Domenica 3 febbraio alle ore 19,00: Umana Reyer Venezia – Famila Wuber Schio

02 Febbraio 2019

Dopo la pausa forzata di domenica scorsa, dovuta al ritiro dal Campionato di Serie A1 Femminile della Dike Napoli e la conseguente mancata trasferta in terra campana, archiviata infine l’esperienza in Eurocup Women conclusa con l’eliminazione patita ad opera delle francesi del BLMA, le lagunari si apprestano al confronto con Schio che rappresenta il match clou della quinta giornata del girone di ritorno e, come tale, verrà ripreso dalle telecamere di Sportitalia.
La Società di “Patron” Cestaro, occupa al momento la seconda posizione nella classifica generale a soli due punti dalle veneziane che, però hanno disputato una partita in meno. La “marcia” delle scledensi è stata sinora interrotta in tre occasioni, la prima proprio contro l’Umana Reyer che ha espugnato il parquet del PalaRomare, al termine di una gara sempre condotta in testa e vanificando la performance di Lavender, autrice di 18 punti e 15 rimbalzi, grazie ad un’ottima prestazione di squadra che ha portato ben quattro giocatrici orogranata in doppia cifra.
Il secondo stop si è consumato sul parquet delle Lupe impostesi sulle attuali campionesse d’Italia per un solo possesso grazie alla coppia USA Marshall e Webb, capace di produrre 44 dei 69 punti complessivi. L’ultima battuta d’arresto, infine, le è stata recentemente inferta da Ragusa che ha fatto valere il fattore campo nel suo vittorioso rush finale.
Rispetto alla gara d’andata, coach Pierre Vincent potrà contare sull’ulteriore “cadeau” della propria Dirigenza che, a fine novembre, ha perfezionato l’accordo con la guardia americana nazionalizzata ungherese Alexandria “Allie” Quigley. Il suo arrivo in maglia orange ha portato ulteriore esperienza nel team vicentino, alzando un livello tecnico già di assoluta eccellenza e senza creare nessuna criticità nell’amalgama di squadra, avendo quest’ultima già giocato con Lavender e Gruda. Protagonista in terra turca prima con il Fenerbahce – con il quale ha vinto Coppa e Scudetto nel 2016 – e successivamente con il Galatasaray, alzando l’ultima Eurocup a spese dell’Umana Reyer, Quigley ha indossato nelle ultime stagioni anche la maglia delle Chicago Sky “strappando” quasi 30 minuti di impiego a partita e ricambiando la fiducia del proprio tecnico con 15,4 punti di media.
Giocatrice praticamente “immarcabile” nelle sue giornate di grazia, ha impresso il suo “sigillo” sia contro Schio, realizzando due stagioni orsono 35 punti, che contro le lagunari nel primo match della scorsa finale europea, firmandone 37.
Sul suolo italico, Quigley ha confermato, nelle sei gare sin qui disputate, di essere un’autentica “bocca da fuoco” viaggiando ad oltre 20 punti di media con il 50 per cento dalla lunga distanza.
Un ulteriore “pensiero” quindi per coach Liberalotto che, da parte sua, sa comunque di poter contare su un roster completo che ha assolutamente bisogno di ritrovarsi e di far “quadrato” lasciandosi alle spalle la recente battuta d’arresto.
Se, da un lato, la sfida di domenica sembrerebbe arrivare nel momento meno propizio, è altresì innegabile che il desiderio di riscatto di Carangelo & Co. possa diventare, anche grazie al caloroso supporto dei tifosi veneziani, l’autentica arma in più contro un’avversaria prestigiosa e motivata.
(s.v.)

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •