Liceo Morin di Mestre Campione della Save Reyer School Cup!

13 Aprile 2019

È del Morin di Mestre la SAVE Reyer School Cup 2019. Il liceo scientifico, alle prime Fina Four della sua storia, chiudono la splendida mattinata di basket e spettacolo in un palasport Taliercio Sold Out piegando in un’avvincente finale il Galilei di Conegliano.

Bruno/Franchetti-Galilei 27-36 (19-20)

Bruno/Franchetti: Garbo, De Marchi, Tenderini 3, De Nat 4, Tocchi, Gaudio 13, Miani, Bettiol, Bevilacqua 3, Marinelli, Minincleri 4, Niero. All. Galazzo.

Galilei: Andreetta, Ramos, Bortoluzzi 2, Favalessa 14, Zanardo, Tischer, Pilla, Dorbolò, Tintinaglia 13, Antiga, Saccon, Pisani 7. All. Comin.

Il Galilei di Conegliano riesce nell’impresa di fermare la corsa del Bruno/Franchetti, campione delle ultime quattro edizioni della SAVE Reyer School Cup. Al termine di un match tiratissimo, i trevigiani la spuntano 27-36.

Partono meglio i coneglianesi, che sbloccano il punteggio con Favalessa dopo 2’ e poi allungano con 8 punti (due triple) di Tintinaglia: al 4’, la panchina del Bruno/Franchetti chiama time out sul 4-10, anche perché i mestrini hanno segnato solo dalla lunetta (2 Minincleri, 2 Gaudio). Il Galilei domina a rimbalzo, ma spende il bonus e il Bruno/Franchetti, dopo metà tempo, ricuce con De Nat e Gaudio, raggiungendo il 10-10 al 6’ e poi passando in vantaggio al 6’30” con la tripla di Bevilacqua. La partita resta spettacolare, con il Galilei che pareggia subito con un gioco da tre punti di Tintinaglia, poi si procede tra sorpassi e controsorpassi fino al 19-20 dell’intervallo.

Il Galilei riprende sei punti di vantaggio all’11’30” (19-25) con Pisani e Favalessa. Risponde Tenderini su assist di Gaudio, poi la partita diventa spigolosa, con un antisportivo di Tenderini seguito dal doppio tecnico a De Nat e Favalessa. Il Bruno/Franchetti torna ad un solo possesso con Gaudio (23-26 al 14’), poi il match si fa ancor più acceso, con tanti contatti e pochi canestri. Il Galilei non sfrutta al meglio il bonus speso dagli avversari, sbagliando alcuni liberi, così al 17’ è ancora 25-28. C’è un po’ di foga e confusione in campo, dove nessuno si tira indietro, e il match si accende anche sugli spalti. I liberi di Tintinaglia riportano i coneglianesi a +5 (25-30) all’ingresso negli ultimi 2’, prima di uscire per quattro falli. Il Bruno/Franchetti ci prova, ma non riesce più a segnare, con De Nat e Bettiol fuori per falli per fermare Favalessa e Pisani, la cui mano però non trema dalla lunetta, per il 25-36 a -27”, che diventa 27-36 sulla sirena con l’ultimo canestro di Minincleri.

Morin-Fermi 38-25 (25-14)

Morin: Martinovich, Minincleri 4, Spellanzon 3, Povelato, Galdiolo 3, Pizzato, Buogo, Toffanin, Favaretto 15, Rampado 2, Serafini 9, Bellato 2. All. Centenaro.

Fermi: Tognon 2, Varagnolo, Ragazzo 2, Cutrone, Menegazzo, Zabeo 5, Mazzucato, Francese, Antonello 9, Volpin, De Agostini 2, Cignarella 5. All. Dal Lago.

Nella sfida tra licei debuttanti alle Final Four della SAVE Reyer School Cup il Morin di Mestre onora i favori del pronostico battendo il Fermi di Padova 38-25.

Le due squadre iniziano cercando la penetrazione, con ottima circolazione di palla e giocando un ottimo basket. Al 4’ è 6-6, con Favaretto, Tognon, Ragazzo, Minincleri, De Agostini e ancora Favaretto. Un gioco da tre punti di Cignarella dà il +3 al Fermi subito prima di metà tempo. Con le triple (di Favaretto e Serafini) il Morin torna però in vantaggio (13-9 al 6’), con i padovani questa volta costretti al time out, che però non interrompe l’inerzia: il parziale del Morin arriva al 12-0 con un contropiede di Serafini su bella apertura di Rampado e al 7’30” è 18-9. Zabeo dalla lunetta torna a muovere il punteggio per il Fermi, ma il Morin riscrive il massimo vantaggio con Serafini e Bellato prima (22-10 all’8’30”) e con la tripla di Favaretto poi (25-12 al 9’30”). Il libero di Zabeo chiude il primo tempo sul 25-14.

Alla ripresa del gioco, Favaretto chiude praticamente subito i conti con un’altra tripla e con un backdoor su assist di Toffanin (30-14 all’11’). Anche Tognon inventa un bell’assist per Cignarella (30-16 all’11’30”) poi il punteggio rimane a lungo fermo. Con molte rotazioni decise dalle panchine, è Antonello, al 16’, a tornare a muovere il punteggio (30-18), aprendo un buon break personale per provare a tenere in corsa il Fermi. La tripla di Spellanzon e Galdiolo respingono i padovani (35-21 al 18’), che tornano a -10 col solito Antonello (35-25 al 19’), anche se il fallo sistematico poi non paga e Minincleri chiude dalla lunetta sul 38-25.

Morin-Galilei 24-23 (8-15)

Morin: Bulegato, Minincleri 6, Spellanzon, Povelato, Galdiolo, Pizzato 2, Buogo 4, Toffanin, Favaretto 9, Rampado, Serafini, Bellato 3. All. Centenaro.

Galilei: Andreetta, Ramos 6, Bortoluzzi 1, Favalessa, Menegazzo, Tischer, Pilla, Dorbolò, Tintinaglia 7, Antiga, Saccon, Pisani 7. All. Comin.

Con un’incredibile rimonta finale, è il liceo Morin di Mestre il vincitore della SAVE Reyer School Cup 2019. L’istituto Galilei di Conegliano assapora il gusto della vittoria, ma si deve arrendere alla fine per 24-23.

L’approccio dell’istituto coneglianese è quello giusto: attaccando il pitturato, Dorbolò, Tintinaglia, Pisani e Bortoluzzi portano a casa altrettanti falli (in due casi con potenziali giochi da tre punti) così è 0-8 al 2’30”, che diventa 0-10 al 3’, ancora con Pisani. La panchina del Morin chiama time out e la squadra si sblocca con una tripla di Bellato, a cui risponde subito Pisani (3-12 al 4’). Favaretto prova a caricarsi sulle spalle il liceo mestrino portandolo sul 6-12 al 6’ e poi sull’8-12 , ma i mestrini continuano ad affidarsi troppo al tiro da 3, con Ramos che, proprio con una tripla, chiude il primo tempo sull’8-15.

Il secondo tempo si apre con il canestro di Tintinaglia dell’8-17, poi il Morin inizia a limare punto su punto e, con Favaretto e Pizzato, si riporta sul 14-17 prima di metà tempo. Una tripla di Tintinaglia e un libero di Ramos riportano il Gailiei sul +7 (14-21) al 15’30”, poi lo stesso Ramos firma il 15-23 al 16’. Ma non è finita: Minincleri infila una tripla, Buogo ruba palla a Ramos e chiude un gioco da tre punti e, con l’intensità difensiva, il Morin recupera anche il pallone che Minincleri infila dall’arco per il 24-23 a -1’57”. Il finale è ad alta tensione. Tintinaglia viene fermato per infrazione di passi a -1’50” e dopo il time out il Morin non segna, ma sfrutta appieno i falli da spendere, erodendo secondi all’attacco coneglianese. L’ultimo possesso inizia così con 3” e 6 decimi da giocare: Bortoluzzi ci prova da 3, lamentando un contatto non fischiato, la palla arriva a Pisani che però non riesce a segnare dalla media. E fa festa il Morin.

2 Commenti in questo articolo

  1. paper861

    Grande spettacolo in campo e soprattutto sugli spalti.bravi tutti in primis alla soc.REYER, in un mondo dove poco si fa per i giovani una gran ventata di entusiasmo!

  2. RICK DARNELL

    Che spettacolo meraviglioso sulle tribune . Tremila ragazzi in festa. I decibel erano quelli del tempo dei derby Mestre Venezia . Il derby oggi era Morin Bruno-franchetti che non hanno giocato tra loro in campo ma lo hanno fatto sulle tribune con sfottò e calore che mi hanno dato tanta nostalgia . La Voce dei giovani è decisamente più forte di quella di noi 4 veci che andiamo a tifare la reyer . Che peccato non vedere questi ragazzi al tsliercio la domenica .
    Tanti complimenti alla reyer , unica realtà in Italia capace di coinvolgere 48 scuole della regione. Per la cronaca era presente anche il presidente Petrucci.

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •