• Pronto riscatto europeo e prima vittoria esterna dell’Umana Reyer in Basketball Champions League: Rosa Radom battuto 71-81
  • Domenica 9 ottobre alle ore 18,00: Fila San Martino di Lupari – Umana Reyer Venezia

    12 gennaio 2018

    Continua il tour de force dell’Umana Reyer che, dopo aver staccato il biglietto per il Round of Eight di Eurocup a spese delle transalpine di Saint Amand, dovrà ritrovare immediatamente energie e concentrazione per affrontare al meglio la formazione di San Martino di Lupari.
    Quarto in classifica a quota 16, ma con una gara in meno che verrà recuperata mercoledì 17 a Ragusa, il team capitanato da coach Abignente, dopo una partenza ad handicap dovuta alle sconfitte patite nelle prime due giornate contro Napoli e Schio, ha inanellato una serie di cinque risultati positivi prima di lasciare i due punti sul parquet del Palatagliate contro le campionesse d’Italia in carica. Superato indenne lo scoglio Vigarano, è arrivata una nuova battuta d’arresto di fronte al proprio pubblico contro Napoli, seguito da un prestigioso successo contro Schio al termine di un incontro vietato ai cardiopatici.
    Nell’ultimo match disputato, le “Lupe” si sono sbarazzate agevolmente di Battipaglia e, pertanto, scenderanno al Taliercio con intenzioni oltremodo bellicose, consapevoli che espugnare il legno veneziano significherebbe raggiungere le lagunari superandole per effetto della differenza canestri favorevole e, in caso di un successivo risultato positivo a Ragusa, compiere un ulteriore balzo verso la vetta.
    La gara giocata a fine ottobre tra le mura del Palazzetto di via Leonardo da Vinci fu particolarmente intensa e intrisa di pathos visto che, dopo un primo quarto chiusosi in parità assoluta, le orogranata riuscirono a prendersi un ampio margine di vantaggio, andando all’intervallo lungo sul +16. Al rientro sul parquet, trascinato da una Megan Mahoney stratosferica, San Martino riuscì ad erodere minuto dopo minuto il divario imponendosi poi nella volata finale con il punteggio di 65 a 59 e decretando per le veneziane la prima sconfitta stagionale.
    Le lagunari, superato un momentaneo periodo di appannamento, hanno peraltro saputo ritrovare al loro interno grande forza di squadra e le giuste motivazioni per ricompattarsi collezionando una serie di importanti vittorie in Campionato e nella rassegna continentale.
    Le ragazze di coach Liberalotto sono quindi pronte per questo nuovo appuntamento e si appellano al loro pubblico chiedendo di essere sostenute da una degna cornice di fede reyerina capace di contrapporsi alla prevista massiccia presenza di aficionados luparensi pronti a festeggiare Angela Gianolla, che, proprio sul suo ex parquet, raggiungerà le 450 presenze in Serie A, collocandosi al terzo posto tra le giocatrici in attività, alle spalle dei due “mostri sacri” Masciadri e Macchi.
    (s.v.)

    Scrivi un commento

    Per poter inviare un commento devi essere registrato.
    Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login