L’Umana Reyer vince la prima Coppa Italia della storia!

16 Febbraio 2020

Parziali: 8-18; 30-34; 43-50

Happy Casa: Brown 3, Banks 27, Martin 5, Sutton 5, Zanelli 7, Guido ne, Gaspardo 8, Campogrande 6, Thompson 6, Cattapan ne, T. Stone, Ikangi ne. All. Vitucci.
Umana Reyer: Casarin ne, J. Stone, Bramos 12, Tonut 13, Daye 13, De Nicolao 5, Filloy, Vidmar, Chappell 7, Mazzola 6, Cerella, Watt 17. All. De Raffaele.

Dopo due scudetti e una FIBA Europe Cup, l’Umana Reyer porta a casa il quarto trofeo in quattro anni: la prima Coppa Italia della sua storia, conquistata battendo a Pesaro l’Happy Casa Brindisi 67-73 .

Entrambe le squadre confermano roster e quintetti. La tensione della finale si percepisce chiaramente: il primo canestro è una magia di Tonut al 3′. con pronta risposta di Brown, ma le triple di Mazzola, De Nicolao e Tonut scavano il 2-11 al 4′, con time out brindisino. Ma l’inerzia non cambia e Watt prima schiaccia e poi chiude con De Nicolao il pick and roll del 2-15 al 6’30”. Banks chiude dalla lunetta il parziale orogranata poi due canestri di Zanelli riavvicinano Brindisi sull’8-15, anche se il primo quarto si chiude sulla tripla di Tonut per l’8-18.

Si riparte da un’altra tripla, di Bramos (8-21), poi Daye spende il secondo fallo, concedendo tre liberi a Zanelli (2/3 e 10-21 all’11’). Anche Sutton commette due falli e protesta, con il tecnico che Bramos tramuta dalla lunetta nel 10-22 all’11’30”. Coach De Raffaele chiama time out al 13′ dopo il secondo fallo di Cerella, con la difesa dell’Umana Reyer che continua e mettere in campo grande intensità, sopperendo a qualche difficoltà offensiva, finché Watt doppia Brindisi (12-24) a metà quarto. Con le due squadre in bonus, Brindisi si affida alla lunetta (Banks 2/2, Brown 1/2), ma a entrambi risponde Chappell riallungando al massimo margine (15-28 al 15’30”). L’Happy Casa continua a guadagnare liberi (1/2 di Gaspardo e 2/2 di Banks sul terzo fallo di Chappell al 16′), poi Banks si sblocca anche al tiro, con la tripla del 21-28, su cui la panchina veneziana chiama time out al 17′. Watt completa un gioco da tre punti per il nuovo vantaggio in doppia cifra (21-31), ma Brindisi è a -5 (26-31) al 18′. Mazzola ridà ossigeno da 3 (26-34 al 19′), ma si va all’intervallo sul 30-34 sugli ennesimi liberi di Banks (8 falli subiti!).

Il secondo tempo inizia con un 2/2 dalla lunetta di Watt (30-36), ma Brindisi si avvicina a un solo possesso (33-36) con la tripla di Martin al 21′. La difesa orogranata continua a lavorare ottimamente, così Bramos, Daye (tripla) e Watt riallungano a +10 (33-43), con time out Brindisi al 23′. Sutton dà una scossa all’Happy Casa (37-43 al 24′), che torna anche a -5, dopo il canestro di Bramos e un libero di Daye (37-46 al 25’30”), con la tripla di Thompson e un 1/3 dalla lunetta di Campogrande (41-46 al 28′), su cui la panchina orogranata chiama time out. Al ritorno in campo, segna Bramos e, sulla difesa a zona 2-3 dell’Umana Reyer, Sutton porta a casa il fallo mettendo il libero del 42-48 al 28’30”. Nel finale segna Watt (che però spende anche il terzo fallo) e Zanelli chiude il quarto col libero del 43-50.

Brindisi inaugura l’ultimo periodo con la tripla di Gaspardo, risponde Daye (2/2 dalla lunetta), poi si accende Campogrande (canestro e potenziale gioco da quattro punti non chiuso) per il 51-55 al 32’30”. Watt e Daye (da 3) ricacciano indietro la squadra di Vitucci, costretto al time out a metà periodo sul 51-60. Ma l’inerzia non si interrompe: Tonut segna una tripla allo scadere dei 24” e poi mette i liberi del massimo vantaggio: 51-65 al 35’30”. Banks interrompe la sterilità offensiva di Brindisi con una tripla (54-65 al 36′) e subito coach De Raffaele chiama time out. La difesa orogranata non concede nulla, ma Banks non si arrende e firma da solo il 59-65 al 37’30”. Il controparziale brindisino arriva a 10-0 sull’antisportivo di Stone che l’Umana Reyer paga solo con il canestro di Martin dopo lo 0/2 dalla lunetta di Sutton (61-65 a -1’41”). Un recupero di Chappell con l’aiuto della freccia è fondamentale per la seguente tripla di Daye del 61-68 a -53”. Si torna in campo dopo il time out di Brindisi, che va in lunetta con tre tiri di Banks per il quarto fallo di Stone a -37” (64-68). Sutton esce per 5 falli e De Nicolao fa 2/2 a -25” (64-70). Brindisi non segna da 3 e, anzi, l’Umana Reyer recupera palla con la schiacciata di Bramos in contropiede a -9” che è il punto esclamativo sul 64-72. Perché c’è solo il tempo di scrivere il punteggio finale con la tripla di Banks e il libero di Daye: l’Umana Reyer vince la sua prima Coppa Italia battendo l’Happy Casa Brindisi 67-73.

Umana SpaErreàSetten GenesioMaserIl GazzettinoAlleghe sul lagoOrler TvCucina NostranaACTVAntolini Motorsjesolo.itDesparMSCQuid Hotel Venice AirportSixtus ItaliaVilla CondlumerPM-InternationalJVF Jewel Virtual FairPalakissIMPRESA PASQUAL ZEMIROEuroLeague TV

499 Commenti in questo articolo

  1. Luca Barbon

    GRAZIE RAGAZZI!!!

  2. RaffaelePisu

    CHIEDETE SCUSA

  3. Grazie Reyer, a società allenatore e giocatori, squadra che dimostra spesso come l’insieme vada ben oltre la somma delle parti

  4. Paolo Miro

    I moei personalissimi complimenti anche se non l’ho vists. Grazie Stefabia!
    Ora vediamo se le ragazze chiudono con la vittoria contro Ragusa una giornata fantastics

  5. virusdestroy

    Ebbene si per ora una coppa l ‘ abbiamo sicura in bacheca aspettiamo altre, grandissimi i veri campioni siamo noiiiiiii .grazie coach strameriti la nazionale.

  6. cats79

    Grandissimi tutti ! Noi superiori a Brindisi
    Grande società ! …..bravo mazzola !!!!!

  7. E abbiamo vinto anche il titolo giovanile. Grazie ragazzi grazie coach grazia staff e grazie Brugnaro!!!

  8. Francesco

    Entrare da ottavi e portarsi a casa lo coppa non ha prezzo.
    4 trofei in bacheca … alcuni detrattori di WDR devono recitare il mea culpa e mutismo per taaaaanto tempo

  9. Luca Barbon

    Per chi ha sentito le parole di WDR ai microfoni Rai… penso non ci sia altro da dire ..

  10. paolog

    Grande coach e’ lui il vero fuoriclasse altro che balle!

  11. Leonesso

    tre partite in cui i ragazzi hanno concesso – nell’ordine – il 36% a Bologna, il 33% a Milano, il 30% a Brindisi al tiro.
    però secondo qualcuno che commentava in tv è stato merito dell’orgoglio …

  12. alex68

    Chi xe ke ga scritto il 13 giovedì finale virtus Sassari 100% MONAAAAA

  13. Dury

    GRANDE REYER !!!!!

    Qualcuno chieda scusa !!!!

    F

    FORZA REYER!!!!

  14. giuseppe puppi

    GRAZIE RAGAZZI!
    GRAZIE MR. WDR, grande intervista post, ” fino giugno I campioni siamo noi…” ocio!

  15. Bill

    Qua’ a Pesaro ho assistito ad un’altra impresa,è facile dire come qualcuno che non bisogna montarsi la testa,ma che dire di una Società che in 4 anni vince 4 titoli,atmosfera straordinaria,Brindisini si migliaia ma ammutoliti dopo pochi minuti,come accaduto a Belgrado,non ho parole…sono sfinito….Che squadrone che abbiamo!!! Soprattutto il suo allenatore!!!

  16. Shelton Jones

    Più forti di tutto e di tutti!! Persino dell’assenza di Paolo Miro! Wdr 4 anni e 4 trofei… vediamo chi lo contesta ancora!! Immensi

  17. paper861

    che scherzo di carnevale che abbiamo fatto a tutta l italia del basket

  18. Da Patrasso all’Olimpo degli Dei. Grande incredibile Reyer non finisci mai di stupire e farci grandi gioie!!
    Bravi tutti e su tutti WDR. Questa coppa è sua.
    Forza Reyer

  19. ale70

    Siiiiii….e ora un bel 4 fisico un play con visione di gioco un allenatore che abbia un po’ di gioco offensivo…dobbiamo comprare guarda BO MI solo noi che facciamo quadrato e che poi andiamo a vincere….CAMPIONI….stiamo passando anni straodinari godiamoceli e riempiamo il Taliercio di vero tifo…..

  20. ale70

    Dimenticavo grazie WDR grazie Brugnaro….per aver costruito questo meraviglioso giocattolo perfetto

  21. Pelluto66

    Walter De Raffaele, il MIGLIORE allenatore della pallacanestro italiana e un SIGNORE d’altri tempi in un mondo di selfie e twitter
    Daye talento di pallacanestro uno che ai propri figli va mostrato x spiegare cos’è il talento ( io,ve66art e pochi altri siamo felici in maniera particolare)
    Tonut..complimenti sinceri..ero d’accordo con NORM quando sosteneva che non aveva dimostrato di saper essere determinante..x me MVP delle Finals
    Complimenti alla REYER ..ha riscritto la sua Storia, BRAVI..

  22. yam9001

    Grazieeee…a tutti.da Brugnaro all’ultimo magazziniere…..e non mi offendo neanche se mi hanno dato del “Mona” visto che avevo pronosticato io quel risultato………forza reyer….. grazie!!!!!!!!! Sutton torna al circo Togni, come scimmia da esibire!!

  23. bondsan63

    I CAMPIONI D’ITALIA SIAMO NOI…..paroe sante de WDR….GRANDISSIMI……FORZA REYER.

  24. fabioz11

    Caduta di stile degli allenatori sconfitti, tutti a dire che hanno avuto una giornata storta al tiro, e buon ultimo Vitucci, dicendo che diversi giocatori hanno giocato al di sotto delle loro possibilità e di aver sbagliato dieci tiri liberi…. Ma che cazzo dite, nessuno vincera mai con noi se li teniamo sottp i 70 punti. MONA!!!!!

  25. l’andrenalina sta facendo il suo effetto, talmente spompato che non so cosa dire,
    buona serata a tutti e forza Reyer.

  26. Giusto Fabioz, mi hai rianimato, è stato bello vedere la faccia gioiosa di Vitucci e al pari di Sai Baba Messina appunto, anche lui si è appellato a giustificazioni “tecniche” del c…o.

  27. Rab.

    Silenzio. Parla la Reyer.
    Grazie ragazzi. Grazie Walter.
    Stefano Mvp di queste F8 ed è forse la notizia più bella.
    La determinazione e la durezza mentale di questa squadra il più bello spettacolo visto a Pesaro.

  28. yam9001

    Tenere tre squadre al 30% al tiro…… credo spieghi da sola dove e come è stata vinta la Coppa. Il resto è solo fuffa. E sinceramente se giriamo la situazione noi diremmo lo stesso. È il gioco delle parti. Tante volte wdr nelle sconfitte diceva .._” tanti tiri aperti sbagliati” e in quel caso bisogna essere sportivi e riconoscere la forza dell’avversario. Io la vedo così
    grazie ragazzi…. emozioni a go go….e chi dorme stanotte?

  29. Che Domenica ragazzi per la nostra societa’. Prima il titolo dei giovani,poi la vittoria della prima squadra che si era qualificata per il rotto della cuffia e a cui nesuno dava peso e la squadra femminile ha appena asfaltato Ragusa. Comunque gli ultimi minuti della partita sono di nuovo stati da cardiopalma. Brugnaro se posso aiutare economicamente ci comperiamo Banks per la prossima stagione!!!!
    Ampelio

  30. Leonesso

    stavo per scriverlo: grande vittoria delle nostre campionesse contro Ragusa.

  31. RobertoC

    Complimenti a tutti, davvero. Quando conta questi giocatori rispondono mentalmente presente. E il fisico segue la mente. Contentissimo per la vittoria, contentissimo per Tonut che a Pesaro ha cambiato marcia anche rispetto agli anni scorsi. Meno contatti duri e più sostanza. Contento anche per Mazzola e io dono di quelli che mi sono spesso chiesto cosa ci fa a questi livelli. E complimenti a WDR perché l’azione più bella di oggi è stata l’assegnare a Bramos il tiro libero del Tecnico a Sutton. Questo significa SQUADRA!

  32. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Le critiche continuano a farmi riflettere. Quindi alla fine è anche normale liberarsi in uno sfogo. Al di là delle conoscenze tecniche, la differenza sta nel capire che si sta avendo a che fare con delle persone. (Estratto dall’intervista a Walter De Raffaele dopo la vittoria in Coppa Italia). Grande Reyer, periodo indimenticabile e sopra a qualsiasi previsione. Da ricordare quando le cose rientreranno nella normalità. De Raffaele grande uomo.

  33. gian

    Sono ancora commosso e felice per la vittoria. Io stimo molto la società Reyer per quello che fa a livello sociale, per la passione del paron e soprattutto per un signore nel vero senso della parola il nostro Walter De Raffaele che sa gestire guidare e aiutare i giocatori per farli diventare una squadra.
    GRAZIE A TUTTA LA REYER!

  34. DEGNATO MICHELE

    Condivido in toto quello detto da Luca carbon grande coach e ribadisco tifoso occasionale stai a casa

  35. Ary

    Grande Reyer , grandi ragazzi , grandissimo, immenso Walter de Raffaele!
    Altro capolavoro, partita sempre in controllo, veramente perfetti o quasi!
    Anche Mazzola ha fatto bene.
    Su tutti tonut , Watt e Daye .
    Fortunatamente i due errori di Stone non hanno contato nulla.
    Bravi tutti , ora Walter regalaci l’ultimo miracolo, fa resuscitare Filloy (impresa direi titanica) !
    De Nicolao è ormai un autorità, mi fa enorme piacere che Stefano abbia reagito alla grande!
    Le mie idee me le tengo ma da sempre ho una certezza che ho sempre difeso:il ns coach! Lui è un genio e una persona stupenda , grazie , grazie e ancora grazie !!!!

  36. DEGNATO MICHELE

    Retifico e mi scuso Luca barbon

  37. doge

    GRANDE REYER! GRANDE DIFESA! GRANDE CUORE!
    Grazie a tutti.

  38. Francesco

    Riflessione della sera … se ieri i giocatori di Brindisi sembravano gli Harlem Globetrotters e stasera dei giocatori normali sarà forse merito della squadra avversaria?
    No, perché a sentire certi commenti noi vinciamo sempre e solo per le demeriti altrui.

    Grande Reyer, che hai imposto il tuo basket che porta risultati a scapito dei gufi invidiosi

  39. Nanevianello

    Ho atteso a scrivere che finissero di giocare anche le ragazze. Tre su tre : una domenica questa del 16 febbraio 2020 da ricordare e da incorniciare. I ragazzini, poi i leoni, poi le ragazze . Ovviamente la Coppa Italia vinta contro ogni pronostico,quarto trofeo in tre stagioni è la cosa più significativa. Ma anche la vittoria dei ragazzini e quella delle ragazze contro un avversario tosto vanno sottolieate e godute .
    WDR number one, Tonut Mvp . Utile alla causa anche Mazzola stasera. Ogni volta dal cilindro WDR tira fuori un nuovo coniglio .
    Le parole di WDR sono state significative. Alla critica che non aveva capito una mazza ipotizzando che la Reyer sarebbe stata piallata. Ai suoi giocatori, ” umili, concreti e che fanno anche le cose assurde che io chiedo “. Alla società,solida e pragmatica come poche. Ai tifosi che spesso ” criticano senza ragione e che non sanno godersi fino in fondo qualche cosa di irripetibile che sarà ricordato anche tra 20 anni ” . E infine alla Storia : WDR l’ha fatta e la sta facendo . La Reyer l’ha fatta e la sta facendo. I giocatori, idem . E un poco anche noi, qui su questo blog .
    Raffaele ( Pisu ) : qualcuno ha esagerato, qualcuno per passione ha criticato, qualcuno ha ( mi ci metto anche io ) cercato di analizzare cosa non andava. Ora è arrivata questa meravigliosa giornata : godiamocela, senza riserve. Cercando di essere generosi con tutti, anche con quelli con cui magari dissentiamo. La Reyer ha mandato un messaggio fortissimo al campionato e all’Europa : siamo i campioni e meririamo di essere rispettati. E ancora : siamo capaci di tutto. E lo abbiamo dimostrato .
    Segnalo il gioco di Tonut a canestro con palla passata dietro la schiena : meraviglioso .
    Ah : siamo questi, ma qualcuno lo avesse dimenticato, stiamo rimettendo in sesto un certo Goudelock . Questo branco di lupi e un mamba . Domani ci ritorno. Ha alcune cose da chiedere a Ve66art, a Nitran-go, a Norm, ad Ary e a Paolo Miro .
    Buonanotte blog : non tirerò le 5 mattino stavolta. Ma da due ore ho il cellulare ” bollente “. Immagino anche i vostri .
    Durissimi banchi

  40. Ciao AUSU amico mio (un saluto a Lele) le tue ultime righe racchiudono da sempre il mio pensiero, questa sera a Pesaro c’era il nostro Dalipagic, si poteva forse perdere?.

  41. Paolo Miro

    @ shelton jones: non è del tutto vero che non c’ero! Ho consumano tutto il piano dati per vedere la partita dentro al Talierco fino a che non è iniziata quella delle ragazze e mi son perso metà ultimo quarto, ma a quanto pare assieme alla formula magica che ho ripetuto è bastato 😉
    Grande Reyer! Tutta: Giovani e entrambe le prime squadre.

  42. giama29

    Sono sconvolto per questo periodo pazzesco che stiamo vivendo. E’ da non crederci! Mi vengono i brividi e le lacrime agli occhi. Grazie di cuore a tutti per le emozioni che ci state facendo vivere in questi anni. Spero di non sentire più ragionamenti su spogliatoi spaccati, giocatori che non seguono il coach ormai bollito, anche se WDR dovesse perderle tutte da qui alla fine del campionato. Anche Vitucci purtroppo non ce l’ha fatta e a stento ha ammesso che abbiamo meritato la vittoria soffermandosi sulla giornata poco felice di alcuni suoi giocatori e puntando il dito sul povero Stone brindisino che, tra le righe, ha fatto capire sia stato il nostro sesto uomo in campo.Da questo si intuisce perchè Vitucci allena Brindisi e non Venezia…

  43. Dado

    COMPLIMENTI E CONGRATULAZIONI AD UNA SQUADRA MONUMENTALMENTE umile.
    Grazie Brugnaro, Casarin, WDR, Tutti i Fantastici Giocatori, e tutto lo staff REYER (TUTTO).

    La nota negativa: Il patetico giustificare degli avversari.. (BO, MI, BR) le prestazioni insufficienti delle loro sconfitte come coincidenze quasi casuali di serate storte (tiro, passaggio, concentrazione, etc..)

    La bella nota positiva: Una vera ‘Mamba Mentality’ messa in campo per 125 minuti.. con umiltà, dedizione, sacrificio, tenacia, e anche sofferenza a volte.. ma senza mai mollare.

    BRAVI RAGAZZI… BRAVI TUTTI!

  44. Lele62

    Nello sport chi vince ha sempre ragione e WDR ha ragione da vendere. Grande allenatore, grandi giocatori al servizio della squadra. Il segreto è non aver nessun giocatore nei primi posti delle classifiche individuali, quasi mai nessuno nelle azioni top 10 , ma la bacheca piena di trofei. Tenetevi pure i Banks, i Gentile e pure i Teodosic, grandi giocatori ma mai vincenti. Quanto ci ha fatto arrabbiare questa squadra, quante volte più di qualcuno ha evocato la fine di un ciclo, il cambio di allenatore….e che caxxo…tutti zitti e buoni al cospetto di questo Squadrone , con la S maiuscola. Tutti zitti e buoni davanti all’allenatore più vincente degli ultimi 30 anni di basket italiano ( compreso un certo Pianigiani che vinceva gli scudetti grazie ad una società drogata ) . Zitto e buono pure io che spesso ho criticato le scelte di WDR. Che bello vedere i vari Pellegrino, Udanoh, Filloy soffrire e gioire in panca, segno di grande attaccamento al gruppo. Grazie ragazzi, forza Reyer!

  45. Ary

    Giama29 hai ragione… Il ns coach non lo avrebbe mai fatto.
    Io sono commosso perché ribadisco c’erano problemi evidenti e la squadra li ha annullati con una grinta e ferocia difensiva incredibile. Abbiamo battuto 2 delle 3 squadre più forti più Brindisi che può essere assieme a Brescia l’outsider.
    Spero che il nostro patron blindi il buon Walter per un altro periodo , mai nessuno come lui !

  46. Lele62

    Ah, ciao Alex.

  47. Ary

    @nane … Quando vuoi !

  48. paolog

    Lasciamo che tutti dicano che abbiamo vinto per demeriti loro. Lo facevano a Trento poi a Sassari ora Bologna Milano Brindisi. Lasciamo che tutti ci regalino le partite e vinceremo un altro tricolore, non ci hanno ancora capito un cazzo…lasciamoli dire.Forza Reyer e grazie di cuore per questi anni indimenticabili!!!

  49. Tifosopercaso

    Grandissima festa! Complimenti! Reyer vincente ovunque. L’avevo previsto e scritto, ma per chi non è così coinvolto più facile anche non essere scaramantico…Adesso godetevi l’oggi tifosi reyerini, come ha detto il Vostro Straordinario Coach, perché nello sport come nella vita la ruota gira e non è sempre domenica 16! Ma ora godetevi quanto Brugnaro&C. hanno costruito, ve lo meritate. L’ho già detto e lo ripeto…e non è poco! Io sono felice per l’MVP triestino. Sono certo che vedrete ancora molto da lui…poi doponforse lo perderete perché altri lo vorranno. Ma lui farà parte per sempre della vostra storia sportiva…
    Complimenti ancora!!!

  50. Flavio Tagliapietra

    Ho scritto dopo aver perso la prima partita del secondo turno in casa che era un anno di transizione e che quello che arrivava fino a fine anno sarebbe stato accettato per restare nell’elite del basket ma se il buongiorno si vede dal mattino……. Poi penso che lukaku Cr7 hanno una camera per rigenerarsi però penso che dovrebbero venire a Venezia perché quella buona ce l’abbiamo noi vedi Tonut si ferma un mese rientra e mvp. Cmq speriamo che questo periodo di dosana duri ancora per un po. Forza Reyer.

  51. Grazie ragazzi per l’enorme sforzo fatto e per averci regalato l’ennesimo trofeo che ci mancava…..

  52. bagigio

    Appena finito di vedere la partita on demand su eurosport. Non ho parola, oggi è stato un quattro su quattro. Prima i ragazzi, poi I GRANDI, poi le ragazze e infine la mia schedina dove mi ero giocato la REYER VINCENTE in coppa italia. Grazie a tutti, società ,allenatore, giocatori, staff medico e amici del blog. Ma che v’importa di chi criticava e chi no, godiamoci tutti il momento, alla fine siamo tutti sopra lo stesso carro che è la Reyer. Grandi grandi grandi.

  53. GMonta

    Sono un tifoso trapiantato da qualche anno nell’(odiata)Bologna. Quando riesco vado alle partite (soprattutto fuori casa). alla Supercoppa c’ero, ma a questa Coppa Italia ho deciso di rinunciare, pensando che saremmo usciti subito.
    Oggi, pur avendo possibilità di acquistare il biglietto della finale, ho deciso di guardarla in tv. Per coerenza.
    Non mi pento di aver nutrito scarse speranze fino a giovedì sera
    E sono contento di essere stato smentito

    Talvolta i verdetti sul campo sono stati impietosi in questa stagione, ma ciò non ha mai intaccato né il rispetto né tantomeno l’affetto per questa squadra. Sempre per coerenza
    Grazie Reyer
    PS: insopportabile il leitmotiv giornalistico dei demeriti degli avversari…totalmente privo di oggettività

  54. bagigio

    Ah, un altra cosa. Entro tutti i giorni nel blog di Claudio Pea nella speranza che scriva qualcosa, ma niente, però in compenso c’è ancora il titolone del dopo sconfitta con la Virtus in casa. LA VIRTUS NON È PIÙ FORTE DELLA REYER MA GIOCA ASSAI MEGLIO. Grandissimo Claudio.

  55. RaffaelePisu

    I tifosi che vengono solo quando fa comodo…cit.

  56. RaffaelePisu

    bagigio Pea ha altri problemi adesso

  57. Hobiean

    Prima di ttutto: forza Reyer e grazie a tutti!!!
    Poi oltre alle già citate statistiche ( 4 titoli in 4 anni..) io direi invece che degli ultimi 3 titoli italiani messi si in palio, la Reyer ne ha vinti 2 e perso uno si supplementari (vero Filloy entrata alla c…o alla fine dei tempi regolamentari palla in mano?). Si poteva fare di più?? Si 3 su 3 ma allora cominciavano ad odiarci sul serio… VA BENE COSÌ!!
    Forza REYER!!!!

  58. bagigio

    Lo so, infatti spero sempre di leggere qualcosa perché mi farebbe pensare che sta un po meglio.

  59. canestrelli

    Ringrazio anch’io la società, De Raffaele e i giocatori tutti per questa grande gioia che sono riusciti a darci. La coesione, lo spirito di squadra, la dimostrazione di tecnica, soprattutto difensiva ma non solo, con cui hanno affrontato questa tre partite sono veramente da elogiare.
    Confesso però che mi rimane un po’ di amarezza nel constatare, al pari di Raffaele Pisu e di altri, come alcuni tifosi supponenti, presuntuosi, sputasentenze, continuino non a criticare allenatore e dirigenti (il che sarebbe legittimo) quanto a negare l’evidenza degli straordinari risultati raggiunti in così breve tempo dagli stessi e il modo con cui li hanno raggiunti.
    Dopo la partita vinta con Milano, uno di questi ha detto: Ho criticato tante volte De Raffaele, ma questa volta mi tolgo il cappello. Ho pensato: se per caso perdiamo con Brindisi, vuoi scommettere che il cappello se lo rimette subito? E infatti questa sera dopo appena un quarto d’ora di partita, senza aspettare troppo, se lo è rimesso non riuscendo a resistere e ha scritto: De Raffaele non ha praticamente fatto giocare Daye e mette invece Filloy, c’è qualcosa che non mi quadra. Qualcuno mi dirà: bisogna rispettare il pensiero degli altri. Quale pensiero? Negare l’evidenza è pensiero?
    E poi avanti a chiedere a sparare sulla società perché gli altri comprano i Teodosic e i Rodriguez e noi stiamo a guardare. Ma siamo proprio così sicuri che la Reyer avrebbe vinto questa coppa con uno di loro al posto di De Nicolao? Leggete cosa pensano ora i tifosi di Milano e Bologna della campagna acquisti dei loro dirigenti. Noi abbiamo vinto con tre italiani in quintetto, tra cui i tanto criticati Tonut e Mazzola. Diamo atto di questo a WDR. Ma non facciamolo solo quando si vince. Sarebbe troppo facile.

  60. RaffaelePisu

    @Nane io non faccio sconti perché qui ho letto: indecenti, vergognosi, fate schifo, deraffaele da esonerare, squadra senza palle, squadra che non vuole vincere, non si impegnano. La squadra fa fastidio perché non si sono spesi soldi.
    Diversi hanno messo in dubbio deraf.
    Quindi per molti direi di non salire sul carro e che almeno per stasera: UN BEL TACER NON FU MAI SCRITTO.

  61. giuliano

    Un allenatore che insegna solo a difendere, che in tutte le conferenze stampa dice sempre le stesse cose, che loda tutti gli avversari anche i più modesti, che non si toglie mai un sassolino dalle scarpe, che non urla o salta come il Poz, che non va a leccare il c..o ai giornalisti o apparire in tv, che pensa solo a rigenerare giocatori rotti e da buttare, cambiare la testa a giocatori cavalli pazzi, che vince solo quattro trofei in quattro anni e soprattutto coltiva il sogno di allenare un giorno in eurolega, è proprio un allenatore da cacciare e non degno della Reyer che prima di lui aveva riempito le proprie bacheche di coppe e medaglie!

  62. Ary

    Di tutti i commenti giornalistici salvo solo Stefano Michelini, onesto e imparziale che riconosce la grandissima difesa di Venezia , calcando sulle cifre al tiro di Bologna, Milano e Brindisi.
    Il resto lasciamo perdere, specie contro Milano.
    @RaffaelePisu io ho una mia idea… Siccome certe persone scrivono solo quando si perde e come dici tu vanno giù duro, secondo te / voi potrebbero anche essere non tifosi o meglio tifosi di altre squadre? Non ci darei peso.
    La critica è giusto che ci sia ma l’offesa no. Specie a una persona che ci ha portato nell’olimpo del basket.
    Oltre a un atteggiamento sempre onesto e positivo, a prescindere dai risultati straordinari

  63. Ary

    Bravo Giuliano!!!

  64. mikis

    Grande partita della squadra, non ci sono singoli da citare, se non wdr, che non canna una finale, una dopo l’altra, 4 su 4, che vanno ad arricchire la nostra collezione appesa al Taliercio. Per chi ne chiedeva a gran voce le dimissioni, concordo con Pisu, stasera silenzio. Una parolina per Sutton, da Trento a Brindisi, rissoso e provocatore come sempre.

  65. Nanevianello

    Raffaele, come non darti ragione ? Non so se ce l’abbia anche Ary : se si tratti di infiltrati. Io peraltro, volevo solo intendere ( escludendo ovviamente la maleducazione, quella non si può e non si deve tollerare ) che forse in qualche post in passato c’era più delusione che critica.Ma che tu non faccia sconti ai maleducati è comprensibile. Su questo sono del tuo parere.
    Ora godiamoci in pace questa domenica che per tanti versi resterà indimenticabile . Ciao

  66. Dado

    Ale70.. a me questo ‘giocattolo’ pare tutto fuorché perfetto, ma tuttavia in questa sua imperfezione MERAVIGLIOSO.

    WDR sta insegnando al mondo del basket nazionale ed europeo (ma forse anche in senso più ampio) che la pallacanestro è uno sport di squadra, dove la SQUADRA è fatta di persone prima ancora che di atleti.. e che se le persone possono sentire la fiducia e la vicinanza di una società, e avere la fortuna di passare più tempo insieme ai propri compagni, conoscendosi sul parquet per più stagioni, ma anche al di fuori, possono dare allora il meglio anche a livello agonistico. Questo è quello che tutte le società ci invidiano, Virtus e Olimpia incluse..

    Tutto questo ovviamente in aggiunta ad una quantità di contenuti tecnici e tattici.. che durante queste 3 gare di coppa Italia sono stati messi in opera con precisione certosina, ennesima prova della grande professionalità e impegno di WDR, dei nostri EROI e di tutto lo staff tecnico.

  67. ve66art

    Io lo sapevo! Io e Nitran alias Zichichi lo sapevamo!
    In panchina abbiamo semplicemente un genio, un visionario, uno che merita la nazionale, e non lo dico da ora, ma da sempre, come ho sempre detto che Daye è un fenomeno!!!

    E poi che non rompessero più i coglioni coloro che si chiedono il perchè di Mazzola in quintetto. No ho più voglia di spiegarlo!

    Ciao Pelluto, stame ben, e chissà che non si veda Wdr in nazionale prima o poi al posto del svampio!

  68. ve66art

    Ah dimenticavo:
    NORM PEACOE!

  69. lory99

    Una goduria unica e inaspettata. Sono orgoglioso di questa squadra e della società in toto. Ammetto che non ci credevo ma sono felicissimo di essere stato smentito. 2 scudetti in 3 anni, un eurocup e una coppa italia vinta! Grande difesa e solidità mentale quella che ci era mancata in diverse partite in questi mesi. Nei momenti decisivi noi ci siamo sempre! Ora la ciliegina sulla torta sarebbe disputare la tanto sognata eurolega e ovviamente la realizzazione del nuovo palasport da 7-8 mila posti. La città metropolitana di venezia e la sua gente dopo queste imprese lo meritano.

  70. paper861

    bravo roberto C .. far tirare il libero del tecnico a bramos è stata una grande prova di fiducia e leadership data al ns. capitano! e dopo notte con gli occhi spalancati buona giornata a tutti i blogger

  71. alex68

    Min 3000 persone devrebbero alzarsi adesso andare in bagno e sputare sullo specchio e dicendo 3 volte scusa wdr scusa wdr scusa wrd sono un MONAAAA E DI BASKET NON SO NEMMENO COSA NN SPUTARE SENTENZE COME FOSSE LORO I COACH E ALTRO CMQ FORZA REYER VENEZIA FINO ALLA FINE

  72. johnny1

    Buongiorno a tutti con un trofeo in più. Vi riporto la pagella di sportando… Mai più azzeccata… :-)))
    Coach De Raffaele 10+ – Il basket italiano è quello sport in cui parlano tutti ma, alla fine, vince Walter De Raffaele. Due scudetti e una Coppa Italia, qui nei confini: è già nella storia. Da tempo.

  73. Sogno o son desta? Ebbene si, è tutto vero! Siamo entrati in questa F8 per il rotto della cuffia. Siamo capitati dalla parte del tabellone dove le sfide che ci riguardavano sembravano essere “mission impossible”. Giuro non ci speravo. Ho cominciato a crederci dopo la vittoria con la Virtus. Una coppa che nessuno ci può contestare, vinta strameritatamente senza se e senza ma battendo le super favorite. Grazie a tutta la Reyer per le emozioni che mi avete regalato. E non è finita qui…..
    Forza Reyer!!!

  74. seppa69

    Anche questa volta sono riuscito ad essere presente al successo dei nostri ragazzi. Che bello!!! Niente commenti tecnici solo un grosso applauso ai nostri tifosi che, seppur in numero minore, hanno dato ritmo e carica alla squadra.

  75. 3 febbraio, 2020 alle ore 19:26

    alexmax52
    Quando tutti o quasi saranno nel pieno delle loro forze, sarà un’altra storia rispetto allo stato attuale, fermo restando le solite problematiche strutturali(ciao Norm).

    E che storia..

  76. Pelluto66

    Bellissima e riassuntiva ( aggiungo ESAUSTIVA per i CRITICONI tifosetti da bar) la frase del voto in pagella x WDR su Sportando:

    – la pallacanestro e’ quello sport( in Italia) dove TUTTI parlano e alla fine vince SEMPRE WDR…..
    FANTASTICA e ASSOLUTAMENTE VERA…

    GRANDE GRANDISSIMO WDR!!!!

  77. Michele DEste

    Poker…

  78. Pelluto66

    Da oggi mi divertiro’ a leggere le critiche ed i commenti dei SOLONI quando la Reyer perdera’ un paio di partite…
    dico gia’ da ora che anche se la Reyer e WDR non dovessero far bene nei PO , nulla cambiera’ il giudizio su questa squadra e questo Coach , che da un lustro sono i migliori in Italia…
    se la Federazione ed i GURU del movimento cestistico Italiano si accorgessero della sostanza tecnica ed umana di questo allenatore, magari ci potremmo portare a casa qualche medaglia con la Nazionale…lui si avrebbe presa e credibilita’ anche con i giocatori NBA ed Eurolega che abbiamo , al punto che li farebbe rendere il doppio in un contesto di squadra..
    ma , ahime’, mi tocchera’ sentir parlare dei grandissimi pensionati tipo Messina, o vedere un allenatore che gioca solo rimbalzo e contropiede come Sacchetti…o magari spingeranno il buon Vitucci, che non sarebbe male se non volesse scimmiottare l’Ettore del Texas suo mentore…

  79. Ary

    Nane sono sicuro di aver ragione e la prova è oggi. Nessuno di loro ha scritto e neanche lo farà! E la memoria ce l’ho buona .
    Una cosa non è tollerabile. Dopo la partita di Patrasso sono stati moltissimi i post apocalittici , diversi dei quali offensivi e inneggianti contro coach e squadra.
    Dopo le ns analisi (ovviamente negative) , dopo un certo numero di offese , più di qualcuno voleva la testa del coach.
    Io ho sempre partecipato a discussioni, valutazioni di mercato e opinioni personali varie ma in maniera imprescindibile ho sempre detto che il ns campione ce l’abbiamo in panchina e neanche dopo il disastro di Patrasso mi sono permesso di dire certe cose.
    Proprio perché voglio bene anche dal punto di vista umano a wdr e spero resti qui a vita.
    E cmq le persone che dico io (e probabilmente Raffaele) sono le stesse che scrivono le frasi tipo ignobili, vergognosi, non degni della maglia ecc…
    E sia chiaro non sto parlando di Fabrizio, persona di grande cultura .
    Il mio pensiero? I problemi in regia sono stati vanificati da una presenza continua di denik , un guerriero ma anche un campioncino, non lo cambierei con nessuno!
    Resta il fatto che non ha un ricambio e la squadra ha sopperito anche a questo con sforzi extra a livello difensivo.
    La squadra non è bollita , bastano 2 innesti (play e un 4-5)e può continuare a vincere! Come sempre sostenuto …
    Godiamoci questo ennesimo momento.
    Spero che il ns coach venga accolto con un bel striscione dalla curva. Di ringraziamento

  80. Ary

    Pelluto66 pura verità.
    Sacrosanto ciò che dici sui coach.
    In nazionale anche denik , se lo merita!

  81. Ary

    https://realolimpiamilano.com/2020/02/16/eurodevotion-disastro-sergio-rodriguez-perche/

    Ahah leggete qui, si chiedono ancora il perché…

  82. Risposta: WDR con i suoi Eroi hanno messo a Rodriguez i piedi d’argilla, e non solo a lui.

  83. Paolo Miro

    Ary….non ti peeoccupaee. Abbiano il nostro Agente segreto 007 e lo sguinzagliamo. Dai Dado datti da fare. Il caso WdR ê tuo!

  84. Paolo Miro

    E ae Dado non se la.sente incarichiamo Bondsan63 che se ne intende

  85. giuliano

    Semplicemente dimenticano o fanno finta di non sapere (?) che esiste anche l’avversario che può essere più bravo, più affamato, meglio allenato, meglio motivato e che i soldi non sono tutto. Comperare tanti grandi o pseudo campioni singoli non fa automaticamente una squadra, ci vuole tempo, passione, abnegazione, fede e fiducia nel tuo allenatore, staff e società. Le figurine milionarie biancorosse hanno queste caratteristiche?

  86. Tifosopercaso

    Oggi mi sento un pò reyerino anch’io, da triestino come Stefano che finalmente ha potuto mostrare il suo vero immenso valore e con continuità, malgrado il rientro, anche anticipato, da l’ennesimo infortunio che lo fa sembrare un po’ debole. A costo di esser noioso e mono tematico, vorrei fare solamente un piccolo appunto su questo argomento: ma ve lo siete guardato bene? E’ l’UNICO italiano con un fisico da giocatore nero di Eurolega o NBA. Sicuramente il lavoro intenso che lui ha fatto e continua a fare per la crescita e il mantenimento muscolare che gli garantisce quella forza esplosiva che ha nelle gambe, gli crea ogni tanto fastidi che altri neppure possono sapere cosa siano.
    Ma oggi voglio fare l’esegesi di un personaggio che caratterialmente non mi era affine e forse non lo sarà mai, ma finalmente ho compreso anch’io: WALTER DE RAFFAELE E’ UN MAGO! Un alchimista di minuti, fatica, schemi, tensione emotiva e agonistica. Psicologo e psicanalista di caratteri e di persone difficili come lo sono quasi sempre gli extra lunghi del basket, persone fuori della normalità fisica che troppo spesso vengono considerati più fenomeni da baraccone che uomini.
    In questi 4 anni non avevo capito nulla. Solo oggi, dopo aver potuto vedere di seguito 3 partite giocate, e in maniera maestosa, in 4 giorni, sono riuscito a comprendere l’infinito valore del suo lavoro e la sua incredibile capacità che ne hanno fatto, come ricordato già qua sopra, il più vincente degli ultimi 30 anni nel basket italiano.
    Mi chiedevo sempre perché i giocatori non dimostrassero quella gioia di giocare e di vincere insieme che vedevo in altre squadre e in altri allenatori, non me ne facevo una ragione e me ne rammaricavo anche criticando. Ora invece ho capito, illuminato dal time out dove ha riso, come mai l’avevo visto fare, rivolto a Chappel che rimaneva sorpreso non dalle parole evidentemente ma proprio da quel sorriso. Illuminato dal sorriso a 64 denti di Daye altrimenti sempre ombroso e incazzoso. Perfino il GRANDISSIMO CAPITANO BRAMOS ha mostrato una dentiera perfetta che credevo avesse ingoiato. E Watt, che rideva senza ritegno alcuno, come un pazzo, intervistato da Eurosport. Nessuno era così felice neppure dopo lo scudetto di pochi mesi fa. Ecco la risposta ai tanti dubbi dei primi anni: il COACH chiede ai suoi uomini di limitarsi negli atteggiamenti e loro lo seguono, altroché no, anche a costo di snaturare la propria indole. Impone loro il rispetto per tutti, avversari e arbitri in primis, chiede un lavoro duro e continuo che tanti non sono riusciti ad accettare e hanno scelto di andarsene. Insegna a non sentirsi inferiori e battuti da nessuno, concetto che dovrebbero far proprio tutti i team, nello sport come in ogni altro settore della vita.
    Certo è un lavoro davvero duro il suo, contro tutto e contro tutti, forse anche contro il Patron Brugnaro che si vede benissimo che vorrebbe più sangue bollente come è del resto il suo, ma anche lui si inchina di fronte ai risultati e alla forza delle idee.
    Sono convinto che la strada perché la Reyer si conquisti un posto nel Paradiso della palla arancione sia ancora lunga, ma molto meno di 4 anni fa e persino di 8 mesi fa. Il valore della Reyer se l’è conquistata sul campo e ora senza se e senza ma, battendo tutti. Il rispetto degli avversari ora non può avere fraintendimenti, verrà forse anche solo quando finirà di vincere, perché ora la squadra più vittoriosa degli ultimi 10 anni verrà solo invidiata e odiata.
    Ma WDR l’ha dimostrato a tutti, lui non è mai stato il ripiego di Recalcati, caso mai era Recalcati che avrebbe fatto da cioccia a lui. E ha imparato presto a volare da solo e ora è decisamente l’aquila reale più maestosa nel cielo tricolore reyerino.
    Come ho già scritto, ma non è difficile fare certe previsioni, il periodo terminerà, forse WDR e altri cambieranno casacca, MA QUESTI E NON ALTRI saranno ricordati da voi tifosi loro e da tutto il basket italiano tra decenni come GLI IDOLI DELLA SERENISSIMA NEL BASKET!
    Un sincero e davvero convinto CHAPEAU a Walter De Raffaele e al Patron Brugnaro! E un complimento allargato ai ragazzi della squadra, a tutto lo staff troppo spesso dimenticato e ai tifosi che anche quando criticano, educatamente e civilmente, fanno il loro lavoro di stimolo, anche sporco magari talvolta, ma che qualcuno deve pur fare.

  87. Paolo Miro

    Però rsgazzi dovete riconoscermi che sabato sera avevo scritto che dopo la paetita conteo BO2 i Brindisini mi avevsno eicordato per baldanza e supponenza nonché entusiasmo?e sicurezza i Sassaresi orima della serie di finale 2019. E infatti hanno subito la stesa sorte. Della serie chi troppo in alto sal…..

  88. Francesco Pavan

    Dai che facciamo il Grande Slam COPPA ITALIA, EUROCUP, SCUDETTO ED ENTRIAMO NELLA STORIA. CIAO E GRAZIE A TUTTA LA REYER

  89. Paolo Miro

    Scusate gli errori

  90. Paolo Miro

    Mamma mia Franxesco! Ha battuto tutti.
    Mi associo volentieri. Da dove cominciamo?

  91. Paolo Miro

    A?roposito….sto aspettando i misteriosi quesiti di Nane Vianello

  92. Paolo Miro

    Tifosopercaso…logico che è un mago De Raffaele! E per cosa credi che io abbia proposto e recitato la mia formula magica? Tra maghi ci si intende e lui l’ha messa in pratica 😉

  93. Tifosopercaso

    Ah sì dimenticavo…mi sono riguardato più volte le partite di questa Coppa e se lo facessero anche tutti quei pennivendoli che scribacchiano di basket riuscirebbero a capire perché Venezia è stata più forte delle altre in questi 4 anni. Credo che se WDR fosse a Milano l’Olimpia avrebbe vinto almeno un’Eurolega:) 🙂 🙂 🙂 per fortuna che l’avete voi!!!!

  94. Tifosopercaso

    Paolo Miro, so bene che voi tifosi veri avete sempre dato un giusto valore al coach, io purtroppo non l’avevo capito e sono felicissimo di averlo fatto ora, in ritardo ma sempre in tempo. D’ora in poi per me sarà ovunque andrà, ma spero rimanga in laguna a vita, il numero 1. PUNTO!

  95. Tifosopercaso

    Se la Reyer non farà il triplete sarà solamente perché qualcuno sarà riuscito ad avere una formula magica migliore, ma davvero non vedo ancora chi e come. Ricordatevi che vincere in serie è difficile ma riuscire a farlo diventa la miglior fonte di energia. Le facce dei brindisini di ieri lo facevano comprendere benissimo.

  96. virusdestroy

    paolo, penso che al taliercio sei riuscito a vedere bene 3 quarti della partita, l’ ultimo come lo avete seguito qualche schermo a parte? tornando al nostro mitico coach che giustamente merita la nazionale spero di vederlo finalmente premiato come miglior coach del campionato. grazie reyer grazie brugnaro.

  97. Rab.

    Per capire la stoffa di WDR basta ascoltare un timeout suo e uno di Messina. Sembrano due ere diverse.
    Poi potrà vincere o perdere, anche perché le partite le gioca chi sta in campo, ma la visione, la modernità e l’empatia che esprime sono fuori dal comune.

    Attenzione che quando le nostre strade si divideranno, lui andrà in meglio e noi verosimilmente in peggio… quindi godiamo questo periodo straordinario, che già perduri da anni è un mezzo miracolo, nel doman non v’è certezza…

  98. Mi riallaccio agli ultimi equilibrati commenti, in particolare a quello di Ary. Premessa scontata: sono felicissimo e lo sarei stato anche se fossimo usciti con Milano perché ho ancora negli occhi e nel cuore l’impresa con la Virtus. E, come molti di voi hanno detto, godiamoci questi anni irripetibili perché un altro che metta i soldi (e il cuore e la passione) come Brugnaro non è che capita tutti i giorni.
    Tutto ciò premesso, attenti che la vittoria non offuschi quello che oggettivamente non va. Adesso sembra che tutti quelli che criticavano e registravano sconcertati certe prestazioni fossero sotto l’effetto di allucinogeni. Le offese, la virulenza verbale, i toni apocalittici e, in alcuni casi (pochi) l’impressione che per alcuni avere una squadra che spacca il culo a tutti fosse una cosa “dovuta”.. tutte cose che vanno rigettate. Ma ci sono state (e in misura molto maggiore) critiche addolorate e costruttive. Perché non neghiamoci che i problemi strutturali di questa squadra restano. Abbiamo una panchina cortissima (si gioca regolarmente in 10, quando va bene), abbiamo solo un play e per quanto io adori Denik che ha mostrato una crescita mostruosa non è un top di gamma, è vero poi che Tonut se fa il Tonut fa la differenza ma quante altre volte è scomparso dalla scena? Prova che problemi ce ne sono e che la stessa società si è resa conto di aver sbagliato qualcosa è che abbiamo 2 stranieri in più che non sono rotabili tanto che quello potenzialmente più importante (che adesso se Tonut giocasse sempre in versione Coppa Italy lo diventerebbe meno..) non sappiamo come metterlo perché non possiamo togliere nessuno.. (o questo anche per un aspetto positivo: il soldato Chappell si è guadagnato sul campo l’insostituibilità che sulla carta era lui la vittima sacrificale).
    Infine, le lamentele sugli altri allenatori che non riconoscono i meriti alla Reyer di WDR se hanno giocato male. Beh, a parte che ognuno guarda a casa sua, è normale, e anche Walter (giustamente) quando perdiamo dice “abbiamo sbagliato tiri aperti.. non abbiamo dato continuità alla difesa”.. non facciamo del vittimismo quando non serve. E poi diciamocelo sinceramente: vero che abbiamo fatto tre partite tre con una difesa MONUMENTALE ma siamo stati aiutati in tutte e tre da percentuali dall’arco degli avversari molto basse. Sbagli anche con tiri ben presi, tranquilli.. lì non è merito della difesa. Prova ne sia che, per esempio, Markovic quando ha cominciato a infilare triple in serie che hanno rischiato di vanificare il capolavoro… mica avevamo smesso di difendere bene..

  99. virusdestroy

    tifosopercaso, ( Le facce dei brindisini di ieri lo facevano comprendere benissimo). mi ha impressionato il primo piano sul giocatore brindisino Brown, tra sudore e pianto di chi come nel suo racconto personale porta avanti l’amore per il basket e suo fratello. una storia commovente di un grande giocatore che è.

  100. fabioz11

    Mi sono riguardato ora la partita con mente libera e cuore calmo, niente da dire bravissimi, giocata con grande grinta e tecnica, grande applicazione in campo. Bravi tutti, hanno con aggressività fatto fare il 31 %a tutte e tre le squadre, cosa ripetuta varie volte da Michielin, unico a sottolinearlo. E se qualche volta mi sono incazzato, e mi incazzero ‘ancora, con qualche giocatore é solo per amore verso la squadra, perché vorrei vincere sempre e anche se sono ultimo spero sempre in cuor mio di vincere lo scudetto. Testa e cuore da tifoso. Forza reyer

  101. Grazie Colovini che ci hai fatto ritornare con i piedi per terra.

  102. alby 74

    È incredibile secondo le valutazioni della Lega Basket abbiamo perso tutte e tre le partite
    La finale 82 a 69.
    Come si può commentare questa stranezza?

  103. Coco

    Descrizione della partita:
    Tensione che non finiva mai, mio padre che saltava come una cavalletta sembrava fosse in campo, il tempo che non passava poi la liberazione lacrime di gioia in una carrellata di emozioni, tutto questo GRAZIE REYER .

  104. Ma ringrazio, e questa volta non in senso ironico, Tifosopercaso che arricchisce con i suoi post intelligenti e misurati il nostro Blog.

  105. Coco

    Complimenti “Tifosopercaso” per la tua analisi mi è piaciuta molto.
    Riguarderò la partita con mente fredda e con un altra prospettiva.

  106. norm nixon

    Complimenti a collovini….per come la penso il tuo post è la sintesi ideale che ogni buon tifoso dovrebbe fare. Hai dato equilibrio a tutto collocando tutte le cose al loro posto riuscendo a mettere assieme cuore e razionalità…che per un tifoso non è facile fare in occasioni del genere. Mi è piaciuto molto.

  107. fabrizio

    Ho preferito scrivere a freddo e non a caldo perchè ieri sera ho voluto godermi in cuor mio e in riservatezza il buonissimo gusto della vittoria di questa Coppa Italia che ritengo il vero capolavoro fatto da questa squadra, dal suo staff e da questa Società negli ultimi quattro anni!
    Sia chiaro ed è banale dirlo, i due scudetti vinti valgono molto di più e sono decisamente più “pesanti” ma la Coppa vinta ieri, a mio parere, ci darà molta più credibilità agli occhi del panorama nazionale cestistico e molte più pagine sui giornali in futuro di quanto sia accaduto negli ultimi 3 anni: perchè?
    Perchè questa volta abbiamo battuto, quantomeno nei quarti e in semifinale, autentiche corazzate del nostro basket e sono state vittorie ineccepibili e meritatissime, aldilà del punteggio e di come sono maturate, così come lo è stata in finale contro Brindisi, dove abbiamo sofferto meno perchè il valore tecnico e di talento dell’avversario non era minimamente paragonabile a quello di Bologna Virtus e Milano!
    Io so di non essere mai stato tenero negli anni col nostro coach (anche se quest’anno l’ho criticato decisamente meno e anzi in certe occasioni lo ho pure difeso perchè mi sembrava che certi giocatori gli remassero contro) e non mi sento di dovergli chiedere scusa ma certamente ammetto di avere esagerato con lui in certe contestazioni (e mi dispiace) che sono state comunque dettate esclusivamente dall’immenso amore e dalla grandissima passione che ho da 50 anni per questa maglia, che a volte veramente mi fanno ragionare solo con la pancia invece di contare fino a 3 prima di esternare certi sentimenti o sensazioni: orbene, pur comunque continuando a non piacermi certi lati del suo carattere e il fatto di non vedere a volte un basket da un punto di vista dell’attacco più piacevole, dopo questa 3 giorni di Pesaro devo riconoscere che WALTER DE RAFFAELE E’ IL NUMERO 1 IN ITALIA (e tra i migliori in Europa) DA UN PUNTO DI VISTA DELLE ALCHIMIE DIFENSIVE, SENZA SE E SENZA MA!!
    Sinceramente, le difese fatte in sti giorni contro Teodosic e Rodriguez, il terzo quarto contro Milano, i primi 7 minuti ieri contro Brindisi (solo per citare alcuni momenti di questa Final Eight) sono stati di una bellezza e di una intensità eccezionali, veramente anche io davanti alla tv, immaginandomi per un attimo di essere nelle vesti degli allenatori avversari, non ci avrei capito un c….talmente i nostri erano ovunque, su tutte le linee difensive e di passaggio e quant’altro, un vero quindi capolavoro di tattica e di annullamento delle fonti avversarie!
    I nostri avversari hanno giustificato, in molti casi, le loro sconfitte con giornate storte al tiro dei loro uomini migliori perchè hanno sbagliato tanti tiri aperti coi piedi per terra: è vero, ma signori miei, davvero credete che sia stata fortuna nostra o casualità?
    Da tiratore vi dico assolutamente di no!!!, perchè per arrivare a costruirli quei tiri, gli altri facevano una fatica bestiale ed è chiaro che alla fine non potevano essere comunque lucidi o freschi per segnarli, come succede nel riscaldamento o contro avversari meno intensi fisicamente e in difesa!!
    Questo successo è pesantissimo perchè stavolta abbiamo battuto squadroni come Bologna e Milano e lo abbiamo fatto con un dominio tattico e difensivo senza precedenti, che lascerà scorie mentali nella Virtus e nell’Armani che avranno sicuramente gran timore nel riaffrontarci nei play off perchè avranno……l’incubo di ritrovarsi davanti ancora quel muro difensivo dove andare a sbattere o chissà contro che altre magate tattiche in merito, con i loro campioni sicuramente sempre più infastiditi e nervosi per non poter esprimere in scioltezza il loro basket tecnicamente eccelso e piacevole agli occhi e per tutti!
    Il buon Messina e il serbo possono batterci in serie al meglio delle 5 o 7 partite solo scendendo nell’arena anche loro col coltello tra i denti e la stessa mentalità e allora sì che avendo più talento tecnico potrebbero farcela ma io dubito che potrà accadere perchè le caratteristiche dei giocatori delle rispettive squadre sono diverse e difficilmente quindi potrà accadere!
    Ultima cosa, anzi due: davvero io penso che da Oldenburg più di qualcuno stesse, non dico giocando contro il nostro coach ma non più remando nella stessa direzione ma poi deve essere successo qualcosa all’interno delle mura delle spogliatoio che ha riportato tutti sulla stessa lunghezza d’onda e questo è stato probabilmente il più grosso capolavoro di De Raffaele!
    La seconda e ultima cosa che volevo aggiungere è semplicemente questa: GRAZIE REYER TUTTA PER QUESTE GIOIE CHE CONTINUI OGNI ANNO A REGALARMI E SAPPI CHE LE VITTORIE CONTRO BOLOGNA E MILANO MI HANNO FATTO GODERE COME UN RICCIO!!

  108. Ary

    Voglio fare innanzitutto i complimenti a tifosopercaso.
    Bravo, analisi eccezionale e soprattutto hai capito un particolare di Walter de Raffaele: lui lavora sulla testa, è uno psicologo e quel sorriso lo ho colto anche io… Magistrale! Al tempo stesso regala sicurezza e stempera la tensione, che serve a qualcuno di noi (un nome a caso Daye).
    Lui ha trasformato in giocatore non bene identificato in un campione, che spesso però , tenderebbe a tornare quel giocatore incompiuto che è sempre stato… Austin Daye! Come ho sempre detto lui potenzialmente è un campionissimo, ha talento da vendere, è stupendo da vedere , ma spesso ha dimostrato segnali di indolenza e limiti caratteriali. Ebbene questo giocatore è diventato un num.1 e lo deve solo e soltanto a quella persona, che lo bacchetta e lo accarezza, sapendo tirare fuori il meglio da lui!
    Certo che mi tengo Daye , fa parte di quei giocatori che mi emozionano, ma quanti saprebbero accettare le sue bizze se non tenute a freno da un sapiente psicologo? Siamo sinceri…
    Con questo proseguo dicendo che la società dovrebbe fare un monumento a quest’uomo che , dovesse andare tutto male, ha salvato una stagione e nascosto gli errori sul mercato.
    Voglio ringraziare anche Lorenzo Colovini per la sua sincerità e schiettezza.
    Per quanto mi riguarda io rimarrò sempre tifoso a prescindere dai risultati, non fischiando mai, ma se non discutiamo civilmente ed educatamente (in maniera obiettiva)possiamo chiudere il blog!
    Un saluto e un abbraccio a tutti ! Il mio invito alla bicchierata di fine anno è sempre valido!

  109. Paolo Miro

    @ Virusdetroy: 3 quarti visti quasi completamente con lo smartphone e….basta! Nessun altro ha potuto vedere nulla. Praticamente non è rimasto nessuno oltre allo speaker e all’addetta al Sito a presenziare. Tutti a Pesaro e schermi che non hanno proiettato niente. Che pena! E io che avevo suggerito di poter inziare la partita femminile alle 20.30 dopo aver proiettato quella maschile…
    Utopia. Quando lo speaker ha annunciato ciò che si era concretizzat nelle marche è però partito un lungo sentito applauso e le ragazze galvanizzate hanno stravinto. È stata una doppia sofferenza

  110. Ary

    @paolo …. Bravissimo ! Ci siamo già capiti !!!! Ahah hai preso l’uomo giusto

  111. Ary

    Bravissimo Fabrizio!!!!!

  112. Rast

    https://sportando.basketball/final-eight-2020-il-quintetto-top-di-sportando/

    Da questo articolo emerge chiaramente come la forza di questo gruppo è nella coesione e il merito immenso di WDR è di esserne il collante. Collante che funziona nel bene e nel male, nelle sconfitte e nelle vittorie, per i giocatori e per le persone che i giocatori stessi sono. Certo nel quintetto manca Watt, ma è evidente che non c’è solo perché altrimenti il quintetto sarebbe pressoché coinciso con quello di Deraf. E questa è una cosa grande.

    Forza Reyer!!

  113. Tifosopercaso

    Grazie Virus, Coco e Ary…e grazie anche a tutti gli altri per la pazienza di ospitare qui un intruffolato senza quel cuore che solo i veri tifosi possono avere, anche quando criticano. Perché questo vistro è il vero tifo, irrazionale e talvolta confuso, pur sempre sensibile ai risultati. E dunque umanamente comprensibile.
    E via ora con nuove avventure in salsa Reyer perché la strada è tracciata, almeno fine a giugno come ben sostiene il MAGO!

  114. Paolo Miro

    Grazie Ary.
    Comunque problemi strutturali o no ora andiamo a Brescia a?continuare l’opera che l’appetito vien mangiando e io ho una fame….

  115. Paolo Miro

    Fabrizio…vero che in una serie al meglio delle 5 partite a nostri avversari sarebbe necessario metter in campo delle energie e tattiche difensive alla pari delle nostre per superarci del tutto che non sia una singola gara, ma pur con tutto l’ottimismo possibile permettimi di esprimere il dediderio di non dover ripetere l’escalation di questa F8.
    Non nel senso di non poter riassaporare il piacere della vittoria, ma siccome con una sola non si arrverebbe da nessuna parte e potremmo dover giocare più fuori he dentro casa, auspicherei di giunger a fine R.S. almeno 7mo o 6to onde incontrare qualcun altro che non siano Virtus BO e/o Milano perchè la magia arriva fino ad un certo punto e le energie pure. Quindi se Milano e Virtus si scannassero tra loro in semifinale non dirmi di pretendere troppo.

  116. Dado

    Paolo.. io intanto vorrei incorniciare quanto segue:

    REYER – Walter De Raffaele

    36 Mesi:

    2 Scudetti
    1 Fiba Europe Cup
    1 Coppa Italia
    1 Regular Season
    1 Qualificazione Final 4 BCL

    In Aggiunta:
    Merito di aver messo in luce gli italiani, chiamati poi in Nazionale:

    – Ariel Filloy
    – Paul Biligha
    – Stefano Tonut
    – Andrea De Nicolao

    C H A P E A U !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  117. Paolo Miro

    Poù il recupero in redinole.di Vidmar per glo scorsi P.O. e quello di Voidelock per questi

  118. Paolo Miro

    Goudelock

  119. Bill

    Ancora due cose mentre continuò a che tornato a casa la gioia di ieri:voglio elogiare i tifosi Brindisini presenti ieri al palazzetto e incontrati poi in Autogril per la sportività dimostrata e i complimenti ricevuti,non è così scontato,poi una riflessione sul fatto che tolti c.a.500 di Noi e 1500 c.a. Brindisini,ieri c’erano c.a. 7000 persone a vedere basket,in un impianto che lo avessimo Noi,ed anche questo non era scontato,sono state bellissime giornate dello sport più bello del mondo.

  120. Dado

    E vorrei aggiungere un paio di considerazioni:

    1) Io sono sempre stato sostenitore e a supporto di WDR, mai criticato pesantemente, casomai in rare occasioni ‘interrogato’ magari sulla presenza in campo di Mazzola piuttosto che sul non giocare di Vidmar della scorsa Regular Season.. Tuttavia non me la sento di essere aspro invece ora verso chi lo aveva criticato anche pesantemente.
    Penso che questa vittoria sia frutto di una ‘chimica complessiva’ nella quale rientra anche questo ‘Blog di criticoni’ 😉 e che proprio in quanto criticoni, stimolano chi di dovere a fare sempre meglio. E’ Capitato con l’Haynes pesantemente criticato lo scorso anno, WDR lo scorso anno (e quest’anno), forse Mazzola (?)etc..
    Certamente critiche anche dure.. per me anche si.. offese o ‘non-riconoscenza/riconoscimenti’..anche no.

    2) Quoto quanto scritto da Colovini e rimarcato da Norm. I grandi risultati conseguiti da questa squadra fantastica non dovrebbero offuscare gli occhi da alcuni lati deboli su cui sarebbe il caso di continuare a lavorare, soprattutto in termini di roster futuro ed equilibri strutturali, ben consapevoli che comunque non e’ necessariamente il ‘roster perfetto’ quello che fa vincere.. ma quanto meno e’ qualcosa di relativamente pianificabile.

  121. fabrizio

    Grande Paolo, Voidelock!!!!!!!

  122. Paolo Miro

    El xê el novo acquisto.
    Go avuo una indiscrezion.
    Tientelo par i eh!

  123. Rab.

    Il peso della vittoria di questa Coppa Italia è elevatissimo, ragazzi. Ovvio che non è uno scudetto, ma per le condizioni in cui è maturata, con la squadra appena rimessa in piedi dopo un periodo nero e per il valore degli avversari, è un capolavoro di tecnica e tattica.
    In tre giorni hai liquidato la squadra più in forma del campionato con i due geni serbi in regia, una squadra di eurolega e una outsider che col suo atletismo avrebbe potuto sovrastarci.
    Ho tantissime immagini che si affastellano nella mente dopo questa tre giorni straordinaria e che credo verrà ricordata per sempre, penso ai canestri e alla difesa di Stefano, ai virtuosismi di Daye, alla solidità di De Nic… una per tutte: un campione come Markovic con l’occhio pesto, che infila una serie di triple che avrebbe ammazzato un toro. Ma non questa Reyer.

  124. ve66art

    Sto leggendo post incredibilmente belli, post ricchi di passione, di riconoscenza, di ammirazione, di infinita stima nei confronti di un tecnico che gia’ ai tempi di Recalcati era li’, in piedi a bordo campo a chiamare i cambi difensivi. Il buon Recalcati lo sapeva bene d’avere tra le mani un talento, un fuori classe, un “Varenne” del basket. Ricordo che il grande Carlo, in un’intervista rilasciata all’indomani dell’esonero, dichiaro’, senza esistazione alcuna, che lui aveva gia’ programmato per l’anno a venire la promozione di De Raffaele a head coach. Recalcati: 3 scudetti, allenatore della nazionale, guru del basket italiano al pari di Bianchini, Peterson e Taurisano (Gamba non lo cito dopo le sue dichiarazioni), avrebbe accettato di fare il secondo di Wdr. Be’, aneddoto contestualizzabile certo, tuttavia esplicativo della stima che il 3 volte campione d’Italia aveva nei confronti del suo vice.

  125. Oggi gran risalto nei vari quotidiani dell’impresa dei nostri Eroi, dall’ottimo commento del Gazzettino alla Gazzetta dello Sport, ma vorrei segnalare l’altrettanto ottimo articolo di Tutto sport a firma di Piero Guerrini.

  126. Paolo Miro

    Ma Alex…quanti abbonamenti ai quotidiani ti ga?

  127. bepidelgiaxo

    Dopo le imprese con Bo e Mi da non sottovalutare quella con Brindisi che in semifinale con la Fortitudo ha praticamente svolto un allenamento distribuendo il minutaggio dei giocatori risparmiandoli. Il commento di Lorenzo Colovini da vero intenditore di basket e non da ottuso tifoso.

  128. norm nixon

    Ripeto…commento di Colovini, sintesi perfetta pratica e intellettuale. Vorrei sempre confrontarmi sui contenuti con tifosi come lui.

  129. Paolo Miro

    Tutti gli altri ringraziano…..

  130. Paolo Miro

    Specialmente gli ottusi

  131. Paolo Miro

    Infatto ora una domanda mi sorge spontanea: io a che categoria apparterrò? A quella.del tifoso? A.quella dell’ottuso? A quella dell’intenditore? A quella dell’intenditore ottuso?
    Mah. Mi sa xhe non ci dormirò stanotte.

  132. Pelluto66

    Quello che commenta Colovini e’ inappuntabile e , tecnicamente, oltre che razionalmente, vero.
    Detto questo e reso onore al commento, dico pero’ che in questi momenti lascerei da parte queste analisi e darei spazio a due tipi di commenti:
    quelli che giustamente( e io fra quelli..pur non tifando Reyer) si tolgono dei sassolini dalle scarpe, perche’ a costo di essere tacciati di non capire nulla, sono rimasti coerenti con un’idea e, scusatemi, con il supporto della conoscenza “fino la midollo” di questo sport e di cos’e’ uno spogliatoio e la sua chimica, e quelli che si esaltano senza limiti.
    oggi e fino a Domenica lascerei da parte , mancanze, ruoli non definiti, i se ed i ma, per quanto legittimi.
    per fortuna in campo non vanno figurine, fatturati o storia…in campo va’ una “accozzaglia” di persone diverse con passati diversi e culture non solo cestistiche diverse…e quando i limiti e le diversita’ trovano in un CAPO il senso di superare e smussare le differenze di vedute, in campo si VINCE…
    e vincere contro tutto e tutti ( perche’ cosi’ e’ andata) quando nessuno ti considera e’ semplicemente la vittoria del vero significato dello sport

  133. Rab.

    Bravissimo Pelluto66 (anche per la coerenza, non da tutti). Perfettamente d’accordo col tuo commento!
    Perchè a volte l’ottusità è anche degli intenditori, come sottolineato sardonicamente da Paolo…

  134. paolog

    Francamente non capisco gli sfoghi di chi adesso da addosso a quelli che criticavano.La premessa è che questo è un blog di tifosi e non di addetti ai lavori o dopolavoristi in senso di ex atleti o di gravitanti nell’area Umana.
    Ora se non si vuole accettare e ci si offende perchè qualche tifoso, di questo parliamo, fa delle critiche spesso costruttive e fondate quando la sua squadra perde quasi tutte le trasferte in stagione e prende una imbarcata in Coppa con il Patrasso che ha rischiato di comprometterne il cammino non mi pare che abbia senso l’esistenza stessa del blog.
    Nessuno ha mai mosso offese personali, tutti amiamo la Reyer chi più chi meno, spesso i più sono proprio quelli che criticano maggiormente per troppo amore, i meno perchè meno coinvolti emotivamente. Non credo che WDR si riferisse ai tifosi quando ha parlato di quelli che non credono in noi, se lo ha fatto credo dipenda dal suo carattere burbero da Livornese polemico non da fondate ragioni. Il tifoso critica e ama allo stesso modo, lo fa quello Juventino dopo 8 titoli, lo fanno i Milanesi in questi giorni ho letto critiche da Virtussini, tifosi Fortitudo addirittura da Brindisini verso le proprie squadre.Non facciamo le verginelle, va così e sempre andrà così. Resteranno i ricordi di titoli vinti, di grandi gioie così come restano i ricordi di dolori o momenti tristi e questa squadra in passato ne ha avuti molti, resterà per sempre l’amore per la maglia orogranata. Sempre duri i banchi!

  135. Dado

    Da quanto continuo a leggere.. vorrei aggiungere 3 cose:

    1) Quanto ha scritto Colovini riguardo ai nostri lati comunque deboli, e’ semplicemente il riassunto di quanto siamo andati avanti a dire per mesi.. e che ovviamente ‘strutturalmente’ rimane, nonostante tutta la stima e riconoscenza (questo senza togliere nulla ovviamente al post ben scritto).

    2) Riguardo al fatto che ci e’ andata bene per le percentuali scadenti degli avversari anche su tiri ben presi.. 3 su 3 non mi sembra un caso. Tiri bene se (1) sei in fiducia, (2) ti sembra di avere la partita in mano, (3) non sei asfissiato da una difesa che ti ha drenato le energie, (4) non senti altre pressioni psicologiche per la gara…

    Quando pero’ (1) vedi che la gara ti sta sfuggendo dalle mani o che non riesci mai ad agguantare l’avversario, (2) la difesa e’ asfissiante per cui anche se ti prendi un tiro ben piazzato e libero hai sfaticato cosi’ tanto da non essere lucido, (3) senti la pressione della partita, e vedendo che il punteggio rimane basso e sale lentamente, sai anche che se sbaglierai la tripla consegni molto probabilmente il pallone a mani avversarie per un altro attacco, (4) non sei in sostanziale fiducia per come sta andando e anche innervosito.. e che sono stati i casi per MI-BO-BR allora si che puoi comunque tirare male anche tiri aperti, e non e’ un caso.

    3) Brutto ora fare il processo a chi ha criticato.. Caspita siamo un BLOG che scrive per passione e piacere, a seguito specialmente di una cosi’ meritata vittoria, e’ meno piacevole veder puntare le dita gli uni contro gli altri..

  136. Dado

    Paolog.. sul terzo punto ci siamo incrociati..

  137. Rijsel

    Bravi, bravi ed ancora bravi!!!Devo ammettere che non solo non avrei scommesso un centesimo nemmeno nel passaggio del primo turno ma ritenevo una seccatura perfino essersi qualificati per le f8, visto come era messa la squadra. Ed invece questo potrebbe essere un magnifico inizio per un’altra sfida: l’eurocup.
    Ultima nota,personalmente il titilo di mvp l’avrei assegnato a Watt…ma va bene così !

  138. fabrizio

    Tempo fa scrissi (l’amico ve66art lo ricorda bene e sa che ero serio mentre molti qui sul blog pensavano fosse quasi una presa in giro visto le mie critiche ricorrenti fatte a De Raffaele in questi 4 anni) che, a mio parere, più che per la Reyer o comunque oltre alla Reyer (visto che i regolamenti non impediscono di esserlo per entrambi) il nostro coach sarebbe l’ideale per la piuttosto derelitta (scritto nel senso più affettuoso del termine) nazionale italiana di basket, che a Giugno deve giocarsi un qualcosa di molto importante per tutto il movimento nazionale cestistico oltre che per tutti gli italiani, ovvero il preolimpico di Belgrado che assegna un posto alle olimpiadi di Tokio di Luglio prossimo!
    Infatti, se pensiamo di avere anche una sola chance giocandocela a viso aperto o pensando di segnare un punto in più degli avversari, ovvero in perfetto stile Sacchetti (che comunque a me piace visto che adoro il basket di alto livello offensivo anche se non sempre è quello vincente, come si è visto per nostra fortuna), contro la formidabile nazionale serba (perlopiù padrone di casa), orbene in tal modo non avremo una possibilità che sia una visto che a livello di talento e di tecnica il confronto si presenta imbarazzante e quindi quale potrebbe essere l’unica, eventuale, residua speranza di essere competitivi o addirittura di fare il colpaccio?
    IL MURO, LE MANI ADDOSSO SPORTIVAMENTE PARLANDO E IL TOGLIERE IL RESPIRO DELLE DIFESE DI WALTER DE RAFFAELE!!
    Infatti, solo in questo modo, ovvero cercando di tenere gli avversari sotto i 70 punti e buttando il cuore oltre ogni ostacolo possiamo pensare di rendere in qualche modo la vita complicata a Bogdanovic e compagni, pena altrimenti essere sotterrati da una valanga di triple: grinta e dedizione oltre che però una serie di alchimie e di variazioni difensive (quindi tattica e scaltrezza) sono gli unici ingredienti in quel contesto visto il nostro valore rispetto al loro e il buon coach livornese veramente sarebbe l’unica ancora a cui aggrapparsi e io quindi, al posto di Petrucci, un pensiero lo farei!
    Ma intanto che il buon Walter pensi a noi da qui fino almeno a metà Giugno che ci sono tanti ancora obiettivi da perseguire e da ieri il rispetto e la paura degli avversari sono sicuramente aumentati in maniera esponenziale!

  139. norm nixon

    Quando parlate della nazionale abbinata a un coach come Walter…e ripeto come Walter…io ho l’impressione che vi sfugga un particolare fondamentale. Pensateci su va….

  140. Al di la di una grande e meritatissima vittoria conquistata battendo le migliori squadre italiane in circolazione, non capisco il risentimento del coach, fino a giovedì mattina eravamo entrati per il rotto della cuffia nelle finali coppa italia, eravamo e siamo all’ottavo posto in classifica ed eravamo e siamo con un piede fuori dalla coppa quindi le critiche erano a mio avviso giuste. Uno degli aspetti positivi di questa vittoria è che ora la squadra si e resa conto di poter battere almeno in Italia tutte le migliori convinzione che fino a prima mancava. Quindi forza Reyer e tutti al palazzetto !

  141. giama29

    Ve66art, mi hai tolto dalla tastiera il post che avrei voluto scrivere adesso. Ricordo anche io quello che si potrebbe definire una specie di “testamento” di Recalcati dopo l’esonero. In una sua intervista, sottolineava le capacità di WDR concludendo le sue considerazioni sul nuovo coach della Reyer con una frase che, come senso, si avvicinava alla seguente: “tenetevelo ben stretto perchè questo ci sa fare veramente”.

  142. Norm, che non può portarsi la sua “Creatura”?

  143. Pelluto66

    Norm io credo che sia ora e tempo che certi personaggi che siedono in Federazione senza nessuna competenza e totalmente avulsi dalle epoche in cui vivono , ma solo legati alla pratica della conservazione della poltrona, si facciano da parte..ci hanno gia’ fatto perdere piu’ di qualche treno per continuare a gestire la Nazionale, senza nessun rispetto per chi gioca e chi fa’ risultati…passano da una carica all’altra e sono sempre gli stessi e credimi, tanti li conosco e li ho visti quando erano giovani e rampanti, per usare un eufemismo…
    questo e’ uno dei tantissimi motivi per cui la pallacanestro e’ diventata ( in Italia) uno sport minore( economicamente parlando)
    WDR non e’ uomo da palazzi, probabilmente, ma molto piu’ abile nell’arte del gestire le situazioni e le persone, di quanto pensiamo..
    basti solo ricordare che allena una societa’ il cui proprietario e’ Brugnaro, un Doge , non proprio uno facile con cui _”durare”, uno che comanda sul serio
    la Nazionale ed il movimento ha bisogno di gente cosi’, BASTA con gli allineati
    e se non va’ in Nazionale, gli auguro l’Eurolega ( con tutto il rispetto per la Reyer)…contro Virtus e Milano ha vinto 2 partite da EUROLEGA, e’ un Obradovic moderno, e’ avanti anni luce …

  144. Dado

    Norm.. a me viene in mente che.. per attuare una difesa come la Reyer occorre (1) tempo e possibilità di allenarsi molte volte insieme (2) umiltà e spirito di sacrificio, abbandonando l’ego individuale in funzione della squadra.
    Cose che difficilmente si abbinano al (1) poco tempo disponibile (2) l’ego individuale di molti dei giocatori che si credono stars..

    Con il modo di Sacchetti.. puoi imbastire un gruppo rapidamente.. e accettarne i risultati..

  145. Rab.

    No, che di italiani buoni a difendere ce ne saranno 2 o forse 3 (e 2 stanno nella Reyer). Un po’ pochino per basare il gioco sulla filosofia De Raffaeliana…

  146. Dado

    Comunque bello sulla gazzetta di oggi che WDR venga definito come ‘uno dei migliori, se non il migliore allenatore italiano, tutto il resto sono chiacchiere’.

  147. giama29

    Lorenzo Colovini, il tuo post ci fa giustamente tornare con i piedi per terra. Se posso aggiungere qualcosa, ricordiamoci di ciò che successe a Torino nei mesi successivi alla vittoria di Coppa Italia. Certo avevano problemi societari diversi e di difficile soluzione. Tuttavia, anche i nostri problemi relativi al roster non evaporeranno con la meritatissima vittoria. Spero che venga capitalizzato quanto di positivo sia emerso da queste tre battaglie per portare a casa la qualificazione in Coppa contro Brescia. E lì credo che vedremo il fattore G. iniziare ad esprimersi a livelli più consoni. Vittorie come questa credo che portino il giocatore ad essere ancora più motivato nel portare il proprio personale contributo alla causa.

  148. giama29

    Un suggerimento a Paolo. Smetterei di fare calcoli per capire in quale posizione arrivare (se ce la faremo…) ai P.O. Lascia fare questi calcoli ai tifosi delle altre squadre perchè noi non abbiamo paura di nessuno!!!

  149. Paolo Miro

    Accetto Giama ma i miei non sono calcoli. Sono preferenze del tutto personali

  150. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Finalmente un editoriale che riconosce i meriti della Reyer e del suo allenatore. https://www.basketitaly.it/serie-a/editoriale-il-quarto-capolavoro-di-walter-la-reyer-venezia-vince-la-coppa-italia-2020/

  151. Non sono passate nemmeno 24 ore dalla conquista della coppa, e stiamo cavillando ancora con problemi irrisolti e da risolvere in chiave futura e molto altro, va be personalmente non mi sfracello i neuroni, pochi che siano, e mi godo il momento, come sto ancora godendo del primo scudo, figurarsi l’ultimo, mi sono configurato una batteria o memoria mentale a rilascio lento per le giornate storte, forza Reyer.

  152. giama29

    Lorenzo Colovini, per quanto riguarda i tiri aperti sbagliati da Bologna, Milano e Brindisi, si continua a non capire una cosa fondamentale: per arrivare a costruirti dei tiri facili, con la difesa di WDR devi farti un mazzo grande come una casa, cioè devi spendere più energie fisiche e, soprattutto, mentali. Quello che riesce a fare WDR è togliere la tranquillità mentale che poi non ti permette di fatturare positivamente quanto sei riuscito a costruire quelle poche volte che ti sei creta una buona occasione. Faccio un esempio: immaginatevi di essere un pugile favorito dai pronostici che arriva alla finale dopo vari match in cui ha potuto dar bella mostra di tutto il suo repertorio tecnico infilando ganci, diretti, jab a più non posso. In finale vi ritrovate contro un avversario che più che pensare a darvele cerca di non prenderle. Voi vi date da fare per aggredirlo ma la sua difesa è talmente forte che i vostri ganci e jab vanno a vuoto, i diretti si spengono sui guantoni e intanto subite ripetuti colpi ai fianchi. Vi rendete conto che ben pochi dei vostri colpi sono andati a bersaglio e cominciate ad innervosirvi. La frustrazione per non riuscire a produrre il vostro bel gioco inizia a impossessarsi di voi. Iniziate quindi a perdere di lucidità esponendovi a dei ganci e diretti che iniziano a farvi barcollare. Perdete quindi anche in sicurezza e i vostri colpi sono sempre meno precisi andando ripetutamente a vuoto e non riuscite a spiegarvi come sia possibile! Più che pensare alla forza del vostro avversario probabilmente comincerete a pensare (come fanno quasi tutti) che siete incappati in una brutta giornata… Ecco, quello che riesce a fare WDR con la sua difesa è portarvi in questa situazione mentale che poi si manifesta nelle percentuali ridicole che tutte e tre le squadre che abbiamo incontrato hanno prodotto contro di noi. Ecco perchè ritengo che questa vittoria sia più merito di WDR e dei nostri eroi e non una giornata storta (che può anche starci) capitata nel momento sbagliato ai nostri avversari.

  153. jahmper

    Queste giornate adrenaliniche culminate col trofeo che mancava sono state esaltanti.Ci volevano queste emozioni dopo un periodo grigio.
    Scrivere pagine storiche è sempre un’impresa, soprattutto quando, come quest’anno, si è alzato il livello del campionato. Società ristrutturate al top come Milano, Bologna V, e società in crescita da tempo come Brindisi, Brescia, Sassari, Cremona stavano dimostrando uno stato di salute migliore del nostro. Quindi aver trovato la forma e il mindset per vincere in pochi giorni rende l’impresa ancor più memorabile. Da ricordare appunto, perché tutto passa, e quando si verifica qualcosa di speciale in un mondo fatto di velocità e cambiamento bisogna goderselo. Qualcosa di speciale a livello tecnico-tattico ed umano.
    Poi si può immaginare e dire tutto:…se la poesia del tiro finale di AD contro la Virtus si fosse infranta sul ferro non saremo qui a commentare in questo modo. Ma per fortuna a rendere le imprese più epiche c’è anche la sorte che aiuta i più audaci.
    Dopo questi risultati e questo atteggiamento di umiltà messo in campo dalla reyer, non si dovrebbero più sentire tutte quelle critiche assolutistiche invocanti tagli, cambi di guida e narrazioni non corrispondenti alla realtà, ma frutto delle supposizioni di chi non fa di mestiere il giocatore o l’allenatore di basket. Va da se che chiunque svolga una professione fatta di performance esibite in pubblico, come diceva anche norm, si dovrà comunque aspettare di tutto e di più soprattutto in un’era di comunicazione globale in grado di amplificare molto la mediocrità.
    Ma dieci sconfitte in campionato da parte dei campioni d’italia facevano parlare. E quando la Virtus Bo ha dominato al Taliercio giocando come una squadra solida e collaudata, mi sono stupito di come il loro percorso di crescita, all’inizio di un nuovo ciclo, fosse già così avanzato a livello di identità e consapevolezza agonistica. Perché, come era successo a noi quando da “nuova realtà” andavamo a vincere al forum o in altri campi difficili, sono vittorie che generano un vissuto fondamentale per portare a casa grandi risultati.
    Ho quindi pensato che l’investimento su Djordjevic stesse già pagando. Cosi come mi ha stupito vedere qui da noi un Teodosic (o anche Rodriguenz con Milano) muoversi in campo con una velocità di esecuzione che non pensavo avesse ancora, che quando non segnava permetteva anche agli altri di mettere in crisi l’ormai famosa difesa reyer.
    Ma ho sempre pensato che sulle cinque partite sarebbe stato tutto da rivedere…
    Il nostro coach commentava le prestazioni del recente periodo grigio con “al momento siamo questi”, “ognuno deve prendersi le responsabilità” ecc. Non poteva fare altro perché era esattamente la realtà, fatta di alti e di bassi, anche preoccupanti. Ma il coach ha sempre trasmesso fiducia nel lavoro e calma, consapevole della reale condizione psico-fisica della squadra. In effetti solo le super corazzate hanno un livello di applicazione e di intensità sempre costante. Tutte le altre squadre risentono dei cali che ogni giocatore incontra nella stagione, poi quando capitano giornate in cui il calo fisico-motivazionale risulta epidemico e spalmato su tutta la squadra, ecco prestazioni come la nostra con Patrasso in casa. Ma sono eventi estemporanei. La realtà infatti è quella che conosce Wdr, il suo sistema di gioco e lo stato di forma dei giocatori. Il percorso di identità di squadra costruito negli anni non si cancella con qualche brutta prestazione, ma è una cosa che resta in profondità. Specialmente se c’è un direttore d’orchestra che fa suonare tutti all’unisono lavorando sull’ego, sulla tattica e sulla motivazione.
    Le stesse critiche avanzate alla Reyer sul poco osare a livello di scouting nel mercato usa, sulla politica di non tagliare i giocatori sotto rendimento, sembrano quasi rivelarsi le sue qualità (perlomeno in questa competizione di 4 giorni) nell’intento di privilegiare gli equilibri di gruppo sopra ogni cosa.
    Mentre Milan tagliava Mack e White e si assicurava Skyes e Crawford, i nostri lavoravano quotidianamente secondo il loro credo cestistico per ripristinare la fiducia interna e la coesione di squadra.
    Se in certe partite la leadership diffusa reyer appariva frammentata, nei giorni delle final eight si è vista una leadership diffusa straordinariamente efficace. Gli altri giocavano con Banks come finalizzatore principe, noi con Daye, Watt, Chapel, Denic, Bramos. Per arrivare a questo ci vuole un lavoro profondo per far sì che i giocatori più talentuosi facciano salire il livello di tutti gli altri fino a considerarli pari a loro. Come detto dal coach…non ci sono invidie interne…e questo è un indicatore fondamentale dello stato di salute relazionale, anche se i risultati in campo non arrivavano.
    Un approccio al basket come quello di wdr dovrebbe far riflettere anche personaggi internazionali come Messina, che sicuramente nei prossimi due tre anni lascerà il segno della sua competenza e professionalità, ma nell’immediato, il suo stile di leadership e la sua esperienza nba hanno lasciato il passo alla Wdr mentality.
    E’ incredibile come in pochi giorni la reyer sembrava fuori dai giochi che contavano e in altrettanto pochi giorni si è rimessa dentro con autorità. Il coronamento sarebbe vincere a Brescia in Eurocup. Ma si sa che il lavoro “dietologico” non è mai finito…la pancia non può mai essere troppo piena…se no non ti muovi. Quindi il coach saprà tenere tutto l’ambiente affamato al punto giusto.
    Per il campionato non c’è bisogno di affannarsi: nel capolavoro manca ancora la scrittura del capitolo Goudelock, che rende il romanzo ancor più intrigante. Quindi il maggio/giugno da favola bisognerà aspettarli con trepidazione, se non altro per collaudare il nuovo impianto di climatizzazione del taliercio.
    Un caro saluto a tutti

  154. Ciao jahmper, ottimo commento.

  155. Ary

    Paolog sei stato perfetto! Come jahmper e giama29! Bellissime parole…
    E se va Goudelock questa è una corazzata!

  156. Mamba

    Forza reyer io seguo questa società dagli anni 80,quando mio padre mi portava a vedere le partite di domenica,e sono contento di poter vedere la miglior squadra che la reyer abbia mai avuto,le soddisfazioni che ho provato in questi quattro anni,sono indescrivibili grazie ragazzi

  157. Nanevianello

    Ho letto stamattina quasi tutti i giornali . Quasi tutti hanno dato ampio risalto all’impresa della Reyer, in una domenica nella quale si è verificata la ” tempesta perfetta ” : Next, Prima squadra, Ragazze . Tutti e tre a dama . Unica nota stonata il Corriere della Sera, che pur distribuendo equamente righe tra Venezia e Brindisi ha campanilisticamente piazzato nel mezzo dell’articolo un contornato con la disamina dei guai di Milano .
    E’ il ” sentire ” che non si arrende all’evidenza . Lo sottolineava la Gazzetta, con l’impressione che i due scudetti della Reyer, li avesse persi Milano e non conquistati il vecchio Leon . Ma la precisazione successiva dava conto e smalto alla realtà : la Reyer quanto ad organizzazione è avanti anni luce rispetto ad altre società. Ha un Palasport inadeguato ma a livello di eccellenza societaria è un modello da imitare.Con la sua prima squadra , con il settore giovanile, con le squadre della ragazze. E qui i meriti di Brugnaro si sposano a quelli di Casarin e di WDR e degli altri allenatori. E degli staff. La mission è Umana : mai dimenticarlo .
    Basta : ho brindato, ho goduto, ho condiviso la gioia con i miei amici e virtualmente anche con voi, amici del blog . Ho letto Lorenzo Collovini tra gli altri : misurato come sempre. Dire con educazione la verità è sempre una buona cosa . Ho letto anche i pensieri sulla Nazionale. Mia valutazione : non è roba per WDR. Non perchè non sarebbe all’altezza. Ma perchè oggi la nazionale non può prescindere dai Gallinari, dai Datome, Melli, Belinelli, forse dai Vitali, Flaccadori e Polonara . Forse . E’ gente che arriva tardi, che non hai il tempo di allenare. E il segreto di WDR ( ho potuto due anni fa seguire un suo allenamento ) è il lavoro maniacale sui movimenti difensivi. Gli aiuti, il flottaggio, i ” cambi ” . E se non funziona, non si rientra negli spogliatoi. L’eccezionalità dei suoi pensieri WDR l’ha esplicitata oggi ( io non l’ho visto fare, confesso ) : Daye in allenamento impiegato anche da guardia. Immagino per affinare il palleggio che stante la sua statura inevitabilmente tende ad essere ” alto ” .

    Fine. Vengo alle domande che mi erano rimaste in ” canna” .

    Per Norm : oggi, recuperata la condizione ( e la convinzione ) sulle ali di questa vittoria che ha portato un nuovo trofeo, le considerazioni sono differenti , rispetto a due mesi fa . Quindi, fermo restando che manca un 4 , uno verticale che giochi in post basso, se procederà il recupero di Goudelock, e se Tonut dimostrerà continuità, sei sempre convinto che servirebbe una combo ? E ancora : De Nick è cresciuto molto. Per me è il giocatore che maggiormente WDR ha migliorato. Ieri in molti, qui, chiedevano un play Usa. Oggi non basterebbe un cambio che non fosse ” attapirato ” quanto sembra esserlo Filloy ?

    Per Nitran-go: è evidente che la tua conoscenza della Reyer è superiore a quella di altri. Quindi con l’esperienza che hai maturato, oggettivamente, non da tifoso ma seguendo la logica, dove reputi questa Reyer possa arrivare, in campionato e in Coppa ?

    Per Ve66art : alcune tue uscite mi sorprendono e mi divertono. Essendo un cultore delle lingua ( lingua, non dialetto ) veneziana, c’ è qualche altro testo che potresti consigliarmi oltre al Tassini delle Curiosità e al Micozzi della Storia ?. Dico un vocabolario veneziano – italiano o qualche cosa del genere .

    Per Ary : apprezzo molto la tua capacità di essere ” collante ” su questo spazio. Positivo sempre ma mai con la benda sugli occhi. Da conoscitore del blog , reputi che nel corso degli anni ( io ci sto da assai minor tempo, rispetto ai decani ) sia migliorato ? Nel senso : oltre alla passione e agli ” spurghi ” inevitabili di delusione, reputi ci sia una migliore lettura della società e della squadra ?

    Paolo Miro, infine : questa, Paolo è solo ( benchè io non sia superstizioso, comincio a credere ai tuoi …poteri ) una goliardata . Ma quella ” formula ” che hai scritto e hai invitato a recitare in tua assenza da dove esce ? Se esce e non è solo una tua invenzione. Te lo chiedo perchè anni fa su una bancarella ho trovato un manuale ( che non ho comprato e me ne pento, ti confesso, era un curiosità ) stampato a Napoli delle ” fattucchiere “. Era zeppo di strane frasi, del tipo di quella che hai vergato tu .

    Grazie a tutti per le risposte che confido arriveranno. E non forza Reyer. Forza campioni .

  158. Paolo Miro

    “Astamar Esfatar Isonohet offenor; Iudana Olimor Paliss; Fetimah Gashanteh Giudak Cospiratio”
    Questa è LA formula (che sia stata magica lo si può affermare solo ora) ed è una libera (ma nemmeno poi tanto) interpretazione di quelle che Merlin recita nell’omonima serie TV quando deve superare ostacoli sovrumani o comandare i Draghi frutto degli insegnamenti del suo Maestro Cajus studioso assiduo delle Leggi dell’Antica Religione degli Antichi Druidi.
    Allora…ho fatto andare a velocità bassissima il filmato dove ne viene recitata una e con molta fatica ho tratto quella che poi ho scritto usandola pro-vittoria Reyer, affidandomi al fatto che in quell’occasione Merlin stava cercando di vincere le forze del Male.
    Io sono comunque un appassionato dell’Occulto e ho letto tutti i romanzi di Edgar Allan Poe tra gli altri.
    Non so come mi sia venuto in mente ma….chissà, a qualcosa forse è servito in mancanza della possibilità di una mia presenza fisica alle 3 partite.
    Contento?

  159. Ary

    @nane intanto ti ringrazio , credo di risponderti in maniera assolutamente positiva per quanto riguarda la societa’e la presenza (graditissima) di Stefania lo testimonia. Il pensiero di tutti è molto variegato , non può e mai potrà essere uniforme, ma vedo che i più attivi scrivono con un pensiero abbastanza similare. Anche per quanto riguarda la squadra.
    Io rigiro addirittura la tua domanda trasformandola in affermazione che qui , all’interno del blog , la società ascolta e prende in considerazione certe idee, proposizioni e altro…
    Segno di intelligenza, non ascoltare è sempre segno di arroganza e/o in certi casi stupidità.
    Io in più di qualche occasione ho fatto (e vi rinnovo) i miei più sinceri complimenti a tutti coloro che scrivono in maniera costruttiva e intelligente! E sono tanti ….
    Direi che wdr accomuni più o meno tutti anche i più restii….

  160. norm nixon

    A proposito dell’editoriale qualcuno dovrebbe rendere conto a chi so io per quale motivo si continua sistematicamente a copiare (in maniera lampante visto che sono riportate frasi intere) articoli di fondo, analitici, tecnici usciti su un preciso quotidiano. E’ già la seconda volta che succede in maniera smaccata. Qualcuno che conosco potrebbe stancarsi.

  161. ve66art

    Caro Nane, purtroppo non saprei proprio come aiutarti. La conoscenza che ho della “lingua veneziana” non è costruita sui testi, bensì è il frutto dell’esperienza di vita maturata in un quartiere di Marghera posto ai margini, un quartiere dove alla fine degli anni 70 la percentuale dei tossicodipendenti era superiore a quella di coloro che frequentavano il liceo. Vedi Nane, io sono convinto che la lingua sia frutto del territorio, della socializzazione secondaria, della sofferenza e del tedio (Pessoa docet) di chi abita il territorio stesso, anzi, aggiungo senza dubbio alcuno, che la lingua rappresenta la massima espressione simbolica del “popolo” che la utilizza. L’uso del dialetto nei miei post è funzionale alla chiarezza e all’immediatezza del testo medesimo, se vuoi è paragonabile ad una sottolineatura, a una chiarificazione.

    Approfitto del tuo assist per dire a tutti coloro che continuano imperterriti a definirsi “non tifosi” solo perché necessitano di trovare una “coerenza interiore” de “coparse e butarse un per de ore” perché non sono né credibili né onesti con loro stessi!

    QUI DENTRO SIAMO TUTTI TIFOSI, MA PROPRIO TUTTI!!!

  162. norm nixon

    Nane…le valutazioni in itinere risentono sempre ovvio del contesto in cui vengono esposte. Se tonut è questo ovvio che adesso le valutazioni sulla combo cambiano. Naturale. Resta per me strutturalmente ancora il buco nello spot 4 ma hanno dimostrato di saper vincere comunque. Voglio a proposito simpaticamente anch’io togliermi un paio di sassolini dalle scarpe rivolgendomi a coloro che sostenevano che la reyer giocava male perché non c’è più haynes. Copeve!

  163. ve66art

    Grande Norm!
    Te te a tiri come na figa ma ti xe acuto come el Fitz Roy!!!
    Un giorno leggero un articolo firmato PC (Pea Coe)!!! Ahahah

  164. Norm, te spetavo con Aies,

  165. Ary

    Beh ragazzi io lo ripeto e lo sostengo… A questa squadra manca un cambio degno per denik, non lo è Stone.
    Poi Vidmar non mi sembra dare garanzie a livello fisico .
    Per tonut invece dico che se lui comincia bene la gara, prende coraggio e gioca bene.
    Il suo , come già detto, è un problema mentale.
    Ma cazz… Se ha difeso bene !!!! È lui che ha annullato Banks!
    Su Haynes mi allineo con norm visto che anche io non ho mai esaltato quez e lo ritenevo facilmente sostituibile… Certo che se al suo posto viene messo Filloy , questo Filloy , farebbe bella figura chiunque.
    Io mi accontenterei di un valido e semplice Ruzzier, non serve altro….
    Per il resto squadra non forte, fortissima.
    Poi metti Goudelock e togli (Stone/Chappell)… Ciao!!!!!

  166. norm nixon

    Ve66art…..anni 70…gazzera…scuola elementare Fabio filzi. Scolari in classe 11…scolare in classe 10. Cinque anni. Morti per droga di quei 21 negli anni 80 e 90? 5 scolari e 2 scolare. Media? 7 su 21. Ce li ho ancora davanti agli occhi.

  167. PELLEGRINESCHI MAURIZIO

    Gioia incontenibile ieri sera ! Abbiamo sollevato la quarta coppa di fila in quattro anni ; quasi incredibile per un reyerino doc come me che , in 55 anni che segue la Reyer , mai aveva visto prima alzare una coppa . Tutto merito del nostro immenso coach che intervistato da Eurosport diceva : è tutto merito del nostro grande gruppo , coeso, senza invidie interne, che abbiamo confermato proprio per i grandi valori che ha al suo interno. Dice WDR : ho fatto delle litigate furibonde con Daye che ha un ego fortissimo , data la sua grande valenza tecnica , per cercare di fargli capire il valore del gruppo e non dei solisti .
    Difatti è stato proprio il gruppo che, considerato dalla critica la cenerentola delle F8 , ha sicuramente detto : e adesso facciamo vedere a tutti chi sono i campioni d’Italia !
    Ne piu’ ne meno di quanto è successo l’anno scorso prima dei play off , quando la squadra , arrivata al finale di campionato con una condizione incerta , è riuscita a ricompattarsi nella sfida con Trento per arrivare dritta al 4° scudetto .
    Nella presentazione della sfida i telecronisti di Eurosport , parlando di Brindisi la definivano squadra molto veloce ed atletica ed invece la Reyer come una squadra che distrugge il gioco avversario .
    E’ sempre la solita offensiva litania . L’Italia del basket non ci ama , non ama il nostro basket difensivo . Nessuno si chiede come mai abbiamo lasciato la Virtus a 68 punti ( senza l’overtime) , Milano a 63 e Brindisi a 67 . Non sono state le suddette squadre ad avere , tutte 3 insieme, serate storte al tiro , ma è stata la Reyer che, con le sue difese asfissianti , ha mandato in tilt gli attacchi avversari .
    Comunque ,lasciatemelo dire ,ieri sera vedendo gli orogranata alzare la coppa , mi sono sentito ORGOGLIOSO DI ESSERE VENEZIANO E DI TIFARE PER QUESTA GRANDISSIMA SQUADRA ! SEMPRE DURI I BANCHI REYER !!!

  168. giama29

    Pellegrineschi, credo che quell’intervista rappresenti la Bibbia del Deraffaelismo e ci sia ben poco da aggiungere. Mi fa piacere che WDR ribadisca il concetto di quanto possa essere dannoso Daye quando il suo ego prende il sopravvento. In questo modo, ci fa capire le difficoltà di gestione di un simile giocatore. Sarei curioso di assistere ad una delle litigate furibonde menzionate da WDR. Mi sorprende il fatto che, nonostante le litigate piuttosto animate, tutto rientri e si riesca a far prevalere l’interesse della squadra. Non è un fatto scontato questo…
    Grazie Asu Romano per aver postato il link di un articolo che finalmente riconosce il valore della squadra, evidenziando i suoi meriti senza dare troppo spazio ai demeriti dei nostri avversari. Era ora!

  169. bagigio

    Caro Norm, e se non sbaglio erano quasi tutti delle case del comune. Mi sa che se non eravamo in classe assieme poco ci manca….. Comunque che bello rientrare in ufficio e vedere i colleghi che ti fanno i complimenti per la vittoria. Ma la soddisfazione più grande è sapere che guardano il basket, perché è veramente un gioco meraviglioso e imprevedibile. Ho visto anche i risultati delle altre coppe nazionali e devo dire che non tutte le favorite hanno vinto.

  170. Ary

    Giama29 in molti qui dentro si erano accorti di atteggiamenti poco simpatici con Patrasso e Oldenburg (gara in trasferta) dove proprio Daye non si era comportato benissimo e qualche segnale di malumore c’è stato eccome…
    L’intelligenza di Walter ha fatto rientrare le polemiche dopo essersi parlati .
    Ma è successo e vi ripeto se uno dei due non fa un passo indietro non c’è nulla da fare…
    E poi scusatemi… Ma Daye cosa ha fatto nella sua carriera??? Solo statistiche, non ha vinto nulla, è diventato completo qui a Venezia. Non ero del tutto contento quando venne da Pesaro perché mi chiedevo” questo adesso chi lo tiene?”.
    E così è stato! Daye non era sopportato da squadra e coach poi è stato messo al muro e gli hanno detto” o ti sacrifichi anche tu o quella è la porta”. Si capiva benissimo, in campo quando entrava lui il resto della squadra non giocava più.
    Poi il buon Walter lo ha redento ed è sbocciato il giocatore che tutti ammirano.
    Ma così è andata! Probabilmente con un altro coach non sarebbe successo….

  171. paolog

    Le parole di Brugnaro sul Corriere del Veneto rappresentano una pietra tombale sulle residue speranze di vedere mai un palasport nuovo.Peccato davvero sarebbe stato il suo regalo più grande alla città di Venezia.

  172. Codroipo

    Grande emozione davvero domenica sera
    Purtroppo quest’anno per motivi di lavoro e trasferte non riesco ad essere presente in curvetta con gli amici quanto e come vorrei (e dovrei) e mi pesa molto la cosa, per cui approfitto anche del blog per salutarne i componenti.
    Ho letto tante anche squisite disanime tecniche ieri con le quali si può essere più o meno d’accordo.

    Per indole tendo sempre a concentrarmi sulle sfide future piuttosto che sui recenti trionfi e c’è un punto però che volevo far notare e sul quale vorrei soffermarmi. La performance dei ragazzi che hanno vinto la Next Gen Cup. Non è un torneino da ridere, è una grande vittoria.
    E in una finale finita 62 a 59, Casarin ha messo 22 punti e 15 rimbalzi. Nell’articolo di Sportando si commenta che giustamente non è sorprendente visto che ogni giorno si allena con Julyan Stone ( e aggiungo io anche Chappel) per cui si sta abituando ad un livello di intensità fisica diversa dai propri pari età. Attenzione questo è importante perché quello che manca ai nostri buoni prospetti italiani quando paragonati ai ragazzi (per citarne una) serbi, è proprio la capacità di essere fisicamente pronti a 21 anni per giocare in Eurolega.

    Per cui a chi ha scritto nel passato che con Casarin nei 12 lasciamo un posto vuoto (che è una legittima opinione capiamoci bene), vorrei appunto far notare che è un investimento nel medio termine e che al momento sta pagando.
    Per cui complimenti anche allo staff per la gestione di queste scelte.

    @Norm Per avere Wdr coach della nazionale lo puoi fare cambiando la generazione dei giocatori. Devi convocare Mannion, Moretti (e gli altri in NCAA) e lasciare a casa per esempio Gallinari, perché il Gallo a 50mln di $ l’anno è troppo fighetto per difendere stile Wdr, Aradori, Gentile (bravi, ma non ascoltano).
    Forse recuperi per un po’ Belinelli perché a S.Antonio è abituato a stare in un sistema con Popovic, ma al terzo tiro fuori equilibrio Wdr gli tira una testata

  173. yam9001

    Anche Brugnaro di arrende. Addio Palasport. Che amarezza. Poteva essere il definitivo trampolino verso il gotha del basket. Così, rimaniamo l’eterna incompiuta. Teniamoci stretti questi momenti….. purtroppo destinati a terminare..

  174. PELLEGRINESCHI MAURIZIO

    Stamattina guardando la pagina facebook della Reyer ho visto un breve ma significativo filmato realizzato nello spogliatoio dopo i festeggiamenti e da quelle poche parole di Walter si capisce il grande spessore umano del nostro coach e come riesca a compattare tutta la squadra . Dice WDR : sto quasi per piangere per quello che devo dirvi , sono orgoglioso di voi come uomini , sia di quelli che hanno giocato sia di quelli che non l’hanno fatto . Questo è il senso della squadra che voglio .
    Non trovero’ piu’ una squadra come voi ragazzi . Sono orgoglioso per come avete giocato la coppa e quindi continuate cosi’, continuate cosi’ ragazzi ! Nessuno credeva in noi , ma alla fine siamo qui !!!
    Alla fine l’urlo piu’ grande quando il coach dice : ci alleniamo domenica prossima !!! GRANDE WALTER , NON LASCIARCI MAI ! ALLENATORE A VITA DELLA REYER ! diventa il nostro Ferguson del basket !!!
    P.S. Si e’ vero Bagigio , come abbiamo detto piu’ volte , il seguito della Reyer sembra non all’altezza della grande squadra che abbiamo , ma in realta’ tantissimi guardano le partite in tv e sono informati . Non a caso ieri molti ,che sono venuti in studio da me ,mi hanno detto : sarà contento della vittoria della Reyer ! abbiamo visto il bandierone Reyer che sventolava dal terrazzino di casa sua !
    Dovete vedere tutti il filmato sulla pagina facebook Reyer , è troppo bello !

  175. norm nixon

    No Codroipo…non si tratta di giocatori ma di concezione e metodologie diverse. Allenare una squadra è una cosa…Allenare la nazionale è completamente un’altra. Un tecnico come wdr…preciso…maniacale..ha bisogno di lavorare ogni santo giorno e in tempi lunghi per raggiungere il livello in campo che vuole lui perché la solidita mentale di squadra la si acquisisce solo così. In nazionale invece non c’è tempo e un tecnico come wdr non so se gradirebbe la cosa. Wdr è un tecnico preparatissimo…che quando cucina apre tutti i fornelli e dosa l’uscita della fiamma per ogni pietanza che sta cucinando con pazienza e fiducia. In nazionale invece i piatti li devi per forza mettere subito nel microonde. Non è da wdr.

  176. norm nixon

    Bagigio…si tutti

  177. Codroipo

    Norm, capisco il tuo punto, ma ti invito a riflettere su alcune eccezioni che abbiamo visto negli anni.
    Per esempio l’ Italia di Tanjevic, anche lui è (era) un allenatore di sistema, maniacale della difesa e della solidità. Abbiamo vinto un europeo tenendo gli avversari a 60 punti (e ne avevamo di attaccanti).
    Però devi avere giocatori pronti a soffrire … e le nostre cosiddette stelle non lo sono. Se invece riparti con i nuovi magari una chance ce l’hai

  178. giama29

    Forse non è proprio come dite…
    https://sportando.basketball/luigi-brugnaro-palasport-mi-sto-chiedendo-se-ne-valga-la-pena/

  179. Rast

    Palasport e chiacchiere.
    Chiacchere e palasport.

    La struttura è NECESSARIA ad un’area civile come quella del veneziano, e questo l’amministrazione pubblica se lo deve ficcare in testa. Se lo devono ficcare in testa gli amministratori politici altrimenti è possibile anche non votarli. Perché il promotore DEVE essere l’amministrazione pubblica che, individuando una delle forme possibili, deve innescare la costruzione della nuova struttura.
    Ma la gente, il popolo, noialtri insomma non possiamo solo CHIEDERE ma civilmente PROPORRE. Perché ne ho le palle piene di lamenti e mugugni, ricatti e promesse intorno ad una struttura che fondamentalmente è non è presente nel territorio.
    L’attuale area del Taliercio può e deve essere ripensata, il palazzetto ampliato e la viabilità ridisegnata. Saranno i tifosi a far scoccare la scintilla? Possibile.

    Duri i banchi.

  180. Shelton Jones

    Cosa succede a Stefano e Denik? Qualcuno ne sa di più?
    https://sportando.basketball/italia-de-nicolao-e-tonut-lasciano-il-raduno-per-il-riacutizzarsi-di-alcuni-problemi-fisici/

  181. Paolo Miro

    Per fortuna i 10 gg di inattività agonistica daranno loro tempo per riresentarsi integri alla ripresa d campionato.

  182. Ary

    Finisco ora di leggere intervista a Daye sul gazzettino…. Se avete possibilità dateci un’occhiata

  183. giuliano

    Secondo voi la Coppa Italia è più figa della FIBA Euro Cap?

  184. Bill

    Allora ci sono due versioni dell’intervista,in quella che ho visto ieri sera al TGR TGR Brugnaro parla del palazzetto da 120 mio,che aspetta che il Blind Trust presenti il progetto è poi parla di altro,non dice ne ” al Taliercio stiamo bene” e ne ” forse non ne vale la pena” a mio parere prima la rielezione,poi,se riesce ad avere una larga maggioranza,se decide di farlo lo fa’,punto,anche perché non c’è il terzo mandato…quanto alla domanda di Giuliano,secondo me non sono paragonabili,avendo vissuto i 4 giorni della Coppa Italia,è un condensato di basket,che se poi va’come è andato sono 4 giorni di festa…dall’altra parte io trovo molto interessante una coppa europea dove ho la possibilità di vedere giocatori e squadre che normalmente non ho,certo che se poi mi chiedi se preferisco vincere la Coppa Italia o l’EC…

  185. lory99

    Per quanto riguarda la questione palasport nuovo io dico che c’è una residua speranza nel vederlo affidiamoci all’altissimo. Purtroppo in italia rispetto agli altri stati le carte burocratiche e le beghe politiche sono un macigno difficile da superare. È un autentica vergogna che il comune di venezia non abbia palasport stadio e piscina adeguati. I soldi ci sono! Basta col dire che non ci sono soldi! vengono mal utilizzati e spesso mangiati vedi mose ecc…
    Il palasport nuovo porterebbe più lavoro, più gente e più visione in ambito internazionale con la possibilità di fare l’eurolega a casa nostra e di ospitare finali di coppe europee. Sarebbe un sogno… la speranza è l’ultima a morire!

  186. Nanevianello

    Intanto ringrazio, Norm, Ary, Paolo Miro e Ve66art per le cortesi risposte. Vedo che Nitran è da un paio di giorni assente sul blog ma confido, quando si riaffaccerà, mi risponderà anche lui . Grazie davvero : erano personali curiosità e le avete soddisfatte .
    Oggi ” Tuttosport” ha una bella intervista con Tonut. Dice molto del suo personale percorso e di che cosa sia il gruppo per WDR .
    Ho letto le parole attribuite a Brugnaro sul Palasport. L’intervista rilasciata alla TGR ha un contenuto leggermente diverso. Tra l’altro so per certo che Brugnaro è un fautore della realizzazione di un impianto polifunzionale che sarebbe ossigeno per la città. Ma avendo fatto un blind trust vuole muoversi al riparo da critiche e ricorsi. Spetta al privato che ha in mano il progetto, formulare una proposta . Quando Brugnaro parla di ” invidia ” parla di quanto a ogni latitudine in Italia va in scena ogni giorno da destra e da sinistra. Non si pensa mai al bene collettivo ma solo a mettere una medaglietta elettorale su questa o quella iniziativa . La sinistra a Venezia teme che su quei suoi terreni ( che ha affidato ad un blind trust ) Brugnaro possa fare un speculazione edilizia. E la burocrazia ha messo mille impedimenti alla voce ” risanamento ” . Ne stanno discutendo i tribunali : ergo roba da calende greche . Benchè , come noto, io sia un fautore del Palasport, temo che non lo vedrò realizzato. Per questione d’età. Ci vorrebbe un decreto governativo che facesse piazza pulita degli impedimenti. E una ” squadra ” come è successo a Genova per il Ponte crollato che lavorasse , senza abandiere politiche, all’unisono per la collettività . Non accadrà. Ma Brugnaro potrebbe trovare un finanziatore : se il finanziatore potrà avere alla fine il suo tornacconto.Nessuno investe a vuoto . Soprattutto dovrebbe trovare un alleato, io reputo nel governatore Zaia. Uno in grado di fare la voce grossa anche nel Palazzo di Roma . Ma temo che , giustamente altre, al momento ( a cominciare dal completamento del Mose ) siano a Venezia e per Venezia ,le priorità.

    Infine : Codroipo non sono su Gallinari del tuo parere. Il Gallo sa difendere ed è tante cose ma non un ” fighetto ” . Te lo posso assicurare. In Nba si gioca un basket diverso. E spesso, nella sua squadra, Gallinari si trova accoppiato con avversari più grossi e verticali di lui. Ma è uno che difende bene. Meglio : sa essere un ” regista ” della difesa. Lo ha fatto vedere anche in Nazionale .Ciao

  187. Codroipo

    Nane, sul Gallo proprio non mi riesco a convincere, credo sia il più grande talento italiano che non abbia mai vinto un katzo … zeru tituli.
    E’ un grandissimo giocatore che però non hai avuto la fortuna (o forse non ha mai nemmeno lui cercato l’opportunità) di essere parte di un team vincente. Perché per farlo devi fare sacrifici, talvolta anche di salario.

  188. Nanevianello

    Codroipo : quello che scrivi è vero. Ma questo non significa che Gallinari non sappia difendere. Non ha vinto è vero, ma ha anche avuto la sfortuna di non giocare in squadre vincenti. Da New York fu scelto al draft. A Denver dovette andarci . In NBA funziona così. E’ stato in lizza per finire successivamente a Boston che poi scelse Gordon Hayword in uscita da Utah . Oggi mi sembra umano che arrivato nella parte finale della sua carriera cerchi di capitalizzare al meglio, prima di tornare, presumo in Italia a Milano.
    In questa stagione sta giocando alla grande. Probabilmente si tratta della sua migliore, ogni tempo.
    Magari a fine stagione troverà un ingaggio in una società che punti all’anello . Ciao

  189. giama29

    E intanto WDR sogna l’Eurolega e strizza l’occhio alla nazionale…
    https://sportando.basketball/venezia-e-de-raffaele-il-sogno-e-leuroleague-vogliamo-giocarci-le-chance-fino-in-fondo/#comment-4800441312

  190. @nane 19.54 – ti posso suggerire “Lessico veneto contemporaneo” di Manlio Cortelazzo oppure un semplicissimo dizionario veneziano-italiano di Eugenio Vittoria.
    L’edizione che ho io è piuttosto vecchia.
    Manca però il termine “copeve”….

  191. @nane – aggiungo “il dialetto perduto ” di Gianfranco Siega.

  192. Tifosopercaso

    Credo questo sia il miglior riassunto per tutti voi, Veri Tifosi Reyer!
    https://it.eurosport.com/basket/coppa-italia/2019-2020/il-camaleontismo-di-walter-de-raffaele-e-sempre-piu-vincente-e-sempre-meno-celebrato_sto7668519/story.shtml?fbclid=IwAR0l4l7W6MyhaGIYdK7rpblz6yHmVDSmNXD0KqVwSXOeIozoP3wRUeKouqU

  193. Nanevianello

    Betty, grazie. Veramente squisita. Li cercherò : anche il dizionario del Vittoria. Sono amico a Milano dei fratelli Malavasi, librai antiquari famosi in città . In ogni caso, se esiste ancora, a Venezia dalle parti di San Lio, rammento che c’era una libreria specializzata che trattava quasi esclusivamente libri su Venezia. La prima volta che torno ci vado . Grazie ancora. Un caro saluto .

  194. Francesco

    @ Nanevianello

    Dizionario del dialetto veneziano
    di Giuseppe Boerio
    edito da Giunti

  195. @ Nanevianello

    Dizionario della Rana Metropolitana
    di Ve66art
    edito da NitranZichichi

  196. Paolo Miro

    In Calle Lunga Santa Maria Formosa esiste una delle librerie più affascinanti e più famose al mondo, imperdibile per turisti e appassionati: la Libreria Acqua Alta Venezia!
    In questa libreria si possono trovare testi sulla storia di Venezia, o scritti in dialetto veneziano; di teatro, cinema, sulla biennale d’arte, fumetti, narrativa italiana e straniera, o enciclopedie, utilizzate per realizzare una particolarissima scalinata che permette di affacciarsi sul canale e scrutare le gondole che passano e la famosa Corte Sconta di Corto Maltese. Nel retro bottega, come in molte case o esercizi veneziani, c’è un accesso all’edificio dall’acqua, con uno sgabello e una poltrona su cui accomodarsi per sfogliare i libri. E sembra riecheggiare quel festina lente, motto della stamperia di Manuzio, a richiamare la frenetica calma dell’identità libraria veneziana.

    https://www.hotelbucintoro.com/it/libreria-acqua-alta-venezia/

  197. norm nixon

    Che bello questo blog….si spazia dallo sport, alla storia, alla cultura, alla psicologia. Raramente se ne trovano di così duttili.

  198. Paolo Miro

    Spero che tu sappia Nane dove si trova Calle Lunga S. Maria Formosa.
    Dista 3′ da S. Lio: basta prender Calle del Paradiso girare a dx percorrere la Fondamenta poi girare a sx entrando in Campo S. Maria Formosa, attraversarlo in linea retta e imboccare la Calle omonima.

  199. Nitran-go

    Rispondo a Nane. Ti ringrazio, ma credo di saper più di reyer solo rispetto a chi non sa nulla. Dove può arrivare? L’abbiamo visto tutti. È possibile che arrivi fino in fondo a tutto. Ma anche che si fermi presto. Verosimilmente credo che si andrà ai playoff. Per la Eurocup faccio più fatica a pensarlo, perché ora dipende solo da una partita. Il resto lo dico su un secondo intervento. Adesso m’inserisco anch’io sulla domanda che hai posto a Ve66art e alla quale hanno già risposto. Come Francesco anch’io ti avrei consigliato il Dialetto di Boerio. A proposito: anch’io come te preferisco chiamarla lingua. Diversamente da Paolo Miro invece, più che Acqua alta io ti consiglio di visitare Filippi editore in calle del paradiso. Mi permetto di consigliarti la lettura di Giorgio Baffo e Camillo Nalin. Ci sono poi gruppi Facebook con tema Venezia cui partecipano persone veramente molto ferrate in materia. Infine, se ti capita, leggiti qualche libro di autori veneziani, anche contemporanei. Ti segnalo Renato Pestriniero con Sette accadimenti in Venezia e Il nido al di là dell’ombra. C’è molto altro da dire e su questo posso dirti di più rispetto a quanto potrei dirti dalla mia presunta conoscenza della reyer.

  200. Paolo Miro

    Beh Nitran…..ci passa davanti…può visitare tutte e 2 le librerie 😉

  201. Paolo Miro

    Inoltre Filippi (il padre) era amico di mio padre. Eeeh….

  202. Nitran-go

    Qualche anno fa qualcuno della dirigenza, ma credo si trattasse proprio del paron, aveva annunciato qualcosa come “è ora di vincere qualcosa.” Poi, credo sia stato proprio Recalcati il padre dell’uscita, addirittura qualcosa come “puntiamo allo scudetto.” La dichiarazione anticipata di un obiettivo eufemisticamente “ambizioso” è sempre una cattiva uscita. Non per caso, infatti, quell’anno non si vinse niente. Se non ricordo male la squadra era buona, ma andò parecchio lontana dalle aspettative dichiarate. Dopo, senza dire più niente, abbiamo cominciato a vincere e non ci siamo più fermati. Quest’anno doveva essere quello di transizione/appagamento/ringraziamento per il trionfo dell’anno prima. Questo non è stato gradito da molti di noi. Abbiamo anche troppo presto voluto smettere di prolungare il nostro godimento per una serie continua di risultati straordinari. Abbiamo avuto bisogno ancora di un altro risultato straordinario e forse nemmeno questo basterà. Forse anche questo sarà presto dimenticato per far posto a un’autogenerante cronica insoddisfazione che non abbandona mai noi tifosi incapaci di differire il piacere (ciao Ve66art). Io avevo pronosticato il passaggio del primo turno, semplicemente perché ci credevo. Avevo pronosticato una grande partita a Belgrado per gli stessi motivi. Ma non nascondo che avevo anche pronosticato la vittoria casalinga con Patrasso. Secondo me la vera grande impresa di queste f8 è stata la vittoria con Milano. Perché pensavo all’appagamento dopo la precedente impresa. Capita una volta di farla, ma ripeterla è quasi impossibile. Abbiamo ripetuto una grande impresa a distanza di due anni e un’altra a distanza di due giorni. Con Brindisi obbiettivamente l’impegno era più semplice, ma era una finale, che anche loro volevano portare a casa. Potevamo stavolta essere noi a fornire l’assist agli altri invece di riceverlo. E invece l’abbiamo fatto a noi stessi.
    È stata una grande impresa sportiva. Quello che mi aspetto adesso è che nessuno dica più niente di negativo fino alla fine della stagione. Certo, con Patrasso abbiamo giocato una partita orribile e i fischi ci stavano. Ma deve finire lì, bisogna andare avanti e crescere e migliorare. Sembrava impossibile eppure ci stiamo divertendo anche quest’anno.
    Ultima. Con Brindisi ci sarò e mi alzerò ad applaudire la squadra avversaria.

  203. paper861

    concordo nitran ogni singola parola,e sottolineo che mai quando varcavo la soglia dell arsenale avrei pensato un giorno,od è meglio dire dei giorni, di gioire come un bimbo per questi colori.A chi è spesso scontento consiglio di andare a ritroso negli anni prima di questo decennio e vedere le posizioni in classifica.una volta si andava in massa in trasferta per gli spareggi per non retrocedere…Scavolini ..Caserta, ORA SI VA PER VINCERE! grazie a tutta questa società

  204. Nanevianello

    Mi scuso per l’orario ma avevo un impegno di lavoro serale. Vi ringrazio tutti per l’affetto e per le segnalazioni. Francesco e Paolo Miro e Nitran . Mi riferivo a Filippi in un precedente post. Mentre la Libreria
    Acqua Alta Venezia ( so Paolo dov’è Santa Maria Formosa ) non l’ho mai frequentata, ma mi pare che abbia subito danni ai suoi libri nell’ultima mareggiata. Ne parlavano in servizio televisivo su Sky . Ci andrò , perché sembra, da come lo hai descritto, un luogo di grande suggestione che un modesto bibliofilo come il sottoscritto non potrà non apprezzare .
    Nitran grazie anche per le segnalazioni letterarie. Di quelle che hai citato conosco le opere di Giorgio Baffo, del quale possiedo un paio di edizioni, una in cofanetto in due volumi edita da Longanesi . Gli altri non li conosco ma sarà un’occasione per leggere con piacere qualche cosa di nuovo.
    Infine, sempre Nitran : la tua convinzione nel sostenere traguardi che sembravano impossibili mi aveva e mi ha colpito.
    Io credo, ( ovviamente posso sbagliare ), che l’impresa di Pesaro possa dare una scossa alla Reyer. La convinzione che nessun traguardo le sia precluso. Non dico che ce la farà a replicare lo scudetto o a conquistare la Coppa in Europa. Il roster non è poi così lungo e la squadra ha certamente difetti, ovviati da WDR attraverso la ferocia difensiva. Ma Goudelock se potrà essere recuperato , diciamo all’ 80%, sarà una variabile importante .
    Infine : io non credo che l’impresa di Pesaro sarà archiviata velocemente nella testa dei tifosi. Certamente ci saranno sempre gli eterni scontenti e i bastian contrari. Ma quella di Pesaro è stata una impresa di quelle che ti restano dentro. Arrivati alla coppa da ottavi ( e per differenza canestri ). Partiti con il pronostico contrario in ogni partita. Guardati dalla critica con sufficienza . Vittoriosi ai supllementari con la prima in classifica. Vittoriosi con gli eterni ” prescelti ” . Vittoriosi con la ” favola” del torneo : fisica e dominante ( sulla carta ) a rimbalzo. La successione di vittorie, per come sono maturate, è stata qualche cosa di profondo. Emozionante , come e forse più ( non del primo, quello no : da troppo lo si aspettava e non c’era da crederci neppure dopo il fischio di chiusura ) del secondo scudetto. Io parlo delle mie emozioni. A Pesaro la Reyer ha vinto contro tutte le migliori di questa prima parte di stagione.
    Per quanto mi riguarda la Coppa Italia vinta a Pesaro resterà incorniciata nei miei ricordi ( che sono tanti, ma tanti al punto che qualcuno è diventato …sbiadito ) come uno dei momenti top della mia passione per la Reyer .
    Grazie ancora a tutti e buonanotte.

  205. Dado

    Mi dispiace davvero che Tonut e DeNicolao non stiano bene per giocare in questa finestra di qualificazione europea. Sopratutto per DeNic.. che e’ stato sempre visto come inferiore a vari altri, tra cui Filloy, Vitali, di recente Spissu, e vari ragazzini emergenti.

    Era il suo momento.. ed e’ andata così. Spero che il buon Sacchetti e Co. non voltino immediatamente pagina, ignorandolo nuovamente nelle prossime finestre..

  206. ve66art

    Dado, la nazionale di Sacchetti vale zero!!!! Tempo perso per i nostri giocatori….poco male!
    Ora come ora una qualsiasi squadra di A1, compresa Pesaro, batterebbe di almeno 20 punti questa nazionale! Meglio riposare….

  207. Dado

    VeArt.. assolutamente in accordo sul valore di questa Nazionale..
    Semplicemente.. per un giocatore italiano e’ comunque un onore e un’esperienza poter vestire la maglia azzurra.. e visto che DeNic se l’è sudata anni per arrivarci.. dispiace..

  208. Bill

    Dado,comprendo che può dispiacere,ma credo che avrà un posto in nazionale assicurato anche in futuro,mentre sarà consapevole anche lui,come Tonut,che la partita di EC vs.Brescia è fondamentale per passare il turno e il riposo dopo le tre partite che ha giocato,e come le ha giocate,se non si sente a posto è importante,diversamente la qualificazione della nazionale è già in tasca…

  209. giama29

    Infatti Bill, dopo una Coppa Italia che è risultata sia fisicamente che mentalmente logorante, fare un altro tour de force di amichevoli con la nazionale prima di due importantissimi match contro Cremona e Brescia sarebbe stato veramente inopportuno. Tieni conto Dado che Tonut comunque era reduce da un infortunio che lo ha tenuto fuori dai campi per un mese. Non mi sembra il momento di sollecitare così tanto i suoi muscoli piuttosto delicati… E per Denik le occasioni non mancheranno vista la penuria di Play italiani di livello del nostro campionato.

  210. norm nixon

    Appoggio Ve66art al 100 per cento? Tonut e de nicolao a casa? Una manna per la reyer. Festa grande. E non scherzo.

  211. Codroipo

    Non solo appoggio VeArt … ma mica solo noi facciamo sti ragionamenti. La Virtus sta tirando fuori tutte le scuse per fare in modo che Teodosic non vada a giocare in nazionale.
    Sono stanchi tutti … tra campionato, coppa, coppa Italia

  212. RobertoC

    Per non parlare poi del fatto che il buon Sacchetti non ha convocato nessuno di Brescia…

  213. Ary

    Assolutamente d’accordo con ve66art! Meglio per noi, soprattutto tonut , già delicato e che veniva da un lungo stop…
    E cmq denik sta tirando la carretta da inizio anno e da non molto, il ns coach ha condiviso i ns pensieri e gli ha dovuto per forza di cose alzare il minutaggio!
    Meglio così… Nelle prox 2 settimane ci giocano tantissimo! Ma contenti!
    Ma RobertoC abass non è stato convocato?

  214. RobertoC

    No, Ary.

  215. Tifosomediomona

    E neppure Brian “va collo snowboard”, il rampollo del C.T. e della moglie Bianca Farina (in Sacchetti)!

  216. Ary

    Abass il giocatore con maggiore talento in Italia ??? Pazzesco!

  217. Dado

    Bill, Giama, Norm, Codroipo, Ary… SI.. meglio per noi (Reyer), ma mi dispiace comunque per loro. A prescindere che meglio così… (speriamo).

    Comunque DeNic è il Playmaker del quintetto ideale votato dalla gente per la coppa Italia e così composto: DeNic-Banks-Pierre-Daye-Watt..

    Beh.. DeNic unico italiano e 3/5 Reyer.. e’ una Bella soddisfazione.

    (Nel mentre stanno asfaltando le fie..)

  218. ve66art

    Dado, aeora no se capino! Essere convocati in nazionale con Tote’ da centro no xe un successo ma na tragedia casso!!! È una nazionale non sperimentale, ma da poareti!!!

  219. Ary

    Devo ridare ragione a ve66art …
    Dado mi spiace anche a me dal lato umano, ma io considero Andrea un grande giocatore ormai che nulla a che vedere con codesti convocati. Ma nulla ! E Stefano invece è delicato , meglio che continui il suo lavoro di recupero.
    Si cmq nazionale veramente da paura… Ma in negativo pero

  220. Dado

    VeArt.. e in una nazionale che invece e’ un successo come centro chi convocheresti?

  221. ve66art

    Bepidelgiaxo

  222. Dado

    W TOTE’

    Anzi.. visto che ora Pesaro molla pure Barford, chissà che molli anche il ‘nostro’ ragazzotto.

    Appello ad Ario Costa.. che si ricordi quando ‘centrava’ lui, si metta una mano sul cuore e risparmi al povero Leo un finale di stagione depprimente!

    Appello ovviamente anche Casarin e al nostro Santo Patron.

  223. giama29

    Che situazione anche a Pesaro! Magari mandano Casarin a farsi un po’ le ossa in quel di Pesaro e da noi rientra Totè (ogni tanto un po’ di “Fantabasket” non guasta…). Ma è possibile che ogni anno una o più squadre rischiano di non concludere il campionato? Ma in Spagna, Francia, Grecia o Turchia succede la stessa cosa?

  224. Nitran-go

    Grande Garbisa! Dai e dai ghe semo rivai!

  225. Ary

    Bravo Dado!!! La ns battaglia/appello continua! E bella pure l’idea di Giama29! Anche se sarebbe meglio Pellegrino….
    Situazione a Pesaro compromessa da tempo ,inutile continuare questo torneo.
    Dado per me Tote’ è bravo ma se la nazionale ha lui come centro siamo messi maluccio… È ancora un giocatore in prospettiva.

  226. Nitran-go

    E se non cresce in una squadra un pochino più attrezzata la prospettiva rimane poco visibile.

  227. giama29

    Si Ary, incluso Pellegrino. Almeno il roster si allunga, altrimenti faranno giocare la squadra Junores tra poco…

  228. Dado

    Ary.. se non Tote’, chi metteresti in Nazionale attualmente come centro?

  229. Rast

    Intanto, per come la vedo io, per lo stadio è stato fatto il passo più importante. Strada ancora lunga ma certamente si farà. Pareva brutto prevedere in area limitrofa anche il palasport? Area servita da gomma, aerei, treni (sarà fatta la stazione dell’alta velocità in aeroporto) distante dalla “perla del mediterraneo” quanto basta per non avere contro le attempate signore di Italia Nostra. Fondi privati per la gioia di chi pensa che quelle strutture siano troppo care per le miserie del nostro Paese. Unico piccolo dubbio il substrato archeologico ma credo non ci siano problemi di sorta. E noi avanti con i cazzo dei Pili.

    Duri i banchi.

  230. norm nixon

    Rast..non vorrei deluderti ma anche lo stadio rimane in alto mare a prescindere dalle notizie uscite in questi giorni. Anzi in altissimo mare. Più o meno come il palsport..per motivi diversi ma sempre in altissimo mare.

  231. paper861

    quando sento parlare di Ario Costa e penso che rifiutò a suo tempo la Reyer sto male…e quindi i ns. successi contro squadre che hanno Abass e Cornough valgono il doppio!

  232. Rast

    … e io ricordo quando i tifosi all’arsenale gridavano a Carrain (allora presidente) dopo il grande rifiuto: “…ario (guardalo in dialetto n.d.t.) Costa, ario…….”

  233. Rast

    Forse hai ragione tu Norm, ma il contesto è quello della piena fattibilità a partire dalla società proprietaria di una grossa fetta dei terreni su cui pensano la struttura sportiva. Vedrai che i presupposti sono più concreti di quelli che si possa pensare. In parte dipenderà dal turno amministrativo di giugno, ma per come si stanno mettendo le cose credo che questa giunta troverà conferma e con essa un’idea di sviluppo ed espansione della città di terraferma….

    Forza Reyer!

  234. Ary

    Bella rast mi ricordo ….
    Cmq mi dispiace deluderti ma situazioni palazzetto – stadio sono le stesse di 25-30 anni fa…. Ossia nulle, zero…
    Con la burocrazia del ns bellissimo paese non andremo mai da nessuna parte!

  235. Dado

    Intanto Tote’ non giocherà questa sera per leggero infortunio all’occhio…
    E non potrà essere sostituito per regolamento FIBA.

  236. Paolo Miro

    Eurosport non ha la partita in programmazione. Gl faceva schifo?

  237. Bill

    E’un esclusiva SKY,grazie alla nostra federazione,questo semmai fa’schifo…

  238. Paolo Miro

    Benon. Confronto per pochi intimi.

  239. Paolo Miro

    No perché se no se fusse capìo mi so già in astinenza….

  240. Dado

    Paolo altrimenti pochi euro con livebasketballtv per entrambe le partite

  241. Dado

    tutte quelle delle qualificazioni di questa finestra euro-PEA(COE)..

  242. Francesco

    proprio non volete rassegnarvi …. non vedremo mai ne stadio ne palasport.
    L’unica possibilità è che venga presentato il progetto per un nuovo mega centro commerciale, che serve come il pane visto che ce ne sono solo 4 (Carrefour, Auchan, Panorama, Nave de Vero) nel giro di 20 km, e poi, per “sbaglio” viene edificata una struttura diversa da quella prevista. 😀

  243. norm nixon

    Francesco…è da quando esiste questo blog che lo dico. Venezia è la città più visitata al mondo ed è l’unico capoluogo di Regione in Italia a non avere nemmeno uno di questi tre impianti (palasport, stadio e piscina) come si deve. Persino Potenza ne ha almeno uno dei tre all’altezza. Il tutto contestualizzato in un territorio (Venezia e il Veneto) che continua a produrre ricchezza, mediamente molto più della stragrande delle regioni italiane. E qui a Venezia continuiamo da secoli ad avere degli impianti da terzo mondo.

  244. Tra non molto anche Lando, fronte Auchan. Copeve.

  245. Pelluto66

    Norm e aggiungo:
    – Calcio in serie A per alcuni anni e B tanti…ma Stadio ZERO
    – Basket…2 scudetti Reyer, 1 Coppa Italia, 1 Coppa Internazionale, svariati anni di serie A1(Mestre-Venezia), tradizione etc etc piu’ tutto un movimento cestistico sul territorio…ma Palasport moderno ZERO
    – Piscina( forse ancor piu’ clamoroso)… pluri Campionessa Olimpionica/Mondiale/Europea Federica Pellegrini, impianti per allevare talenti…ZERO

    FARE SPORT A VENEZIA E’ DA EROI…POLITICA ZERO DI ZERO…UNO SCANDALO!!!

  246. norm nixon

    Pelluto…direi proprio di sì. Una vergogna. Capisco..poveraccia..che ne so…la Basilicata…e questo posso capirlo. Ma che Venezia, intesa come territorio comunale, abbia una realtà impiantistica sportiva da terzo mondo è una vergogna. Cioè il Titanic a confronto sta ancora solcando felicemente le onde dell’oceano con l’orchestrina ancora al top della forma!

  247. norm nixon

    E la cosa incredibile è che questo deserto dei Tartari (a livello di impiantistica) sta coincidendo con il momento di maggior splendore assoluto del basket….un momento tra l’altro che dura felicemente da anni e che meriterebbe ben altri palcoscenici con tutto rispetto per il Taliercio che rimarrà sempre nel mio cuore a prescindere. La verità? Ci stiamo coprendo di ridicolo agli occhi dell’Italia e dell’Europa intera. Ridicolo è l’aggettivo giusto. Senza se e senza ma.

  248. Pelluto66

    Norm d’accordo al 100%..se non si riescono a sfruttare i momenti di maggior splendore, dove vogliamo andare…e mi sono dimenticato la sherma, del grande Prof Livio, che ci ha regalato medaglie olimpichea iosa…ZERO impianti!!! una scuola dispersa!!!

  249. Ary

    Norm ovviamente tutto giusto… Dimentichiamo anche 2 casino’… Che nessuno ha e potrebbe avere… E venezia è la 3a città con un aeroporto (semi penoso fino all’altro ieri senza semi) per numero di arrivi…
    Dire vergognoso è riduttivo…

  250. Tifosopercaso

    Buongiorno Super Tifosi Reyer. Solo una segnalazione per voi..
    http://www.lagiornatatipo.it/ascesa-stefano-tonut/?fbclid=IwAR1TUSIulSApwu52bzoXlX3ayStyrA4ji_sW-f4rEW1A25NiAbkOjnYbruw

  251. virusdestroy

    Grazie tifosopercaso, il nostro tonut si merita tutto il successo avuto e che verra’.

  252. norm nixon

    Per la scherma Palluto il discorso è un po’ diverso. Il Cs Mestre continua a produrre giovani interessanti che tra l’altro ben figurano in Coppa del Mondo under 20 ma l’epopea targata Livio Di Rosa è irripetibile soprattutto per un motivo: perchè Livio rivoluzionò tecnicamente il concetto di “assalto in pedana” applicandolo ai suoi allievi che avevano già un grande talento basico a prescindere ed è chiaro che unendo le due cose ne uscì un prodotto illeggibile per le altre scuole europee ancorate a una scherma con passi, misura e tempi diversi da quelli insegnati da Livio. E prima di adeguarsi passarono degli anni, quelli in cui Mestre face tabula rasa di tutto grazie ai suoi campioni. Ma quel che voglio dire è che nelal vita bisogna trovarsi al posto giusto nel momento giusto….e capitò a Dal Zotto, Borella, Cipressa, Numa, Dorina, Bortolozzi e via….Ma adesso sarebbe molto più dura per tutti loro.

  253. norm nixon

    Ary..ma già con l’aeroporto sono stati fatti passi avanti notevoli, te lo posso assicurare. Adesso il Marco Polo è molto ma molto dignitoso e in alcuni settori addirittura bello direi. Ha aumentato rotte e traffico giornaliero e ogni anno i numeri aumentano.

  254. norm nixon

    Scusa Pelluto…nel post precedente ho commesso un errore scrivendo Palluto. Chiedo venia.

  255. Francesco

    Il Marco Polo di Venezia non sarà a livello dei maggiori hub europei ma è comunque il terzo in Italia per traffico passeggeri. La crescita non è arrivata per caso … c’è stata programmazione e investimenti che hanno dato i risultati.
    Paradossalmente nello sport veneziano è accaduto il contrario sia nel calcio (era Zamparini) che ha fuso le due realtà calcistiche e dalla C2 al è arrivato alla serie A, ma sotto a livello impianti è passato dal Baracca al Penzo e quindi dopo un po’ si è rotto le palle ed è scappato a Palermo, sia nel basket che dalla B2 (io c’ero) è arrivato ai trionfi di questi ultimi 4 anni in un impianto costruito nel 1977 … speriamo che anche al buon Brugnaro non girino gli zebedei …

  256. Nanevianello

    Mi affaccio per segnalare la bella intervista fatta da Tuttosport, oggi a Federico Casarin ( complimenti a lui per i recenti riconoscimenti ) nella quale si evince che , come longa manus di Brugnaro, è assieme a WDR il vero artefice del miracolo Reyer ( intesa nel complesso come società ) .
    Rammentando ancora una volta la mission dell’Umana, Casarin ha spiegato ( e per me è stato davvero istruttivo ) la composizione della galassia Reyer, con per 42 ( in Italia) collegate . Leggete e capirete che Brugnaro non si ” romperà le scatole “. Per come la vedo io, il ” percorso “, partito dalla B2 è nostante i trofei e le brillantissime recenti stagioni , al 65/70 % delle potenzialità. L’idea di Brugnaro è quella di far crescere la realtà cestitica Reyer, di pari passo con il makenting e la comunicazione. Ci sta riuscendo alla grande. La Reyer, come più volte ho scritto, dal punto di vista societario è anni luce avanti anche a concorrenti blasonate .
    Alla domanda, ” nuova arena metropolitana ? ” Casarin è stato tacitiano, dicendo ” ci stiamo lavorando ” .
    I problemi sono noti . Ma se interpreto bene le parole di Casarin sulla ” gestione complessiva ” del brand Reyer, mi è parso di capire che Brugnaro sia consapevole che un ulteriore step sia possibile solo attraverso un impianto d’avanguardia. Che abbia nel basket il volano principale, ma che serva e coinvolga anche altre attività .
    Non conosco la realtà ” commerciale ” nell’hinterland veneziano, quindi mi astengo. Ma per esperienza diretta, confermo che l’aeroporto Marco Polo è stato migliorato rispetto al ( anche recente) passaro. Nondimeno l’aeroporto non può fare testo. Chi arriva a Venezia preferisce la ferrovia, l’automobile e soprattutto la nave . Dalla quale sovente, neppure scende, preferendo una foto a Piazza San Marco da uno dei ponti dei giganti che attraversano il bacino di San Marco .
    La nota dolente per quanto riguarda gli impianti sportivi a Venezia c’è sempre stata. Io ho imparato a nuotare alla Passoni, che non era una piscina: era un ” riquadro ” in legno realizzato alle Zattere, lungo il canale della Giudecca. Andavo a giocare a calcio ( anzi mi ci portava mia mamma ) al Lido nell’Adriatica che militiva in terza categoria. Più grandicello andavo a tirare a canestro al campetto della Dienai che era vicino alla mia scuola : il Marco Foscarini . Non c’erano impianti a Venezia. C’era il Penzo a Sant’Elena. La Reyer, come tutti sapete, giocava alla Misericordia, che di giorno ospitava nelle ore dedicate alla ginnastica le scuole- Il fiore all’occhiello ( unico) della città erano le società remiere La Bucintoro e la Querini .
    La scherma era a Mestre ( ringrazio Norm, grande competente anche in questo settore, per aver ricordato tanti campioni e quella scuola ) . Morale : tutte le amministrazioni che si sono succedute a Venezia dalla nascita della Repubblica, fino ad oggi, per l’impiantistica sportiva hanno fatto molto poco. Il Palazzetto dell’Arsenale sembrò una conquista e per qualche tempo lo fu. Investire nello sport ( torno ai discorsi fatti qui da molti in passato ) non porta voti,( ergo consensi ) a Venezia. Quindi l’impiantisca è l’ultima voce in capitolo. Per cambiare trend, converrebbe pensare innanzi tutto, di ripopolare Venezia : renderla attrattiva per i residenti. Ma per farlo servirebbero ” servizi”. Che non ci sono e che una amministrazione comunale da sola non è in gradi di realizzare. Ripopolare Venezia per un nuovo appeal : è una città a misura d’uomo. Non ci sono automobili. E’ più sicura rispetto al 95% del resto d’Italia. Ed è unica . Ma , diciamolo : se hai una urgenza fisiologica a Venezia, devi andare in un bar, perché servizi non ne trovi . E numerosi bar se chiedi oltre a un caffè anche dove sia la toilette, ti guardano storto. Non infrequentemente ti dicono che non è ” utilizzabile ” .
    Non vorrei avervi tediato con i miei ricordi e le mie ( non nuove ) considerazioni.
    Due cose per finire . Mi sto documentando sui libri che mi avete segnalato. Uno ( cara Betty ) il dizionario di Eugenio Vittoria l’ho scovato e l’ho ordinato in una libreria antiquaria. Un poco alla volta allargherò, grazie a voi, le mie conoscenze.
    Infine : ho letto insofferenza da parte di qualcuno verso Sacchetti ct della Nazionale. E mi chedo il perché. Ma immagino che una ragione ci sia. Magari legata a qualche parola rilasciata a caldo in passato come allenatore delle tante squadre che ha diretto . Tuttavia ora dirige la Nazionale : che è di tutti.
    Una buona giornata la blog

  257. paper861

    fintanto in coppa bisogna arrivarci, purtroppo non 0basta Vincere lo scudetto.poi spero che brugnaro porti la squadra per la coppa a trieste facendo fare la figura da cioccolatini a tutti quelli che si oppongono ad un nuovo palasport che per me tutta la città di venezia ed i veneziani/mestrini meritano.

  258. norm nixon

    Nane…per Sacchetti rispondo ovviamente per me. Lo reputo in assoluto una delle figure più belle del basket italiano, una persona di alto spessore morale, etico, quel tipo di allenatore che tutti vorrebbero avere. Raramente l’ho visto o sentito andare sopra le righe e i risultati parlano per lui visto che fino a prova contraria anche il buon Meo si è portato a casa più di qualche trofeo. E’ chiaro però che con tutto il rispetto che ho per Meo, se una squadra guidata da Meo, con la filosofia di Meo, affronta per dieci volte una squadra guidata da De Raffaele con la filosofia di De Raffaele…beh credo che per nove volte ci lasci le penne. Ma questo è un altro discorso.

  259. norm nixon

    Paper…l’idea di Trieste è naturalmente consequenziale e credo anch’io che se la Reyer dovesse riuscire a strappare un pass per l’Eurolega…Brugnaro non si farà pregare. Anche perchè alternative non ne vedo.

  260. Dado

    Vedere l’arrendevolezza e le figuracce che Milano sta raccogliendo in Eurolega, e vedere noi pluri-vincitori negli ultimi 3 anni completamente tagliati fuori da questa competizione e’ una ‘tortura cestistica’.

  261. opossum

    Non ho mai nascosto la mia passione ed il mio apprezzamento x gli italiani (pochi) del nostro campionato italiano, e il vedere la reyer vincente e con italiani in quintetto e super protagonisti mi ha reso strafelice e appagato x un tema che porto e porterò sempre avanti anche in futuro. Interessante direi, a questo proposito, L intervista su Tonut che tifosopercaso ha voluto inserire qui da noi al bar….nonostante qualcuno continui a scrivere spesso di una scommessa persa da parte della reyer e che bisogna andare su gentile e Abass mi sembra che il ragazzo stia andando avanti abbastanza bene nella sua crescita e nel conseguimento di risultati, personali e di squadra.

  262. Ary

    Opossum si diceva principalmente di integrare gli italiani. E che quelli validi sono denik e tonut . Almeno io ho detto sempre questo….
    Poi bellissimo post di Nane, che ci dà un quadro storico della venezia sportiva.
    Per l’aeroporto ragazzi io fino a pochissimo fa ci lavoravo e soltanto da 1 anno e mezzo è stato migliorato ed ora è più che accettabile, ma nulla in confronto alle attrezzature Europee . E non tiro in ballo paesi cinesi , giapponesi ecc.. che sono mille anni avanti…
    Qui siamo preistorici, ma nel senso negativo e basta!
    Per quanto riguarda Sacchetti la penso come norm. Persona educata, perbene ,lo era pure da giocatore .
    Meraviglioso, tecnico , un gran giocatore dotato di un fisico non certo straordinario eppure con la sua intelligenza cestista è diventato uno dei migliori di quel periodo storico.
    De Raffaele è avanti , il suo basket è superiore.

  263. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Visto il propagarsi del Coronavirus, penso che la Coppa Italia, vinta dalla Reyer, sara’ l’unico trofeo che sara’ assegnato quest’anno. Spero di sbagliarmi, ma si va verso la sospensione delle manifestazioni sportive.

  264. Rast

    Sapete che c’é? Che le aree dell’ipotesi o stadio sono quasi tutte di proprietá della Cvm, partecipata che gestisce i casinó, gestita e condotta dalla summa del gota politico e finanziario locale attuale. Consiglieri di amministrazioni coinvolti trasversalmente in istituti bancari, regione Veneto, comune di Venezia, societá di gestioni stradali. Credo che l’operazione sia ben costruita molto diversa da quella di zampariniana memoria. Le fondamenta sono ben costruite, ci sará chi mette a disposizione i fondi per cominciare, chi aprirá la via urbanistico-amministrativa. Las Vegas arriviamo!

    Duri i banchi!

  265. Paolo Miro

    Eh sì Ausu. Purtroppo. Di pochi minuti fa la decisione del Ministro della.Salute Speranza di adottare anche in Veneto misure restrittive.

  266. Paolo Miro

    Intabto la partita.del 1 marzo a Cremona salta d sicuro….

  267. Paolo Miro

    E speriamo che non salti anche quella di Eurocup a Brescia ma temo molto.

  268. Tifosomediomona

    Non giocare sarebbe una cagata all’italiota maniera.
    Se proprio si teme un contagio per “collettività” si gioca a porte chiuse.

  269. Nitran-go

    Mah, se si comincia così si deve continuare sospendendo tutte le attività che prevedono concentrazioni di persone.

  270. Paolo Miro

    E così andrà a finire. In Lombardia hanmo già sospeso quasi tutte le manifestazioni sportive

  271. giama29

    https://nuovavenezia.gelocal.it/regione/2020/02/22/news/coronavirus-in-veneto-si-fermano-anche-calcio-volley-e-rugby-ecco-le-gare-rinviate-1.38502539

    Sul titolo della pagina online si parla anche di basket. Non ne conosco il contenuto perchè non sono abbonato alla versione web.

  272. giama29

    https://www.ilgazzettino.it/nordest/vicenza_bassano/coronavirus_vicenza_carnevale_annullata_sfilata_carri-5068216.html

    visto che varie manifestazioni sono state o saranno sospese, mi sorprende che a Venezia non si prenda la impopolare ma coraggiosissima decisione di sospendere il carnevale. A mio avviso vogliono tenere botta fino a domenica sera e forse concluderlo anticipatamente. A livello regionale, la riunione di questa mattina tra sindaci, assessori, responsabili dei servizi sanitari di controllo, è sfociata in un comunicato alla popolazione molto soft che sottolineava di lavarsi le mani, coprirsi la bocca quando si tossisce, pulire le superfici con disinfettante etc…Comunque, credo che ormai non potendo più trovare i portatori n.0 del virus la frittata sia fatta e la situazione nelle prossime settimane sia destinata a peggiorare.

  273. Ary

    Esatto giama29 , cose prese alla leggera , come sempre….

  274. norm nixon

    Beh intanto domani gran parte del basket (dalla C Gold in giù) e volley regionale si ferma. Nel padovano cancellate gran parte delle partite di calcio dei dilettanti..dalla Eccellenza in giù. Salta la partita del vega Mestre stasera a Soresina e salta quella del Mestre calcio domani a Este. Ed è solo l’inizio.

  275. norm nixon

    Ausu Romano non è distante dalla realtà. Se i casi continueranno ad aumentare e ad allargarsi a macchia d’olio…si rischia una lunghissima sospensione di tutte le attività sportive. Ma non solo. Anche nei posti di lavoro.

  276. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Come avevo prospettato, la Coppa Italia vinta dalla Reyer, resterà, probabilmente, l’unico trofeo che sarà assegnato quest’anno. Ci resta anche il blog, che non è contagioso, fortunatamente. E l’Eurocup? Vedremo il da farsi. Speriamo bene, sopratutto, per la salute. Ciao.

  277. norm nixon

    ary…non è presa alla leggera. Anche se controlli tutti capillarmente sfuggerà sempre qualcuno. Non è colpa di nessuno in questo caso visto che tutti i paesi europei stanno facendo i conti con questo virus. Sono tutti imbecilli? I virus sono più intelligenti di qualsiasi nuova tecnica, di qualsiasi antidoto. Quando ne debelli uno…un altro è già pronto a trasformarsi e a inocularsi nella società. E sarà sempre così a prescindere dai passai avanti che farà la scienza. La natura è sempre più forte di tutto e di tutti. Vince sempre lei.

  278. giama29

    Sì è vero Norm, ma c’è anche una dose di superficialità da parte di chi è tornato dalla Cina e non ha preso alcuna precauzione nonostante alcuni sintomi pur lievi. Il paziente zero pare avesse avuto un lieve stato febbrile guarito in pochi giorni, come succede nella maggior parte dei casi lievi di coronavirus. Visto quanto sta succedendo, non ti viene in mente di metterti da solo in quarantena o farti controllare? Ora il padre è risultato positivo, il suo medico di base ricoverato e il suo amico è in prognosi riservata. E in giro ci sono altre persone contagiate non ancora individuate che spostandosi anche in Veneto hanno portato il virus fino a Mira. Io oggi con il raffreddore andavo in giro con la mascherina per tutelare chi mi stava vicino, e ad ogni piccolo colpo di tosse mi sento una specie di untore.

  279. norm nixon

    giama….ma questo non è un problema di controlli. E’ un problema di superficialità da parte dei singoli individui. E’ diverso.

  280. Ary

    Si ma nn serve a nulla annullare qua e là qualche tipo di sport. Il calcio va avanti ed è quello che fa più spettatori.
    Aveva più senso giocare a porte chiuse ovunque.
    Per me è un comportamento irresponsabile e soprattutto superficiale. Che senso ha bloccare le serie minori e il grande calcio va avanti? Ieri Spal – Juve c’erano più di 16000 spettatori!
    Ennesimo grande problema per Venezia che farà registrare disdette e mancanza di introiti.

  281. Paolo Miro

    A proposito di comportamenti scellerati:
    Il Mirese che invece di chiamare il 112 come prescritto è andato al Pronto Soccorso di Mirano ha infettato alcuni medici e tutti gli infermieri che lo hanno accolto. Pensa un po’ te!

  282. Paolo Miro

    Ma cosa dici Ary? Leggi qui:

    “Su indicazione del Consiglio dei Ministri, il CONI invita le Federazioni Sportive Nazionali, le Discipline Sportive Associate e gli Enti di Promozione Sportiva a sospendere per la giornata di domenica 23 febbraio 2020 tutte le attività sportive in programma nelle regioni di Lombardia e Veneto.”
    http://www.legabasketfemminile.it/Media/NewsDetail.aspx?NewsID=11726&NewsTypeID=0&Paging=0

  283. Paolo Miro

    Infatti. Come volevasi dimostrare: sospese TUTTE le manifestazioni sportive in Veneto e Lombardia e divieto di entrata ed uscita dalle suddette Regioni 🙁

  284. Bill

    Non c’è nessun divieto di entrata o uscita da nessuna regione,per favore,riportiamo tutto alle giuste dimensioni,senza inutili allarmismi.

  285. Paolo Miro

    Parlavo delle competizioni sportive

  286. Paolo Miro

    Mia moglie lavora a Venezia ed è molto probabile che l’intera città venga messa in quarantena! Sta cercando di tornar a casa prima.
    A Mirano altri medici contagiati (io abito a Spinea)

  287. Paolo Miro

    E per la precisione riguardo al divieto di entrata-uscita:
    Conte: “In zone focolai vietato ingresso e uscita”
    “Nelle aree cosiddette di focolaio non sarà consentito l’ingresso e l’allontanamento, salvo specifiche deroghe che andranno valutare di volta in volta. In quelle zone è già stata disposta la sospensione delle attività lavorative e delle manifestazioni”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte al termine della riunione del Consiglio dei ministri nella sede della Protezione civile.
    H.23.56 dal sito di Sky News

  288. Bill

    Infatti,ha detto dalle zone focolai,in Veneto 1 comune,non tutta la regione.

  289. Paolo Miro

    E per chi ha ancora dubbi:

    https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/02/23/coronavirus-le-aree-colpite-le-scuole-le-sport-ecco-le-misure-contenute-nel-decreto-varato-dal-governo-per-far-fronte-allemergenza/5714578/

  290. Paolo Miro

    Doveroso riportare questa dichiarazione:”Lodi, direttrice analisi Sacco: “Mi sembra follia, miei angeli sono stremati”
    “A me sembra una follia. Si è scambiata un’infezione appena più seria di un’influenza per una pandemia letale. Non è così”. Lo ha scritto sulla sua pagina Facebook Maria Rita Gismondo, direttore responsabile di Macrobiologia Clinica, Virologia e Diagnostica Bioemergenze, il laboratorio dell’Ospedale Sacco di Milano in cui vengono analizzati da giorni i campioni di possibili casi di Coronavirus. “Il nostro laboratorio ha sfornato esami tutta la notte. In continuazione arrivano campioni” è scritto nel post. “I miei angeli sono stremati. Oggi la mia domenica sarà al Sacco. Vi prego, abbassate i toni! Serena domenica!”. “Leggete! Non è pandemia! Durante la scorsa settimana la mortalità per influenza è stata di 217 decessi al giorno! Per Coronavirus 1!!!”, ha scritto ancora nel post.

  291. Suggerisco di lasciare in garage tutte le macchine e tutto il trasporto urbano e su gomma, cosi facendo eviteremo tutti gli incidenti mortali(Nel periodo gennaio-giugno 2019, gli incidenti sono stati 82.048 e hanno causato 1.505 morti e 113.765 feriti).Con questo non sottovaluto il problema, ma un po’di sano equilibrio da parte di tutti(informazione e non)questo si.

  292. Nitran-go

    Finalmente una dichiarazione intelligente (Sacco). Premetto che potrei prendermelo io questo virus di merda e lasciarci il culo.
    Mi sembra prima di tutto che ci sia un’epidemia di (dis)informazione. Abbiamo capito che questo virus porta all’influenza, detta, secondo i dati, a bassa letalità. Quante influenze (tipo sars) ci sono state negli ultimi anni? Che percentuali di letalità avevano? Quanti articoli del tipo “mezza Italia a letto con l’influenza” abbiamo letto? Non so se l’enorme diffusione che sta avendo questa cosa sia proporzionata all’effettiva esigenza di darla. Ovviamente adesso si chiude tutto, perché con la diffusione della notizia che c’è se si ammala uno in una scuola, per esempio, scattano denunce. Allora la chiusura di tutto serve solo a pararsi il culo. So che sembro sottovalutare, ma l’eccesso di divulgazione di una notizia per me diventa informazione insufficiente. Forse non si sa molto che i cinesi si stanno comprandol’Africa. Sembra strano che lì non ci siano casi. Ma tanto è Africa. Chi se ne fotte.

  293. Paolo Miro

    Condivido.
    Però permettimi di dire che se ci sono delle regole vanno rispettate e no che ognuno si mette a fare quello che gli pare sennó qua ci riduciamo come in Cina e si blocca tutto e non solo nelle zone dei focolai. Sono state infatti ravvisate delle persone che tranquillamente si son spostate dalle zone colpite nonostante avessero sintomi sospetti. E allora…
    Mentre scrivo sono stati accertati 2 casi in Centro Storico a Venezia che prima chissà dove e con chi sono entrati in contatto ma che hanno beatamente continuato a circolare per la città invece di chiamare i Soccorsi prestabiliti. E’ una cosa vergognosa che la fa solo chi sottovaluta il problema e se ne fotte degli altri.

  294. Paolo Miro

    Quanto all’Africa debbo purtroppo smentirti:
    “In Egitto il primo caso di contagio. Tredici i Paesi che hanno rapporti stretti con la Cina: tanti non hanno soldi per i rimpatri da Pechino. Addis Abeba resta uno degli hub potenzialmente a rischio più elevato: Ethiopian Airlines non ha mai interrotto i voli. E in Zambia un ospedale a guida cinese ospiterebbe diversi lavoratori di recente rientrati con tosse ma non posti in isolamento.”

    https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/02/19/coronavirus-in-africa-servono-laboratori-attrezzati-e-kit-diagnostici-i-rischi-da-addis-abeba-allo-zambia-e-la-lezione-di-ebola/5709882/

  295. Nitran-go

    Ma perché tutto questo casino si fa adesso con un virus che uccide meno di altri e non si faceva prima con altri virus, con le stesse responsabilità e con più morti?
    Detto questo, per me il discorso è chiuso.
    Forza reyer!

  296. Paolo Miro

    La cazzata principale è che qui non si è avuto il “coraggio” di far come in Russia bloccando le frontiere, misura ritenuta “da Lazzaretto” secondo il Governo.
    Benissimo. Ora lo diventeremo davvero.
    Complimenti!

  297. Paolo Miro

    Non lo si è fatto prima ma ora sì perché questo virus ha una potenzialità di contagio molto più alta dei precedenti stimata di 1 a 2

  298. Dado

    Paolo.. ragionevole aver annullato tutte le manifestazioni sportive oggi nelle 2 regioni con numero più alto di contagi. Irresponsabile non aver altrettanto annullato sia ieri che oggi tutte le manifestazioni carnevalesche a Venezia, che molto di più di stadi e palazzetti in questo periodo e luogo di transito e migrazione di turisti da varie parti di italia-Europa-altri continenti..

    Quando l’interesse economico e per l’immagine sovrasta quello per la Sanità.
    Zaia…

  299. Paolo Miro

    E soprattutto perché è un virus sconosciuto del quale non sarà pronto l’antidoto prima di 18 mesi e quindi se te lo bècchi non sai se ne verrai fuori vivo o no.

  300. Paolo Miro

    Dado….leggi quanto ho scritto alle 12.33 alla fine del post. Questa è la conseguenza?di quanto non è stato fatto.
    La faccenda è che nonostante tutto ciò che ci fanno credere, la popolazione non era preparata e non è stata informata come necessario

  301. Paolo Miro

    Anzi….era stato fatto credere (illudere) che grazie alle contromisure adottate (le più alte d’Europa!) qui non sarebbe arrivato il virus. Certo certo….

  302. Dado

    Paolo.. per evitare pesanti conseguenze economiche e di immagine, mi sembra chiaro che Zaia a Venezia semmai chiuderà il recinto, lo farà quando i buoi saranno già scappati.

    FOLLIA.. sai quante frecce Trenitalia stanno portando gente a Venezia da varie regioni, inclusa la colpita Lombardia? Sai quanti turisti sono arrivati con voli, anche da paesi asiatici colpiti per vedere il carnevale? E tutti stanno razzolando giulivi per le calli? Qui occorreva polso duro, ma non c’e’ stato.

  303. Dado

    E poi quelli delle province/comuni veneti pure colpiti..

  304. Ary

    Bravo Dado e bravissimo Nitran.
    Giusto fermare le manifestazioni ma credo fosse più giusto e corretto bloccare il campionato. O giocare a porte chiuse

  305. Paolo Miro

    Infatti…deciso da Zaia il blocco del Carnevale a Venezia a partire da stasera quando ormai i dannia saranno irreparabili

  306. Paolo Miro

    Scusa Ary ma il blocco c’è stato

  307. Paolo Miro

    Perché scusa ma pensi che Cremona-Reyer si possa giocare? Oppure Brescia-Reyer?

  308. Paolo Miro

    E credo neppure Reyer vs. Riga di Eurolega femminile il prossimo mercoledì

  309. Paolo Miro

    Ecse si starà fermi un mese o più quando le si recupera tutte le partite? In luglio?!?

  310. Dado

    Paolo.. si può giocare a porte chiuse.
    Per quanto riguarda il blocco.. esatto.. a danni fatti.

    GRAZIE ZAIA

  311. Dado

    Almeno avessero la decenza nei giorni prossimi di non venirsene più fuori allora con cose del tipo mappatura degli spostamenti… e del paziente ‘0’.

    Lo ‘0’ sta da qualche altra parte..

  312. Lele62

    Pensavo fosse un blog dedicato alla Reyer ed al basket. Invece si sta trasformando in un simposio di medicina e virologia….ma deve na regoada!

  313. Paolo Miro

    Lele ma che cacchio vuoi dire della Reyer in ste ore? Che farà la stessa fine di tutte le altre Società sportive d’Italia.
    Son ben altre le priorità e io come altri qui dentro non scriviamo su altri Blogs

  314. Paolo Miro

    Invito a leggere questo interessantissimo intervento del virogo Lopalco

    https://www.open.online/2020/02/23/tecnicamente-e-gia-una-pandemia-ma-la-sfida-si-gioca-nei-pronto-soccorso-non-ai-confini-intervista-al-virologo-lopalco/

  315. Paolo Miro

    Riguardo alle attività sportive e non va detto che oltre al blocco del Carnevale a Venezia, Zaia ha deciso anche quello di tutte le manifestazioni pubbliche fino al 1 marzo compreso. Così a chi interessava che si parlasse anche di sport giocato (da Reyer & Co.) è accontentato.
    Nom ci sarà nessuno sport giocato e per un bel pezzo

  316. Ary

    Paolo hai ragione… Le notizie arrivano a singhiozzo ….
    Cmq resto dell’idea di Dado: arrivano treni e aerei come fai a fermarli? Se uno è in incubazione non hai neanche i parametri per provarlo. Io non sono preoccupato , casomai per il lavoro visto che sarà un colpo durissimo.

  317. Paolo Miro

    Ary….siamo stati l’unico Paese (passato di colpo dal più sicuro in Europa a quello più contagiato) a bloccare i voli diretti dalla Cina, inducendo chi voleva entrare in Italia da laggiù a far scalo in Germania oin Olanda e divenendo in tal modo irintracciabile ed infatti sembra che a Vo’ Euganeo 2 degli 8 Cinesi che erano andati in patria a festeggiare il Capodanno, una volta rientrati proprio con questo metodo, siano poi andati a vedere il derby Milan-Inter nel bar dove c’era anche uno dei 2 78enni poi morto.

  318. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Paolo Miro, parliamo di basket. Alcuni argomenti rimasti, ormai: eventuale rimborso abbonamenti, fidelity, recupero di Goudelock, mercato italiani, stranieri, allenatore, eventuali conferme o cessioni, nuovo palasport, Pili o non Pili, Tessera, ecc..

  319. Paolo Miro

    Visto che Le Iene e Live Non è la D’Urso verranno trasmessi sena pubblico, a sto punto è auspicabile che possano esser giocate senza pubblico anche le prossime partite. Ma dubito che le Federazioni decidano per il riavvio delle competizioni perchè piû che altro ognuno pensa a pararsi il culo e dimentica che invece serve il più grosso sforzo di responsabilità collettiva della Storia.

  320. ve66art

    Bravo Lele!!!!
    Evitate per cortesia inutili disquisizioni. Se volete aver notizie certe e certificate guardatevi i canali 48, 50 e 51 e non esponetevi con inutili commenti molte volte fuori luogo e non corretti. Invito l’admin a filtrare i post….

  321. Paolo Miro

    Certo Ausu. Specialmente dell’eventuale rimborso degli abbonamenti. Perchè per un pezzo non vedremo più niente. Che tristezza!

  322. Paolo Miro

    Spiacente VEart66. Io smetto ma quanto ho riportato è documentato. Se poi ti dà fastidio è un altro paio di maniche.
    Ma ricorda che influenza tutto. Sport compreso.

  323. Paolo Miro

    Se vuoi continuare a scrivere della Reyer fallo pure. Ti sfido a trovare argomenti che siano di interesse maggiore di quanto sta accadendo. Io oggi dovevo recarmi a Schio per la partita di A1 femminile ed è stata cancellata. Bello no?

  324. Nanevianello

    Amici,
    il momento è estremamente delicato. Accapigliarsi serve a niente. Che ci sia stata una sottovalutazione del problema da parte del governo è evidente. Ma adesso stanno facendo tutto quanto è possibile per limitare il virus. Nessuno sa quanto letale sia . Ma sta mietendo vittime. Parlano in molti, qualcuno forse parla troppo .
    Ho letto che ci vorranno almeno 18 mesi per realizzare un vaccino. Le misure restrittive che riguardano anche lo sport, forse sono tardive, ma sono logiche eio reputo necessarie . Dobbiamo tutti cercare di convivere con limitazioni che sono indispensabili . A Milano il sindaco sta pensando di chiudere la Metropolitana : la città, nel caso, risulterà paralizzata . Ma oggi la priorità è quella di contenere e limitare il contagio . Ognuno cercando di ottemperare alle norme di prevenzione che i giornali e le tv stanno indicando . Sperando passi in fretta. Per chi ha la fede, recitando una preghiera.

  325. Lele62

    Paolo, non voglio essere scortese ma stai monopolizzando il blog con continui monologhi. No te c.ga nissun o quasi…

  326. Paolo Miro

    Lele. Ho detto che smetto. Ringrazio chi “me ga c..à” come hai detto tu.
    Liberissimo di parlare d’altro.
    Sempre che anche te trovi chi ha fatto come verso di me.
    Evidentemente non riesci a collegare quanto accade. Non è colpa tua.
    Io non sono in preda al panico beninteso.
    Ma tutto ciò destabilizza dato che diviene impossibile continuare a fare quello che si era abituati (tipo lo scrivere qui dentro) con la stessa serenità. Contento per te se ci riesci.
    Ciao!

  327. Paolo Miro

    E come vedi Lele anche qualcun altro qui sopra ha trovato “normale” parlare di argomenti extra-sportivi che con lo sport però si incrociano lo influenzano.
    Ma evidentemente ti danno fastidio solo i miei di interventi. Strano

  328. ve66art

    Trova uno bravo!!!!

  329. Paolo Miro

    Notte VEart. Sogni d’oro.

  330. Ary

    Ragazzi state calmi… La situazione è delicata, lo sport nn c’è .
    Spesso lo.sport è una valvola di sfogo e svago per le persone.
    L’equilibrio di nane è corretto, inutile parlare di colpe o di tiri al bersaglio inutili…
    Il ns governo è una massa di incapaci , siamo una nullità a livello europeo, virus o non virus.ed anche qui si è distinto cmq…
    Dado ha focalizzato sul meglio il problema.
    Queste prese di posizione sono solo di facciata. Inutile attuarle e poi fare transitare gente con treni, auto, bus ecc…
    I tempi saranno lunghi, sottovalutati e che ricadranno sempre e solo sui cittadini.

  331. Un’altro colpito dal virusdemenza,mancava il santone, admin provvedi, grazie.

  332. Per stemperare un po’ la tensione.
    Noi della curvetta abbiamo chiesto a Virusdestroy di cambiare il nik.

  333. Nick, scusate.

  334. Dado

    Ary.. esattamente.

    Non c’è nulla di male nell’essere obiettivi e constatare che negli ultimi giorni si stanno verificando situazioni che non si vedono da decenni..
    A Milano 11 comuni sono stati isolati, con pattuglie militari che bloccano ingressi e uscite, scuole e università chiuse per una settimana, eventi sportivi tutti annullati, centri commerciali chiusi, molte aziende che obbligano (dove possibile) a lavorare da casa, obblighi di tamponi, etc.. Se sia esagerato o meno non lo so.. ma se questo è il metro..
    allora a Venezia non si è ancora cominciato a fare abbastanza.. e cominciare dalla mezzanotte di oggi potrebbe essere troppo tardi.

    Ieri il Gazzettino ha dedicato le prime 11 pagine della sua versione ‘nazionale/regionale’ (più molte sulle sezioni locali) a questo tema, Oggi le Pagine sono salite a 15.. e hanno tolto completamente il palco pure a tutte le miserie poltronistiche della nostra classe politica, che usava riempirle con comodità.

    Dappertutto non si parla d’altro.. Non dovrebbe stupire quindi se ne parliamo anche qui..

  335. Paolo Miro

    Dado….io ci ho rinunciato.
    C’è sempre chi non capisce e vorrebbe che tutti si adeguassero al suo metro.
    Come se io mi divertissi a parlar di altro che non sia basket o sport visto che sono anche “addetto ai lavori”.

  336. Ary

    Giustissimo Dado. Cosa dire ? Situazione apocalittica, non so cosa dire veramente.
    Purtroppo poteva essere evitabile se tutti i paesi avessero usato pari rigidità e azioni, così non è stato. A me spaventa di più lo stato di immobilità ed incertezza che si prospetta più che il virus in se.
    Chi lavora con attività , in proprio o con il turismo in generale avrà notevoli difficoltà. Ci mancava…….
    La cosa che mi fa rabbia è che io credo che veramente questo virus sia “scappato” da qualche laboratorio….
    L’uomo purtroppo non ha ancora capito e fatto tesoro degli errori del passato. Non solo stiamo regredendo e nessuno se ne accorge

  337. Ary

    Paolo non prendertela, molto lo fanno per non pensarci . È normale , ognuno di noi reagisce a suo modo… Ma potete spiegarmi il post di quel pirla? Non ho fatto in tempo a leggerlo, solo intravisto

  338. Dado

    Appena finito di vedere la Nazionale.. caspita com’è maturato Ricci in questi 2 anni.. triple, visione di gioco-assists, rimbalzi… pure m.vitali.. sempre una conferma.. Interessante Akele

  339. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Ary, riguardo al post, ci forniva un indirizzo di un santone che risolve miracolosamente i problemi di cuore. Nel suo caso lo ringraziava per aver fatto tornare il suo amore….E qua ci vuole un bel mi mocari. Ciao. Ps. in un’altra situazione non avrei risposto, ma non sappiamo più cosa scrivere, sarà lunga.

  340. Su Wapp segnalano che tutto è cominciato da quando il Papa ha schiaffeggiato la cinese.
    …..tanto per sdrammatizzare un po’
    Buona serata

  341. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Betty, probabilmente, il Vaticano già sapeva, fin d’allora del virus e quindi il Papa, diciamo così, ha cercato di allontanarsi dalla signora asiatica. Ah, ah, ah.

  342. Ary

    Bella Betty! Tutto tornerebbe … Ehehe.
    Grazie AUSU ! Purtroppo il mondo è pieno di imbecilli eccone una prova tangibile

  343. Ary

    Dado anche secondo me ricci è diventato un signor giocatore .
    Akele aveva già dimostrato di essere un buon prospetto, probabilmente però deve crescere a livello mentale, è ancora discontinuo

  344. Nitran-go

    Comunque se ci sarà partita e sarà aperta al pubblico, con Brindisi vorrò esserci.

  345. Paolo Miro

    Giusta pretesa. Però intanto son saltate:
    – Reyer vs. Riga (E.L. femminile)
    – Cremona vs. Reyer (LBA Maschile)

  346. Paolo Miro

    E purtroppo temo, vista la location, anche Brescia vs. Reyer di E.C. maschile
    seppur prevista per la prox settimana

  347. Ary

    Sicuro Paolo

  348. Dado

    Per Cancellieri… PRIMA la Pallacanestro, POI la Salute..

    https://www.basketitaly.it/a2/a2-girone-est/ravenna-coach-cancellieri-coronavirus-allarmismo-clamoroso-prima-la-pallacanestro-poi-la-salute/?fbclid=IwAR0y1Yp6R9xre_X5tRFLZZUS-KCHHqkMtaalrKnA2_IxMNjfXXZeVCTRYJ8

  349. Nitran-go

    Dove è scritto che sono saltate quelle partite?

  350. Paolo Miro

    https://www.repubblica.it/cronaca/2020/02/22/news/coronavirus_in_italia_aggiornamento_ora_per_ora-249241616/
    In particolare:
    “Tutti gli eventi e le iniziative, compresi quelli religiosi, sono sospesi in Veneto. L’urgente ordine congiunto del Presidente della Regione Luca Zaia e del Ministro della Salute, Roberto Speranza, lo prevede per l’emergenza del Coronavirus. In particolare, la misura ordina fino al 1 marzo la sospensione “di manifestazioni o iniziative di qualsiasi tipo, di eventi in luoghi pubblici o privati, sia al chiuso che aperti al pubblico, compresi quelli di natura culturale, ricreativa, sportiva, religiosa; discoteche e locali notturni.”

  351. Nitran-go

    Questo l’avevo letto anch’io.

  352. Paolo Miro

    Credo che le decisioni del ns. Governo abbiano priorità rispetto ad eventuali preferenze della Lega Europea di Basket (vedi invece nel calcio dove l’UEFA vuol far giocare a porte chiuse la partita dell’Inter di Coppa Uefa) e simili decisioni sono state applicate anche dalle altre 6 Regioni dove le msure restrittive sono a alto livello come sicuramente la Lombardia oggetto del più alto numero di contagi. Quindi c’è poco da sperare

  353. Paolo Miro

    Se poi le Società accetteranno di giocar a porte chiuse affaracci loro, ma non vedo che senso possa avere
    E comunque non vi è riscontro nemmeno di tale evenienza

  354. Paolo Miro

    Infatti dalle informazioni attinte l’ipotesi “porte chiuse” appare.sempre più probabile in quanto si sta attendendo la decisione sel Prefetto di Venezia che giocoforza non potrà mai andare contro quella del Peesidente della Regione

  355. ve66art

    Al coach dell’intervista linkata da Dado dico che, se vuole e se la sente, domattina passo a prenderlo e lo porto a lavorare con me!

  356. Dado

    Grande VeArt!

  357. Nitran-go

    Io mi sono riguardato i nostri tre capolavori, ognuno diversamente bello. Contro Bologna la sfida più dura, perché era il nostro tabù, perché incontravamo la prima della classe. Partita durissima portata a casa con un’incredibile volontà da parte dei nostri. Contro Milano la sfida più dura, perché contro la squadra qualitativamente più forte di sempre, perché era difficilissimo confermarsi dopo la grande impresa di due giorni prima, perché siamo partiti subendo un pesante parziale iniziale. Contro Brindisi la sfida più dura, perché contro la squadra più in forma del momento, perché era una finale, perché gli avversari ci erano andati anche l’anno precedente.
    Ognuna di queste tre partite le ho definite “la più dura”, perché sono state tutte e tre dei grandi capolavori che ho voluto rivedere senza l’emozione del risultato da conquistare, il cui ricordo mi accompagnerà per tutto il resto della stagione. E forse anche oltre.

  358. paper861

    Giusto nitran,e noi abbiamo la testa più dura di tutti e giochiamo e continuiamo a giocare come la ns. Testa pensante wdr insegna,contro tutto e tutti tra cui a volte (forse troppe) anche noi tifosi. A parte questo bello leggere l intervista lagnosa di Djordevic che imputa alla coppa intercontinentale la sconfitta con la reyer…ridicolo!

  359. virusdestroy

    anche per me è molto dura, mi ritrovo con questo nickname maledetto, e cosa che mi fa più infuriare che non mi si permette di cambiarlo. aiutooooo

  360. Paolo Miro

    Gazzettino sempre in ritardo:
    3 ore fa da per ipotizzabile la disputa a porte chiuse di Reyer-Riga di E.L. femminile mentre Pianeta Basket 10 ore fa dava già la notizia dello spostamento. Lubiana dell’incontro posticipandolo a giovedì alle 17.30 seguito oltretutto da quello di Schio contro Sopron alle 20.00.

    https://m.pianetabasket.com/euroleague/ufficiale-el-women-famila-e-reyer-traslocano-a-lubiana-200848

  361. Paolo Miro

    Virusdetroy: noi sappiamo che tu sei un virus buono e soprattutto conosciuto 😀
    Comunque io in passato io ho cambiato più volte il nickname

  362. Paolo Miro

    Nel frattempo comferma ufficiale di quanto riportato prima:

    http://www.fiba.basketball/euroleaguewomen/19-20/game/2602/Reyer-Venezia-TTT-Riga

  363. Mitica curvetta

    Grazie paolo, questo nick mi piace da morire e faro’ felici i miei compagni di seggiola. Viva la mitica curvetta del taliercio.

  364. Ary

    La Fortitudo ha preso Dyson

  365. Paolo Miro

    “Da morire” forse era meglio se la risparmiavi ora come ora 🙂

  366. Nitran-go

    Per me rimarrai sempre virus.

  367. Paolo Miro

    Nel senso che non riuscirai a produrre gli anticorpi? 😉

  368. Mitica curvetta

    Grazie nitran, sei a casa? vedendo molte chiusure fa parte anche dove sei tu? Cmq una bella batosta per tutti gli eventi a venezia e al nord in generale.speriamo che passi presto e che si torni alla normalita’ in tutti i sensi.

  369. norm nixon

    Paolo Miro..prima di dire emerite cazzate guarda l’orario in cui è stata postata la notizia da pianetabasket: ore 23 del 24 febbraio. A quell’ora il Gazzettino è già in stampa. Ecco la superficialità dei social e dei blog come questo dove ognuno parla senza sapere ciò che dice e come stanno le cose.

  370. Paolo Miro

    Vabbê….non prendertela. Mica l’ho fatto apposta. Mi dava fastidio constatare l contrasto tra le 2 notizie. Chiedo scusa.
    Ma non capisco cosa c’entri tu che la prendi così di petto. Qua tutti perfrtti eh?
    Comunque si gioca domani alle 17.30 e non giovedì. E così ha sbagliato anche Pianetabasket.
    http://www.fiba.basketball/euroleaguewomen/19-20/game/2602/Reyer-Venezia-TTT-Riga

  371. Paolo Miro

    E poi non capisco e non accetto una cosa:
    Nitran può spararw a zero su Garbisa del Gazzettino che effettivamente dava una notizia non corretta tempo fa) mentre io se accenno a dir qualcosa vengo lapidato?
    Non mi sta bene. Proprio per niente.
    Se ti sto sulle scatole basta dirlo

  372. norm nixon

    Paolo..a me non sta sulle scatole nessuno. Tu men che meno. Per quanto riguarda Giacomo il discorso è molto semplice. Nitran ne fa una questione di “globalità” delle dinamiche che hanno portato la Reyer alla Final Eight mentre invece Giacomo sottolinea giustamente che a livello temporale la partita decisiva (cioè l’ultima giocata) che ha permesso alla Reyer di andarci alla Final Eight è stata quella della Fortitudo. E ha pienamente ragione. Non è che ci voglia un’aquila per capirlo. Poi è chiaro che se prendo in esame tutte le partite di quella giornata allora il ragionamento di Nitran ha senso, ma la partita che ha consegnato la Final Eight alla Reyer è stata quella della Fortitido, l’ultima in ordine di tempo a essere stata giocata in quella giornata. Da su.

  373. Paolo Miro

    Può darsi ma questo non giustifica i 2 pesi e le 2 misure

  374. Paolo Miro

    Alla fin fine io continuo a ritenere che se Varese avesse vinto a Treviso (prima della serie di partite di quella giornata) tutte le altre non avrebbero contato più niente. Ecco perchè è stata Treviso a regalarci la F8 e non Bologna2.
    Comunque ciò che hai scritto oggi avresti dovuto per coerenza averlo scritto quel giorno e non ora per avvalorare il tuo intervento nei miei confronti.
    Buona giornata

  375. norm nixon

    No paolo…perché quello di nitran è un ragionamento che comunque ha senso. Parte da un presupposto diverso ma ha comunque senso. E quindi non si tratta di correggere ma di mettersi d’accordo.

  376. AUSU ROMANO AERE VENETO

    La FIP sospende il prossimo turno dei Campionati di basket.http://www.fip.it/news.aspx?IDNews=12888

  377. norm nixon

    Eh si purtroppo va così. Speriamo bene va. Certezze in questo momento non ce ne sono.

  378. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Comunque ci sono Società’ di basket molto ottimiste, perche’ stanno acquisendo nuovi giocatori. Boh….

  379. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Forse pensano di recuperare le partite sospese con un torneo come la Coppa Italia. Tutte le Squadre riunite a Pesaro, con partite ogni giorno…….Auguri.

  380. norm nixon

    mah..sarà un delirio recuperare tutte le partite di tutti i campionati sospesi….prevedo un massacro. Qui si parla di tutto il movimento sportivo.

  381. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Ci resta poco da scrivere. Beh, leggiamo questa, per la gioia degli estimatori di Marquez Haynes.
    https://www.superbasket.it/2020/02/25/marquez-haynes-firma-con-il-paris-basketball/

  382. Tifosomediomona

    Meglio riassegnare il titolo a chi lo ha vinto l’anno scorso e morta lì!

  383. Mitica curvetta

    salve ausu, di certo gli avranno offerto tanti soldoni per rientrare in gioco ripartendo da una squadra che gioca in seconda lega francese. felice lui….

  384. Nitran-go

    Virus. Non ti riconosco più. Torna a essere Virusdestroy. Ce l’hai tu l’esclusiva.

  385. norm nixon

    Haynes….ci sarà Ve66art in lutto. Sperava tanto nel suo ritorno alla reyer. Anch’io speravo….e ogni tanto non è un esercizio vano.

  386. Tifosomediomona

    Veltroni presidente di Legabasket!!!!

    #ANNAMOPROPPRIOBBENE
    #RESTAFFAILREGISTACH’ÈMMEGLIO

  387. Paolo Miro

    Veltroni regista? Questa mi è nuova. Mi risultava fosse in politica

  388. ve66art

    @Norm
    Non sono in lutto….
    Credimi amico mio, compagno di discussioni, vorrei tanto essere in lutto per questa “simpatica” ragione, ma purtroppo in questo momento storico il basket è, ahimè, l’ultima delle mie preoccupazioni.

    Approfitto per inviare un abbraccio all’amico Maurizio.
    Duri i banchi caro Maurizio!!!!

  389. ve66art

    Cmq Haynes #1

  390. virusdestroy

    Ve66art, stame lontan al taliercio eheheh.

  391. Paolo Miro

    Perché ti xé tornà “contagioso”? 😉

  392. Nitran-go

    Grande Virus. Così mi piace! Esorcismo spinto!

  393. giama29

    Virusdestroy, ma ti fai prendere dal panico anche tu? Ma dai! Ragazzi, ma vi rendete conto in che vicolo cieco abbiamo messo il nostro Paese? A parte la nostra classe politica, capace di farsi la guerra mettendo sempre davanti gli interessi di partito e non quelli del Paese, i maggiori responsabili di questa situazione sono stati i mezzi di comunicazione, i giornalisti, il desiderio di fare audience spaventando e quando la paura offusca la ragione i risultati non possono essere che disastrosi. E qui, scusate, ma certa stampa di destra ha fatto dei titoli sui giornali vergognosi che hanno contribuito non poco ad arrivare al punto di non ritorno.
    Ci siamo dati la zappa sui piedi per distruggere l’avversario politico e stiamo distruggendo il nostro Paese. Nella maggior parte dei Paesi europei, che io sappia, i tamponi li fanno solo ai sintomatici, mentre noi in Italia li facciamo anche a parenti, amici, conoscenti, colleghi di lavoro etc. Io non credo assolutamente che da noi ci sia qualcosa di diverso che in Francia, Germania o Spagna, solo che in questi Paesi non viene cercato. Io ho un parente medico che lavora in ospedale a Treviso. La direttiva assurdissima che hanno ricevuto è di usare la mascherina solo per i casi conclamati. Quindi chi ricerca i contagiati non deve usare la mascherina! Ovviamente sono stati chiesti chiarimenti, ma già questo fa capire il totale caos in cui ci stiamo trovando. I dati ufficiali confermano che il Coronavirus ha un grado di contagiosità inferiore alla tubercolosi e alla polio, e quindi non desterebbe tutta questa apprensione e angoscia. Angoscia che ormai, purtroppo, pervade la nostra vita quotidiana tanto che possiamo dire che questo virus infetta più la mente che il corpo cancellando ogni elemento di razionalità.
    Io qualche giorno fa ho avuto un raffreddore con qualche colpo di tosse. Ho chiamato il medico di base e gli ho chiesto se dovevo fare il tampone. Mi ha detto di lasciare perdere che non era il caso di allarmarsi. Bene! Ho tirato un respiro di sollievo. Tuttavia, visto che la maggior parte delle persone sviluppa una sintomatologia del tutto assimilabile a una normale influenza o non ha sintomi, di cosa stiamo parlando? Come si fa a trovare il paziente 0? Come fanno gli altri Paesi a dire che non ci sono contagi? La ragazza risultata positiva al Coronavirus a Firenze pare che fosse tornata a casa dopo aver trascorso qualche giorno a Venezia per il Carnevale. Solo questo ci fa capire che qualcosa non torna sulla effettiva capacità di contagio di questo virus, altrimenti a breve a livello mondiale ci sarà per forza una pandemia, cosa che io spero e credo non avverrà.

  394. Nitran-go

    Giama, uno di noi. Co ti vol bira in curvetta.

  395. Nitran-go

    Ansi, dai cinesi!

  396. ve66art

    I tamponi si fanno nel tentativo di evitare che il virus divenga endemico e perciò residente nel nostro paese! l’Italia è l’unico paese in Europa ad aver implementato una politica seria di screening e di contenimento. Occorre smetterla di lamentarsi solo perché siamo italiani e soffriamo di complessi di inferiorità. Si sta facendo di tutto e forse anche meglio degli altri…anzi, togliamo il forse!!!

    Esempio
    Se per ipotesi si decide di fare un ecocardio a tutti gli italiani, si troverà che il numero assoluto dei casi di prolasso mitralico è di gran lunga superiore a quello, per esempio, della Francia o della Germania, dove, per scelta sanitaria, si è scelto di fare l’ecocardio solo a chi presenta sintomi cardiologici conclamati. Il fatto che in valore assoluto in Italia ci siano più prolassi non significa che l’Italia sia un paese di cardiopatici, ma solo che in Italia si sono fatti più esami! In epidemiologia i valori assoluti valgono ZERO!!!!

    Questo è un semplice esempio del tutto arbitrario ma spero utile!

  397. Paolo Miro

    Ma qualcuno qui dentro non aveva preteso che si parlasse solo di baskwt e non si disquisisse.di altro?
    Ah già! Ora si può: il campionato è sospeso….

  398. Tifosomediomona

    Caxxo son finito per caso in un blog di epidemiologi senza saperlo!

  399. ve66art

    Hai ragione Paolo! Poi c’è chi di mestiere fa il giornalista o qualcosa di simile, e c’è chi nella vita fa altro! Tifosomediomona, forse anca si!!!!

  400. Nitran-go

    Ve66art nella vita fa il paiasso, poi ogni tanto, aggiungo in maniera competente, si occupa di medicina.

  401. Codroipo

    E invesse Nitran nella vita fa la persona seria, ma durante il giorno (ed in modo estremamente competente) si occupa de paiassi

  402. Nitran-go

    E codroipo no fa un casso tuta ea vita e ogni tanto, in maniera ancor più competente, se occupa de Nitran.

  403. Codroipo

    hahahaha, mi hai scoperto

  404. Paolo Miro

    Come che semo ciapai. 🙂

  405. giama29

    Infatti Ve66Art. Paradossalmente stiamo lavorando meglio di altri Paesi ma pagheremo, spero solo nel breve periodo, ma ne dubito fortemente, conseguenze pesantissime proprio per questo. Perchè si sa, l’occasione fa l’uomo ladro e tanti Stati speculeranno sul virus per portare acqua verso il proprio mulino con il rischio di affossarci economicamente per lungo tempo, visto che siamo l’anello debole dell’economia europea. Alla fine si rischia di finire dentro una spirale recessiva in cui tutti potrebbero essere risucchiati nel lungo periodo. a livello internazionale dovrebbero riflettere e ragionare sulle conseguenze di decisioni prese sull’onda della emotività che alla fine potrebbero avere ricadute negative a livello planetario. A prescindere da tutto ciò, avete sentito più parlare dei tre casi del Civile? Per fortuna no, ma come si sono infettati? Nessuno lo sa e probabilmente non lo sapremo mai. Due erano arrivati al Civile il 14 e uno il 17 febbraio, ma il virus era stato rilevato solo il 23. I tre casi non avevano rapporti tra loro e non avevano fatto viaggi recenti. Poi hanno scoperto un infermiere asintomatico con il coronavirus ma non l’hanno trattato come il paziente zero, anche se a mio avviso è più facile sia stato lui a contagiare i poveri anziani che viceversa. Avete idea del macello che succederebbe se ci facessero il tampone a tutti? Per fortuna adesso hanno deciso di fare i tamponi solo ai sintomatici, altrimenti non sarebbe più finita. Per quanto riguarda la bireta cinese ci aggiorniamo Nitran, ma sappi che preferisco solo birra Corona…

  406. virusdestroy

    Ciao giama, a grande richiesta della curvetta ho rimesso il nick, comq se nel blog si parla del problema credo che sia utile senza esagerare, anche se i media gia’ ci bombardano,di certo faremo molta piu’astinenza di basket con queste sospensioni.speriamo bene che si ritorni presto alla normalita’.

  407. giama29

    Ciao Virusdestroy, si, speriamo che tutto si risolva e che dal due marzo si riprenda ad avere una vita normale anche se mi sa che ci faranno fare almeno un’altra settimana di quarantena. Tanto per dare una parvenza di logica alle decisioni restrittive prese il 22 e rispettare i 14 giorni minimi di isolamento facendo sì che chi deve sviluppare il virus lo sviluppi. E ci scommetto che poi l’epidemia miracolosamente scemerà dopo aver provato sulla nostra pelle che è meglio fare come fanno gli altri governi aspettando che qualcosa di serio si manifesti senza cercare aghi nei pagliai. I problemi possono esserci ed essere gravi per i Paesi del terzo mondo o con sistemi ospedalieri poco efficienti. Ma per i nostri sistemi non dovrebbero esserci problemi ad affrontare un maggior numero di casi con complicazioni polmonari, perchè alla fine è di quello che stiamo parlando.

  408. Tifosomediomona

    Forse anche qualcun’altro qui dentro si occupa di medicina, oltre che di basket nel tempo dedicato allo svago…
    …e a costui fa specie leggere un esempio, utilizzato per dimostrare che la percentuale di una patologia in una popolazione (prevalenza) varia a seconda di quanto venga effettuato un test diagnostico, a supporto del fatto che si faccia bene nel nostro Paese a fare a tappeto tamponi faringei mentre altri Paesi li fanno solo ai “contatti” dei malati di virosi da Covid-19.

    Detto ciò….Forza Reyer

  409. norm nixon

    Gira voce che Francesco Baracca sorvolando col suo biplano il Montello abbia salutato un contadino che già a quel tempo aveva il Coronavirus…come d’altro canto anche Ponzio Pilato che giustamente se ne lavò le mani. Questi vanno in cerca dell’untore zero quando in realtà questo virus sta circolando in Italia come minimo da due mesi come dimostra la schizofrenica mappa dei contagi. Solo che prima era trattato come una semplice influenza e tamponi non se ne facevano prima dell’allarme lanciato dalla Cina. Potenzialmente sono migliaia le persone che potrebbero averlo…ma essendo sane..come è venuto…poi se ne va. Logico..se il povero anziano che ha già delle patologie gravissime si becca anche il coronavirus..è chiaro che può morire. Ma questo varrebbe per qualsiasi altro virus nel contesto dell’anziano già fortemente malato e debilitato. Mi chiedo di cosa stiamo parlando? Di sta psicosi becera!

  410. 8.000 morti all’anno in Italia per complicanze dovute a virus influenzali(uno dei innumerevoli titoli letti nei giornali)il corona virus attualmente ha mietuto 12 vittime e agli occhi dell'”unione” europea e del mondo siamo un popolo di appestati, semplicemente inaudito e non dico altro, forza Reyer.

  411. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Norm nixon, sono d’accordo con te. Pero’, ormai, le squadre europee rifiutano di giocare con le nostre, seppur in campo neutro (Lubiana) e a porte chiuse. Si sta delineando un caos delirante.

  412. norm nixon

    alexmax….appunto. Per carità io sono ignorante in materia e sicuramente Ve66art o qualcun altro qui dentro ne sa molto più di me..ma caspita stiamo parlando numericamente del nulla!!! Stiamo parlando del niente illustrato!! Ogni santo giorno di ogni santo mese in Italia come in tutto il mondo purtroppo muoiono degli anziani debilitati da un quadro clinico già compromesso e stroncati a volte da un’influenza, da una polmonite…da virus vari. Ma tutto contestualizzato a un quadro clinico già compromesso da altre patologie serissime. Questo per dire che una persona mediamente sana che viene contagiata dal Coronavirus ha un decorso molto simile a quello che avrebbe nel caso fosse stata contagiata da altri virus conosciuti. E cioè sta male, ha la febbre e dopo una settimana si ristabilisce. Stop. Che poi si chiami Coronavirus e Coronavinus cosa cambia?

  413. norm nixon

    Il male è che adesso io veneto….per un virus leggermente più forte di quello che mi procura una settimana di influenza….vengono considerato agli occhi del mondo un appestato! E non c’è niente da fare eh…perchè il contagio del pensiero è più forte di qualsiasi altro virus!! Si propaga alla velocità della luce.

  414. norm nixon

    Però…almeno sto provando per la prima volta nella mia vita cosa significa sentirsi ghettizzato. E ad alcuni credo faccia bene provare quel che stanno provando, a livello concettuale. Così poi magari cambieranno certi loro pensieri.

  415. ve66art

    Norm, non posso non risponderti. Stiamo parlando del nulla? Forse! È psicosi collettiva? Sicuro! Ma se l’OMS ti mette in guardia e ti dà delle direttive da seguire, tu, io, Alex che siamo delle caccole, non possiamo e non dobbiamo ignorarle!!! Questo è il kernell del tema, null’altro!!! Ovvio che poi, se vogliamo essere “razionalmente cinici”, i problemi sono dei “vecchi”! Ma chi cazzo siamo noi per dire che se un essere umano a ottant’anni muore, be’, era la sua ora? Perdonatemi ma a me dell’economia in questi frangenti no me ne frega un casso!!! Magnaro’ pan co i fasioi, ma salvo el vecio se posso, foss’altro perché fra 30 anni so mi al posto suo!!!!

  416. giama29

    Si infatti Norm, ma la cosa è stata comunicata male sia a livello politico che a livello mediatico. In tv senti solo parlare l’immunologo Burioni. In qualsiasi trasmissione lo trovi a disquisire ed emettere sentenze definitive su cos’è e come funziona il Coronavirus senza possibilità di appello. Forse sarebbe il caso d’invitare alle trasmissioni persone meno popolari ma altrettanto competenti come Maria Rita Gismondo, direttore responsabile del reparto di Virologia e Diagnostica al Sacco di Milano, aspramente criticata da Burioni. La dottoressa ha affermato che è inutile cercare i positivi perchè rischieremmo di trovare decine di migliaia di italiani con il Coronavirus e ha sottolineato come le persone decedute siano morte per presenza di patologie gravi già preesistenti e non per causa diretta del CV. Se volete ascoltarla vi lascio il link della sua breve ma esaustiva intervista. (https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/02/25/coronavirus-gismondo-direttrice-laboratorio-sacco-di-milano-e-una-infezione-seria-ma-niente-panico-e-risponde-al-collega-burioni/5716737)

  417. norm nixon

    No no no Ve66art…calma calma!!! Il concetto è un altro. Non è che il povero anziano debba morire….dico che sta passando il messaggio che a ucciderlo sia stato solo o quasi il coronavirus quando invece alla base c’era un quadro clinico già compromesso come è accaduto finora per tutti i decessi. Non fraintendere per cortesia. Dai su.

  418. norm nixon

    giama..esatto!!!! Questo è il concetto

  419. ve66art

    Norm, esiste l’OMS si o no? Allora lasciamo stare i “vecchi”, e chiediamoci perché l’OMS è fortemente preoccupato! Hanno ragione i complottisti? Boh…
    Nel dubbio, se permetti, mi attivo per limitare la diffusione dell’agente patogeno. Ha un costo? Amen….

  420. norm nixon

    Paolo Gulisano, medico epidemiologo e studioso di storia della medicina: «Covid-19 è molto contagioso, ma a ben vedere anche il virus del raffreddore è un “coronavirus”. Si tratta di virus diffusi e, come lo sono stati la Sars e la Mers che è apparsa nel 2012, sono stagionali. Secondo me anche questa epidemia continuerà per qualche giorno poi scemerà. Si diffonde in modo molto rapido e questo spiega il perché di queste misure: evitare che si ammalino troppe persone tutte insieme. Il timore vero è che il sistema vada in tilt»
    Scusa Ve66art è complottista anche lui?

  421. ve66art

    Norm, ti stimo molto, pur non conoscendoti provo anche dell’affetto per te, e credimi, spero tanto tanto ma proprio tanto che tu abbia ragione, così come spero che l’OMS abbia esagerato con l’allarmismo. Un abbraccio a tutti voi….
    Questo è un blog fantastico….

  422. Paolo Miro

    E intanto come diceva AUSU le squadre delle altre nazioni si rifiutano di giocare contro quelle italiane:
    Riga (Lettonia) e Sopron (Ungheria) hanno dato forfait persino alla disputa delle loro 2 gare domani in campo neutro a Lubiana consegnando alle 2 venete la vittoria a tavolino e la qualificazione.
    Non so quanto sia piacevole gioirne ma tant’è.

  423. giama29

    Questo a dell’incredibile e del vergognoso Paolo.

  424. Nanevianello

    Non ho competenze mediche. Quindi mi astengo da qualsiasi valutazione. Leggo e cerco di informarmi. Cerco di seguire le norme igieniche suggerite dal Corriere della Sera e dall’unico che in tv mi sembra competente : un giornalista. Si chiama Luciano Onder e sul tg5 sta facendo davvero un grande lavoro. Anche per spiegare ai cittadini come superare la psicosi da coronavirus .
    Non so quanto grave sia. Non se l’Italia ( che per contagio è il terzo paese del mondo ) sia stata solo sfortunata o se il suo governo sia stato poco reattivo dopo le prime segnalazioni in Cina . Non so se altri paesi semplicemente non facciano le migliaia di tamponi che sta effettuando l’Italia. Non so se i numeri vengano ” taroccati ” . Non so lo : tutto è possibile .
    Ma so, ad esempio, che mascherine non ne trovi più in farmacia. E la ragione è ( anche ) questa : il 15 di febbraio il governo ha spedito in Cina 2 tonnellate di mascherine. Gesto umanitario ma certamente precipitoso. Le mascherine non servono ?. Se hai il virus ( anche in quantità latente o addirittura non lo sai) eviti di infettare il prossimo.Quindi, servono. Ci vorrà più do un anno e mezzo per poter avere un vaccino : ammesso ci riescano .
    Nessuno sa quante potranno essere le vittime alla fine . Ma già si sa quanti e quanto gravi saranno i danni economici per il Paese : enormi . Ho il cuore gonfio. Per Venezia da dove mi arrivano notizie davvero inquientanti. E per quello che vedo a Milano : dopo le 18 è diventata una città spettrale. In Piazza Duomo il silenzio è assordante. Mercoledì a quell’ora in Piazza ho contato 11 persone . Ma anche di giorno è semideserta.
    Soffre anche lo sport, inevitabilmente. Non si sa per quanto tempo l’emergenza durerà. E’ vero, caro Norm, è brutto sentirsi ” appestati ” e limitati nelle libertà che pensavamo fossero acquisite .
    Il mondo sta scoprendo la sua fragilità. Sta scoprendo che inseguire la globalizzazione, la crescita economica a tutti i costi, disinteressandosi della natura e degli uomini non è la ricetta giusta.
    Essere interconessi ( economicamente ) ha i suoi vantaggi. Ma anche le sue fragilità. Del resto recita un adagio ( cito a memoria, forse non con le parole esatte ) : se una farfalla muove le ali in Cina, provoca un maremoto dall’altra parte del mondo .
    Speriamo passi in fretta. Ma che sia grave ( come alcuni sostengono) o meno grave ( come altri sostengono ) nel dubbio, l’unica ricetta è la quarantena. Funziona così da secoli.
    Ho due amici medici che da venerdì scorso ancora non sono tornati a casa. Medici, infermieri, paramedici, volontari, personale ospedaliero sono gli eroi di questa storia. E la vera speranza : il sistema sanitario italiano è tra i migliori del mondo. Non è stato ” costruito” da Giuseppe Conte che lo ha rivendicato. E’ stato costruito nei decenni da chi è venuto prima di lui. A livello di governo centrale e di istituzioni locali. Mai come in questi giorni, il nostro incitamento ” Duri i banchi ” mi sembra opportuno.

  425. Nitran-go

    Nane. Le persone che vedo per strada con la mascherina non la indossano perché hanno il virus e si preoccupano di non diffonderlo, lo fanno per proteggersi. In questo caso, a detta di molti esperti, non servono. Io prendo il vaporetto per andare al lavoro e anche d’inverno sto sempre fuori. Adesso tutti stanno fuori. Da sempre mi lavo le mani diverse volte al giorno, adesso ti dicono di farlo. Anch’io molte cose non le so, ma mi demoralizzo a vedere cosa fa la gente e intuisco le inquietanti conseguenze, già in atto, di questo insieme di procedure. Vediamo ora, nel caso di Venezia e di tutte le città turistiche, quanto negativo sia stato fondare su un settore (debole) gran parte della propria economia.

  426. virusdestroy

    buongiorno a tutti, leggo che il nostro Fabrizio si trova in crociera all’estero, gli auguro che tutto proceda bene, altrimenti rischia che lo mettano in quarantena. ciao Fabrizio e divertiti un salutone dalla mitica curvetta. Ps; sul fatto lui descritto che siamo stati c… a rivelare il problema a casa nostra, dimostra la serietà del grave problema e il rispetto di noi tutti. e se gli altri stati lo nascondono peggio per loro subiranno le conseguenze e le figuracce.

  427. Ary

    Ciao ragazzi bellissimo leggere i vs commenti. Credo che la situazione non sia così grave dal punto di vista sanitario e soprattutto per la gravità del virus .
    Trovo più grave i suoi effetti sull’economia nazionale e mondiale.

  428. norm nixon

    Nane…non è stato sottovalutato nulla. L’italia a livello sanitario si sta dimostrando un grande paese. Semplicemente il virus in italia c’era da dicembre e fine delle trasmissioni. I sintomi erano quelli di una normale influenza e così venivano trattati giustamente. Gli anziani morivano e continuano a morire per semplice influenze che vanno a dare il colpo di grazia a quadri clinici già compromessi da patologie ben più gravi. È sempre stato e sempre sarà così. Lo stanno dicendo i medici non io. Quindi stiamo trasformando in follia un virus sicuramente grave ma come tanti altri che abbiamo vissuto in passato. Ma caz…sembra sia scoppiata la guerra…dai su.

  429. norm nixon

    Ecco piuttosto c’è da mettersi le mani sui capelli pensando alla ghettizzazione psicotica che stiamo vivendo e che vivremo per chissà quanti mesi per un virus che alla fine farà 10 morti su 60 milioni di abitanti. Ma di cosa stiamo parlando?

  430. norm nixon

    In tivu sto guardando scene incredibili….famiglie separate come col muro di Berlino che si parlano a distanza su una rotatoria che divide idealmente un comune dall’altro….ma dico ma siamo impazziti?

  431. L’altro giorno al sindacato di via Cà Marcello a Mestre, barriera di 2 m. tra il pubblico e l’accettazione, preso il numero mi hanno invitato ad aspettare all’aperto la chiamata, oggi alle poste niente di tutto questo, che forse in posta il virus non entra? o quando sei in coda alla cassa dei supermercati? siamo dentro ad un bruttissimo film, con un regista altrettanto pessimo.

  432. Paolo Miro

    Questo perché c’è gente irresponsabile, che non segue le linee guida indicate, che.se ne strafotte e fa a modo suo rendendo vani gli sforzi degli opwratori sanitari.
    Va in Pronto soccorso e dal medico quando è stato detto di chiamare solamente e sempre se i sintomi son gravi.
    A titolo di esempio ci son Preti che non celebrano nulla e atri che se incoragguati celebrano qualsiasi cosa ma solo ai parwnti stretti.
    E via così. Da questo punto di vista meriteremmo la peste bubbonica altro che Coronavirus!

  433. Sono d’accordo al 100% con le ultime considerazioni di Norm. Curiamo il Paese dall’isteria,in questo momento sta facendo più danni del virus.

  434. Paolo Miro

    Io so solo Betty che se continuiamo con questo tipo di comportamenti, il periodo di blocco totale e di conseguente isteria e psicosi diventerà lungo il doppio.

  435. Rab.

    Il problema principale è stato (è) comunicativo, questa “conta” quotidiana dei nuovi casi di “infetti” è totalmente deleteria, riporta ai film degli zombie e dei virus che distruggono l’umanità. Dà l’idea che ognuno di noi sia un potenziale appestato quando invece è poco più che un influenzato.
    Ok gestire l’emergenza con decisioni cautelative come autoisolamento e in alcuni casi controlli, tamponi e quant’altro, ma andavano abbassati i toni, raffreddate le isterie, spiegato con calma che la situazione era potenzialmente severa, da tenere sotto controllo, ma non c’è alcuna pestilenza in atto, nessuno scenario apocalittico da gestire. Dare risalto a chi guarisce, non solo a chi muore. Riportare il quadro all’effettiva realtà.
    Più che quarantene che sembrano eterne, andavano sponsorizzati sui media comportamenti socialmente utili, come l’igiene e i provvedimenti che aiutano a prevenire il diffondersi della malattia.
    Invece ci hanno marciato sopra tutti, giornale e paesi esteri che adesso intravvedono la possibilità di metterci ko definitivamente e sottrarci qualche milione di turisti e qualche miliardo di fatturato.
    Il governo deve agire ora, subito, se vuole fermare questa emorragia. A Venezia, Jesolo, ovunque stanno fioccando le disdette. Si tratta di un disastro economico se non si corre immediatamente ai ripari, e purtroppo gran parte del danno ormai è stato fatto.

  436. Paolo Miro

    Confermo le disdette. Giorni di zero totale. Un macello. Se scoppava una bomba atomica forse venivamo trattati meglio. Incrociare o avvicinare un Italiano sembra equivalga a contagio sicuro. Vedi trattamento subìto dall ragazze di Venezia e Schio e dagli Italiani in vacanza alle Mauritius.
    Se si potesse in futuro io renderei la pariglia. Altro che andar tutti all’estero! Siamo appestati? Benissimo. Non ci vedrete per un pezzo. Stiamo bene anche qui.

  437. virusdestroy

    Paolo abbi fede, si comincia a sentire di virus anche in altri stati europei, va bene che non saremo noi i turisti in trasferta ma essendo noi paese turistico non faremo entrare loro. Sempre li.. lo si prende.

  438. Nanevianello

    Norm, Nitran,
    Come ho detto non ho competenze per dire se i provvedimenti siano giusti o sono esagerati.
    Deprecabili le scene di isteria collettiva che fanno parte di uno scenario amplificato dalla comunicazione odierna. Oggi un virologo ti dice che la cosa è grave. E un minuto dopo su facebook un’altra ( stimata ) virologa ti dice che è una cazzata . La gente è sconcertata. La gente soprattutto ha paura . Che sia o meno ragionevole.
    Oggi sono andato dal mio medico di base. Avevo bisogno delle prescrizioni per alcuni esami che ogni anno devo fare per verificare la mia sitauzione, dopo che sei anni fa mi sono sottoposto ad una delicata operazione per asportare due carcinomi benigni. Il medico mi ha ricevuto con la mascherina ( io non ce l’ho ),e mi ha tenuto sullla porta. Il suo ambulatorio ( di solito zeppo di gente ) era vuoto. Mi ha dato le prescrizioni che gli avevo anticipato per telefono . E’ giusto ? E’ sbagliato ? Non lo so. E’ la realtà. Qualcuno ci marcia ? Qualcuno sta lavorando contro l’Italia ? La sensazione è questa. Ma il governo si è ficcato in questa situazione a piedi uniti. Perchè ? Perché tutti hanno il timore di sbagliare e di esserne chiamati a risponderne. C’è sempre un giudice disponibile ad andare oltre le sue competenze. L’abuso di ufficio è il reato più frequente in ogni amministrazione italiana.
    E’ brutto, è orrendo. Ma è la realtà. Non me la sento di colpevolizzare chi ha paura. Io sono fatalista : quando sarà la mia ora , me andrò. Spero con dignità. Non è che non abbia paura. Ma so che la mia partita a scacchi con la Morte, come quel Cavaliere del Settimo Sigillo è una partita che non posso ( al pari di ognuno di noi ) vincere. Al massimo posso ritardare. E io , purtroppo, sono tra l’altro un pessimo scacchista .
    Vi abbraccio tutti. In attesa di poter ritornare a palrlare di basket e di sport. Se penso che poco più di una settimana fa stavamo tutti godendo per il trionfo della Reyer in Coppa Italia, mi dico che siamo di passaggio. E che i poeti dal Magnifico al Leopardi avevano ragione : godiamo il presente. E’ breve. Perchè il futuro è imperscrutabile. E denso di incognite .
    Ciao blog

  439. Codroipo

    Nane … non ti resta che imparare a giocare a scacchi … anche in questo caso di rimando a Nitran

  440. E Codroipo.

  441. giama29

    Rab, il virus si sta propagando anche negli altri Paesi, cosa del tutto ovvia. Il fatto è che per pararsi il deretano adesso accusano gli italiani che si sono recati in quei Paesi di essere stati gli unici ed esclusivi untori. Non so se mi spiego a che punto siamo e dove ci trascinerà questa situazione. Oggi il quotidiano Libero aveva come titolo principale “Ora si esagera!”. Se ne sono accorti anche loro che a forza di titoli terroristici stavano tirandosi la zappa sui piedi. Piccolo particolare: nessuno esce di casa e quindi nessuno compra più giornali. Ora che vedono calare le vendite si sono accorti che per uccidere il proprio avversario politico stavano avvelenandosi a piccole dosi inconsapevolmente. E adesso, guarda caso, inversione di rotta. Diamoci una calmata! Su, dai! Di cosa stiamo parlando? E’ una febbriciattola nella maggior parte dei casi e chi muore era già destinato all’esito fatale. Ma questi secondo voi si possono definire giornalisti? Che tristezza…

  442. Paolo Miro

    Si sa qualcosa sulla partita di Brescia di Eurocup? A porte chiuse? O non?si gioca proprio? Perché in Germania giocano Oldenburg – Patrasso e se le 2 Italiane fanno saltar la gara ciao ciao qualificazione. Sempre se interessa ancora a qualcuno….

  443. Paolo Miro

    Poi se Brescia e Venezia si qualificheranno voglio proprio vedere se le avversarie designate si avranno anch’esse il coraggio di rifiutarsi di venire “tra gli appestati” 🙁

  444. Paolo Miro

    Ho trovato qualcosa io sul Sito della.Leonessa:
    “In attesa di avere indicazioni sulle modalità di svolgimento delle prossime partite in calendario, Germani Basket Brescia comunica di aver momentaneamente sospeso la vendita dei biglietti per le seguenti gare in programma al PalaLeonessa A2A: Germani Brescia Leonessa-Umana Reyer Venezia, in programma martedì 3 marzo alle ore 20.30, e Germani Basket Brescia-Fortitudo Pompea Bologna, in programma domenica 8 marzo alle ore 18.30.”

    https://www.basketbrescialeonessa.it/2020/02/25/emergenza-coronavirus-nota-della-societa/

  445. Paolo Miro

    E ancora:

    “Secondo il Giornale di Brescia, credibile la gara a porte chiuse in caso di proroga dell’ordinanza: i playoff di EuroCup iniziano il 17 marzo, l’11 c’è il turno infrasettimanale di campionato.”

    https://sportando.basketball/lo-spareggio-germani-brescia-umana-reyer-venezia-a-porte-chiuse/

  446. Paolo Miro

    Viene infatti data per probabile la proroga dell’Ordinanza della Regione Lombardia anche per la prossima settimana e nel contempo Euroleague non ha ancora preso una posizione e perciò appunto non giocare significherebbe di fatto autoeliminarsi.

  447. Paolo Miro

    Ecco la conferma:

    http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2020/02/27/gallera-valutiamo-proroga-ordinanza_7968c25d-81ce-48e0-9887-4cad9ce367f8.html&sa=U&ved=2ahUKEwjK6cbIm_LnAhVKSsAKHZ0iDKMQFjACegQICBAB&usg=AOvVaw2BDVykcxTqy5sVL87Aub5_

  448. virusdestroy

    Paolo, xe un bel casino, anche giocando a porte chiuse, e se per caso un italiana passa il turno, ci sono partite andata e ritorno, in casa da noi giocherebbero a porte chiuse o in campo neutro. Sembra che a questo punto si augurano che passino tedesche e greche.

  449. Paolo Miro

    Non mi meraviglia.
    E invece spero proprio che passino le 2 Italiane cussì vogio proprio veder fin a che punto che i ariva. Xé ora de darghe un tagio.
    Comunque ora del 17 la situazione non dovrebbe esser così allarmante da impedire l’afflusso del pubblico e sennò amen…

  450. Codroipo

    Non penso sia possibile che passino entrambe le italiane

  451. Paolo Miro

    Hai proprio ragione. Per un momento mi ero illuso.
    Verifica anche tu qui

    https://www.eurocupbasketball.com/eurocup/news/i/aensckypkb5iw5oc/top-16-round-6-qualification-possibilities

    Comunque chiunque delle 2 vada avanti incapperà in qualche formazione terrorizzata dal rischio di contagio e allora vorrò vedere…

  452. Paolo Miro

    Giusto per continuar a parlare d basket ecco le varie possibilità che ha la Reyer

    Reyer si qualifica se vince.
    Reyer sarà prima se vincerà E Oldenburg vincerà.
    Reyer sarà seconda se vince E Promitheas vince.
    Reyer sarà seconda se perde di 7 punti o meno E vince Promitheas.
    Reyer sarà eliminata se perde di oltre 7 punti nei tempi regolamentari E vince Promitheas.
    Reyer viene eliminata se perde E Oldenburg vince.

  453. virusdestroy

    Paolo sei un calcolatore infallibile, anche secondo te una partita a porte chiuse farebbe comodo alla nostra squadra non avendo il fiato adosso dei tifosi locali?

  454. Lele62

    Sarebbe bello registrare e memorizzare tutti i commenti, trasmissioni, opinioni, interviste e social vari e riproporli tra qualche mese. Ci renderemmo conto di quanto fragili e manipolabili siamo in questo mondo dominato dai media che ci lavano il cervello. Ricordate tutti i vari allarmi passati? Mucca pazza, aviaria, suina, ebola, sars…forse ne dimentico qualcuna. I grandi esperti di sta minchia dicevano che l’umanità era a rischio estinzione, ricordate? Sono gli stessi che danno l’allarme adesso. Non avete imparato nulla dal passato? Adesso tutti a lavarvi le mani…perché non lo facevate prima? Al di la dei sospetti che ci possono essere su chi ha interesse a cavalcare queste paure,e lo vedremo tra qualche mese chi ci avrà guadagnato, mi prendo i pop corn e guardo lo spettacolo. Forza Reyer.

  455. Paolo Miro

    Virusdestroy….può essere, data la.difficoltà quest’anno a giocare in trasferta (la.Fi non fa testo), ma.per me.a influenzare l’andamento della partita potrebbe essere per i Bresciani quello della partita ad Oldenburg che, se girasse a favore.dei padroni di casa, costringerebbe la Leonessa non più solo a batterci (eliminandoci in ogni caso), ma a farlo con ameno 13 punti in più del divario col quale dovessero vincere i Tedeschi. Poi se ci provassero gusto lo stesso a farci fuori non lo so.

  456. Paolo Miro

    Quello che continuo a non capire è perché in Germania sid ebba giocare 30 minuti prima….

  457. virusdestroy

    Infatti, dove si decide il passaggio al turno successivo devono essere in contemporanea.ma le societa’ non hanno voce in capitolo?

  458. Paolo Miro

    Ti dirò…la Reyer ci guadagna dato che un orecchio a Oldenburg lo terranno di sicuro (tenuto conto che non essendoci spetratori sentiranno anche meglio 😀 )

  459. Paolo Miro

    Comunque in Veneto hanno sentenziato che l’allarme non ha più ragione d’esserci e non verrà prorogata l’Ordinanza restrittiva (ma la durata cautelativa non era di 14 giorni?).
    In Lombardia non si sa.
    Quindi chissà….gli spettatori potrebbero anche esserci.
    Tanto….dieci contagi più o dieci contagi meno…

  460. Ary

    Chi ci guadagnerà ? Adesso sicuramente i colossi farmaceutici. Poi anche. Intanto l’economia dei paesi , il ns in primis, va a picco. Indi per cui la gente è più manipolabile e più facilmente schiavizzabile

  461. Tifosomediomona

    So che sono un goloso e che stiamo già bene così…
    …però a Bandirma si sta liberando per insolvenza un 206 × 100 con le caratteristiche che avrebbe dovuto darci Udanoh e che potrebbe far riposare il Vidmarone quando la gonalgia si riacutizza…

    …Frecciarossa…

  462. Codroipo

    I saldi di primavera … quei che ghe piaxe a Icio … Iciooooo, sei ancora in mezzo al mare ?

  463. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Da il Fatto Quotidiano: Coronavirus, la diretta – 650 casi in Italia. Regione Lombardia: “Per il 10% necessario passaggio in terapia intensiva, se il contagio si estende gli ospedali andranno in crisi” Nell’ottavo giorno di emergenza coronavirus in Italia, la Regione Lombardia, che fino ad oggi ha avuto il numero più alto di contagi, fa il punto sulla diffusione e sulle possibili ripercussioni sul sistema sanitario: “La diffusione del virus è ancora circoscritta e l’incidenza è alta in alcune aree pari a circa al 4% della popolazione regionale – si legge in una nota – Nelle zone ad alta incidenza gli ospedali hanno dovuto affrontare situazioni emergenziali sia per l’elevato numero di casi, sia perché l’11% delle positività riguarda operatori sanitari. Se la diffusione si estende, gli ospedali andranno in grave crisi non solo per i ricoveri da coronavirus ma per tutti i pazienti”.

    Quindi le misure finora adottate, difficilmente verranno sospese se non addirittura intensificate. Spero di sbagliarmi.

  464. norm nixon

    Ausu..è chiaro che il picco deve ancora essere raggiunto e quindi è altrettanto chiaro che la situazione in alcuni ospedali è destinata a peggiorare. E questo è un discorso. Altra cosa è invece darsi la zappa sui piedi come purtroppo (anche se comprensibile e umano come in questo caso) è successo in queste ultime due settimane entrando nella logica perversa del condizionamento a prescindere per un virus che è sicuramente più contagioso di altri ma altrettanto sicuramente meno pericoloso di tanti altri. I decessi, ormai l’hanno capito anche i sassi, riguardano solo o quasi soggetti anziani con quadri clinici già pesantemente compromessi. Ciò che ha fatto sbarellare i cervelli di un po’ di tutti è stato quel dato iniziale sui 2500 casi registrati in Cina..senza chiedersi chi erano i contagiati…e soprattutto senza considerare il rapporto tra contagiati e popolazione cinese. Ma quel 2500 schiaffato sulle tivù di tutto il mondo è bastato per scatenare la psicosi a prescindere. Se la Cina paradossalmente non avesse detto nulla…ci saremmo comunque beccati questo virus (visto che in Italia non circola da due settimane ma almeno da due mesi) registrando lo stesso alcuni morti (anziani) che avremmo però codificato semplicemente attraverso complicazioni o infezioni dovute a un quadro clinico già compromesso e la vita sarebbe comunque proseguita senza particolari restrizioni per la popolazione. Questo non significa che sarebbe stato giusto ma sicuramente non si sarebbe scatenata questa psicosi.

  465. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Da norm nixon. Si diffonde in modo molto rapido e questo spiega il perché di queste misure: evitare che si ammalino troppe persone tutte insieme. Il timore vero è che il sistema vada in tilt.

    Paolo Gulisano, medico epidemiologo e studioso di storia della medicina.
    Anch’io la penso così. Ciao.

  466. norm nixon

    Esatto

  467. Paolo Miro

    E intanto anca domenega no se vede un ca..o 🙁

  468. Paolo Miro

    Però fatemi capire una cosa: se putacaso si riprende a giocare con il pubblico presente e parallelalmente dovessero riprendere a salire i contagiati che misure verrebbero adottate secondo voi?
    Si riblocca tutta la vita sociale o ce la mettiamo via e facciamo finta di nulla perché tanto muiono solo gli anziani?

  469. norm nixon

    Scusa Paolo…è logico che durante la massima emergenza le restrizioni rimarranno. Ed è giusto così. Non si tratta di scegliere in virtù del fatto che il virus uccide o meno. È sempre un virus e va comunque combattuto e isolato. Il mio era un ragionamento diverso che riguardava solo l’aspetto del condizionamento mentale.

  470. mau60

    Sposo assolutamente la considerazione di Norm. Non è sicuramente una situazione semplice ma la maggior parte di tutti si è condizionata troppo dietro ad una situazione già conclamata da mesi.
    Come sempre i media ci fanno credere sempre quello che vogliono nella maniera più o meno condizionante. Scelgono esattamente questi metodi di comunicazione.
    Non vi è la prova provata perchè non si può tornare indietro nel tempo ma andate a chiedere a tutti i medici di famiglia se tra settembre e ottobre non abbiamo riscontrato anomalie delle patologie che avevano la caratteristica di un’influenza.
    Lì nessun ha mai fatto un tampone. Chiedete chiedete e vedrete le risposte.
    In questo momento tutto si è avvitato su se stesso. Economia compresa. E le conseguenze saranno devastanti.
    Quello che si sta facendo è il meglio che si possa immaginare.
    Ognuno di noi avrebbe dovuto prenderne atto e continuare nella apparente normalità con le cautele del caso. Invece…..
    E ritornando al basket giocato altri tre turni di rinvio e andiamo a fare i play off (se c’entriamo) a luglio inoltrato.
    Mentre spero di affrontare la trasferta di Brescia martedì prossimo.

  471. giama29

    Vista l’esplosione di casi in Francia negli ultimi giorni e vista l’enorme quantità di francesi presenti durante il carnevale, secondo voi è possibile ci sia un nesso fra le due cose?

  472. giama29

    Non so se avete notata la chiusura di tutti i negozi cinesi tra Mestre e Venezia. Pare che da Pechino sia partito l’ordine di evitare contatti con la popolazione autoctona per non farsi contaminare rischiando di creare nuovi focolai di Coronavirus in Cina in caso di rientro nelle prossime settimane. A breve ci prenderanno a sassate come untori da New York a Pechino… E’ incredibile come la realtà riesca a superare la fantasia!

  473. Dado

    Giama.. considerando che l’incubazione dura circa 2 settimane.. il picco si deve ancora raggiungere, e probabilmente lo si avrà tra una settimana, quando si ‘manifesteranno’ i vari contagiati del brillante fine settimana carnevalizio Veneziano e Mestrino.

    A ciò probabilmente seguirà una settimana di flesso.. dovuta alle generali maggiori precauzioni prese in questi giorni appena passati da varie parti d’Italia, e poi si vedrà.

    Con un presidente della Regione prevalentemente preoccupato di non far affossare l’economia locale (anche comprensibile viste le varie pressioni che starà ricevendo in questo periodo), il tutto sarà lasciato quindi al buon senso (poco) e/o faciloneria (tanta) della gente.

  474. norm nixon

    Io invece credo che magari non tutti ma una buona parte dei mass media stia facendo un buon lavoro con la stessa cura e professionalità che stanno mettendo in questo periodo migliaia di medici ed enti vari. Poi è chiaro che qualche speculazione politica ci sia…e guarda caso riguarda sempre e solo i soliti noti…a livello di mass media. E qui sono d’accordo con voi. In tivu ovviamente l’impatto di certe notizie e di come vengono trattate assume un ruolo determinante se non altro perché numericamente tali programmi sono visti da milioni di persone. Però come sempre ognuno vuole sentire o leggere la propria verità.

  475. Lele62

    Parlando di basket giocato, vi ricorda qualcosa questo canestro di Mirotic? https://www.youtube.com/watch?v=w8QRHPH4nMw&feature=share

  476. norm nixon

    Veramente identico a quello di austin

  477. giama29

    Da fonti attendibili mi viene riferito che la situazione in certi ospedali è caotica perchè i protocolli non vengono applicati in modo uniforme. Parte del personale deve usare la mascherina mentre altri sono dispensati. Credo, invece, che in ospedale dovrebbero essere tutti dotati di mascherine a prescindere. C’è un elemento che poi, purtroppo, sfugge a qualunque controllo ed è la persona che pur con sintomi influenzali va a lavorare in ospedale e non dice di star male perchè non vuole andare in quarantena. Purtroppo c’è anche questo e non sono casi isolati…
    Per dovere di cronaca racconto questo episodio: ieri sono andato a trovare un’amica che ha un negozio. Mi ha raccontato che un suo vicino di casa è risultato positivo asintomatico al coronavirus per via di un parente ora ricoverato in terapia intensiva. A lei non hanno fatto il tampone anche se ha avuto contatti con il suo vicino prima che scoprisse di essere positivo. Il protocollo attuale prevede infatti che il tampone va fatto solo ha chi avuto contatti diretti con persone malate. Quindi per lei non è obbligatorio; sta bene, fa una vita regolare e lavora incontrando ogni giorno decine di persone come il sottoscritto. Ciò non toglie che potrebbe essere una portatrice sana come lo sono il 70% delle persone a cui viene diagnosticata la presenza del coronavirus. Questo per dirvi che, come dice anche Norm, stiamo parlando veramente del nulla, perchè il sistema di controllo fa falle dappertutto e non può essere diversamente se chi lavora in ospedale non sempre è obbligato a portare la mascherina, se lavori in ospedale, stai male, ma vai comunque al lavoro per non finire in quarantena, se chiudi le scuole ma tieni gli uffici postali aperti, se chiudi i cinema ma le palestre no, se sei venuto a contatto diretto con un contagiato asintomatico e non devi fare il tampone. Stiamo lottando contro i mulini al vento, dobbiamo farlo per dare una rassicurazione alla popolazione a livello mediatico, ma c’è poco da fare in generale perchè o fai una quarantena stile Whuan, oppure aspetti che il virus faccia il suo corso sperando che a poco a poco la sua virulenza si attenui modificandosi. Se non sbaglio, su 8000 tamponi fatti in questi giorni 800 (quindi il 10%) sono risultati positivi. Pensate se decidessimo di farne 800.000 quanti positivi troveremmo! Anche se fosse l’l% della popolazione, su 800.000 sarebbero 8.000…

  478. Paolo Miro

    Dal Sito del Corriere dello Sport

    “Nella mattinata di oggi il governo annuncerà la proroga dell’ordinanza di contenimento per il Coronavirus per un’altra settimana nelle regioni di Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

    Sarebbero quindi a rischio rinvio, oltre ai tre match in Lombardia (Varese-Milano, Cantù-Cremona, Brescia-Fortitudo) anche le sfide tra Virtus Bologna e Reggio Emilia e tra Venezia e Brindisi. Potrebbero invece svolgersi a porte chiuse i match Milano-Real Madrid in EuroLeague e Brescia-Venezia in EuroCup.”

  479. Paolo Miro

    Il Veneto infatti, dopo aver auspicato a un ritorno alla normalità, si è rimesso a “qualsiasi decisione venga validata dalla comunità scientifica”.

    Nel frattempo ho casualmente trovato un articolo su Quotidiano.net di qualche mese fa che fa riflettere

    Roma, 12 dicembre 2019 – Crescono i numeri dell’influenza (la più aggressiva da 10 anni) e i contagi si stanno avvicinando al primo milione di casi. Febbre, dolori muscolari, tosse e starnuti i sintomi classici. In Italia “la circolazione dei virus inizia ad intensificarsi” e si avvicina l’inizio del periodo epidemico, spiega il bollettino Influnet, a cura del Dipartimento Malattie Infettive dell’Istituto superiore di sanità. È stata infatti già superata quota 887.000 persone da inizio stagione, soprattutto bambini, secondo i dati della scorsa settimana. In Piemonte, Lombardia, la provincia autonoma di Trento, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo e Sicilia i valori più alti.

    Nella settimana passata i contagi sono stati 177.000. Secondo il Sistema di sorveglianza integrata dell’influenza, nella settimana dal 2 all’8 dicembre 2019 l’incidenza totale è stata pari a 2,88 casi per mille assistiti e ad esser colpiti sono stati soprattutto i bambini. Nella fascia di età 0-4 anni, infatti, l’incidenza è pari a 6,64 casi per mille assistiti, il doppio rispetto agli adulti. Nella fascia di età 5-14 anni a 2,87, in quella 15-64 anni a 3,07 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 1,46 casi per mille assistiti.”

  480. norm nixon

    Paolo…non rubare il lavoro a dado per cortesia!!! Ahahahahah

  481. Paolo Miro

    Oops! Mi scuso. Non sapevo stesse facendo i conteggi 😀

  482. norm nixon

    Far disputare a porte chiuse brescia-reyer e non far disputare a porte chiuse le partite di campionato che senso ha? O non le fai giocare proprio tutte oppure le porte chiuse le adotti per tutte e non distinguendo tra eurocup e campionato.

  483. Dado

    Grazie Norm.. Paolo ma che fai, mi freghi il lavoro? ;)))

    Per la precisione (ciao Nitran!) le cose stanno così.. il picco dell’influenza stagionale si è avuto 4 settimane fa. Ora siamo in netta regressione, e spererei che come risultato dell’isolazionismo di questa settimana i numeri possano ulteriormente scendere..

    Spero ovviamente di avere ragione..

    dati e grafico a questo link:

    https://old.iss.it/site/RMI/influnet/pagine/rapportoInflunet.aspx

    Lele62.. su Mirotic l’ho pensato immediatamente anch’io.. (ergo.. siamo da Eurolega! 😉

  484. Paolo Miro

    Norm…. dipebde escusivamente dal fatto che a decidere sono due organismi difrenti. Infatti Eurolegue non ha preso posizione e per essa le partite sono disputabili lasciando alle Società ospitanti la scelta se col pubblico o senza, mentre il Governo e le Regioni interesste preferiscono non giocare proprio.

  485. Paolo Miro

    Signor Statistico credevo che Lei si dedicasse solo ai dati relativi allo Sport.
    Comunque io ho letto che l’ISS diceva che non siamo di fronte alla peste ma nemmeno una banale influenza e che le preoccupazioni e le cautele hanno ragione d’essere e di continuare perciò a metterle in atto invtando a non abbassare il livello di guardia.

  486. Dado

    Paolo.. in assenza di basket giocato devo trovare altro impiego numerico.. abbi pazienza.. 😉 del resto anche il Blog sembra sia diventato quello di RBM Salute.. più che un blog sportivo!

    Certamente mai abbassare la guardia!

  487. Paolo Miro

    Bisognerà pure in una situazione come questa dar testmonianza al nostro Sponsor!
    Noi stiamo secondo me anche facendo del nostro meglio per coniugare fin dove possibile sport e salute ma certo che risulta complicato tralasciare del tutto questo o quello.
    Soprattutto quello… 🙁

  488. Paolo Miro

    Dado…allora visto che hai bisogno di trovar altro imoiego numerico: tieni il conto di quanti giorni, ore e minuti stiamo?e staremo in astinenza di basket dopo il trionfo a Pesaro. Per me sarebbero già troppi, ma capisco che è necessario. Non capisco invece come mai ieri sera l’Olimpia.abbia giocato in casa dello Zalgiris (perdendo ai supplemwntari). Laggiù non siamo ritenuti degli untori pseudo cinesi?

  489. norm nixon

    Intanto riflettevo sulla stagione finora disputata da Milano…..mmmmm….non vorrei che Ettore si fosse imbarcato sul Titanic

  490. Paolo Miro

    Eeeeh….devono fare il tris Norm.
    Repesa, Piangiani e Messina.
    I 3 Moschettieri. Ma finché ni i assume D’Artagnan…. 😀

  491. Paolo Miro

    Ecco Pangiani suona ancora meglio.
    Ahahahahahah!!!

  492. Dado

    Norm.. e l’orchestrina com’è sul Titanic di Messina?

  493. norm nixon

    Dado….mah..l’orchestrina continua a suonare sul Titanic di Ettore ma c’è maretta tra i musicanti perchè in troppi stanno steccando…quando invece su una nave apparentemente meno “pomposa” si ode una melodia paradisiaca.

  494. Dado

    Intendi la nave in quarantena da 20-0?

  495. Dado

    Comunque.. Il New York Times ci indica come il terzo paese messo peggio al mondo per i contagi

    https://www.nytimes.com/interactive/2020/world/coronavirus-maps.html

    Livello ‘avoid travelling’ …e poi ci meravigliamo perché le squadre europee non hanno voglia di venire a giocare da noi.. Quantomeno comprensibile il perché i dirigenti sportivi preferiscano non farle viaggiare..

    L’Hapoel ha chiesto pure alla federazione di non avere arbitri italiani..

  496. Paolo Miro

    Dado….l’abbiamo già sottolineato: dipende da quabti controlli si fanno e anche da quanto si divulga ciò che vien fatto. Da noi è tutto al massimo mentre nelle altre Nazion o fanno meno o “i fa e i tase”. Ora in Francia tutto di colpo i contagi hanno avuto un’impennata. Ti sembra normale? Però nonostante dmostriamo di star più vigili e di tener sotto controllo la situazione ancora ci tengono a distanza e ci penalizzano.
    Proprio veegognoso.

  497. Paolo Miro

    Intanto a 2 giorni di distsnza non si sa ancora nulla di certo sulla partita di Eurocup a Brescia.
    Dovrebbe svolgersi senza pubblico.
    Ma oggi sembra di esser in tempo di guerra col coprifuoco. Niente Messe, niente sport, niente di niente.
    Però passando davanti all’Interspar a Noale ho visto che era aperto con un bel po’ di gente dentro. Le solite misure all’italiana. Lì non si possono sviluppare contagi vero?

  498. giama29

    Confermata Brescia-Venezia a porte chiuse.
    https://www.gazzetta.it/Basket/Eurolega/01-03-2020/coronavirus-martedi-milano-real-eurolega-porte-chiuse-3601363752506_preview.shtml?reason=unauthenticated&origin=http%3A%2F%2Fwww.gazzetta.it%2FBasket%2FEurolega%2F01-03-2020%2Fcoronavirus-martedi-milano-real-eurolega-porte-chiuse-3601363752506.shtml

  499. AUSU ROMANO AERE VENETO

    La Natura ci dà un’interessante, motivo di riflessione:

    https://www.lastampa.it/esteri/2020/02/29/news/coronavirus-le-immagini-della-nasa-mostrano-la-riduzione-dell-inquinamento-in-cina-per-la-crisi-economica-e-produttiva-1.38534048

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •