L’analisi del successo dell’Umana Reyer su Milano

29 Marzo 2021

Con una partita di grande collaborazione di gruppo, fisicità e organizzazione difensiva, l’Umana Reyer, ancora priva di Michael Bramos, giocatore fondamentale, ha superato al Taliercio la capolista Olimpia Milano nel big-match della ventiquattresima giornata di campionato.

E’ stata una gara con intensità da playoff in cui le due difese migliori del campionato non hanno tradito le attese trasformando a tratti la sfida in una partita a scacchi.
Una delle chiavi più importanti della vittoria orogranata è rappresentata certamente dall’impatto a rimbalzo (34-35, con un rimbalzo offensivo in più per l’Umana) che ha permesso di giocare un numero di possessi simile a quello ospite. Milano copre ottimamente l’area e non permette agli avversari di alzare il ritmo dei possessi e della partita, mentre l’Umana ieri è riuscita ad avere sempre una copertura equilibrata a rimbalzo, limitando le rotazioni difensive soprattutto con i centri, spingendo qualche transizione offensiva in più.
Il grande lavoro difensivo di squadra della Reyer ha riflesso la motivazione e la concentrazione dei singoli nel piano gara. Ogni giocatore si è fatto trovare pronto nelle piccole cose che non vanno nelle statistiche come un anticipo, una pressione difensiva, un bump o una comunicazione. Con il contributo di tutti i giocatori che si sono fatti trovare subito pronti, l’Umana Reyer ha sempre tenuto alta l’intensità difensiva grazie a forze sempre fresche e la distribuzione dei minutaggi.

Ieri è stata la classica partita in cui le statistiche non rendono del tutto giustizia al contribuito dei singoli, all’interno del sistema. Dal punto di vista difensivo è stato molto importante per l’Umana limitare il talento di Punter a cui, a parte un paio di conclusioni, è stato tolto ritmo che lo ha portato a forzare diverse conclusioni nel finale di gara. Tanti giocatori hanno disputato un’eccellente prova difensiva come Daye, Vidmar, Stone, ma tutti hanno dato il proprio contributo, anche chi solitamente segna di più si è sacrificato molto in difesa.
L’Umana ha confezionato 19 assist di squadra, tanti considerando il basso punteggio, a fronte dei soli 10 di Milano che solitamente ha grande capacità di far girare la palla e di trovare uomini liberi. Ieri l’Umana Reyer ha fatto un grande lavoro anche in quest’ottica abbassando la qualità dei tiri dell’Olimpia.

Umana SpaErreàSetten GenesioMaserIl GazzettinoAlleghe sul lagoOrler TvCucina NostranaACTVAntolini Motorsjesolo.itDesparMSCQuid Hotel Venice MestreSixtus ItaliaVilla CondlumerPM-InternationalJVF Jewel Virtual FairPalakissIMPRESA PASQUAL ZEMIROEuroLeague TVIntesa San Paolo Rbm Salute

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •