Domenica 6 gennaio 2019 ore 18.00: Elcos Broni 93 – Umana Reyer Venezia

05 Gennaio 2019

La formazione lagunare, dopo la trasferta d’oltralpe che l’ha vista espugnare, al termine di una vera e propria battaglia, il fortino di Landes, si rituffa nel campionato confrontandosi, nella prima giornata del girone di ritorno, con “les enfants terribles” guidate da coach Alessandro Fontana (diretta streaming su LBF TV).

La squadra bronese, attualmente al quarto posto a soli due punti da Ragusa, rappresenta l’autentica sorpresa del torneo grazie ad un cammino che, alla vigilia dell’Opening Day, pochi avrebbero osato pronosticare.

Il mix allestito dal tecnico lombardo, che ha sfatato a suon di risultati, la locuzione “nemo propheta in patria” e che è affiancato nella duplice veste di Assistant Coach e di Preparatore Atletico dall’indimenticata ex reyerina Francesca Zara, conta su tre ottime straniere quali l’ala USA Julie Wojta, il centro croato Nikolina Milic e l’ala/pivot Nina Premasunac – capaci sinora di sfoggiare numeri di primordine in ogni statistica. Ad affiancare il terzetto è stata messa a disposizione l’esperienza di Laura Spreafico e Valentina Gatti, la prima, una carriera costellata di successi a Lucca, Schio e Ragusa, la seconda, dopo un percorso sportivo da “globetrotter”, confermata quest’anno in maglia Broni. Come accennato in apertura, non mancano le giovani, a partire da Miccoli, Moroni (fermata da un infortunio dopo poche gare) e Bonasia, per concludere con il “tris” formato da Anna Togliani, Elena Castello e Elena Smorto, quest’ultima aggregatasi alla “pattuglia” pavese a inizio 2019 e tutte provenienti dal settore giovanile orogranata.

Dopo il confronto con le veneziane nel corso dell’Opening Day torinese, condotto costantemente in vantaggio dall’Umana Reyer che si è aggiudicata i due punti in palio grazie a una prestazione corale di assoluto rilievo, le pavesi si sono immediatamente “rinfrancate” imponendosi su Geas e, fuori casa, su Lucca. Lo “stop” subito tra le mura amiche nella successiva gara con Ragusa, non ha rallentato la marcia della Elcos, capace di inanellare cinque vittorie consecutive che l’hanno lanciata nella fascia alta della classifica generale.
Le ultime gare, disputate con le due “big” Schio e Napoli, hanno visto soccombere le bronesi che hanno però mantenuto intatto il loro entusiasmo, supportate da un pubblico tra i più “caldi” della penisola.

Proprio i “Vikings” rappresenteranno un avversario in più per le ragazze di coach Andrea Liberalotto che dovranno confermare la loro acquisita maturità gestendo al meglio le loro energie, pronte ad affrontare una squadra motivatissima che lotterà strenuamente sino all’ultima sirena.

(s.v.)

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •