• Pronto riscatto europeo e prima vittoria esterna dell’Umana Reyer in Basketball Champions League: Rosa Radom battuto 71-81
  • BCL: Umana Reyer Venezia – medi Bayreuth 70-67

    14 novembre 2017

     

    Parziali: 23-17; 41-30; 56-51

    Umana Reyer: Haynes 5, Peric 7, Johnson 8, Bramos 3, De Nicolao 1, Jenkins 6, Orelik 12, Bolpin ne, Ress 3, Biligha 12, Cerella 2, Watt 11. All. De Raffaele.

    Bayreuth: Robinson 5, Cox 5, Linhart 8, Doreth, Seiferth 14, McCrea, Wachalski 7, Amaize 22, Brooks 6, York. All. Korner.

    L’ennesimo finale in volata regala all’Umana Reyer la preziosa vittoria per 70-67 sul medi Bayreuth, che consente di mantenere il primo posto solitario a una giornata dalla fine dell’andata del girone C di Basketball Champions League.

    Gli orogranata (in campo con Haynes, Jenkins, Bramos, Peric e Watt) partono nel migliore dei modi, con la schiacciata di Watt dopo rimbalzo offensivo, e, dopo una fase in cui le entrambe squadre si affidano primariamente (ma con scarsa efficacia) al tiro pesante, Peric e le triple di Haynes e Jenkins costringono la panchina tedesca a chiamare time out sul 10-0 dopo 4′ e a cambiare quattro quinti del quintetto. L’inerzia però non cambia, perché Watt trasforma un ottimo assist di Peric (12-0) prima dei primi due punti del Bayreuth, che arrivano quasi a metà quarto. Insieme all’ottima difesa di squadra, un gioco da tre punti di Peric (che però spende subito dopo il secondo fallo) e una tripla di Orelik portano il punteggio sul 18-2 al 6′. Per il medi segna solo Amaize (20-7 al 6’30”), mentre tra gli orogranata è particolarmente ispirato Watt (9 punti al 7′, per il 23-7), anche se pure lui arriva al secondo fallo, con il finale di marca tedesca, trascinato da Seiferth e Robinson, per il 23-17 al primo intervallo.

    Brooks e Amaize portano gli ospiti sul -2 (23-21) all’11’, poi Orelik interrompe l’astinenza offensiva di oltre 4′ per l’Umana Reyer con una tripla, seguita da un contropiede lanciato da De Nicolao (28-21 al 12′). Si erge quindi a protagonista, sia in difesa che in attacco, Biligha, che trascina gli orogranata sul 31-22 al 13’30”, con la risposta tedesca affidata all’ex Linhart: due triple, la seconda allo scadere dei 24”, e 31-28 a metà periodo. Anche Bramos (marcatissimo, senza ritmo e quasi allo scadere dei 24”) colpisce dall’arco e Cerella, al 28’30”, su altro illuminante assist di Peric, riporta l’Umana Reyer alla doppia cifra di vantaggio (38-28). Sono infine i liberi di capitan Ress e Orelik a chiudere il primo tempo sul 41-30.

    Passa un minuto e mezzo, in avvio di ripresa, prima del primo canestro (ancora di Amaize, che poi spende il terzo fallo, poi Haynes e Johnson (su recupero di Watt, anche lui subito dopo pescato nella terza infrazione) allungano sul 45-32 al 22′. Il pressing e la zona tedesca mettono in difficoltà l’attacco orogranata e gli ospiti, con un parziale di 0-8, si riavvicinano sul 47-42 a metà periodo, con il pronto time out di coach De Raffaele. Al rientro in campo, uno spettacolare alley-oop di De Nicolao per Biligha e una tripla di Johnson consentono all’Umana Reyer di allungare sul 52-44 al 26′, ma il Bayreuth non molla, riavvicinandosi fino a -4 (53-49) al 27’30”. Nel finale di quarto il protagonista è Jenkins, che riporta gli orogranata avanti di 7, prima del canestro finale di Linhart per il 56-51.

    L’Umana Reyer cerca molto Biligha in avvio di ultimo periodo e il centro risponde con otto punti (tra cui un altro alley-oop di De Nicolao convertito in schiacciata) e gli orogranata riprendono sette punti di vantaggio, mantenendoli fino al 64-57 al 33′. Quattro di fila di Amaize riavvicinano il medi sul 64-61 a metà quarto, con pronto time out veneziano. Il punteggio rimane bloccato fino alla tripla di Johnson da 8 metri per il 67-61 al 36’30”, poi quattro di Seiferth valgono il 67-65 con cui si entra nell’ultimo minuto. Non si segna più e, dopo la tripla fallita da Johnson, si arriva all’ultimo possesso ospite con l’Umana Reyer che ha tre falli da spendere. Il primo è il quarto di Watt (-13”), con pronto time out Bayreuth. Johnson difende forte su Cox che però, con un tiro che balla a lungo sul ferro, riesce a impattare a quota 67 a 5” dalla sirena. Il time out, stavolta, è orogranata e i falli da spendere sono tedeschi: Robinson ferma Haynes a -3”, poi Orelik, sulla sirena, infila la tripla della vittoria per 70-67, perché mancano 0,02 secondi e nemmeno l’autocanestro finale di Bramos sulla rimessa tedesca arriva in tempo utile.

    50 Commenti in questo articolo

    1. bondsan63

      Fioi al tiro de Orelik so salta’sul divano come al tiro de Bramos in gara 5 co Trento. … go rotto ea moea…. FORZA REYER

    2. bondsan63

      dimenticavo di dirvi che in gara 5 ero al Taliercio oggi a casa….sigh….FORZA REYER

    3. Ostregafioi

      Se dura fino alla fine dei due campionati mi va bene anche così. Aggiorno il mio stato: divertito.

    4. Nitran-go

      Magari sono visionario, ma mi sembra che wdr pian piano stia facendo crescere uno alla volta tutti gli elementi di questa squadra. Io non leggo casuale un Jenkins in starting five e un Biligha molto cercato e finalmente ben trovato. Questi tedeschi non mi sembravano neti, pardon, incapaci. Hanno sbagliato tanto, sì, come noi, ma stavolta la difesa mi pare abbia funzionato.

    5. canestrelli

      Abbiamo vinto nonostante la serata di scarsa vena dei nostri tiratori. Ma la Reyer, si sa, ha tante frecce al suo arco. Così Orelik ci ha messo una pezza alla fine. E a compensare la giornataccia delle guardie, questa volta ci hanno pensato i lunghi tra i quali si è messo finalmente in luce Biligha.
      Mai una vittoria tranquilla. Mai una serata senza patemi. Un po’ di pazzia comunque non guasta, soprattutto quando si vince, anzi solo quando si vince.

    6. acetone

      La concentrazione dei giocatori è rimasta in spogliatoio. Svogliati come non li ho mai visti e poco rispettosi del pubblico pagante. Era importante vincere e abbiamo vinto ma non si può giocare una partita in questo modo. Mi dispiace. Speriamo solo che sia stata un caso sporadico perché così in prospettiva futura la vedo dura. Ultimamente mi sembra che si faccia di tutto per perdere le partite. Difesa impalpabile e gestione del gioco in attacco lento e senza idee. Io la vedo così…

    7. paper861

      bene o male ci metterei la firma…pur con tutti i difetti che noi sul blog elenchiamo continuiamo a vincere..oggi un buon Biligha ha dato un ottimo contributo e spero prenda fiducia poiché il suo atletismo ci serve molto. visto anche ùn cerella utile ed ora un Po di relax fino a sabato..FORRZA REYER

    8. Continua il sodalizio di RBM con i Nostri Eroi,canestrelli ha ben sintetizzato la
      serata,sempre avanti nel punteggio per poi nel finale complicarci un po la vita
      loro hanno difeso meglio di noi mettendoci appunto in difficoltà nel finale e
      grazie a San Orelik abbiamo portato a casa i due punti,sempre primi in classifica
      e soprattutto il risveglio di Biligha servito molto bene,ricarichiamo le batterie
      per sabato augurandoci di arrivare nei finali con meno affanno e finora anche un
      pizzico di fortuna ci ha sostenuto il che non guasta,visto bei giochi da sotto
      cosa che l’altr’anno era impensabile,Saluto la piccola curva,Mape,Mamba,ve,Robertoc
      un saluto particolare a Dalipagic assente più che giustificato e i compagni di
      banco Mau60,Paper,Lele62 e Bepi,Notte a tutti e Forza Reyer.

    9. ve66art

      So tronfio!!! E anca contento! Acetone, non credo fossero stati svogliati, credo di converso che gli avversari sono stati molto bravi ad impedire i tiri da 3. Tranne l’ultimo…ahahahahah

      Squadra de mati da legare ma massa talentuosi!!! Braviiiiiiiii

    10. Codroipo

      Palla al lituano, tiro ignorante e tutti a casa!!!

    11. ale70

      Mamma che pazzi!!!!! Bene così …oggi bene i lunghi…fattore importante visto la loro fisicità

    12. Nitran-go

      Se è Brescia a vincere col tiro ignorante finale, sono forti, se lo facciamo noi siamo svogliati. Niente ciò, siamo alle solite. Magari ci si scorda anche che prima si andava sotto nei primi quarti e poi si recuperava, mentre ultimamente si va avanti subito e poi si prende, direi lo scontato, recupero degli avversari. Evidentemente vedremo commenti leggermente positivi solo quando saremo Zalgiris contro Milano. Mi aspetto già di tutto nel dopo Pistoia, che, vi dico subito, non asfalteremo.

    13. Pelluto66

      Unico neo giusto per rompere un po’:………………..ma perche’ Bolpin non entra piu’? …..misteri…..

    14. Nitran-go

      Condivido il tuo unico neo, Pelluto, anche perché detta così pare che anche tu come me abbia visto una partita diversa rispetto a qualcuno qui. Trovo che sia poco rispettoso nei confronti dei giocatori soffermarsi su quei 2-3 minuti finali in cui obiettivamente abbiamo giocato male, dimenticando i rimanenti 37-38 in cui invece abbiamo giocato un’ottima partita. Certo, c’è da migliorare, perché in quei 2-3’ non sempre c’e S. Orelik o S. Haynes o S. Bramos. Ma intanto vogliamo prenderci qualche non meno oggettivo miglioramento? Li devo elencare?

    15. Paolo Miro

      Se volé ghe credé sennò fe voialtri:
      par el compleanno li me ga regalà la magia col tricolor del scudeto vinto e cussì la go messa par la partìa co l’AEK….e dopo par verificar anca par la partìa co Torin.
      Mi me torno a meter quea mia storica granata co le scrite in oro. Forza Reyer!

    16. Codroipo

      Secondo me nella partita di ieri ci sono stati diversi miglioramenti. Proprio perché era una di quelle partite in cui i tiri non entrano (succede) e alla fine eravamo stanchi sia noi che loro (e anche questo succede giocando di continuo) … abbiamo tenuto alta l’intensità difensiva e non ci siamo fatti massacrare a rimbalzo nonostante loro fossero dei bei manzi. Mi è sembrata un’ottima vittoria ieri

    17. Paolo Miro

      Sulla partita di ieri sera la butto là:
      sono consapevole che chi vince sempre nei finali punto axpunto ha necessariamente qualcosa in più degli avversari come per esempio maggior determinazione e/o maggior volontà di vincere, oltre che più lucidità, ma ho la netta sensazione che si sta eccessivamente sfidando la Dea Bendata. O no?

    18. DuviSuper

      a parte l’ultima con 3 secondi da giocare, le ultime 3 azioni sono state completamente contro ogni logica di questo sport, anche considerando che ormai si gioca tipo luna park a chi fa centro da più lontano.
      Anche Haynes ne ha buttate via un paio assurde alla fine, ma li almeno c’e’ il beneficio del dubbio di un paio di falli non fischiati.
      un bel time out per organizzare un tiro da 8 metri sul +2 a 38 secondi dalla fine è qualcosa di veramente bizzarro

    19. Nitran-go

      No Paolo, scusa, non è fortuna, è talento. Se avesse segnato Biligha la tripla ti direi di sì, ma da Orelik te la puoi aspettare, come da altri del resto, come non te la puoi aspettare da altri di altre squadre italiane che ho visto, che hanno meno talento. C’è indubbiamente ancora molto da lavorare, ci mancherebbe, ma si è iniziato e si sta proseguendo sulla strada giusta.

    20. Paolo Miro

      Ma infatti Nitran, infatti….l’ho scritto anch’io se leggi bene. Io dico solamente che i nostri stanno (nemmeno tanto velatamente) tentando di perderne qualcuna giustocper dar l’impressione (ma solo quella) che possano esser superati, ma guardacaso trovano sempre squadre più “brave” in tal compito. Non è colpa dei nostri se gli altri son più scarsi 🙂

    21. Paolo Miro

      Battute a parte….grazie ai giocatori per avermi fatto rivivete quasi uguali le sensazioni del finale di partita 5 vs. Trento. Attorno a me nelle facce e nell’esultanza dei tifosi ho letto le stesse emozioni. Matta di una Reyer!

    22. Nitran-go

      Senza offesa Paolo, non è difficile leggerti, neanche per me. Il tuo dire “ho la netta sensazione che si sta sfidando la Dea Bendata. O no?” non riesco a leggerlo meglio di così e per me è no.

    23. Paolo Miro

      D’accordo Nitran. La provocazione era ed è d’obbligo e l’ho ulteriormente enfatizzata ironicamente ne .successivo post. Perché quando mi sono transitati davanti per il “gimme 5″ a fine gara, i giocatori avevano che si voglia o no, la classica espressione dello sceriffo di quello spot pubblicitario degli Anni ’80 (che dovresti ricordare) mentre esclamava:”grazie stella!”.
      E non gli si può dar torto dato che la “fortuna” va inseguita (ma non sfidata) e bisogna sapersela guadagnare (audaces fortuna juvant).
      Però come in una coperta troppo corta, ora che scendono in campo più concentrati e non prendono imbarcate all’inizio, si complicano la vita nei finali. E quindi: fino a quando girerà dritta? Speriamo per 6-7 mesi 😉

    24. Paolo Miro

      Nell’esprimere condivisione con quanto scritto da Duvisuper (tutti attorno a me in postazione dicevano la.stessa cosa specie sui falli a disposizione non spesi), volevo “rispondere” a Codroipo: secondo me non ci sono stati né miglioramenti né peggioramenti. La squadra ormai gioca a memoria e NON CI STA a perdere!
      Che si giochi bene o male la volontà di vincere sovrasta tutto e tutti e ciò non può che far ben sperare perché è così che si va lontano. E con ciò mi allaccio alla dipartita sportiva di alcuni elementi che (sempre secondo me) non avrebbero più avuto la stessa determinazione in quanto appagati dallo scudetto conquistato che ora i “nuovi” hanno intenzione di bissare e quindi forse involontariamente ciò che qualcuno ha giudicato un male ora si sta tramutando in un fattore positivo.

    25. LAE 9

      La cosa più sensata è stata quella di tentare il tiro da 3 allo scadere ed è andata bene perché ha funzionato lo schema per far arrivare la palla al miglior tiratore. Comunque non abbiamo vinto di c…o, se non entrava c’era ancora il supplementare e le probabilità di vincerla erano sempre alte.

    26. Paolo Miro

      LAE9 da cosa ti deriva la sensazione che “le probabilità di vincerla erano sempre alte.”?
      A me la squadra sembrava abbastanza in stato confusionale sennò non si spiegano le “scelleratezze” (nonostante la panchina) degli ultimi 60 secondi.

    27. Steven69

      Volete sapere perchè abbiamo vinto ieri sera per il tiro da tre punti scoccato da Orelik? Perchè dopo l’ultimo time out, Gedi era a pochi passi dalla mia postazione e gli ho gridato “Vai Gedi”, e lui avrà sentito il mio urlo, si sarà caricato ancora di più e la tripla segnata allo scadere è stato il più bel regalo che mi avesse fatto.
      Cmq non si può avere diversi punti di vantaggio all’inizio (v. Cantù) ed essere recuperati dalle squadre avversarie. C’è qualcosa che non torna. Capita anche qualche amnesia (v. Peric che fa e disfa continuamente), De Nicolao devo ancora capirlo, Watt sembra un polipo con quelle braccia, il capitano Tomas x quei pochi minuti che gioca è da fargli sempre un monumento, il greco se ha una difesa asfissiante non riesce a liberarsi tanto facilmente (a parte ieri sera con la tripla), i due negretti (Marquez e DJ) dovrebbero avere più testa sulle spalle e ragionare di più con il cervello (MA VA BENE COSI’). Cmq la prossima gara (come tutte) è sempre incerta: TUTTO DIPENDE DAI 10 CHE SCENDONO IN CAMPO.

    28. DuviSuper

      Da domani in vendita dei mini abbonamenti speciali validi solo per gli ultimi 55 secondi e i supplementari di ogni partita della reyer

    29. Black Mamba

      Per tutti coloro che aspettano un serio minutaggio per Riccardo Bolpin io credo
      che WDR lo stia controllando e catechizzando a dovere!
      Ergo: se il ragazzo nelle prossime uscite confermerà quanto di buono dimostrato nelle
      partite che ha disputato fino ad’ora potremmo considerarlo un valore aggiunto!!

    30. Black Mamba

      Mi chiedo però perchè ieri sera, negli ultimi secondi finali, non abbiamo speso quei falli
      necessari per far terminare la partita con palla in mano a loro!
      Grazie per la delucidazione.

    31. Codroipo

      Mamba, avevamo ancora un fallo da spendere ma quando l’avversario di DJ è partito dritto per dritto secondo me a quel punto fargli fallo era rischiosissimo perché se lancia la palla in aria gli arbitri lo mandano in lunetta. Credo che in quel caso sia meglio difendere e far si che si guadagni il canestro … però è una mia opinione

    32. LAE 9

      Rispondo a Paolo Miro. Ho scritto che le probabilità erano alte, quindi non ne avevo comunque la certezza, perché loro mi sono apparsi molto più affaticati e con una panchina più corta della nostra questo era un primo handicap. Nelle partite finite ai supplementari sinora ne avevamo persa solo una con Atene a dimostrazione della concentrazione e durezza mentale che fa parte delle caratteristiche del gruppo quando ci si gioca il risultato in pochi minuti di gioco. Infine perché con noi giocano personaggi come Orelik, Haynes, Bramos e Johnson che con la loro classe da soli possono risolvere una partite (infatti l’abbiamo vinta prima dei supplementari con un tiro “illegale” di Gediminas a 0,2 secondi dalla fine.

    33. Paolo Miro

      Giusto LAE9. E finché gira dritta nessuno può fiatare.
      Solo che nei finali punto a punto bisognerebbe SEMPRE usare tutte le possibilità che si ha a disposizione e ieri seta appunto non lo si è fatto come invece invicavano tutti in postazione stampa. Ecco perché stamattina parlavo di sfida alla fortuna (pur se non è stato con essa che abbiamo vinto).

    34. Paolo Miro

      A me però sembra impossibile che con nessuna squadra si riesca a vincere prima del rush finale e con un margine più ampio. C’è qualcosa che non torna. Oppure è un caso.
      Ma Sherlock Holmes diceva:”due coincidenze fanno una prova”.

    35. E intanto Pistoia arriva decimata dagli infortuni…….

      Forza Reyer!

    36. Black Mamba

      Dobbiamo vincere con una prova convincente senza andare in campo pensando che loro sono decimati
      dagli infortuni!
      Le 4 partite successive di campionato contro: Avellino, Reggio Emilia, Brescia e Sassari ci daranno delle
      risposte sul nostro stato di salute e sul futuro.
      Forza ragazzi.

    37. Nitran-go

      Mah, vincere di 6 o di 30 cambia poco. Prioritario è vincere e so che molti di voi lo danno per scontato e se ci saranno momenti difficili e qualcuno che giocherà male, apriti cielo. Un pelino sotto questa priorità c’è non farsi male. Il resto sono le nostre chiacchiere.

    38. fabrizio

      Nitran, contro una Pistoia che si presenta senza Mcgee, Sanadhe e, notizia di oggi, pure Kennedy e che è reduce da 5 sconfitte consecutive di cui l’ultima, in cui ha segnato in tutto 42 punti, di quasi 50 punti contro una Reggio che non aveva mai vinto, beh…..vincere soffrendo anche questa volta o con un divario inferiore ai 10 punti sarebbe veramente avvilente, senza se e senza ma!
      Sì, certo, tutti vanno comunque rispettati, la palla è rotonda, si entra sempre 5 contro 5 in campo e bla bla bla ma in questo caso, non prendiamoci in giro e non giriamoci intorno, questa è una partita da vincere con più di venti punti di distacco facendo scendere in campo per la maggior parte chi gioca meno e chiudendo la gara già all’intervallo, punto e basta!

    39. Nitran-go

      Secondo me parti da un presupposto sbagliato. È innegabile che siamo nettamente favoriti, ma mettere le mani avanti e dire che sarebbe avvilente se non vincessimo di almeno 20 punti non fa bene, perché matura delle aspettative che se non vengono rispettate hanno ricadute negative. Per fortuna wdr e la squadra non siamo noi, penso che sapranno affrontare bene questa partita che presenta comunque delle insidie, se ritenuta troppo facile.

    40. Nitran-go

      Scusa se insisto Fabrizio, se segui un po’ il calcio, una Juventus-Benevento di quest’anno e una Roma-Lecce di 2-3 decenni fa, tanto per fermarsi a due esempi, non insegnano proprio niente? Anche nelle piccole attività agonistiche (di persona potrò anche dirti la mia) prendere sottogamba l’avversario o avere un atteggiamento supponente non fa mai bene.

    41. ve66art

      Il basket è bello perché nulla è mai scontato! In eurolega accade di tutto, squadre che perdono di 25 vincono dopo due giorni di 30, recuperi impossibili come quello del bamberg contro Barcellona o dell’olympiacos….! Andiamo piano per cortesia, perché se tutto fosse così “matematico” lo scudo sul petto ce l’avrebbe Milano e non Venezia!!!

      E poi mi girano i maroni quando sento parlare di fortuna o di sfortuna. Questo sono “costrutti attributivi” che risiedono solo nella mente bacata di chi ne afferma l’esistenza!

    42. fabrizio

      Nitran, con quello che ho scritto non voglio dire che Pistoia è una squadraccia o è scarsissima, anche perchè è poi guidata da un allenatore che stimo molto e lo considero un guerriero come quando giocava, cioè Esposito: dico solo che l’affrontiamo in un momento che è davvero ai minimi termini non solo come giocatori ma anche come condizione psicologica e quindi non vedo come una Reyer appena normale (e ribadisco appena!) non dia almeno 20 punti ai toscani che si presenteranno al Taliercio nelle (sottolineo ATTUALI) condizioni!
      Poi, il Roma – Lecce 2 a 3 come il Perugia – Juve 1 a 0 sotto il diluvio di anni orsono accadono una volta ogni 60 anni come noi che ci facciamo eliminare dalla Svezia in una disfatta clamorosa e totale anche perchè il non qualificarsi ai mondiali avrà gravi ripercussioni pure economiche: quindi, con questo voglio dire che può anche accadere che perdiamo contro Pistoia ma sarebbe una sorpresa talmente incredibile che la potrei paragonare, toh..per farti un esempio, allo scudetto vinto nel calcio nel 1985 (se non ricordo male l’anno preciso) dal Verona.
      Per chiudere, pertanto, a mio parere non si tratta di creare aspettative ma di espletare un compitino ino ino e, ribadisco, col massimo rispetto per i toscani e con la massima solidarietà nei loro confronti per il periodo complessivo che stanno attraversando.

    43. RobertoC

      Il compitino ino ino….ah ah Fabrizio da oggi sarai Flanders!!!!

    44. RobertoC

      Il vicino dei Simpson

    45. LAE 9

      Bisognerà avere il massimo rispetto per Pistoia, questo significa partire con il quintetto migliore all’inizio e cercare, come credo accada sempre, di centrare il massimo numero di canestri possibili. Per vincere di 20/30/40, e non dar modo ai lamentosi di sfogarsi in questo forum, bisognerà mantenere sempre la concentrazione alta e tenere in campo i giocatori migliori per il più tempo possibile. Ma siccome del parere dei tifosi il coach e la società giustamente se ne fregano, ritengo verrà presa la decisione più saggia e cioè quella, una volta acquisito un vantaggio rassicurante, di far riposare i giocatori più utilizzati sinora e di gettare nella mischia le seconde linee ad affinare schemi ed intesa con i compagni. Credo che tutti saranno d’accordo che rischiare magari infortuni o affaticamenti solo per mortificare Pistoia con un trentello/quarantello, sarebbe pericolosamente controproducente.

    46. Paolo Miro

      Seconde linee?!? E chi sarebbero quest’anno?
      Non ne abbiamo, spiacente (ed è per questo che gli avversari vanno e andranno in tilt!).

    47. germa

      Mi piacerebbe vedere parecchio in campo il quarto figlio di LaVar Ball: Ball Pin (o Pin Ball…detto “flipper” dagli amici!).

    48. ve66art

      Tutti già a cantar vittoria! Allora cosa la si gioca a fare? Occcciiiooooo

    49. Paolo Miro

      Dito de venere 17 la podarìa sembrar un anatema 😀

    50. LAE 9

      Paolo, chi come De Nicolao Biligha Cerella Bolpin Jenkins di solito ha meno minutaggio considero come seconde linee o se preferisci, seconde scelte. Veart se dobbiamo preoccuparci di non battere ampiamente Pistoia siamo messi proprio tanto male.

    Scrivi un commento

    Per poter inviare un commento devi essere registrato.
    Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login