• Pronto riscatto europeo e prima vittoria esterna dell’Umana Reyer in Basketball Champions League: Rosa Radom battuto 71-81
  • Fiat Torino – Umana Reyer Venezia 82-90

    11 marzo 2018

    FIAT Torino – Umana Reyer Venezia
    Lega Basket Serie A 2017-2018
    Torino 11/03/2018
    Foto M. Magosso/Ciamillo & Castoria

    Parziali: 19-26; 27-44; 55-70

    Fiat: Blue, Garrett 25, Pelle 8, Vujacic 7, Poeta 4, Boungou Colo 9, Washington 7, Mazzola, Tourè, Mittica ne, Akoua ne, Mbakwe 15. All. Galbiati.
    Umana Reyer: Haynes 12, Peric 5, Bramos 9, Tonut, Daye 13, De Nicolao 13, Jenkins 15, Bolpin ne, Ress ne, Biligha 10, Cerella, Watt 13. All. De Raffaele.

    L’Umana Reyer conferma l’attitudine alle gare in trasferta (nona vittoria su undici gare disputate fuori casa), espugnando di autorità il PalaRuffini 82-90, al termine di una gara dominata fino alla gestione finale, e consolidando il primo posto in classifica. Grande prova difensiva degli orogranata che giocano seguendo il piano gara e mettono sul parquet una grandissima attitudine mentale e fisica.

    Inedito il quintetto iniziale orogranata, con Haynes, Jenkins, Bramos, Daye e Watt in campo in un match inizialmente a ritmi e percentuali alte su entrambi i fronti. Torino parte avanti (5-2) e Daye, molto cercato dai compagni, sigla il primo sorpasso veneziano sul 7-8 dopo 2’30”, siglando 6 punti. Haynes trova i due punti del 7-10, Boungou Colo impatta dall’arco al 3′, poi l’Umana Reyer infila un parziale di 8-0, propiziato dai recuperi difensivi. Torino prova a riavvicinarsi (14-18 al 6′), ma l’ottima circolazione orogranata continua a costruire buoni tiri e, dal 17-21 dell’8, l’Umana Reyer ripreme sull’acceleratore, chiudendo il primo quarto sul 19-26 con il canestro finale di De Nicolao.

    La squadra di coach De Raffaele alza l’intensità difensiva in avvio di secondo periodo, attaccando bene il ferro e completando, sempre con De Nicolao, un parziale di 12-0 non interrotto nemmeno dal time out piemontese: al 14′ è così 19-36. Pelle trova i primi due della Fiat nel quarto, ma cinque di fila di Jenkins danno il +20 (21-41) subito dopo metà periodo, quando entra in campo anche Cerella, alla trecentesima partita in A. La panchina orogranata ferma subito i tentativi di riscossa dei padroni di casa con due time out, e l’Umana Reyer, pur calando in attacco, mantiene un margine di sicurezza. L’1/2 di Haynes dalla lunetta manda così le squadre all’intervallo lungo sul 27-44.
    Al ritorno in campo, l’Umana Reyer riprende 20 punti di vantaggio al 22′ (30-50) con Watt protagonista e, mantenendo percentuali stellari da 2 (al 24′ è 18/23!) tocca anche il +21(33-54 al 23′), con Jenkins che poi continua a colpire e al 34’30” è 39-59. Torino sfrutta il bonus speso dalla difesa orogranata e l’affidarsi con scarsa fortuna al tiro da 3 dell’Umana Reyer per provare a riavvcinarsi (48-61 al 27’30”), ma Peric e Bramos rispondono con un 5-0 veneziano e Biligha, a fine quarto, fissa il punteggio sul 55-70.

    Le triple di Jenkins e De Nicolao aprono l’ultimo periodo (57-76 al 31′), poi Haynes, sempre dall’arco, riporta l’Umana Reyer sul +20 (63-83) al 34’30”. L’Umana Reyer inizia ben presto la gestione, con Watt che esce per falli al 37′, ma Haynes chiude virtualmente i conti subito dopo sul 73-89. Torino ha una reazione d’orgoglio finale e si riavvicina quando ormai è troppo tardi anche per provare a salvaguardare la differenza canestri nel doppio confronto: il ritardo della Fiat arriva sul -8 a 2” dalla sirena con i liberi di Mbakwe, che fissano il finale sull’82-90.

    69 Commenti in questo articolo

    1. canestrelli

      La testa che la Reyer aveva smarrito in quel di Firenze, oggi se l’è rimessa sulle spalle affrontando Torino con ben altro spirito e mettendo in mostra da subito una difesa energica e la giusta concentrazione. Questo soprattutto nei primi 15 minuti in cui si è vista una buona alternanza tra tiro da due e tiro dall’arco. Qualche bel contropiede all’inizio del secondo quarto, poi in concomitanza con le uscite di Watt, soffriamo un po’ troppo ai rimbalzi, rinunciamo al gioco da sotto in attacco e ci affidiamo in modo eccessivo al tiro da tre.
      Comunque nel complesso prova più che buona, bene anche ai liberi (quando c’è la concentrazione entrano anche i liberi). Positive in particolare le prove di De Nicolao, Bramos, Biligha e di Jenkins che, oltre ai punti, ha fatto vedere anche assist e rimbalzi. Unico neo Tonut che non sta attraversando un buon momento. Ma si riprenderà se riuscirà a essere un po’ meno frenetico.

    2. Ostregafioi

      Bravo wdr a dare fiducia a Denik ad inizio anno: è come aver fatto un nuovo acquisto. Alcuni di noi per fortuna ci hanno azzeccato.

    3. Ottima prestazione dei Nostri Eroi sgretolando questa sera la Mole Antonelliana
      cancellando di brutto le ultime due sconfitte con i Torinesi e la sorpresa(Grande
      WDR)arriva dalle “seconde” linee,ovvero il trittico Jenkins,Denik e Biliga quest’ultimo in continua crescita e oltre che difendere stà portando un buon
      contributo in fase offensiva,Denik sempre più sicuro e presente in campo a gestire
      con calma le fasi calienti ho lasciato per ultimo il buon Jenkins che se va avanti
      così sarà dura rubarli il posto oggi a mio avviso grande partitona e MVP della
      serata,tutti hanno contribuito alla causa eccetto Tonut che rispetto alle ultime partite ha avuto un’involuzione,partita quindi dominata dall’inizio alla fine con
      punteggio finale che non rispecchia effettivamente la partita in toto,Buona serata a tutti e Forza Reyer.

    4. Nitran-go

      Un bravo soprattutto a wdr, che ha saputo avere pazienza e lungimiranza nel credere Jenkins un giocatore non inutile, come molti qui dentro (tra i quali io) lo hanno spesso definito. Bravo anche ad avere pazienza con Denik, un giocatore guadagnato. Spero riesca a recuperare Tonut, in grande sfiducia oggi. È vero, come ha detto qualcuno, che Milano ha un roster che se gira non ce n’è per nessuno, na è anche vero che se i nostri girano tutti c’è da divertirsi. Non sono tanto d’accordo con chi dice che abbiamo una squadra lunga: oggi abbiamo giocato in 9 + Cerella due minuti.

    5. Nitran-go

      No scrive nissuni?

    6. Io veramente ho visto Bramos giù di tono. Ed è più di qualche partita che non è certo protagonista

    7. bondsan63

      Sii vendetta , tremenda vendetta …..grande REYER.

    8. Grande prestazione! Ora avanti tutta !!!

    9. Paolo Miro

      Con tutto il rispetto per Torino, fresca vincitrice della.Coppa Italia e alla quale indubbiamente abbiamo spianato la strada, dopo aver visto la partita di stasera mi vien da chiedere se ai nostri a Firenze qualcuno non abbia di nascosto versato del Bromuro o del Valium nelle bottiglie dell’acqua. Perché…davvero…bastava il 50% della Reyer di oggi per vincere.
      Ma tanto è sempre colpa della “maledizione” (chi l’avrà lanciata poi non si sa).
      Complimenti e alè Reyer! Voglio vedere “la Milano che gira” così ci sarà più gusto. Hihihihi!

    10. gian

      Felice per la bella vittoria, ma soprattutto per la eccellente prestazione delle cosidette seconde linee Denik-Jenkins-Biligha.
      Jenkins giocatore serio mai reazioni fastidiose o scocciate, sempre pronto a entrare in campo quando serve. Forse non è un grandissimo ma secondo me a noi va meglio così.

    11. paper861

      Partita dopo partita wdr riesce a trovare equilibri sempre nuovi.gli equilibri persi con l infortunio di orelik si stanno ricreando ed anche in difesa ognuno si impegna sempre di più.La strada é lunga ma io ho piena fiducia in questo gruppo FORZA REYER

    12. Hobiean

      Grandissimi tutti. Per Tonut meno estetista e gel e più palestra e basket..
      DJ in freezer speriamo resista.. difficile dopo stasera togliere Jenkins.
      Haynes quando perde ritmo o fiducia diventa inguardabile.. se non avesse un allenatore come WDR sarebbe perso. Invece.. risorgerà!
      Forza Reyer!!!

    13. RICK DARNELL

      A chi ha visto Bramos sotto tono dico di non guardare solo la metà campo offensiva dove viene impiegato sempre il miglior difensore su di lui. Guarda la metà campo difensiva. Bramos è SEMPRE uno spettacolo.un maestro

    14. italo72

      Ciao!
      Scrivo dopo tanto, causa sfinimento da negatività del blog, @nitran dico no scrive nessuno perché si vince, perché siamo primi in classifica quindi i tecnici e denigratori da tastiera non hanno niente da scrivere. Vincere è dovuto, perdere è da squadra di netti, semplice.
      Forza Reyer sempre!

    15. Paolo Miro

      Allora sono contento di non far parte della categoria dei “nessuno” 🙂

    16. canestrelli

      Italo, non ho capito se con “sfinimento da negatività del blog”” intendi dire che il blog è molto peggiorato in questi ultimi tempi o piuttosto che sei stanco di leggere giudizi negativi sulla squadra.
      E’ vero che il forum è un po’ scaduto, che non vi scrivono più penne che tenevano vivo l’interesse come Dalipagic , Ve66art, Ausu romano e altri (speriamo ritornino presto), però è anche vero che il blog trova spazio su testate come ad esempio il Gazzettino di oggi che dimostra di leggerci riprendendo o, se volete, scopiazzando pari pari l’immagine della testa smarrita dalla Reyer in quel di Firenze.

    17. ve66art

      Bravo Italo! Grande post!!!
      Mi ero ripromesso di non scrivere più ma questo tuo intervento mi è piaciuto veramente tanto!!!!!!

      Ai detrattori di wdr e di questa grande squadra dico:
      COPEVE COPEVE COPEVE COPEVE COPEVE COPEVE E ANCORA COPEVE!!!!!

    18. fabrizio

      Partita condotta, anzi dominata, dall’inizio alla fine (non traggano in inganno i soli 8 punti finali di scarto derivanti dagli ultimi minuti di garbage time) in cui, soprattutto nei primi 25 minuti, abbiamo giocato da grande squadra e col piglio che dovremo avere anche (e in particolar modo) ai play off.
      La cosa più bella ieri sono stati almeno 5 – 6 minuti di grandissima difesa nel secondo quarto mentre la cosa più negativa sono stati i ben 55 punti subiti negli ultimi due quarti, frutto probabilmente di un appagamento o del fatto oramai di essere convinti di aver vinto o semplicemente perchè era impensabile reggere quei ritmi tutta la partita non dimenticandoci che esistono gli avversari e che ieri avevamo di fronte molti giocatori di talento offensivo e freschi vincitori della Coppa Italia.
      Per quanto concerne i singoli, il migliore è stato De Nicolao ma note di merito anche a Biligha e pure a Jenkins (che io, come sapete, non ho mai considerato un neto); poi, soliti lampi di gran classe e tecnica da parte di Daye e Watt e sufficienti gli altri a parte Tonut e Peric che evidentemente devono crescere di condizione e di fiducia perchè risultano molto discontinui mentre terrei a riposo per la trasferta in Ungheria sia Bramos che Haynes, i quali, nonostante la pausa appena trascorsa, li vedo ancora abbastanza affaticati e appesantiti ma meglio ora che ad Aprile quando avremo bisogno che entrambi siano al top.
      Aspettando (speriamo) in questa settimana l’annuncio di Sosa (che porterà ulteriore talento ma soprattutto energia e cambi negli esterni), a Italo mi permetto di dire che qua uno scrive sia quando si vince (riconoscendo a Cesare quello che è di Cesare) e sia (e forse di più) quando si perde o si forniscono prestazioni negative aldilà della eventuale e uguale vittoria ottenuta e questo perchè quando si ama e ci si tiene moltissimo ad una cosa come la nostra Reyer, ecco che fornire commenti, valutazioni o semplicemente dare consigli e risaltare quello che non va può tornare utile anche a chi di dovere e a chi deve prendere eventuali decisioni!

    19. fabrizio

      E a Canestrelli dico che non mi par proprio che il forum sia scaduto visto che, senza false modestie da parte di molti, tuttora scrivono penne molto appassionate e soprattutto competenti di basket (e a chi non piaciono invece o a chi fa finta di non accorgersene dico, alla Veart, copeve o feve un esame di coscienza): poi, è chiaro, se certi che non hanno più scritto tornassero a farlo sarebbe meglio o ancora più bello per tutti, fermo restando che non si può obbligare nessuno e il blog va o andrà comunque avanti!

    20. paolog

      Ecco.. Chi non ha voglia di leggere opinioni anche negative oltre che lodi sperticate si astenga dallo scrivere e dal leggere il blog ci sono tante altre cose da fare sicuramente più interessanti. Grazie a Dio siamo in un paese ancora Democratico. Il diritto di critica è il sale di ogni aspetto socio culturale e in questo ambito è pure doveroso. Scrivere solo semi bei e semo forti francamente annoierebbe. Tutti proviamo gioia quando si vince, quando si perde ognuno reagisce a suo modo, restando nei limiti del civile. Tranquillizzo VeArt.. Nessuno se copa.. Piuttosto ognuno sia meno permaloso che non guasterebbe.

    21. giama29

      Vittoria di carattere. Una delle rare volte in cui siamo riusciti a non complicarci l’esistenza facendo rientrare gli avversari. Spero si confermi questo trend anche nelle prossome partite, sintomo di una crescita della squadra a livello di gestione del match. Se la prossima partita di campionato dovesse essere riproposto Jenkins sarebbe chiara la scelta tecnica di wdr.

    22. Pelluto66

      WDR sempre condottiero….Reyer ai vertici da piu’ di qualche anno ormai, prima in classifica nonostante i critici…..
      cosa si vuole di piu’?….Daye presente e ancora da inserire definitivamente….la Reyer e’ l’unica vera contendente di Milano, per mentalita’ e organizzazione di gioco….

    23. Paolo Miro

      Io credo che sia già chiara. Ha avuto tanta pazienza con Jihnson ma la sua indolenza e chiusura lo hanno autoescluso.
      Quanto alla vittoria effettivamente nessuno sembra essersi accorto che eccezionalmente si è vinto con tranquillità. Spero che tale eccezione non confermi la regola.
      Siccome però non è stata una vittoria qualsiasi, perché ottenuta contro la squadra che è riuscita per prima a batterci e perlopiù tra le mura amiche facendoci anche fare una figuraccia in Coppa Italia…ben venga. Bravi!
      Impossibile però, come ho fatto ieri (e mi fa piacere che.anche il Gazzettino ne abbia dato risalto) non confrontare la prestazione di ieri con quella di Firenze.
      Solo che non trovo sensato dire “semo bravi semo forti semo come dei leon”, ma bensì esultare per la (si spera) ottenuta consapevolezza di una mentalità vincente.

    24. ale70

      Grande Veart…mancavano i tuoi commenti…ben tornato…. e adesso aspettiamo i commenti tecnici di Dalipagic

    25. Nitran-go

      Penso si possa dire che giochiamo meglio in trasferta, per numero di vittorie e per prestazioni. Nell’ordine a Cdo, Milano, Trento, Cremona, Torino abbiamo complessivamente offerto delle ottime prestazioni, cosa che non si può dire delle partite casalinghe alternate a queste, nell’ordine Pesaro, Varese, Brindisi, Bologna. Qualcuno me lo sa spiegare?

    26. italo72

      @canestrelli si, tutte e due…grande veart! @ paolog, nessuno dice di non scrivere pareri negativi, ma i leoni da tastiera di questo blog mi sembrano un po’ come scariolo definisce quelli di Milano, se si vince di 20 è dovuto, anche vincere di 1 con Bologna è praticamente una sconfitta. Detto questo massima libertà x tutti.
      Forza Reyer sempre!

    27. Copeve e risorge’ col cantico di Viva
      Venezia viva San Marco ecc.ecc.

    28. germa

      Tutti liberi purché allineati al positivismo cosmico-metropolitano!
      E “leone da tastiera” é un epiteto che riserverei al proprio gatto.

    29. italo72

      @germa, chiaro esempio di sfinimento da blog, leggermente condito da sarcasmo politico? Che triste

    30. Paolo Miro

      Ecco….quando vedo scambiai sti tipi de commenti me casca proprio le bae 🙁

    31. Paolo Miro

      @ italo72: può anche essere come affermi tu.
      Io dico solo che la squadra campione d’Italia deve giocare da squadra campione d’Italia. Che vinca o perda non cambia. Si è guadagnato un titolo? Ora si deve dimostrare che lo si sa difendere. Che ci si riesca o meno non cambia. Quando verrà allestito un roster manifestatamente scarso sarò il primo a non impuntarmi quando non si riusciranno a fare queste 2 cose.

    32. gian

      Grandi Italo e VeArt, anch’io mi ero stancato di leggere sempre continue critiche e lamentele e avevo smesso di scrivere. Oggi sono contento di avere letto voi che la pensate come me!
      FORZA REYER

    33. paolog

      Riguardo alle dichiarazioni di Scariolo lasciano il tempo che trovano. Dire che Milano perde per colpa dell’ambiente negativo fa francamente ridere. Milano con gli investimenti che ha fatto Armani avrebbe dovuto essere come Siena. I tifosi Milanesi non ne possono più di chi spende male i soldi di Armani, Proli e Portaluppi, quanto ai giocatori e ai coach che si sono succeduti ci hanno messo molto del loro per non far vincere Milano, Scariolo compreso. Dare addosso ai tifosi, bravi se applaudono e cattivi se fischiano è un comodo alibi per tutti ma è un alibi da perdenti. Si assumes sero le loro responsabilità e vedranno che i tifosi li applaudiranno. Nel calcio la Juve insegna, ha il dovere di vincere, se non lo fa la colpa non è dei tifosi ma del mister o dei giocatori. Mi auguro che continuino per altri anni a sperperare investimenti perché appena troveranno qualcuno di più competente saranno dolori per tutti, noi compresi. Quanto a noi non credo che Società e giocatori siano influenzati da qualche critica espressa nei blog, sarebbe grave il contrario. Si crevasse piuttosto un clima da tifo vero al Taliercio, il fattore sesto uomo da noi raramente ha un suo peso. Mi spiace se ho urtato la sensibilità di qualche tifoso, mi auguro che la si finisca con questa storia. Ognuno scriva quel che vuole e ognuno scriva o legga se ha voglia altrimenti vada a farsi una passeggiata, arriva la primavera.

    34. Paolo Miro

      Grande Paolog!!! Anca mi go fatto un grande intervento gavé visto che poco che ghe vol? 😀

    35. germa

      E’triste tacciare di codardia altri utenti che non si conoscono.
      E’misero cercare la politica in affermazioni che con essa non c’entrano nulla.
      Vediamo di non deragliare…
      Qui dentro nel RISPETTO delle altrui opinioni e della civiltà ci scrive chiunque lo voglia ciò che pensa riguardo la propria beneamata Reyer (e spesso anche a proposito di questioni che non hanno nulla a che vedere con squadra e societá)!

    36. fabrizio

      Tornando specificatamente al basket giocato, ritengo che comunque, oramai, si stia delineando una cosa: sono tre le squadre che quasi certamente arriveranno fino in fondo a contendersi lo scudetto, ovvero noi, Milano ed Avellino, con Bologna, Sassari e forse Reggio Emilia a rappresentare ostacoli impegnativi da superare in un ipotetico primo turno di play off!
      Certo, se Milano continua a giocare come sta facendo da dopo la Coppa Italia, allora si gioca solo per un posto al sole, ovvero per arrivare in finale in quanto se restano battibili in una singola partita diventa missione quasi impossibile, ripeto se continuano come ora, in una serie al meglio delle 7 gare: ecco perchè ritengo che mai come quest’anno arrivare primi alla fine della regular season sarebbe molto utile in modo da far scannare Milano ed Avellino in una eventuale semifinale e trovare così una delle due solo in una, sempre eventuale, finale!
      Tornando a Milano, credo che più che la scoppola in Coppa Italia (contro comunque una ottima e tuttora encomiabile Cantù contro la quale dovremo fare molta attenzione domenica prossima) la svolta per loro sia arrivata, paradossalmente, con l’infortunio di Theodore: senza la star (o primadonna) hanno trovato, infatti, molti più dinamismo ed efficacia difensiva e meno gente innamorata del pallone, aumentando poi con Cinciarini in regia l’aggressività e la distribuzione dei tiri e dei passaggi e pertanto l’incognita è rappresentata proprio dal rientro ormai prossimo dell’ex Banvit, che non sarà per niente facile da gestire per Pianigiani visti gli equilibri ora faticosamente trovati!

    37. Paolo Miro

      Volevo anch’io tornar a parlar di basket.
      So a cosa miri briccone di un Fabrizio! E sono fortemente tentato di invocare la cabala e quanto necessario perché si avveri. Allo stesso tempo bisogna ricordarsi che c’è già andata di lusso l’anno scorso quando pur dovendo affrontare Avellino e senza arrivar primi in R.S. abbiamo “lasciato” Milano ad arrangiarsi con la scatenata Trento che ahimé non è quest’anno la stessa. Se Avellino possa farne le veci è tutto da dimostrare (la partita del Forum all’andata è irripetibile), però ci si potrebbe fare un pensierino perché non tutto è percorribile ed ottenibile solamente con le proprie forze servendo anche tutte le altre componenti che nel 2017 hanno detto “presente!”.

    38. Nitran-go

      Mah, Fabrizio. Io non escluderei del tutto Trento e se metti dentro anche Reggio Emilia non possono non trovar posto Brescia e Torino.

    39. Paolo Miro

      Eeeh ma Nitran….Fabrizio guardava più avanti 😉

    40. Hobiean

      … e mercoledì 14 siamo tutti Pietro-burghi… forza Zenit!! C’è la puoi fare vinci per noi!!!

    41. Hobiean

      Ce..

    42. Paura eh Hobian del blog più grammaticato d’Italia!

      AVANTI REYER!

    43. virusdestroy

      Cosa dira’ gio1 leggendo il blog. Eheh

    44. Paolo Miro

      Che “cicchiamo” perché noi siamo stati eliminati e loro sono l’unica squadra italiana a esser rimasta in corsa.

    45. virusdestroy

      Paolo non dire cagate, lo sanno tutti che Reggio ci sta nei maroni, adesso fai il buonista perché rappresentano un italiana in Coppa?

    46. Paolo Miro

      Non faccio il buonista. A me sta sui maroni Milano.
      Per me Reggio non fa né caldo freddo.
      E sarebbe ora e tempo di esser sempre anti-nazionalisti.
      Come quelli che sperano che la Juve venga eliminata perché le squadre per cui tifano non possono competere più. E non dire che non è vero!

    47. Paolo Miro

      Scusa: di NON esser anti-nazionalisti.

    48. paolog

      A parte il fatto che Reggio fa un altra coppa.. Della nostra non è rimasto nessuno, in Eurolega Milano fa la comparsa.. Ci restano queste coppette minori e lo dico sinceramente non mi importa nulla se Reggio vince o no, è sempre una coppa di terza categoria, la nostra di quarta.

    49. Nitran-go

      Di Reggio mi frega il giusto (cioè niente). Mi importa di più della nostra coppa, snobbata dai caghette del blog, che io invece spero di vincere

    50. ganciocielo70

      Ben detto Nitran! C’e’una cosa che si chiama “Onorare la maglia” ed anche Io spero di vincerla e per tutti quelli a cui non interessa,come qualcuno dice:COPEVE!

    51. RobertoC

      Ah ah Ganciocielo70. Adesso puoi venire in curvetta…copeve!

    52. paolog

      Caro Nitran a parte che caghetti lo dici ai tuoi amici semmai…rileggiti I miei post ho detto già che siamo in ballo ed è giusto ballare. Se poi non capisci che è una coppetta creata solo per qualche incasso in più mi spiace per te.

    53. Paolo Miro

      Mi sembra che stiate divagando.
      Qui prima che interveniste non si stava parlando della.(nostra?) copp(etta).
      Qualcuno (Hobiean) ha augurato a Reggio di uscire.
      Vorrei vedere come lo prendereste un augurio rivolto alla Reyer se fosse (come lo è Reggio) l’ultima squadra rimasta in corsa (e ribadisco ultima perché il declassamento non si può ritenere esser in lizza come quando si parte per una competizione dall’inizio; e qui dò ragione a Paolog). Se poi vinceremo sta Europe Cup fastidio non lo dà, ma non può aver il valore uguale.per esempio a quello della famigerata Coppa degli Anni ’80 buttata nel cesso da Haywood & Co. ma alla quale comunque si partecipò fin dall’inizio. Ora si è presa sta mania di ripescare le deluse delle Coppe maggiori. Bah!

    54. Nitran-go

      Madonna Paolog! Ti sei così offeso? Non mi sono neanche rivolto espressamente a te dicendo caghette (che offesa terribile). Ti faccio notare comunque che nel tuo ultimo post definisci quarta la nostra coppa, quindi non serve che mi rilegga gli altri. Ciò che non capisco è anche più di quello che dici tu, ma a te non è dato sapere.

    55. virusdestroy

      Voglio far notare che declassamento o no, io penso. che vada bene una qualsiasi coppa perché trovo giusto misurarsi con altre squadre europee. Altrimenti la reyer avrebbe fatto come qualcuna che uscita dalla Champion league ha rinunciato preventivamente a proseguire nella minore.

    56. paolog

      Perché Nitran non è forse la 4 coppa in ordine di importanza? Vuoi dire il contrario? Quanto alla mia reazione non è che mi sono offeso solo alla lunga stanca che chi ha opinioni diverse dal nucleo storico del blog venga deriso o invitato a coparse..Sai anche io sono nato a Castello zona Tana.. Non è che mi scompongo molto se si vuole buttarla sulle offese.. Ma penso che avendo tutti qua dentro una certa età sarebbe meglio che ognuno dicesse la sua senza poi leggere qualche commento poco simpatico, tutto qua.

    57. ve66art

      L’unica copeta che conosso xe a “copa rica” all’amarena, tra l’altro veramente bona, piena de marinee senza osso e co tanta tanta panna!!!!
      A mi ea me piaxeva tanto!!!

      a proposito de cope:
      COPE-VE

    58. Fasemo ea gara chi che se nato a Casteo chi a Macaè chi aea Rana chi al Cep chi
      aea Baia del re,magnè na copa rica e copeve,Forza Reyer domani ore 19,10.

    59. http://copeve.ufal.br/

    60. paolog

      XeArt purtroppo il basket Mestre non esiste più è stato assorbito dalla Reyer.. Rassegnati a dover convivere con noi Veneziani gran Signori.. Sempre con simpatia sia chiaro..

    61. Paolo Miro

      Beh…visto che le Cope xé targae VE (Cope-ve) dovaressimo vinserne una. Anca se la xé picola e no la ga l’amarena 😀

    62. ve66art

      Orgoglioso non rassegnato! Orgoglioso di questa squadra!!!

      Ma purtroppo non sempre orgoglioso di tifare la medesima squadra di certi veneziani gran signori ahimè ormai decaduti ed anacronistici! sempre con simpatia fioi!

    63. Paolo Miro

      VE66art….no go capìo un casso.

    64. paolog

      Ahah bea Ve66art dai che alla fine no ti resisti a no scriver, mettere un po’ di sale su sto blog ci vuole altrimenti diventa noioso. Pensa che mi me tocca tifar coi campagnoli.. E pensa che da 25 anni so campagnolo anca mi! Non è questione di Veneziani o Mestrini, siamo tutti tifosi. Io critico a volte ma esco dal palasport senza voce e per 2 giorni so rauco, magari chi fa tante lodi dopo no tifa, questione di carattere. Quelli di cui mi vergogno essere tifosi Reyer o meglio simpatizzanti sono i tanti che se ne vanno 3-5 minuti prima della fine o che stanno come mummie per tutta la partita, io ho girato l’Italia al seguito della Reyer, non hai idea di quanti viaggi di ritorno con sconfitte sul groppone, figurati se non sono contento adesso. Non confondere la critica o lo spulciare i difetti con l’amore per la squadra. Comunque continua a scriver..tanto nissuni se copa.

    65. ve66art

      Questo post ti fa onore!!!

    66. Paolog vien trovarne in curvetta che
      Ve te offrira’te coi biscotti perche’
      dise sempre che semo veci.

    67. Nitran-go

      Dai Paolo dea Tana (fra parentesi so anca mi de casteo), vien trovarne. Semo proprio tanto bei.

    68. Paolo Miro

      Ostrega Alex! E cossa xeo….in fasce VEart che el ne dà dei “veci”?!?

    69. LAE 9

      Domanda: quante coppe, coppette, coppine, coppe(ve) europee ha vinto la Reyer maschile a tutt’oggi? Tifiamo per portarci a casa questa intanto, non sarà comunque facile così come tutte le competizioni internazionali e nazionali (coppa Italia docet). A proposito, leggo che tanti veneziani sono di Castello, io sono cannaregiotto (Terà San Leonardo)ed uso il verbo al presente anche se da decenni abito a Mestre, so manco venessian dei altri ? A parte gli scherzi, il tifo è per la Reyer (o Rayer come dizeva i nostri veci)società sportiva tra le più antiche al mondo, orgoglio di Venezia e dei veneziani di acqua, di terra, di cuore.

    Scrivi un commento

    Per poter inviare un commento devi essere registrato.
    Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •