• Pronto riscatto europeo e prima vittoria esterna dell’Umana Reyer in Basketball Champions League: Rosa Radom battuto 71-81
  • Eurocup Women: Umana Reyer Venezia – Elfic Fribourg 77-37

    11 ottobre 2017

    Parziali: 29-9; 44-19; 54-25

    Umana Reyer: Micovic 5, Bestagno 22, Carangelo 7, De Pretto 4, Sandri, Ruzickova 10, Dotto 7, Madera 10, Zecchin, Togliani 6, Smorto, Walker 6. All. Liberalotto.
    Friburgo: Fora 2, Zimmermann ne, Zali 2, Delaquis, Rol 9, Williams 4, Giroud 8, Trebec 6, Jacquot ne, Mayombo 6. All. Plassard.

    Netta e convincente vittoria nell’esordio europeo dell’Umana Reyer in Eurocup Women 2017/18: l’Elfic Friburgo esce sconfitto dal Taliercio con un rotondo 77-37.
    Le orogranata scendono in campo ancora senza Kacerik e Riquna Williams, mentre Walker è regolarmente al fianco delle compagne, anche se partono in quintetto Carangelo, Dotto, De Pretto, Ruzickova e Bestagno. E’ proprio l’ex Schio, fin dalle prime battute a imprimere il proprio marchio alla partita: con 8 punti personali (gli altri 3 sono una tripla della capitana Carangelo), dopo 2’30” è 11-0, con Friburgo già costretta a chiamare un time out. Ma l’Umana Reyer fa tutto alla perfezione, sia in attacco che in difesa: recuperi, rimbalzi e assist (in particolare evidenza, in questo fondamentale, Valeria De Pretto) così, a metà periodo, è addirittura 20-2. Giroud mette subito dopo il primo canestro dal campo svizzero dopo i liberi di Mayombo, ma le orogranata, nonostante un’astinenza offensiva di 2’30”, non pagano dazio e anzi, dopo le triple di Micovic e Carangelo e altri due di Bestagno su assist di Walker vanno al primo intervallo sul 29-9. L’inerzia non cambia. Dopo una bella stoppata di Walker, Ruzickova riscrive il massimo margine al 12’30” (35-12), poi è Dotto, con una serie di accelerazioni, a dare il +26 (40-14) a cavallo di metà periodo, prima del terzo fallo di Ruzickova. Nel finale di tempo, l’Umana Reyer provoca il terzo fallo di Giroud e Williams e, sui liberi di Bestagno, va all’intervallo lungo sul 44-19.
    Si segna poco a inizio ripresa. Ci vogliono 3′ per i primi due punti, di Trebec, a cui risponde Micovic su assist di Bestagno. Rol dà a Friburgo il -21 (46-25) al 24′, con Walker che, pur ancora senza sbloccarsi in attacco, mette a referto una serie di giocate preziose (stoppate, difesa, rimbalzi e assist). E’ ancora Bestagno a trovare, al 26’30”, un canestro significativo: quello del +29 (54-25, che sarà il punteggio all’ultimo intervallo). In avvio di ultimo periodo entra in campo anche Madera, subito protagonista di una tripla, rispondendo al -23 (54-31) delle ospiti al 31′. L’Umana Reyer doppia le avversarie al 33′ (62-31) sulla seconda tripla della partita di Togliani e al 35’30” (66-33) sul primo canestro della partita di Walker. Il finale di partita, in cui trovano spazio e minuti anche Smorto e Zecchin, vede vera protagonista Madera, che dà due volte il +40: la seconda con la tripla che le vale la doppia cifra e chiude il match a 2” dalla fine sul 77-37.

    2 Commenti in questo articolo

    1. alcione

      Vittoria molto netta contro una squadra tecnicamente inferiore, ma brave le ragazze ad essere concentrate per l’intera partita e il divario di 40 punti è stato frutto dell’impegno continuo anche delle giovanissime messe in campo. Una nota di merito per Martina Bestagno (decisiva fin dall’inizio e autrice di 22 punri) e di Sara Madera che ha giocato 10′ importanti siglando 10 punti con grande qualità. Una citazione anche per Anna Togliani che si è disimpegnata nolto bene.

    2. Paolo Miro

      Ip non ho.ben chiaro se era la Reyer più forte dell’anno scorso o Friburgo più debole visto che nella passata edizione vincemmo.di 3 e di 7 punti.
      Certo che senza anche la Williams….
      Ora vediamo se in campionato si fa il colpaccio con Schio stanca dalla trasferta perdente in Turchia conto la. squadra che ci eliminò nei quarti in Eurocup exche quest’anno fa l’Eurocuga.
      Nel nostro girone poi c’è da temere solo le tedesche del.Wasserburg vincenti a Brno con ampio divario.

    Scrivi un commento

    Per poter inviare un commento devi essere registrato.
    Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login