Eurocup Women: Basket Lattes Montpellier – Umana Reyer Venezia 83 – 60

31 Gennaio 2019

(Parziali: 24-17; 35-34; 61-45)

Basket Lattes Montpellier: Wurtz 3, Bankole 25, Malashenko 2, Sequeira n.e.,Ciak 14, Trebec 2, Whitcomb 24, Duchet 2, Bernies 7, Tchatchouang 4

Umana Reyer Venezia: Anderson 10, Bestagno, Carangelo 8, Gorini 1, Ciabattoni, Crudo n.e., De Pretto 14, Steinberga 15, Madera n.e., Gulich 7, Goree 5

Totali di squadra:
Basket Lattes Montpellier: tiri da 2 20/37, tiri da 3 9/27, t.l. 16/21, rimb. dif. 35, rimb. off. 7, p.p. 7, p.r. 4, assist 19
Umana Reyer Venezia: tiri da 2 14/39, tiri da 3 4/21, t.l. 20/31, rimb. dif. 30, rimb. off. 9, p.p. 10, p.r. 6, assist 12

Il Basket Lattes Montpellier, trascinato letteralmente dal tifo assordante del proprio pubblico, riesce in quella che, a metà gara, poteva sembrare una “mission impossible”, recuperando lo scarto subito tra le mura del Taliercio e garantendosi il cammino nella competizione continentale.
Una defezione per parte nelle due formazioni rispetto alla gara d’andata, con le padrone di casa costrette a rinunciare ad Endene Miyem e coach Liberalotto “orfano” di Martina Kacerik, rimasta a casa per un violento attacco influenzale manifestatosi alla vigilia della partenza.
De Pretto apre le danze ma la replica di Whitcomb da oltre l’arco non si fa attendere. Il viaggio in lunetta di Carangelo, a seguito del fallo antisportivo fischiatole a favore, non porta alcun risultato se non quello di consentire ancora a De Pretto di insaccare dopo la rimessa. Le francesi si riportano avanti grazie a tre canestri consecutivi realizzati da una Ciak in trance agonistica, mentre continua l’imprecisione a cronometro fermo per l’Umana che rimedia un ulteriore 0/2 da Gulich. Steinberga assottiglia il divario ma Whitcomb propizia una nuova fuga delle transalpine (11-6 a -5,44). Primi cambi operati dai due tecnici e qualche tentativo a vuoto su entrambi i fronti sino al canestro delle Gazelles firmato da Duchet cui segue un tiro libero di Bankole. Il momento di impasse delle orogranata viene interrotto da Steinberga, precisa al 50% ai liberi. Ciak aggira la difesa di Bestagno e deposita (16-7 a -2,41). Gorini e Steinberga riavvicinano l’Umana ma i 6,75 premiano il BLMA che sfoggia in questa fase una Bankole praticamente immarcabile. Ci pensa Steinberga a frenare l’accelerazione delle avversarie con cinque punti in rapida successione (19-15 a -1,48). Whitcomb “aggiusta” il mirino sulle sue mani siglando il 22 a 15 a poco più di un minuto dal primo buzzer. Testa a testa tra Whitcomb e Anderson con il quarto che si chiude sul punteggio di 24 a 17.
L’inizio della seconda frazione vede un’Umana più reattiva in difesa trovare subito il bersaglio con Goree. L’azione da tre punti di Bankole vale il +8 mentre l’Umana vede attenuarsi la luce in fase offensiva. Nuovamente Bankole a punire le veneziane e primo vantaggio in doppia cifra (29-19 a -7,36). Goree non sbaglia i due liberi concessi dalla terna arbitrale ma Tchatchouang arresta impietosamente il tentativo di rimonta lagunare. De Pretto e Carangelo con quattro personali consentono alle compagne di riavvicinare le “bleus” (31-25 a 5,23). Anderson erode ulteriormente il gap e De Pretto risponde al tiro libero di Ciak (32-29 a -3,28).
Tchatchouang impone la sua mole sotto canestro ma l’Umana è ancora in grado di reagire grazie a Steinberga e De Pretto che placano l’ardore delle avversarie andando all’intervallo lungo sul 35 a 34.
La sfida riprende dopo i “canonici” 10 minuti di pausa ed è Bankole a trovare il fondo della retina. Bernies tenta un nuovo allungo ma Carangelo trova la sua prima tripla della serata (39-37 a -6,48).
Steinberga, “sorvegliata speciale”, non riesce ad esprimersi al meglio e si intestardisce nel cercare iniziative personali. Bankole riaccende gli spalti e Whitcomb con la sua “bomba” li fa esplodere (44-37 a -6,11). Il time out del coach lagunare cerca di riportare tranquillità nelle fila orogranata. De Pretto risponde alle sollecitazioni da par suo ma nuovamente Whitcomb colpisce da oltre l’arco spingendo i propri colori sul +8. Nuovo vantaggio in doppia cifra per le francesi grazie a una Whitcomb “chirurgica” che dilata il parziale favorevole. Le ragazze di Thibaut Petit hanno un ulteriore sussulto grazie a Bernies e a Bankole, quest’ultima dai 6,75 e si riportano pericolosamente vicine alla soglia dei 19 punti rimediati una settimana prima (55-39 a -3,40). L’inerzia della gara sembra saldamente nelle mani del Lattes nonostante il canestro di Gulich. Ancora il centro di matrice tedesca risponde prima a Bernies e, subito dopo, a Bankole mantenendo immutate le speranze delle orogranata. A segno i due tiri liberi di Trebec, il periodo si chiude sul 61 a 45.
Il BLMA riaggancia le veneziane dopo nemmeno un minuto e opera il sorpasso nel computo complessivo dei punti con l’ennesima “staffilata” di Bankole. Malashenko si iscrive a referto alzando l’asticella per le lagunari che, su azione, faticano ad aumentare il loro bottino. Il tifo del pubblico di casa sospinge incessantemente le proprie beniamine e guida la mano di Wurtz. Anderson fa valere la propria esperienza ai “climi torridi” ma la furia francese continua ad abbattersi sulle orogranata che pagano a caro prezzo la vena di Ciak e Whitcomb. L’Umana Reyer sembra a corto di energie ma trova un nuovo guizzo di De Pretto (73-51 a -4,23). Il cronometro si avvicina inesorabilemnte allo scadere degli ottanta minuti complessivi di gioco e il “pallino” sembra saldamente in mano alle francesi. Ogni tentativo dell’Umana si infrange sul ferro e oramai non si pensa più all’esito oramai scontato del match ma solo alla differenza canestri. Gulich stenta a contenere l’intraprendenza di Ciak che riesce a eluderne la guardia. La Reyer paga anche qualche imprecisione di troppo dalla “linea della carita”. Bankole vanifica i punti messi a segno da Carangelo e concede il bis che vale il 79 a 54. L’Umana esce dal minuto richiesto da Andrea Liberalotto con Anderson che insacca la tripla che potrebbe riaprire tutto. Purtroppo il suo successivo tentativo dalla stessa “piastrella” non trova nemmeno il ferro e anche la linea dei personali non è del tutto “generosa” nei suoi confronti. Le veneziane, a 20 secondi dal termine, non possono che ricorrere al fallo nel tentativo di recuperare il pallone anche se Whitcomb vanifica ogni loro speranza. Steinberga tenta la sorte dai 6,75 subendo il fallo da parte di Tchatchouang. La lunetta “dice” 2/3 e il tabellone recita il +21 con soli 5 secondi a disposizione. Samantha Withcomb fa scorrere i titoli di coda con i suoi tiri liberi che scatenano la festa del pubblico d’oltralpe. Le ragazze dell’Umana Reyer rientrano negli spogliatoi ed è evidente la delusione che traspare dai loro sguardi. Conclusa l’avventura europea, è già all’orizzonte la prossima sfida che vedrà le lagunari impegnate domenica contro le Campionesse d’Italia del Famila Wuber Schio. Solo 72 ore, quindi, per smaltire fatica e rammarico, facendosi trovare pronte al prosieguo di una stagione che riserva obiettivi importanti.
(s.v.)

45 Commenti in questo articolo

  1. Giaco

    Vergognoso

  2. fabrizio

    Luigi esonera Liberalotto, per favore!!!
    Siamo stufi di continuare a vedere le solite figuracce e soprattutto di digerire cocenti delusioni senza poter assaporare mai la gioia di una vittoria in una qualche competizione, cosa che con questo coach non accadra’ mai!!
    Quanti scudetti abbiamo vinto in sti anni con Liberalotto? Quante Coppe Italia? Quante Eurocup?
    La stessa risposta: 0 (zero) titoli!!! e cosi’ sara’ anche sto anno, nonostabte il livello bassissimo del campionato!!
    Ieri sera e’ stata una cosa inaudita, inaccettabile e vergognosa e non e’ la prima volta sto anno che sta squadra in trasferta becca nel giro di 10 minuti parziali di piu’ di 20 punti in un amen, sciogliendosi come neve al sole davanti alle difficolta’ e al tifo avversario e con un Liberalotto assolutamente incapace e inerme ad affrontare e tamponare tali emorraggie!!
    Quindi basta co sto voemose ben e artigianalita’ delle questioni, non ci basta piu’ partecipare ma vogliamo VITTORIE DI TROFEI e smetterla di assistere a orribili film gia’ visti e quindi che la Societa’ dimostri un po’ di coraggio esonerando un allenatore con il quale non si vincera’ mai un bel niente!!

  3. norm nixon

    Ogni santa volta..in ogni santa stagione..che a questa squadra (ogni anno sulla carta sempre più competitiva) viene chiesto di vincere le partite che contano…le perde sistematicamente. E questo vale su ogni fronte. Domanda: è plausibile una cosa del genere? Non può essere sempre una coincidenza.

  4. #fateciapardaicio.

  5. norm nixon

    E sono certo che qui molti si astengono nel dare un giudizio solo perché si tratta di ragazze e quindi istintivamente e umanamente si tende a non calcare la mano….e lo posso capire. Ma se questa squadra anziché femminile fosse maschile…i commenti avrebbero già superato quota 100. Non è possibile che ogni anno….dico ogni anno questa squadra si sfaldi quando realmente conta. E oggettivamente quest’anno più che mai è uno squadrone sulla carta.

  6. ale70

    Mi spiace veramente ….ma abbiamo fatto l’ennesima figuraccia!!!! Ma come si fa a dilapidare un vantaggio simile!!!!!!Spero solo che la infinita pazienza del Patron Brugnaro non sia arrivata al limite!!!!! Appena comperata una giocatrice nuova …appena investito su un settore che da ben pochi ricavi la società viene ripagata così!!!!Penso che la squadra e specialmente lo staff debba fare un esame di coscienza lungo un chilometro!!!!

  7. Paolo Miro

    Ma cosa credete? Che facciano salti di gioia? E domenica arruva Schio assetata di vendetta….
    Anche la partita dell’anfata contava.e l’hanno dusputara meravigliosamente. Pure ieri sera tutto sommato fino a metà gara. Poi non capisco. Bastava arginare parzialmente non soccombere. Chiaro che sul + 17 qualunque avversaria si sarebbe ringalluzzita ma le Francesi non dovevano arrivare a trivarsi i tale situazione ! Se guardiamo bene: chi di rimonta ferisce di rimonta perisce. L’anno scorso imbattuti in casa tutta l’Eurocup ma fuori piùdi una randellata e quella patita controe turche è stata rimediata ma ciò fa capire che la fragilità regna imperiosa (quella volta idem affissate con una parziale tremendo in pochi minuti quando nulla lo faceva presagire). Giocatrici esperte ce ne sono direi!
    Se il condottiero si trova costretto a prendere sul serio le.redini in mano allora son guai perché troppe volte le ragazze gli hanno tolto le castagne dal fuoco (rammentate contro Lucca all’ultima d’andata che evitò il mancato accesso alle Final4 di Coppa Italia?).
    Coppa Italia che per lui sarà l’ultimo banco di prova perché, a prescindere dalla possibiliyà che runarrà aperta in campionato, se uscissero anche da quella….addio!

  8. virusdestroy

    siamo alle solite più si rinforza la squadra e più si fanno figuracce in coppa, dilapidare 19 punti un vero suicidio. bravo a Fabrizio a dire che con liberalotto non si è mai vinto nulla e non si vincerà nulla e sono anni che allena questa squadra, mi preoccupa che domenica schio possa farci un bel scherzetto e se succederà credo che il coach non mangerà la colomba, basta con queste figuracce.

  9. RaffaelePisu

    Un re mida….dove tocca fa danni…

  10. Nitran-go

    Norm, io non guardò più le ragazze perché mi fanno innervosire. Troppo spesso a un certo punto cominciano a perdere palle, a fare cazzate che le prenderei come wdr avrebbe preso De Nicolao. Sono ragazze? Fanno sport agonistico. I tifosi non devono sempre coccolarle solo perché sono ragazze. Sarebbe, credo, un atteggiamento maschilista. A questo punto desidero chiamare in causa Betty.

  11. ve66art

    Francamente mi astengo dal giudizio, ma non perchè si tratta di ragazze (appoggio il pensiero di Nitran), ma perchè veramente c’è gran poco da giudicare!

    Mi attendo da un momento all’altro le dimissioni…poi la società deciderà il da farsi.

    PS cmq, ad onor di cronaca, a mio avviso, l’anno scorso la squadra era molto più forte ed equilibrata, e ciò lo si è visto da subito fin dalle prime uscite.

  12. Paolo Miro

    Guarda Nitran che quanto descrivi tu, l’ho visto fare più di una volta in questi ultimi anni abche ai maschietti.
    E la.sensazione condita dalla reazione è la medesima.
    Tocca a chi guida frenaabche caduta a rotoloni.

  13. norm nixon

    Ve66art…..guarda che liberalotto le dimissioni non le presenterà mai. Ma proprio mai. Altrimenti sarebbe già successo in questi anni. Ma io personalmente non ce l’ho con liberalotto. Lui fa benissimo a non presentare le dimissioni….dal suo punto di vista. Il problema semmai è chi continua a dargli fiducia. Chiaro che a questo punto i parametri della società su liberalotto non rispondono solo alle logiche dei risultati ma si basano anche su altre dinamiche

  14. norm nixon

    Nitran…giusto ma credimi. Inconsciamente il tifoso è più portato a perdonare le ragazze piuttosto che i ragazzi e allora si fa qualche scrupolo quando si tratta di bacchettare. Questo succede un po’ dappertutto.

  15. norm nixon

    Comunque i pochi interventi qui dentro sul disastro di ieri sera confermano quanto poco interesse susciti la reyer femminile. E questo a prescindere che vinca o che perda. L’ennesima conferma di ciò che penso ormai da anni. Nel senso che per la stragrande maggioranza dei tifosi….che la reyer femminile ci sia o non ci sia…fa lo stesso. È questo è un dato oggettivo.

  16. Paolo, de tremendo se ea to tastiera.

  17. fabrizio

    Sono d’accordo con Norm che Liberalotto le dimissioni non le darà mai, figuriamoci gli piace troppo quella poltrona e tanto vede che se anche ogni anno non vince nulla o fa figuracce, la Società non ci pensa minimamente a esonerarlo!
    E infatti è proprio l’atteggiamento in Reyer che io davvero non concepisco oltre a non condividerlo assolutamente: da qualsiasi altra parte, infatti, certi allenatori sarebbero stati cacciati (e non solo Liberalotto) a pedate nel…..già da tempo ma è evidente che la filosofia da noi si basa poco sui risultati sportivi ma molto sul processo sociale – familiare e quindi su un certo tipo di comportamento e di atteggiamento (basti vedere che fino ad ora non vedo alcun commento negativo, almeno così mi pare, da parte di nessun esponente ufficiale della Società e quindi vuol dire che avranno accettato tale cocente umiliazione come un risultato che poteva accadere e si deve comunque guardare avanti)!
    Io ovviamente non condivido per nulla questo tipo di filosofia visto che per me contano solo i risultati sul campo e, ribadisco, vincere non è importante ma è l’unica cosa che conta ma io non sono nessuno e siccome chi investe e porta avanti il tutto sono altre persone, l’unica cosa che vale è il loro metro!
    Per chiudere, quindi, son certo che anche stavolta Liberalotto non verrà esonerato e pertanto anche sto anno non vinceremo un bel niente: contenti loro ma non credo contenti tutti (e non penso di parlare solo per me)!!

  18. norm nixon

    Fabrizio…eh si…le dinamiche sono altre ed esulano dai risultati. E questo è chiarissimo. Comunque…contenta la reyer…contenti tutti. A me poi non sposta nulla. Zero proprio. Chiaro se l’umana vince mi fa piacere ma finisce lì. Mi infastidiscono semmai gli investimenti che potevano essere dirottati nel maschile ma qui subentra il discorso del progetto reyer che esula dal mero concetto dello sport agonistico inteso come raggiungimento di risultato. Vabbè dai il solito discorso.

  19. #icioproliberalottosostieniloconunsms.

  20. Paolo Miro

    Io invece nutro qualche dubbio che se la Reyer femminile esce al primo turno di Coppa Italia e non arriva nemmeno in finale scudetto l’allenatore rimane al suo posto anche se sono altrettanto convinto che qualcosa quest’anno la si porta a casa

  21. Nitran-go

    Però Norm quanto dici sul diverso nostro modo d’intervenire a seconda che si parli di maschi o femmine (nel basket) mi offre lo spunto per dire che troppo spesso si è parlato troppo male della squadra maschile nonostante:
    1.abbia conquistato due trofei negli ultimi anni;
    2.continui a occupare posizioni di vertice;
    3.il livello degli avversari con cui si deve misurare rispetto all’equivalente femminile è di gran lunga più impegnativo;
    4.per quanto quest’anno non siano mancate prestazioni sotto tono, non abbiamo mai preso sonore imbarcate e l’impegno dei giocatori non sia mai mancato.
    Tutti punti che non appartengono alla squadra femminile.

  22. Chi ci saremmo presi se i soldi per il basket femminile fossero stati spesi per quello maschile?

  23. ve66art

    Concordo con Nitran!

    Norm, probabilmente hai ragione sul fatto che il coach non si dimetterà oppure non sarà esonerato, tuttavia, consentimi, il rassegnare le dimissioni potrebbe rappresentare una onorevole via di uscita sia per l’allenatore sia per la società.

    Insomma, detto papale papale, io mi dimitterei! Ma io sono io…..

  24. norm nixon

    Ve66art….bisognerebbe trovarsi in quella situazione dai. Diciamo che eticamente hai ragione ma poi in termini pratici ognuno si guarda le proprie tasche e allora i discorsi da fare sono tanti. Ripeto….liberalotto può pure mettersi in discussione ma poi conta solo quel che decide brugnaro. E se è rimasto in tutti questi anni significa che alla reyer va bene così. Che ne so…gli sarà simpatico. Cosa vuoi che ti dica .

  25. norm nixon

    O forse più semplicemente a brugnaro poco importa se l’umana femminile vince o perde e continua ad affidarsi a liberalotto perché al di là dei risultati è un coach professionalmente valido…che va d’accordo con la società…che è allineato alle dinamiche societarie e che da tempo fa parte della famiglia reyer. Altre spiegazioni non ne ho. Sicuramente sono tante le cose da considerare e tante magari ci sfuggono. Certo ripeto…egoisticamente parlando io gli investimenti li dirotterei nella squadra maschile ma se continuano a investire sempre di piu’ anche nel femminile…beh un paio di aspettative forse ci sono. Però…

  26. AcquaAlta

    Il basket femminile piace di piu’ alle signore, talvolta, che ai maschietti…

  27. norm nixon

    Acqua alta…e ho capito benissimo dove hai voluto andare a parare. Eh ma ci sta…se fosse così.

  28. Cesco

    …pero’ certo ci sono delle contraddizioni. Fai (o almeno tenti di fare) ogni anno una squadra più forte, prendi straniere di coppa, ti fiondi sulla Macchi etc. e te ne frega poco di vincere? Non mi torna tanto…

  29. Paolo Miro

    Infatti. Non è così secondo me. Altroché.
    E il rospo è duro da digerire. Inutile negarlo.
    Solo che forse se fa finta de pomi.

  30. norm nixon

    Cesco….appunto. La lettura di acqua alta è piuttosto esplicativa. Con annessi e connessi. Nel senso che tutto è legato.

  31. norm nixon

    Io il quadro nella mia testa ce l’ho molto chiaro. E tutto si lega. Ma potrei sbagliarmi.

  32. oile

    Non trovando nessuna spiegazione ,commento da parte della dirigenza Reyer,mi da tanto che se ne frega delle opinioni di quel pugno d’eroi che son i tifosi della squadra femminile….che tristezza.Sbaglierò ma perchè non esprimerlo in campo con dei striscioni che a chiare lettere affermino ciò che si pensa?è inutile?al meno si prova .

  33. Paolo Miro

    Probabilmente io e Norm abbiamo la stessa sensazione.
    Comunque insisto: a dispetto di tutto quest’anno qualcosa vincono. Ci scommetto sopra!
    Quanto a ciò che dice Oile vedrete che i “No ghe xé” domenega qualcossaa i fa. E in ogni caso le ragazze vanno sostenute per non consentire a Schio di approfittarne.

  34. norm nixon

    Oile….con tutto rispetto per i sostenitori…se io fossi il padrone della reyer me ne fregherei anch’io della loro opinione. Nel senso che farei le mie valutazioni e stop pensando con la mia testa e fine delle trasmissioni. Ripeto…apparentemente ci sono delle contraddizioni in campo femminile. In realtà tutto ha una precisa logica. Perché tutto è concatenato. Poi se arriva il risultato…bene. Se non arriva stai certo che in reyer nessuno ne fa un dramma. Ci sono altre logiche e altre dinamiche da considerare.

  35. gian

    A nessun viene in mente che in campo ci sono anche le avversarie!
    Del resto loro non sono una squadretta di poco conto.
    Mi innervosite!

  36. Paolo Miro

    Gian: se leggi il mio post delle.8.47 ti accoegerai che io non le.ho sottovalutatee.
    Ma la colpa primaria è stata nostra, non si può negarlo.
    Così come l’anno scorso fu onore alle nostre per la rimonta dal – 23 ma sicuramente le turche ci misero molto del loro per “permetterci”tale impresa dai.
    Chi ha vantaggi cospicui dovrebbe sapere che al ritorno non può aspettarsi una resa senza condizioni e prepararsi a gestire tali vantaggi NON andando nel pallone appenanlr avvversarie premono sull’acceleratore.

  37. norm nixon

    Gian…sei nervoso? Un po’ di valium e passa tutto.

  38. norm nixon

    Paolo…ma non ti viene in mente che ci sono anche le avversarie? È assolutamente normale andare a giocare con 19 punti di vantaggio…chiudere i primi due quarti praticamente pari e poi beccare 23 punti!! Dai su così mi innervosisci

  39. Paolo Miro

    Acc…mi dispiace Norm! Io invece consiglio Valeriana Dispert compresse.

  40. fabrizio

    Gian, non trovare scusanti o attenuanti a questa indegna eliminazione!
    Qua bisogna dire tutto tranne che fare i buonisti o giustificare le ragazze e chi le allena perchè è stata una eliminazione orrenda e indecorosa, punto e basta!!!

  41. gian

    Va bene professori!

  42. Leonesso

    Queste ragazze non hanno mai vinto nulla e proprio per questo hanno bisogno solo di incitamento, incoraggiamento, positività. Anch’io sono sempre stato convinto che il problema fosse il coach, ma la società la pensa diversamente perché dopo aver raccolto solo insuccessi negli anni passati ha deciso di cambiare praticamente tutto il roster lasciando invece Liberalotto al suo posto. Vedremo a fine stagione chi avrà avuto ragione.

  43. Dury

    Provoco!!!
    Ma se fosse una sconfitta programmata per uscire e risparmiare in trasferte ed investire sulla macchi???
    È una provocazione o ???
    Mha
    Se non fosse così per la prima volta quoto Fabrizio

  44. norm nixon

    Dury….ti voglio bene ma faccio finta di non aver letto.

  45. fabrizio

    Si vede che hanno chiuso il Brennero per neve: Dury che mi quota vuol dire che puo’ accadere di tutto!!

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •