Gli atleti dell’Umana Reyer testimonial dell’iniziativa Una Vita da Social

14 Aprile 2014

Una_vita_da_social

L’Umana Reyer sarà partner domani, martedì 15 aprile, dell’iniziativa “Una Vita da Social” organizzata dalla Polizia di Stato per sensibilizzare i giovani di tutto il territorio nazionale ad un utilizzo consapevole dei social network e per metterli in guardia da eventuali rischi. Nella fattispecie una rappresentanza di atleti e atlete delle prime squadre saranno presenti domani dalle 15.30 alle 16.30 presso il truck che domani farà tappa a Mestre e che verrà posizionato in piazzetta Coin dove il personale specializzato della Polizia Postale sarà a disposizione per dare informazioni su questa particolare tematica. La collaborazione all’iniziativa da parte dell’Umana Reyer si inserisce nella serie di attività che la società orogranata svolge in qualità di punto di riferimento per i giovani non sportivo ma anche sociale e culturale.

17 Commenti in questo articolo

  1. el dotor in storia

    Più basket in Reyer (cit.)

  2. germa

    Ma non sarebbe meglio a questo punto collaborare coi Carabinieri?
    Se continuiamo a far socializzare i giocatori anziché farli allenare gli altri clubs cominceranno a raccontare le barzellette su di noi anziché sulla Benemerita.

    P.S. Quanti reyerini servono per avvitare una lampadina?

  3. Cesco

    …dovrebbe bastare Crosariol… 😀

  4. germa

    Giá. Ma per farlo dovrebbe alzare le braccia, cosa che negli ultimi tre mesi non riesce più a fare!
    La risposta corretta è dieci:
    Casarin sceglie la nuova lampadina
    Zare si accorge che è rotta ma lo lascia fare perchè la sua è stata scartata
    Akele che, ultimo in gerarchia, viene mandato a prendere la scala
    Johnson che essendo il più piccolo è obbligato a salirvi sopra
    Vitali che preme il tasto play, pardon on
    Rosselli che tira giú una Maremma Maiala
    Peric che va dal ferramenta a farsela cambiare con il coltello in mano
    Magro che senza scala stavolta avvita quella giusta
    Leo Rey che riprende il tutto e lo mette su youtube
    Gigi B che paga!

  5. MARTINA 81

    Mah…non capisco il senso di questa ironia. Ma siete sicuri di essere tifosi di questa squadra? Io ci credo e ci crederò fino all’ultimo secondo sull’accesso ai playoff, poi vada come vada. E non credo ke queste iniziative possano incidere così tanto come pensate voi sul rendimento. Tanto per fare un esempio la società ke in ita in questo momento fa più iniziative promozionali è milano ed è in testa alla classifica oltre ad essere in corsa per le f4 di eurolega…quindi…

  6. germa

    L’ironia non è dono di ogni essere umano….alcuni la possiedono, altri no!
    Aiuta parecchio nei momenti tristi/difficili!
    Ma siamo sicuri che si tratti di una squadra?
    Ma siamo sicuri che i meneghini (che comunque gli anni passati hanno abbondantemente fatto la loro parte nelle barze) ora si dedichino alle public relations itineranti fra un allenamento, una partita di campionato ed una di EL?

  7. el dotor in storia

    Lascia perdere Ge-niale Ge-rma.

    Trattasi di battaglia persa.

    Martina, hai ragione: noi non tifiamo per questa squadra, l’Umana.

    Vediamo se la capisci.

    Più basket in Reyer.

    Peace and Love

  8. MARTINA 81

    In effetti no, non l’ho capita. Ma questo credo dipenda dal fatto ke io non faccio parte dell’ “intellighenzia cittadina”: non sono una dottoressa, sono una umile tifosa di campagna.

    Sempre forza Reyer!

  9. el dotor in storia

    Fattela spiegare: ne trarrai giovamento.

    A proposito tu ci sei a Kantù (te lo scrivo kosì in maniera ke lo kapisci)?

    Summa cum humilitate.

    Più basket im Reyer.

    Peace and Love and Nocircus

  10. Rab.

    Mitica Martina, semper fidelis!
    Torna a trovarci, a noi CI piace la Tartina! 😉

  11. Cesco

    Dico la mia.

    Nulla contro queste iniziative, anzi, ma un po’ di criterio (ad esempio l’allenamento itinerante non si poteva farlo tra Pasqua e il 25 Aprile visto che poi la partita successiva è il prima Maggio per l’impegno della Pall. Reggiana -beati loro, noi siamo arrivati in A un anno prima ma manco abbiamo partecipato a una coppa- alle F4 di Eurochallenge?)

    Più in generale, accanto al marketing e alle iniziative “social” su questo sito non ci potrebbe essere più spazio ANCHE per gli aspetti tecnici (programma e tipologia di allenamenti -non discuto se inserire le questioni acciacchi/infortuni, quella può essere una scelta-, qualche intervista a personaggi legati al mondo Reyer, qualcosa sulla pallacanestro in generale, magari qualche storia/aneddoto/curiosità sul nostro passato che i più giovani non conoscono…)

    Ancora più in generale, ed è il punto secondo me centrale: penso che siamo tutti contenti di avere due squadre in serie A, un settore giovanile qualitativamente fantastico e quantitavamente assai numeroso (e che formi, come dice il pres. una manciata di giocatori di serie A e migliaia di bravi cittadini), tanti bambini alle partite al Taliercio (e mi scuso se ogni tanto insegno loro qualche parolaccia…:-)), cioè, qualora non si fosse capito: grazie Brugnaro, Casarin & C.. MA non deve essere lesa maestà affermare che a livello di gestione prima squadra manca qualcosa (anzi, primE squadrE, si è parlato tantissimo del maschile, ma non sostituire una pedina fondamentale per i play-off come Ruzickova?). Il pres. dice che è dovuto all’inesperienza, ma permettete che “mi girino” a vedere, oltre alla già citata Reggio, per esempio Sassari, società “giovane” quanto noi a questi livelli, essere di un altro pianeta?
    Il rimedio più naturale, visto che si ammette il problema, dovrebbe essere allora quello di delegare la gestione del settore di punta a qualcuno di affidabile ed esperto, che dovrebbe ricevere obiettivi e budget e risponderne, senza che questo voglia dire tagliare questa o quella testa o sminuire, per esempio, il lavoro di Casarin che immagino sia eccellente in altri settori e che potrebbe continuare a contribuire alla causa…A mio avviso, l’investimento sarebbe di sicuro ritorno. Tutto qui.

    Ah, straquoto, l’ironia aiuta nei momenti difficili!

    FORZA REYER!

  12. Cesco

    …e quindi quoto anche:

    Più Basket in Reyer

  13. MARTINA 81

    @ doc: e tu ci sei a Mirano?
    @ Rab: toh ki si rivede…il mio amico Rab! 🙂 sarò io ke oggi non connetto ma nemmeno questa della tartina l’ho capita…
    @ tutti: io non ce l’ho mica con l’ironia in generale (ci mancherebbe) ma con “questa” ironia…

  14. el dotor in storia

    Certo che ci sono.

    Vuoi che non la pensi come te, vuoi che non creda anch’io che un allenamento itinerante non abbia lo stesso valore tecnico-tattico di una trasferta di campionato?

    Vuoi che non abbia l’assoluta certezza che i due punti della partitella chiari contro scuri di Mirano non ci facciano raggiungere i playoff al pari di una vittoria corsara al Pianella?

    Io la penso umilmente come te.

  15. ROSSI MASSIMO

    Mi a Mirano no ghe iero, devo portar a giustificassion?

  16. orogranata

    Perche’ Sassari e Reggio son di un altro pianeta?
    Semplicemente perche’ (a mio parere)sono società piu’ organizzate e non fanno allenamenti itineranti o robe varie, che sconcentrano i giocatori,specie in questi momenti!
    Queste iniziative?Carine,belle,piacevoli ma falle in Estate, non ora!
    Comunque,io tifoso-realista, per la partita di domani ci credo poco…poi per carità tutto puo’ succedere…

    Ah,dimenticavo:Più basket in Reyer

  17. MASSIMO 69

    No dai ma seriamente pensate che il motivo per cui perdiamo le partite è che i giocatori si deconcentrano a causa degli allenamenti itineranti? Cioè vanno in campo la domenica e stanno ancora pensando all’allenamento del mercoledì? A quanta gente c’era a Mirano e quanti autografi o foto hanno fatto? Ma dai…

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •