7Days Eurocup: Umana Reyer Venezia nel Gruppo A

10 Luglio 2020

L’urna di Barcellona ha definito i gironi di regular season della 7Days Eurocup 2020/2021.
L’Umana Reyer è stata inserita nel Gruppo A con UNICS Kazan (Russia), Joventut Badalona (Spagna), Partizan NIS Belgrade (Serbia), Bahcesehir Koleji Istanbul (Turchia) e JL Bourg (Francia).
La regular season è in programma tra il 30 settembre e il 16 dicembre 2020. Il calendario è provvisorio.

Le reazioni al sorteggio

Il Presidente Federico Casarin: “Il girone A a mio avviso è il più intrigante e complicato, ma anche il più affascinante. Ci sono Club di grande tradizione come Kazan, Badalona e Partizan e Club in grande crescita come Bahcesehir e Bourg. Sarà un grande stimolo per noi in quanto la difficoltà pareggia il fascino del girone. E’ anche vero che l’Eurocup è una competizione di alto livello e tutte le 24 squadre sono da considerarsi di prima fascia, ogni partita sarà tosta ed impegnativa. Noi ci prepareremo per ben figurare in questa ennesima avventura europea con grande voglia di fare bene, regalare e regalarci ulteriori soddisfazioni”.

Coach Walter De Raffaele: “E’ un girone durissimo, forse il più difficile e di prestigio. Ci sono due, tre contender per la vittoria finale e questo è affascinante. D’altronde l’Eurocup è una competizione di altissimo livello e questo girone di ferro è stimolante per tutti. Tutte le squadre stanno completando i roster, noi cercheremo di competere, ben figurare con tutti e portare alto il nome di Venezia in Europa”.

Il calendario provvisorio

La prossima settimana EL comunicherà il calendario definitivo.

Round 1
30 settembre 2020 Umana Reyer – Unics Kazan

Round 2
7 ottobre 2020 Partizan NIS Belgrade – Umana Reyer

Round 3
14 ottobre 2020 Umana Reyer – JL Bourg

Round 4
21 ottobre 2020 Joventut Badalona – Umana Reyer

Round 5
28 ottobre 2020 Umana Reyer – Bahcesehir Koleji Istanbul

Round 6
4 novembre 2020 UNICS Kazan – Umana Reyer

Round 7
11 novembre 2020 Umana Reyer – Partizan NIS Belgrade

Round 8
18 novembre 2020 JL Bourg – Umana Reyer

Round 9
9 dicembre 2020 Umana Reyer – Joventut Badalona

Round 10
16 dicembre 2020 Bahcesehir Koleji Istanbul – Umana Reyer

Umana SpaErreàSetten GenesioMaserIl GazzettinoAlleghe sul lagoOrler TvCucina NostranaACTVAntolini Motorsjesolo.itDesparMSCQuid Hotel Venice AirportSixtus ItaliaVilla CondlumerPM-InternationalJVF Jewel Virtual FairPalakissIMPRESA PASQUAL ZEMIROEuroLeague TVRbm Salute

186 Commenti in questo articolo

  1. Paolo Miro

    A Venezia e Bologna i gironi peggiori (anche dal punto di vista logistico e soprattutto rischi contagio direi).

  2. norm nixon

    Bene…sicuramente il girone più duro in assoluto. Vediamo…superarlo sarà dura. Se la reyer non lo supererà…amen. C’è di peggio nella vita. Quindi state sereni e via andare. Mi scompongo zero.

  3. Bill

    Mah…Norm,era duro anche l’anno scorso e poi abbiamo vinto a Belgradoa Bursa e a Patrasso,Noi abbiamo la squadra più “collaudata” poi vero come dici tu:se non passiamo vorrà dire che il campo ha detto così…amen.

  4. Alemanno

    subito contro John Brown… benone, bel girone….

    sempre viva la f.. naturalmente https://www.valentinorossi46.it/wlf-marzia-pisani/

  5. Rab.

    Dopo soli 40 anni possiamo consumare la nostra (parziale) vendetta!! Che d’altro canto è un piatto che va consumato (ben) freddo…
    Girone super-tosto, ma nelle prime 4 ci stiamo. Duri i banchi sempre!

  6. Paolo Miro

    Soli eh?eheheheh!

  7. bepidelgiaxo

    La peggior cosa è che purtroppo nessuno di noi sarà presente.

  8. Paolo Miro

    Tsk….e son arciconvinto che ai giocatori non fa lo stesso (pur non dubitando della loro professionalità).

  9. cats79

    Ma perché a ottobre le partite saranno ancora a porte chiuse ??

  10. norm nixon

    cats..a ottobre? No chiuse…strachiuse!

  11. norm nixon

    E resteranno giustamente chiuse finché non si troverà il vaccino..o meglio fino al momento in cui tutti potranno vaccinarsi. Questo virus può essere sconfitto solo così. In caso contrario continuerà a tenerci in ostaggio a prescindere dalle misure di sicurezza che abbiamo preso e che prenderemo. La riprova viene proprio da questi giorni….appena allenti un po’ i cordoni…il virus torna subito a bacchettare. Segno che non se n’è andato. Solo il vaccino può sconfiggerlo.

  12. Paolo Miro

    Par la felicità de le Emittenti televisive 🙁

  13. Paolo Miro

    Bon (se fa par dir). Provvedo a dar le dimissioni dall’incarico de corrispondente (già in essere de facto).
    Speremo che i frati gabbia fatto su qualcossa….

  14. Paolo Miro

    O xé strachiuse anca e porte dei conventi?

  15. Paolo Miro

    A proposito di porte…ricordo bene di aver letto ai tempi della incertezza sulla decisione di annullare i campionati di ogni categoria che la LNP informava di prescindere assolutamente dalla presenza del pubblico per sopravvivere a differenza della LBA che potrebbe anche farne relativamente a meno.
    Però se per salvare queste categorie inferiori si decidesse di aprire agli spettatori allo stesso tempo si rischierebbe di vanificare quanto applicato dalla Serie Maggiore. Che te ne pare Norm? Se ne sente Fabrizio el dise che semo drio bestemar.

  16. Ary

    Girone difficilissimo e quindi molto stimolante. Badalona, partizan e Kazan sono fortissime. La Reyer saprà farsi valere. Guardate non parlo più del Covid , dico solo che la gente morirà di fame e ci domanderemo perché…. Visto che anche di quei 90 contagiati non c’è n’è uno che sta male!

  17. ve66art

    Norm, Bepi, a mio avviso voi siete pure ottimisti!!!! Il pericolo concreto è che questo autunno il campionato neppure abbia inizio, altro che “porte chiuse porte aperte”! Nel mondo la situazione è assai seria e pericolosa (l’Italia è una caccola), e questo, nonostante qualche imbecille (anzi sono molti di più di qualche) sia convinto che il virus ci stia lasciando o che addirittura sia divenuto magicamente innocuo. Poveri ignoranti! Costoro, sulla scia delle affermazioni di pochi studiosi, tra l’altro farlocchi e ingiustificatamente “libertari”, si comportano in modo totalmente inopportuno mettendo alla berlina il sacrificio di chi era, ed è, costretto ad andare a lavorare per garantire loro la salute! Ma dove eravate voi in marzo e aprile? Forse a cagarvi addosso dalla paura mentre vedevate le bare sfilare? Ma copeve tuti….
    Ma il popolo è ignorante….ma tanto ignorante!!! Go un nervoso in corpo che non riesco neppure a esprimere in modo compiuto il rammarico e la delusione che mi attanaglia!!!!

  18. Paolo Miro

    Ti capisco VEart. Hai tutta la mia solidarietà.
    E ad Ary dico che spero si sbagli sul “morire di fame” perché spero di non arrivare allo stremo prprio ai tempi del presunto inizio del campionato.
    Altro che partite…

  19. Ary

    No Paolo non mi sbaglio su questo purtroppo…
    Giro tutti i giorni , vedo e incontro amici e ristoratori tutti i giorni.
    La situazione non è più delicata , inizia ad essere drammatica. Mia moglie lavora in albergo, riceve decine di telefonate quotidianamente per anticipi salariali e molto iniziano a rubare cibo dall’albergo.
    Molti dei miei amici che non hanno accantonato nulla nel tempo, non possono pagare affitto o mutuo.
    Molto sono sulla soglia della povertà, io mi salvo perché nel tempo qualcosa sono riuscito a mettere via , altrimenti sarei spacciato.
    Voglio vedere quando finirà la cassa integrazione… Io non capisco cosa sia peggio tra sentire persone piangere perché non possono pagare o comprare da mangiare o il Covid.
    Dico solo questo. E il popolo ignorante magari ha più paura di non avere un futuro che di ammalarsi di Covid…
    E poi scusa se mi permetto veart ma ci sono decine di virologi che danno la propria versione, aumentando la confusione tra le persone. Non siamo e non sono tutti medici per capire. E casomai dai dell’imbecille a qualche virologo allora

  20. Ary

    Tralascio la lunga lista di persone che hanno attività e non riescono più ad andare avanti….

  21. Paolo Miro

    Ary….anche la mia ci lavora(va).
    E purtroppo oltre alla propria di situazione difticile (per non dircpeggio) devo confermare quelle che hai descritto.
    E dopo stiamo a sottilizzare sul Redentore sì o Redentore no.
    Su Campionato sì o Campionato no.

  22. Ary

    Mi associo a Fabrizio e non scriverò più.

  23. Paolo Miro

    Anche te ora? Non ne capisco la necessità

  24. ve66art

    I virologi dovrebbero tacere! Stop! Sono persone normali che la realtà dei fatti ha dato loro visibilità. Qualcuno si è fatto prendere la mano dando luogo a atteggiamenti francamente imbarazzanti!!! Devono stare zitti e rispondere con umiltà: – non so…potrebbe essere, ma anche no -. Il condizionale invece, tempo verbale straordinariamente efficace, l’hanno scordato a favore, ahi noi, della prima persona singolare del presente indicativo!!! Noiosi, verbosi, inutili, dannosi: questo è il mio pensiero!!!
    Sul fatto che poi la situazione sia drammatica, be’, non ci piove. Chissà, forse dovremmo (condizionale) tutti comprendere che quel che è stato è stato e i bei tempi delle vacche “obese” e fertili è finito. Guardiamoci un po’ in giro e guardiamoci un po’ dentro, in fondo ci stiamo solo avvicinando a delle condizioni di vita che in Africa o in parti del sud america vivono da sempre.

  25. Paolo Miro

    Non sono d’accordo (oltre che con la tua Ary di dcisione) nemmeno con quella di Fabrizio nonostante io stesso tempo addietro mi sia astenuto da intervenire per settimane a caudsa di alcuni interventi poco simpatici nei miei confronti.
    Questo Blog invece deve essere occasione di incontro e stimolo non di divisione e scontro!

  26. Nitran-go

    Io credo si sia parlato abbastanza, anzi direi troppo, qui del covid. Poiché allo stato attuale le certezze sembrano poche, anche e soprattutto fra addetti ai lavori, vogliamo noi qui pensare di avere la soluzione pronta e l’opinione giusta? Io non dico niente perché non so niente. Sto leggendo un libro, forse qualcosina in più saprò, ma sarà sempre ancora troppo poco. Poi, per carità, se qualcuno ha desiderio di parlarne lo faccia, meglio se lo fa senza offendersi e arrabbiarsi.

  27. Lele62

    Allora, vietati gli assembramenti ma si può viaggiare stipati come sardine nei mezzi pubblici. Mascherine a tutti tranne ai bambini che evidentemente non sono un mezzo di diffusione del virus(attenti ai bacini ai nonni). Altre categorie esenti: politici alle manifestazioni, imprenditori e giornalisti nei convegni e relativi buffet. Guanti si,guanti no. Premi Nobel in medicina che dicono stronzate, dottori semi sconosciuti che mettono in guardia. Svedesi tutti coglioni, svizzeri totalmente immuni. Razionalità ed irrazionalità si fondono continuamente in questo fantasmagorico Carosello di notizie e bufale. Abbiamo dato il peggio di noi stessi in questi ultimi 6 mesi. Attendo con fiducia l’arrivo di un meteorite….meritavano di più i dinosauri.

  28. Paolo Miro

    Siiii. W i Flintstones! Almeno Fred poteva gridare:
    “Wilmaaaa! Dammi a clava!” 🙂

  29. Paolo Miro

    Commento: vara cossa che me tocca dir pur de cercar de sdramatizar e de no pensarghe.

  30. Nitran-go

    Scusa Lele, mi pare tu stia un po’ esagerando. I dinosauri in 100 milioni di anni non hanno creato civiltà importanti, gli umani in 2-3, anche sì. Sono d’accordo che attualmente siamo in mezzo a gente povera di valori, ma non bisogna mai generalizzare, sia per rispetto di chi ci ha preceduto e si è fatto il mazzo per consegnarci una vita serena, sia per donne e uomini che adesso stanno continuando a farlo. Sta alla nostra coscienza capire dove si deve collocare ognuno di noi.

  31. Nanevianello

    Mi astengo da ulteriori considerazioni sul covid. Anche io come Nitran so poco. Mi pare che in troppi, peraltro ne parlino, sovente a sproposito.
    Il popolo : becero . Irresponsabile e pericoloso. Siamo nella..emme. Ma ce la siamo anche cercata . Troppo abbiamo concesso. Troppo abbiamo sopportato senza reagire. Ora paghiamo. E molto di più pagheremo. Troppo abbiamo vissuto il presente, dimenticando il passato e senza pensare al futuro .
    Nella vita ci vuole misura. Io sono stato fortunato. Ho imparato dalla mia famiglia, dalla scuola. Ho imparato sbagliando. Ho imparato che tutto e subito è una idea demenziale di vita. Ho imparato igoiando bocconi amari sul lavoro. E rinunciando. Ho imparato a non fare mai il passo più lungo della gamba. Che rispamiare in vista di tempi difficili è cosa saggia. Che farsi visitare almeno ogni due anni è cosa indispensabile.
    Ovviamente serve anche saper rinunciare. Una cena fuori casa ogni due- tre settimane : non ogni tre gorni. Un vestito in meno. Una automobile ogni dieci anni: non una nuova ogn anno. Un capriccio in meno. Una vacanza magari più breve e meno costosa. E’ uno stile d vita. Come quello di evitare di guardare i Gf, le Isole, le Temptation , i Ciao Darwin : tutta roba fasulla e trash. Roba realizzata a beneficio dei gonzi .
    Sono sinceramente dispiaciuto per chi è in difficoltà. Ma non tutto è attribuibile al virus. Se vivi da cicala,lo dico genericamnte, devi mettere in conto possa finire male .
    Il girone europeo della Reyer è duro. Senza pubblico sarà ancora più duro. Ma sarà bello competere. Sarà bello vedere per qualche minuto in campo due ragazzini. La mia sensazione è che – senza mettere loro addosso pressioni- ci daranno delle belle soddisfazioni .
    Auguro a tutti di uscire da questo periodo buio senza ulteriori problemi. Spero che il virus ci dia pace. Che chi ci governa dia prova migliore di quanto finora non abbia fatto. Quanto sta accadendo in Liguria non è vergognoso : è schifoso. Che chi ci sta accanto provi a pensare : quali possano essere i danni per comportamenti irresponsabili. Auguro una buona annata alla nostra Reyer e allo sport in genere. Confesso che comincio ad essere fortemente provato. Da una cosa soprattutto : l’incapacità di comprendere da parte della maggoranza che ” niente sarà come prima ” . Per molto tempo. E che la cosa da fare non è ” pensare a come rapidamente tornare a vivere come prima “. La cosa da fare è ” cambiare stile di vita “. A cominciare dall’ambiente dal modo di produrre.Anche di ” consumi ” puoi morire. . Il collaudo del Mose è andato finalmente bene. Ora un progetto serio che limiti la circolazione della grandi navi nel Bacino di San Marco. Ora un progetto per un turismo sostenibile a Venezia. Ora che ne ha terribilmnte bisogno. Ora che avrebbe bisogno anche delle ” orde in infradito che in città non retano per più d tre ore. E un giorno, chissà, la prima pietra per un nuovo impianto sportivo…. Buona giornata a tutti.

  32. Paolo Miro

    “….Sono sinceramente dispiaciuto per chi è in difficoltà. Ma non tutto è attribuibile al virus. Se vivi da cicala,lo dico genericamnte, devi mettere in conto possa finire male….”
    Lo so che sei partecipe Nane e ti ringrazio. Ho ricopiato questo tuo passaggio perché confermo che non tutto è attribuibile al Coronavirus. Infatti la mia (nostra) situazione era già difficile prima del contagio. Ora è “solamente” diventata critica. Tutto qui 🙁
    Chi devo ringraziare? Forse nessuno. Forse chi penso io ma me ne astengo.
    Fatto sta che ora più che del Covid19 in sè stesso (che continuerà beatamente ad affliggerci sanitariamente per parecchi mesi complicando ciò che di fatto è già complicato e mietendo comunque altre vittime) io sono preoccupato delle conseguenze pratiche della pandemia e quanto sta accadendo anche (e non solo) sulla mia pelle (forse sarebbe più corretto dire che NON sta accadendo nemmeno forzando la situazione in tutti i modi anche poco leciti) lo conferma tristemente. Quindi a tutti dico: non parliamo più di Coronavirus se volete, se vi fa più piacere e/o se vi sentite meglio, ma questo non servirà ad allontanare gli spettri della recessione alla quale stiamo andando incontro che, lo sottolineo, non è un problema prettamente di origine od appartenenza economica che starà agli esperti risolvere, ma coinvolgerà più o meno direttamente ognuno di noi, anche chi dice di aver potuto risparmiare e messo da parte prima della pandemia. E chi invece non lo ha potuto fare, come me e la mia famiglia (non certo per dissolutezza o poco opportuno stile di vita) avrà purtroppo (e lo dico col cuore) ben altro a cui pensare che lo sport e quanto finora era servito egregiamente a dar un tocco di spensieratezza al tran-tran quotidiano.
    Questo Blog mi è stato di aiuto, lo ribadisco, durante l’Emergenza, per me che non frequento altri Social Media, ma ora pretendere di relegarlo (mi si passi il termine) a Paradiso incontaminato da tutto quello che ruota attorno e ne influenzerà pesantemente le considerazioni e gli atteggiamenti, scusate ma a me pare esagerato.
    Poi fate vobis. Anch’io mi asterrò dallo scrivere ancora sul Covid19 (salvo ci sia la grossa necessità e mi auguro di no), ma non certo perché se ne sa poco che come alibi suona tanto stonato.
    Ciao e buona domenica.

  33. Ary

    Ha ragione Paolo… Parlerò solo di basket … Il covid o tutte le verità/falsità che passano le lascio agli altri. Il mio era un commento verso gli effetti evitabili (almeno in parte) contro la popolazione. Io semplicemente non credo a tutto ciò che viene detto e tutte le varie correnti che si sono formate. Poi con vena polemica dico che è sempre facile parlare con il sedere al caldo. Chi decide non ha di questi problemi ….. Io nn ho mai avuto aiuti da niente e nessuno e manco voglio averli. Con questo chiudo con questa m…a di discorso… che ha fatto fenomeni di comunicazione di colpo …

  34. Paolo Miro

    Intanto è fuà buona cosa che tu sia tornato suo tuoi passi perché tanto scomparire del tutto non serve a nulla.
    Ora aspetto Fabrizio che saluto caramente.
    Semmai il difficile sarà proprio scrivere solo di basket senza sforare dato che se passa un altro po’ di tempo finisco per non ricordare nemmeno cosa sia.

  35. fabrizio

    Eccomi qua anche io di nuovo allora cari Paolo, Ary, Nane e anche altri che mi avete citato e che ringrazio e che saluto caramente.
    In questi giorni vi ho comunque letto e sui discorsi emersi faccio solo alcune considerazioni:
    A) il girone della Reyer e’ molto duro (logisticamente soprattutto) ma allo stesso tempo bello per le squadre da affrontare: ad ogni modo la fortuna e’ che passano in 4 e Kazan, Badalona, Partizan e noi siamo decisamente superiori rispetto alle altre 2, quindi non ci saranno grossi problemi di qualificazione ma ovviamente potremmo arrivare primi come quarti.
    B) Petrucci ha dichiarato “Il comitato tecnico scientifico non e’ il Vangelo”, mostrando anche una certa stizza rispetto al permanere di certe restrizioni e limitazioni, cosa mostrata anche da Gandini e quindi, vista pure la parziale disponibilita’ a riguardo mostrata da Spafafora, io credo proprio che a Settembre invece ricominceremo a porte (giustamente) aperte, sia perche’ il quadro epidemiologico in Italia e’ irrisorio rispetto alle parti del mondo (oltre che i pochi casi che ci sono da noi sono quasi tutti asintomatici e importati) e sia perché molte Societa’ non si possono permettere di perdere più nemmeno un singolo incasso vista la loro situazione economica e quindi, dato il bassissimo rischio sanitario, credo che alla fine vincera’ la linea Petrucci – Gandini (bisognera’ poi pero’ vedere quante persone avranno comunque voglia e non timore di venire al Taliercio di turno, nel quale io ovviamente, nel caso, saro’ presente).
    C) Sono rimasto molto stupito negativamente dalla decisione (molto timorosa) del Sindaco di annullare i fuochi del Redentore: all’aperto, coi 30 gradi e passa che ci sono e i pochi contagi presenti, i rischi erano davvero minimi ma cosi’ facendo dai una ulteriore mazzata ai commercianti gia’ profondamente in ginocchio e provati e che vedevano almeno in questa occasione la possibilita’ di “una serata da leoni”!
    D) francamente, la decisione che sembra essere stata presa di prorogare l’emergenza governativa al 31 Dicembre non ha altra spiegazione che quella di conservarsi le poltrone da parte del governo e di Conte di tenere tutti sotto scacco e ingiustificato terrore: capisco quindi il netto rifiuto a riguardo sia di tutta l’opposizione che pure di Italia Viva e parte del PD, perche’, se in America e in Brasile (dove sono assolutamente ancora nella emme più totale) vogliono ripristinare comunque quanto prima la situazione pre 20 Febbraio per intenderci, non si capisce come da noi si vogliano tenere mascherine, distanziamento e possibilita’ di prendere dcpm con 4 contagi asintomatici in tutto fino addirittura alla fine del 2020 e allora vuol dire che la spiegazione della prolungata emergenza va individuata in motivi politici e non certo sanitari!

    Buona domenica a tutti!

  36. Paolo Miro

    Fabrizio (ben tornato)….è per concludere degnamente in sintonia l’anno bisestile più funesto della Repubblica.
    Non l’hai capito? Se a Venezia che hai citato ci aggiungi l’alta marea di novembre e ora il Redentore annullato si fatica a conprendere come taluni riescano ancora a opravvivivere. Ma finché (e vsle per tutti- anchrle noi) durano le riserve ok. Poi buonanotte.

  37. Paolo Miro

    Punto C) se anche la spuntasse la linea Petrucci con l’appoggio morale di Spadafora, si evince faculmente che il pubblico che anche potesse/volesse entrare non potrebbe stare come nel 2019 appiccicato di sedia, perlomeno quella precauzione andrebbe rispettata e allora, perlomeno al Taliercio, sorgerebbero dei problemi non da poco che stento personalmente a intravvedere come risolvere senza scontentare nessuno e non arrovellarsi le meningi per trovar un modo equo di vendere i biglietti. Gli abbonamenti nemmeno li menziono.

  38. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Riguardo la quarantena dei giocatori provenienti da Paesi in black list, come accennato da Fabrizio, (a proposito, ben tornato) propongo questo articolo da Pianeta Basket. https://www.pianetabasket.com/legabasket-serie-a/lba-olimpia-milano-la-quarantena-si-avvicina-inesorabile-207416 Ciao.

  39. fabrizio

    Cremona intanto non si iscrive e Roma e’ più no che si’: si prospetta, quindi, una serie A e una Supercoppa a fine Agosto a 14 squadre!
    I nostri stranieri, quindi, immagino che entro mercoledi’ – giovedi’ prossimi arrivino a Venezia in modo da fare la quarantena o gli isolamenti previsti da sti discutibili emendamenti, in modo che per fine Luglio possano essere abili e arruolati.
    Quanto alle porte chiuse o aperte, sembra si faccia strada sempre di più la possibilita’ delle semi – aperte (ovvero, un inizio ad Agosto con capienze riempibili al 50% e poi da Novembre al 100%) e se dovesse passare questa linea credo sarebbe un giusto compromesso ma soprattutto ci sarebbero comunque pochi rischi vista la scarsa circolazione oramai del virus nel nostro paese.

  40. Paolo Miro

    50% da Agosto? Ma non ci sono manifestazioni in agosto!
    E poi bisognerà vedere in inverno che piega prenderà la storia.

  41. fabrizio

    29 Agosto: data inizio Supercoppa Italiana.

  42. Paolo Miro

    Ah? ecco. Dal 29. Praticamente settembre.
    E mi spieghi come e dove faresti sedere questo 50% al Taliercio e come venderesti i biglietti?

  43. Paolo Miro

    Scusa ma continuo a rimanere perplesso.
    Poi volere è potere.

  44. Paolo Miro

    A tsl proposito ecco un interessante articolo sulle possibilità di ciò che potrebbe essere messo in atto

    INCERTEZZA ABBONAMENTI, ALCUNE SOCIETA’ VENDONO LE “PRENOTAZIONI”
    https://bolognabasket.org/incertezza-abbonamenti-alcune-societa-vendono-le-prenotazioni/

  45. Nanevianello

    Caro Fabrizio,

    felice tu ci abbia ripensato. Mi astengo dagli altri argomenti. Ma per quanto riguarda la ” proroga governativa ” , al netto di un situazione in netto miglioramento ma che sarebbe demenziale ritenere ” conclusa “( nonostante il popolo idiota da Milano a Palermo, da Firenze a Napoli, da Torino a Jesolo reputi il contrario ) ha un sola spiegazione politica. Il governo tira a campare il più a lungo possibile per poter arrivare al ” semestre bianco ” . Quello in cui non è più possibile sciogliere le camere e andare ( eventualmente ) al voto . Perchè ? Perché in questo modo l’attuale maggioranza avrebbe la strada in discesa per scegliersi il prossimo presidente della Repubblica. Che ha un nome e un cognome : Romano Prodi. Io me ne infischio dei giochetti politici. Ma spero che questa cosa venga sventata. Spero in una prossima Repubblica presidenziale con a capo Draghi. L’unico ( con poteri diversi da quelli che ha attualmente Mattarella ) in grado di portarci fuori dal guado. Dove siamo finiti. E dove, con questi qui ( ma anche con… quelli lì ) a lungo ( a mio parere) resteremo senza uno che sappia fare il suo mestiere. Ciao

  46. Paolo Miro

    Romano Prodiiii?!?!? Ma scherzi? Se viene eletto lui io emigro in Azerbajan.
    Colui che ci ha trascinati (SENZA CONSULTARCI!) verso l’Euro. Ottima scelta

  47. Paolo Miro

    Nane….ti faccio notare che hai digitato sbagliato. Hai scritto “…l’unico in grado di portarci fuori dal guado”. Era guano lo so ma non volevi infierire 🙂

  48. Paolo Miro

    Quanto al passaggio da Repubblica Parlamentare a Presidenziale concordo appieno. Ma ci vorrebbe un cataclisma.
    Che non ci meritiamo perché ci lamentiamo ci lamentiamo e non sappiamo far altro.
    E con ciò chiudo l’argomento perché mi viene la nausea anche se ho appena cenato

  49. ve66art

    Nane, mi deludi, mi deludi assai! E non sto scherzando!! Mi stupisco che un uomo di cultura come te possa credere che sia sufficiente un unico soggetto per risolvere i problemi di una nazione. Questo tuo atteggiamento ha una precipua definizione, e tu sai benissimo qual è.
    Sono esterrefatto!!!!

  50. Ary

    Ciao ragazzi vedo con piacere che Fabrizio è tornato a scrivere . Scorrendo i msg mi soffermo sull’ultimo di Nane e non posso fare altro che imprecare!!!! Romano Prodi ? Mi si ribalta lo stomaco ! Ma c’è una ragione , ci deve essere una ragione che questa situazione venga portata avanti .
    Spero ovviamente che ciò non avvenga per i motivi elencati da Paolo…
    Condivido in pieno ciò che ha scritto Lele62

  51. Paolo Miro

    Ary, visto il rischio che corriamo noi 2 consiglierei di farci prescrivere attraverso VEart66 qualche dose di Plasil (che temo il suddetto non ci farà avere perché mi par favorevole a una somministrazione di massa 😀 )

  52. Paolo Miro

    Ah dimenticavo: Annunzio vobis gaudio magnum! Stanno arrivando in questi giorni con puntuale ritardo (2 mesi) le prime (almeno per noi) elemosine con le quali riusciremo di certo a sopravvivere data l’entità. Hai ragione Ary: se non fosse per la situazione davveroc critica che non permette di far i difficili sarebbe da restituire tutto al mittente con allegata la domanda se i signori possiedono una concreta consapevolezza di quanto serve davvero per mantenere una famiglia media di 3 persone.

  53. Paolo Miro

    E peccato davvero che io son conciato come son conciato sennò lo farei sul serio. Mi stanno girando a 2000. Smetto.

  54. Paolo Miro

    Si sa niente se qualche giocatore sia rientrato?

  55. Lele62

    Approfitto di questo mezzo per avere una informazione: qualcuno di voi ha dei conoscenti in Svezia? Vista la situazione drammatica che si stava evolvendo nel paese scandinavo e visto che non c’e più traccia nei giornali di notizie che la riguarda, chiedo seriamente se qualcuno ha notizie recenti. Sono ancora tutti vivi? È sopravvissuto qualcuno? I corrispondenti da Stoccolma sono tutti fuggiti? Essendo una nazione ed un popolo a me molto simpatico sarei grato se qualcuno potesse dare informazioni in merito. Grazie.

  56. Nitran-go

    Scusa Ary, credo amichevolmente di aver detto a Lele che stava esagerando. Ora tu condividi quello che ha scritto, quindi ne ho anche per te. Stavolta lascio perdere questioni paleontologiche, ma ti invito a rivedere il tuo giudizio a riconsiderare cosa hanno fatto e cosa stanno facendo molti umani. Se disponiamo i valori di un umano lungo una curva gaussiana avremo sicuramente un massimo (uomini e donne di grandissimo valore) e un minimo (uomini e donne privi di qualsiasi valore e coscienza). La stessa curva organizzata per un animale, sia questo estinto o ancora esistente, è quasi piatta, poiché la presunta crudeltà di un animale predatore aumenta semmai solo nel momento in cui aumenta il suo bisogno di procurarsi cibo. Ary, ti invito a non generalizzare e non cadere nel becero qualunquismo.

  57. Paolo Miro

    Lele, c’è mia cognata che ha dei cugini in Svezia ma non h avuto modo recentemente di parlarne e nemmeno ha fatto cenno a problematiche serie.
    Se ti può esser di aiuto potrei provare a consultarla in merito.
    A meno che, dato il tono che in qualche passaggio mi è suonato ironico, tu non stia scherzando. Fammi capire.
    Comprenderai che in questo periodo non sono in vena.

  58. Lele62

    Nitran visto che sono stato citato nuovamente nella primavoltanon ho risposto, lo faccio ora.Il mio intervento sui dinosauri era in tono ironico, per sdrammatizzare il tono funereo che sta prendendo questo blog così come sono spesso i miei interventi,vedi quello sopra. Se poi vogliamo metterla sul piano prettamente storico sull’umanità potrei citarti come sia stata in grado di creare il Rinascimento e l’Olocausto, le piramidi e le stragi coloniali e via così. Purtroppo la differenza tra pensiero scritto e parlato è che nello scritto è difficile cogliere certe sfumature che rendono l’idea del senso con il quale vengono esposte. Anche il mio intervento sulla Svezia aveva una sfumatura ironica Paolo, senza mancare di rispetto a nessuno volevo evidenziare il fatto che i media possono veramente condizionare l’opinione di milioni di persone, anche solo ‘dimenticando” di dare informazioni. Tutto qui. Se poi qualcuno si sente offeso da queste digressioni semi serie me ne scuso ma io sono del parere che l’ironia faccia parte della normale dialettica. Forza Reyer.

  59. Nitran-go

    No Lele, nessuna offesa. Ti ho citato di nuovo solo per rispondere ad Ary. Certo, la scrittura è pesante, perché rimane. Non c’è il botta risposta dal vivo in cui avresti detto quella cosa, io ti avrei risposto e tu avresti contro risposto in due minuti e ci si sarebbe capiti di più.

  60. ve66art

    Spiegatemi cosa ha fatto prodi di così “pessimo” nella sua carriera di politico da indurre addirittura il vomito!
    Robe da mati fioi….questo è qualunquismo elevato n+1 per n –> infinito!
    Forse state confondendo Bologna con Arcore!!!

  61. Paolo Miro

    L’ho scritto qualche ora fa cosa ha fatto.

  62. Paolo Miro

    E soprattutto cosa NON HA fatto in merito a quella cosa.

  63. Paolo Miro

    @ Lele62: l’avevo sospettato. No problem per quanto mi riguarda. L’ironia ho sempre cercato di inserirla nei miei posts anche se spesso fraintesa o snobbata. Purtroppo non fa per tutti.
    Porta pazienza. E ti dò atto che il Blog sta prendendo un tono triste (funereo mi par esagerato). Di certo ha attraversato (come i suoi frequentatori) tempi migliori, ma appunto perché è un Blog composto da esseri umani, come dissi giorni fa, per quanto ci si possa sforzare, non potrà mai erigersi ad isola incontaminata da ciò che gli accade attorno e che ricade anche pesantemente come in questo periodo su chi ci scrive.
    Se poi riusciremo a far buon viso a cattiva sorte tanto di guadagnato.

  64. canestrelli

    Ribadisco quanto detto molto bene da Nitran-go e Ve66art. Questo blog si è sempre distinto dagli altri perché era esente dal qualunquismo. L’imperfetto è d’obbligo.

  65. Paolo Miro

    Ti dò ragione sul qualunquismo.

  66. Paolo Miro

    Personalmente infatti mi riferivo ad altri aspetti.

  67. Paolo Miro

    Qualunquismo: è un atteggiamento vagamente ispirato dalle azioni del movimento dell’Uomo qualunque, e che rinnega o almeno intenzionalmente ignora l’aspetto politico del vivere associato. Comparve in Italia nell’immediato dopoguerra.

  68. ve66art

    Caro Canestrelli, francamente da Paolo Miro una quota parte di qualunquismo potevo pure attendermela (senza offesa paolo), ma da Nane no cazzo, no da Nane: troppo dotto per cadere a piè pari nella buca dell’uomo forte!
    Questo da uno storico non me lo sarei mai aspettato! MAI!!!

    Paolo, non voglio fare il saputello, tuttavia ti faccio presente che Prodi ha solo preparato l’Italia all’Euro ma non ha stabilito lui il cambio. Detto questo, non venirmi a parlare di cambio sconveniente come fanno tutti gli ignoranti di un “tal partito” perché mi incazzo!!! Quando siamo passati all’euro il marco valeva mille lire, ripeto, mille lire, e guadagnava 100 lire all’anno passando dai 700/750 del 96/97 alle mille dell’agosto 2001. Lo sai a quanto è stato fatto il cambio marco/euro? 2 marchi 1 euro!!!!!! Quindi il cambio non è stato negativo, bensì super positivo poiché ha stabilizzato/freezzato il cambio lira/marco! Diversa è stata la successiva gestione del passaggio, demenziale fu infatti l’eliminazione dopo un paio di mesi del doppio prezzo. Vedi Paolo, sarebbero bastati 3 anni di doppio prezzo per evitare un tasso d’inflazione del 100%, perché questo accadde: 100% di inflazione!!!!
    Un pacchettino di Brooklyn costavano 1000 lire e dopo un mese 1 Euro!!! Questa è l’Italia!
    Altro che uomo forte!

  69. Paolo Miro

    Intanto, visto che alla maggioranza fa più piacere psrlar di basket (o presunto tale), noto che nessuno si è preso la briga di rispondermi sull’arrivo di qualche giocatore. Ma fa nulla. Ciao

  70. Paolo Miro

    Ricordo benissimo VEart66 e sono più informato di quello che pensi o che faccio capire. Me ne sbatto di quello che traspare qui dentro.
    Quello che all’epoca non è stato fatto è un Referendum agli Italiani, come hanno fatto altricPaesi più democratici, per sapere se realmente erano d’accordo di lasciar le Lire. Me ne frega na cippa del cambio favorevole o meno!
    Quindi prepararci a che cosa? A prendermelo meglio in quel posto?

  71. Paolo Miro

    Ripeto: quando si toccano certi argomenti facciamo meglio a parlar di basket. O di quello che ne rimane….

  72. Ostregafioi

    Su Torino si legge dalla Gazzetta: ” Ataman tra i nuovi proprietari: Vogliamo competere con Milano”. Evidentemente sognano di arrivare al massimo secondi.

  73. fabrizio

    Paolo, ti rispondo io: gli stranieri dovrebbero arrivare a Venezia tra 2 – 3 giorni o massimo fine settimana (problemi logistici a parte).
    Sul resto non entro in ulteriori diatribe pero’ vi do una buona notizia, anzi ottima in proiezione futura: a Houston hanno scoperto il modo per distruggere definitivamente il coronavirus in ogni locale chiuso del pianeta (aeroporti, navi, ospedali, scuole, uffici, discoteche, palazzetti, etc.), ovvero un filtro con schiuma di nichel riscaldata a 200 gradi compatibile con ciascun sistema di condizionamento e di riscaldamento esistente nel mondo e possibile da installare quindi in ogni locale chiuso esistente!
    Tale filtro sara’ capace di intrappolare e uccidere all’istante ogni particella di covid che dovesse disperdersi o essere propagata in ciascun ambiente rendendoli cosi’ sicuri e senza più bisogno quindi di alcun dispositivo ulteriore di protezione sia singolo che generale: da laureato in chimica industriale dico che scientificamente e’ assolutamente possibile e bravissimi quindi gli americani a progettarlo!
    Dicono che verra’ prodotto e cominciato a essere messo in circolazione entro 60 giorni e funzionera’ sicuramente!!

  74. Paolo Miro

    Porca pupazza

  75. Paolo Miro

    Però….però. Forse ti seicespresdo male.
    Hai parlato di “filtro” e un filtro come tale impedisce l’entrata dall’ esterno.
    Ma se nell’ambiente entra un positivo e asintomatico che sia, questo prodotto ne intercetta le emissioni contagiose diffondendsi nell’aria interna?

  76. Paolo Miro

    E poi io e te che siamo uomini qualunque possiam parlare di ste cose?

  77. fabrizio

    Esatto, intercetta e elimina anche le emissioni diffuse nell’aria interna dall’asintomatico di turno!

  78. Paolo Miro

    Favoloso. Adesso sentiamo quanto se lo fanno pagare. Tsk tsk tsk

  79. Paolo Miro

    Fronte basket: stranieri a Venezia tra 2 o 3 gg massimo? Ottimo.
    Che nostalgia delle amichevoli e dei tornei precampionato Fabrizio! 🙁

  80. fabrizio

    Se siamo fortunati, comunque, Paolo avremo basket da vedere (soprattutto in tv) da fine Agosto 2020 fino a inizio Agosto 2021 senza interruzioni di sorta: Supercoppa, coppe europee, campionato, coppa Italia, play off, preolimpico con la nazionale e olimpiadi per una autentica scorpacciata di Reyer e non solo che anche se non ci saranno le amichevoli estive possiamo passarci sopra!

  81. fabrizio

    E lo stesso vale per il calcio, per il quale abbiamo cominciato da meta’ Giugno!

  82. Ary

    Scusami nitran ma ho.condiviso ciò che ha scritto Lele62 perché ironico e al tempo stesso accusatorio su certe situazioni, alquanto contradditorie (spesso).
    Il finale non mi interessa e non lo condivido ma non era certo quello il discorso.
    A veart: scusami ma io ho il mio pensiero su Prodi e su cosa ha fatto e me lo tengo, se non sei d’accordo pazienza. Iri, entrata in euro non propriamente conveniente, governo 2007-08 …..
    Concordo con te invece sul discorso della doppia moneta: averlo tenuto per pochissimo tempo ha fatto sì che venisse fuori il “cuore” italiano…
    Cmq visto (anche per colpa mia ma non ho l’umore al max di recente) parlerò solo.di basket , sperando che ce ne sia da parlare, perché la situazione non è buona e l’apertura dei palasport per me non ci sarà. Spero nel vaccino e in una rapida conclusione di questo incubo

  83. norm nixon

    Fabrizio…per quale motivo hai deciso di interrompere la quarantena? Avevi preso una saggia…per una volta tanto…decisione che aveva guadagnato il mio applauso incondizionato. E poi hai gettato tutto nel cesso tornando in pista? Mi aspettavo di rileggerti a settembre…e hai rovinato tutto così? Senza preavviso? Avvertimi almeno!! Che tiro fuori il PERIDON dal cassetto.

  84. fabrizio

    Norm, perche’ non te ne vai tu in quarantena invece ma una volta per tutte pero’!
    Io non cerco di certo il tuo consenso e il tuo plauso e ti trovo arrogante e saccente in qualsiasi cosa tu dica!
    Sappi che non mi scalfisci di un millimetro e quando comincerai a motivarmi in maniera concreta e scientifica dove sbaglio o dove ho culturalmente toppato forse cominceremo a dialogare.
    Scendi dal piedistallo perche’ non sei il Vangelo e non sei neanche un grande esperto e sappi che per uno come te che non mi stima ne ho decine che invece lo sostengono!

  85. norm nixon

    l’hai presa bene dai, sono contento

  86. Paolo Miro

    E allora si incazzò come una jena e iniziò a picchiarlo con un randello.
    Egli era il Prediletto.
    (Giobbe Covatta)

  87. Nanevianello

    Caro Ve66art,

    Mi sei simpatico ma questo non te lo permetto. Quale sarebbe la ” precipua definizione ” di cui scrivi e che io ” saprei benissimo quale sia ” ?
    Io non ho espresso giudizi su Prodi .Non mi interessa. Ho scritto quello che anche le pietre sanno. L’attuale maggioranza tenta di arrivare al semestre bianco, quando le camere non potranno più essere sciolte, per avere mano libera nell’indicare ( e far eleggere ) il nuovo presidente della Repubblica. Il candidato della maggioranza si chiama ( oggi, domani chissà, forse no ) Romano Prodi . Questo ho scritto : senza dare alcun giudizio.
    L’idea che una Repubblica Presidenziale debba coincidere con ” l’uomo forte ” è tuttavia una idea politicamente morbosa .
    Io credo che una Repubblica Presidenziale potrebbe far uscire l’Italia dalle secche di un parlamentarismo che da decenni sta ingolfando la vita politica del paese. Il bicameralismo ” perfetto ” ( commissioni, sottocommissioni, nessun vincolo di mandato, gruppo misto, valtagabbana, sfinenti letture e contro letture di ogni singola legge, concertazione infinita ) si è tradotto in mera burocrazia. Il Parlamento è diventato un simulacro : oggi, in emergenza, da mesi si legifera per decreti. Da mesi la costituzione viene stropicciata . Recentemente lo ha spiegato un giurista di chiara fama come Sabino Cassese .
    Non si tratta di ” uomo forte ” . Si tratta di dotare la presidenza di reali poteri che facciano uscire il paese da questo perenne limbo manzoniano dove si ” lenisce e sopisce ” e soprattutto si ” decide di non decidere ” .
    Ho fatto il nome di Draghi. Che non è di destra e neppure di sinistra. E’ uomo di altissimo livello che ha ricoperto incarichi europei. Che conosce l’economia e la finanza. Che è stimato nel mondo . Ognuno ha le sue idee politiche. Io non ne ho più : ho dato in altre stagioni parecchio alla politica. Oggi mi trovo assieme ai Cacciari in una terra di nessuno, costretto tra ” barbari ” di vario colore ideologico. Sull’euro hai ragione. Prodi,indicò. Altri ” definirono ” . Resta il fatto che l’Italia entrò nell’euro con una parità troppo elevata.Ma non aveva alternative. Chi sostiene che si dovrebbe uscire dall’euro è uno che non sa quello che dice. Ma che questa Unione Europea debba essere profondamente cambiata è fuori di discussione.Le divisioni l’hanno resa debole. Stai bene.

  88. Paolo Miro

    Per Ary e VEart66 (così vi fate una risata e state buoni)

    „Il Faraone allora mandò a chiamare Giuseppe e gli disse: «Ho fatto un sogno. Ho sognato sette vacche grasse e noi le mangiavamo. Poi ho sognato sette vacche secche e noi mangiavamo anche quelle. Però con le vacche grasse ci sfamavamo, e con quelle secche no» E Giuseppe disse: «Il sogno sta a significare che con le vacche grasse si mangia di più che con le vacche secche» «Bravo!» disse il Faraone, colpito dalla risposta di Giuseppe, e lo nominò Presidente della Repubblica. Il Faraone gettò così le basi e le premesse della politica moderna. E uno che faceva i tarocchi fu nominato Ministro degli Esteri, e uno che muoveva le orecchie fu fatto Presidente del Consiglio, e un funambolo e un equilibrista Ministri del Tesoro e delle Finanze. E da allora i criteri per le scelte politiche non sono mai stati modificati.“ — Giobbe Covatta, libro Parola di Giobbe

  89. norm nixon

    Ohhhhh così mi piace il blog…battagliero…vivo….altrimenti da qui a settembre di cosa discutiamo? Dai Fabrizio…ragguagli da houston?

  90. Paolo Miro

    Nane. Scusami. Poi non entrerò più nell’argomento.
    Le altetnativenc’erano: un Referendum consultivo come si fa in democrazia.
    E io non dico di uscire dall’Euro ora che sarebbe deleterio. Dico che non bisognava affatto entrarci e divenire succubi di Paesi (tipo Olanda e Germania) che pensano di esserci superiori o/o ci detestano amichevolmente.

  91. Paolo Miro

    Norm….questo lo dicevo pure io durante laQuarantena. E sono passati a fatica solo 3 mesi. Durante i quali chiedete di parlar di basket e poi discutete di altro.
    Da che pulpito che vien la predica…

  92. fabrizio

    Nessun ragguaglio da Houston: solo alcuni dettagli tecnici sulle caratteristiche del filtro che sicuramente non saresti in grado di comprendere scientificamente parlando e che quindi non ti annoio e non ti faccio perdere tempo visto che non ci capiresti un piffero!

  93. Paolo Miro

    E il lancio?

  94. norm nixon

    Paolo…ma è notorio che tu sei avanti. Nei 6500 interventi che fai…almeno in 6499 sottolinei che l’avevi già detto e scritto prima. Tu sei fuori categoria. Fuoriclasse

  95. norm nixon

    Fabrizio….quindi nessun ragguaglio da houston? Peccato. Ci contavo.

  96. Paolo Miro

    Spiritoso come al solito.
    Ma stavolta (perché di solito ci tengo io a sottolineare che lo avevo detto) non mi interessava farlo.
    Sei tu che lo hai interpretato così.
    E in effetti è vero. Te l’avevo detto.
    In un periodo in cui tu manco ti si sentiva evidentemente perché non si parlava di basket. Eeeh cosa vuoi farci.
    Capita qualche volta che ci siano argomenti più importanti e sentiti.
    Ora che “si può” come affermi anche tu, forza dai, cosa aspetti?
    Io ci ho messo del mio stamattina e il risultato è stato che si è tornati a discutere di tutt’altro.
    Anche questo “lo avevo detto” 😉

  97. norm nixon

    Grande Paolo. Il nostro Nostradamus. Se non ci fossi bisognerebbe inventarti.

  98. Paolo Miro

    No no no. Io npn porto via il lavoro a nessuno. Il veggente ce lo abbiamo?già. Nitradamus

  99. Houston abbiamo un problema, costruirono un filtro e risolsero.

  100. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Informazioni sulla Svezia: https://www.corriere.it/esteri/20_luglio_06/coronavirus-fase-2-l-estate-isolata-svezia-in-castigo-fe0db98c-bf98-11ea-84bc-345fb2bcafbe.shtml?refresh_ce-cp

  101. Paolo Miro

    Interessante AUSU. Peccato che Lele scherzasse 🙂

  102. ve66art

    Caro Nane, mi fa piacere esserti simpatico, tuttavia, ciò non toglie che quello che tu descrivi si chiama “presidenzialismo” che, ti piaccia o no, è l’anticamera della dittatura. Puoi mettere chiunque dl potere, anche il più illuminato degli esseri viventi, ma nel momento esatto in cui offri a costui i “pieni poteri”, hai di fatto generato una dittatura! Non è morboso il mio pensiero, semmai è pragmatico giacché tiene conto della stupidità e inettitudine degli italiani! E non tirarmi per la giacca portandomi ad esempio la Francia o gli stati uniti, perché potrei stare sui fino a domani….

  103. Nanevianello

    Analisi corretta ,Paolo : referendum. Ma sarebbe cambiato poco. Referendum o meno ,non fossimo entrati nell’euro il nostro mostruoso debito pubblico ( che nessuno dal 1960 pensa di risanare, anzi ) ci avrebbe travolti. Avremmo avuto vantaggi dall’esportazione ( elite e commercio in genere, oggi- al netto del covid – con i dazi di Trump va meno bene ) ma ci avrebbero ” pelati ” con le importazioni .
    Germania ed Olanda non ci odiano : sono culturalmente diverse . I primi sono luterani, i secondi calvinisti. Noi siamo cattolici. Da noi il denaro ” olet “. Da loro ” far denaro ” è una virtù. Da loro sostanzialmente lo stato funziona. Da noi, no. Da loro ” si paga ” . Da noi a pagare è Pantalone.Cioè noi. Ho avuto modo di parlare con amico che vota 5 Stelle. e non c’è stato verso di fargli capire che i vari redditi di cittadinanza, povertà ecc, li paghiamo tutti noi. Anche quelli che li percepiscono. I loro ( e i nostri ) figli. E nostri e i loro nipoti : soprattutto. Ogni italiano che nasce , nasche con un debito di oltre 20 milioni sulle spalle. Il debito pubblico è una cifra che non si può scrivere. Gli aiuti ( necessari ma non tutti, tipo i monopattini elettrici, opportuni ) causa covid ? Tutti in debito. Non serve avere una laurea in economia ( io non ce l’ho ) per capirlo. Mi pare che l’argomento possa essere esaurito qui. Sempre peraltro disponibile a discutere. Ci sono. Anche per la cosa che sai.Ciao

  104. Rab.

    Tutte pensavo di leggerle, ma che il presidenzialismo sia l’anticamera della dittatura, questa mi mancava proprio. Da ridere se non fosse da piangere.
    Ma d’altronde è quello che capita quando un mondo politico, quello dal PCI di Berlinguer in poi, si pone su un piano etico/morale invece che politico.
    E invece di far crescere un paese, lo condanna alla lotta dei (presunti) -buoni- contro i (presunti) -cattivi-.
    Impedendo di fatto una reale crescita del popolo che a parole vorrebbero difendere ed emancipare.
    I cittadini sono tutti idioti o ignoranti, specie quando non votano dalla tua parte, il giudizio non è mai sui contenuti e sulle proposte, ma sulle persone o sulla parte politica da cui provengono.
    Per cui “se lo dice” Salvini è sempre una proposta fascista, “se lo dicono i -buoni-” allora va bene qualsiasi cosa.
    Questo è il disastro che è riuscita a creare la sinistra in questo paese, nelle menti dei cittadini prima, nelle istituzioni poi.
    Da difensori del popolo a boiardi di stato sostenuti da una pletora di moralisti. Ah, povera italia….

  105. Nanevianello

    Caro Ve : che il presidenzialismo sia l’anticamera ( anzi ” di fatto ” ) della dittatura non avrebbe bisogno di commenti. La tua è una idea distorta. Sei prevenuto. Contro una forma politica che non comprendi. Neppure Trump ha ” pieni poteri ” . Li ha come capo militare del paese. Ma per il resto c’è una corte suprema che gli ha fatto ingoiare provvedimenti contro l’immigrazione, contro il taglio economico alla sanità, contro la costruzione del ” Muro ” al confine messicano ,contro tante altre cose .
    I padri costituenti nel 48′ avevano timore di rigurgiti fascisti. E avevano ragione. la Repubblica nasce da un quasi certo broglio referendario ( avevano quasi certamente vinto i monarchici ). Qunati avevano aderito e collaborato col fascimo furono graziati da Togliatti, ministro Pci della Giustizia. Opportunamente, perchè gli americani non avrebbero mai permesso che in Italia si instaurasse un regime di tipo sovietico . Del resto Togliatti che al famigerato Hothel Luxor c’era stato, non tornò mai in Unione Sovietica. Perché aveva visto cosa era lo stalinismo.
    Vedi di non conforndere Ve. E soprattutto di non avere pregiudizi. Tu ne hai. Anche nei confronti degli italiani che definisci stupidi ed inetti. Non tutti lo sono . Anche nei confronti di chi politicamente ti sta sullo stomaco.
    Il presidenzialismo è una forma di governo. E la storia ci dice che le dittature non nascono dal presidenzialismo. Non accadde nella Germania pre Hitler. Non accadde in Italia . Mussolini fu leggittimato addirittura dal Parlamento. Tu ti fai fuorviare dalla propaganda, probabilmente : de Gaulle era un fascista, raccontano certi giornali e certi storici. Ma è una balla : De Gaulle fu un eroe della resistenza francese.Che a guerra finita avrebbe voluto elminare tutti i collaborazionisti di Vichy. Sai chi lo fermò ? Su incarico del Papa di allora, un uomo che anche tu certamente conosci : il nunzio apostolico nella Francia di de Gaulle. Si chiamava Roncalli. Studia Ve, il presidenzialismo : avrai molte sorprese.

  106. Paolo Miro

    Perbaccolina (sennò mi bannano)! Mai avrei pensato di leggere simili elucubrazioni su questo Blog. Davvero.
    Ora chi vuole legger solo di basket non ci entrerà proprio più. Per non parlare di chi distribuisce a destra e manca l’epiteto di qualunquista. Resteremo 4 gatti. Peccato. Cominciavo a divertirmi.
    Specie quando leggo di Salvini “fascista”. Ahahahahahahahahahahahahahah!

  107. Lele62

    https://www.google.com/amp/www.meteoweb.eu/2020/07/coronavirus-italia-svezia/1454448/amp/
    Questo dimostra che anche le statistiche matematiche che dovrebbero essere indiscutibili,sono sempre interpretabili. Tra l’altro la traduzione in italiano del Corriere e di Repubblica delll’affermazione del ministro svedese è stata contestata dal governo svedese. Altro esempio di manipolazione dell’informazione.

  108. Paolo Miro

    Una cosa sola non posso trattenermi di scriverla e poi ci dò (personalmente) un taglio lasciandovi ampio spazio:
    Nane…gli Olandesi potranno esser Calvinisti quanto vogliono e perciò anche culturalmente differenti, ma questo non concede loro di darci dei pezzenti (seppur in modo gentile) che devono solamente pensare a risanare i debiti e non chiedere contributi a fondo perduto per capriccio e la prossima volta arrangiarsi da soli in quanto gli altri Stati non hanno pianto il morto.
    Robe da pazzi. Peccato perché mi erano simpatici. Ora mi sono scesi sotto ai tacchi. Sui Tedeschi non mi pronuncio neppure. Giano in confronto era un pivello e avrai anche ragione su import-export se fossimo rimasti con le Lire ma piuttosto di venir trattati così lo avrei preferito. Abbiamo una dignità sìo no?!?
    Tanto siamo finiti nella cacca lo stesso e per di più non siamo nemmeno padroni del nostro destino.

  109. Ary

    Grande Nane , uomo posato e di immensa cultura!
    Alcuni commenti sono faziosi e duri , preferisco rispondere a Fabrizio , che resta per me persona spontanea e pulita: apprezzo il tuo proverbiale ottimismo ma (specie nel basket ) siamo ancora lontani sul discorso pubblico.
    Bisogna trovare un vaccino o una valida soluzione alternativa.
    Quella del filtro può essere buona ma in caso di gente attaccata tra loro può funzionare?

  110. Paolo Miro

    Non vedo cosa cambi Ary. Se davvero funziona come si spera.
    Il mio intervento è stato duro perché la.questione lo richiedeva. Non certo fazioso. Chi è causa del suo mal….

  111. Paolo Miro

    Perlomeno io ogni tanyo inserisco un. po’ di ironia (come nel post delle 20.15). Non tutti ci provano però…..

  112. Nitran-go

    La cultura è come la marmellata, meno ne hai, più la spalmi. Ovviamente non l’ho pensato, né tantomeno scritto io. E

  113. Paolo Miro

    Allora sarà di Friedrich Knam 🙂

  114. ve66art

    Caro Rab, e caro Nane, è chiaro che siamo schierati su fronti opposti, come è chiaro nessuno di noi, almeno spero, ha come obiettivo convincere l’altro della bontà delle proprie idee. Detto questo, l’Italia non è né la Francia, nè l’America. l’Italia di oggi, o meglio, scusatemi, una parte degli italiani che concorrono a costituire il “contemporaneo popolo italiano”, è sicuramente più affine agli ungheresi o ai turchi piuttosto che ai popoli del nord Europa. Sul fatto poi di stare dalla parte giusta, be’, perdonate la presunzione, ne sono assolutamente certo! Ognuno dalla propria parte….

  115. norm nixon

    Più che altro Ve66art sarebbe interessante fare un esperimento del genere. Prendere tutti i tedeschi e portarli in Italia. Poi prendere tutti gli italiani e portarli in Germania. Poi mettersi a guardare e vedere che ne è dell’Italia e della Germania tra 20 anni.

  116. Paolo Miro

    Un intervento al giorno toglie il Virus di torno. Noi 4 siamo a posto… 😀

  117. Ciao a tutti
    @ Norm – bella idea, potendola realizzare.
    Sicuramente migliorerebbe entrambe le nazioni.

  118. Paolo Miro

    Ciao Betty! Come stai? Hai visto che hai scritto quando ho ipotizzato che così il Virus va fuori dalle palle? Ahahahahahah!

  119. Paolo Miro

    Agggiungo una proposta a quanto ipotizzato da Norm: ognuno si porta dietro il proprio Covid19 in un sacchetto ermetico che io quello degli altri non lo sopporto.

  120. ve66art

    Norm, la Germania diventerebbe l’Italia, mentre l’Italia diventerebbe l’eden. E qui mi fermo poiché non servono lussuose lauree in storia per capire le ragioni delle mie affermazioni. Basti pensare che i nostri cari avi vendevano e compravano posti in purgatori come fossero cavalli!!! Ma dove voemo andar…copemosse

  121. Ciao Paolo, Io sto molto bene grazie. Vi leggo sempre ma quando si parla di politica preferisco evitare di scrivere. Mi piace il confronto ma siccome poi ognuno resta della propria idea

  122. …inutile farsi il sangue amaro.
    Sei ammirevole per la costanza e passione che trasmetti nei tuoi interventi.
    Un caro saluto

  123. norm nixon

    ve66art…ti ho tirato a posta la volata (perchè la penso come te). Poi a 100 metri dal traguardo mi sono rialzato…hai preso la ruota giusta e sei andato a vincere a braccia alzate. Insomma la fucilata di Goodwod..anche se Saronni è partito un po’ prima. Ma il risultato è lo stesso.

  124. Paolo Miro

    Eeeeh ma VEart è andato fuori strada in curva atterrando sui tavoli della “Trattoria al Curvone”. Non te ne sei accorto?
    “Permette? Infermier artista!” 😀

  125. Paolo Miro

    Grazie altrettanto Betty.
    Ok per la passione. Ma chi è sta Costanza? Me la presenti?

  126. Ary

    Non era rivolta a te l’accusa di faziosità Paolo… Ma cmq non importa , anche io con la politica mi faccio il sangue amaro per cui lascio perdere. Tanto cambia qualcosa? Ho fatto sindacato , sono stato anche attivista … Tempo perso … La gente poi (o i lavoratori) guardano sempre e solo la propria tasca.

  127. fabrizio

    Intanto due flash dei miei che tanto fanno incazzare Norm ma che alla fine corrispondono alla realta’ dei fatti, anche se qualche paladino della prudenza e dei timori del virus non li accetta e non li accettera’ mai:
    A) L’ NBA, tramite la bocca di Silver, ha letteralmente dichiarato che “lo spettacolo deve andare comunque avanti” e che quindi, anche se negli USA la pandemia sta dilagando senza freni e soprattutto in Florida il sistema sanitario e’ al collasso, la loro stagione comunque riprendera’ a Orlando tra qualche giorno e solo i giocatori positivi (che sono gia’ diversi) verranno messi in una quarantena di tipo ” light” (ricordiamoci invece che noi, ai primi di Maggio quando gia’ i contagi erano diventati molto meno numerosi, per MOTIVI SANITARI abbiamo sospeso definitivamente qualsiasi campionato cestistico nonostante le proteste di Baraldi e company, questo per far capire come e’ differente tra noi e gli americani il modo di rapportarsi al virus);
    B) Dopo che Speranza oggi al Senato ha prorogato le misure restrittive covid 19 fino al 31 Luglio, Salvini gli urlato letteralmente contro: “l’epidemia e’ finita e smettetela di terrorizzare gli italiani a riguardo” e, quindi, fosse lui al governo oggi ci sarebbe stato il liberi tutti con ritorno alle condizioni pre 20 Febbraio: ora, capite bene che il popolo rimane disorientato nel come comportarsi se un esponente politico dichiara tutto bianco mentre un altro dichiara tutto nero e pertanto poi non ci si puo’ lamentare di assembramenti e anarchia se e’ nello Stato, in primis, che regnano opinioni e consigli diversi!

  128. Lele62

    https://m.pianetabasket.com/euroleague/ufficiale-el-lorenzo-brown-e-un-nuovo-giocatore-del-fenerbahce-207546
    Il buon Lorenzo si è fatto notare….

  129. ve66art

    Fabrizio, amico mio, vorrei risponderti a dovere, ma conoscendomi, rischierei la querela, ma non per quello che scriverei su di te, poco conta, siamo amici, ma per quello che scriverei nei confronti di chi rappresenta una grossa fetta di Italiani austro-ungarici!
    Sito stea e ascolta Zichichi…

  130. Nanevianello

    Sai Ve,

    si può essere di diverse idee. E’ il sale della democrazia. Ma non si può fare una melassa di tutto. Non si possono mettere assieme ungheresi e turchi, Francia e Stati Uniti : non è- scusa- serio . Le condizioni culturali, sociali e storiche di quei paesi sono assai diverse. A cominciare da quelle religiose. Che poi ai vertici di Ungheria e Turchia ci siano figure che stanno interpretando in maniera autoritaria il proprio mandato è un altro discorso. Comunque con diversità : uno mette le barriere al confine per respingere i migranti. L’altro si fa pagare dall’Europa per tenerli in indegni campi di ” stazionamento ” . Uno manipola il suo mandato cambiando la costituzione.L’altro trasforma Santa Sofia, una chiesa ortodossa in moschea. Scherzando con il fuoco. Basta questo per sostenere che una Repubblica Presidenziale è ” l’anticamera- di fatto – di un autoritarismo ” foriero del fascismo ?. No : non basta . E’ una stortura. Una stortura propagandistica di chi si crede depositario dell’ etica, oltre che della verità. Basta sostenere la validità di una Repubblica Presidenziale per ” catalogare ” una persona ? Tra l’altro nell’ambito di un discorso che andava contestualizzato : l’impossibilità di una coalizione in Italia, stante il parlamentarismo perfetto di poter governare. A meno di non farlo a colpi di decreti legge, senza passare per il parlamento, che perpetuino lo stato d’emergenza all’infinito. Vuoi parlare di autoritarismo ? Lo stiamo vivendo da mesi, in barba alla vigente costituzione. Ma vedi, io non mi spingerei mai a definirlo un ” bonapartismo “, prossimo venturo : cugino stretto di una dittatura . Conte è un uomo ” inventato” dai gesuiti, ma non è un fascista. Si è ” allargato “. E si sta allargando. Con il placet degli alleati: per far sopravvivere il suo governo. Che oggi è maggioranza in Parlamento e minoranza nel Paese .
    Certa parte politica dovrebbe chiedersi, piuttosto, per quale motivo in Italia un partito che era ” bollito” nel giro di un paio di stagioni sia diventato il primo partito d’Italia. Così come dovrebbe chiedersi perché un altro partito che era al 3%, oggi i sondaggi diano stabilmente tra il 14 e il 15 % . Qualche errore, evidentemente è stato fatto.
    A me non piace quello che viene chiamato ” populismo” o ” sovranismo ” . So che l’Europa deve essere profondamente cambiata, ma non vedo futuro per l’Italia fuori dall’Europa. Il problema è che quelli che reputano di essere ” dalla parte giusta ” mai hanno dubbi. L’ideologia,al pari della fede, quando si veste di intolleranza diventa integralismo .
    Detto questo, caro Ve : una laurea costa fatica. Tanta: se la affronti con serietà. Può essere ” lussuosa ” ma non per questo comporta minore fatica. Ma è vero che quanto più è ” lussuosa ” ( nel senso di avere la possibilità economica di poter ” ricercare ” in Italia e in altri paesi, confrontando le proprie esperienze con impostazioni storicistiche diverse da quella italiana ) porta chi studia ad avere una apertura mentale più completa . Mi ritengo un privilegiato per aver potuto usufruire di una tale opportunità. Ma rispetto chi non l’ ha avuto. Rispetto ( e ne ho conosciuti molti ) gli autodidatti.Hanno un ” amore per la storia ” mediamente di una qualità superiore. Sovente ho trovato, proprio negli studi degli autodidatti, intuizioni geniali. Credo, in ogni caso, che il lavoro di tutti sia da rispettare. Lussuso o meno sia stato . Un saluto Ve .

    Fabrizio,

    non serve essere del partito della prudenza per capire che Salvini sta dicendo, nel merito, una stupidaggine dietro l’altra. Il virus c’è. Non come prima, ma c’è . Ci sono storture : aperte le discoteche , non gli impianti sportivi. Si potrebbe provare, sia pure con forti distanziamenti . Una via di mezzo andrebbe trovata. Ma se il commissioner dell’Nba afferma che ” lo spettacolo deve continuare ” con tutto il rispetto, sta dicendo anche lui una fesseria. Soprattutto pensando alla situazione contagi negli Usa. Va bene l’ottimismo. Non va bene, farsi male da soli. Andarsela a cercare . Non trovi ? Un saluto anche a te .

  131. Lele62

    https://www.la7.it/laria-che-tira/video/linfettivologo-matteo-bassetti-dalla-prossima-settimana-nessuno-dei-paesi-europei-sara-in-stato-13-07-2020-333335
    Più svegli o più incoscienti?

  132. fabrizio

    Appunto Lele!
    Dall’estero ci chiedono perche’ continuamo a proclamare lo stato di emergenza per 4 contagi in croce in tutto (ieri persino la Lombardia e’ arrivata solo a una trentina di casi asintomatici) e Bassetti non sapeva cosa rispondergli ma perché non vi e’ nulla da rispondere ma solo da affermare di essere in mano a 4 caproni terrorizzati da un virus da noi oramai sparito e senza spina dorsale e personalita’, interessati solo a salvare le poltrone tenendo in scacco gli italiani!
    Le terapie intensive e gli ospedali sono pressoche’ sgombri di malati covid eppure noi teniamo chiuse discoteche, sagre e fiere o obblighiamo ancora mascherine, distanze e quant’altro, ma fatemi il piacere, Speranza dimettiti che fai ridere!!
    Se noi siano in emergenza in America cosa dovrebbero dire, che si stanno estinguendo?
    No, li’ addirittura riaprono l’NBA e in molti stati non vi e’ obbligo di mascherina nemmeno all’aperto, cosa sono tutti matti?
    Di certo i fuori di testa pero’ siamo noi, a preoccuparci ancora del coronavirus!!!

  133. ve66art

    Caro Nane, non immagini neppure quanto vorrei ragionare di storia con te!!! Il tuo è indubbiamente un approccio più descrittivo e analitico, il mio più sociale e psicologico. Questione di formazione culturale…

  134. ve66art

    Fabrizio, fortuna che ci sono i fuori di testa che continuano a preoccuparsi!!!
    Lasciamo perdere su…poi non venite a piangere perché avete paura!!!!

  135. Bill

    Lorenzo Brown storia vecchia…merito alla Reyer di essere stata la prima in Europa a notarlo,poi ha fatto bene a non firmarlo,vista la giusta normativa medica Italiana.e così è arrivato Stone,come si dice:chiusa una porta…

  136. Paolo Miro

    Come sarebbe a dire “nemmeno all’aperto”?
    Semmai nemmeno al chiuso!

  137. Lele62

    Non mi reputo di essere un negazionista o un complottista, cerco di essere nel più possibile obbiettivo e realista,quindi quando leggo o sento le evidenze esposte da eminenti esperti o meglio ancora da medici in prima linea nell’emergenza Covid,che minimizzano il pericolo attuale ne traggo le mie conclusioni. Se poi aggiungiamo il fatto, innegabile, che rimarremo l’unico Paese in stato d’emergenza la cosa mi fa rimanere perlomeno interdetto. Ci sono molte ipotesi sul prolungamento dell’emergenza ma quella che ritengo più probabile credo sia che il governo vorrebbe arrivare indenne sino al “semestre bianco” per poi poter eleggere un Capo dello Stato di suo gradimento. Al di la del mero calcolo politico, al quale noi in Italia siamo avezzi, mi spiace però che questa volta si sfrutti una circostanza così tragica e drammatica.Quindi ritengo che se fino a prima eravamo vittime di una pericolosa malattia ora siamo vittime di squallidi giochi politici.Vedo con simpatia che non sono l’unico a pensarla così,Fabrizio e ti ringrazio.

  138. Paolo Miro

    Coronavirus, fase 3: spunta l’ipotesi di proroga dello stato di emergenza fino al 31 ottobre invece che dicembre

    La settimana entrante dovrebbe arrivare una delibera ad hoc in Consiglio dei ministri, insieme a un decreto legge contenente le misure che accompagneranno la proroga dello stato di emergenza

    La notizia arriva da più fonti governative ma la conferma tarda ad arrivare. Pare che Palazzo Chigi in queste ore stia ragionando sulla proroga fino al 31 ottobre dello stato di emergenza per fronteggiare la fase 3 dell’epidemia da Coronavirus. Non più dunque fino 31 dicembre, come era circolato nei giorni scorsi. Ma per il momento si tratta solo di un’ipotesi perché le stesse fonti di governo fanno sapere che nessuna decisione definitiva è ancora stata presa a riguardo.

    La conferma potrebbe arrivare nel giro di qualche giorno. Il tema, di interesse generale, sarà inevitabilmente discusso nel corso del prossimo Consiglio dei ministri. Anticipare la scadenza dello stato di emergenza significherebbe però rendere più difficili nel medio termine gli interventi a favore di famiglie e imprese, inghiottite da una crisi economica senza precedenti.

    L’esecutivo di Conte è dunque certamente intenzionato a prolungare le misure eccezionali per fronteggiare i vari nodi post emergenza Coronovirus, bisognerà ora capire se per tutto il 2020 o fino a ottobre. Stando a quanto trapelato, la settimana entrante dovrebbe arrivare una delibera ad hoc in Consiglio dei ministri, insieme a un decreto legge contenente le misure che accompagneranno la proroga dello stato di emergenza.

    Per ora di certo c’è solo che martedì Palazzo Chigi approverà un nuovo Dpcm per prorogare il pacchetto di provvedimenti – in scadenza, appunto, il 14 luglio – utili a contenere i contagi da Coronavirus, che negli ultimi giorni hanno ripreso a salire. Con tutti i rischi connessi.
    Da “Open.online”

  139. Paolo Miro

    Zangrillo rilancia: «L’emergenza Coronavirus è finita». E dice no alla proroga dello stato di emergenza: «Crea panico e morte sociale»

    «Se dire la verità è essere irresponsabili, allora sono irresponsabile», ha detto il primario dell’ospedale Raffaele di Milano

    Nonostante le critiche dei colleghi per le sue dichiarazioni definite, da alcuni, «eccessivamente ottimistiche», il primario dell’ospedale Raffaele di Milano Alberto Zangrillo non si pente e rilancia: «L’emergenza Coronavirus è finita. È un mese che in Lombardia non si muore più di Covid». Le parole sono affidate a un’intervista a Il Tempo in cui afferma che ora «la vera emergenza sanitaria è curare quei malati che sono stati trascurati proprio per gestire l’emergenza Covid».

    Al giornalista, che gli fa notare come invece i dati della Protezione civile continuano a riportare i decessi anche in Lombardia, Zangrillo risponde che si tratta di un errore di comunicazione. Secondo il medico, infatti, lo sbaglio è registrare come «morto per Covid» qualsiasi vittima positiva al tampone. E fa l’esempio estremo di un incidente stradale: «Se il nonno di Pierino muore in seguito a un incidente stradale, ma in ospedale prima del decesso risulta positivo al tampone, viene registrato come una vittima del Covid, anche se è evidente che la causa del decesso è altra».

    Zangrillo raccomanda di continuare con il distanziamento e la prudenza, ma è contrario alla proroga dello stato di emergenza dopo il 31 luglio. Secondo il professore, «crea panico e morte sociale». E risponde a chi l’ha criticato, definendolo «irresponsabile». «Se dire la verità, basandosi su evidenze cliniche, è da irresponsabili, allora sono irresponsabile – dice il medico. – Le mie dichiarazioni volevano essere solo un messaggio di ottimismo invece hanno scatenato polemiche e liberato i “leoni da tastiera”, ma coloro che vivono denigrando il lavoro altrui continueranno a sopravvivere nutrendosi dell’invidia», conclude Zangrillo.
    Da “Open.online”

  140. Paolo Miro

    https://www.rainews.it/tgr/veneto/video/2020/07/ven-coronavirus-Veneto-in-arrivo-nuovo-test-rapido-per-scoprire-positivi-al-Covid-2cbed30f-b5a1-41e4-b551-c2d54648f52a.html?wt_mc=2.social.tw.redtgrveneto_ven-coronavirus-Veneto-in-arrivo-nuovo-test-rapido-per-scoprire-positivi-al-Covid.&wt

  141. Nitran-go

    È già difficile parlare serenamente di basket, specie se la nostra squadra non va, ci mettiamo anche a parlare di storia, medicina e politica? Mah!? Invece sentite qua: vi risulta che Bruno Cerella vada di sua iniziativa in giro per il mondo, specie in luoghi molto poveri, a diffondere il basket? Se lo fa è veramente un grande.
    Mciko, ich vermiiße dich!

  142. Paolo Miro

    Beh, considerando che esiste chi va invece in giro per il mondo a diffondere altre cose direi che è ammirevole (specialmente per i rischi che corre).

    Quanto alla tua battuta: come puoi constatare anche chi ha lanciato strali perché qui dentro si parlava di altro invece che di basket ci è cascato.
    Della serie “chi è senza peccato…”
    Ma qualcun altro ha anche detto:”e sennò fino a ottobre di cosa parliamo?”
    tsk tsk tsk

  143. Paolo Miro

    Io ho tentato comunque ieri in un post differente di lanciare un dibattit di basket, con esiti pessimi. Non so che dirti.

  144. Bill

    Slums Dunk,è la onlus fondata da Bruno Cerella,che si propone di aiutare,tramite il basket bambini e ragazzi delle zone più povere del mondo,è stata fatta una raccolta fondi al Taliercio non molto tempo fa’.
    Si,un grande Bruno,dentro e fuori dal campo.

  145. fabrizio

    Grande Zangrillo e non si può certo dire che sia uno che non sa il fatto suo o non sa di medicina o no?
    E mi fa piacere che abbia definito leoni da tastiera quelli che anche qui pensano che il coronavirus sia ancora una minaccia terribile e devastante ma non li vedete anche voi i dati delle terapie intensive sempre più sgombre e, come dicono Zangrillo, Bassetti, Remuzzi e vari altri, che per fortuna non si muore più da tempo di covid 19, sveglia!
    Siete ciechi o fate finta di non vedere im Italia come e’ la situazione sanitaria, ovvero come fanno Conte, Speranza, Boccia e quei 4 inetti che tirano ad andare avanti prolungando uno stato di emergenza inesistente per arrivare ad eleggere il nuovo Presidente della Repubblica e mantenere le poltrone belle calde sotto il sedere!
    Per fortuna che la gente ha oramai capito la situazione e frequenta le spiagge e certi posti senza più problemi di spazi e paranoie se sente uno starnutire o altro, ma smettiamola!
    E da Settembre tutti al Taliercio senza mascherine!!

  146. Paolo Miro

    Mi men propongo par controear i accessi e co te vedo te fasso impirar quea de Brighella 😀

  147. Nanevianello

    Va bene, non parliamo più di medicina, politica e storia . Non vedo perchè, ma va bene : il blog è di basket. Ma di basket al momento è difficile parlare.Non c’è materiale. Anche se mi piacerebbe, ad esempio, leggere una intervista su chi veramente sia questo bimbo arruolato in prima squadra . Che caratteristiche tecniche abbia. Se assomiglia a qualche giocatore di 2.11 presente nel campionato. La Reyer è fatta ma dovremmo vederla all’opera per poter dare un giudizio. Possiamo sperare che il giocattolo, dopo tanti mesi di inattività non si sia rotto. Parliamo di Milano che sulla carta appare ingiocabile per qualsiasi avversario italiano ? Parliamo di Cremona che è sparita ( purtroppo) dai radar ? Parliamo del calendario di Coppa con un esordio ostico se uno ce n’era ? Ho già letto qualche cosa in proposito. Ma si può sempre approfondire.
    Poi sì : Cerella è un grande uomo. Che da tempo ( da quanto stava a Milano, forse addirittura da prima ) va in giro per il mondo nei paesi più poveri a diffondere il basket. Se non sbaglio esiste anche un documentario realizzato dalla fondazione per la quale opera. Qualche immagine , anni fa, ho visto. Gran giocatore, Bruno e grande uomo.

  148. ve66art

    Continuo a leggere cazzate in merito al covid!!!
    Qui si continua imperterriti a scambiare la prudenza e la tutela della salute pubblica con il “complotto” di stato.
    Non so se ridere o piangere, perché se questo è il “livello”, mi vedo costretto a dar ragione a tutti coloro che invocano l’uomo forte. Francamente non ho parole per descrivere la superficialità delle considerazioni di qualcuno di voi!!!!!! Mi dispiace, ma non meritate un piffero, anzi, non capite un piffero.
    Trasferitevi in America, in Brasile, in Perù, ma anche in Inghilterra se volete…
    L’ignoranza mista all’incoerenza, cari miei, fa danni a tutti i livelli. Incoerenza e ignoranza certo: l’ incoerenza di chi durante la fase acuta si cagava addosso guardando alla TV (ripeto alla TV!!!!) i camion militari carichi di bare (e ne ho conosciuti tantissimi), e l’ignoranza di chi non vuole ammettere che in questo momento storico è vero tutto e il contrario di tutto e che l’unico atteggiamento che paga è quello “prudente” e conservatore.

    E che Zichichi non venga a dirmi che ho “pestato una merda” perché non è così!

    Viva il basket certo, ma finché continuerò a leggere stronzate, e finché mi sarà consentito da questa splendida società sportiva, mi sento in dovere di replicare, non fosse altro per par condicio.
    Ah…andate anche in India va…lì forse qualcuno di voi starebbe bene….

  149. Paolo Miro

    Beh…allora: giustamente parlare di medicina, politica e storia non va bene perché fuori luogo. Di basket c’è poco o nulla. Rimane un’unica soluzione: tacere.
    Buona estate a tutti.

  150. Nitran-go

    Qualcuno diceva che non fu mai scritto. E tu riesci anche a scriverlo. Sei incredibile.

  151. Paolo Miro

    Rientro nel Blog per risponderti: no sta far sempre el poemico. Se ti ga un sugerimento che consenta de no infastidir qualcheduni e de poder continuar a scriver qualcossa de valido e no “tanto per”, so qua pronto a seguirlo. Stame ben

  152. Paolo Miro

    Tenendo po’ presente che anca scrivendo de basket come go fato tra ieri e ancuo in altro post, tuti ga continuà a polemizar de tutt’altro. Fadiga sprecada

  153. fabrizio

    Paolo, parliamo di tutto come e’ giusto che sia in sto periodo ma si spera a breve di parlare quasi esclusivamente di basket!
    I tuoi interventi come quelli di tutti sono rispettabili e animano sto blog ma alla fine siamo tutti uniti dalla stessa fede cestistica, non dimentichiamolo mai!

  154. giama29

    Non sono presente nel blog perchè ho ben altre preoccupazioni in questo momento, ma vorrei che qualcuno mi spiegasse una cosa semplicissima e che da parecchio tempo mi da da pensare. Se in terapia intensiva in tutta Italia sono ricoverate circa 65 persone e i decessi di coronavirus mediamente nelle ultime settimane sono 10-15 giornalieri, significa che molte di queste persone si trovano in altri reparti. Com’è possibile? L’unica spiegazione è che sei un malato con altre patologie positivo asintomatico al covid. Come facciamo a stabilire, poi, se la morte è dovuta al covid o ad altre patologie? Faccio un esempio con mio papà che se n’è andato qualche anno fa alla veneranda età di 96 anni. Soffriva di varie patologie da diversi anni. Un giorno, a casa, ha avuto l’influenza. Non andava di corpo da una settimana, forse dieci giorni, cosa che era già capitata. Per l’influenza il medico gli ha prescritto un antibiotico molto forte e, un paio di giorni dopo, se n’è andato in modo del tutto inaspettato. Ve66art, sapendo che non andava di corpo da due settimane, tenendo conto delle varie patologie, di cosa è morto? Per l’influenza, per l’antibiotico, per il blocco intestinale, per l’improvviso aggravarsi di una delle sue patologie? Io dico che il blocco sia la prima causa e che l’antibiotico l’abbia senza dubbio indebolito. Aggiungiamo pure che due mesi prima se n’era andata anche mia mamma… Di conseguenza, dire che se n’è andato a causa dell’influenza mi sembrerebbe una forzatura. Vorrei quindi che qualcuno mi spiegasse quali siano i parametri che fanno attribuire il decesso di una persona che non si trova in terapia intensiva al covid…

  155. Paolo Miro

    Bellissimo (scusa il termine ibdelicato ma non è collegato alla morte di tuo padre) esempio. Uguale uguale o comunque in linea con quello usato da Zangrillo.
    Ovvio che la tua ipotesi calzi. Non so se venga più tenuto conto del motivo per il quale la persona sia stata ricoverata o più della sua positività al Covid19.
    Che di sicuro però complicando il quadro clinico procura l’aggravamento letale.
    Perciò probabilmente per questo è il Coronavirus ad esser incolpato del decesso in quanto risulta possibile che il malato sarebbe altrimento rimasto vivo e se ti ricordi le massime raccomandazioni sono sempre state infatti nei confronti di coloro già affetti da patologie collegabili all’infezione o che comunque determinino un indebolimento significativo del sistema immunitario.

  156. Paolo Miro

    Adesso de sicuro (visto che mi son sbilanciato) verrò

  157. Paolo Miro

    …verrò accusato di qualunquismo, cazzismo, razzismo, cacarella e pipparole
    Giama…hai tutta la mia comprensione e solidarietà ed io scrivo perché me lo detta il cuore pur se la mia mente è come te occupata altrove impegnata in un combattimento con scarsissime chances di vittoria e cerco così di non pensarci.
    Mi scuso con i permalosi se a volte posso risultare invadente. Basta parlare. Ciao!

  158. Paolo Miro

    Aspetto sempre che qualcuno si degni di disquisire piacevolmente di basket nell’altro post dove ho tentato di instaurare un dialogo in linea con un Blog sportivo

  159. Paolo Miro

    Ah! Dimenticavo: per chi si diverte a contare i miei interventi….sono 6572 con questo. Quando arriverò a quota 7000 offro da bere.
    P.S.: ricordo che quando ne scrivevo uno o due soli molto lunghi mi son preso critiche aspre perché sembra risultassero pesanti (peccato ci sia chi fa peggio di me).

  160. Nitran-go

    Paolo Miro, non dirmi quello che devo o non devo fare, visto che non capisci le battute.

  161. Paolo Miro

    Per me puoi fare ciò che ti fa più piacere. Mai avute pretese al riguardo.
    Non mettermi in bocca cose che non ho detto

  162. Nitran-go

    Non ce l’avevi con me quando hai scritto “no sta far sempre el poemico”?

  163. Paolo Miro

    Sì ma ciò che contava era la frase successiva. Infatticl Fabrizio ha capito cosa intendevo per “tacere”.
    Comunque non importa dai.
    In sto periodo siamo chi più chi meno tutti fragili e nervosi. Lassa perder

  164. Paolo Miro

    Guarda poi che conosco il detto “buon tacer non fu mai scritto”

  165. Nitran-go

    Sì, ma la battuta non era per offendere, non l’hai capita. Càpita.

  166. ve66art

    Caro Giama, che dirti, il tuo approccio… diciamo “maieutico” è assai interessante. Premettendo che mi dispiace molto per il tuo povero papà, ahimè la risposta al tuo quesito non ce l’ho, però posso dirti che il decesso è sempre l’esito di “un concorso di colpa” che nella quasi totalità dei casi ha comunque una causa scatenante, una sorta di detonatore pronto ad innescare una “reazione a catena” che conduce all’ infausto evento. L’organismo, caro Giama, è un sistema chimico talmente delicato che bastano dosi infinitesime di uno ione come il potassio o il calcio per farla finita a titolo definitivo. Allora ti rigiro la questione. Secondo te, possiamo definire il covid il detonatore che ha condotto alla morte 35000 persone? Ebbene, basta anche solo il dubbio che lo sia stato per giustificare le manovre restrittive? Secondo me si! Assolutamente si!!!!!

  167. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Insistere sul fatto che qualcuno positivo al virus sia morto per le sue pregresse fragilità, equivale a pensare che, nel momento in cui un’anziana signora muore investita sulle strisce pedonali, si discuta del rischio che correva perché era vecchia e malferma, invece che dell’auto che l’ha investita. se il virus fosse davvero così benigno, bisognerebbe invocare un’altra causa per spiegare il riempimento esponenziale, iniziato settimane fa, delle unità di terapia intensiva. Sarà forse che i medici sono impazziti, e si divertono a ricoverare e intubare inutilmente pazienti a un tasso molto maggiore del solito? Perché se il virus è un mero “passeggero” che ritroviamo in chi si ricovera e muore, ma non è invece una seria causa di ospedalizzazione e morte, allora ci dovrà essere una diversa ragione per il fenomeno che stanno osservando tutti quelli che, invece di andare nei talk show, stanno in una corsia di un reparto trasformato in una trincea per fronteggiare l’arrivo crescente di soggetti con sintomi straordinari. Se le morti avvengono “con” il virus, e non “per” il virus, allora bisogna capire come mai nel bergamasco le camere mortuarie sono piene: sarà il cambio di stagione?

  168. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Abbiamo quindi un agente selettivo all’opera, che aumenta il rischio di morte di certi specifici pazienti, non di tutti. Questo è in profondo disaccordo con l’idea che il virus si trovi di passaggio su quei soggetti, in cui la malattia avrebbe fatto il suo naturale corso. In realtà, è evidente che un agente attivo ne causa il peggioramento selettivo, per cui muoiono molto di più dell’atteso (o prima, il che è lo stesso). E cosa riflette questa impronta selettiva del virus? Quasi certamente, in quelle condizioni – vuoi per la malattia stessa, vuoi per il trattamento farmacologico – il virus è favorito da qualche preciso meccanismo molecolare, sulla cui natura esistono già delle ragionevoli ipotesi. Presto sapremo se sono fondate; resta il fatto, tuttavia, che gli indizi che il virus ci ha lasciato permettono già di imputargli quelle morti evitabili, ben al di sopra dei pochi morti senza altre patologie.

  169. ve66art

    BRAVO AUSU!

  170. Nitran-go

    Pregevole intervento Ausu, per il contenuto ma anche per la forma, a confermare che la qualità deve sempre essere preferibile alla quantità.

  171. ve66art

    A buon intenditore “nessuna parola”!

  172. Paolo Miro

    Allora, visto che quessto è il tono preso, mi adatto:

    “Sono io la morte e porto corona
    Io son di tutti voi Signora e Padrona
    E così sono crudele, così forte sono dura
    Che non mi fermeranno le tue mura

    Sono io la Morte e porto corona
    Io non di tutti voi Signora e Padrona
    E davanti alla mia falce il capo tu dovrai chinare
    E dell’Oscura Morte al passo andare.”

    Ballo in Fa diesis minore 1975 (A. Branduardi)

  173. Paolo Miro

    Clic!

  174. Ary

    Concordo sul pregevole commento di Ausu. Due cose: la malattia non la si conosceva per nulla e anche per questo moltissime persone intubate sono morte . Ora va benissimo lo stato preventivo e prudente , visto che fuori nel mondo la situazione è ancora critica. Non va bene invece non dare risposte al mondo del lavoro (vedi gente legata al mondo dello spettacolo completamente ignorati) e continuare con misure restrittive che stanno mettendo in ginocchio praticamente tutti, tranne chi lavora nel pubblico. Molte cose , lo ripeto dall’inizio, proprio non tornano. Va benissimo la prudenza ma questo è oltre, la gente è in ginocchio

  175. ve66art

    Grande Miro!

  176. Lele62

    Complimenti AUSU, bel intervento come sempre preciso ed esaustivo, che però condivido nel contenuto ma non nella sostanza. Si è parlato di “fattore scatenante” o “detonatore” ma vorrei ricordare che di questi “detonatori” ne siamo circondati. Una semplice influenza stagionale fa da detonatore a circa 15.000 morti all’anno,un semplice raffreddore causo’ una strage di eschimesi nell’800,se poi vogliamo allargare il tema gli incidenti stradali “detonano” ogni anno circa 1 milione e mezzo di persone! E allora? Se il principio è quello di disinnescare i detonatori dovremmo vietare il traffico stradale? Con questo non voglio negare che questo virus abbia causato una ulteriore causa di decessi nel mondo, questo è innegabile e bene abbiamo fatto ad adottare le misure precauzionali. Vogliamo però ammettere che moltissime vittime sono state causate dall’applicazione di un protocollo medico inadeguato ed addirittura letale? Il Ministero della Sanità ha “sconsigliato” le autopsie ai morti da Covid ed ha ordinato la loro cremazione ma qualcuna è stata fatta e nella grande maggioranza dei casi la causa di morte è stata l’intubazione stessa! La decisa picchiata sul numero di decessi da Covid non stata causata dall’indebolimento del virus ma dalla scoperta di cure adeguate. Riguardo poi alle affermazioni dei medici da talk show e a quelle dei medici in prima linea faccio notare che i primi ( LoPalco,Burioni…) sono quelli che esasperano l’emergenza e i secondi come Zangrillo e Bassetti e molti altri parlano in termini più realistici di diminuzione e quasi scomparsa del problema. Mah, saranno diventati tutti idioti di colpo, ma a me, inguaribile ottimista,sono diventati simpatici. Ciao AUSU, speriamo di rivederci presto, magari festeggiando quella cosa che stiamo attendendo da un po….

  177. Nitran-go

    Bravo Lele, ti ringrazio per aver detto una cosa che avrei voluto dire io, ma temevo di rompere. Le poche autopsie fatte hanno infatti dimostrato che alcuni decessi sono stati causati da edemi polmonari, conseguenza dell’intubazione.

  178. ve66art

    Un paziente se intuba nel momento in cui non è più in grado di respirare autonomamente, per esempio a causa di un trauma spinale o di un’anestesia, oppure quando la sua funzionalità respiratoria, non è più garantita. Cosa significa tutto cio? Significa che se tu non intubi un paziente che ha una saturazione del 90/92% correlata a un pressione parziale di ossigeno non sufficiente a garantire lo scambio gassoso alveolare, questo quasi sicuramente andrà incontro a una acidosi metabolica che conduce alla morte degli organi vitali e alla morte del paziente.
    Quindi occio prima di parlare di procedura sbagliate!!! Ci sono dei protocolli da rispettare e accettati da tutti.
    Piuttosto il problema è un altro: è quasi inevitabile che un paziente intubato per un mese, oltretutto con volumi di ossigeno assurdi, non sviluppi qualche forma di infezione polmonare di natura batterica o addirittura un edema polmonare con conseguente aumento dell’acqua a livello alveolare.
    Quindi, fioi, nulla è stato sbagliato, è solo che sto covid co ciapa forte xe un cancaro maedeto!!!

    Maurizio Pellegrineschi aiutami tu!!!

  179. Lele62

    Grazie della competente delucidazione Veart,ma allora come si spiega che sono cambiati i protocolli di procedura sanitaria anti Covid e si preferisce curare i pazienti a casa?

  180. Forza Reyer, dai che ndemo.

  181. Ary

    Riferisco quanto mi ha riportato mia cognata e un’infermiera del reparto rianimazione di Trento: molti dei morti presentavano sangue ai polmoni e non andavano intubati perché hanno causato trombi. Bastava un semplice anticoagulante. Con questo non si può dare la colpa al personale medico , perché chiunque, in caso di difficoltà di respirazione avrebbe agito così. E soprattutto vista la quantità di casi capitata assieme nello stesso momento.
    Però anche queste sono cose che ora si conoscono e dovrebbero dare piu’ fiducia per il futuro. Oltre la mortalità che in Italia sta ormai vicina allo zero. Non potranno essere 65 casi in terapia intensiva a rendere allarmante la situazione. Essere prudenti si, ma con le dovute ragioni, credo

  182. ve66art

    Lele, semplicemente perché i pazienti non sono desaturati tanto quanto lo erano in marzo e aprile.

  183. Tifosomediomona

    Mimocari! Frequentavo il blog per discorrere della benemata con i compagni di tifo…altro che bae!
    Ho altresì scoperto che posso approfondire il mio sapere medico interagendo con una cerchia di professori di ogni branca!
    Se continuo a scrivere ho diritto anche a dei crediti E.C.M?

  184. Lele62

    Tifosomediomona in effetti questo blog si è trasformato nel ” Bar dello Sport” di Benni. Purtroppo tra gli effetti secondari del Covid c’e’ anche il rincoglionimento generale di cui anche io ne sono caduto vittima. D’altra parte ci è caduto tra “copa e coeo ” un avvenimento di grandezza macroscopica e come nella nostra vita quotidiana i riflessi si sono propagati anche in un blog di basket. Mi ero ripromesso di non scriverne più ma ci son ricaduto. Hai ragione, dovremmo parlare solo di basket, chissà quando riusciremo a farlo. Forza Reyer.

  185. ve66art

    Be’, professoron anca si, rincoionio no!
    Mi no so casca vittima Lele!

  186. Lele62

    Eheheh che permaeoso…..mi riferivo al fatto di considerare un semplice blog di basket come un simposio di medicina. Chi lo fa, come me, che abbia competenze o meno un po rincoglionito lo è…naturalmente in senso buono.

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •