L’Umana Reyer Under 18 vince la Next Gen Cup!

16 Febbraio 2020

Tabellino: Candotto 6, Berdini 6, Casarin 22, Biancotto 12, Bolpin, Cravero, Chappelli ne, Bellato 2, Possamai 12, Kovacs 2, Kiss, Grani ne. All. Buffo.

Al termine di una partita emozionante, giocata punto a punto, l’Umana Reyer Under 18 si laurea campione della Next Gen Cup. 62-59 il finale sulla Grissin Bon Reggio Emilia.
I ragazzi di coach Buffo coronano la grande cavalcata iniziata l’anno scorso, con un gruppo giovane cresciuto come insieme prima e come singoli poi. Davide Casarin è stato eletto MVP dell’incontro con 22 punti, 17 rimbalzi e 6 assist.

Buffo parte con Berdini, Casarin, Biancotto, Cravero e Possamai. Inizia forte l’Umana con i canestri di Casarin e Possamai insieme a una difesa arcigna. E’ di Cham il primo canestro reggiano dopo oltre tre minuti di gioco. Gli orogranata controllano i rimbalzi con Possamai e provano a sfruttare la transizione, Giannini risponde ai liberi a segno di Biancotto a metà frazione.
Doppio botta e risposta, Biancotto – Soviero prima, Berdini – Giannini poi. Casarin dopo l’assist trova altri due punti per il +6 orogranata. Biancotto è indemoniato in questo avvio, con un gioco da tre punti in transizione arriva a nove punti personali. L’Umana Reyer difende forte, collassando l’area, e prova a correre appena può.
Giro in lunetta per Casarin e Diouf, chiude il primo quarto Berdini con un grande assist per l’appoggio di Kovacs. 21-11 per l’Umana.

L’accelerazione di Giannini apre la seconda frazione, l’Umana continua a difendere forte. Possamai e Biancotto vanno a segno dal post, rispondono il solito Giannini e Soviero con il 2+1. Buffo chiama time-out dopo altri due punti di Giannini che dopo quattro minuti di gioco nel secondo quarto riportano Reggio Emilia sul -5.
Casarin va a segno, risponde subito Soviero. Candotto si iscrive a referto con il long-2. Ancora Soviero, Casarin trova Possamai per l’appoggio dopo il pick and roll. Partita maschia in questo frangente.
Una bomba frontale di Casarin riporta sul +9 gli orogranata poi Morini firma quattro punti.
Il vantaggio dell’Umana è di 37-32 all’intervallo lungo.

Casarin apre il terzo quarto con una tripla, Possamai trasforma l’assist di Biancotto, risponde Lusvarghi. Si lotta su ogni pallone, Casarin domina a rimbalzo, già quattordici per lui. Capitan Biancotto sale a 12 punti personali prima della schiacciata di Cham che poi poi segna anche i liberi del -5 reggiano.
Possamai schiaccia l’assist di Casarin, a metà terza frazione gli orogranata sono avanti 45-39. Giri in lunetta per Berdini e Soviero che poi accorcia a -4 le distanze. Buffo chiama time-out a 3.41 dalla fine della frazione sul 47-43 per i suoi. Momento di difficoltà offensivo per gli orogranata, Reggio ne approfitta con Cham. Con la difesa l’Umana tiene il vantaggio quando Bellato e Candotto ritrovano il feeling con la retina in chiusura di quarto.
Umana avanti 51-45 dopo trenta minuti.

Break di 6-0 per Reggio Emilia che impatta a 51 in apertura di quarto periodo, orogranata in difficoltà. Ci pensa Casarin con la bomba del nuovo +3. 55-54 Reggio a 7′ dal termine, primo vantaggio emiliano, ancora Casarin per il controsorpasso con l’arresto e tiro dal gomito: 20 punti per lui. Time out Reggio a sei minuti dalla fine.
58-55 Reyer a 5 minuti dalla fine del quarto periodo, gran difesa di Cravero che forza l’infrazione di passi per Reggio, pareggio Reggio con la tripla a 4 minuti dalla fine, rientra Casarin per Berdini, fallo e vale per Possamai che non realizza il tiro libero, 60-58 Umana a tre minuti dalla sirena finale.
Magia di Berdini che segna col floater mentre Biancotto esce per cinque falli. Casarin commette il suo quarto fallo con lo sfondamento. Ultimi 120 secondi di pura adrenalina: stoppatona di Casarin nonostante i quattro falli, doppio possesso offensivo orogranata garantito da Candotto ma l’Umana non converte in punti.
Soviero in lunetta a 1.14 dalla fine, 1 su 2, time-out Buffo. 0 su 2 in lunetta per Possamai: non importa perchè l’Umana difende alla grande. Reggio Emilia non trova il canestro della parità e l’Umana vince la Next Gen!
Davide Casarin MVP dell’incontro.
62-59 il finale.

Umana SpaRB CareErreàMaserIl GazzettinoOrler TvACTVDesparQuid Hotel Venice MestreSixtus ItaliaMSC CrociereVilla CondlumerPM-InternationalIMPRESA PASQUAL ZEMIRO

1 Commenti in questo articolo

  1. Leo

    Week end difficilmente dimenticabile Reyer…. tripletta di vittorie e che vittorie.
    Grande Reyer

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login