7DAYS EuroCup: Umana Reyer nel Gruppo B

12 Luglio 2019

E’ un Gruppo B durissimo quello dell’Umana Reyer, uscito dall’urna di Barcellona in occasione dei sorteggi della 7Days Eurocup. Gli orogranata, che disputano per la seconda volta nella storia l’Eurocup, affronteranno squadre costruite per la vittoria finale come i russi del Lokomotiv Kuban Krasnodar e i serbi del Partizan Belgrado, insieme ai lituani del Rytas Vilnius (arrivati fino ai quarti di finale nella passata edizione), i turchi del Tofas Bursa e i francesi del Limoges.

Il calendario dell’Umana Reyer

1) 2 ottobre Umana Reyer – Partizan Belgrado
2) 9 ottobre Lokomotiv Kuban Krasnodar – Umana Reyer
3) 16 ottobre Umana Reyer – Tofas Bursa
4) 23 ottobre Umana Reyer – Limoges CSP
5) 30 ottobre Rytas Vilnius – Umana Reyer
6) 6 novembre Partizan Belgrado – Umana Reyer
7) 13 novembre Umana Reyer – Lokomotiv Kuban Krasnodar
8) 20 novembre Tofas Bursa – Umana Reyer
9) 11 dicembre Limoges CSP – Umana Reyer
10) 18 dicembre Umana Reyer – Rytas Vilnius

Il commento di coach De Raffaele:

“Il nostro è un girone molto duro in cui ci sono squadre candidate ad arrivare in fondo, ma noi siamo concentrati su noi stessi e siamo contenti di tornare a disputare questa competizione di alto livello, dopo il debutto di quattro anni fa. E’ un girone molto stimolante perché affronteremo squadre di grande valore che hanno tanta esperienza in Eurocup. Noi cercheremo di fare il meglio possibile, affrontando come sempre una partita per volta con fame ed umiltà”.

Breve storia delle avversarie:

Il Lokomotiv Kuban ha vinto l’EuroCup nel 2012/13 ed è arrivato terzo in Eurolega nel 2015/16. Nell’ultima stagione ha raggiunto i quarti di finale sia nella VTB United League che in EuroCup.

Il Rytas Vilnius ha vinto l’ULEB Cup nel 2004/05 e l’EuroCup nel 2008/09. Finalista dell’ultimo campionato lituano e vincitore della Coppa nazionale, ha raggiunto lo scorso anno i quarti di finale di EuroCup.

Il Tofas Bursa ha chiuso l’ultimo campionato turco al terzo posto. Ha partecipato nelle ultime due stagioni all’EuroCup, fermandosi sempre alla regular season.

Il Limoges è l’unica squadra francese ad aver vinto la Coppa dei Campioni/Eurolega (nel 1992/93) e ha in bacheca anche una Coppa delle Coppe e tre Coppe Korac. Da due anni, accede alle Top 16 di EuroCup, mentre lo scorso anno ha chiuso il campionato francese al settimo posto.

Il Partizan Belgrado è una delle squadre più titolate dell’ex Jugoslavia e della Serbia. Ha vinto la Coppa dei Campioni nel 1990/91 e tre Coppe Korac. Nell’ultima stagione, ha conquistato la settima Coppa di Serbia della sua storia, è arrivata in finale in campionato e, in Europa, è arrivata tra le Top 16 di EuroCup.

37 Commenti in questo articolo

  1. foreveryoung

    Girone tosto direi, con il Partizan rivedremo due vecchie conoscenze, uno da poco andato via da Sassari.. Saranno tutte partite da vedere, nessuna facile. Molto meglio è andata alla Virtus

  2. Ostregafioi

    Alla notizia Thomas ha chiesto l’immediato trasferimento ad altra squadra.

  3. LAE 9

    ci sarebbe una esclamazione veneziana per sottolineare la difficoltà di questo girone ma mi astengo da volgarità

  4. Cattivik

    Se riusciremo a passare, potremmo essere più che contenti
    Forza reyer

  5. steveburttsupestar

    Io vedo un bel girone, ma onestamente nulla di trascendentale. Non vedo perchè non dovremmo considerarle tutte alla nostra portata. Diciamo che, probabilmente, la trasferta in casa del Lokomotiv Kuban è la più impegnativa sia dal punto di vista sportivo che logistico. Mentre dal punto di vista della tifoseria e del “clima” la più impegnativa sarà a Belgrado, ma onestamente non so che tipo di squadra stiano o abbiano allestito…

  6. Paolo Miro

    Secondo me il secondo girone per difficoltà tecnica e il primo per quantità di chilometri da percorrere (però è di buon auspicio che mi ricordi quelli percorsi l’anno delle Final4 di BCL).
    Sicuramente è andata meglio alla Virtus Bologna.
    Una curiosità: reincontreremo Thomas passato al Partizan. Chissà come sarà contento! 😉
    Ho dato un’occhiata agli esiti del sorteggio delle BCL dove partecipano le nostre Sassari e Brindisi e bisogna ammettere che il lotto delle partecipanti è effettivamente di livello complessivamente inferiore.
    Sinceramente non mi ricordo un fico secco della precedente nostra partecipazione di 4 anni fa, ma credo la competitività generale sia aumentata, così come la nostra forza e il Girone permette di ben sperare, a patto di non commetter passi falsi in casa perché le trasferte le vedo parecchio impegnative.
    Mia favorita in assoluto Malaga.
    Buona Coppa a tutti! E forza Reyer alè alè alè!

  7. yam9001

    …tutti esterefatti…nessun commento? la virtus intanto…grande presa

  8. Francesco 64

    Non vedo l’ora di vedere i tifosi del Partizan Belgrado dentro l’acquario … lo smontano e se lo portano i Serbia per allevarci le trote

  9. Paolo Miro

    Te la.toglierai presto la voglia Francesco: la partita è il 2 ottobre. Gara d’esordio. Che dirà molte cose.

  10. Paolo Miro

    @ steveburtsuperstar: puó darso tu abbia rqgionr. Me lo auguro.
    Petò vuoi mettere la composizione di questi gironk con quello della FIBA completamente squilibrati?

  11. Paolo Miro

    Ragione, però e gironi
    Per la precisione. Pardon…

  12. Rab.

    Virtus una botta di c..o allucinante.
    Il girone nostro è duro, ma passando in 4 su 6 la vedo fattibile.
    Magari sarò smentito dai fatti ma il prossimo campionato/EC sarà dura per tutti giocare contro la Reyer.
    Dalle conferme del roster e le poche aggiunte fatte si vede che il livello fisico e difensivo si è innalzato ancora, inserendo certi quintetti gli avversari faranno davvero fatica a passare le nostre linee. L’unico dubbio a mio parere riguarda l’atletismo e la velocità.. vedremo.

  13. Bill

    Girone impegnativo ma alla nostra portata,il Partizan si era strutturato per l’EL,poi la WC è stata data allo Zenit,ma visto che passano in quattro abbiamo ampie possibilità,altrimenti era meglio rimanere in BC.

  14. reyerinoabologna

    Mi pare ne passino 4 su 6…direi più che fattibile.
    La Virtus punta dichiaratamente alla finale di EC perché dal prossimo anno le finaliste hanno il pass per l’Eurolega 2020/21…e la Virtus ha un palazzetto adeguato, anzi due!

  15. Rab.

    Se è per questo Zanetti ne vuole costruire un altro, completamente nuovo, per la Virtus. Sono ultra-ambiziosi e non lo nascondono per nulla, direi anzi leggermente sullo “sborone” andante… certo c’è solo da ringraziarli di investire in questo sport e aver portato in Italia uno straordinario campione come Teodosic. Non sarà quello degli anni d’oro ma è un grandissimo colpo che potrebbe fare bene all’intero movimento, così come el Chacho a Milano.
    Comunque non sottovaluterei il fatto che pure la Reyer ha scelto l’EC al posto della Fiba CL… e non certo per motivi economici.

  16. Paolo Miro

    Eab….capisco dove vuoi parare. Il fatto è che finalista.o non finalista, se non hai tutti i requisiti per parteciparvi, l’Eurolega la vedi col cannocchiale. E uno di questi èil palasport. Che qui da noi si costruirà attorno al 2046-2017. Con buon divertimento per i nostri nipotini.

  17. Rab.

    Paolo, hai perfettamente ragione sulle strutture. Però come dire.. se prima avevo speranze pari all’1%, ora sono al 2%. Raddoppiate quindi, per gli esperti di statistica 😉
    Comunque giustamente il patron predica umiltà e lavoro, e mi trova in perfetta sintonia. Ma l’ambizione di arrivare ancora più in alto, quella c’è, di sicuro.

  18. giama29

    http://www.tuttoveneziasport.it/umana-reyer/hayens-verso-la-virtus-bologna-con-teodosic-gli-emiliani-cercano-di-mettere-su-la-corazzata-3968

  19. Bill

    In merito ad Haynes raccolgo ed estendo l’invito a girare pagina,ha scelto liberamente di escludersi,ora andiamo avanti,per quanto riguarda poi questi presunti roaster stellari,il passato anche recente,è li ha dimostrare che non basta spendere tanti soldi per vincere automaticamente lo scudetto,Milano docet,ritengo che la Reyer parta alla pari sia con Milano che con Bologna,poi il campo,unico giudice,dirà la verità…

  20. Rab.

    Sul punto di Bill d’accordissimo. Anzi, direi che per il roster rodato, un’ossatura sulla quale sono stati fatti pochi innesti, partiamo leggermente avvantaggiati.
    In altre parole.. non scambierei mai un campionissimo per un gruppo che ha trovato la chimica giusta passando attraverso mille difficoltà.
    Questo comunque non contrasta col fatto che stelle come Teodosic e el Chacho preferisco vederle qui in Italia che al CSKA, tanto per dire. Speriamo anzi che questo dia nuovo impulso al campionato italiano e faccia da volano un po’ per tutti.

  21. Paolo Miro

    La faccenda è che noi non ci irritiamo per nulla cone vorrebbe l’articolista perché sto Hayens che cerca di comprare la Virtus BO non giocava da noi. Il nostro era un altro…. 😉

  22. fabrizio

    Direi però che per ambizioni, possibilità economiche e, non per ultimo, perchè siamo i freschi campioni d’Italia, mi aspetterei di assistere anche da parte della nostra Società a un colpo di mercato che sappia replicare agli scintillanti acquisti di Teodosic di Bologna e di Rodriguez di Milano: infatti, va bene il roster affiatato e solido che già abbiamo, è giusto che il “noi” prevalga sempre sul singolo per quanto forte ma un “pezzo da novanta” in più, visto l’alta competitività che si prospetta nella prossima stagione con l’arrivo pure di piazze importanti e prestigiose come Fortitudo Bologna, Treviso e Roma e visto che per quanto siamo già abbastanza forti abbiamo sicuramente dei limiti, già emersi pure la scorsa per quanto alla fine trionfale stagione e quindi tutto è migliorabile, ecco dicevo “un pezzo da novanta” come valore aggiunto in più sarebbe auspicabile sia per elevare il tasso tecnico – qualitativo e sia per fare capire a Milano e Bologna che noi non siamo da meno e che il nostro appetito non si è saziato ma anzi vien mangiando e quindi è ancora più aumentato!
    Non significa, questi miei discorsi, che voglia che il Patron spenda tantissimo solo per dimostrare di non essere inferiore a un Zanetti o ad altri ma è solo che troppa oculatezza al portafoglio o avere il braccino troppo corto, al punto dove la nostra bicicletta oramai è arrivata e rispetto a questi colpi che si stanno vedendo, onestamente nessuno se lo aspetterebbe e farebbe capire ancora di più quanto amore e quanta voglia di vedere la nostra Reyer primeggiare anche in Europa ci sarebbe, oltre a scaldare la prossima campagna abbonamenti che risulterebbe particolarmente, a quel punto, frenetica!
    Pertanto, non accontentiamoci semplicemente di “saccheggiare” giocatori da una squadra, anzi da una Società che oramai non vi è più (ed è chiaro che lo si sta facendo anche perchè molto conveniente da un punto di vista economico) ma buttiamo il cuore oltre l’ostacolo prendendo una combo o un fuoriclasse nel reparto esterni da vero “Frecciarossa”, così anche noi si possa sognare di vedere giocare con la nostra casacca almeno un giocatore di tale livello da aggiungere ai nostri magnifici, che sarebbe comunque gestibile (visto quanto fatto con Daye), a mio parere, anche in uno spogliatoio con equilibri particolari e ben definiti come in quello gestito con sagacia da De Raffaele!!

  23. bepidelgiaxo

    Fabrizio…con Geremia e Campogrande mercato concluso.

  24. Ostregafioi

    Mi dispiace molto per Tonut fuori dalla Nazionale. Spero non ci siano inghippi di salute ma che sia solo un normalissimo caso di nepotismo..

  25. fabrizio

    Caro Bepy, sarebbe abbastanza deludente nel caso.
    E non per un discorso prettamente sportivo ma di voglia di crescere e di investire, evidentemente non prioritario o voluto!

  26. Rast

    Per Tonut stare fuori dalla nazionale è una eccellente occasione per riposare il suo fisico in moto da anni senza soste significative. Ritrovare un giocatore tonificato è fondamentale per la prossima stagione dove si punterà sicuramente alla Coppa come primo obbiettivo. Chissenefrega della nazionale, è talmente un fenomeno marginale che neanche le dirette sono obbligatorie in chiaro come per altri sport di squadra.
    Il colpo di mercato non lo fanno perché quei soldi sono investiti sulla squadra femminile, che eticamente è anche capibile e rispettabile, anche se da tifoso…….

    FORZA REYER!

  27. Bill

    Fabrizio,il tuo ragionamento non fa’una piega,condivisibile,l’unico,e più grande problema,è che finché avremo un palazzetto da 3509 posti per me Luigi sta’spendendo anche troppo….sai Zanetti fa’presto,Armani un altro pianeta..,ha quasi il doppio della nostra capacità,il triplo degli abbonamenti,ritocca i prezzi…cmq rimango fiducioso l’essere passati in EC è un chiaro segnale di ambizioni future….

  28. Seb

    Il colpo di mercato, secondo me l’hanno fatto confermando tutti i giocatori che ci hanno portato allo scudetto! Mica poco eh!!! Poi se Haynes se n’è andato, pazienza! Chappel potrebbe essere più funzionale al gioco della Reyer rispetto al top player che fa canestri a raffica, ma gioca da solo e soprattutto non difende. James docet! E poi se vogliamo, il nostro top player è Daye, quel giocatore fantastico visto ai PO!
    Al mio amico RAST dico che la Nazionale non è affatto un fenomeno marginale, anzi!! Credo che Tonut avrebbe fatto carte false per andare in Cina e francamente, portare Della Valle come guardia, al suo posto, non mi è sembrata l’idea del secolo!
    Il problema della nazionale è che i diritti televisivi (diversamente dagli altri sport) sono stati venduti a SKY, la quale giustamente, dal suo punto di vista, non fa concessioni.
    L’errore è stato della FIP!

  29. norm nixon

    Sacchetti tra Della Valle e Tonut sceglierebbe sempre Della Valle. Ettore Messina tra Della Valle e Tonut sceglierebbe sempre Tonut. Come sempre conta la filosofia del coach e del contesto in cui un giocatore viene inserito. Siamo sempre lì. Non avevo il minimo dubbio che Tonut sarebbe stato rispedito a casa. Era scritto.

  30. Seb

    E’ vero Norm, anche se non si può escludere che, il fatto che in questo periodo Tonut non sia un giocatore totalmente affidabile, a causa dei problemi di emicrania, abbia influito sulla scelta! Non lo sappiamo! Magari ne hanno anche parlato serenamente e hanno convenuto che non fosse il caso di rischiare.

  31. Dado

    Norm.. secondo te Meo terrà il figlio Brian nei 12?

  32. Ostregafioi

    Dado, a Norm si possono fare domande anche più difficili

  33. Nitran-go

    Visto che siete belli caldi, vi rinnovo la proposta di appuntamento alla cena del 26. Francesco, hai visto? Alla fine si è fatto presto a passare dalla botta calda alla botta di adesso. Il tempo vola inesorabilmente, specialmente per i veci come noi. Fabrizio, la frase “l’appetito vien mangiando” detta da te mi spaventa non poco. Ciao vecio mio!

  34. teo

    Ciao a tutti, scusate ma si sa se Cerella e Mazzola saranno rinnovati? Se si, Casarin fuori dai 12 dunque…

  35. Francesco 64

    @ Nitran

    sono già seduto a tavola che vi aspetto 🙂

  36. steveburttsupestar

    Nitran, scusa ma mi sono accorto ora che la mia richiesta di partecipazione alla cena del 26 è caduta nel vuoto, non se se per i precedenti problemi tecnici… Siamo io e la moglie. Ore 20 davanti al Taliercio oppure in trattoria (da Giovanni?) a che ora?

  37. Nitran-go

    Steve, ore 20.00 davanti al Taliercio, oppure leggi un post vecchio di Virus. Io non ricordo dov’è il posto

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •