Gara1: Umana Reyer Venezia – Allianz Geas Sesto San Giovanni 76-57

05 Aprile 2019

 

Parziali: 15-28; 33-43; 53-49

Umana Reyer: Anderson 13, Bestagno 17, Carangelo 14, Gorini, Kacerik, Crudo ne, De Pretto, Steinberga 22, Madera, Sanders 2, Macchi 8. All. Liberalotto.

Allianz: Schieppati ne, Arturi 6, Loyd 31, Verona 1, Merisio ne, Williams 4, Pellegrini ne, Panzera 1, Barberis, Nicolodi 8, Ercoli 4, Brunner 2. All. Zanotti.

Alzando il livello difensivo a partire dalla metà del secondo quarto (38 punti subiti nei primi 14’30”, 19 nei restanti 25’30”) e giocando una grande prestazione di squadra, l’Umana Reyer inizia con il piede giusto i playoff, aggiudicandosi gara1 con l’Allianz Geas per 76-57.

Nello starting five orogranata ci sono Carangelo e De Pretto con le tre straniere Anderson, Sanders e Steinberga (Gulich in tribuna nelle rotazioni). La partita è in equilibrio fino al 5-5 del 2’30”, poi Sesto allunga grazie alle diverse percentuali da tre (4/4 per le ospiti, 1/6 per le orogranata), con coach Liberalotto che chiama time out sul 5-14 al 4’30”. Nonostante la tripla di Anderson, l’inerzia resta in mano all’Allianz, trascinata da una super Loyd sull’8-18 al 6’. Un sussulto di Steinberga (5 di fila) ricuce sul 13-18 al 7’, ma il Geas risponde con un parziale di 0-8 per il 13-26 al 9’, con Loyd che sale a 17 punti personali. Al primo intervallo è poi 15-28 con il botta e risposta Bestagno-Ercoli.

Bestagno è ispirata e risponde al nuovo massimo margine ospite sulla tripla di Arturi (17-31 al 10’30”). L’Umana Reyer torna sotto la doppia cifra di ritardo al 12’ con il canestro di Macchi dopo recupero (22-31), poi però arriva il terzo fallo di Bestagno e Loyd torna a bersagliare il canestro, salendo a quota 22 per il 22-36 al 12’30”. Le orogranata provano a sfruttare il bonus speso dalle avversarie attaccando il ferro e, dopo il 25-38 della solita Loyd al 14’30” alzano il livello difensivo, usando anche molto la zona. Steinberga, nonostante qualche insolito errore dalla lunetta, entra in partita e riavvicina l’Umana Reyer sul 31-41 col 14° punto personale al 17’30”, poi Carangelo fa 33-41 al 19’, anche se Williams chiude sulla sirena il primo tempo sul 33-43.

Al rientro in campo, Anderson riporta l’Umana Reyer a soli due possessi di ritardo (37-43) al 22’30”. Il match si fa ancor più spigoloso, ma le orogranata dimostrano di essersi perfettamente riorganizzate durante l’intervallo, raggiungendo la parità a quota 45 prima di metà quarto con le triple di Carangelo e Anderson. La difesa veneziana, anche senza spendere falli, mette in seria difficoltà le avversarie, che trovano ancora solo due canestri con Nicolodi, in un quarto che si chiude sul 53-49, con un parziale di 20-6 chiuso dal canestro finale di Sanders.

Le due migliori realizzatrici del match, Steinberga e Loyd, si rispondono in avvio di ultimo periodo (58-51 al 32’), poi arrivano i quarti falli di Bestagno e Steinberga e il quinto di Brunner, con punteggio a lungo inchiodato, fino al 58-53 di Ercoli al 35’. L’Umana Reyer, però, ritrova confidenza con il canestro, con Macchi, Carangelo, Anderson e soprattutto Bestagno molto ispirate. Macchi trova la doppia cifra di vantaggio (67-57) a 101” dalla sirena, con Sesto ormai sulle gambe; Bestagno, dopo una serie di canestri e rimbalzi, chiude infine il match sul 76-57 con una tripla da distanza siderale.

17 Commenti in questo articolo

  1. Finale in crescendo con Carangelo motorino scoppiettante, e l’esperienza di Macchi.

  2. Dado

    Brave! Bella reazione nella seconda metà di gioco. La dichiarazione ai microfoni di Bestagno ‘ci siamo guardate negli occhi in spogliatoio e abbiamo detto che non potevamo cominciare così i playoff’ fa capire che e’ tutta questione di grinta e motivazioni.. l’utilizzo del femminile plurale e la non citazione del coach fa pensare che nella rimotivazione del secondo tempo il buon Liberalotto centri poco.

    Comunque.. visto che quando si vince e’ domenica per tutti, Congratulazioni ancora e Buon Week end!

  3. ve66art

    Nonostante liberaleight! cmq bel secondo tempo, tuttavia, trattasi di un altro sport praticato con le !medesime regole.

  4. Michele

    Finalmente nel secondo tempo qualcuno ha capito che bastava bloccare Floyd, unico terminale offensivo
    Restano imbarazzanti le uscite dai time out: credo che nessuna lo ascolti più…
    Steinberga e Anderson di livello superiore, Carangelo e Bestagno le grintose, ma aver la Macchi in squadra è un lusso

  5. alex68

    Brave ragazze grande reazione x quanto riguarda il mio pensiero per coach nn ho parole 2 quarti x forse capire qlks Loyd 21 punti nel 1 quarto kaceric dimenticata in panchina e se fate un analisi entrata Martina kaceric e stata bloccata subito la Loyd dopo c’è da dire è scrivere un libro provvidenziale apporto del patron che continuava a dare indicazioni al cosiddetto coach che nonostante gli sforzi fatti da là società per fare una squadra femminile io penso che sia quella che questo anno è veramente uno squadrone eppure come risultati fatto peggio del anno scorso eliminate 1 turno eurolega ok eliminate 1 turno eurocup anno scorso almeno la finale è stata fatta persa in Turchia da folle e poi vinta al taliercio ci poteva stare anno scorso la coppa poi eliminata coppa Italia proprio da la squadra di ieri sera ok perso il 1 posto in classifica regular season al ultima partita di 1 punto di spero per le ragazze riascano a portare a casa qualcosa xke lo meritano ma liberalotto libero basta ha rotto il cazzo e non evidente o no sempre è cmq sempre grande il patron

  6. Nitran-go

    Alex68. Condivido in pieno la sostanza del tuo discorso, la forma un po’ meno. L’avesse scritto Paolo Miro avrei detto “no se capisse un casso”, con te per il momento lo penso.

  7. norm nixon

    Mah io stento a credere che a questo livello si faccia fatica a leggere delle situazioni tattiche chiare e limpide anche al cieco di Sorrento e di Gerico. Lo trovo assolutamente inconcepibile e avvilente a questo livello. Non so che dire. Mezza partita per capire ciò che anche il più sprovveduto degli spettatori aveva capito. Cose semplici, facili, elementari. Roba da Abc del basket. Boh..non so che pensare. Ma sicuramente mi sfugge qualcosa…non può essere dai…

  8. ve66art

    Norm, come sempre no se capisse un casso de queo/cueo che ti scrivi! Ahahah

  9. norm nixon

    Ve66art….ti ga sbaglià destinatario!

  10. oile

    A questo punto,visto che solo l’orgoglio delle ragazze,tiene accesa quella flebile speranza….un “FORZA FIE” ci stà tutto. Però che tristezza aver un buon potenziale e gettarlo via in malo modo.Misteri d’una dirigenza cieca per sua volontà.

  11. Dado

    L’uscita dalla BCL.. come magra consolazione.. ha almeno fatto puntare più riflettori sul femminile..

  12. norm nixon

    Più che altro fa ridere il fatto che continuiamo a essere secondo in classifica con questa oggettiva situazione che si protrae più o meno dall’inizio si stagione:
    HAYNES: NON PERVENUTO
    DAYE: NON PERVENUTO
    VIDMAR: NON PERVENUTO
    KYZLINK: NON PERVENUTO
    GIURI: NON PERVENUTO (O QUASI)
    MAZZOLA: NON PERVENUTO (O QUASI)
    WASHINGTON: NON PERVENUTO (O QUASI)

    Bene, in questa situazione siamo ancora secondi….comunque se si vuole aggiungere qualcun altro c’è ancora posto eh

  13. norm nixon

    Ah scordavo CERELLA…(NON PERVENUTO…ma per altri motivi indipendenti dalla sua volontà). E con questo sono 8.

  14. byzone

    Anche Kyzlink non ha colpe, ed è un peccato non abbia avuto fiducia perché ha dimostrato che grinta e determinazione non gli mancano (a differenza di qualcun altro…).
    Il mancato impiego di Cerella è stato, secondo me, uno dei principali errori di wdr nella gestione del quintetto.
    Anche se Haynes e Daye hanno ancora un altro anno di contratto (per Vidmar mi pare ci sia solo un’opzione), la prossima stagione sarebbe bello vederli…altrove.

  15. Dado

    Norm.. purtroppo guardando anche gli altri anni.. verso la fine di campionato le politiche societarie sembra tendano più ad eclissare che coinvolgere vari giocatori.. per varie ragioni.. Dominique Johnson, Bolpin, Viggiano, Ortner, a tratti prima Jenkins, Ress (anche quando stava un po’ meglio), Etc.. dopo inizi anche buoni e molta fiducia sembrano siano stati relegati nelle retrovie..

    Vedremo Kennedy come sta.. onestamente mi preoccupa che la società abbia messo le mani avanti chiarendo che e’ fermo da 2,5 settimane!! Mah spereremo ben.. e cmq non capisco ancora l’uscita don Pero.. considerata la sua poliedricità per un approccio Reyer..

  16. Nanevianello

    Ci ho messo tempo a convincermi. Per abitudine e filosofia tendo a non precipitare mai le conclusioni. Ma dopo gara 1 delle ragazze non posso che associarmi alla maggioranza del blog : Liberalotto semplicemente non capisce quanto accade sul parquet. E’ evidente ormai che le ragazze giocano da sole. E’ evidente che ne capiscano più le veterane della squadra che questo inspiegabile coach che ha a disposizione un materiale tecnico e fisico di prima qualità e non sa come usarlo. Soprattutto in difesa. Incredibile. Davvero incredibile .Che sia o meno un ” raccomandato ” come in tanti qui da tempo sostengono mi sembra impossibile che Brugnaro sia autolesionista. Immagino che anche lui veda le partite. E per quanto poco possa capire di basket ( e non mi pare ) non può non essersi accorto della pochezza del suo tecnico.

  17. fabioz11

    Bella prestazione oggi

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •