• Pronto riscatto europeo e prima vittoria esterna dell’Umana Reyer in Basketball Champions League: Rosa Radom battuto 71-81
  • Movistar Estudiantes – Umana Reyer: De Raffaele post partita

    06 dicembre 2017

    Coach Walter De Raffaele al termine della partita vinta allo scadere dal Movistar Estudiantes 81-80. Ora gli orogranata sono primi in classifica a pari merito con il SIG Strasbourg.

    11 Commenti in questo articolo

    1. Paolo Miro

      Mah….l’unica parte piena.del bicchiere, oltre a.quella dello riuscire a restar in partita fino alla fine, mi sembra sia il fatto che i risultati delle altre squadre sia in C.L. che in campionato ci stanno aiutando a restar a galla, ma.il credito prima o poi finirà e a quel punto SPERIAMO che i giocatori ti ascoltino caro Walter. Ma col cervello e non solo con le orecchie come sta accadendo da troppo tempo!

    2. RaffaelePisu

      Ultime parole molto gravi verso l’attitudine ad ascoltare dei giocatori

    3. Paolo Miro

      Quali? Le mie o le sue?
      Perché me par proprio che uno dica una cosa e staltri ne faccciano un’altra. Correggimi se sbaglio…

    4. Black Mamba

      @Raffaele Pisu. Daiiii. Lo sai cosa intendeva WDR! Sabato sera Bramos ha detto all’orecchio
      di DJ di sbagliare il tiro e non l’ha sbagliato.
      Probabilmente ieri sera avrà detto di restare con palla in mano fino all’ultimo
      secondo e poi tirare. E’ andata diversamente. Pazienza!
      Non puoi sempre fare un processo alle intenzioni o ai giocatori. il Basket è
      bello perchè non sai mai quello che puo’ succedere durante una partita (ve66art insegna).
      E poi leggendo il tuo commento sulla partita di ieri: Denik male, DJ male, Quez male…..
      Ah, ma tu sei quello che adora Mike Green!!!
      Ho capito.

    5. Paolo Miro

      Bllack Mamba…sempre un “verde” el ga davanti ai occi! 🙂

    6. Paolo Miro

      …..solo che invesse che un “Hard Green” gh ttoca ciuciarse un “Light Green”. Hihihihi!

    7. Dalipagic Oeè

      Beh non vista la gara ma come al solito basta vedere gli ultimi 30″(è un ovvia provocazione!).
      DJ è stato un pollo a beccarsi quel canestro da 3 in faccia, infatti dopo che ha riparato segnando il +2 , WDR ha voluto Cerella in difesa…
      Purtroppo Cerella ha difeso bene, ma non benissimo e ha rischiato di prendere in faccia un tiro che direi aveva un buon 60% di possibilità di entrare di fatto un tiro da 3 con l’uomo vicino ma che non mi disturba…

      FORZA REYER

    8. provolino

      Paparino tanto per cambiare hai rotto. Di qua e anche di là

    9. germa

      https://www.sportando.com/m/it/italia/serie-a/256765/pallacanestro-reggiana-si-ferma-amedeo-della-valle-salta-venezia.html

    10. paper861

      VIsto di Della Valle assente, grazie Germa.
      Onestamente mi piace come gioca Amedeo e mai lo avrei escluso dalle nazionali essendo un talento che se lasciato libero di creare trova la sua massima espressione.
      Il lato positivo è che spero in una serata un pò più tranquilla senza di lui in campo ma mai dire mai!!
      Altra considerazione…gli infortuni prima o poi capitano a tutti, soprattutto giocando ogni 2-3 gg.
      FORZA REYER

    11. Paolo Miro

      Leunen in forse, D’Ercole con un problema agli adduttori, Fesenko proverà ad allenarsi. Anche ad Avellino non si ride. Ciònonostante Reggio potrà schierare un quintetto titolare dopo un’infinità di tempo e guardacaso contro chi? 🙁
      Cmq sta aria da big-Match io proprio non la sento perché la sfida non si può considerare una “classica” e il ricordo delle battaglie degli anni scorsi non fa testo. Non lo può fare perché una partita diviene big-match quando le 2 avversarie sono ai piani alti della classifica oppure si contendono qualcosa di importante. Non si verifica né una né l’altra cosa e seppur alla Reyer i 2 punti servano ed è quasi costretta a ottenerli dato che gioca in casa, chi ha tutto da perdere è Reggio che rischia di trovarsi da sola in fondo alla classifica e che giocherà col coltello tra i denti. I nostri devono solamente evitare di “distrarsi” ancora una volta per evitare che possa diventare una brutta abitudine come quella deprecabile di giocarsi le partite negli ultimi 60 secondi. Ma big-Match proprio no.

    Scrivi un commento

    Per poter inviare un commento devi essere registrato.
    Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login