L?Umana Reyer per il sociale:presentato lo spot con Alvin Young

25 Settembre 2012

E’ stato presentato oggi presso la sede della Provincia di Venezia lo spot per la campagna Life is better, contro l’uso delle droghe, di cui è testimonial Alvin Young. Lo spot per la campagna promossa dall’Assessorato allo sport e dall’Assessorato alla gioventù della Provincia di Venezia, verrà proiettato presso i cinema del gruppo Furlan (Corso, Corsino, Excelsior e Palazzo di Mestre) tutti i giorni prima di ogni proiezione. L’Umana Reyer nella figura di Alvin Young è stata scelta quindi come testimonial per sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema importante per i giovani: l’esaltazione della vita sportiva quale forma di prevenzione verso ogni tipo di dipendenza. Uno spot di forte impatto, realizzato da Brandlovers, dove Alvin Young spiega in lingua originale (con sottotitoli in italiano), in canotta dell’Umana Reyer e in mezzo al campo di gioco, i sani valori che lo sport è in grado di trasmettere.

“Sono onorato di essere stato scelto per questo progetto – il commento di Alvin Young –  nella mia vita ho dovuto superare tanti ostacoli ma ho visto anche che tanti ragazzi di talento non sono riusciti ad arrivare dove avrebbero potuto perché hanno preso strade sbagliate. Per me questa iniziativa non é solo un metterci la faccia ma é una grande responsabilità verso i giovani. Spero che possa servire a trasmettere ai giovani questo messaggio: se vivi la vita in modo corretto le cose buone arriveranno e anche chi sbaglia e commette un errore deve sapere che c’é sempre il modo di tornare sui propri passi e rimediare”.

“Dobbiamo costruire un fascino attorno all’integrità – il commento dell’assessore provinciale Raffaele Speranzon – i ragazzini di 14/15 sono quelli piú esposti a certi rischi e hanno perciò bisogno di modelli positivi. Per questo servono dei campioni nello sport che siano anche campioni nella vita. Se innestiamo passione, spirito di sacrificio e dedizione creiamo un parallelo importante tra l’attività sportiva e una condotta di vita sana. Per questo coinvolgere l’Umana Reyer é stata la cosa più naturale per noi, trattandosi dell’unica società che oltre ad avere una prima squadra professionistica fa anche moltissima attività di promozione verso i giovani in un’area che va anche oltre i confini metropolitani. In un momento in cui la politica non è in grado di fornire esempi positivi, il mondo dello sport, e nello specifico la Reyer, supplisce facendo da modello”.

“Su questi temi noi ci impegniamo come unica società professionistica nel fare da traino – il commento di Morris Ceron, dirigente dell’Umana Reyer e responsabile della certificazione etica della società –  questo é lo scopo sociale della nostra società: far sì che si creda nei sani valori dello sport. In questo il miglior metodo di insegnamento é dare l’esempio e Alvin é il volto giusto per trasmettere questo tipo di messaggi. Questa é un’occasione per lanciare un messaggio chiaro perché si capisca che gli investimenti sullo sport vanno anche in questa direzione: di prevenzione dei costi sociali”.

“Riceviamo numerosissime proposte – ha detto Laura Trentinaglia, in rappresentanza del Gruppo Furlan – ma questa è la prima volta in assoluto che facciamo una cosa del genere perché siamo una realtà che ha sempre operato su Mestre e siamo onorati che un messaggio del genere parta proprio da qui. Ci auguriamo che sia solo il primo di una serie di iniziative di questo genere”.

Agenzia: Brandlovers (www.brandlovers.it)
Regia: Luca Maximilian Caputo (www.lucamaximilian.com)
Direttore della fotografia: Francesco Speranza

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •