Grissin Bon Reggio Emilia – Umana Reyer Venezia 82-74

30 Dicembre 2018

stone reggo reyer

Parziali: 21-19; 45-34; 63-61

Grissin Bon: Mussini, Allen 17, Candi 9, Rivers 13, Aguilar 9, Gaspardo 5, Vigori ne, Cervi 11, Soviero ne, Ortner 8, Llompart 3, De Vico 7. All. Cagnardi.
Umana Reyer: Haynes 13, Stone 16, Bramos 15, Tonut, Daye 13, De Nicolao, Vidmar 4, Biligha 2, Giuri 2, Mazzola, Cerella, Watt 9. All. De Raffaele.

Il Pala Bigi si conferma ostico per l’Umana Reyer, che torna da Reggio Emilia con la prima sconfitta esterna del campionato: vittoria per la Grissin Bon, 82-74.
Sia pure non al meglio, tutti gli acciaccati sono in grado di scendere in campo, con coach De Raffaele che decide di riproporre Vidmar tra i dodici (fuori Washington) e in quintetto con Stone, Haynes, Bramos e Daye.

L’inizio di partita vede un serrato botta e risposta (Aguilar-Vidmar, Allen da 3 e Stone da 3 allo scadere dei 24”, Rivers da 3 e Haynes sempre dall’arco) per l’8-8, anche se Reggio Emilia continua a mettere triple ed è 14-8 prima del 3’. La panchina orogranata è poi costretta a chiamare time out prima di metà quarto sul 18-10, perché i padroni di casa hanno un incredibile 7/7 dal campo. Dai recuperi, di Daye e Stone, il numero 9 mette i due canestri che riavvicinano l’Umana Reyer sul 18-14, poi, dopo il 20-14 di De Vico, Allen, al 6’30”, sbaglia il primo tiro della partita reggiana, con Bramos (poi sostituito da Tonut, finalmente di nuovo in campo) che mette all’8’30” la tripla del possesso di ritardo (20-17) e, nel finale, è Giuri a trovare il -2: 21-19.

Con un Watt ispirato, gli orogranata si avvicinano ulteriormente in avvio di secondo quarto (23-22 all’11’), restando a contatto, sempre col centro, fino al 12’ (27-24). Dal 30-26 di Daye, dopo il time out emiliano, Ortner trascina però Reggio Emilia al primo vantaggio in doppia cifra: 36-26 al 16’. Al rientro dal time out veneziano Bramos colpisce da 3, così come Haynes dopo il canestro di Rivers (38-32 al 17’30”). Il finale però è nuovamente appannaggio di Reggio, con Rivers particolarmente efficace, anche se è Allen, con una tripla, a mandare i padroni di casa all’intervallo col massimo margine: +11, 45-34.

In apertura di secondo tempo, Allen allunga ulteriormente sul 47-34, poi Stone e Daye riportano l’Umana Reyer sotto la doppia cifra di ritardo, così come fa Bramos da 3 al 24’ (52-43). Subito dopo metà periodo Cervi fa 2/2 dalla lunetta (54-43), con gli orogranata che finalmente si accendono: due triple di Bramos e time out Reggio Emilia al 26’30” sul 54-49; altre due triple, di Stone ed Haynes, e 57-55 poco oltre il 27’; ancora Stone dall’arco (con la percentuale di squadra che sale a 11/20) e sorpasso sul 59-60 al 28’30”. La Grissin Bon reagisce con Ortner e De Vico, mentre il libero finale di Haynes manda le squadre all’ultimo intervallo sul 63-61.

Si fatica a segnare, in avvio di quarto quarto: sblocca Rivers, risponde Daye da 3: 65-64 al 32’30”. Sull’antisportivo di Ortner, al 33’30”, l’Umana Reyer potrebbe riportarsi in vantaggio: Daye fa 2/2 dalla lunetta (67-66) ma poi sbaglia la tripla. Dopo il canestro di Candi, Watt ritrova il -1 (69-68) al 34’, anche se poi gli orogranata si inceppano nuovamente: Reggio Emilia infila un parziale di 8-0 e, al 37’30”, è 77-68. Sono di nuovo le triple, di Haynes e Stone, a riaprire la speranza: 77-74 al 38’30”, anche se poi Watt spende il quinto fallo in attacco, con Cervi che trova il 79-74 a -55”. Gli ultimi tentativi veneziani non vanno a segno, con Aguilar che realizza, a rimbalzo offensivo, il sigillo della vittoria dei padroni di casa a -7” (81-74): il libero finale di Candi serve solo per definire il punteggio finale: 82-74.

126 Commenti in questo articolo

  1. poco da dire.. è crisi. Squadra svuotata, non darei la croce addosso a nessuno in particolare. Siamo giù di corda. E facciamo fare un figurone a tutti. Se penso che Trieste sembravano marziani e oggi hanno perso di un saccason di punti in casa contro Brindisi…

  2. e raggiunti al secondo posto… altro che l’antiMilano. Bagno di umiltà, anche per noi tifosi

  3. askluca

    concordo è tutta la squadra che non c’è! poi c’è qualcuno che c’è ancor meno (daye e anche watt) ma è la squadra a non girare più come un mese fa

  4. askluca

    milano ha già vinto lo scudetto … resta da decidere chi al secondo posto! ce la giochiamo!

  5. 3pointer

    Non so…..sembriamo psicologicamente svuotati. Qualcosa dev’essere successo

  6. 3pointer

    Anche WDR aveva una faccia…

  7. askluca

    esatto…psicologicamente svuotati! questo è il problema! e se sei psicologicamente a terra voci su un taglio o quant’altro non migliorano la situazione!
    solo una cosa…pensiamo a tifare che tutti sono bravi a criticare seduti in divano con il telecomando in mano

  8. byzone

    Imbarazzanti nel primo tempo.
    Nel terzo quarto avevamo ripreso l’inerzia della partita con le bombe di stone, haynes e bramos.
    Nell’ultimo quarto il rientro di Daye è stato sanguinoso. E non mi si dica che gli stiamo buttando la croce addosso, è un dato di fatto. Sì, ha segnato 13 punti, e con che percentuali al tiro? E le palle perse?
    La valutazione è negativa, come quella di wdr, in confusione totale, che si ostina a dargli fiducia nei momenti chiave della partita.

  9. askluca

    e ricordo a tutti che lo scorso anno stesso periodo su sette partite ne abbiamo perse 6 … quest’anno 4 perse 3 vinte!

  10. Ostregafioi

    Complimenti ad Avellino. Sfortunati nelle conclusioni sotto canestro e tiri liberi. Non capisco perché non si giochi con l’acceleratore premuto. Quando succede non c’è n’è per nessuno. Ovvio che non basta farlo quando mancano 2 minuti e si è sotto. Peccato.Final 8 la nostra cartina di tornasole.

  11. RaffaelePisu

    Partita andata a strappi e girata sul fallo in attacco di mitch.
    Oggi buona partita di daye (tranne che al tiro) le scelte che ha fatto sono state buone e molto migliori rispetto alla settimana scorsa, i tiri presi erano da prendere perché inseriti in un buon contesto di flusso del gioco. Questi tiri non sono entrati ma erano da prendere. Molto peggio la partita di mitch.
    Resto positivo, un periodo non esaltante può capitare. Detto ciò guardiamo alla partita vs cremona con fiducia.

  12. askluca

    valutazione di daye negativa e fin qui ovvio … forse l’unico errore di wdr è stato quello di dargli fiducia nel quarto finale. per il resto ribadisco … tutti sono a terra non solo daye.
    de nicolao imbarazzante … watt idem… vidmar sembra un bisonte che danza sulle punte.
    vogliamo cacciare daye? ok ci sta .. e poi?

  13. norm nixon

    Beh…sono tante le cose da dire, a partire dal fatto che a prescindere da tutto non mi sarei mai aspettato di uscire sconfitto dal Palabigi. E’ un momento che va analizzato attentamente e possibilmente non in maniera superficiale e qui sottoscrivo le parole di Nane Vianello che mi trova d’accordo sul fatto che al di là delle valutazioni sui singoli c’è evidentemente qualcosa che si è rotto a livello di “fiducia” e feeling tra tecnico e giocatori perchè oggettivamente questa non è la Reyer di Walter De Raffaele che ha sempre costruito i suoi successi sul sistema difensivo. E se poi in attacco la Reyer è tornata ad essere una squadra dipendente dal tiro da tre significa che in questo momento è in atto una regressione tecnico-tattica che non può essere spiegata e inquadrata da una sola angolatura. Nel senso che i motivi sono più di uno. Parto da Daye solo perchè è il principale oggetto delle polemiche ma è fuori d’ogni dubbio che anche stasera si è preso 19 tiri (dei 70 complessivi) registrando percentuali insufficienti e soprattutto difendendo molto male. Ora io l’ho sempre difeso, l’ho sempre sostenuto ma a tutto c’è un limite e negli ultimi due mesi è difficile dare torto a Fabrizio. Sono onesto come sempre. Ora non so se il male principale è Daye, questo non lo so ma se queste continuano ad essere le dinamiche di Daye in campo…beh è un giocatore che con Wdr non ci azzecca nulla e nemmeno con il karma di un gruppo che ha sempre fondato tutto o quasi sulla difesa. In questo momento Daye è un fatidioso granello di sabbia in un orologio che fino a un mese fa funzionava bene. E il pericolo è che vada a intaccare anche gli altri ingranaggi. E se fosse così, ma spero di no, non vedo grandi vie di uscita. Credo che in questo momento il giocatore che sta soffrendo di più le incompiute di Daye è Haynes che sta faticando moltissimo, e che forse non sta recitando al meglio il ruolo che gli è stato dato. Lo sapete voi e lo sanno anche i sassi: io, a prescindere dai risultati, non sono mai stato un sostenitore di Haynes, lo reputo una buona guardia ma finisce lì. Alla Reyer è sempre stato sopravalutato a mio giudizio. E in questo momento sta subendo anche lui il momento no, nella speranza sia un momento. Poi Tonut infortunato, Washington che gioca e non gioca, Vidmar che è lontanissimo dal vidmar che conosco (e non solo perchè inserito in un sistema diverso), De Nicolao calato tantissimo nelle ultime quattro partite, Biligha che ha i soliti limiti e se anche Watt non funziona..è chiaro che a questa Reyer non rimane che San TIRO DA TRE….e quando non va sei spacciato. In questo momento al top sono solo due: Stone e Bramos…e qualche volta Watt. Insomma un momentaccio. Nella speranza sia solo un momentaccio.

  14. askluca

    sottoscrivo il commento di RAFFAELEPISU!

  15. RaffaelePisu

    Ah la valutazione di daye non è negativa ed è l’unico assieme a mazzola con plus minus di 0. Tutti gli altri lo hanno negativo. Ciò significa che con daye in campo hai pareggiato.

  16. norm nixon

    Raffaele…non prendiamoci in giro. Io ho sempre soetenuto Daye ma stasera difesa zero e percentuali insufficienti. Anch’io se tiro 19 volte qualche volta la butto dentro! Dai caz…non prendiamoci in giro.

  17. RaffaelePisu

    @norm io ho visto un daye migliore delle ultime volte. Non ha giocato da solo e non ha forzato. Non ha segnato ma erano tutti o quasi tiri da prendere.

  18. askluca

    RaffaelePisu … ahaha giusto!

  19. RaffaelePisu

    @norm non ti prendo in giro. In difesa ha sempre difeso male, non solo oggi, il problema è che non segna. Ribadisco inoltre che non è economicamente tagliabile, poi magari lo faranno ma io non ci credo.

  20. ve66art

    Mi associo a pisu e ad askluca! Non voglio fare il positivo a tutti i costi, tuttavia, vincendo le prossime due giriamo la boa a 11/4 esattamente come gli ultimi due anni. La crisi c’è se la vuoi vedere, io non la vedo!

  21. A Venezia un dicembre rosso shocking, terminiamo in maniera negativa la fine d’anno il terzo quarto ci ha illuso dopo la gragnuola positive di triple nella vittoria ma in questo periodo manca la difesa e il cuore Reyer oltre a giocatori che definire sottotono è un eufemismo, ad ogni modo si gira pagina o meglio anno nuovo sperando di ricompattare il gioco e lo spirito Reyer, Buon fine d’anno a tutti un saluto particolare alla curvetta e Forza Reyer.

  22. askluca

    ha ragione raffaele! a daye non entra il tiro (ma erano tiri da prendere non forzati non fuori contesto) e questo può capitare! Un periodo nero capita! ha 1/7 da 3 … se ne avesse messi dentro 4/7 a quest’ora sarebbe un eroe!
    questo non significa che daye non sia colpevole di nulla ma occhio a trovare un facile capro espiatorio per qualcosa che è più profondo e di diversa natura!

  23. RaffaelePisu

    Onestamente va detto che con una partita difensiva decente vincevi. Poi sommando tutto diciamo anche che senza il fallo di mitch eri nell’ultimo minuto con la palla in mano x pareggiare.

  24. Rab.

    Squadra in busa totale. Non ci sono con la testa, salvo bramos e stone.
    Non so se il problema sia solo Daye, sia anche Daye o siano altri ancora.
    Fatto sta che questa squadra ha perso completamente serenità e wdr non ha più il polso della situazione. Urgono rimedi, al più presto. Oggi occasione sprecatissima.

  25. RaffaelePisu

    Esatto @askluca ridurre a: si perde per daye è un giochino facile, scorretto e sbagliato

  26. askluca

    fiducia a tutti .. reyer fino alla morte!
    perdiamo? pazienza … alla fine del campionato qualcuno tirerà le somme!

  27. askluca

    ovviamente concordo con te pisu

  28. norm nixon

    Raffaele….forse non mi sono spiegato a sufficenza o non capite. Daye è un giocatore che nella filosofia di gioco di wdr rappresenta un LUSSO. Nel senso che nel walter-pensiero Daye alla Reyer ha senso solo se in attacco dà quel plus valore che compensa la sua palese incapacità di difendere. Ma se non la mette capisci che mediamente manda a donne di facili costumi l’intero sistema tattico del coach con ricadute soprattutto mentali sui compagni. Io ripeto ero strafelice quando è stato confermato perchè vedevo in Daye quel talento che in attacco poteva farci molto comodo considerando che Walter non è certo un guru dell’attacco. Dico solo che non vorrei che questo andazzo si ripetesse sistematicamente perchè potrebbe diventare un problema secondo me. Poi magari dalla prossima partita Daye si “rimette in bolla”, questo non lo so ma se mi permetti un po’ preoccupato lo sono. Non tanto per questo momento ma in prospettiva. Poi chiaro, sempre avanti con fiducia, sono il primo a dirlo ma nessuno può negare che il campanello d’allarme sia suonato, ovviamente non solo per Daye ma per l’intero contesto.

  29. byzone

    Ma se a Daye non entra il tiro, perché dargli fiducia nel momento chiave della partita? Se non è serata (e non lo è da parecchie partite), lascialo in panca!
    Ho capito che è pagato profumatamente, ma bisogna anche avere il coraggio di fare altre scelte…

  30. askluca

    posso concordare sull’ultimo quarto non concordo in generale! daye è emotivamente debole e se non gli dai fiducia si affossa ancor di più e lo perdi definitivamente.
    e lui lo sa benissimo di non essere al top in quanto a tiro! vedi quello che è successo proprio nell’ultimo quarto….aveva un tiro quasi aperto da tre ha rifiutato per paura passando a watt che ovviamente non aspettandosi il passaggio si è fatto fottere
    tipico episodio di chi è consapevole di essere al centro delle critiche e di non essere al 100% … la paura ti affossa ancor di più

  31. norm nixon

    byzone…hanno speso e investito troppo su Daye per lasciarlo in panchina. Nel senso che prima di alzare bandiera bianca (e spero non accadrà) la Reyer farà giustamente di tutto per recuperare Daye. Ma questo lo capisco ed è giusto. Se in un’azienda acquisto un macchinario che costa un sacco di soldi e vedo che non funziona..cerco di ripararlo in tutti i modi prima di buttarlo via. E’ naturale. Ripeto, spero che Walter riesca in qualche modo a trovare la quadratura perchè al momento ci sono tre giocatori chiave che stanno rendendo per un motivo o l’altro veramente ma veramente poco. E sono tre giocatori altamente strategici nel sistema-De Raffaele.

  32. fabrizio

    Asluka, Raffaele e ve66art avete proprio gli occhi foderati di prosciutto: palle perse e infrazioni di passi dilettantistici e sanguinosi nel finale (e non da oggi), zero difesa contro chiunque e stoppato e ridicolizzato persino da Cervi e 5 su 18 complessivo con 1 su 7 da tre punti: Austin Daye, peggiore in campo senza se e senza ma!!
    Anzi, peggio di lui solo Wdr che lo mette in campo nei momenti cruciali e che lo ha preferito a Washington (uno dei pochissimi a salvarsi nelle ultime apparizioni) nelle rotazioni odierne!!
    Abbiamo perso contro la piu’ scarsa squadra del campionato insieme a Pistoia e abbiamo perso nonostante un gran 14 su 27 da 3 punti senno’ contro i piu’ scarsi avremmo preso 20 punti!!
    Direi che non vi e’ altro da aggiungere se non due domande: a) ma non dovevano essere infortunati con tanto di risonanze magnetiche Daye, Biligha e Giuri (chiaramente se era infortunato, si sarebbe messo Washington invece di un Daye gia’ in caduta libera)? b) ma Trieste non era la squadra piu’ in forma e che poteva battere anche Milano?
    Guru, fatevi sentire!!!

  33. Daye non si discute, non può essere così e bisogna attenderlo. Quello che mi stupisce è la gestione del numeroso staff tecnico che, a mio avviso, ha il dovere di difendere il patrimonio societario evitando di far giocare una partita imbarazzante ad Austin.

    Passerà!
    FORZA REYER obbiettivo quarto scudetto.

  34. askluca

    Fabrizio Daye non è stato il peggiore in campo! guardati le valutazioni! 5 perse ma 3 recuperate 7 rimbalzi secondo solo a stone! l’unico problema di austin è il tiro che non entra!

  35. norm nixon

    ahahahahahaha scusate ma rido per non piangere. In fondo sempre di sport parliamo dai. Quindi..in alto i cuori! Rido perchè vedo Fabrizio che si sta togliendo una valanga di sassolini dalle scarpe e li sta distribuendo come cioccolatini a tutti! E in questo momento ammetto che è difficile dargli torto. Però è lunga Fabrizio dai! Ok capisco che stasera a tanti vien voglia di spaccar tutto come fanno tutti i tifosi del mondo..ma guardiamo avanti dai! I conti veri si fanno a primavera. Sistemiamo un paio di cose e procediamo dai!

  36. askluca

    appunto! i conti si fanno alla fine come ho detto! se li facessimo ora milano dovrebbe cacciare a pedate James 0/9 da 3!
    Anche ai campioni capita un periodo no! Avete visto Curry ultimamente?

  37. norm nixon

    Ecco…De Raffaele a fine partita ha detto quello che predico qui dentro da sempre: il problema attuale è in DIFESA!!!!! Dobbiamo pensare alla DIFESA!! Dobbiamo pensare che la Reyer di De Raffaele vince sempre e solo in difesa!! E se non difende perde…perde da chiunque. Stop. E in questo momento di applicazione ed energia ne mettiamo davvero poca a prescindere dalle valutazioni dei singoli. Ripartiamo per cortesia ritrovando il dna che abbiamo smarrito.

  38. Dury

    Manca la fame di vincere e wdr un Po in confusione
    Speriamo in un recupero di idee e voglia di vincere

  39. askluca

    concordissimo

  40. fabrizio

    Hai ragione Norm, sempre di sport si parla!
    Ovviamente i conti si faranno a Maggio e Giugno ma credo che se vogliamo sorridere e gioire per quelle date bisogna analizzare per bene e lucidita’ le cose ora e sentire da taluni che per determinate statistiche (valutazione pero’ pari a 0) il signor Austin Daye, che dovrebbe essere il nostro fiore all’occhiello e per molti insieme a James e’ il miglior straniero del campionato, e’ stato non negativo francamente non si puo’ sentire!!
    Io credo caro Norm che alla lunga uno come Vidmar potra’ crescere ed essere nom dico fondamentale ma importante ma col signor Daye invece non vinceremo mai nulla perche’ ha troppi limiti soprattutto caratteriali e soprattutto a mio avviso, a differenza di quello che era il padre, non e’ un vincente, anche a livello di equilibri di spogliatoio!
    Io sono un passionale e amo la Reyer alla follia ma credo pure di saperne abbastanza di basket avendo pure giocato (certo, molti ne sanno anche piu’ di me, per carita’) e mi sembra Norm che tu abbia scritto che e’ difficile darmi torto ora come ora: orbene, per il bene della Reyer spero tanto che in futuro potro’ ammettere di aver sbagliato ma, ribadisco, ho tanta paura che con Austin Daye ma anche con la filosofia di gioco attuale di strada ne faremo ben poca!!!!

  41. Michele DEste

    Salve a tutti… Tutti fanno osservazioni abbastanza corrette questo mi fa piacere come me lo farebbe dominare il campionato… Ma alla fine anche se arriviamo 4/5 basta vincere i Play-off per avere lo scudetto n4.

  42. Paolo Miro

    Quello che uscirebbe aggiungendo una stellina al logo chr continuo ad usare? 😉
    Infatti l’avevo detto che arrivando 4ti saremmo a cavallo. Ora….ci siamo quasi. Cremona e Varese appaiate con quedt’ultima avanti per vantaggio negli scontri diretti.
    Basta perdere con Cremona all’Epifania e il gioco è fatto.
    Quello che non va più bene è che ora cominciamo a perdet anche fuori casa. E pensare che pochissimi giorni fa si è vinto in Israele contro una signora squadra!
    Difficile darsi per vinti che in così poco tempo 8/10 di squadra ha perso la bussola. Per non dire impossibile.
    E infatti per me NON e’ così. E se ci mettiamo anche noi a calcar la mano i giocatori lo avvertiranno ancor di piùe allora sì…allora sì davvero che si aprirà una vera crisi.

  43. fabrizio

    Ma che cavolo dici Paolo Miro? I giocatori avvertiranno piu’ cosa?
    Devono solo che vergognarsi e onorare in maniera molto piu’ profonda la maglia che indossano: hanno perso in 4 giorni rispettivamente contro una neo promossa e contro la squadra piu’ scarsa del campionato ma ce ne rendiamo conto?
    De Raffaele, nei probabili auguri di buon 2019 che domani fara’ dovrebbe pure scusarsi a nome suo e anche dei giocatori per le prestazioni che stanno facendo e per le sconfitte che stanno accumulando, altroche’ e promettere un Gennaio di solo vittorie!!
    Solo quello vogliamo, veder vincere punto e a capo!!!

  44. norm nixon

    Poi mi dispiace ripetermi ma in un momento così delicato, così difficile da inquadrare per intero, così stranamente vero…mi aspetterei un atteggiamento diverso da Haynes caspita! Capisco che non è un comunicatore…capisco che va per i fatti suoi anche lui ma è proprio in questi momenti che devi mostrare il tuo spessore (se veramente ce l’hai). Cioè sei il capitano!!! Se in campo passeggiano, non puoi tu essere il primo a passeggiare e a farti uccellare nel finale con l’avversario che ti fa uno scivolamento sul fondo con un tranquillo reverse….e tu stai a guardare!! Dai caro Haynes datti da fare!! Non sei mai stato in cima ai miei pensieri come giocatore ma in questi momenti mi aspetto che quella fascia tu la faccia valere in campo. Perchè stasera mi sono girati i maroni vedendoti difendere in maniera così sciagurata! Caspita dai!

  45. Hobiean

    Oggi imbarazzante partita dell’Umana Daye Reyer (questa la nuova denominazione sociale), che come dal nome affida tutte le sue possibilità all’omonimo giocatore, tralasciando gli altri 12 o più che ruotano a turno lasciando spazio al Di(vino). Condivido comunque che lasciarlo così allo sbando in campo e’ deleterio per tutti.. giocatori, squadra, classifica.. e società!
    Con un onesto Washington oggi si vinceva senza problemi.. ma non e’ mai troppo tardi. Speriamo WDR risolva presto la matassa..
    Forza Reyer (Daye free)!

  46. Paolo Miro

    Lo sapevo che vi sareste incazzati.
    Ma io continuo a ripetere che preferisco che giochino e perdano adesso. Uno per ridimensionare l’ambiente troppo su supponente; due perché non cambia niente perder ora (non lo asserivate voi che le partite adesso non contano un emerito?!?); tre perché le sconfitte dello stesso periodo dell’anno scorso sono state molto piu’ sanguinose e pesanti perché ci hanno estromesso dalla Champions; quattro perché sono arcisicuro che il carattere dei nostri verrà fuori proprio quando necessiterà e giocare tra 7 giorni contro Cremona diviene un toccasana.

  47. Paolo Miro

    Hobiean….non sono d’accordo. Grazie a Dio la Reyer non gioca per Daye e spero non lo farà mai.

  48. Nanevianello

    Certo, la difesa. Ogni squadra vincente è sempre nata da una grande difesa . Ho visto qualche giorno fa, il Pana contro il Cska. Meno talento, minore esperienza. Ma con una rabbia agonistica che Pitino gli ha trasmesso, pazzesca. Certo, il Palazzetto e il pubblico sono un incubo, ma il successo lo hanno costruito in difesa. Sembravano sei in campo.
    Come ho già scritto non piace gettare la croce addosso a uno solo. Molti nella attuale Reyer hanno tanto da farsi perdonare, non solo Daye .
    Ma vi racconto ( magari qualcuno la conosce già ) una storia, di calcio. E io non sono milanista. Ma il Milan è protagonista. Un anno prese Jimmy Greaves . un attaccante inglese pazzesco. Una leggenda a casa sua . Segnava sempre e in tutti i modi. Gianni Brera scrisse che aveva una rapidità di esecuzione paragonobile solo a quella di Puskas. Ma Greaves, comprese nulla dell’Italia, nè Milano, nè del Milan. Figlio di un tramviere, il calcio lo aveva fatto ricco. E la sua ricchezza la ostentava. Arrivava agli allenamenti in Rolls : i compagni lo guardavano come un Ufo. Lui guardava i compagni ( uno era il giovane Rivera ) come dei ” terrestri. Il Milan con Greaves non rese come si pensava ad inizio campionato. A gennaio Greaves tornò in Inghilterra. E al Milan dal Brasile arrivò Dino Sani. Con una prematura calvizie che lo faceva più vecchio di quello che sembrava. Lento di passo, ma un razzo col pensiero. Sani faceva viaggiare la palla velocemente, in modo preciso. Mise in ritmo la squadra e i risultati per il Milan furono superlativi.
    La morale, almeno la mia morale, di questa storia. Serve alla Reyer un play. De Nicolao ha limiti evidenti . Haynes e Stone non sono play. Serve alla Reyer un gioco interno, perchè sta abusando del tiro da tre. E uno che ” pensi ” quel tipo di gioco. Poi : non so se Daye sia il Greaves della Reyer. Ma a volte anche un buon giocatore ( ripeto, per favore non parliamo di fuoriclasse, non paragonatelo a James, gli manca la comprensione del gioco oltre che una non dico buona , ma almeno decente difesa ) se non ha l’umiltà di mettersi a disposizione e soprattutto di farsi ” capire” dagli altri, può essere dannoso persino se segna ogni volta 20 punti. Le statistiche lasciano il tempo che trovano, dai amici. Dipende dai ” momenti ” della gara.
    Ma hanno ragione quanti dicono che ” tagliare ” Daye sarebbe sarebbe un ” bagno “. Questo non significa che devi restarne ostaggio.Daye sembra non aver capito quanto il suo rendimento sia basilare per la squadra. Ma non è un trascinatore : è uno che si fa trascinare se va bene. Che affonda tra i primi se va male. E tenerlo fuori per una – due gare non è lesa maestà. Men che meno al blog. Magari può servire a stimolarne l’amor proprio. Ma ripeto : a mio parere manca il fosforo. Indispensabile se il corri e tira non funziona più . Devi avere una alternativa di gioco. Ma senza i giocatori adatti è difficile. Anche per WDR, che peraltro questa squadra l’ha voluta lui, immagino, così. Se gli italiani- da regoamento- sono stati una necessità, tutti gli altri, non credo gli siano stati imposti . Ciao. E grazie per la pazienza. E scusatemi se mi sono dilungato .

  49. Paolo Miro

    Fabrizio….non cambiar discorso. Io ho detto che per me la squadra non ha perso la bussola. Non può averlo fatto in così poco tempo dopo una vittoria incredibilmente sostanziosa come quella in Israele! E continuo a esser convinto che noi non dovremmo contestare la squadra in un momento come questo. Troppo facile e se permetti anche autolesionista farlo. Poi se vuoi sei liberissimo di farlo.

  50. askluca

    L’arte di vincere la si impara nelle sconfitte.

  51. Paolo Miro

    Nane Nane….ora, giustamente, tu l’hai fatto notare. Io, che quanfo un giocatoee (chiunque ess sia) debba star fuori se non rende come dovrebbe l’avevo già scritto negli ultimi giorni e mi son preso una valanga di critiche.
    Segno inequivocabile che qui dentro ci son 2 pesi e 2 misure e quando certe affermazioni non arrivano dai soliti guru non valgono un emerito anche se poi si rivelano incontestabili.

  52. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Nanevianello, d’accordo al 100/%

  53. Paolo Miro

    Ciao AUSU!

  54. fabrizio

    Paolo, io non contesto la squadra da oggi o da ieri (dopo Trieste) ma faccio osservare sin dalla pre season alcuni rilievi che purtoppo in sto momento stanno emergendo in maniera evidente.
    Se ricordi sono stato l’unico che diceva in tempi non sospetti di non esaltarsi troppo per le scampagnate contro Pesaro, Pistoia, Opava o la Trento di inizio stagione e che difficilmente avremmo visto tutte ste asfaltate che molti dicevano ma che, invece, quando sarebbero arrivati test piu’ probanti avrei firmato per delle “semplici” vittorie!
    E tutto questo perche’ noi siamo una buona squadra (tuttora lo penso) ma, come ribadito piu’ volte ad Ottobre, con delle lacune strutturali e dei limiti caratteriali negli elementi che dovrebbero essere i piu’ rappresentativi, coach ad iniziare!
    Pertanto e con stasera chiudo, per vincere domani dobbiamo cominciare a capire bene e a rimediare perche’ perdiamo oggi e la soluzione, a mio avviso, passa per alcune scelte drastiche e pure sanguinose da un punto di vista economico, come il taglio di Austin Daye!

  55. giuliano

    Le buone partite degli italiani e soprattutto di Watt avevano nascosto le pecche di sempre. Se manca la difesa, il tiro da tre e soprattutto il gioco interno e i rimbalzi si perde con chiunque, le due ultime partite lo dimostrano. Non parlo di Daye perché mi avete sbeffeggiato più volte e ora rinnegate il dogma assoluto che non si poteva neppure citare. Al netto della forte delusione, tuttavia non butto l’acqua sporca e il bambino, c’è da salvare la Champion e un secondo posto in coabitazione e soprattutto un Bramos commovente e una società che non ragiona da tifoso, pertanto mandiamo giù anche questo rospo e speriamo che WdR faccia giocare solo chi difende e si impegna senza guardare ai nomi e ai contratti. Forza Reyer.

  56. paper861

    X me è stato sanguinoso far entrare denik al posto di watt al suo 5 fallo. A Reggio non sono scemi e subito hanno dato palla a Cervi x il +5. A noi ora manca questa lucidità, questo istinto..o vinciamo alla grande o soffriamo a stare attaccati e ci innervosisce. Fortuna che in questo periodo buio abbiamo vinto in Israele, spero che almeno in coppa si passi il turno e dia serenità. ORA PIU CHE MAI FORZA REYER

  57. Hobiean

    Una prentesi… nel mezzo del naufragio cambio canale per godermi una bella sconfitta di milano, ad Avellino. Ultimi due minuti. In campo anche l’indimenticato Ariel.. che ha pure sbagliato uno o due tiri, però ragazzi quando è in serata e corre e fa correre, che giocatore! Non dobbiamo rimpiangerlo, forse con noi ha dato il meglio, ma quel meglio era tanta roba! Un peccato!

    Ora torniamo ai nostri eroi.. Giuri mi aveva fatto intravedere qualcosa ma gioca poco, purtroppo..

  58. ve66art

    Ask e pisu da superquotare.
    ora una breve e forse insulsa riflessione “sull’erba del vicino che sembra sempre più verde”.
    Pensate a dov’era Avellino e a come tutti la davano per “finita”. Pensate a dov’era Trento e a come tutti la davano per retrocessa. Pensate ora a dov’è Bologna e pensate anche a dov’e’ Sassari. Poi fermatevi un istante e pensate che il secondo posto è in coabitazione con Varese e con Cremona.
    E non venitemi a dire che Varese è una grande squadra oppure che Cremona è formata da dei “curry de casa nostra” perché mi viene da ridere (la reyer delle prime 8 giornata avrebbe dato 20 punti a Varese o a Cremona). Tutto questo per dire che le litanie degli esperti tese a trovare degli “innocenti” colpevoli sono solo un bel esercizio retorico, legittimo per carità, ma pur sempre un esercizio.
    È un momento No, nessuno dice il contrario, ma e’ proprio dai momenti No che si impara a rivincere. La befana ci farà un regalo….

  59. askluca

    ve66art…fabrizio vuole la testa di daye. ok tagliamolo! e poi? se perdiamo di 20 con varese che succede? tagliamo fabrizio?
    siamo seri! daye è solo uno tra tutti (esclusi bramos e stone) che non gira più come alcune partite fa! tagliamo anche watt che oggi è stato il peggiore in campo … altro che daye!
    è un momento NO come è già capitato l’anno scorso…ripeto 7gare 6perse … oggi 7gare 4 perse!
    i conti si faranno più avanti sperando di ritrovare la forma perduta!
    non accetto poi il discorso … Solo quello vogliamo, veder vincere punto e a capo!!!
    se vuoi veder solo vincere lo sport non fa per te caro fabrizio
    se vuoi veder solo vincere proponiti come allenatore e spera di non trovare il ‘fabrizio’ di turno che ti spara addosso bordate alle prime due partite perdute!

  60. giama29

    Tutti davano questa come partita come facile, facile, invece… Dopo quanto successo, c’erano tutti i presupposti per una partitaccia. E così è stato.
    La società e WDR hanno voluto mandare un segnale chiaro a tutti: Daye non si tocca. Sembrava non dovesse giocare, invece era in campo. E WDR gli ha dato fiducia nei momenti topici pur sapendo cosa sarebbe successo. Scordiamoci quindi il taglio. Spero che possa esserci un po’ di meritato riposo per Daye nella speranza che recuperi un po’ di serenità. Ne ha bisogno lui, ne ha bisogno la squadra.

  61. askluca

    concordo! SERENITA’ e non solo per daye!
    sparare a 0, cercare uno che paghi per tutti ADESSO non serve a nulla se non a destabilizzare ulteriormente l’ambiente!
    ho dato una guardata alle statistiche legabasket e daye nonostante le ultime 3 di campionato a scarsi livelli è ancor oggi uno tra i migliori! spero possa recuperare velocemente condizione e fiducia cose che attualmente mancano non solo a lui purtroppo!

  62. Rijsel

    …ma stiamo ancora discutendo sul valore o meno di Daye???
    Se scherziamo va bene…ma quante partite dobbiamo ancora vedere con uno che tira 19 volte facendo 13 punti?? se vogliamo essere masochisti rimaniamo con l’idea di dare fiducia a un giocatore senza senso! Non che gli altri gironi tanto meglio ma all’inguardabile c’è un limite!
    poi che si sia rotto il giocattolo probabilmente è vero visto che riusciamo a far vincere tutti…nessuno escluso (neo promosse, ultime in classifica, innovative….)

  63. Dado

    Rabbia… tecnicamente è stata una sconfitta di una quindicina di punti, alleggerita a 8 da alcune triple entrate nella seconda metà di gioco, fortunose perchè piuttosto al di sopra delle nostre medie dall’arco stagionali. (9/16 oggi nella seconda metà di gioco).
    Le difficoltà sono evidenti, e le avete elencate praticamente tutte.. Io quello di cui non mi capacito è perchè sembra cosi difficile e irragionevole instaurare un sistema meritocratico.. dove in campo ci va chi di volta in volta fa meglio.. chi è in migliore stato di forma e rendimento..Pare scontato vero? Abbiamo un Deron Washington finalmente in ritrovato stato di forma.. indiscusso MVP Reyer in due delle ultime 3 partite (inclusa quella di 4 giorni fa), un giocatore reattivo, che oltre ad avere punti nelle mani, prende rimbalzi, smista assist, recupera palloni, e soprattutto uno che ha FAME e voglia di far vedere che può far bene.. e che ne facciamo? Lo lasciamo in Tribuna.
    Non mi raccontate ora la storia che con Reggio Emilia occorrevano più chili e cm sotto canestro, oppure che bisognava rassicurare con le convocazioni alcuni giocatori, oppure tacere il gossip indesiderato…. Abbiamo perso.. e questo non penso faccia felici o rassicuri ne i giocatori, ne i tifosi, ne i giornalisti.

    Un ulteriore considerazione su Daye e Vidmar… sono i nostri giocatori più alti.. e Vidmar quello con maggiore presenza fisica sotto canestro.. Senza di loro siamo una squadra di media altezza in Italia e decisamente bassa in Europa.. inoltre abbiamo già esperienza di come una Reyer con soli Watt e Biligha non regga fisicamente nelle fasi finali con squadre come Milano, Tenerife, etc.. ma anche con diverse squadre italiane (vedi Reggio!). Questo spiega l’importanza di Daye e Vidmar… ma se le ambizioni sono alte, loro devono funzionare bene sia nelle logiche offensive che difensive.. bisogna darci sotto.. Forza Reyer!!

  64. RaffaelePisu

    Ripeto che la valutazione è stata di 5 ed è stato l’unico col plus minus non negativo…

  65. RICK DARNELL

    Vorrei solo fare presente a chi continua a paragonare questo dicembre con quello dello scorso anno , che c è una grande differenza sostanziale . Lo scorso anno eravamo falcidiati dagli infortuni mentre quest anno è il ma crisi tecnica , quindi paragonare le due situazioni non ha senso.
    Daye è la nostra punta di diamante è il creativo in una squadra quadrata ed il suo compito è trovare soluzioni grazie al suo talento. Ma se il talento è utilizzato male crea più problemi che vantaggi cosa fai ?
    Pisu ha giustamente detto che ieri sera daye ha solo sbagliato i tiri che tuttavia andavano fatti . È vero che daye è sembrato più inserito nel gioco però ha decisamente tirato troppo . Quando in una partita funziona solo il gioco perimetrale e hai bramos stone e haynes con buone % da tre , non fai tirare ripetutamente daye nei minuti finali . Qui non darei tutta la colpa al giocatore. Watt ha giocato male ma possiamo concedergli un calo dopo aver dominato i pitturati x due mesi . Qui il problema è che se watt cala , biligha e vidmar non prendono il suo posto . E poi ragazzi se daye deve riposare e stare in tribuna a meditare come molti chiedono , chi gioca in 4? Mazzola ? Che al momento resta in campo 10 minuti lasciando il suo scout vuoto ?
    Daye mi fa incazz da un mese e sinceramente non ho ancora preso una posizione definitiva sulla questione . La riflessione corretta la fa norm quando scrive che se un granello di sabbia rovina gli ingranaggi di un orologio ecc ecc .
    Daye che sbaglia tiri ,che tira più di tutti che difende pochissimo sul suo uomo e che soprattutto non aiuta i compagni in difesa (questa è la cosa che più distrugge ingranaggi), fa pendere L ago della bilancia verso il danno alla squadra . Avere un compagno che si comporta in questo modo fa girare i c. a tutti . E quindi cosa fare ? Wdr lo sa bene . Parlare chiarire e al limite mettere in tribuna dsye x vedere se si ricrea spirito idifensivo reyer . Se questo accade abbiamo la prova che il granello di sabbia danneggia gli ingranaggi ma questo lo sa solo wdr a cui sempre rinnovo la mia max fiducia.
    Poi leggere che sutton è firmabile mi mette una pulce pesantissima nell orecchio anche se il cuore mi dice che non lo sopporto . Abbiamo digerito tanti ex Benetton e potremmo digerire anche questo.

  66. atlantide210405

    Ciao a tutti.
    Non riesco davvero a capire il vostro pessimismo per un periodo no e qualche passaggio a vuoto.
    Secondo me molti di voi la fanno piu tragica di quello che è. Non dico che non vi siano problemi, ma sono risolvibili. Un calo di tensione in una stagione di otto mesi è assolutamente comprensibile, direi quasi scontato. Non vedo problemi strutturali in questa squadra io. Vedrete che con questi uomini ne usciremo presto, con il lavoro e un bagno di umiltà, a cominciare da un pubblico davvero “imborghesitosi” troppo.

  67. Paolo Miro

    Bella differenza Rick. Bella differenza!

  68. Paolo Miro

    Sì Atlantide concordo sul pubblico. L’ho scritto anch’io.
    Ho menzionato io l’andamento dello scorso dicembre dicendo però che le sconfitte del 2017 furono più deleterie di quelle di quest’anno.
    Ho anche detto che le rotazioni non vano riferite solo agli americani, ma a tutti indistintamente come ha ribadito qualcuno ieri sera parlando di meritocrazia applicata alla foma fisica.
    Ho anche sentito le.parole dj WdR post partita e dissento con chi ha detto che son state sempre le stesse. Anzi come predica Norm si è ancor più impuntato sulla mancata applicazionr difensiva. E finché la squadra non gli risponderà cone si deve su questo fondamentale bisognerà temere chiunque. Ma il tempo è galantuomo.
    Ironizzo pertanto sul disfattismo e pessimismo per le.sconfitte perché maturate contro le “peggiori della classe”. Vincere o perdere adesso conta cone aver o non aver in mano il fante di bastoni a briscola. PAROLE VOSTRE. Io propendo sempre per mantenere vivo l’interesse facendo pesare di più i posti in classifica a fine stagione regolare. Altro che fattore campo.

  69. fabrizio

    Atlantide, piu’ che imborghesitici siamo oramai di palato fine e molto che e’ ancora peggio! Ed esigenti ma tanto!!
    E indietro non si torna!
    E i play off ci accontentano a malapena!
    Bagno di umilita’ noi tifosi e ripensare a dove eravamo anni orsono?
    Romantico e da gente che sputa sangue ma ora no, grazie e siamo abituati bene e tali vogliamo restare!!
    Che la squadra e lo staff se lo mettano bene in testa e provvedano quindi nel 2019 ad accontentarci, grazie!!!

  70. norm nixon

    Pisu dai per cortesia…siamo seri. Io mi ritengo equilibrato nelke analisi ma daye in questo momento è inguardabile e dannoso per il sistema-reyer. Dai siamo onesti. Il plus minus è una voce a referto che dice e non dice….conta come il due di coppe quando si analizza la gara di un giocatore. Daye ha bisogno di starsene fuori un turno. È un professionista…e deve capirlo. Se si abbatte allora vada a fare un altro mestiere…anzi nessun mestiere perché se io al lavoro mi abbatto e faccio i caoricci..mi tirano un calcio in culo e hanno pure ragione. Sono professionisti e il lavoro è il lavoro. Anche washington allora per lo stesso motivo ha bisogno di giocare. È allora facciamolo giocare e teniamo ai box daye un turno che non muore nessuno. Ora bisogna vedere se la decisione di far giocare sempre daye viene da una testa sola o no…perché ripeto l’investimento sul giocatore è stato importante. Ma ripeto…in questo momento e da tempo è dannoso per tutti. Così come deve darsi una svegliata haynes…l’idolo di wdr come di tanti tifosi. Mio no di sicuro. E da sempre. Ma dobbiamo ritrovarci soprattutto a livello di energia e applicazione difensiva. Conta solo o quasi quella in casa reyer!!!! Senza quella….addio. Se becchi spesso canestro poi sei costretto spesso ad attaccare contro difesa schierata che non è il nostro pane. E qui nascono problemi su problemi. Dai su…

  71. Paolo Miro

    Fabrizio se ci riduciamo così facciamo la fine di Milano e dei suoi tifosi e a me l’idea non piace proprio

  72. fabrizio

    A te Paolo forse no ma a me immedesimarmi in quello che vinceranno i tifosi di Milano nei prossimi anni invece mi piacerebbe proprio!
    Fermo restando che io mi tengo ben stretta la mia Reyer sempre e comunque perche’ al cuore non si comanda e quindi andiamo avanti cercando di migliorarci tutti, io compreso ovviamente!!!

  73. Paolo Miro

    Non mettermi altre parole in bocca. Io non ho detto quello che scrivi. Sono solo 2 modi differenti di ottenere le stesse cose. E io preferisco il nostro.
    Di Milano non mi pjace nulla ma proprio nulla nemmeno se vincesse la coppa del mondo.

  74. norm nixon

    Basta co sto pubblico dai!!! E’ una scommessa persa in partenza. Ripeto, ci sono dei numeri oggettivi che non ti permettono di fare altri ragionamenti. Se su 3500 persone…3000 hanno un’età dai 50 anni in su cosa vuoi pretendere? Che facciano cori dall’inizio alla fine? Che battano le mani su “Radio gaga” a Wembley con i Queen? Il vero tifo e l’unico in una stagione che potrai vedere al Taliercio è quello della finale della Reyer school Cup quando il palasport è pieno di giovani delle scuole e io mi commuovo perchè sento le stesse voci e lo stesso tifo di 40 anni fa. Ma ora che vuoi pretendere da cinquantenni o sessantenni? E’ già tanto che vengono al Taliercio…senza contare chi viene perchè….va bene così dai. E’ fuori d’ogni dubbio che nei tifosi della Reyer non ci sia stato il cambio generazionale. Nè in curva..nè sulle gradinate. Qualche giovane c’è si..ma sono pochi a prescindere. E i motivi li ho più volte elencati. Quindi mettetevi il cuore in pace finchè non verrà fatto il nuovo palasport e non è detto che risolva il problema della tifoseria vecchia.

  75. giama29

    Se non ci fosse stato tutto questo ambaradan su Daye forse non sarebbe stato in campo ma in tribuna. Ma, siccome bisognava dare un segnale, chi ci ha rimesso è stato Washington. E la squadra… Benissimo, il segnale è stato dato. Adesso insistere ottusamente su Daye da parte di WDR non è sinonimo di personalità. Sei allo stesso livello del giocatore incallito che alla roulette raddoppia la posta puntando sempre sul rosso o sul nero perchè, tanto, prima o poi il colore su cui punti uscirà… Anche io credo che Daye abbia bisogno di un reset, e non solo per una partita. Continuare a farlo giocare non mi sembra stia dando i frutti sperati, ma anzi. E poi, non si può essere ostaggio delle fragilità di un giocatore. Non si può aver paura di escluderlo perchè si rischia di ferirlo o di deprimerlo ancora di più. Ha trent’anni, mica dodici. Se fossimo a questi livelli ci sarebbe veramente di cui preoccuparsi perchè non sarebbe un bel segnale per la squadra. Non utilizzare i giocatori che risultano più in forma ritengo rischi di essere controproducente per il morale della squadra. L’infortunio di Tonut, poi, sta pesando più del previsto, proprio perchè è capitato nel momento peggiore. Essendo un ottimo difensore, uno che non ha paura di attaccare il ferro e che porta dinamicità ai nostri attacchi, sono convinto che con lui in campo le cose migliorerebbero notevolmente.

  76. norm nixon

    giama…sottoscrivo. Tra l’altro concetti che ho più volte sottolineato.

  77. Paolo Miro

    Io non mi riferivo né ai cori né al salto generazionale.
    Il discorso riguardava il confronto con l’Olimpia Milano e tutto quello che la caratterizza e rispetto ad essa preferisco in assuto il mondo Reyet che sia.attorniato da giovani o da matusa non me ne frega poi tanto.

  78. Paolo Miro

    Giama….non potendoxfarca meno di osservare che siamo sulla stessa lunghezza f’onda avendo ripetuto ció che io vado predicando da giorni, vorrei aggiungere che mi sembra anacronistico concentrare tutto ciò su Daye.
    La tribuna non è l’unico rimedio. Lo si potrebbe anche far star in panca mettendolo però non come ieri nel momento meno indicato ma se e quando qualcuno deve rifiatare. Firse cosìcomprenderebbe che è uno come gli altri a meno che non riesca a dimostrare coi fatti il contrario.
    Star fuori per chiunque.dev’esser fisiologico.
    Fissarsi sempre e unicamente sugli stessi elementi tradcurandone per ideiligusmo certi altri non è producente nel medio-lungo termine perché prima di tutto gli atlwti sono esseri umani e non si può pretendere che quando voiano noi funzionino al massimo schiacciando un pulsante. Ma diviene imperativo capire da parte di un allenatore chi e quando impiegare e anche per maggior tenpo in taluni momenti. Ecco, comprendo la.difficoltà del nostro coach in questo momento in cui quando g rede che chi decide di utilizzare lo delude e viceversa ma può andar bene come alibi una o due volte poi potrebbe significare che la squadra non risponde più alle indicaziobi impartite e improvvisa sul campo con chi c’è in quel frangente. E ciò non sarebbe simpatico.
    Se la Reyer è davvero anche quest’anno un gruppo uniyo e solidale saranno questi i nodi principali da scioglier e da cui ripartire.

  79. RobertoC

    Tonut? Forse è perso per sempre come giocatore. Sempre che quanto dettomi da amici sulla discussione avuta col padre al termine della gara con TS sia vera.
    Ma avete notato lo sguardo di Haynes durante il secondo periodo? La partita era già persa! Speriamo solo che Brugnaro si faccia sentire per bene. Se io rendessi così al lavoro credo rischierei seriamente il licenziamento per giusta causa!!! Ricordatevi che sono lavoratori come molti di noi anche se privilegiati.

  80. Paolo Miro

    Roberto…Haynes? Nemmeno lui è un trascinatore (nel vero senso della parola). Il guaio è che quest’anno la.Reyer non ne dispone 🙁

  81. RobertoC

    Paolo guarda la foto de la nuova Venezia…. Hanno finito il carburante!

  82. RobertoC

    Forse veart può dire qualcosa in più sul linguaggio del corpo

  83. PIASENTINI LUIGI

    Io non mi preoccuperei, ogni anno e in questo periodo succede così, fate memoria. Secondo me nessun colpevole. Ci sono abituato a sentire insultare un giocatore e un momento dopo esaltarlo. Mandare via qualcuno sarebbe sbagliato, oggi sento di Day, per me sarebbe il più grave errore. Tutta la squadra attravesa un momento no. Fiducia Forza Reyer

  84. Pelluto66

    Parto da Daye..sta giocando male,é palese, ma leggo che si critica il fatto che ha preso 19 tiri…perche’ chi dovrebbe prenderli? Poi li ha sbagliati,e quindi è stato negativo…Vidmar..o si gioca x lui, 9vvero gli si da’ la palla ogni 4 azioni x l’1 c9ntro 1, o non serve..trattasi dell’ABC del lungo con punti nelle mani…Tonut: ho sempre detto che il suo problema caratteriale dipende dall’entourage…e Tinut in questa situazione ,manca come l’acqua nel deserto..Fabrizio, insisto con rispetto che ragioni da tifoso, io ragiono da ex giocatore, e sempre con rispetto , da esoerienze diverse dalla Hazzerra( mitica SOCIETÀ maschile e femminile degli anni d’oro del Basket di terraferma..)..voi amate giustamente la squadra e altrettanto correttamente vi arrabbiate x il momento ma la Reyer ha fatto tanto in questi anni, adesso va più sostenuta che criticata..WDR ,Bramos,Haynes,Tonut etc, rimangono gli eroi dello scudetto, hanno ancora del credito, sosteneteli..

  85. Paolo Miro

    Non ho la.Nuova e non essendo abbonato non la posso nemmeno legger online.

  86. ve66art

    Francamente avete un po’ stufato co sto Daye!!! Vi interessa trovare un colpevole? Bon…l’avete trovato! E adesso? Lo mettiamo in castigo? Siiii…vai….dietro la lavagna…infatti è matematicamente dimostrato che il castigo fa incrementare le percentuali al tiro!!! Giusto? Scusatemi, ma me fe imboressar dal rider (o pianser dae pena)!!!!

    Ma pensate veramente che se Daye dovesse trovare posto in tribuna tutto ciò farebbe bene alla squadra e a Daye medesimo?
    Perdonatemi, ma il vostro è un atteggiamento da genitore frustrato ed incazzato perchè il rendimento a scuola del proprio figlio (ovviamente il più intelligente di tutti perchè è vostro figlio) disattende le vostre aspettative! Voi siete dei genitori modello e moderni giusto? Allora, da genitori modello che fate? Lo chiudete in casa e lo costringete a studiare! Risultato? Bocciato!!!!!

    Daye deve giocare signori, ma soprattutto deve tirare, tirare tirare e ancora tirare!!! E non dipende dalla buona volontà o dal carattere se ora non ne entra neppure uno. Daye è sempre Daye, è lo stesso giocatore che l’anno scorso tirava da 8 mettri in faccia all’avversario!!!

  87. Paolo Miro

    Bravo Pelluto!!! Sosteniamoli.
    Io sono l’unico ad aver mantenuto come logo lo Scudetto n.3. Non me ne vanto ma preferirei che altri se ne fregiassero ancora come fosse accaduto ieri.

  88. Paolo Miro

    Caro VEart non mi punterei su un giocatore solo per prendere eventuali decisioni del tipo di quelle elenchi tu perché non è questione genitore frustrato ma di meritocrazia e quindi a prescindere dal livello tecnico e dal compenso di questo o quel giocatore chi non rende come dovrebbe stare fuori.Punto E basta

  89. askluca

    quoto al 200% ve66art … avete trovato il colpevole … daye … fuori subito! pregate però che dopo tutto sia perfetto perchè se non lo sarà sai che figura di cacca?

  90. ve66art

    Caro Roberto, mi dispiace disilludere le tue aspettative, ma il cosiddetto “linguaggio del corpo” è un costrutto che appartiene più al senso comune che alla scienza. Allo stato attuale non esistono degli indicatori certi e statisticamente attendibili che possano trasformare i messaggi provenienti dagli atteggiamenti del corpo (prevalentemente inconsapevoli e soggettivi), in un linguaggio universale. Chi parla di “linguaggio del corpo” come una modalità comunicativa paragonabile al linguaggio verbale, a mio avviso commette un grossolano errore paragonabile a quello che commise Lombroso alla fine dell’ottocento. Ma lì eravamo in pieno positivismo!

  91. Paolo Miro

    Pensa VEart che io ho fatto l’agentr.di commercio per 10 anni e a tutti i corsi di aggiornamento e CEPAS ti insegnano il limguaggio del corpo adducendolo come indicatore principale per comprendere le intenzioni e le.reazioni degli acquirenti!

  92. Dado

    Sarò banale e scontato, ma qualcuno mi può spiegare la logica per cui i nostri centri (5) prendono pochissimi rimbalzi? (SEMPRE)
    Partita dopo partita i centri avversari prendono 10-12 rimbalzi a testa come niente.. i nostri 2-3 se va bene di media..
    Contro Reggio, Cervi (9 RT) Aguilar (8 RT) totale 17 rimbalzi in 2 (4 di cui offensivi). E in 51 minuti noi: Watt+Vidmar+Biligha= 6 RT… (3 offensivi)
    E’ una strategia? È perchè i 5 e i 4 devono tagliare fuori e i rimbalzi li devono prendere i play (stone 11.. De Nic 3..)? E poi mettersi a correre a tutto campo, evitando il classico passaggio 5 —> 1?

    Nel Numero totale Rimbalzi male contro Reggio.. ma altre volte è andata anche bene, ma il risultato che mi sembra è che così facendo i nostri 4 e 5 a rimbalzo si ammosciano.. e quelli avversari gli saltano e montano in testa.
    Illuminatemi Please.

  93. giama29

    RobertoC. hai scritto qualcosa di molto preoccupante su Tonut. Che tu sappia, gli è tornato il mal di schiena per caso?

  94. Paolo Miro

    Spwriamo di no. Ma vorrei rammentare che ha un contratto quinquennale.

  95. RobertoC

    Giama….diciamo che il problema è la testa e non il corpo…

  96. RobertoC

    Che è più grave!

  97. Sembra che il giocattolo si sia rotto. Certo che con percentuali al tiro del 42% non si vince niente. Daye sembra stia facendo il D.Johnson dello scorso campionato. Tira solo lui 4/11 da due e 1/7 da tre. Ormai lascerei il buon Vidmar a riposare per il resto del campionato e userei Washington any time.
    Ampelio

  98. Paolo Miro

    D’accordissimo Ampelio anche in coerenza con quanto ho asserito finora. Inoltre ti faccio una riflessione (con tutti i dovuti e meritati raffronti per carità): che fine ha fatto D. Johnson ad un certo pnnto dopo avergli dato le seconde, terze e anche quarte occasioni?

  99. Paolo Miro

    L’unica cosa su cui non condivido e lo sottilineo è che non si è rotto secondo me nessun giocattolo.
    Le 2 prestazioni (seppur contro avversari di caratura differente) contro Hapoel Holon e Cantù lo stanno a dimostrare e so passati troppo pochi giorni perché si possa esser rotto. Bisogna inparare a mettersi in testa che negli sport di squadra si vince e si perde….di squadra.
    Però quando qppunto un elemento della.squadral anche involontariamente incrina il rendinento dei compagni trascinandone al ribasso le prestazioni collettive va accantonato finché non si rimette in sesto e durante gli allenamenti state pur certi che si capisce. Eccome se si capisce!

  100. norm nixon

    Basta dai!!! Conta solo la difesa. E abbiamo smesso di difendere. Stop. La reyer può pure attaccare male ma se difende come sa…vince comunque. Ma se non difende….perdi con chiunque. Questa è sempre stata la reyer di wdr. Stop.

  101. fabrizio

    Siamo gia’ arrivati a piu’ di 100 commenti senza contare i 10 da aggiungere sul post dell’intervista a De Raffaele e siamo al 31 Dicembre!!
    Non c’e’ niente da fare, quando si perde e soprattutto se si perde male ripetutamente tutti si scatenano e non solo il sottoscritto!
    Aggiungo solo che leggendo il Gazzetttino di oggi approvo quanto detto da Casarin che e’ ridicolo e fuori luogo parlare di stanchezza per le ultime due sconfitte visto anche la lunghezza del nostro roster!!
    Ribadisco quindi una cosa al signor De Raffaele: meno scusanti di viaggi e trasferte e piu’ vittorie, meno alibi di infortunati e piu’ attributi invece e per finire meno parole e piu’ fatti!!
    Buon fine 2018 e buon inizio di 2019 a tutti indistintamente!!!!

  102. Dado

    Norm.. perché scrivi così? Sembra che se torniamo a difendere bene ci e’ anche concesso attaccare male, avere un attacco non strutturato, scarse percentuali al tiro Etc.. penso basti la difesa, e con un attacco sgangherato per vincere la Champions League?

  103. Paolo Miro

    Mi verrebne da far notare al riguardo che sia contro Varese che contro Trieste le avversarie non è che ci abbiano massacrato di punti. Ma nel contempo noi abbiano segnato ben meno del nostro potenziale.
    Quindi calma e gesso. Anche De Raffaele si è lamentato della poca intensità difensiva rispetto a quanto da lui preteso ma non è purtroppo l ‘unica chiave di volta.
    Semplicemente i meccanismi non girano come nelle partite vinte che ho menzionato. E dove sono state giocate quelle partite? Fuori casa. Direte che anche ieri si è giocato fuori casa ma Reggio Emilia non è un campo qualsiasi e la precaria posizione in classifica ne ha centuplicato le energie.
    Inoltre maledette le dirette televisive, da quando sono intervenute nessuno o quasi si reca più in trasferta per rendersi conto di persona e vivere le vicende della squadra come facevo io negli anni ’80 con “la scusa” di effettuare le radiocronache. Direte che avete visto lo stesso, ma non è la stessa cosa per dar un parere completamente obiettivo e i giocatori so per certo che in determinati campi ostici apprezzano rispondendo adeguatamente la presenza dei propri supporters.
    In altre parole nei tempi odierni si tende esageratamente a quasi lasciare al proprio destino la squadra quando è lontana dalle mura amiche per poi aspettarla col fucile spianato quando vi fa ritorno.

  104. Paolo Miro

    E con ciò, prendendo come spunto la prossima in casa PER FORTUNA contro una diretta avversaria come Cremona, dico forza forza forza Reyer e buon fine 2018 a tutti. Che il nuovo anno porti consiglio e…buon gioco.

  105. norm nixon

    Dado….dai su. È chiaro che daye sta facendo vomitare ma il nostro problema principale è che abbiamo smesso di mettere energia in difesa. La reyer è solo o quasi difesa…e se manca quella siamo fritti. Ho sempre detto che dell’attacco mi frega il giusto. Con wdr le dinamiche tecniche rispondono solo o quasi al sistema difensivo. Qui dentro pensate sempre troppo all’attacco. Con wdr dovete cambiare parametri di giudizio. La reyer che conta è in difesa e stop .

  106. norm nixon

    FaBrizio….non rubarmi le massime. Sempre scritto che quando si perde i messaggi sono il triplo di quando si vince. Ed è umanamente normale. La gente scrive più per sfogarsi che per gioire. Fa parte dell’uomo. Ed è sempre comprovato dai numeri. La polemica alimenta il confronto. Quando si vince invece siamo tutti d’accordo e viene a mancare il sale.

  107. norm nixon

    E poi ogni blog rispecchia fedelmente la società attuale: superficiale…competitiva e direi bacata dentro. Internet è lo specchio della nostra società.

  108. Paolo Miro

    Amen…..

  109. Nanevianello

    Io vi leggo e alcuni di voi non li comprendo. La difesa non si vede, perchè- a mio parere- difendono individualmente, non di squadra, non di sistema. Non chiedetemi il perché.
    I mali della Reyer erano visibili anche qusndo in qualche modo raddrizzava le gare e vinceva .
    Serve una scossa. La deve dare la società in primis, poi lo staff tecnico. Resta da vedere se WDR è un uomo solo. Se nello spogliatoio qualcuno rema contro. Se qualcuno è scontento. Resta da vedere quale sia il collante di questa squadra. Non sembra una squadra che si ” aiuta . Non come una volta, non come nell’anno dello scudetto .
    Non mi piace, lo ripeto, gettare la croce addosso a uno solo. Neppure Daye lo merita.Ma è così sempre : Higuain che non segnava era un caso. Inevitabilmente .
    Ma se tiri 4 su 11 da due e 1 su 7 da tre ( fanno 5 su 18 ) devi avere l’umiltà di capire a metà strada o che non sei in forma, o che il tuo avversario è più bravo di te. Devi fare altro: specie se non sei un tiratore puro. Dalla distanza puoi avere giornate , mesi di scarsa vena . Ma se fai 4 su 11 da due con la tua altezza e la tua elevazione, significa che vai ” molle ” . Vale per Daye , ma anche per altri. La mia impressione è che si siano ( in troppi ) sentiti quello che non sono : dei fenomeni .

  110. norm nixon

    Nanevianello….non comprendi cosa? È palese che difendiamo male perché in campo si aiutano meno. Mi sembra chiaro. Altri motivi non ne vedo. Non è un problema fisico. È solo un problema di applicazione a livello mentale. Quindi che si mettano attorno a un tavolo e facciano quattro sane chiacchiere perché la difesa è TUTTO alla reyer.

  111. Nanevianello

    E allora caro Norm ( sai che ti apprezzo per la schiettezza e la competenza ) il problema se non è fisico, non può essere solo mentale. Perchè la ” malattia ” appare collettiva . Ed è assai improbabile che tutti ne siano stati contemporaneamente colpiti. Quindi forse il problema è di atteggiamento . Un narcisismo che era visibile anche quando la Reyer vinceva, a mio parere. Poi certamente i risultati sono miele e …medicano. Spesso … rinviano i problemi . Resto in ambito calcistico : Scriveva Brera che ” tu puoi essere anche il dio della pelota in terra, ma se il tuo avversario corre più di te e arriva sempre primo sulla palla, tu non la becchi mai ” . O no ? Un caro augurio di buon anno ( e speriamo da gennaio per la Reyer ) a te e al blog tutto .

  112. giama29

    Parole sacrosante, Nane.
    Un 2019 da favola a tutti e speriamo di vedere:
    Un WDR più lucido,
    Un Vidmar che salta
    Un Daye che pensa
    Un Tonut in fiducia
    Un Haynes più costante
    Un Denik presente
    Un Mazzola più coraggioso
    Un Watt in forma
    Un Biligha difensore
    Un Washington protagonista
    Un Giuri più incisivo
    Un Cerella meno sacrificato
    Uno Stone sempre più leader
    Un Bramos ancora più Bramos
    Una grande Reyer!!!

  113. bagigio

    Un altro scudetto da cucire sulla maglia e da mettere sul profilo del buon Paolo Mirò, che per adesso è fermo a tre

  114. Dado

    Ragassi… ma il cenone del blog?

  115. norm nixon

    Nane…appunto. È un problema di applicazione mentale. Che poi dipenda da quel che sostieni tu o da altri motivi poco cambia. Sempre di un problema di applicazione mentale si tratta. Che io non difenda perché mi sono innarcisito o perché mi hanno rubato le caramelle…ai fini pratici cambia zero. Il risultato è che non difendo. E si tratta di un problema di applicazione mentale. Io non sto analizzando la causa. Ho semplicemente scritto cosa sta accadendo.

  116. norm nixon

    Ora la partita contro cremona diventa interessante. La necessità di vincere non dipende tanto dalla classifica..quanto piuttosto dalla necessità di non finire in un vortice mentale che poi rischia di condizionarti e mandarti in crisi. E siccome cremona è una squadra che mette sempre in campo una valanga di energia…sarà fondamentale approcciare la gara mettendone altrettanta fin da subito altrimenti rischi di disputare un match di rincorsa. Con questa cremona non si scherza. Avremmo potuto farlo un mese fa…ma non ora che dobbiamo rimetterci in bolla.

  117. norm nixon

    Ultima cosa. Mi auguro che gli allenamenti questa settimana vengano effettuati alle ore 12. Sarebbe importante secondo me.

  118. Tifosomediomona

    Magari non preceduti dallo spritz.

  119. RobertoC

    E poi panettoni e pandori a gogò… Buon anno a tutto il mondo REYER

  120. canestrelli

    Provo a scrivere qualcosa. Chissà che a distanza di … un anno le menti siano più serene.
    La delusione per alcune recenti prestazioni della squadra è comprensibile ed è ancora più cocente in quanto un po’ tutti noi ci eravamo illusi che l’arrivo di Stone e Vidmar avrebbero completato il cerchio a meraviglia compensando anche alcune eventuali fragilità di Daye.
    Dopo un brillante inizio si è così creato un clima di eccessiva euforia, avvalorato anche da una penna molto stimata in questo forum che, esagerando di proposito, con la guasconeria che si usa nelle discussioni da bar, così si esprimeva:
    Siamo al 35-40 per cento a farla grande e già diamo spettacolo. Tra un mese e mezzo questa squadra sarà devastante con delle dinamiche difensive per qualità direi uniche. Prepariamoci a qualcosa di mai visto. Potenzialmente facciamo veramente paura. Questa è una squadra che oggettivamente a livello di valori può perdere con Milano e forse con Avellino in Italia ma per il resto è condannata a vincere sempre e comunque.
    Lui scherzava evidentemente, ma più di qualcuno lo ha preso alla lettera, dilatando sempre più le aspettative.
    E ora dopo le prime sconfitte non va più bene nulla!
    Come erano esagerate quelle affermazioni, allo stesso modo lo sono le affermazioni dei disfattisti di oggi.
    Non è la prima volta che la Reyer ha passato momenti poco felici ricevendo valanghe di critiche dai tifosi cosiddetti palati fini, quelli abituati a stravincere sempre e comunque neanche fossero i tifosi del CSKA o del Real Madrid. Ma più di una volta questa società, questo allenatore, questa squadra li hanno clamorosamente smentiti, sapendo risollevarsi dalle difficoltà e raggiungendo traguardi ambiziosi.
    Sono convinto che la Reyer si riprenderà anche questa volta. Migliorerà la condizione dei singoli, aumenterà l’intensità difensiva, saranno potenziati i giochi interni, Vidmar forse non arriverà ai livelli dell’europeo ma si avvicinerà parecchio e Daye prenderà i suoi tiri che finalmente entreranno con maggiore continuità.
    Forse non tutte queste cose insieme, ma anche solo alcune di esse saranno sufficienti per riprendere il cammino. Buon Anno Reyer!

  121. norm nixon

    Canestrelli….ne sono convinto anch’io, anzi mi permetto di aggiungere dell’altro. Sono ancora convinto che questa Reyer possa scherzare con la stragrande maggioranza delle squadre del povero campionato italiano e confermo in toto quanto scritto mesi fa. E non esagero. Non esagero per un semplice motivo: facile adesso asserire il contrario quando si è verificata una serie di spiacevoli coincidenze. Vogliamo parlarne? Tonut di nuovo ko quando era all’apice, Washington che è rimasto fuori parecchio tempo, Vidmar che non decolla a dispetto di quello che realmente vale, Daye che sta attraversando un momento sportivamente drammatico, Haynes che va a due cilindri, De Nicolao che da 4 partite è calato notevolmente, Biligha che è improvvisamente regredito e un Mazzola che vale il Ress dell’ultimo anno. Ora con tutta la buona volontà che ci posso mettere e con tutta la comprensione del mondo …alzi la mano zio porco chi aveva previsto una serie di coincidenze simili. E quindi dico: sistemiamone solo un quarto di cose che non vanno e riprenderemo a scherzare con la maggior parte delle squadre. Quindi io non mi rimangio nulla. Ma proprio nulla. E i conti si fanno alla fine.

  122. canestrelli

    Sono d’accordo con te!

  123. canestrelli

    Ma non credo baci sarà da scherzate

  124. canestrelli

    Non credo ci sarà da scherzare

  125. ve66art

    Il post di norm sembra esemplificare la differenza che c’è tra la teoria e la pratica!!! Massa beo…

  126. Paolo Miro

    Eh sì! Infatti in TEORIA el scudetto lo vinse Milan mentre in PRATICA lo vinse Varese. Ahahahahah!

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •