De’ Longhi Treviso – Umana Reyer Venezia 90-79

19 Ottobre 2019

 

Parziali: 13-17; 35-35; 61-54

De’ Longhi: Tessitori 4, Logan 15, Nikolic 23, Parks 11, Chillo 2, Uglietti 3, Severini, Piccin ne, Bartoli ne, Fotu 14, Cooke 18. All. Menetti.

Umana Reyer: Casarin ne, Stone, Bramos 5, Tonut 9, Daye 23, De Nicolao 3, Filloy 10, Vidmar 3, Chappell 10, Pellegrino ne, Cerella 6, Watt 10. All. De Raffaele.

L’Umana Reyer deve rinviare l’appuntamento con la prima vittoria esterna del campionato. Nel giorno del ritorno del derby con Treviso dopo sette anni, la De’ Longhi si afferma per 90-79.

Confermate scelte di roster (fuori Udanoh) e di quintetto (Stone, Chappell, Bramos, Daye e Vidmar), la partita è in grande equilibrio fin dal primo canestro di Bramos. L’Umana Reyer gestisce il ritmo, con sorpassi e controsorpassi (massimo vantaggio orogranata, a metà periodo, di 7-10). Treviso torna avanti in un match che si infiamma, con la tripla di Chappell e la schiacciata di Daye per l’11-15 al 6’30”, poi si torna a segnare poco e l’Umana Reyer è avanti al primo intervallo per 13-17.

La De’ Longhi trova Logan in avvio di secondo periodo per passare avanti 18-17, ma al rientro dal time out di coach De Raffaele arrivano due triple di Filloy ben imbeccato da Tonut per il nuovo massimo margine: 18-23 al 12’. Non è la spallata decisiva, sebbene l’Umana Reyer, con molti rimbalzi offensivi, e provocando diverse palle perse agli avversari, arrivi anche a +6 (21-27 subito dopo metà quarto con il tap-in di Watt. Chappell è il primo a toccare la doppia cifra (25-31 al 16’30”), ma il finale di tempo è di Treviso, che rimonta fino a impattare a quota 35 all’intervallo lungo.

L’inizio di ripresa è da incubo, con un super Nikolic (10 punti di fila) che trascina Treviso sul 47-35 al 24’. Filloy sblocca l’Umana Reyer dalla lunetta, con poi altri due liberi di Daye, ma l’inerzia non cambia ed è 55-39 al 26’. Il primo canestro orogranata dal campo è la tripla di Tonut al 27’, poi Tonut segna anche da 2 e Cerella, dall’arco, riporta la squadra sotto la doppia cifra di ritardo: 56-47 al 28’30”. Tonut chiude dalla lunetta un parziale di 1-10 (56-49 al 29’), poi si ripete dopo la tripla di Logan, ma è di nuovo -7 alla fine del terzo quarto con la tripla di Cerella del 61-54.

La De’ Longhi parte meglio anche nell’ultimo periodo: Parks e tripla di tabellone da 9 metri di Logan per il 66-54 al 31’30” e time out veneziano. Una stoppata di Chappell su una tripla di Parks viene convertita da Daye in assist per il gioco da tre punti di Watt che sblocca l’Umana Reyer (66-57) al 32’30”, anche se le triple orogranata non vanno e ci vuole un tecnico alla panchina trevigiana per consentire a Daye di firmare il 68-60 al 34’30”. Vidmar fa 68-61 a metà periodo, ma Treviso allunga di nuovo a +12 (73-61) al 36’. Dopo il botta e risposta tra Daye e Logan dall’arco, segna Filloy da 2, poi De Nicolao e Bramos (dopo due rimbalzi offensivi) da 3 e Daye dalla lunetta (sul secondo tecnico, con espulsione, a Menetti), così è 76-73 al 38’. Di nuovo due canestri da 3 (Cooke e Daye), ma i padroni di casa riprendono tre possessi di vantaggio (83-76) a -52” con i liberi di Nikolic e la schiacciata di Parks dopo recupero. Coach De Raffaele si gioca l’ultimo time out, ma la tripla di Filloy non va e spiana così la strada per la vittoria di Treviso per 90-79.

69 Commenti in questo articolo

  1. fabioz11

    Aspetto il giudizio dei soliti tecnici sapientoni e statistiche di quanti minuto, tiri plus e minus….

  2. mau60

    So nero! Non si può giocare un derby così. Frega niente statistiche e altro. Motivi e giustificazioni. Fuori le balle e basta.

  3. Poco da dire, partita persa meritatamente, i cugini di campagna stasera brinderanno a cartizze giustamente, noi soliti problemi in attacco e aggiungiamo soprattutto la difesa che dovrebbe essere il nostro marchio di fabbrica, diversi nostri eroi sottotono, nel marasma si salva un’ottimo Daye, solo a predicare nel deserto e un Filloy che partita dopo partita sta ritornando a buoni livelli, Tonut a parte uno sprazzo positivo ancora incostante, della serie aspettiamo (e speriamo) in Godot, pardon in Goudelock, a martedì, notte a tutti e forza Reyer.

  4. Ostregafioi

    Watt e Vidmar sottotono. Gli altri + o – ci sono.Secondo me le rotazioni devono essere più frequenti. Persa comunque meritatamente nel terzo tempo con le sparacchiate non da Campioni d’Italia.

  5. fabioz11

    Mau60

  6. fabioz11

    La mia era una provocazione, non me ne frega un caz… delle statistiche e giudizi dei soliti noti! Fuori le palle

  7. ve66art

    Figura de mrd! Stop!
    Francamente non sono neppure arrabbiato.
    Mi sono talmente abituato alla reyer che perde che quando riesce “o de rifa o de rafa” a vincere verifico incredulo che il segna punti non sia rotto.
    Che tristessa fioi….

  8. Grande Austin… discontinui e imprecisi gli altri. Non basta per vincere.

  9. ve66art

    Haynes…dove czz sei?

  10. Nanevianello

    E’ stata dura. Anzi, è stata più dura di quanto non avessi ipotizzato. Ma avendo visto Treviso perdere solo nel finale a Bologna, avevo visto anche il buon gioco espresso dalla squadra di Minetti.
    Qui qualcuno era convinto di vincere, a Treviso. Altri come il sottoscritto rammentavano la paga inflitta a Carraro, Dalipagic e Haywood . In un derby chi sembra sfavorito fa sempre un partitone .
    Detto questo , una sola parola : veramente piccoli . Poca roba . Una squadra che in sei minuti del terzo periodo mette a referto 2 punti ( Treviso 14 ) merita di perdere .
    Infine ( sperando che a Goudelock , a questo Mini Mamba non si chieda la luna ) , direi che se la voglia di Stone è quella vista nelle ultime partite, meglio sarebbe lasciarlo andare ( se questo è il suo esistenziale problema ). Se ne ha altri, allora parliamone ( se sono problemi dei quali è lecito parlare ) .
    Ma Stone è solo uno dei problemi emersi a Treviso. Ce ne sono altri . Ci sarà modo e tempo per discuterne . Per stasera, bocciati tutti : se si gioca così, è giusto perdere . Ed è persino giusto che Logan segni di tabella da nove metri . Se giochi così, gli dei del basket ti voltano la schiena .

  11. RaffaelePisu

    Le sconfitte mi piacciono perché permettono ai disfattisti,ai lamentosi, ai menagrami di uscire dal loro guscio e della penombra dove si nascondono non appena si vince.
    Oggi la partita si è persa nel 2o quarto quando con inerzia a favore si sono sbagliate scelte che non hanno permesso l’allungo decisivo.
    Chi vede filloy in crescita probabilmente ha visto un’altra partita dato che ha fatto più danni della grandine stasera. Molte volte scelte affrettate e gestione della partita molto rivedibile.
    JS ancora in panne, mitch malino….
    Nel marasma generale l’unico con la barra dritta è stato il tanto bistrattato (da alcuni) Daye.
    Segnalo che pure noi battemmo Siena l’anno del ritorno in serie A.
    Tranquillità e calma, testa a martedì, partita molto più importante di oggi.
    Ah se ascolterete la conferenza stampa post partita di wdr vedrete che l’ha vista come me…..
    Buonanotte e duri i banchi.

  12. mau60

    La partita invece si è persa ancor prima di entrare in campo. Atteggiamento sufficiente, poca fame! Si può perdere ma dopo aver dato tutto in campo. Abbiamo perso con due neopromosse, squadre modeste. Speriamo bene. Mi par di capire che è un ben marchio di fabbrica subire parziali impressionanti.

  13. ve66art

    Pisu, io non sono un disfattista, e tanto meno un menagramo (di fantozziana memoria), anzi, sai bene che sono sempre stato un ottimista iperbolico e un sincero estimatore di wdr e di daye. Ma oggi, caspita, non ci sono attenuanti dai…ammettiamo che non abbiamo un playmaker che sia uno capace di fare il p&r, un centro che sia uno capace di rollare, una guardia che sia una capace di far colassare le difese in penetrazione, tira via Bramos e daye, quest’anno è un buco nero totale!!! Cmq Raffaele, ti stimo…

    Sottoscrivo a priori ogni singola frase di Fabrizio!!!!!

  14. canestrelli

    Avevo detto che per loro era la partita della vita, che si sarebbe giocato alla morte, in un clima da palazzetto turco, avevo detto che temevo una remenada come avvenuto.
    Si poteva giocare meglio, alcuni nostri giocatori sono ancora sotto tono, in particolare Stone, Watt e Vidmar. E poi qualcosa non torna se il pur valido Cerella è costretto a giocare da 4.
    Ma non sono nemmeno tanto avvilito, tutto sommato è abbastanza logico perdere in queste condizioni. Dobbiamo renderci conto che abbiamo incontrato una squadra forte, che ha difeso bene, ma non solo, una squadra che ha attaccato altrettanto bene e che ci ha rifilato la bellezza di 90 punti. Una squadra che non è solo Logan, che ha giocatori del valore di Nikolic, con stranieri ben disposti, con un Uglietti sorprendente. E mancano Imbrò e Alviti.
    Fabrizio, non è vero che siamo due spanne superiori e se loro hanno vinto la gara lo hanno fatto con pieno merito.
    Pisu, hai detto che se gli arbitri permettevano contatti da coppa, la partita non sarebbe iniziata nemmeno. Invece una direzione del genere, che permetteva tutti i contatti, non poteva che favorire la squadra di casa.

  15. Mastro65

    Appena rientrato dal palaverde,visti in un ambiente così caldo si amplifica la mancanza di personalità e leadership di questa squadra.
    Li ho visti frustrati e sfiduciati,la mancanza di una combo-leader è clamorosa e Watt mi sembra quello che ne patisce maggiormente…non c’è nemmeno il tentativo di fargli giocare un pick&roll che tanti punti gli ha fatto fare lo scorso anno.
    I ragazzi si rendono ben conto che se non tengono gli avversari sotto i 75 punti difficilmente la portano a casa.
    Credo nel lavoro dello staff tecnico,ma a differenza della stagione passata mi sembra che con un roster così strutturato puoi lavorare fin che vuoi…ma oltre un certo punto non ci arrivi.
    Stone in questo momento è uno spot straniero regalato agli avversari,mai visto cosi.
    Sono sempre stato ottimista ma averli visti dal vivo stasera in trasferta mi ha fatto preoccupare.

  16. Al momento squadra modesta e senza carattere una partita che si e fatto di tutto per perdere come contro Bologna senza un po più di convinzione sarà difficile vincere teniamo anche conto che dobbiamo ancora incontrare le migliori. Ci sarà da da soffrire

  17. Risveglio amaro. Ripensando a ieri sera dopo i primi due quarti avevo avuto la sensazione che la partita fosse nelle nostre mani e che con un po’ di determinazione in più avremmo potuto fare nostro il risultato, anche senza faticare troppo. Mi sbagliavo alla grande! Il rientro è stato da nightmare. 60 punti concessi in due tempi sono davvero imbarazzanti! Siamo di nuovo nella nebbia. Speriamo di uscirne presto.

  18. Errore..55 punti concessi. comunque cambia poco.

  19. yam9001

    Squadra con molti limiti, su tutti e due i lati del campo. Se pensi di vincere solo difendendo, quando non ci riesci a cosa ti aggrappi? Ogni partita lo stesso film. Difesa a uomo, poi allungamento a tutto campo, poi zona 3 2 che diventa a uomo verso la fine dei secondi. In attacco, transizione, se ci riesci, a difesa schierata statici, con pochi ribaltamenti, gioco dentro fuori molto deficitario. Altrimenti tiro da tre senza senso alla viva al parroco. Ero al palaverde con mio nipote di Treviso , mi sono un pochino vergognato nei secondi due quarti. Treviso? Buona squadra , ma nulla di più

  20. Nitran-go

    Non c’era bisogno di dimostrarlo ancora, è, come è sempre stato, evidente che le partite non si vincono con l’idea di essere superiori, se no non avrebbe senso entrare in campo. Il numero (ciao Dado) più importante sono i 90 punti concessi. Il campionato è lungo, la squadra deve lavorare, quella di martedì è una partita più importante. Solito dato numerico al di là di tutto che mi fa incazzare più di tutto. Treviso ha tirato i liberi con che %? Ne avrà sbagliati 2? E noi invece? Abbiamo superato il 50%? Sono anni che questa cosa è insopportabile!

  21. Paolo Miro

    Ciao. Invece di commentare ripoeto lo stralcio della prima parte dell’intervento di Fabrizio di ieri che da solo spiega molte cose:”…”domani a Treviso si vince e basta: loro potranno avere entusiasmo dal pubblico e metterci in difficolta’ all’inizio ma alla lunga e’ impensabile che il grande divario tecnico esistente a nostro favore non ci faccia vincere la partita.
    Non scherziamo, la gara la possiamo perdere solo noi e non certo vincerla loro e sarebbe gravissimo a livello di maturita’ e classifica ma non voglio nemmeno pemsarlo e non perche’ e’ il derby ma perche’ sono molto importanti i due punti…..”

  22. Al pari dell’amico Nitran se c’è una cosa che mi fa incazzare in assoluto sono i tiri liberi sbagliati, e non mi si venga a dire stanchezza, mancanza di lucidità e altro, imparare dal basket femminile, sembra quasi che per certi campioni sia quasi un disonore segnare i liberi, altro che tiri da 3, pick and roll, ecc., chiedere a zuccherino Hogue o paracarro Sutton l’importanza dei liberi contro di noi qualche tempo addietro.

  23. paper861

    solo poche cose premesso che vista l esperienza dello scorso anno faccio fatica ad arrabbiarmi…nikolic mi ha ricordato l avramovic dello scorso anno,watt senza haynes è come gli avessero tolto un braccio.non entro nella scelta delle rotazioni perché wdr ne capisce più di me.bravo daye ma l ultima palla buttata ci è costata carissima.in questo periodo la coppa è più importante FORZA REYER

  24. Ary

    Derby perso meritatamente.
    Chi pensava di banchettare facilmente è stato servito!
    Male tutti, a parte Daye e tonut che ci ha tenuti in partita il 3q, poi sparito dai radar di WDR, inspiegabilmente….
    Altro cerella, buono per quanto in fatto in campo, minutaggio ridicolo.
    Fallimentare la prova di Filloy (salvo un super assist un disastro), Stone (se gioca così può pure andarsene),Watt.
    E se pure Bramos fa cilecca ….addio !!!
    Abbiamo dominato a rimbalzo i primi 2 quarti, nei secondi Vidmar non è più entrato… Mah….
    Scelte discutibili di WDR, ma loro avevano più voglia e se Cook e Parks hanno trovato la partita della vita, per Nikolic il discorso è diverso!
    Averlo al posto di Filloy!!!

  25. Non si può giocare un derby (contro una squadra mediocre) da campioni d Italia senza intensità, tutto ciò è mancanza di rispetto per tutti i tfosi che aspettavano questa partita da sette anni. VERGOGNA!!!

  26. Dado

    Quanta rabbia e quanti orgogli feriti nei commenti qui sopra.. ma ce n’e’ bisogno?
    Treviso e’ una squadra che sa probabilmente di non poter puntare a nessun obiettivo stagionale e allora, per togliersi qui e la qualche soddisfazione, alla 5a giornata di campionato ti mette in campo un’intensita’ e un tifo da Play off, che combinato alla serata eccezionalmente fortunata al tiro produce la partita che abbiamo visto.

    Noi abbiamo giocato fino al 18esimo minuto.. poi mollato. Da meta’ del 3 quarto in poi, dopo lo strappo di treviso (+13), per rimontare abbiamo cominciato poi ad affidarci solo ai tiri da 3.. con scarsissime percentuali.
    E’ da quando se n’e’ andato Haynes che diciamo che manca un vero sostituto.. non e’ una novita’, ma ieri sera si poteva benissimo vincere senza Haynes, Goudelock o chi per loro.

    Ma a che pro? cosa c’era in palio? Qualche qualificazione/eliminazione, qualche trofeo? Solo orgoglio.. che capirete quanto puo’ contare in una squadra di ‘umilmente ambiziosi’ come promossa dal nostro WDR.

    Volevamo cercare di vincere lo stesso a prezzo di qualche infortunio? Gia’ diversi dei nostri, specialmente Vidmar e Watt, sono finiti varie volte al tappeto con botte variamente distribuite..e allora prudenza.. Ci e’ servito a qualcosa arrivare primi in regular season nel 2018 per poi uscire dai giochi poco dopo?? Ci e’ servito a qualcosa lo stesso anno vincere con ‘orgoglio’ contro l’Olimpia a Milano, pagando il prezzo di lasciare Orelik (Orelik..) definitavemente sul Parquet?

    E allora lasciamo i vicini Amici di Treviso festeggiare questa domenica degustando i vini e gli ottimi prodotti delle loro terre, personalmente mi complimento pure con loro per l’energia e la determinazione messa in campo.. e utilizziamo magari questa domenica ottobrina per stemperare la rabbia e l’orgoglio.

    La Partita importante e’ quella di Martedi’.. Speriamo bene.. Li potremmo avere magari qualche risposta piu’ significativa.

    Buona Domenica a TUTTI
    Reyerini e Trevigiani!

  27. giama29

    Tanti interrogativi, tanti dubbi ma una certezza: a parte Haynes per Filloy, questa è la stessa squadra dello scorso anno, visto l’apporto nullo di Biligha ai P.O. Quindi le cose sono due: o siamo veramente alla fine di un ciclo, oppure la partenza di Haynes, di cui non avrei voluto sentire la mancanza, ha avuto un impatto pesante sia in campo che nello spogliatoio. L’arrivo di Goudelock mi fa sperare che siamo di fronte alla seconda ipotesi. Per quanto riguarda il match, quando siamo andati a riposo sul 35 pari anche io ho avevo sensazioni negative perchè sembrava che l’inerzia della partita fosse nelle nostre mani, ma, come al solito, non siamo stati in grado di concretizzare questa superiorità. Tra tiri liberi sbagliati e gestioni di palla approssimative abbiamo dilapidato un tesoretto di una decina di punti in più che sarebbero stati il giusto distacco a nostro favore alla fine del primo tempo. Poi, la solita imbarcata che nel terzo tempo, in pochi minuti, ci ha portato a -16, e solita rimonta finale nel quarto tempo fino a -3, e solita mancanza di lucidità nei minuti finali con scelte discutibili al tiro e palle perse. Un copione visto e rivisto questo anno che ci fa capire come il problema sia strutturale come già sottolineato da molti nel blog.
    Chi ha visto un Filloy in crescita si è soffermato solo su un paio di bombe messe a segno dall’italo-argentino che non compensano altre gravissime lacune difensive e di gestione palla, in particolare nei minuti finali quando, sul -6, si erge nuovamente protagonista in negativo, questa volta, con un tiro scellerato da tre punti senza senso.
    Mi domando una cosa: se a livello societario si fosse saputo veramente cosa avrebbe comportato l’addio di Haynes e della sua importanza nello sviluppo del gioco di WDR, come mai non si è pensato di sostituirlo veramente? Credo che il grande azzardo a livello tecnico non sia stato far partire nel quintetto base Tonut, ma pensare di non sostituire Haynes o, ancora peggio, pensare di sostituirlo con Filloy, pura follia! La seconda cosa che vorrei capire è come si è arrivati a questo roster pur sapendo che DEVI aver sempre a disposizione Vidmar e Watt. Se gli altri tre stranieri inammovibili sono Bramos, Stone e Daye, con Denik, Tonut, Mazzola e Cerella confermati, per esclusione dovevi fare delle scelte tecniche che non sono state fatte prendendo Udanoh e Chappell con l’intenzione, sembrerebbe, di lasciare ancora in tribuna Vidmar, cosa che è successa inizialmente. Poi, però, il campo ti ribadisce che di Vidmar non ne puoi fare a meno perchè l’assenza di una combo come Haynes comporta (spero che sia questo il problema…) che Watt non renda come le scorse stagioni e fa diventare la presenza di Vidmar ancora più importante portando all’esclusione in campionato di Udanoh! Sono curioso di sapere con l’arrivo di Goudelock chi sarà secondo voi tra Chappell, Vidmar e Stone (quest’ultimo se continua ad essere un fantasma) il prossimo escluso…

  28. teo

    SQUADRA IMBARAZZANTE E INDIFENDIBILE: NON SI PUO’ GIOCARE UN DERBY CON QUELL’ATTEGGIAMENTO, E NON SI PUO’ PERDERE CONTRO UNA SQUADRA CHE, CON IL LOGAN DI IERI,E’ GRAN POCA COSA!!!

  29. RaffaelePisu

    Quoto dado….ma chi dice di vergognarsi a una squadra e un coach che hanno vinto due scudi in tre anni e tre trofei negli ultimi tre anni è irriconoscente e incapace di comprendere come mai le cose ora siano un po’ più difficili.
    Ripeto tempo al tempo.

  30. giama29

    Dado, se la società già ad ottobre pensa a rinforzarsi un motivo ci sarà. E’ chiaro che questa squadra non è equilibrata e che i giocatori non sono in grado di rendere quanto potrebbero, a prescindere dall’importanza della posta in palio. I problemi sono emersi in tutte le competizioni fin qui fatte. Urge correre ai ripari nel breve proprio per non rischiare di compromettere il cammino in coppa.

  31. teo

    Concordo al 1000 per cento con Giama29: analisi perfetta; a fine Novembre, se entra Goudelock, ci saranno i due nuovi acquisti dell’anno, entrambi in tribuna; non è facile trovare un senso alle scelte estive della società.

  32. Bill

    Concordo con quanto scritto da Dado,come già fatto molte volte in passato si cerca un “senso” alle scelte fatte dalla Società senza minimamente conoscere i motivi che hanno portato a queste scelte,giuste o sbagliate che siano,ora è fondamentale resettare tutto per martedì,quella si partita che non possiamo permetterci di perdere.

  33. Dado

    Giama..

    Su Filloy la mia impressione di miglioramento deriva da (1) alcuni discreti gesti tecnico-atletici mostrati nelle ultime 2 partite.. che fa pensare stia recuperando di gambe, oltreche’ di fiato. (2) Dalla maggiore disinvoltura (talvolta azzardata) mostrata in campo (3) Dal maggiore utilizzo/coinvolgimento di WDR nelle rotazioni.. da 14-15 minuti delle prime partite a piu’ di 20 in queste. Poi.. puo’ benissimo giocare male alcune partite e fare scelte scellerate.

    Su Haynes e sostituto.. il discorso e’ aperto da Luglio.. fiumi si sono scritti. E’ ovvio che ai nostri esterni manca in attacco la punta di diamante.. quando vedi in attacco insieme in campo Stone-Filloy-DeNic o peggio Stone-Filloy-DeNic-Cerella ti aspetti attacco del ferro o grossi sbilanciamenti delle difese avvarsarie? Goudelock potrebbe finalmente essere il tanto atteso sostituto di Haynes, personalmente non lo vedo come un precoce rinforzo, quanto un rimpiazzo tardivo dovuto ad una disdetta inaspettata..

  34. giuliano

    2/5 e 1/3.

  35. Dado

    Giama, Teo.. non sono scelte societarie insensate.. anche se cosi’ apparivano anche a me a Luglio.

    Se ne vanno Haynes, Washington, Biligha.. bene.. senza problemi di Budget sarebbe stato semplice rimpiazzarli rispettivamente con tipo Ragland, Ejim, Ricci/Polonara (migliorando pure..), ma nel loro momento TOP costano abbastanza.. e non puoi permetterti nel caso che disattendano.. allora al posto di tre sostituti ne prendo 6 Filloy-Chappell-Udanoh-Pellegrino-Campogrande-Goudelock, nessuno dei quali al ‘TOP’ per ragioni diverse, e comincio a lavorare su di loro in prospettiva dei prossimi PO o Eurocup.. mi costano MENO.. e poi di 5 (togliamo Campogrande), 2-3 magari riesco a ri-tirarli su bene e tra qualche mese mi fanno magari la differenza (e ho speso meno).

    Altro fatto da non trascurare.. vista la sorpresa di Haynes.. ora la societa’ cerca di tutelarsi magari da un’eventuale ‘sorpresa Stone’.. eventuali rotazioni sono ovviamente a seguire..

  36. I p.o. sono vicini, speriamo bene.

  37. Ary

    Sono con Dado dal punto di vista affettivo e soprattutto di riconoscenza verso società e squadra .
    Però come si afferma da luglio in poi , ossia dopo l’addio di Haynes, ho sempre avuto perplessità in merito a 2 cose.,… Leadership e ruolo di Haynes che non è stato di fatto sostituito… O meglio lo è stato fatto con 2 giocatori…. Filloy e Chappell , il primo giocatore inguardabile da 2 anni e attualmente privo di sicurezze, il secondo onesto lavoratore ma lungi dall’essere un leader o un realizzatore(lo si sapeva cmq).
    Ora l’acquisto di Goudelock ci porta a pensare che forse non avevo torto (e chi la pensava ugualmente), ma stiamo parlando di un giocatore che non è integro e chissà quando potrai vederlo in campo e , se decentemente.
    Udanoh e Pellegrino per me inutili , avrei preso un onesto pivot x fare rifiatare Vidmar , che ora come non mai è indispensabile !!!!
    Ci siamo indeboliti è indubbio , e capisco WDR che sta cercando nuove soluzioni, ma per ora segnali non ce ne sono.
    Ci si aspettava molto da Filloy , ricordando quel giocatore sontuoso di 3 stagioni fa… Ma resta cmq un giocatore diverso da Haynes (che quando voleva i punti in mano ce li aveva).
    C’è da lavorare , attendiamo senza fare polemiche , con il giusto equilibrio come la maggior parte di noi fa.
    Sempre forza Reyer!!!!

  38. ve66art

    E se Haynes non fosse statoo sostituito (Chappell non è all’altezza della reyer…inutile nascondersi dietro un dito) perchè la società cercava un pezzo da 90 che in estate non era disponibile, e Chappell, di converso, è stata la scelta, forse anche economicamente, più conveniente e meno dolorosa? Se…se…se…vedremo se arriva Gpudelock!!!!
    Ieri Zero p&r, zero passaggi battuti a terra sul pitturato, zero tutto, anche Bramos ga fatto “stomego”!!!!
    Su Udanoh la vedo diversamente, ieri probabilmente avrebbe fatto meglio di Watt e anche di Vidmar, però deve giocare caspita, giocare, giocare e ancora giocare.

  39. PELLEGRINESCHI MAURIZIO

    Allora partiamo dalla fine , dall’intervista di WDR che, a parte i soliti complimenti agli avversari quando vincono ,stavolta, invece, mette i puntini sulle i : ” prestazione sotto la sufficenza, sbagliati nel 2°tempo tanti tiri aperti ; quando prendi 90 punti le partite si perdono sempre ,senza un’idea soprattutto da chi deve gestire la palla e che stasera ci ha capito veramente poco “.
    WDR ha calato un macigno non da poco sulla testa dei 3 nostri playmakers , incapaci di fare gioco come nella trasferta di Kuban , soprattutto, ma anche in tutte le altre sconfitte che diventano 6 in 10 partite dall’inizio della stagione . Un cammino obbiettivamente non da campioni d’Italia . Ripeto purtroppo quanto detto dopo Kuban, stiamo soprattutto difendendo male , in attacco non ne parliamo ,perché il magnifico Watt dell’anno scorso , sembra smarrito , un altro giocatore , senza la possibilità di innesco in attacco che gli veniva dai giochi con Haynes. Mi spiace Norm , tu Marquez non lo vuoi neanche sentir nominare , ma è evidente che è cosi’ . E’ sintomatica un’azione del secondo quarto , quando la palla non riesce a circolare e arriva in qualche modo a Watt all’altezza della lunetta del tiro libero e il buon Mitch , non sapendo che fare , si cimenta nel tiro dalla distanza che non fa parte del suo bagaglio ( se non occasionalmente ) .
    Tornando alla nostra prerogativa fondamentale , la difesa, per tornare a difendere come l’anno scorso , ci vogliono tante cose : la voglia, la grinta, la concentrazione, l’abnegazione di tutti , per aiutarsi gli uni con gli altri , come abbiamo visto , al massimo livello, nella 7° partita di finale con Sassari . Tutti fattori che adesso mancano del tutto ; i nostri eroi , dopo la conquista del 4° scudo , sembrano avere la pancia piena , spenti , senza idee, senza molta voglia di battersi per la nostra gloriosa maglia . Nelle 2 trasferte con 2 neopromosse abbiamo preso 89 e 90 punti . Veramente troppi come dice WDR !
    NaneVianello si chiedeva dei problemi di Stone , vista la sua attuale inconsistenza ; se ti puo’ interessare , vai sul blog di Pea che spiega alcune cose , di cui ho già parlato con gli amici della curvetta .
    Martedi’ sera dobbiamo assolutamente ritrovarci , perché la vittoria con Limoges , è la sola cosa che conta adesso se vuoi proseguire nella competizione ; il campionato , è un altro discorso , piu’ complicato , perché inevitabilmente i nostri eroi devono ritrovare tutti assieme quella costanza di rendimento sia in difesa che in attacco che adesso ci manca del tutto . SEMPRE DURI I BANCHI REYER !!!

  40. norm nixon

    Maurizio…intervengo solo perché mi hai citato. In questo periodo non ho voglia di scrivere. Su haynes questa è l’ultima volta che puntualizzo. Non è che ci manca espressamente haynes….ci manca un giocatore della tipologia di haynes!!!! Che di fatto non è stato sostituito. Mi spiego meglio….se haynes che era un maestro del pick’n roll non lo sostituisco con una combo che sia altrettanto brava a eseguire i pick’n roll…è chiaro che non perdo solo un giocatore (haynes) ma due (anche watt). Quindi la reyer ha perso due giocatori in un colpo scommettendo sul cavallo sbagliato .

  41. norm nixon

    E non serve dire chi è il cavallo sbagliato…al momento anzi sono 3 i cavalli sbagliati.

  42. Ve, Gpudelock non arriverà mai.

  43. Nanevianello

    Incursione per dire quanto segue .
    Nel rispetto delle opinioni di tutti, non credo che evidenziare quanto non funziona, oggi, alla Reyer , sia un reato . Non si è meno tifosi ed appassionati di altri se eserciti il tuo diritto di analisi e di critica.
    Le cose non cambiano se della Reyer fai una ” fede ” a prescindere . Non è la ” fede ” che fa canestro, che prendi i rimbalzi, che smista ssists .
    Secondo : la gara che ” conta ” è sempre quella che viene ” dopo ” . Non funziona così. La Reyer oggi difende male ed attacca peggio . Alcuni giocatori sono, oggi, impresentabili . Ripeto : quasi sette minuti segnando soli due punti mentre Treviso ne metteva 14 .
    Terzo : ho letto geremiadi sui tiri liberi, lacuna storica . Ma Treviso ne ha sbagliati 6, la Reyer 7 . Non sono i liberi che hanno fatto la differenza . La differenza la fanno i giocatori . A mio parere senza soverchie colpe da parte dell’allenatore. Se non quella di aver avvalorato in estate le scelte operate dalla società . Io ero tra quelli che ( Pellegrino a parte ) reputavano il mercato della Reyer di buon livello . Mi sbagliavo.
    Infine : ho preso il consiglio di Pellegrineschi e sono andato sul blog di Pea . Premessa : a volte Pea le spara e non sempre ( al netto degli autoincensamenti ) ci prende .
    Ho letto- secondo Pea – che Stone non è un frate trappista e che di notte non fa professione di moderazione.
    Ho letto che ne avrebbe combinata una di macroscopica . Ma non vedo la connessione tra le sue ( se ci sono state ) bravate e la sua depressione . Che Pea chiama ” mistica depressione ” .
    Queste non sono notizie. Questa è fuffa. Una fuffa che non spiega cosa stia accadendo a Stone . Che da colonna determinante del sistema WDR è scaduto nelle ultime settimane a giocatore inguardabile .
    Ripeto : se non è lecito parlare dei guai di Stone ( c’è anche una privacy da rispettare ) non parliamone.
    Se viceversa si tratta di cose di campo ( eventuale voglia di trasferimento stoppata dalla società, compresa ) allora se ne potrebbe parlare . Senza scandalo. Ovviamente a mio parere.
    La Reyer si riprenderà ? Io reputo lo farà. Magari non subito. Non parlo di una singola gara ma della condizione . E lo ripeto : io, dovesse la stagione andare male, non salirei sul banco degli accusatori. Ci può stare. Anzi, l’incredibile è stato il contrario : due scudetti e una Coppa europea in tre stagioni.
    Una stagione di transizione deve – eventualmente – essere accettata . A patto si costruisca qualche cosa per il futuro. Ecco : con la rosa attuale non sono certo che questo potrà avvenire. Ovviamente è la mia ( opinabile ) valutazione .
    Buona domenica a tutti .

  44. Ostregafioi

    Troppo pessimismo in giro. Questa è la Reyer. Si risolleverà al momento giusto. Fiducia . Fiducia in chi ha vinto e non per caso. A sentir qualcuno quest’anno il big match diventerebbe Venezia contro Milano. Per non retrocedere..

  45. Nitran-go

    Come dico sempre, ognuno fa le sue scelte. Io la mia la faccio dissentendo totalmente da chi dà tutta questa importanza al derby. È una partita come le altre, che vale due punti. Non capisco poi perché bisogna avercela sempre con loro. Per la cronaca io non salto mai quando c’è il solito coretto, soprattutto quando quella squadra non la stiamo vedendo o addirittura quando gioca in una serie inferiore. A proposito: anche Milano pare abbia perso un derby…

  46. Ostregafioi

    Virtus Roma sarà la sorpresa di questo campionato.E’ anche li c’è un po’ di Reyer ..

  47. RaffaelePisu

    Pfffff direi di stare calmi…poi quando sarà ora sarete tutti sul carro…calma…ah pure milano è 2v 3Perse…..così per dire..

  48. Ary

    Giusto non fare allarmismi…. Ma il blog serve a questo… Chiacchere da bar più o meno serie…
    Io la Reyer non la vedo giocare bene e neanche difendere bene… E questo è un po’ peggio per il gioco di WDR.
    Io dico solo una cosa…. Questo Stone non ci serve, si deve dare una svegliata!
    E poi chiedo a veArt…. Udanoh lo fai giocare al posto di Stone ? O di chi ? Fosse per Stone ti direi anche si! Per il resto la vedo dura !
    Hai ragione norm la penso uguale e mi sembra sia condiviso un po’ da tutti…. Nane, ve66art…. Senza p&r e senza un giocatore che attacca e fa p&r non va proprio .
    Siamo prevedibili e ieri, per tutti gli ultimi 2 quarti abbiamo attaccato unicamente su iniziative personali di Daye e tonut. Troppo poco

  49. Ary

    PS …. Io Filloy lo amavo come giocatore … Ma è la controfigura di quello visto 3 stagioni fa

  50. norm nixon

    La Reyer in questi anni di grandi soddisfazioni si è trovata più volte in difficoltà durante il cammino ed è sempre o quasi riuscita a far quadrare i conti alla fine arrivando come minimo alle semifinali, che dal mio punto di vista è davvero un risultato straordinario. Ora è chiaro che qualcosa sta andando storto e che i conti per ora non tornano. Ma è lunga e credo che la società abbia tutta la competenza per sistemare le cose, e ci sta già provando con Goudelock che è il tipo di giocatore che indubbiamente serviva come giustamente e in tempi non sospetti aveva evidenziato Ve66art e magari qualcun altro individuando dei problemi strutturali per quel che riguarda l’attacco contro difesa schierata. Quel che però non deve mai mancare a prescindere dai problemi strutturali è la voglia e l’energia interiore perchè quelle devono essere automatiche e far parte del bagaglio di ogni professionista profumatamente pagato. E contro Treviso da questo punto di vista è mancato più di qualcosa.

  51. ve66art

    Caro Norm, prendo spunto dalle tue ultime righe. Mi spiace, ma purtroppo non funziona come dici tu. Di automatico, nella testa delle persone non c’è proprio nulla, aggiungo, che la “questione” economica (motivazione estrinseca), vieppiù nello sport, non incide sostanzialmente mai nel miglioramento della prestazione. Tecnicamente si chiama impotenza appresa, e attanaglia tutti coloro che sanno di dover, in un modo o in un altro, soddisfare delle aspettative. Più le aspettative sono iperboliche, maggiore è la responsabilità percepita, e maggiore è la sensazione di impotenza e prostrazione nel momento in cui hai la consapevolezza di disattendere gli impegni (essere campioni d’Italia ha un costo). Oltre ai limiti strutturali, che entrambi conosciamo bene, e che ancor meglio sapevamo sarebbero emersi, si aggiunge questa “maledetta” componente psicologica che, e di questo non ho dubbi, quel genio di wdr saprà far scomparire quanto prima. Confido nella “scossa” Goudelock….

  52. Ary

    Ragazzi mi dispiace deludervi, ma cosa vi aspettate da Goudelock ?
    Se anche dovesse arrivare io al momento non mi aspetto nulla,sarà pronto tra molto tempo! E con un forse sempre stampato davanti!

  53. ve66art

    Ary, assime almanco sperar te prego! No costa niente…o poco de più de niente!

  54. Ary

    Per il resto d’accordo con Dado . Mi sembra irriconoscente dare del vergognatevi a squadra e coach! Quello no ragazzi!
    È un momento difficile , probabilmente la società ha toppato sul mercato ma mettere in croce tutti no!
    Su Filloy però non sono d’accordo Dado…
    WDR sta cercando di dargli fiducia e fargli recuperare l’autostima… Ma per ora è nocivo.
    Premetto che ho rispetto e stima dell’atleta ma era un rischio portarlo a casa , visto il declino netto in queste stagioni.
    Da Chappell mi aspettavo più o meno questo… A questo punto proverei udanoh e watt da 4 .a il vero problema è quello che giustamente ve66art riconosce da tempo . Io aggiungo che il problema si sarebbe risolto prendendo anche un buon play, con punti nelle mani e capace di dare palla come si deve, specie sotto.

  55. Ary

    Eheh ti ga rajon ve66art!!!
    Il nodo è Filloy credimi…. Girasse lui ….

  56. giama29

    Infatti Ary. La grande scommessa, per il momento persa, è proprio questa. WDR ci sbatte contro ogni partita. Gli da fiducia e spera che il giocatore ritrovi un po’ di smalto. Stiamo a vedere in coppa cosa succede. Oltre che in attacco (eviterei di metterlo in campo nei momenti decisivi, visti i risultati disastrosi nella gestione della palla e nella qualità dei tiri presi) i problemi sono in difesa dove Filloy è lento, si fa spesso anticipare e canna le rotazioni. Se poi anche gli altri partecipano al festival delle amnesie difensive, la frittata è più che probabile…

  57. Dado

    Ari, Giama..non credo sia solo Filloy il punto..

    La maggior parte delle squadre basa il sistema di esterni sul tradizionale duo PointGuard-ShootingGuard, e dove in panchina siedono i rispettivi cambi dei 2. Prendi il Diener-Saunders di Cremona contro Milano Ieri.. Sara’ semplice.. banale.. ma FUNZIONA.

    Noi, anziché un sistema di 2 titolari + 2 riserve, abbiamo ora un sistema di rotazione a 5 (Stone-Tonut-Filloy-Chappell-DeNic), molto delicato, e con varie ‘anomalie’ rispetto allo ‘standard’, tra cui:

    1) Un Playmaker ‘titolare’ (Stone) che (a) non segna, (2 punti in 4 partite e 77 minuti, come Casarin e Pellegrino in 6 minuti) (b) non gioca P&R, (c) non attacca il ferro, (d) non tira/segna da 3pt. Per il lusso di avere il miglior difensore, un play cosi tipico lo abbiamo solo noi in tutto il campionato.

    2) Una Guardia titolare ‘dichiarata’ (Tonut) che in realtà ora parte dalla panchina e gioca meno della sua ‘riserva’.. oltre ad essere ancora cmq una scommessa..

    3) Una Guardia di ‘riserva’ (Chappell) che in realtà parte ora come titolare, gioca molti minuti, ma che non ha le qualità offensive dello specifico ruolo a questo livello.

    4) Due Playmakers in panchina (DeNic-Filloy) Spesso abbinati in campo gia’ ad un altro Playmaker (Stone+Filloy, Denic+Filloy, Stone+DeNic, etc..) ma con una conduzione che ne esce piuttosto confusa..

    Mancando in questo momento (1) un riferimento forte in regia (2) Un riferimento forte per l’attacco del ferro e P&R, il sistema funziona solo se ognuno fa il suo dovere (e bene)..cosa che non sta capitando per ragioni varie/diverse.. ma orchestrarlo con i vari equilibri Offensivi-Difensivi e Personali-di Squadra rimane comunque complesso..

  58. fabrizio

    Ho aspettato a scrivere perchè preferisco farlo a freddo e quindi in maniera più lucida piuttosto che a caldo, quando i fumi dell’adrenalina e della tensione (e nel caso di sabato soprattutto della rabbia) sono ancora piuttosto evidenti: orbene, caro Canestrelli, resto dell’idea che la nostra squadra tecnicamente e fisicamente sia nettamente superiore a quella dei cugini trevigiani, i quali però hanno strameritato di vincere perchè ci hanno messo cuore e testa oltre che voglia e precisione nei dettagli, ovvero tutte cose che noi abbiamo lasciato negli spogliatoi inspiegabilmente dopo l’intervallo, anche se alcune avvisaglie si erano cominciate a vedere pure negli ultimi 3 minuti del secondo quarto!
    Treviso è una squadra giovane e volenterosa, molto ben allenata ma ha semplicemente quattro giocatori in tutto capaci di ben figurare a questi livelli (Nikolic, sembrato più fenomeno di quello che è solo perchè non è stato minimamente marcato o infastidito da nessuno dei nostri esterni, Logan, che però non ha fatto una gran partita e dall’alto delle sue 37 primavere non ha più di 15 minuti di efficace autonomia e Clark e Fotu) ma per il resto è ben poca cosa e sotto canestro non ha veramente nessuno e anzi è piuttosto imbarazzante: eppure, ci ha dominato e surclassato ma soprattutto perchè noi non siamo esistiti e non perchè loro avessero talento e caratteristiche tecniche per poterlo fare!
    Ieri ero a pranzo in un ristorante di Roncade dove vi ho trovato Menetti a cui ho fatto i complimenti per averci battuto nettamente (sportivamente era giusto riconoscerlo), il quale mi ha detto che a suo parere sono stati più i meriti loro che i demeriti nostri anche se ha notato come me una pancia ancora forse un pò piena dallo scudetto di Giugno, sebbene secondo lui, comunque Venezia quando conterà davvero sarà protagonista ed è una squadra che nessuno vorrà incontrare ai play off: mi auguro che abbia ragione e in linea di massima condivido i suoi pensieri, il problema è che continuando così e soprattutto senza risolvere i nostri problemi in attacco, visto pure come il campionato di sto anno si sta svolgendo, sarà difficile raggiungere la post season!!
    Dado è un amante dei numeri e allora io ne riporto solamente uno che però è la chiave dell’inizio difficile e tumultuoso che stiamo avendo: nelle otto partite finora disputate tra Eurocup e campionato, in nessuna di queste siamo riusciti a raggiungere gli 80 punti segnati ed è chiaro che in queste condizioni, pur avendo il più delle volte una buona difesa, di partite ne vincerai meno rispetto a quelle che perderai e di strada sto anno quindi rischiamo di farne ben poca in generale!
    Basterà Goudelock a risolvere tutto questo? Intanto finchè non lo vedo ufficializzato non ci credo e poi dipenderà molto dalle effettive condizioni in cui si trova, ad ogni buon conto non credo che possa essere solo lui il salvatore della patria in quanto il nostro ritorno a certi livelli di competitività dipenderà molto anche dalla bravura del coach di trovare una netta e diversa fluidità di gioco in generale, trovando finalmente una alternativa al tiro alla piccionaia dai 3 punti!
    Chiudo dicendo che è inutile tornare sul mercato estivo sul quale, a mio avviso e come già detto più volte, pesa aver voluto risparmiare il più possibile così come sta volta sono io a dire che non bisogna parlare di vergogna dopo la disfatta nel derby e l’inizio di stagione da dimenticare, per una squadra e per una Società capace, infatti, di farci vincere due scudetti in 3 anni, cosa che ritengo probabilmente irripetibile ma che non dimenticherò mai!

  59. BARON STEFANO

    Ciao a tutti, divagherei un momento sui post dove qualcuno scrive che il derby è una partita come le altre, ma dove? Sicuramente non per i trevisani visto l’entusiasmo ed il clima all’interno del palaverde, ma penso e spero nemmeno per noi tifosi Reyer. Vorrebbe dire un imborghesimento o snobismo che lotterebbe contro tutte le emozioni che per fortuna queste partite ancora suscitano. Vallo a dire ai tifosi virtus/fortitudo che il derby vale solo due punti…

  60. RaffaelePisu

    Mi pare che x alcuni il derby sia come quello di Roma nel calcio ovvero la panacea dei mali di una stagione.
    Personalmente li perdo tutti se poi a fine alzo i trofei. Questo bisogna capire.

  61. Grande Pisu.

  62. Nitran-go

    Stefano Baron, sono io quello. Lo ripeto di nuovo: a me del derby frega assolutamente 0. Ripeto anche questo: per me, per mia scelta e proprio per questo quello che dico qui è che ognuno è libero di scegliere quello che vuole. Allo stesso tempo però tu non devi dire a me che il derby è una partita non come le altre, se non che lo è per te e per tutti quelli che la pensano come te.

  63. paper861

    Caro Baron,anche per me il derby non è una partita come le altre, innanzitutto perchè con i ricordi mi fa risentir giovane e poi perchè è una partita che serve anche per rivivere dualismi che fanno bene ed appassionano al basket.Infatti purtroppo sto più male degli altri Lunedi seguiti alle sconfitte, certo se poi fosse matematico perdere con treviso, trento, reggio emilia e vincere lo scudetto logicamente mi risolleverei il morale ma non sarà così facile, per ora sto male!! a domani e FORZA REYER

  64. Nanevianello

    Ve66art

    Notevole ” impotenza appresa ” . E notevole anche la spiegazione tecnico-filosofica : complimenti, davvero .Ti spiace se provo a ” tradurre ” sulla base di qualche ( ormai lontana ) esperienza personale ? Vai in campo convinto di poter fare certe cose. Ma poi verifichi che il tuo avversario è sempre un passo avanti. Allora cerchi aiuto nella squadra. Che non te lo offre . Perchè il meccanismo inconsapevole che scatta in tutti è quello di provare a risolverla da soli . Un errore, due , tre : la squadra, i meccanismi collaudati dovrebbero aiutare ad uscire dalla buca . Ma scatta altro : e vai incontro al disastro . Meno di sette minuti del terzo quarto con il tabellino che segna 14-2 a per i padroni di casa. Con la maggior parte dei punti realizzati dal play.
    Serve resettare. Ma alla svelta . Perdere aiuta a perdere .E queste sconfitte , raccimolate finora, dalla Reyer non sono preoccupanti di per sè stesse . Giustamente è stato evidenziato che altre volte in questi anni era capitato con i finali poi esaltanti che conosciamo .
    A me sembra che queste sconfitte nascano da situazioni diverse rispetto al passato. Campagna acquisti per lo meno azzardata . A Filloy mancano le gambe per difendere e per penetrare. A Chappell manca il talento: è un onesto operaio che al massimo ti offre sei. Mai di più . Il medesimo fondamentale che manca a Pellegrino. A Udanoh non ho ancora capito cosa manchi : ad Avellino mi era sembrato una cosa . A Venezia finora è stato altro .
    Poi le scommesse : lascio perdere Casarin ( solo un nome a referto ) . La principale Tonut , finora è stata persa . Quella della scorsa stagione ( Vidmar ) sta pagando dividendi a settimane alterne. WDR mi pare abbia vinto quella su Daye dopo i ” dolori ” delle scorsa stagione . Ma nel frattempo Mazzola si è infortunato, l’addio di Haynes ha diviso i tifosi, riaprendo una ” vecchia pagina ” : periodicamente alcuni giocatori ( i nomi li sapete ) trovano che l’aria della Laguna diventi insalubre : perchè ? Si è aperto il caso Stone e anche Watt sembra caduto nella ” impotenza ” di cui ha scritto Ve66art .
    Non sono viceversa preoccupato per il rendimento altalenante di Bramos : è un vecchio pirata che sa come amministrarsi. E neppure per quello di De Nick o Cerella : sono solo due che hanno bisogno della squadra per rendere al meglio .
    E’ ufficiale il Mini Mamba . L’auspicio è che la scomessa poggi su solide basi . Sappiamo tutti da quale infortunio sia reduce. Ma senza peli sulla lingua : risultasse anche solo al 70% sarebbe tantissima roba . Goudelock è un crack. Se sta bene vale i Teodosic e i Chacho. E visto che è reduce da un infortunio, WDR potrà adoperarlo secondo costume : cinque/ sei minuti e poi panca. Alla Spagnola .
    Forza Reyer, Duri i banchi o come volete voi . E’ un momento difficile . Da escludere il catastrofismo. Ma da evitare anche il buonismo del ” forza ” e basta .
    Il medico pietoso fa la piaga purulenta, recita il proverbio . Vale per WDR che sa meglio dei tifosi cosa non vada . Ma vale anche per i tofosi. Evidenziare le magagne non significa ” tradire ” . Significa cercare di portare un contributo. senza fare gli struzzi .
    Buona giornata a tutti .

  65. fabrizio

    Condivido appieno l’ultimo intervento di Nane.
    Aggiungo solo che comunque le prossime due partite in casa possono risultare già determinanti in caso di sconfitte per il proseguo della stagione in quanto che:
    – per quanto concerne l’Eurocup, perdere in casa contro la “cenerentola” del girone Limoges significherebbe all’80% esser già con un piede e mezzo fuori dai giochi, visto le 3 sconfitte (di cui 2 in casa e di cui una sarebbe appunto col Limoges) ottenute nelle prime 4 partite che equivalerebbe a dire, a una giornata dal termine del girone di andata, ultimo posto con più partite in seguito da giocare in trasferta (dove finora in stagione, sia in Italia che in Europa, non abbiamo mai vinto);
    – per quanto riguarda il campionato, invece, perdere in casa contro Cremona significherebbe, per la prima volta dal ritorno in A1 del 2012, trovarsi dopo 6 giornate virtualmente retrocessi (in quanto terz’ultimi), con alla porte poi una trasferta difficilissima come quella di Brindisi e col rischio di entrare in una spirale psicologica di non ritorno oltre che con, a quel punto e anche solo per dare una forte scossa, un probabile cambio di timone (anche se, ci tengo a sottolinearlo, io non vedo grandi colpe, se non qualche errore di valutazione e di rotazioni, in De Raffaele su questo inizio parecchio stentato di stagione).

    Su Sportando qualcuno già comincia a ironizzare sul fatto che tra qualche giornata la sfida Venezia – Milano potrebbe essere importante più in chiave salvezza che come scontro di vertice: sinceramente mi pare esagerato e ingeneroso tutto ciò, però è anche vero che la stagione è oramai iniziata da più di due mesi e le posizioni finora occupate da noi e dall’Armani non sono certamente degne, rispettivamente, di una squadra fresca campione d’Italia e di una squadra che punta ai vertici dell’Eurolega, pur con tutte le attenuanti del caso e pur col fatto che la stagione è ancora lunga e le partite che conteranno davvero sono ancora distanti!

  66. Dado

    In questa quinta giornata di campionato almeno 3 le sconfitte davvero inaspettate: Venezia, Milano, Trento, contro rivali da due a quattro spanne inferiori per roster, talento, tecnica, esperienza, etc..

    Guardando i commenti sui socials delle relative tifoserie si leggono le STESSE cose.. Fiacca e pareva che timbrassero il cartellino in campo per uscire alle 5, Questo quello e quell’altro non valgono niente campagna acquisti disastrosa, Vogliamo i giocatori dello scorso anno! (Haynes, James, Nunnally, etc..), mancava completamente gioco in campo, non si può far segnare cosi tanto all’avversario.. etc.etc.etc.. Tutte uguali..

    Facciamoci qualche domanda..

  67. fabrizio

    Dado, ci sono poche domande da farsi: sui social si leggono da tanti le stesse critiche e le stesse insoddisfazioni non tanto per le sconfitte finora patite in sè (importanti fino a un certo punto visto che il tempo per recuperare c’è) quanto perchè, a differenza dell’anno scorso per esempio, non si intravedono da parte dei tifosi per le proprie squadre chissà che diversi margini di crescita visti i roster attuali nostri e di Milano, che forse in attacco mancano di talento (per le rispettive velleità e ambizioni, Eurocup per noi ed Eurolega per l’Armani) che invece erano stati nettamente sopravvalutati in campagna estiva: certo, con l’arrivo di Goudelock da noi e i rientri di Nedovic e Guadaitis a Milano, le rispettive tifoserie sperano che si tamponino tali importanti falle ma certezze in merito, ora come ora, non si possono avere e giustamente le preoccupazioni e i rimpianti per i talentuosi non più presenti (Haynes da noi e James, Nunnally e Jerrels a Milano) prevalgono!

  68. Ary

    Bravo Giama29!!!

  69. Ary

    Io ragazzi cosa volete…. Vi rifaccio i complimenti ! È raro trovare un blog così colto e attento ed è per me un piacere confrontarmi con voi. Nane hai colto nel segno! Io questa estate stavo con norm nella sua (perfetta) analisi.
    Però ho sempre detto e nutrito un dubbio , che si è rivelato poi il nodo cruciale dei problemi Reyer…. Ariel Filloy… Era titubante sulla sua condizione, sulle sue negativissime 2 stagioni ad Avellino e… Pure per l’età! La Reyer ha un età media alta, mi sarei aspettato un primo passo verso un progressivo svecchiamento o rinnovamento .
    Invece arriva Chappell , onesto lavoratore ma alla Reyer può essere un dignitoso cambio da 10-12 minuti….
    Tonut sta facendo bene e dimostra personalità.
    A me piace. Manca un sostituto di Haynes e qui non ci piove.
    Io ho sempre sostenuto che era un buon giocatore nulla di più , ma importante per certi giochi. Dice benissimo il bravissimo ve66art a dire che senza lui si è intristito pure watt, giocatore tecnico ma leggero , devi servirlo in velocità se vuoi farlo rendere.
    L’unico punto fermo per me attualmente è Vidmar e ovviamente ironmike.
    Poi o si portava a casa un 4 italiano o meglio prendere una guardia con punti in mano.
    Poi non sarei comunque troppo disfattista. La squadra resta buona con problemi in attacco, ma risolvibili con un solo innesto .
    Ma va fatta chiarezza… Ossia … Questo Stone ci serve ? Dado vi ha elencato le cifre… Anche se andassi in campo io non farei peggio….
    Amo Stone perché gioca con le bave alla bocca, perché per il resto è tecnicamente scarsissimo!
    Se Goudelock da le garanzie giuste abbiamo fatto bingo! Daye- Goudelock non ce l’ha manco Milano!
    Speriamo bene ! Una nota ….. Filloy è un play deve fare solo quello ! Ha ragione Dado … Io dico che alla fine sarà tagliato Stone

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •