OriOra Pistoia – Umana Reyer Venezia 89-87

01 Dicembre 2019

Parziali: 16-21; 41-46; 69-68

OriOra:Della Rosa 3, Petteway 11, D’Ercole 3, Quarisa ne, Brandt 6, Salumu 25, Landi 2, Dowdell 15, Johnson 14, Wheatle 10. All. Carrea.

Umana Reyer: Udanoh, Casarin ne, Stone, Bramos 12, Tonut 6, Daye 18, De Nicolao 9, Filloy 2, Chappell 18, Mazzola 6, Cerella, Watt 16. All. De Raffaele.

Sesta trasferta amara per l’Umana Reyer, che sfiora il colpaccio anche a Pistoia, ma alla fine deve cedere 89-87.

Torna a disposizione Tonut, con Pellegrino e Vidmar fuori dai 12. Lo starting five vede in campo Stone, Chappell, Bramos, Mazzola e Watt. Si parte a ritmi contenuti, con sostanziale equilibrio fin quasi a metà quarto (8-8 al 4′ con 6 punti di Chappell e 2 di Watt). Con le triple, gli orogranata trovano il primo allungo nel match: Mazzola, Chappell e Bramos (più un canestro di Daye) fanno 10-19 al 7’30”, con la panchina pistoiese che chiama time out all’8′, quando il sottomano di Filloy porta il vantaggio dell’Umana Reyer in doppia cifra: 10-21. Il finale di tempo è però della OriOra, che lima fino al 16-21 al primo intervallo.

L’inerzia toscana prosegue in avvio di secondo quarto: le triple di Dowdell e Salumu portano il break a 12-0, per il 22-21 pistoiese all’11’30”. Dopo il time out di coach De Raffaele, Tonut dopo rimbalzo offensivo sblocca l’Umana Reyer e poi si prosegue tra sorpassi e controsorpassi fino al 29-28 del 13’30”. Gli orogranata, con Chappell e Bramos, ritrovano la mira dall’arco (29-34 al 14′) e, stavolta, il time out dei padroni di casa non interrompe il buon momento orogranata, visto che Bramos fa 31-37 al 15’30”. La partita si fa confusa, con Pistoia che si affida alle accelerazioni in uno contro uno di Salumu, tanto più dopo il terzo fallo di Brandt. Dalla tripla di Mazzola del 35-40 al 16’30”, si prosegue con un elastico di +3/+5 per l’Umana Reyer, che va negli spogliatoi sul 41-46 con Watt e Chappell.

Alla ripresa del gioco le squadre appoggiano molto nel pitturato, con Watt che risponde due volte agli avversari (45-50 al 21’30”). La fase successiva vede grande precisione da 3 (Dowdell, Chappell, Petteway e Bramos), con il divario che rimane immutato: 51-56 al 23′. Pistoia, nonostante il quarto fallo di Brandt, continua a colpire dall’arco ed è time out veneziano sul 57-56 al 24’30”. Rientra Salumu, che porta l’OriOra sul 60-56 al 26′. Daye, con un gioco da tre punti, torna a muovere il punteggio orogranata dopo quasi 3’30”, poi De Nicolao dalla lunetta riporta avanti l’Umana Reyer (60-61 al 27′) ed è Pistoia a chiedere time out sul 60-64 al 28′, dopo il libero di Daye sul tecnico a Dowdell e la penetrazione di Tonut. Con la precisione dalla lunetta, l’Umana Reyer risponde colpo su colpo allo scatenato Salumu, ma un paio di palle perse e il gioco da tre punti finale di Wheatle portano Pistoia avanti all’ultimo intervallo: 69-68.

Nei primi 4’30” dell’ultimo periodo, per l’Umana Reyer segna solo Tonut, per il 71-70 al 30’30”. Prima con Johnson e i rimbalzi offensivi, poi con le triple di Wheatle e le penetrazioni di Salumu e, infine, con la tripla di Dowdell, coach De Raffaele (punito nel parziale anche con un tecnico) è costretto al time out sull’83’70”. A metà periodo, inoltre, fioccano i tecnici, con De Raffaele espulso. Al 36′ esce per falli Bramos e Pistoia va sull’86-70. De Nicolao prova a tener aperto il match con una tripla, seguita dal 2+1 di Watt e dalla tripla anche di Daye per il time out pistoiese sull’86-79 al 37′. Watt risponde ai liberi di Petteway, ma anche lui esce subito dopo per falli. Sul quinto fallo di Petteway, dopo De Nicolao, anche Daye fa 2/2, poi Chappell, in tap-in, firma l’89-87 a -34”. Si riprende dopo il time out di Pistoia, con Johnson che sbaglia, poi serve l’instant replay, a -9”, nella lotta a rimbalzo, per confermare la rimessa assegnata all’Umana Reyer sul contrasto Mazzola-Landi a terra. Daye prova dall’angolo la tripla, che non va, così come i tentativi a rimbalzo di Chappell e Stone e finisce così sull’89-87.

204 Commenti in questo articolo

  1. cats79

    A caldo solo un commento …. Vergognatevi ! Fossi un giocatore della reyer mi vergognerei di perdere con una squadra come Pistoia , composta da giocatori veramente mediocri ma sicuramente più uomini dei nostri

  2. RICK DARNELL

    Solito atteggiamento presuntuoso e pigro . Senza intensità non si va da nessuna parte e difendere 5 minuti non basta nemmeno con Pistoia . Meritate di tornare a cada a piedi e poi vediamo se la prossima partita vi impegnate un po’ di più . …… e non avete nemmeno la scusa che eravate stanchi dopo la coppa .
    Vergognosi !!!
    Bastava che Pistoia provocasse un cambio difensivo su Salumu (no teodisich parlo di salumu) che poi salumu battesse in uno contro uno il nostro lungo e nessuno ha mai aiutato . Qui Walter ha grosse responsabilità .
    Comunque perdere ci può stare ma perdere in questo modo mi scoraggia totalmente

  3. canestrelli

    Pistoia Salumu. Reyer Salami!

  4. Con temperature odierne, difficile rompere il ghiaccio, partita indecente per i nostri Eroi, meritato giustamente di perdere, come ripete molte volte Norm, senza difesa la Reyer è una squadra da metà classifica più o meno, si salva da questo bailamme generale un generoso Chappell e il sempre soldatino sempre presente DeNik e butto dentro anche il Capitano, ora per noi la classifica si fa assai complicata anche se l’amico ve mi dice che il campionato e lungo, magari domenica prossima con i pirelloni faremo un partitone, non mi stupirei, buona serata a tutti e forza Reyer.

  5. Lippio

    A parte gli ultimi 5 minuti, la squadra ha difeso come sa solo in un’azione (fine terzo quarto, costringendo Wheatle a segnare da quasi metà campo). Non ho altro da aggiungere…

  6. fabioz11

    Dura molto dura e dobbiamo ancora riposare…..

  7. gmencini

    Presuntuosi e mancanza di umiltà.. Così si perde con chiunque.. Anche con una squadra mediocre come Pistoia ma che ha messo il cuore.. Noi oggi in ferie come successo spesso in trasferta in questo campionato.

  8. yam9001

    Nessuna scusa. Sembravano seccati di essere lì. Nessuna voglia, mi dispiace, ma attualmente mi sento di non seguirli più. Rabbia e delusione. ..poteva mettere questo…..quello….il magazziniere….il dottore….. squadra supponente , svogliata, irritante…e loro in panchina ridono….

  9. RaffaelePisu

    Poco da dire, persa semplicemente perché non si è difeso. Siamo chiaramente superficiali in campionato, siamo superiore a tutte le squadre del campionato tranne una e alla pari con bologna ma se non difendiamo siamo fritti.
    89 pti da Pistoia sinceramente non li prendi nemmeno se inizi a tirare e segnare verso il tuo canestro.
    Oggi male tutti tranne chappell e daye.
    Ora c’è il serio rischio di essere 5w 7L tra 15 giorni.
    Resto sempre ottimista e positivo.
    Giudizio negativo anche se avessimo vinto però il vergognatevi, il ridicoli sono questioni da bar e non da discussioni e argomentazioni serie.

    Aggiungo che la ns orrenda prestazione fa quasi e sottolineo quasi passare in secondo piano il peggior arbitraggio che io ricordi di aver visto.
    Oggi mazzoni & C hanno sbagliato qualsiasi cosa.
    I due tecnici poi sono cose che probabilmente noi umili esseri umani non capiremo mai.
    Aggiungo che a parti invertite stone avrebbe tirato due liberi nell’ultima azione. Tutto fa parte del gioco.

  10. RaffaelePisu

    @yam se ti senti di non seguirli direi che sei tutto tranne che un tifoso…..

  11. yam9001

    Raffaele Dai è la rabbia che parla…….ma non puoi nascondere una certa irritazione

  12. yam9001

    Aggravata dal fatto che in coppa non succede. E questo mi dà ancora più fastidio.

  13. fabrizio

    Raffaele, vergognosi infatti e’ troppo poco da dire perche’ il mio termine sarebbe ben peggiore e non lo dico per non essere querelato!
    Siamo alla fine di un ciclo di gente oramai con la pancia piena, che non ha saputo e voluto rinnovarsi e gioca senza alcun mordente, quantomemo in campionato!
    Indegni e indecenti e a sto punto, ribadisco, guardiamoci le spalle e pensiamo a salvarci quanto prima!

  14. cats79

    Oggi ho guardato anche Treviso … mi dispiace dirlo ma pur senza 3 uomini hanno fatto una grande partita per grinta e intensità ! Addirittura e’ entrato uno senza il nome sulla maglia , hanno perso si ma a testa alta, a noi sarebbe bastata metà della voglia dei cugini !
    Noi veramente indisponenti, watt su tutti!
    Salumu sembrava un giocatore da euroleague e pure un ciccione che farebbe fatica a trovare posto in a2 ci ha umiliati…

    Wdr gran tecnico ma evidentemente ha grosse lacune come motivatore!

  15. RaffaelePisu

    Vi aspetto a maggio….dai fatti querelare @fabrizio…puoi dire quello che pensi. Magari vai pure dbaati

  16. RICK DARNELL

    X Raffaele :
    Quando giochi male e perdi ci può stare e se ti impegni riconosco la superiorità dell avversario ma non è certo questo quello ci cui stiamo parlando oggi ……. oggi urlo vergogna vergogna perché contro un avversario inferiore non ci siamo impegnati e questa è una mancanza di rispetto verso chi ama la reyer ,che peraltro si ripete da 5 trasferte in Lba, Se difendi 5 minuti e se attacchi con sufficienza e presunzione finisci col rimettere la povera Pistoia in partita …… e poi paghi giustamente .
    Sugli arbitri la penso come te ma il 99% delle ragioni della sconfitta non sono certo attribuibili ai grigi

  17. Nanevianello

    Era difficile, ma ” questa ” Reyer l’ha reso possibile : perdere a Pistoia. Certo l’arbitraggio, certo i tecnici, certo WDR espulso . Tutto quello che volete . I campioni d’Italia hanno perso a Pistoia . Quattro su dodici non hanno messo punti a referto.
    Non credo che Pistoia abbia un valore complessivo superiore a squadre battute dalla Reyer in Europa .
    Dopo una sostanziale parità in un amen 83 a 70 per Pistoia . Poi la consueta rincorsa con la lingua a penzoloni. E l’ultimo tiro della disperazione che non va .
    Ci sarebbero diverse cose tecniche da dire. Non mi addentro .Leggerò i commenti . Oggi conta solo una sconfitta con evidenza clamorosa. La Reyer vale cinque Pistoia, sulla carta . Ma nell’occasione proprio non si è visto . Punto. Non ho idea di quale sia la malattia della Reyer. Non so fare una diagnosi. Ma che il male ci sia è evidente. Guarirà, la Reyer ? . Speriamo : la stagione è ancora lunga. E la possibilità di avere da questa squadra soddisfazioni è , a mio parere , intatta . A patto che si volti decisamente pagina .
    Così non va. Non va proprio, visto che in trasferta, in campionato, la Reyer è un pianto .
    In attesa dei risultati del referendum, una considerazione su chi detesta l’NBA ( e ci sta pure ) e su chi reputa Harden uno che in Europa sarebbe ” dannoso ” . Evidentemente chi trancia questi giudizi, Harden dal vivo non l’ha mai visto . Io l’ho visto quando faceva il sesto uomo alle spalle di Westbrook e Durant . E vi assicuro che ho visto un gran difensore. Ma veramente grande . A Houston fa la prima punta e si prende un mare di tiri . Ma sa difendere se vuole : alla grande .
    Ora ho letto cose superbe su Larkin che in effetti è un gran giocatore. Ecco : per fare un paragone con Harden ( e una proporzione ), Larkin a Boston faceva il settimo-ottavo uomo, cambio dei due play titolari . Fate un poco di conto . Buona serata tutti .

  18. Max73

    Io credo semplicemente che il ciclo della reyer sia finito… Giocatori ke non hanno piu motivazioni e un allenatore ke non riesce a motivarli

  19. Ary

    Ragazzi sono anch’io molto deluso .
    Sufficenti per 2 quarti, poi black out totale!
    Salumu , non certo un campione fa 25 punti facendo 8/11 sempre e solo in entrata!!!! Ma dai ! E gli ultimi due tiri li ha sbagliati alla fine….
    Magari mi verrà in aiuto il buon dado con le cifre, cmq ricordo fossimo 14-2 come parziale nell’ultimo periodo.
    Bene solo denim, sempre lucido.
    Poi responsabilità anche di Walter stavolta… Perché se tale salumu batte sistematicamente Daye (perché lo doveva prendere lui??) sul primo passo e fa 8 canestri in entrata, forse gli appiccico cerella …. Filloy e udanoh vergognosi, senza vidmar o un centro serio soffriamo a rimbalzo anche con squadre basse e scarse tipo appunto Pistoia o solo basse (nn scarsa però) come Varese…..
    Ripeto x me udanoh non convince è un ectoplasma e cmq non lo cambio mai e poi mai per vidmar!!! Mai !
    Arbitraggio scandaloso a parte, di Pistoia dovevamo fare un boccone! E questi , a differenza di Treviso , sono veramente scarsi. Dopo Pesaro i peggiori visti….
    Resto fiducioso , anche se ora la situazione si fa delicata…
    Scusami alexmax … Prossima settimana non ci può essere una scossa perché riposiamo…..
    Classifica dura e purtroppo la coppa Italia si allontana decisamente….
    Avevo preventivato una sconfitta (con Milano) da qui a fine andata….. Molto dura ora…

  20. virusdestroy

    Condivido l’ amico fabrizio, ci stanno umiliando tutti in trasferta , e per fortuna pesaro giochera’ al taliercio a fine mese, mettiamoci in pace squadra da meta’ classifica.

  21. Nitran-go

    Fine ciclo e dintorni se si giocasse così anche in Eurocup, ma siccome lì sembriamo una squadra da Eurolega, non so spiegarmi questa pessima prestazione dei nostri. Anche fosse entrato l’ultimo canestro la prestazione sarebbe stata ugualmente pessima. Capisco la delusione e la frustrazione di tutti (ce l’ho anch’io) ma non serve a niente inveire. Pessimo anche l’arbitraggio, che ha scontentato tutti, solo che i pistoiesi hanno vinto, per cui lo dimenticano, ma all’inizio erano molto arrabbiati. A proposito dell’inizio, lo capiamo una volta per tutte che non serve partite bene se poi si continua male? Quel parziale di 12-0 sul nostro +11 non può essere spiegato solo perché oggi Salumu sembrava Larkin.

  22. Ary, hai ragione, preso anch’io dal bailamme generale.

  23. Renato Vianello

    Io credo che Stone si sia guadagnato almeno due turni in tribuna.

  24. Ary

    Figurati alexmax…. La mia era delusione…
    Non sono d’accordo con il pessimismo generale .
    La squadra gioca bene in coppa e in casa … Però magari mi sbaglio ma trovatemi l’utilità di udanoh…. O meglio chi fa posto a questo giocatore?

  25. yam9001

    Se vuoi essere una grande, devi essere presente su tutti i due Fronti. Chiedete a Meneghin Premier, d’Antoni….e non venitemi a dire altro tempo… A 40 anni Dino giocava ancora con la mentalità di chi non aveva vinto nulla…..questione di fame, cultura sportiva, abnegazione….io la vedo così…. sbaglio? … forse…ma ho una rabbia

  26. mau60

    Ma chi è che inveisce? nessuno. Dire che sono stati vergognosi mi pare che è stato un dato di fatto. Dire che sono stati indisponenti nulla da dire. Fabrizio tra l’altro è stato corretto dicendo ciò, ribadito da altri. Dovemmo essere felici e giustificare cosa?. E non dovremmo non arrabbiarci? Dispiace veramente per quei tifosi, non noi qui seduti in divano, che si sono sentiti umiliati da un atteggiamento della squadra imbarazzante.
    Vinceranno forse lo scudetto nuovamente ma in questo momento in giu sti fi ca bi li!!!!
    Taccio per non farmi bannare!!!!

  27. fabrizio

    In trasferta perderemo anche a Pesaro e in casa le vinceremo tranne che con Milano e Virtus le quali ci asfalteranno!
    A fine stagione quindi arriveremo a 28 punti, non sufficienti per i play off ma credo che per una onesta e decorosa salvezza, si’!
    De Raffaele ha detto bene nella sua intervista post partita: devono cambiare gli obiettivi, ora bisogna cercare di andare piu’ avanti possibile in Europa e salvare la pelle o la faccia in Italia, poi il prossimo anno epurazione completa della squadra e dello staff tecnico!
    E piu’ investimenti e piu’ chiarezza di obiettivi e desideri da parte della Societa’, perche’ noi tifosi meritiamo rispetto e di conoscere se esiste ancora un progetto o se si va avanti per inerzia o alla giornata, come francamente sembra!!

  28. Dado

    0

  29. Mastro65

    All’inizio dell’articolo leggo di un colpaccio sfiorato.Come se vincere a Pistoia fosse stata gran cosa.
    Mi rattrista vedere una squadra che era tosta e solida,dura mentalmente e capace di sferrare il morso decisivo al momento giusto ridotta ad un fragile gigante d’argilla che si scioglie senza reagire.
    Sicuramente possiamo parlare di non difesa,di approcci sbagliati,di atteggiamenti inadeguati;tutto giusto e sacrosanto,però io credo ci siano anche mancanze e lacune all’interno del roster molto complicate da risolvere.
    Forza Reyer sempre e comunque.

  30. Nitran-go

    Io semplicemente trovo che sia più costruttivo, visto che siamo in un forum, discutere, confrontarsi e, se possibile,’ascoltare (in questo caso leggere), piuttosto che continuare a dire vergogna e indecenza. Evidentemente a qualcuno interessa di più trasferire agli altri le proprie delusioni. Non è detto poi che quelli che non dicono vergogna non siano delusi, ma scelgono di trattenerle. Un po’ come si fa con le scorregge, c’è chi le trattiene e chi non può farne a meno.

  31. Tifosomediomona

    Niente, i piccoletti rapidi e dal primo passo al fulmicotone non li sappiamo proprio difendere…
    …meritatamente fuori dalle Final Eight di Coppa Italia (che comunque, visto chi l’ha vinta negli ultimi anni, vale “Nasbo”).
    Sono un po’più ottimista sul ritorno: pexo de cussì xe dura! I playoffs non dovremmo mancarli (e con essi, si spera, una coppa europea senza la quale tiri su solo gli scarti degli stranieri).
    Obiettivo Eurocup über alles!

  32. Dado

    Curioso che la squadra abbia giocato i suoi migliori 4 minuti e mezzo proprio quando e’ uscito WDR, e dando un parziale di 17-4… e’ tutto un fatto mentale..

  33. ale70

    Spiace vedere la squadra giocare queste partite con poca poca pochissima voglia…sono convinto che WDR saprà mettere a posto le cose!!!!!DIAMOGLI FIDUCIA SE LA STRAMERITA TUTTA!!!!

  34. Dado

    Nane.. interessanti le tue considerazioni su Harden e Larkin.. (sicuramente più della partita di questa sera..). A riguardo però pensavo…

    L’Harden a cui ti riferisci e’ quello di OKC di 8-9 anni fa.. la domanda e’.. pensi davvero che l’Harden 30enne di oggi, modaiolo e ‘arrivato’, prima punta e prima donna.. con contratti con vari sponsor, etc.. abbia ancora la fame, la voglia, le gambe, il fiato e le motivazioni di difendere come l’Harden 20enne che era ancora mr. Nessuno (o quasi) e che voleva far vedere a tutti quanto valeva e guadagnarsi le prime posizioni?

    Per l’Harden attaccante poi.. io personalmente mi annoio a vederlo attaccare.. se non voglio annoiarmi guardo Doncic o altri..

    Su Larkin.. vero che in NBA era una cenerentola.. ma conta qualcosa? In Eurolega quest’anno sta facendo vedere cose che suoi ex colleghi NBA molto più illustri in Europa non hanno mai raggiunto.. e con molta umiltà.. a differenza di Mike James o altri spacconi..

  35. paper861

    Io la penso sempre allo stesso modo e la penso come l’anno scorso….Vidmar per questa squadra è fondamentale. Parliamo di difesa ma secondo voi con Vidmar in mezzo all’area Salamu avrebbe sempre penetrato? Sono altresì convinto che a WDR i pivot statici non piacciano molto,e lo dimostra averlo tenuto a lunga in panca a Varese dove i lunghi avversari hanno banchettato sotto al ns. ferro, ma gli scudetti li ha vinti con Batista e Vidmar, io spero che Vidmar sia veramente infortunato poichè se così non fosse sarebbe grave…cmq sempre FORZA REYER

  36. fabrizio

    Sono passate oramai 3 ore da questa ignobile sconfitta subita contro una squadra da oratorio e sinceramente la rabbia e’ addirittura superiore rispetto a partita appena finita!
    Penso sia la peggior sconfitta a livello di figura subita dalla Reyer dal suo ritorno nella massima serie nel 2011, persino superiore rispetto a quella patita anni orsono a Capo D’orlando dove giocammo una pallacanestro tecnicamente orribile: ma li’ almeno vi era un capannone come teatro di gioco difficile da prenderne le misure visto che era la prima volta che ci giocavamo e almemo i siciliani un paio di buoni (non dico forti) giocatori li avevano mentre oggi noi avevamo di fronte il……nulla!!
    Non e’ accettabile giocare e fare ste figure e sto campionato da campioni d’Italia, sara’ tristissimo vedere gli altri disputare Coppa Italia e poi i play off e noi guardare il tutto solo dalla tv ma la cosa piu’ triste e’ vedere una squadra che gioca senza voglia e mordente, un allenatore completamente inerme e senza idee e una Societa’ completamente silente e imbambolata: nelle dichiarazioni, negli interventi e negli investimenti!
    Sento un vuoto totale per la mia amata Reyer, vederla perdere cosi’ mi fa tanto male e la nottata sara’ lunga per me e il lunedi’ iniziero’ nervoso nel lavoro perche’ il Leone e’ una seconda pelle per me e quindi la rabbia mi continua a crescere soprattutto perche’ non vedo soluzioni all’orizzonte……

  37. balubyno

    Buonasera a tutti.
    Quoto in toto fabrizio. Stasera ultima della serie di partite svogliate e approcciate con disarmante sufficienza. Staff tecnico incapace di reagire alle difficoltà con visione troppo miope del trend di partita. Capisco che WDR meriti fiducia ad oltranza per quanto fatto negli anni scorsi ma la sensazione è che non riesca più a gestire il gruppo che in campionato sembra evidenziare una totale mancanza di stimoli e di voglia. Credo sarebbe davvero il momento di pensare ad una reazione societaria. Ultima riflessione: non parlerei degli arbitri perché oggettivamente hanno diretto male su entrambi i fronti…nel primo tempo ho contato almeno 5 fischi assurdi a ns favore. E visto l’andamento della partita, se l’avessimo vinta sarebbe stata davvero rubata… buonanotte a tutti…

  38. Ary

    Io condivido in pieno quello.che ha scritto paper e apprezzo nitran per il giusto equilibrio della critica.
    Quest’anno non riesco veramente a spiegarmi come possa verificarsi una diversità così netta tra campionato e coppa. Vinciamo a Belgrado e perdiamo a Pistoia!
    La partita come detto prima è la non difesa su Salumu, diventato un fenomeno tutto di colpo.
    La reyer se subisce 80 punti perde . Stop. A Pistoia bisognava vincere , ora si complica tutto. A questo punto voltare pagina , sfruttare il turno di riposo per rivedere certe cose e lavorare sulla testa.
    Non sono assolutamente d’accordo sul dare il funerale a questo gruppo.
    Onestamente non credo in certi giocatori e lo ripeterò fino a fine stagione il problema è sempre lo stesso… Ci manca un italiano ! Udanoh il peggiore anche oggi, Filloy idem, non pervenuto.
    Se sul primo ho poca fiducia, spero che nei momenti che contano venga fuori Ariel.
    Però (detto anche questo troppe volte)mi sembra che il periodo non felice duri da troppo tempo….
    Non si molla ! Forza ragazzi!

  39. Ary

    In NBA semplicemente non si difende , condivido Dado… Se vuoi divertirti devi guardare Luka Doncic !

  40. Nanevianello

    Dado,
    solo una cosa. Harden , anche modaiolo, anche con la pancia piena, anche a 30 è incoparabilmente più forte di Larkin. Harden in Europa ne farebbe una trentina minimo a gara . In Italia nel farebbe 50 fissi . Poi d’accordo : Doncic è più ” basket ” di Harden. Ma anche il basket di Bird, Magic e Jordan era più ” basket ” di quello di adesso dove a contare è il tiro da tre e dove non ci sono più pivot di ruolo . Poi piano però a ” cancellare ” l’Nba . Specie parlando del campionato italiano dove gli ” orrori” su tutti i parquet sono ordinaria amministrazione . Il gap fisico e tecnico è enorme.
    Un caro saluto .

  41. ve66art

    Ma vergognatevi voi!!!!
    Neppure l’anno scorso wdr riusciva a gestire il gruppo vero?
    Ma che cazzo dite zio billy!!!! Questo è lo sport, questo è il basket.
    Tra vincere di uno e perdere di uno c’è solo un canestro di differenza, e correggetemi se sbaglio, ma credo che questa sia stata la terza sconfitta fuori casa per soli due punti. Siamo all’inizio…
    Vergognatevi…ma nde’ cagar tuti!
    Tra due settimane Milano al taliercio ciapa na petenada!!!

  42. ve66art

    Aggiungo
    COPEVE

  43. fabrizio

    Amico ve66art: se si perde contro Pistoia vergognarsi e’ troppo poco, bisognerebbe scusarsi invece coi tifosi, in primis con quelli che sono andati in Toscana!
    Perdere poi 6 trasferte su 6 in campionato (due solo su misura), da squadra che porta cucito sul petto il tricolore, non solo e’ vergognoso ma indegno e indecente e io fossi stato il Patron avrei ordinato stasera a Casarin a fine gara di farli tornare a piedi (non per scherzo ma davvero) a Venezia e non in autobus: tanto domenica prossima non giochiamo e quindi non avevano il tempo urgente (senza anche le coppe) per rientrare!
    Caro amico ve66art, te voio ben ma vedere quindi che neghi l’evidenza e li difendi persino oggi non e’ da persona obiettiva e intelligente quale sei!

  44. Dado

    Caro Nane,
    non intendevo paragonare Harden a Larkin (o viceversa).. i due giocano in modo molto diverso, oltre ad avere una testa in altezza e 20 kg di differenza. Harden e’ obiettivamente più forte.. e più continuo.. ma in tutta sincerità faccio molta ma molta fatica a vedere una sua partita completa.. a meno che non siano fasi salienti di PO.. dove l’agonismo di tutta la squadra sale.. ci sono giocatori che seguo a prescindere da con che squadre giochino tipo Calathes Chaco, Scola, Jokic, Doncic, Campazzo, etc.. . quand c’erano.. Kobe, Ginobili, Duncan, Etc.. da quest’anno anche Larkin (tutto l’Efes).. con tutto
    Il rispetto I Durant e I Klay Thompson, pure Harden e Westbrook, li trovo noiosissimi.. sebbene fortissimi..

  45. Dado

    VeArt.. sono d’accordo con te che questa Reyer farà vedere gran belle cose.. ma caspita.. che figuracce.. ‘orrori’ sul parquet come dice Nane.. Pistoia quest’anno aveva fatto al massimo 78 punti.. prenderne 89 dimostrando inefficienza difensiva e incapacità di organizzare anche attacchi efficaci.. (se non sporadici)..
    Pure con squadre come queste.. lo Stone che va in contropiede a tutta velocità e poi vira e plana fuori dalla linea da 3 scaricando.. riesco sempre meno a digerirlo.. capisco anche la rabbia di Fabrizio..

  46. Dado

    A proposito… avete notato che:
    • l’allenatore di Pistoia e’ identico ad Alessandro Siani!
    • la sigla della Legabasket su Eurosport (cartone animato) e’ la sagoma di McGee che schiaccia in faccia a Watt, e po in rimane appeso.. bella riconoscenza ai campioni d’Italia..!

  47. lory99

    Sconfitta che non ci voleva in vista del riposo di domenica prossima. è una questione mentale. In casa vedo una squadra più grintosa, concentrata ed esplosiva mentre fuori casa giochiamo come se fosse un peso. Certo l’eurocup ci ha tolto molte energie ma 0 punti in trasferta dopo 2 mesi e mezzo di campionato è desolante. i giocatori devono capire che giocano con lo scudetto al petto e che devono lottare sempre. A volte sembra che se lo dimenticano. testa bassa e pedalare. resto comunque fiducioso ci rialzeremo. Duri i banchi fioi nel bene e nel male.

  48. giama29

    C’è modo e modo di perdere VeArt. Non si può liquidare tutto semplicemente dicendo che “così è il basket”. In difesa siamo stati inguardabili. Credo che il più amareggiato sia proprio WDR. Questa sconfitta equivale ad uno sputo in faccia nei suoi confronti; un rifiuto di applicarsi per mettere in campo la grinta e la concentrazione necessaria per esaltare la sua filosofia di gioco. Perdere in questo modo significa non entrare con le giuste motivazioni in campo. Una squadra che gioca un basket di buon livello in coppa, e, in campionato, un basket discreto in casa e uno disastroso fuori casa, significa che mentalmente non può competere per le alte sfere del campionato, come anche in coppa, perchè le cose si complicheranno appena le difficoltà aumenteranno. Lo ha affermato durante la sua ultima intervista post partita anche WDR… Poi quando manca Vidmar le cose per noi si complicano e il ferro diventa vulnerabilissimo. Inoltre ci dimentichiamo di una cosa fondamentale: in coppa non ci sono giocatori in tribuna, in campionato sì. Queste ripetute sconfitte in campionato ci dicono che questa squadra è stata costruita male. Che la coperta è corta e che se pensi di giocare con Udanoh, rimpiangi l’assenza di Vidmar e viceversa. E se pensi per assurdo di lasciare Chappel fuori per far spazio a Vidmar-Udanoh, rinunci al giocatore che offre il miglior rapporto punti/difesa della squadra. Magari non se l’aspettava nemmeno WDR, ma il campo ha stabilito che non può farlo. Di conseguenza si trova ingessato e in stato confusionale perchè è costretto a fare scelte che non riteneva di dover fare. E quando arriverà il fattore G (se mai arriverà…) i problemi rischiano paradossalmente di aumentare. E questo perchè non si è voluto o potuto puntare su degli italiani di un certo livello.

  49. Risveglio amaro. Ho apprezzato il commento onesto sconfortato di WDR. Intervistato a fine vittoria gara 7 aveva usato la parola “miracolo” per definire la vittoria scudetto. Mi sa che dovrà provare a farne un altro. Dal fondo si può sempre risalire e i mezzi non ci mancano. Forza Reyer!

  50. paper861

    di sicuro tra biligha ed udanoh so chi scegliere…rimpianti!!

  51. yam9001

    Inutile rompersi tanto la testa. C’è modo e modo di perdere,ieri è stata una debacle. Avremmo maritato di prenderne 20. Comunque strada lunga, tragico sarebbe non disputare nessuna coppa, per la crescita come club sarebbe un passo indietro non da poco.
    A mente fredda voglio essere fiducioso, speriamo che A.G. cambi qualcosa, peggio di così in lba non si può fare. Fa male, fa parte del gioco, ma non voglio essere irriconoscente, per i due scudetti, la coppa FIBA…e le semifinali di questi ultimi anni. ….. ricordo poi che giochiamo nel campo pressurizzato dell’alvisiana…o poco ci manca

  52. Nitran-go

    D’accordo con Giama per la questione italiani e con tutti quelli che approcciano il commento scegliendo di resistere alla manifestazione della propria rabbia. Io riprendo a dire che Casarin e Pellegrino sono due giocatori regalati e inutili. Ed è questa la cosa che mi dà più fastidio. Poi ieri si è perso non per questo e lo sappiamo e l’abbiamo detto. Pistoia è inferiore anche come quantità di giocatori. Caro amico Veart, come sempre apprezzo la tua reazione, ma anche la tua ha tutta l’aria (è proprio il caso di dirlo) di assomigliare a un’altra emissione di gas intestinali. Ti capisco perché reagisci a quelle degli altri. Ma abbiamo giocato veramente male e se avessimo vinto avremmo forse parlato di grande reazione negli ultimi minuti, ma, almeno io, non avrei cambiato giudizio sulla prestazione negativa. Comunque andiamo avanti, perché anch’io credo che con Milano sarà tutta un’altra storia. Avevo detto che dovevamo vincerne 5 su 7. Ci siamo già fumati il bonus di una sconfitta e finché non ne perdiamo 3 io credo ancora di entrare nei primi 8.

  53. Bill

    Via Vendramin 10 30174 Venezia Mestre, questo è l’indirizzo dove tutti i neo-allenatori qui presenti possono inviare i loro curriculum con indicati i titoli vinti (sicuramente ne avranno) e le loro vittorie internazionali (sicuramente ne avranno) Nessuno vuole sminuire il momento di difficoltà ma diamine un po’ di misura non guasterebbe,il tono della maggior parte degli interventi punta sul “modo” sull'”atteggiamento” come se una partita persa sia diventata un offesa personale,qui andiamo oltre lo sport… rilevo che la parola più usata in settimana è stata “vergogna” se questo è il modo di stare accanto alla propria squadra…

  54. Ary

    Ahahah grande Bill!!! Hai ragione ! Io comprendo lo sconforto, ma sono fiducioso , proprio perché la squadra ha espresso un basket di altissimo livello in coppa e non possiamo essere questi. Poi ne possiamo dire di tutti i colori. A parte il problema più grosso di base (mancanza di 4 italiano), se Stone gioca così può stare in tribuna tranquillamente , udanoh non riesco proprio ad apprezzarlo….
    Stone qualche anno fa tirava , adesso non fa manco un tiro! Uno che rifiuta sistematicamente il tiro e l’ultimo tiro , non attacca mai il ferro , nonostante le sue indubbie doti atletiche.
    Chappell per me resta il migliore , c’è sempre, è un metronomo, l’unico buon acquisto di questa Reyer.
    Giama condivido in pieno il tuo post , i problemi sono quelli.
    Però non facciamo drammi , la squadra va aiutata adesso

  55. ale70

    Grande Bill…ahhhh..qui dentro di couch potato ne abbiamo parecchi

  56. ve66art

    Qualcuno di voi b”coach” mi sa spiegare cos’è “l’atteggiamento”? Sono estremamente curioso! E poi sapete descrivermi quali sono gli indicatori per valutare un atteggiamento? E quali sono le variabili che sottendono un atteggiamento piuttosto dì un altro? Così, per cultura personale, null’altro! Sono molto curioso!!!!

  57. RaffaelePisu

    Credo comunque che si sia visto come vidmar sia imprescindibile contro qualsiasi avversario.

  58. Rast

    Concordo con RaffaelePisu. Una diga come Vidmar forse avrebbe limitato le entrate di Salamu nei frangenti dove più abbiamo perso il controllo della partita. Ma del senno di poi son piene le fosse.

    Annata cominciata in modo complesso ma duri i banchi!

  59. Michele DEste

    Altro buon allenamento… Partite utili per giocare a basket in libertà divertendosi.

  60. ve66art

    Voglio bene a D’Este!

  61. fabioz11

    Allora a sto punto, visto anche qualche intervento in tal senso, mi dite a che cosa serve lo Stone visto quest’anno? Assurdo tenere Vidmar in tribuna e tenere tre giocatori inutili a referto, tre ad essere buoni perche metterei anche filloy. E come sempre lattento uomo delle statistiche il buon Dado ha constatato cosa che non ho avuto il coraggio di evidenziare io per non ricevere insulti, la reazione l’abbiamo avuta quando è stato esoulso wdr, come mai?

  62. Pelluto66

    noto che il buon Fabrizio rimane sempre un INGUARIBILE OTTIMISTA!!!!
    addirittura la Reyer con 28 punti raggiungera’ una DIGNITOSA salvezza..
    mah..potra’ anche essere cosi’, alla fine la Reyer non fara’ i PO( ma ne dubito fortemente..) ma questa squadra e tanti di questi protagonisti si sono meritati sul campo a suon di trionfi il RISPETTO di tutti coloro che l’hanno sostenuta e che grazie a loro hanno vissuto pagine indimenticabili…ripeto i conti si fanno alla fine e , al netto di critiche del momento che ci possono stare( ma con dei limiti..). si vedra’ quale sara’ il risultato finale…la Reyer e’ Campione d’ Italia in carica titolo ottenuto nel corso del 2019 che si sta’ per chiudere( NDR..)

  63. Bill

    Certo che pensare che il momento migliore è avvenuto proprio quando WDR è stato espulso e asserire la presenza di un nesso causale tra i due episodi è veramente voler farsi del male…magari “semplicemente” mancando 4 minuti alla fine hanno cercato in extremis di ribaltare la partita.Ragazzi,dai,è solo lunedì,di questo passo entro venerdì riusciremo a leggerne di ogni…

  64. teo

    Ottima analisi Giama29. Concordo con tutto quello che hai scritto, purtroppo.

  65. giama29

    fabioz11, magari si sono semplicemente inc…ati e si sono ricordati di come si gioca e si difende. E Pistoia in un battibaleno ha beccato un parziale di 13 a 2…Tanto per ribadire che il carattere della squadra latita e viene fuori solo quando si ritrova in apnea, costretta a recuperare alla disperata.

  66. Dado

    Bill, fabioz11.. quella degli ultimi 4 minuti e mezzo e’ solo una osservazione incontrovertibile di quanto accaduto. Semplicemente un dato di fatto, senza analisi, critiche o accuse… e come tale non dovrebbe a nessuna ‘offesa’, ‘insulto’ o quant’altro. Il perché sia capitato.. e’ un altro paio di maniche.

    Opinione mia personale.. e’ che sono episodi dove la mentalità (o reazione mentale) in un modo o nell’altro conta molto.

  67. Dado

    volevo scrivere.. non ‘dovrebbe portare’..

  68. fabioz11

    Esatto, solo pura constatazione, poi ognuno la lwgga come vuole io la vedo come una liberazione da schemi rigidi, un altro come pura coincidenza, limportante, e qui purtroppo si fa spesso, non criticare chi non la pensa cime i soliti noti

  69. giama29

    Qualcuno ho letto aveva nostalgia di Biligha! Io ho sempre più nostalgia del “vecchio” Peric, non so se mi spiego…

  70. Nitran-go

    Io ho nostalgia della squadra di Belgrado.

  71. virusdestroy

    possiamo farci un esame di coscienza, abbiamo quasi tutta la squadra campione d’italia, andato via haynes abbiamo aggiunto chappell filloy udanoh e pellegrino e non siamo capaci di vincere una partita in trasferta? a differenza che senza questi e avendo haynes vincevamo fuori casa, sembra quasi che eravamo haynes dipendenti a questo punto. secondo me o l’usato sicuro si è rivelato un flop o impostazioni sbagliate in campo, vidmar non andava escluso serve come il pane.

  72. dani49

    Mal di trasferta in campionato? Mi sono chiesto il perché e mi sono dato queste risposte, curioso di leggere le vs. opinioni. Punto primo: qualsiasi squadra che si trova ad ospitare i campioni d’Italia, tende a dare il 110% pur di offrire al proprio pubblico la soddisfazione di batterli. Per noi non ci saranno mai squadre “facili”, perché anche l’ultimo dei giocatori, quello che normalmente fa 5 punti a partita, contro di noi ne vorrà fare almeno 10! il cuore, le motivazioni, come volete chiamarlo, si sa, è un moltiplicatore di energie. Punto secondo, le nostre di motivazioni. Il gioco di Wdr, , essenzialmente difensivo, si sa è molto dispendioso in termini di energie fisiche e mentali, per cui se giocando in scioltezza si vince, bene, altrimenti…..pazienza. Il retro pensiero di molti dei nostri è: perché faticare più del necessario? In fondo uno scudetto lo abbiamo appena conquistato…non dobbiamo dimostrare niente….Infine, perché succede solo in trasferta? Ma perché al Taliercio il pubblico, seppur semi-silente aiuta, eccome, e si vogliono evitare figuracce o peggio fischi…Ed infine perché solo in campionato? Semplice, perché la vetrina dell’Europa vale di più, in tutti i sensi…

  73. Ostregafioi

    Non ho ancora visto la partita ma non ho dubbi di come possa essere andata, mi fido di voi. Circa i commenti , questo ultimo di dani49 mi sembra il più vicino anche al mio pensiero. Può sembrare troppo ottimistico, ma questa squadra quando VUOLE accendersi può battere chiunque.

  74. Nitran-go

    In effetti mi sento anch’io di condividere il contenuto dell’intervento di Dani, se non altro perché si è accorto della differenza (non da poco) di rendimento tra Eurocup e lba. Con il femminile invece non c’è problema di distinguo tra una competizione e l’altra. Per me non c’entrano niente gli acquisti e le partenze, come non c’entra niente che la rimonta sia avvenuta dopo l’espulsione di wdr. Non è la prima volta che rimontiamo nel finale e wdr non era mai stato espulso.

  75. Se Pistoia avesse avauto le stesse percentuali di tiro che ha avuto con la Reyer sarebbe tra le prime in classifica.
    Alle volte a certe squadre va tutto bene. Non capisco pero’ perche non sis sia cambiato marcatura o raddoppio su Salumu visto xche in area ci centrava come se ci fosse solo burro. Vidmar gioca solo in coppa? dovrebbe essere il contrario con Udanoh. Bah!!
    Ampelio

  76. ve66art

    Bravo Dany

  77. ve66art

    Dani mi Dany..(zichichi tsbr)

  78. canestrelli

    Condivido anch’io il pensiero di Dani49 oltre che quello di Pelluto.
    Però, Dani, quello che hai detto vale soprattutto per le trasferte precedenti.
    Questa partita qui non dovevamo assolutamente perderla!
    Per vincere le partite ci vuole l’apporto di tutta la squadra, non solo di qualche giocatore. E ieri è mancato più di qualcuno. In particolare quest’anno Stone qualche problemino deve averlo se è vero che non ne vuole sapere di impegnarsi come potrebbe in tutte le partite. Come è già stato detto, il suo apporto alla causa è stato largamente deficitario. E tutti sappiamo che la squadra non può fare a meno del miglior Stone, della sua difesa, della sua determinazione, dei suoi rimbalzi e dei suoi assist e anche dei suoi tiri.
    Ora come ha detto Nitran-go, da qui alla fine del girone d’andata possiamo permetterci di perdere solo una partita. Difficile, ma non impossibile. Ho molta stima di De Raffaele e molta fiducia in lui.
    Nei momenti di difficoltà la squadra ha sempre saputo riprendersi.

  79. Dury

    Mha !!!!
    Tutti ( o quasi ) disfattisti state calmi volete mandar via tutti rifare tutto via allenatore via giocatori via dirigenti più soldi ( ma ca..o ma dite sul serio?? ) state calmi se bisogna soffrire bisogna soffrire e basta verissimo che non sta giocando bene anche un ceco lo vede ma da qui a dire cazzate come la maggior parte di voi anche no !!!!
    Calmi calmi bisogna supportare la squadra proprio in questi momenti anzi di più!!!
    Poi mi tolgo un sassolino perché quando vince pochi messaggi e quando perde ca..o 3/4 messaggi a testa per dire sempre le stesse cagate !!! E daiiiii !!!
    Calmi calmi e calmi !
    E sempre FORZA reyer

  80. RobertoC

    Cambio di intensità a seguito di espulsione dell’allenatore. Normalmente succede che un coach si fa dare un tecnico per “indirizzare” l’arbitraggio… nel caso di ieri invece, i giocatori una volta fuori WDR non avevano più alibi. Fuori il timoniere, fuori i due fuoriclasse per falli, beh, o tiri fuori le palle o prendi 30 punti. Hanno tirato fuori le palle…anche se non è bastato.

  81. Ary

    Bravo Dury,veart66, nitran…. !!!!
    Duri i banchi!!!!

  82. Nanevianello

    Mentre mi chiedo come mai non sia ancora apparso un commento di Norm ( ciao e spero di leggerti presto) provo a fare un discorso, non dico tecnico, ma che vada oltre al ” vergognatevi ” e di rimando al ” copeve ” del simpaticissimo Ve66art. Che vada oltre anche alle statistiche. Perché leggendo quelle espresse a Pistoia ci sarebbe da piangere .
    Primo : la rimonta è iniziata dall’espulsione di WDR ma credo sia un caso . Spesso in questa stagione dopo essere andata sott’acqua ( e a una discreta profondità) la Reyer ha rimontato. Fallendo la vittoria per il classico ” pelo ” .
    Secondo : se vai così frequentemente in barca, significa che ” entri” male nella partita. Non è un fatto tecnico ma un fatto mentale. Come se il riscaldamento, il prendere confidenza con i tabelloni che non conosci, le distanze che in ogni parquet sono diverse ( differente giocare a Bologna o a Treviso, per dire ) non servisse . Invece del solito ” giro” , forse sarebbe il caso di giocare cinque contro cinque su metà campo. Mi pare che il regolamento non lo vieti.
    Terzo : dicimoci la verità. Senza metterci dei ” taconi ” . Udanoh finora si è rivelato un acquisto sbagliato. Filloy , un ritorno sbagliato. Cerella una conferma inspiegabile considerato il sempre più ridotto impiego. Mazzola è un lungo che tira quasi esclusivamente da fuori . Vidmar un colosso che vede poco il canestro e finisce per essere usato solo per blocchi e rimbalzi. Pellegrino, una ” aggiunta ” in attesa della guarigione di Mazzola. Casarin un giovane di talento che vogliono almeno cinque società ma che WDR non reputa pronto. Tonut una scomessa che potrà pagare ma che finora non ha portato grandi dividendi.
    Stone è peggiorato e non solo perchè si rifiuta di attacare il ferro. Bramos ha una carta anagrafica che consiglia la sua amministrazione. E’ fortissimo ma deve anche rifiatare. Cosa resta a livello di certezze ? : Daye, davvero trasformato, Watt che soffre i ” bestioni ” ma che almeno ” fattura ” . De Nik che mai tradisce. E Chappell che è la vera gradita sorpresa della stagione per la sua continuità.
    Sono quattro giocatori. Al massimo sei se Stone ha la luna dritta e Bramos la mira giusta . Sette se Tonut funziona. Le rotazioni sono in realtà più ridotte di quanto non sembri .
    Quarto : inevitabilmente dopo gli anni di vacche grasse sta arrivando l’annata con la gramigna. Sono meno pessimista di altri sul futuro della Reyer. Ma gli errori estivi si stanno pagando. E non sarà Goudelock, eventualmente, la panacea . E’ fortissimo se sta bene. Può risolvere certe partite. Ma è la squadra che deve crescere a livello di rendimento .
    Quinto : le critiche non vanno demonizzate. Il blog è un blog di tifosi. Ma neppure le critiche debbono essere esasperate . Cosa ha fatto in questi anni di meraviglioso la Reyer lo sappiamo : non va dimenticato . Ma avvertire che ” Venezia, abbiamo un problema ” non è disfattismo . E’ solo non buttare la polvere sotto al tappeto. Non è così che si fanno le pulizie di una casa. E qualche ” pulizia ” in casa Reyer appare indispensabile e perfino inevitabile. Leggete bene le parole di WDR, lo ha detto lui . Non io che conto zero. Lo ha fatto capire lui, il responsabile tecnico della Reyer . Immagino ne abbia motivo .
    Buona serata a tutti .

  83. Dado

    Ciao Nane, ho letto con molto interesse quello che hai scritto.. e in effetti sembra riflettere la partita di ieri… ma come ti spieghi allora I più eccellenti e continuativi (6 vinte di fila) risultati di coppa? E con squadre di altra caratura che Pistoia..

  84. Nanevianello

    Ciao Dado,
    la cosa più semplicistica sarebbe rispondere : perché come la Juventus, anche la Reyer punta al trofeo europeo e inevitabilmente fatica in campionato . Paragone azzardato visto che con la rosa che ha la Juventus dovrebbe come minimo essere in testa e non seconda dietro all’Inter . La Reyer a livello di rosa è altra cosa rispetto alla Juve .
    La cosa meno semplicistica sta , a mio parere, proprio nella radiografia che mi sono permesso di fare dei singoli. In Europa oltre ai quattro che raramente falliscono, la differenza l’hanno fatta anche Bramos, Stone, Tonut . Più raramente Vidmar . Più raramente ancora Filloy . Una volta anche Udanoh. E temo sia stata una ” rondine ” che notoriamente ” non fa primavera ” .
    Poi ci metterei anche la qualità della squadra. Che è certamente superiore a quella di Pistoia, di Varese e di altre formazioni. Sulla carta, però . Di fatto devi poi dimostrarlo. E per farlo hai la necessità di giocare almeno all’80% delle tue reali possibilità. Altrimenti vai sotto .
    Vale per tutti . Anche per chi ( Milano ) ha una qualità media decisamente superiore a quella della Reyer .
    Diciamo che la Reyer ha fatto quello che nel calcio fece il Verona di Bagnoli. E la Reyer l’ha fatto per due volte su tre, nelle ultime tre stagioni. Condendo il tutto anche con una Coppa .
    Ma restare in vetta è difficile. L’usura fisica e mentale è grande . Ogni ” piccola” affronta una grande col pugnale tra i denti. Ancora di più se la ” grande” non viene reputata tale. Se come Trento o Reggio o altre realtà tendi a pensare : ” Porca miseria, se lo hanno vinto loro, il titolo, avremmo potuto fgarlo anche noi ” . E allora cerchi di dimostrare qualche cosa a te stesso. Almeno per una sera .
    Funziona così. E’ evidente che la squadra deve essere rinfrescata . Non perché quelli che ci sono ora siano a fine corsa. Ma perchè anche la coesione, dopo alcuni anni, in qualsiasi spogliatoio tende ad ” usurarsi ” .
    Immagino che uno come Stone possa essere stufo di leggere che è un gran difensore, ma poi i titoli li becanno Daye e Bramos. Inevitabilmente, dico io. Ma l’atteggiamento di Stone mi suggerisce, un giocatore che è stufo di farsi ” il mazzo ” , per ” chiudere ” sui buchi altrui. Stessa cosa per Cerella. Siamo umani, ognuno con il proprio ego . Temo che nelle parole di WDR ci possa essere anche questo aspetto .
    Ultima considerazione. Una società che non riesce a far crescere qualche giovane, specie se si chiama Umana, non viene meno alla sua ” mission ” ( che è quella di far giocare centinaia di ragazzi e ragazze ) : quella è meritoriamente intatta. Viene meno alla costruzione del suo ( possibile ) futuro. Un futuro che preveda uno zoccolo italiano. Io la vedo così a livello di identità . Gli stranieri a volte si integrano ( vedi Bramos o in passato Dalipagic e sono solo esempi ) alla perfezione con la realtà di Venezia. Che non è semplice per un giocatore che non abbia interessi extracestistici . Che sono vari : Hawes amava l’arte. Ubiratan amava la gente. Djuric era sostanzialmente un ” foresto venexian ” . Sanford ( mai visto uno stoppatore come lui ) amava il gentil sesso dal quale era molto apprezzato. Haynes era diventato leader di una comunità. Altre volte no, non è accaduto . Haywood era mostruoso sul parquet, quando era in serata. Ma era venuto sostanzialmente a ” svernare ” in Laguna . Non so se mi sono spiegato corettamente . Futuro : non parlo di Palazzetto. Oggi Venezia ha altri ( ben più gravi ) problemi, come è noto . Anche in chiave ” futuro ” .
    E’ il mio pensiero. Se ti accontenti . Ciao, buona notte .

  85. Renato Vianello

    BRINDISI: VIA LIBERA DEL COMUNE A UN NUOVO IMPIANTO DA 7000 POSTI
    Il Consiglio Comunale di Brindisi ha approvato lo studio di fattibilità che prevede la costruzione di un
    nuovo palasport cittadino in soli 12 mesi dall’inizio dei lavori che potrebbero vedere la luce, salvo
    intoppi, prima di fine 2020. L’impianto, per ora denominato “New Arena” dovrebbe nascere in
    contrada Masseriola con una capienza di 7000 posti e un costo di poco superiore a 11 milioni euro di
    cui circa 4,5 finanziati dalla Regione Puglia, altrettanti con un mutuo a tasso agevolato da parte del
    Credito Sportivo e un paio a carico dei privati; circa 600.000 euro i costi comunali per espropri e oneri
    di urbanizzazione. L’unico progetto presentato in conformità al bando comunale della scorsa estate
    porta la firma del New Basket Brindisi con la partecipazione di Primiceri Spa e Petito Prefabbricati.
    Attualmente Brindisi gioca al PalaPentassuglia, impianto con 3534 posti di capienza costruito nel 1981
    e ristrutturato nel 2010.

  86. canestrelli

    Nanevianello, ottima analisi!

  87. Bill

    Brindisi:studio di fattibilità….la notizia ,identica,già annunciata a giugno 2019,per la cronaca:il comune di Venezia ha approvato il 05/02/18 con delibera unanime il progetto del nuovo palazzetto,da allora in nulla….

  88. Dado

    Nane.. e’ sempre un piacere leggerti.. devo pero’ essere onesto, pur condividendo in buona parte ci metterei alcuni ‘se’ e ‘ma’.. in breve.. la scorsa stagione a 3-4 partite dalla fine della regular season eravamo completamente ‘svuotati’, stanchi, usurati, demotivati, anno finito.. mettila come vuoi.. poi il cambio di mentalità e la vittoria dello scudo.
    Quest’anno stiamo passando momenti di ‘bassa’ (molto bassa) in trasferta LBA, ma solo la.. perché al Taliercio ne abbiamo vinte 5 di fila (tutte) e in EC le ultime 6 di Fila. Per questa ragione non mi sentirei di legare i risultati alla ‘squadra’ in se.. ma al contesto: Trasferta LBA.. che ovviamente vede, come giustamente dici, avversari agguerriti (seppur spesso tecnicamente scarsi) e noi con il minimo storico di motivazioni.. un cambio da un momento all’altro ci starebbe pure..

    Riguardo al roster di ‘anziani’ spesso tema qui sul blog.. non lo vedo come il problema determinante.. mi spiego.. Tutti riconoscono che la Milano di quest’anno e’ una squadra ‘nuova’ diversa.. finalmente ‘squadra’ e finalmente competitiva in EL.. bene.. L’Olimpia si appoggia a 3 pilastri Rodriguez, Micov, Scola.. che danno conduzione, leadership ma anche fatturato e generale continuita’.. e rispettivamente di 33,34,40 anni.. questo come dato di fatto.. Ora se l’Olimpia vince.. tutti a dire..beh ‘potendosi permettere giocatori di questo calibro’, ‘Scola insegna ancora a tutti la pallacanestro’ etc.. se invece perde molti a dire:’abbiamo un roster di anziani’, ‘Scola e’ da pensione’, ‘Micov ha gia’ dato’ etc.. in sostanza se Chacho, Micov, Scola pur avendo vinto tutto giocano ancora con grande motivazione, energia e risultati.. perche’ non dovrebbero farlo i ‘nostri vecchi’ che sono (1) qualche anno piu’ giovani, non hanno vinto cosi’ tanto, e non sono stelle arrivate?

    Riguardo ai giovani e al roster, qui e’ il punto dolente.. e’ un dato di fatto che siamo in 10.. con Pellegrino e Casarin a scaldare la panca, e che altre alternative giovani non si affacciano.. questo ovviamente mi dispiace e sicuramente ci toglie quella profondità che invece sarebbe servita.. riguardo alla freschezza dello spogliatoio.. mah.. dipende molto anche dalla società.. di un virtuale roster di 15 (con Goudelock).. 6 sono facce nuove.. se si voleva cambiare di piu’ lo si sarebbe dovuto fare subito..

    comunque staremo a vedere.. buona giornata a tutti.

  89. Rast

    Il nuovo palazzo potrebbe sorgere dove ora sorge il Taliercio. Demolendo la struttura attuale e costruendone una adeguata su terreni che credo sia già proprietà comunale, spostando i campi da calcio da allenamento limitrofi, creando una parte di parcheggi interrati. La viabilità è risolvibile con alcune espropri che visti così non sembrano complessi. Sarebbe un buon segnale se il Presidente vero mollasse l’osso sui terreni dei Pili trovando aree alternative per costruire il palasport. E l’area del Taliercio potrebbe avere la vocazione giusta per una Reyer con obbiettivi sovranazionali importanti.

    Forza Reyer!

  90. ve66art

    @Rast,
    il palazzo non si farà mai al di fuori dei confini prestabiliti. Inutile “menarse a coa”. Inutile è anche spiegarne le ragioni!

  91. Pelluto66

    se in questa citta’, negli ultimi 4 anni , con Sindaco il Proprietario/Presidente della realta’ cestistica di Venezia, con 2 scudetti ed una Coppa internazionale, non si e’ fatto NULLA e ripeto NULLA per lo sport, inteso come costruzione/ristrutturazione ed ampliamento di strutture , NON si fara’ piu’ nulla.
    In questa citta’(metropolitana..) fare sport e’ da eroi che buttano la CRANA… se nemmeno con una OLIMPIONICA pluriCAMPIONESA come la Pellegrini abbiamo una piscina DECENTE dove vogliamo andare???
    ma avete presente il Campo S. Giuliano????? uguale a 40 anni fa’ quando ci andavo con il prof. Bordignon, a fare atletica!!!!!
    stadio di calcio???? ZEROOOOOOOO… palazzetto: ringraziare che Mestre ne avevamo uno in disuso!!!
    lo dico senza prooblemi e pronto a confrontarmi con chiunque in qualunque dibattito: VERGOGNA..chiacchiere e chiacchiere..bla bla bla…senza i Celada, i Brugnaro , i Coin, Zamparini etc etc, staremo ancora parlando del Venezia del dopoguerra e della Misericordia …

  92. norm nixon

    ..e tu a Pieraldo eri molto affezionato. Come lo ero io e non per una questione di bandiera ma perchè chiacchierare di basket e di vita con lui era sempre motivo di godimento.

  93. fabrizio

    Grande intenditore e conoscitore di basket Pieraldo Celada come era un grande general manager Franco De Respinis, che ancora oggi mi capita di incrociare in giro per Mestre: gente che ha portato a Mestre e Venezia fior fior di giocatori sia italiani che stranieri, in campionati quelli degli anni ottanta dove vi erano squadroni talmente forti e competitivi che solo per noi arrivare ai play off o a una salvezza tranquilla equivaleva, se non di più, ad aver vinto gli scudetti attuali come difficoltà, questo bisogna ammetterlo e penso non possa essere in discussione.
    Celada – Lelli – De Respinis, gente che amava e masticava di basket come pochi, capaci di prendere sia giovani che talentuosi italiani e capaci di convincere e di portare a Venezia e Mestre stranieri fuoriclasse rispettivamente come Dalipagic e il mitico Spencer NBA o Jura e Brown, per non parlare dei Rowan, De Santis, Brian Jackson, Floyd Allen, Radovanovic o, sponda Pepper, Wingo, Craig Shelton e Tolbert!
    Stranieri fantastici che mi hanno fatto innamorare di questo splendido sport e che ovviamente cercavo di imitarne le movenze quando giocavo nelle giovanili in quegli anni anche perchè era un basket prettamente tecnico e basato sui fondamentali e non fisico o robotizzato come quello attuale!
    Oggi invece si acquistano molte volte giocatori come le figurine, molte volte scadenti e assolutamente non utili alla causa, a volte per incompetenza e a volte per il braccino corto ma certamente così non si potrà mai andare oltre a un certo livello e soprattutto non si potrà mai fare contenti veramente gli affezionati e i tifosi!

  94. Ary

    Nane sempre un piacere leggere le tue osservazioni!
    In tempi non sospetti io e molti altri (norm,veart, Fabrizio,nitran dado e altri )nutrivamo molti dubbi sul mercato concluso. Chi scontento sulla mancata sostituzione di haynes(veart), chi sulla mancanza di un 4 italiano (praticamente tutti)…
    Io ho accolto con entusiasmo l’arrivo di chappell , ma ero poco incline al ritorno di Filloy, da 2 anni in fase calante e reduce da un pessimo mondiale, e di udanoh , che ritengo un buon atleta ma un giocatore che difficilmente può integrarsi al gioco di wdr.
    A questo sommiamo la scommessa tonut , un po’ rischiosa ma secondo me la soluzione più giuste comunque ,sino ad ora , quella meno deficitaria a livello squadra.
    Voglio bene a Stone e qui ha fatto molto , ma pure lui sta vivendo una involuzione terribile! Un giocatore che sistematicamente non tira mai e non attacca mai il ferro …. Non gioca a basket !(nonostante la sua preziosissima difesa).
    Giustamente faceva notare nane che bramos non può reggere a 34 anni minutaggi elevati .
    La coperta si è di fatto accorciata , con un impegno importante come l’eurocup e un campionato che ha visto una decisa impennata di livello.
    Goudelock non potrà essere il salvatore, non so se manco giocherà… E comunque sia la reyer dovrà far uscire a quel punto non 1 ma 2 giocatori stranieri…..
    E diciamolo chiaro perché è il problema principale: ma era proprio indispensabile cedere biligha senza prima avere un sostituto (italiano ) ???? Udanoh non potrà mai essere una soluzione ! Proprio per il fatto che è straniero e di fatto toglie il posto a un altro. E fosse per me non lo farei mai giocare! Non certo per Vidmar! Casomai per lo Stone attuale… Ma se wdr lo facesse , il buon Julian farebbe immediatamente valigie e via ! Cosa ne dite ?
    I problemi ci sono , inutile negarlo , ma io credo che la squadra abbia fatto anche innegabili sforzi, visto che di fatto giocano solo i seguenti giocatori…bramos, Daye, denik, Watt,chappell e Stone (molto discontinuo)… Il resto gioca a singhiozzo come vidmar e cerella, altri come tonut si esprimono a fasi alterne e infine le grandi delusioni Filloy e udanoh….

  95. bepidelgiaxo

    Pelluto…tutto vero.
    Fabrizio…altri tempi, quando 2 erano gli sranieri e al massimo un oriundo, le nazioni dell’Est Europa Russia e Cina compresa non avevano stranieri, dove esisteva McGregor e anche allora diverse malve solcavano i parquet di qua e di la dal ponte.
    Ary…probabilmente non hai letto i commenti estivi del blog dove il 99% di chi scriveva esaltava la campagna di rafforzamento e sbrodolavano come la più forte di sempre.

  96. ve66art

    Nane, confermo la piacevolezza della lettura dei tuoi interventi e ti ringrazio d’aver soprasseduto all’idea, per me malsana, di voler mollare questo “luogo” di confronto (anzi, “non luogo”, come direbbe Augè), così come ringrazio Nitran alias Zichichi per il repentino rientro nei “ranghi” dopo la giustificatissima arrabbiatura a seguito delle continue invasioni di campo da parte di strani figuri mediatici.
    Detto ciò, non vi nascondo una certa perplessità nei confronti di molti dei vostri interventi.
    Molti di voi considerano la prestazione sportiva come “un’entità” il cui valore deve essere giocoforza costante e, in qualche maniera, sovradeterminato dalle prestazioni precedenti, ossia, “tizio” ha giocato da Dio lo scorso anno, quindi deve continuare a farlo poichè ne ha le potenzialità. A conferma di questa tendenza “deterministica” vi è l’idea diffusa e aggiungo io, fortemente inquinata, che poichè lo sportivo è lautamente remunerato, la sua prestazione non può che essere sempre positiva. In ultima analisi: sei un professionista, sei ben pagato, fai ciò che ti piace, ergo devi rendere sempre al massimo e garantire una prestazione costantemente alta.
    Signori, l’ho scritto mille volte: NON E’ COSI’!!!!
    Nello sport le equazioni “stipendio = prestazione” e “prestazione contingente = prestazione pregressa” non stanno assolutamente in piedi! E’ una stortura colossale!
    Le variabili che influenzano la prestazione sportiva sono pressochè infinite, ma soprattutto, non sono ponderabili a priori!
    Certo, si può fare in modo che la struttura sia stabile, ben calibrata, il più possibile efficace sia sulla base delle necessità contestuali sia sulla base delle richieste del coach, ma ciononostante, neppure questa accortezza organizzativa può garantire la costanza prestazionale. Stone, Filloy, Bramos, Vidmar, daye, sono sempre loro, non si sono “imbrocchiti” d’un botto, e non si sono neppure “scazzati” per qualsivoglia recondito motivo. Sono solo delle persone che cercano di fare al meglio il proprio lavoro, con impegno, abnegazione e sacrificio. La loro sfortuna è con non sono dei ragionieri, dei commessi o degli autisti, bensì sono dei soggetti che devono cercare di far “funzionare” il loro corpo in perfetta comunione con la loro mente in una condizione di totale inconsapevolezza. Cosa vuol dire tutto ciò! Vuol dire che finchè cercheranno di raggiungere questa “comunione” (equilibrio) in modo coatto, forzoso e “consapevole”, a causa della spasmodica necessità di ricercare la prestazione, i risultati non arriveranno, di converso, quando cominceranno a divertirsi, a provare gioia, a godere del loro lavoro, allora ci divertiremo anche noi! Questi ragazzi in coppa si divertono, giocano liberamente, si sentono bene assieme e con il loro coach. In campionato no!
    Sarà compito di wdr far divertire i suoi ragazzi anche la domenica!

  97. ale70

    Pelluto 66 …siamo sulla stessa lunghezza d’onda, condivido pienamente…a Venezia lo sport è sempre stato ostacolato, non si è mai pensato alla realizzazione delle strutture, ma soprattutto ancor più grave le amministrazioni che lo hanno amministrato hanno sempre ostacolato chi (imprenditori) ha cercato con i propri soldi di realizzarle.

  98. norm nixon

    A Mestre e Venezia l’età media dei residenti è tra le più elevate d’Italia. Ergo..a Gino e Pina frega un tubo avere la piscina, il palasport o lo stadio. E siccome i politici cercano prima di tutto voti….sanno cosa dare in pasto all’elettorato medio che è formato da Gino e Pina. Fine delle trasmissioni. Tutto ha una logica.

  99. Ary

    Allora rispondo … Bepidelgiaxo io ricordo la diatriba veart-norm sull’utilità o meno di haynes. E mi ci metto in mezzo anche io perché ho detto Chiaramente che se girava Filloy non c’erano problemi … Mettendo però in dubbio il suo recente passato e stato di forma. A questo punto penso che veart abbia pienamente ragione. Giusto puntualizzare però che la società con wdr avevano deciso di dare fiducia in tonut auspicando la sua esplosione(cmq lo ritengo una decisione corretta).
    Su chappell qualcuno aveva da ridire , ora credo non ci sia nulla da dire… Ottimo acquisto. Udanoh è stato un ripiego poiché la società non è riuscita ad arrivare a polonara , ricci e tessitori. Da qui partono gran parte dei problemi attuali, oltre alla non sostituzione di haynes.
    Poi cosa c’è da dire ??? Speriamo che il nostro coach sappia risollevare questo gruppo!
    Che ricordi Fabrizio ! Concordo su de respinis e celada! Negli anni 80 ho potuto vedere i più forti giocatori mai venuti in Italia! E bravi giovani tipo brusamarello, masetti, gianolla , de piccoli… Prima grattoni, gracis… Stranieri come drazen dalipagic (il più forte di sempre), radovanovic,Allen, rowan, Haywood… Mamma mia !!!! Adesso se dico 10 – 15 nomi è già tanto… Ma tra tutte le squadre del campionato però!!!!

  100. Ary

    Un ultimo appunto… Ricordo molto invece che hanno detto che prendere 3 giocatori di Avellino che era sparita non ci avrebbe aiutato… Era un occasione , ma anche un rischio. Vero Fabrizio?
    La sfera magica non ce l’ha nessuno , a mio avviso gli errori sono 2 : la non sostituzione di haynes e l’acquisto di pellegrino…

  101. Ary

    Dimentico però una cosa…. In Eurocup ho visto almeno 3 gare al limite della perfezione, cose che non avevo visto gli anni passati. Un basket di grande livello. Per cui credo che il discorso sia solo un problema di coperta corta

  102. norm nixon

    ary…bisogna distinguere. Un conto è disquisire solo sull’utilità di Haynes..e resto della mia idea. Un altro è dire invece, e qui sono d’accordo, che manca un giocatore con le caratteristiche di Haynes. Ma sono due cose diverse. La prima riguarda esclusivamente le valutazioni sul giocatore Haynes, l’altra riguarda una tipologia di giocatore che oggettivamente manca…ma che non mancherà a lungo.

  103. bepidelgiaxo

    Il problema non è la sola uscita di Haynes ma che nessuno dei confermati lo ha accompagnato! Il povero Chappel, che è uno dei tre giocatori che bene o male il suo lo ha fatto, sarà il primo indiziato ad accomodarsi dietro la lavagna quando si risolverà la barzelletta di Good…

  104. norm nixon

    Bepi…mah…qui valuterà wdr partita per partita. Non credo che il sacrificato debba per forza essere sempre Chappell. Ci sono tante variabili da considerare. Caso mai c’è da capire una volta per tutte che probabilmente, per gli equilibri di questo gruppo, un giocatore come Vidmar non può stare fuori. Personalmente non rinuncerei mai a lui. Ma per nessun motivo. Parlo ovviamente in chiave di giochi difensivi.

  105. Nanevianello

    Ringrazio tutti per gli apprezzamenti di Dado, Canestrelli, Ary e Ve66art .
    Solo due cose .
    Dado, ” rinfrescare” non si riferiva alla carta d’identità ma a un gruppo da miscelare con ingredienti diversi da quelli costituiti dai nuovi arrivati e da qualche giocatore conosciuto che magari ha dato tanto ma che di più non è proprio in grado di dare . In questo caso le scelte sono dolorose. I giocatori sono uomini, prima di tutto . Quasi tutti esemplari professionisti . Ma cambiare nello sport è sovente ineludibile. Le squadre, anche le migliori avvizziscono : nel fisico e nelle motivazioni . Non guardo alla carta d’identità . Anzi : l’esperienza è indispensabile e non si compra al mercato .

    Ary : mi pare siamo in sintonia .

    Ve66art : mai pensato di lasciare il blog, lo avevo già scritto. Avevo solo avertito che inderogabili impegni mi avrebbero portato all’estero per qualche tempo e non avrei potuto seguire il blog .
    La tua analisi psicologica è affascinante . Ma io proprio non riesco a comprendere per quale motivo in Europa la Reyer, come scrivi tu ” giochi con gioia ” e in campionato ” non si diverta ” .
    Dice Agatha che ” indizio è solo un indizio, due sono un poco di più, tre sono una prova ” . Qui siamo a sei di fila perse in trasferta. Non so se sia un prova , ma gli indizi mi sembrano consistenti . E non credo che il tasso di ” felicità ” da un parquet ad un altro, risulti determinante .
    Ma non mi intendo di psicologia. Ergo, magari hai ragione tu . Un caro saluto .
    Ps :Norm, vedo che ci sei, ciao . La tua idea sul momento Reyer ? Se ti va di dirla . Ovviamente. A me interesserebbe. Un saluto.

  106. Ary, anca ti, ti gà passà de un toco ea giovinessa.

  107. norm nixon

    Nane….come hai notato non ho scritto nulla nè dopo la vittoria contro Trento nè dopo la sconfitta di Pistoia. Solo wdr e i giocatori sanno cosa stia realmente accadendo all’interno del gruppo. La mia sensazione, ma stiamo parlando a spanne, è che la durezza mentale di questa Reyer esca solo quando gli stimoli sono realmente forti (Eurocup) mentre nel campionato italiano assistiamo spesso a cali di tensione dovuti soprattutto a pigrizia mentale (specie con le più deboli sulla carta) di chi pensa comunque, ma non a ragione, di sfangarla. A Wdr però non addebito proprio nulla. In campo ci vanno i giocatori e da quanto ne so il coach sta facendo di tutto per stimolarli e per fargli capire che ogni partita deve essere affrontata al massimo. Che poi sono le stesse cose che wdr ripete ai giocatori da 5 anni e che hanno portato ai 2 scudetti, alla coppa, a tante semifinali. Poi per carità possiamo affrontare tutti i temi tecnici del mondo, sono qui…ma credo si tratti soprattutto di testa. Poi è chiaro che se questo gruppo continuerà con questo andazzo in campionato..beh non ci vuole un genio per immaginare degli scenari tesi all’interno della Reyer ma questo vale per tutte le squadre del mondo che vanno in crisi. Quando le cose vanno veramente male è naturale che poi lo spogliatoio scricchioli, che i giocatori comincino a puntarsi il dito contro…insomma è normale. Poi a volte la cosa si ricompone e altre volte invece non c’è niente da fare. Lo sport è fatto di cicli…magari vanno avanti per anni con il vento in poppa e poi improvvisamente finiscono, quando meno te lo aspetti. Funziona così. E non ci sarebbe nulla di strano. Capita. Io mi auguro che quello della Reyer vada avanti all’infinito, logico, ma bisogna mettere in conto tutto con serenità e consapevolezza. Io credo invece che questa squadra abbia tutto per risollevarsi e acquisire anche in campionato quella dimensione mostrata in Eurocup. Non vedo perchè non dovrebbe riuscirci. Di tempo per rimediare ce n’è…logico che adesso in poi devono sbagliare poco perchè di fieno in cascina non ne hanno messo. Mah vediamo…

  108. fabrizio

    Nane, anche io ti leggo sempre volentieri perche’ sei sempre molto diretto ma in maniera pacata ed e’ un grande pregio.
    E stai pur certo che se fossi io a dire di non scrivere piu’ sul blog molti non farebbero come con te o con Nitran, ovvero chiedendogli di ripensarci ma sarebbero molto contenti o sollevati visto che a tanti risulto indigesto o comunque non approvano o non apprezzano i miei interventi, in primis Rast, Pisu, Pelluto e Canestrelli!
    Non capendo invece che io, nel bene e nel male, son sempre e solo spinto da un grandissimo amore per la Reyer!!

  109. norm nixon

    Fabrizio..dimmi la verità….scommetto tutto l’oro del mondo che tu dopo Pistoia-Reyer non hai chiuso occhio per tutta la notte. Se mi dici che non è vero…non ti credo.

  110. Nitran-go

    Norm (ciao comunque), non ti sfugge proprio niente! Di’ la verità, lo sai perché tu e Fabrizio avete passato la notte insieme.

  111. norm nixon

    Nitran….capisco che vuoi depistare ma la notte l’ho passata con te! Dai confessa!

  112. AUSU ROMANO AERE VENETO

    Da basketitaly:

    https://www.basketitaly.it/serie-a/la-crisi-esterna-della-reyer-federico-casarin-a-pistoia-e-mancato-quasi-tutto-siamo-preoccupati/

  113. Nitran-go

    Norm, hai già confessato tu.

  114. fabrizio

    Effettivamente caro Norm, ho fatto fatica a dormire la notte dopo la figuraccia di Pistoia!
    E non mi e’ passata ancora la rabbia e la deludione a distanza di 2 giorni.

  115. norm nixon

    Fabrizio…ci avrei giurato. Comunque il tuo amore per la reyer lo si legge ad ogni riga di qualsiasi tuo intervento. Ce ne vorrebbero 3500 con la tua stessa passione e con la tua coscienza critica. Come tra l’altro accadeva per tutti 30-40 anni fa quando c’erano molti meno filtri.

  116. canestrelli

    Norm, Venezia non ha mai avuto niente per quel che riguarda lo sport, non solo ora che la popolazione è vecchia, ma anche quando Gino e Pina erano giovani e lo richiedevano a gran voce.
    Caro Fabrizio, apprezzo anch’io la tua passione e mi piacerebbe approvare sempre i tuoi interventi, ma ti dico la verità qualche volta mi riesce difficile e, siccome sono franco, te lo dico. Apprezzo di più gli interventi più pacati, più equilibrati, come quello di norm delle 19.30 per esempio.
    Fabrizio, lodi il passato, perché sei incapace di apprezzare il presente, perchè ti riesce difficile ammettere che questa degli ultimi anni è la Reyer più forte di sempre.
    Non c’è paragone tra questa e quella degli anni 80 in cui, a parte il 1981 quando conquistò la finale di Coppa Korac, la squadra offriva annate altalenanti e andava regolarmente dalla A1 alla A2. Tra l’altro hai dimenticato che nell’88/89 con l’arrivo di Ron Rowan la squadra retrocesse in A2.

  117. norm nixon

    Canestrelli…eh però quando Gino e Pina erano giovani…due palasport bene o male sono stati costruiti. Direi che l’immobilismo si è manifestato qualche anno dopo. Però non è comunque sbagliato ciò che scrivi.

  118. ve66art

    @ Nane
    …La tua analisi psicologica è affascinante . Ma io proprio non riesco a comprendere per quale motivo in Europa la Reyer, come scrivi tu ” giochi con gioia ” e in campionato ” non si diverta ”…

    Carissimo Nane, forse neppure i giocatori lo sanno!!!
    Io, pur trattando con le “pinze” e con non poco scetticismo la psicologia del profondo, sarei tentato di dire che si tratta di meccanismi inconsapevoli, non determinabili, oppure, se ti fa più “piacere”, di processi non legati alla scienza positiva, alla scienza “forte”, alla scienza determista e monista.
    Detto questo, un’idea pragmatica e più vicina al mio paradigma, tuttavia, me la sono fatta, ed è molto prossima a quella del buon Norm, quando afferma che la “durezza mentale”, richiesta in Europa, funge da stimolo per i giocatori. Io la penso in modo leggermente diverso, ma la cornice è fondamentalmente quella. In sostanza sono convinto che in Europa la Reyer non debba dimostrare nulla e che tutto ciò che la squadra fa è, per così dire, “tutto guadagnato”, “un de più che nissuni te domanda”. In campionato NO! Dopo 2 scudetti la responsabilità si sente, si percepisce, si taglia con il coltello. Non sei più una provinciale caro Nane, sei una potenza, e come tale, ogni tegola che ti cade in testa pesa come Notre Dame de Paris!!!!

  119. fabrizio

    Caro Canestrelli, io non penso si possano paragonare, per tanti motivi diversi, l’era degli anni ottanta e quella di questi anni: io non so se la Reyer di questi anni sia la piu’ forte di sempre ma sicuramente so che e’ la piu’ vincente di sempre e quella che, dopo la creazione della mia famiglia, ha saputo darmi tra le gioie piu’ grandi della mia vita e per le quali saro’ sempre grato finche’ vivro’ al Patron e a tutti ne che hanno portato contributo, in primis giocatori e staff tecnico!
    Ma sinceramente la Reyer dei Dalipagic e company mi trasmetteva emozioni diverse e uniche, forse perche’ ero giovanissimo e spensierato, forse perche’ erano gli anni in cui giocavo e mi sono sempre piu’ innamorato di questo sport e del nostro Leone, forse perche’ era un basket diverso e piu’ tecnico o forse perche’ semplicemente vi era un tale livello alto di certe squadre che semplicemente riuscire a batterle almeno in casa ti dava una gioia immensa visto che sembrava quasi impossibile!
    O forse mi trasmetteva emozioni uniche perche’ unica era l’atmosfera che si respirava alla Misericordia e poi all’Arsenale: entrare dentro alla domenica alle 17 a spintoni da una porticina stretta per cercare di riuscire quanto prima a sedersi in posti decenti, un tifo assordante e ribollente di passione ma corretto e in generale la nostra semplicita’ di generazione degli anni ottanta, ecco forse tutto questo mi fa ricordare con nostalgia quegli anni che non torneranno piu’ ma che ricordo sempre con grande emozione e trasporto!
    Per chiudere quindi, non e’ vero che non riconosco questa Reyer come fortissima, certo che lo e’ (e quindi a Pistoia proprio non si puo’ perdere) ed e’ certamente la piu’ vincente di tutte ma certi stranieri, certi italiani e certe partite (come quella dei 70 punti del mitico Drazen) sono indimenticabili: una cosa per me pero’ e’ uguale oggi come allora, ovvero l’AMORE OROGRANATA!!
    Forza Leone quindi,torna a ruggire sui campi esterni in campionato, ci temono ancora gli altri, ne sono certo!!!!

  120. norm nixon

    Fabrizio…..nessuno è mai uguale a se stesso nel tempo. E le emozioni che si provano non hanno mai denominatori comuni assoluti proprio perché sono figlie di stati d’animo diversi e di tempi e modi diversi. Il fabrizio che aveva 18 anni non è il fabrizio che ne aveva 30..40 o 50. Quindi è assolutamente naturale che tu ricorda quegli anni come i più intensi a livello emotivo a prescindere dai risultati ottenuti dalla reyer. Vale per tutti. La maturità ti fa forse vedere le cose in maniera più pratica…pragmatica…mentre la giovinezza ha meno filtri e il pensiero e le emozioni sono sempre per aria. Per questo motivo quando pensi a dalipagic o haywood il tuo cuore batterà sempre di più rispetto al pensiero di un fabrizio maturo che vive gli attuali trionfi della reyer.

  121. Nanevianello

    Fabrizio,
    scrivi, continua a scrivere per favore.
    Io ho vissuto la Reyer tornata in serie A e che giocava alla Misericordia. Primo anno del ritorno degli stranieri. Ho vissuto Djuric che a Geroli diceva : ” Giulio , metti Zamarin che mi dà palla. Cedolini non me la passa mai” . Nemanja dai quattro metri era un sentenza. Cedolini un mancino stempiato che tirava da fuori ” piazzato ” , che andava al ferro senza paura anche contro quelli più alti di lui di 20 centimetri. E che conosceva ogni centimetro dei tabelloni della Basilica Sconsacrata. Era una Reyer di bassotti : uno dei play Ezio Lessana credo suoerasse di poco il metro e sessanta : tirava da fuori a due mani. E quando aveva la palla, non c’era pressing che tenesse : non gliela portavi mai via . C’era un altro mancino Vaccher : anche lui da fuori tirava piazzato. Anche lui aveva una entrata fulminante . Ma era anche un grande difensore. L’ho visto una domenica mettere la museruola a Lombardi che, credetemi, era un giocatore pazzesco . Ho visto Sanford, Ubiratan, Merlati, Villetti che correva in contropiede sembrava un cavalleggero di Custer. La nursery di Zorzi l’ho vista spesso ma mi ero già trasferito a Milano . Hawes era una enciclopedia del basket. Gennari tirava da dove solo Vittori osava tirare in Italia. E Bufalini, beh, lui era un vecchio pirata della difesa, la chioccia dei Carraro e dei Gorghetto . Che era poco più di un metro e novanta, beccò un inverno una superinfluenza e si alzò dal letto un centimetro sotto i due metri .
    Fabrizio era come dici tu . ” Quelle ” Reyer non ambivano allo scudetto. In trasferta sovente andavano sotto di brutto . Ma nel fortino con gli affreschi del Sansovino dove tutti a Venezia abbiamo imparato a tirare a canestro, metteva sotto ogni avversario, tranne L’Olimpia di Rubini, targata Simmenthal e Varese che si chiamava Ignis . Ma anche quegli squadroni che avevano i migliori italiani da Vianello ( proprio Gabriele, detto Nane ) a Flaborea e che dagli Usa avevano portato i Thoren e dal Messico i Raga, penavano l’inferno per non uscire sconfitti dalla Misericordia. Erano altre stagioni. Nelle quali il Petrarca Padova poteva permettersi un Moe ( squalificato per una storiaccia in Nba ). Nelle quali al Lido al Torneo delle Quattro Fontane, Mc Gregor portava i Kenney, gli Yelverton e un play bianco che si diceva fosse un apolide che faceva giocate da Harlem .
    E’ vero Fabrizio : la Reyer di oggi ci ha regalato scudetti e una coppa. Ma ” quelle” Reyer pur facendoci godere di meno, ci emozionavano di più. Perché se alla fine riesci ad avere un appuntamento con la più bella della scuola, beh hai fatto , come dicono a Bologna 2 un bambino con i baffi ” .
    Non sono sicuro che questa Reyer sia la più forte ogni tempo. Il basket è cambiato . E’ cambiato il gioco, la tecnica , la fisicità, la rapidità . Ma a mio parere,è peggiorata la qualità . Non vedo Morse, Jura, Dalipagic, Haywood, Mc Adoo, Jo Barry Carroll, D’Antoni in giro . Ma neppure vedo un Divino Mammuth Allen che con le ginocchia scassete ma fondamentali in post basso da urlo, spopolava e ” spostava ” ad Udine . Non vedo i Driscoll . E i tanti fuoriclasse approdati a Bologna,( Danilovic ) a Milano ( King ) , a Varese, a Cantù, a Pesaro o a Livorno, a Treviso o a Caserta . Qualcuno ricorda Oscar ? O quel ragazzetto slavo, nella Marca che poi divenne fondamentale accanto a Jordan, Pippen e Rodman a Chicago ? . Qualcuno rammenta il Vescovo ? o il duo croato -usa della Roma di Bianchini ? Non metto Siena : che ha avuto giocatori meravigliosi. Ma che ” barava ” . E questo non può essere dimenticato .
    Quello è stato a lungo il basket italiano . Lo Spaghetti Circuit secondo solo all’Nba . Poi è cominciato il declino. Per tante ragioni. E oggi la Lega italiana è dietro a Spagna, Turchia, Germania, Francia e dei paesi dell’Est Europa e dell’ex Jugoslavia come movimento .Anche per una questione , guarda un pò, di palazzetti . Ma io ho già scritto abbastanza per andare a quest’ora, oltre .
    Ma una cosa lo scrivo ancora a Norm ( grazie ) e a Ve66art ( grazie anche a te ) : io concordo. Anzi mi pare siamo sostanzialmente della medesima opinione . ” Capita, è fisiologico” come scrive Norm. Ma le ” ragioni ” ci sono sempre . Se volete ci sono fior di letture sull’Inter del Triplete, letteralmente implosa dopo quella fantastica stagione . Non dico che la Reyer, imploderà ( almeno mi auguro non accada ) ma la ” fisiologia ” a volte ha ragioni precise . Magari piccole, all’inizio. Che poi si allargano fino a diventare patologia.
    Ma ovviamente io ( e credo tutti voi ) incrocio le dita e dico come il capovoga della galera di Sebastiano Venier a Lepanto ai galeotti ai remi : ” Duri i banchi ! ” .
    Notte

  122. paolog

    Mi auguro sia uno scherzo l’uscita su pianeta basket circa il ritorno di Haynes e l’addio a Filloy e al minimamba…sarebbe come dire abbiamo sbagliato tutto..e sarebbe grave!

  123. Se ghe xe e vose ghe xe e nose…..forse la pesante sconfitta di domenica sta portando a decisioni altrettanto pesanti. Stiamo a vedere.

  124. ve66art

    Sarebbe l’unica cosa intelligente da fare!!!! Filloy però non credo abbandoni!
    Haynes è legato a Venezia in quanto citta, è legato a wdr ed è legato alla reyer come carriera! Fosse vero….

  125. Dado

    Basta che non ritorni con la stessa forma di Marques Green dopo 3-4 mesi di fermo..

  126. Nitran-go

    Mi piacerebbe che non fosse uno scherzo l’arrivo di un buon italiano da far giocare.

  127. fabrizio

    Fosse vero il ritorno di Haynes e il taglio di Filloy e soprattutto la rinuncia a Goudelock sarebbe come ammettere che hanno cannato completamente la campagna acquisti sta estate e fare una figuraccia agli occhi di tutta Italia colossale, a maggior ragione avendo lo scudetto cucito sul petto!
    Io, ve66art e pochi altri eravamo infatti molto delusi e arrabbiati per la scarsa e al risparmio campagna acquisti fatta sta estate, con la rinuncia ad Haynes o quantomeno a un giocatore forte con le caratteristiche alla Haynes e gli arrivi di italiani e stranieri di un livello non certo da squadra che ha ambizioni in campo nazionale e internazionale!
    Parliamoci chiaro, la campagna acquisti di sta estate e’ stata dettata principalmente da una attenzione spasmodica al portafoglio: Filloy e Udanoh arrivati a costo di cartellino zero da Avellino fallita; su Casarin e Pellegrino credo sia evidente a tutti perche’ sono arrivati; Chappel molto probabilmente con un contratto molto meno oneroso di Haynes e infine la perla Goudelock sul quale stavo per chiedere notizie alla trasmissione “Chi l’ha visto”!
    E quindi? Secondo voi e’ stata una campagna acquisti estiva dettata da forti convinzioni o perche’ sorridente al portafoglio?
    Ah, non dimenticate poi che Haynes, almeno da quello che scrivevano i media, sta estate sarebbe rimasto pero’ con un adeguamento del contratto visto i successi ottenuti e il contributo portato alla causa e invece, proprio per soldi, e’ stato da piu’ parti scritto gli si e’ detto di no!
    E ora sembra che si voglia tornare indietro? Ma che figure facciamo da campioni d’Italia e non solo in campo?
    Comunque e chiudo, io la penso come l’amico ve66 e cioe’, se in grado di giocare, sarei favorevole al ritorno di Haynes perche’ con questo Tonut e in ste condizioni, di una combo ne abbiamo bisogno assoluto!!

  128. fabioz11

    E con sommo piacere dell’unico sostenitore nostalgico del doppio zero, vero ve 66 art, la notizia sembra vera. Certo che per la reyer accetto tutto e tutti, ma qualcuno dovrebbe chiedersi di questa campagna acquisti. Se fosse confermata la notizia chiedo al buon normnixon che cosa ne pensa
    Grazie

  129. norm nixon

    No comment

  130. Nitran-go

    Scusa Fabrizio, capisco il tuo risentimento, ma siccome te vogio ben, ti dico che covare sempre questa rabbia, questo rancore non fa bene alla tua salute. Perché ci si deve vergognare di ammettere i propri errori? Anzi, ce ne fossero di persone, magari qualche capo al lavoro, che dicesse “ho sbagliato”!

  131. fabioz11

    Ahahahah
    Sapevo, anche per me non è mai stato il mio giocatore ideale, anzi, però se avesse sempre avuto ragione ve 66art? Senza il comandante la nave affonda

  132. fabrizio

    Norm, ok no comment su Haynes ma su quanto scritto relativamente alla campagna acquisti estiva e di Otobre (Goudelock) nel suo complesso, tuo parere e di Nane? La pensate come il sottoscritto e credo altri?

  133. ve66art

    Norm tace perché sa che è l’unica soluzione! C’è bisogno di un wdr in campo e haynes lo sarà

  134. norm nixon

    Fabrizio…io sono abituato a ragionare su ciò che vedo. Bene o male poco importa. Tutto è aleatorio. Quando e se accadrà mi farò un’idea. Ora non posso parlare del nulla. Non è che non voglia esprimermi…è che non ho gli strumenti per farlo.

  135. Nitran-go

    Certo che ora c’è un bell’argomentone.

  136. bepidelgiaxo

    Finalmente sta terminando la barzelletta Goudelock, campagna indebolimento estiva confermata come avevo scritto in agosto, non ci resta che piangere.

  137. ve66art

    Bepi, pianser? Secondo mi cominciaremo a rider e a vinser! Haynes sarà in forma da subito: uno che non salta una partita in 3 anni non si butta in “vacca” per 3 mesi di inattività!!!!

  138. Pelluto66

    Norm, posso essere anche d’accordo sul discorso di Gino e Pina…ad un patto:
    che no i rompa i coioni( inglesismo..) che fa’ caldo al Taliercio o che fa’ freddo al Penzo…che votino cio’ che vogliono e che poi tacciano per sempre

  139. Tifosomediomona

    Se Goudelock è irrecuperabile spero si possa tagliare senza dargli un quattrino, ma dubito si possa fare.
    C’è Ragland che cerca una squadra che faccia una coppa europea…
    …proprio la “minestra riscaldata” dobbiamo mangiarci?
    Il “brodo Filloy” non ci è bastato?
    Mah…

  140. paper861

    di sicuro se tornasse Haynes il più contento a mio parere sarebbe… Watt.., però sarei affascinato dall’ipotesi Ragland.
    Con tutto il bene che voglio ad Haynes per quanto fatto in maglia Reyer un suo ritorno vorrebbe dire sconfessare tutto il mercato estivo, a questo punto l’equazione potrebbe essere meglio Giuri-Biligha o Filloy-Pellegrino?FORZA REYER

  141. Nitran-go

    La stessa fonte che dice ritorno di Haynes dice anche Ragland a Cantù.

  142. Ary

    Ragazzi sembrerebbe tutto vero…

  143. Ary

    Allora sono stato bloccato tutto ieri… Non mi partivano i messaggi. Voglio ringraziare nane e Fabrizio per i commoventi ricordi .
    Dire al buon Fabrizio che ho la max stima nei tuoi confronti perché di capisce che sei super competente e tifoso vero , che ragiona col cuore ….
    A Alex che ho 43 anni ma a 4 anni vedevo già la reyer all’arsenale… A 6 giocavo e a 10 anni correvo finito l’allenamento a guardare da vicino il praja, il giocatore che ho sempre ammirato oltre maniera!!! Che stile, che fondamentali…. Lui prendeva un blocco e aveva già i piedi rivolti a canestro!!! L’ho sentito bestemmiare contro Aldo seebold perché non gli portava bene il blocco!
    Ora vedo gente fare 40-50%ai liberi (noi da propaganda / cadetti in su facevamo molto meglio!), pochi che tirano con entrambe le mani…
    Ragazzi io credo e alzo le mani perché anche io pensavo che haynes potesse essere sostituito con un play… Ma avevo detto che Filloy era più o meno finito! Mah vedremo cosa succede max fiducia a wdr, però è evidente che qui la società ha toppato. Il piano b perché questo è stato cmq, è andato male…

  144. Rab.

    Non ho capito dove stia il problema nel ricorrere al mercato di riparazione se si vede che ci sono delle problematiche… cioè, centinaia di messaggi di malumore e “vergogna” perchè la Reyer perde fuori casa, accuse di immobilismo e taccagneria, poi quando la stessa Reyer persegue la soluzione che ritiene più adeguata per sanare i problemi, non va ancora bene perchè vuol dire aver cannato il mercato estivo?
    Ragazzi, fate pace con le vostre sinapsi…

  145. AUSU ROMANO AERE VENETO

    La Provincia di Como, riporta di un sondaggio di Cantu’, per Joe Ragland. Il sondaggio avrebbe dato esito negativo in quanto il playmaker americano, starebbe per firmare per un altro club che invece disputa una Coppa europea…..

  146. Ary

    Hai ragione Rab. Ammettere i propri errori è sempre segno di intelligenza.
    E cmq lo ripeterò fino allo stremo… Fossero andati in porto i colpi polonara o ricci staremmo parlando di altro…

  147. fabioz11

    Ma è gia stato depositato in lega il contratto Goudelock?

  148. Ary

    Nane che nomi hai fatto… Allora premetto… Ho un ricordo ben definito dal 1982 in poi. Ricordo di aver visto molte volte Oscar , giocatore stratosferico. Lui e dalipagic erano indiscutibilmente i migliori. Poi Riva, Mcadoo, D’Antoni, Brunamonti, SuperDino, Mike Mitchell, Joe Bryant…. In seguito Kucoc, Danilovic , Ginobili….
    Un appunto x canestrelli… Da tifoso mi ricordo quando arrivo’ Ronald Rowan… Gioco’ 4 partite di fine stagione … Non riuscì a salvarci , ma fece 30 di media! Una stagione iniziata con Sitton (rotto) , poi sostituito da un acerbo Curry, assieme al troppo solo Radovanovic (strepitoso quell’anno)… Ci fosse stato da inizio stagione sarebbe stata altra musica..
    In quei anni cmq il livello era un tantino più alto e appunto una squadra da retrocessione come noi poteva schierare un campione assoluto come Rascio! O Pistoia Joe Bryant…. O Brescia Mike Mitchell… Detto tutto… Non certo Salumu…..

  149. Ary

    Si fabioz11 goudelock era ufficiale. Aveva firmato

  150. fabioz11

    Comunque se ritornasse, come sembra, cadra uno dei miei riti scaramantici. Divro cambiare dopo tanti anni vincenti il mio posto a sedere in palazzetto, non avro piu il coraggio a guardare in faccio quei due amanti di mister Haynes ai quali sfogavo la mia rabbia

  151. Complimenti Ary, ti facevo più anziano (ciao Bepi).

  152. Nanevianello

    Io sono stato tra quanti in estate reputavano che la Reyer ( Pellegrino a parte ) avesse agito bene sul mercato. Mi rifiutavo di credere al declino di Filloy, anche se la sua comparsata al mondiale qualche elemento negativo le aveva evidenziato . Soprattutto non mi era mai reso conto, per le poche volte che avevo visto Avellino, che Udanoh fosse un giocatore completamente privo di ” riflessione del gioco ” . Solo istinto.
    Su Chappell pensavo fosse un buon sesto uomo. In realtà si è rivelato più solido e continuo di quanto pensassi.
    Su Haynes, Goudelock, Ragland ed eventuali la penso come Norm : i ” boatos ” lasciano il tempo che trovano . Anche a me piace ragionare a boccia ferma . Perché ( chi frequenta il biliardo lo sa ) la boccia può beffarti perché troppo veloce o troppo lenta. E per le sponde, dipende non solo dalla perizia del giocatore, ma anche dallo stato, dalla manutenzione del biliardo. Sponde troppo usate, ” rispondono ” male .
    Aspettiamo il comunicato ( se verrà ) . E poi ci si ragionerà sopra .

  153. Nitran-go

    Haynes per Goudelock in queste condizioni può andare, però rimarrebbe il problema che in lba due stranieri si dovranno sempre accomodare in tribuna. Non va bene invece la partenza di Filloy senza contropartita perché significherebbe di fatto rinunciare a un giocatore.

  154. Ary

    Esatto nitran….

  155. norm nixon

    Solo una precisazione doverosa sulla posizione di Goudelock perchè sto leggendo delle inesattezze. La Reyer non ha depositato alcun contratto.

  156. fabioz11

    Grazie, come pensavo, solo ufficializzato

  157. bepidelgiaxo

    Giusto Norm e rimangono due visti.

  158. bepidelgiaxo

    Ragland a Cantù e dove i trova i schei.

  159. giama29

    Capisco che l’usato sicuro è una nostra prerogativa, ma qui si sta oltrepassando la soglia del ridicolo. Tra poco torneranno anche Giuri e Biligha e punto e a capo. Giusto e coraggioso ammettere i proprio sbagli, ma qui quoto Fabrizio. Per una squadra che ha vinto lo scudetto, non essere in grado di programmare una campagna acquisti/cessioni adeguata mi rende alquanto perplesso… Con Goudelock, poi, abbiamo toccato il fondo. Immaginavo ci fossero maggiori garanzie sui tempi di recupero del giocatore, invece si è trattato di un altro azzardo (il primo far partire Tonut in quintetto base a prescindere dalle sue prestazioni). Se siamo agli azzardi e agli usati troppo sicuri, credo che qualche conto nei bilanci della società non torni, perchè mi sembra assurdo che si stia giocando al massimo risparmio, paradossalmente, dopo aver vinto il secondo scudetto e scelto di partecipare, suppongo nella speranza di vincerla, l’Eurocup!

  160. ve66art

    Ma quante bueae xe che spare’!!! Ma secondo voi, un’azienda come Umana, che di lavoro “fa contratti”, non ha preso delle impirtanti precauzioni nel caso Goudelock e anche, perché no, nel caso Haynes? Con tutto il rispetto, i gondolieri “guida” e gondoe, e i professionisti dei contratti fa contratti! Nothing else…

  161. Dado

    Calma & Gesso
    leggo di molte idee ondivaghe.. anche se stimolanti..

    Haynes per –> Goudelock.. si vedra’.. al momento vorrebbe semplicemente dire (a) Goudelock fisicamente non riesce a recuperare per tempi ragionevoli (b) Haynes ha voglia di ritornare e/o ha bisogno di lavoro.. e magari ha abbassato le richieste (c) la Reyer ha voglia di riprenderlo. Comunque sia.. non mi sembra questo uno stravolgimento galattico.. visti i ritorni a cui abbiamo assistito in questi anni (a partire da Stone..). In ogni caso ‘strutturalmente’ significherebbe tutt’altro che ammettere di aver fatto un errore.. semplicemente rimpiazzare una Combo ‘rotta’ con una combo ‘intiera’.

    Tutto il resto non e’ detto che cambi.. ovvero principalmente:
    – La voglia di Stone,
    – Casarin e Pellegrino da panca
    – Filloy e Udanoh opachi
    – Tonut ancora da ‘sbocciare’
    – etc..

    rimangono sempre li (fino a ordine contrario).

    Comunque devo ringraziare Nane, Fabrizio, Ary, Norm, Nitran, e chi ha tirato fuori fuori dalla propria memoria episodi e ricordi bellissimi..
    Per il resto.. vorrei dire solo che ammesso che la Reyer lavori con il metodo Umana.. ovvero si consideri un’azienda.. come detto varie volte da WDR… un rendimento minimo e richiesto..

    Onestamente..se in ambito privato, in qualunque compagnia, anche molto piccola… i dipendenti fanno andare a pu…ne.. meta’ delle transazioni/vendite/affari/ etc.. e perche’? Non perche’ no i xe boni.. ma perche’ i xe smonai.. ‘demotivati’.. –> si prendono uno di quei calci nel SEDERE come pochi!!! Detto questo

    Massimo supporto per i nostri EROI!! che sono MOLTO fortunati.. e magari non lo sanno neanche! 😉

  162. Ary

    Bravo Dado!!!
    Norm sei sicuro su goudelock? Io ricordo che è stato presentato ufficialmente anche su questo sito.
    Cmq se è come dite voi meglio, però così.
    Per goudelock non credo ci siano molte speranze di tornare a giocare… Almeno a breve…

  163. Bill

    https://www.reyer.it/ufficiale-andrew-goudelock-e-un-giocatore-dellumana-reyer/

  164. Bill

    Poi però non sono sicuro che sia stato “tesserato” per il campionato italiano,dopo di che’fosse così:lo presenti e non lo iscrivi…boh…che pensare…

  165. norm nixon

    Non è stato tesserato. Nessun contratto è stato depositato in lega.

  166. Seb

    Sul Gazzettino di oggi, Casarin sostanzialmente conferma le voci su Haynes. Sembra però che Quez non escluda automaticamente Goudelock, il quale avrebbe avuto un intoppo che lo ha bloccato per un po,’ sospendendo i carichi di lavoro, ma ora avrebbe ripreso. Casarin conclude che il Mini Mamba è un professionista serio che sta facendo il massimo per tornare e rivederlo in campo sarebbe un bene per la Reyer e per tutto il movimento.
    Riguardo a Filloy, la sua esclusione sarebbe incomprensibile se non arrivasse, al posto suo, un pari ruolo italiano. E non mi pare che ce ne siano tanti in giro di quel livello. Certo è che Haynes o Chappel non potrebbero mai sostituirlo in LBA e quindi, in campionato, giocheremmo con un giocatore in meno. Non mi sembra un affare!

  167. giama29

    Pianetabasket non è una fonte d’informazioni sempre attendibili Seb. Lo mandi via per mettere chi al suo posto? Mi sorge il dubbio che chi ha scritto pensava che Filloy fosse straniero e potesse essere tagliato.

  168. Ostregafioi

    Mi compiaccio con me stesso per aver pronosticato il ritorno (per me auspicato) di Marquez prima dei play-off: tutto torna ovvero:
    1) dichiarazione di Quez: io sono un animale da play-off
    2) dichiarazione di Quez: “Non mi ritiro. Attribuisco, però, un altro valore alle mie capacità, alle mie conoscenze legate al basket e al mio impatto su una cultura vincente. Se gioco, ho bisogno di essere felice dal punto di vista sportivo e del business”.
    Tradotto: a me piace la fotografia e la voglio far diventare il mio business del futuro (vedasi interviste su youtube per questo) ed inoltre: se gioco per un anno voglio essere pagato “bene” per un anno, se gioco per 2 mesi voglio essere pagato bene per due mesi.
    3) Alla Reyer non serve Haynes per arrivare ai play-off , gli serve per vincerli, quindi inutile pagarlo di più (come probabilmente aveva chiesto) e per più tempo.
    Umana = gestione delle risorse umane in funzione di quelle economiche.

  169. paper861

    Stamane su superbasket ho letto che Trieste potrebbe pensare a Filloy e che Da Ros è demotivato, ecco io questo cambio lo farei ad occhi chiusi!!!privarsi di Filloy senza nulla in cambio sarebbe assurdo anche se con l’arrivo di Haynes ii parco piccoli è in sovrannumero forza reyer

  170. fabioz11

    Cambiando completamente discorso, ci lamentiamo dei nostri prezzi al palasport che allontanano le famiglie, derby di natale a bologna, esaurito in 36 ore 8000 persone. Prezzi modici, da un minimo di 70 euro!!! A 566 euro parterre!!!!!

  171. Ostregafioi

    Venduti come regali da fare a Natale ad amici e familiari. Ottima trovata!

  172. Dado

    Ostregafioi… ma scusa.. non abbiamo ancora alcun tipo di conferme sul ritorno di Haynes.. e siamo già alle autocelebrazioni.. 😀

  173. Dado

    Ecco.. quello che all’Umana manca sono le ‘trovate’ sul rapporto diretto con la clientela di tutti i giorni.. che ha certamente Segafredo-Zanetti..!

  174. Ostregafioi

    Incanalo energie positive. Ci soffio. Spingo con la forza del pensiero come facciamo di solito tutti noi quando tira Stone da 3 !

  175. ve66art

    Ostregafioi, semo almanco in do a esser contenti su Haynes! Per me uno dei migliori giocatori mai arrivati a Venezia-mestre! Ma è anche vero che, come dice Bepi e come pensa Norm (lui non ha il coraggio di dirlo), “mi no capisso un casso!”.

  176. norm nixon

    Ve66art…mah…non si tratta di capire o di non capire. A volte il campo dice cose diverse rispetto a quanto ci si era immaginati. Il basket si presta a migliaia di variabili e quindi….

  177. alby 74

    E se arrivando Haynes partisse Stone?.

  178. Ridatemi Jeeeeeeeeeeeeeefffffffffffffff.

  179. fabioz11

    Taratatam, bella questa, alby 74,nessuno aveva pensato che potesse uscire Stone dal roster, interessante

  180. Ary

    Ragazzi per ora non c’è nulla di certo.
    Io ritengo che haynes non sia stato degnamente sostituito .
    Anzi la società ha sbagliato a puntare su un giocatore nettamente in declino come Filloy.
    Fosse arrivato craft o un giocatore simile sarebbe stato molto diverso.
    Per me haynes era sostituibile però evidentemente aveva anche un certo peso specifico all’interno dello spogliatoio soprattutto a livello di leadership .
    Questo è innegabile.
    Se non arriva nessuno ben venga haynes gli vogliamo bene.
    Su goudelock non mi esprimo perché può parlare solo chi lo vede tutti i giorni. Il giocatore non si discute, l’infortunio però è alquanto serio

  181. giama29

    Se non è Filloy ad avere espresso il desiderio di voler andar via, non credo proprio che la società voglia tagliarlo. Non é proprio nel nostro dna sbarazzarci
    di un giocatore in questo modo..

  182. Ary

    Infatti ieri Casarin non ha minimamente nominato Filloy. E cmq sono d’accordo Giama, la reyer non si è mai comportata così… Che senso avrebbe togliere un italiano?

  183. RaffaelePisu

    @Fabrizio mi te vojo ben ma ancora parlare di mercato al risparmio vuol dire continuare a non capire e per di più noj capire x scelta.

  184. fabrizio

    Allora, prima cosa: prego l’Admin di bannare interventi (addirittura ripetuti) come quelli sopra che non hanno niente a che fare col basket, coi nostri discorsi e comunque col nostro forum e anzi possono persino essere delicati perchè in qualcuno (mi auguro tra di noi nessuno) che fosse in un momento di difficoltà economica potrebbe alimentarsi un qualche desiderio o speranza pena poi, semmai, doversi pentire amaramente!
    Detto questo, quello che penso sulla campagna acquisti estiva che è stata fatta, sulle eventuali correzioni in corsa già operate (mini mamba che però non è stato ancora tesserato e chissà se mai lo sarà visto le sue condizioni), sul Tonut titolare scommessa compiuta e ora addirittura sull’eventuale ritorno di Haynes a sconfessare tutto quello che invece pensavano solo qualche mese dove il nostro buon numero 0, decisivo nelle conquiste dei due scudetti, non era nemmeno meritevole di un adeguamento economico perchè le risorse finanziarie vanno gestite nella speranza di risparmiare il più possibile (a mio parere, proprio una mentalità da gente che ha ambizioni, che dite?), ecco orbene dicevo quello che penso su tutti questi argomenti e che tutti voi avete ben discusso e trattati in questi giorni, lo sapete benissimo perchè mi conoscete e quindi non vi stuferò oltre sulla vera e prima questione in merito, ovvero, a mio parere, l’attenzione spasmodica all’aspetto economico da parte della Reyer che, soprattutto da un paio di anni a sta parte, viene prima di qualsiasi ragionamento o voglia di conquistare trofei sportivi e che quindi condiziona e non poco anche che giocatori acquistare e a quali parametri!
    Premesso ciò, sono d’accordo con chi ha detto di aspettare prima eventuali nuova ufficializzazioni e definitive rinunce a Tizio, Caio o Sempronio prima di alimentare altre discussioni o dibattiti perchè ora avrebbe comunque poco senso farli!
    Quello che contano, del resto, ora come ora sono solo i dati e i fatti e cioè che visto che noi domenica riposiamo e poi abbiamo Milano in casa e Reggio Emilia fuori, purtroppo non è peregrina l’ipotesi che le due partite successive di Natale in casa contro Roma e Pesaro, a quel punto possano essere due veri e propri scontri di bassa classifica da vincere assolutamente per toglierci da eventuali e pericolosissime (anche perchè non saremmo minimamente abituati anche caratterialmente ad affrontare determinate situazioni di graduatoria) sabbie mobili, minimamente preventivabili da campioni d’Italia quali siamo e a dir poco deludenti: già comunque domenica prossima, per l’appunto riposando, ci ritroveremo non meno di dodicesimi – tredicesimi e col rischio concreto di ritrovarci la penultima Pistoia (che ci ha appena clamorosamente battuti) a due punti soli di distanza, con una classifica che quindi diventerebbe da brividi!
    Pertanto, vediamo di concentraci tutti sul presente che non è assolutamente roseo nè per i fioi e ancora meno per le fie, anche se la cosa che mi rattrista e preoccupa maggiormente in questo periodo è vedere che, anche in questa occasione, aldilà di qualche dichiarazione verbale sporadica in merito, non vi siano state decisioni forti e punitive da parte della Società (tipo squadre in ritiro o blocco degli stipendi per un mese) perchè in qualsiasi Azienda se un dipendente o un elemento importante delude profondamente a livello di risultati facendo anche talvolta figuracce (avendo invece le possibilità e il talento di fare molto meglio) per provocare una reazione anche d’orgoglio in taluni o comunque cercare di sterzare una situazione che sta diventando pure imbarazzante, il o i Titolari certe decisioni drastiche le devono prendere: invece, mi par di vedere quasi un clima di rassegnazione e di accettazione del tutto, vivendo alla giornata e sperando che quasi per incanto le cose possano tornare ad andare in un certo modo ma non è questa sicuramente una mentalità che apprezzo!!

  185. giama29

    Casarin sulla Nuova ha affermato che
    “l’agente di Haynes è lo stesso di Goudelock, e come società siamo da sempre attenti a tutto quanto avviene in giro per il mondo”. Come già evidenziato da Ary nessun riferimento a Filloy.
    Per quanto riguarda Goudelock, ha
    confermato che continua a lavorare e bisogna avere pazienza. Quindi nessun taglio in programma… Al momento resta in piedi il possibile ritorno (a tempi determinato?) di Haynes.

  186. fabrizio

    Grazie Admin per avermi ascoltato, siete grandi!

  187. Nitran-go

    Bene admin, questo significa che è possibile togliere immediatamente post non pertinenti. Buono a sapersi per il prosieguo (ciao Alex).

  188. canestrelli

    Ho sempre difeso Haynes da attacchi che ritenevo pretestuosi. Però ora non mi sento di auspicare il suo ritorno per vari motivi.
    Come per Filloy, sul quale ero uno dei pochissimi ad aver espresso perplessità, si tratterebbe di una minestra riscaldata (do ragione a Tifosomediomona).
    Haynes ha un anno in più. Non può risolvere lui i problemi della Reyer che sono altri (mancanza di un lungo italiano e se vogliamo di una guardia di classe che penetri e abbia punti nelle mani). Bravino Haynes, ma non può bastare.
    E poi, se tornasse Quez, temerei che un travaso di bile possa compromettere la salute di norm nixon.

  189. fabrizio

    Intanto forse, grazie alle disgrazie altrui, con Milano in casa mi sento relativamente (e lo sottolineo relativamente) ottimista: infatti, dovrebbero quasi certamente mancare Micov, Nedovic e Gudaitis, a questo aggiungeteci che loro neanche due giorni prima (quindi la sera del venerdì e con pochissimo tempo perciò per riposarsi e senza probabilmente nemmeno aver il tempo di tornare a Milano)) giocheranno in Francia contro il Villerbeuanne una partita che diventa molto delicata visto la sconfitta che hanno patito ieri in casa contro la Stella Rossa, ecco considerando entrambe queste cose e pure il fatto che invece noi, oltre al vantaggio del fattore campo, saremmo pure piuttosto freschi (infatti, a parte la trasferta non irresistibile a Limoges di martedì prossimo, saremmo stati due settimane senza gare) oltre che dovremmo essere belli incazzati e carichi sia per la sconfitta di Pistoia che per l’avversario comunque di prestigio che affronteremo, mi sento di essere moderatamente positivo!
    Certo, non è bello (e pure poco sportivo) sottolineare che gli altri abbiano infortuni e problemi (anzi, mi spiace per l’Armani, da italiano, che in Eurolega non se la possano giocare “ad armi pari”), però per noi, che stiamo attraversando un periodo complessivamente piuttosto negativo, possono essere dei vantaggi decisivi e determinanti per portare una casa una partita, la cui vittoria per il proseguio della stagione sarebbe, penso nessuno la pensi diversamente, fondamentale!

  190. norm nixon

    Canestrelli….effettivamente, guardando avanti, già mi sento addosso qualche linea di febbre. Mi auguro che non salga ulteriormente. Per il resto non posso che condividere in toto il tuo ultimo intervento, soprattutto per quel che riguarda le valutazioni tecniche. Effettivamente per ora il campo sta dicendo che ci mancano quel paio di cose che hai scritto. Ma resto fiducioso.

  191. Ary

    Assolutamente d’accordo . Io sull’adeguamento salariale a haynes ero contrario e resto convinto di questo.
    Ci sono degli equilibri in una squadra e anche gli stipendi fanno la loro parte… Anzi buona parte…
    Haynes non ha fatto di più di Watt, Stone, vidmar o bramos? Perché bramos non ha chiesto un aumento? E cmq è ancora a spasso x cui probabilmente anche le altre squadre considerano equo ciò che corrispondeva la società.
    Dopo che manchi un giocatore con le sue caratteristiche o simili non ci piove .

  192. Dado

    Fabrizio.. dici giustamente ‘noi stiamo attraversando un periodo complessivamente piuttosto negativo’
    Consideriamo pero’ che nelle ultime 8 partite ne abbiamo perse (solo) 3, male.. ma 3. Milano nelle ultime 8 ne ha perse 5…

    Capita.. Il problema e’ la coppa italia.. per tutto il resto c’e’ tempo.. (non troppo..)

    Canestrelli.. giuste le osservazioni.. va detto che sono esattamente quelle scritte dalla maggior parte del blog a Luglio e Agosto.. e per cui ci si aspettava l’arrivo di un Polonara/Ricci/Tessitori insieme ad un Gaines/Ragland/etc.. incluse varianti (es guardia Italiana + Lungo straniero..) e non lo dico per ‘banalizzare’ il tuo intervento.. ma solo per dire che il dibattito era ben noto in fase di mercato.. ma ovviamente la societa’ fa le sue scelte.

  193. giuliano

    Guardando come ha perso in casa l’Olympia Milano con la Stella Rossa ho visto un certo Lorenzo Brown scartato dalla Reyer ancora prima di provarlo… a proposito di scelte di mercato, vi ricorda qualcosa?

  194. fabrizio

    Ragazzi, comunque consoliamoci con questa certezza: domenica non si perde!!!!

  195. RaffaelePisu

    Ma sapete la storia di Lorenzo brown o no? A parte la questione storica della vicenda si può dire che la rinuncia a lui ha portato stone e due scudettoi. Poteva andare peggio.

  196. ve66art

    Giusto Pisu, inutile guardare al passato e recriminare su cosa sarebbe potuto accadere “se”!!! Stone, Haynes, bramos, e Tonut, ci hanno regalato due scudetti e una coppa in tre anni! Non vi va bene? Tornate in A2 czz!

    Su Haynes il discorso è secondo me assai complesso. Tutti noi stimiamo wdr, tutti noi lo consideriamo un mago della difesa, tutti noi lo vorremmo in nazionale. Ebbene, se c’è un giocatore che wdr non ha mai messo in discussione, ma proprio mai, questo è proprio Haynes! Allora delle due l’una: o wdr xe mona, ma ne dubito, oppure quel giocatore ha un valore intrinseco, che prescinde dal rendimento in campo, che ai più sfugge. Mi dispiace per molti di voi (non per me), ma i risultati ahimè danno ragione a wdr! Stone, Haynes, Bramos: l’imprescinfibile “Trinità” della reyer! Amen

  197. canestrelli

    Ok, Ve66art, il discorso su Haynes è complesso. Ma sono solo voci, non è detto che WDR voglia il suo ritorno. E se un giocatore può essere stato determinante in passato, non è così scontato che lo sia anche in futuro. Comunque ho grande stima del coach e rispetterò la sua scelta. Io ho solo espresso una mia perplessità.

  198. fabrizio

    Haynes (o un Ragland) sarebbe molto importante per un unico grande motivo tecnico: la pericolosita’ nella meta’ campo offensiva e col talento di avere tanti punti nelle mani coi tiri da 3 punti, cosa che a noi manca tantissimo visto il rendimento scadente di Tonut e l’incapacita’ (a livello di fondamentali in attacco) di Stone!
    Vedete, a Milano i tifosi che giocatori stranieri attaccano sempre e vorrebbero tagliare per il rendimento? White e Mack! E chi rimpiangono? James e Nunnally!
    Secondo voi perche’? Perche’ amano il talento in attacco che e’ il sale e la bellezza del basket ma mentre per loro e’ piu’ un capriccio in sto momento, per noi e’ come l’acqua con l’arsura visto che nel reparto guardie e piccoli, onestamente in merito siamo piuttosto imbarazzanti e da campioni d’Italia avremmo dovuto permetterci e pescare molto meglio qualitativamente parlando.
    Per chiudere quindi, sto con l’amico ve66art su Haynes o chi per lui ma semplicemente perche’ abbiamo grossi problemi di attacco al ferro e di soluzioni offensive e le combo o i giocatori di talento costosi ne sono la medicina imprescindibile!

  199. Nitran-go

    Io penso invece che i problemi siano altri e faccio fatica a capire quali. Quello che invece non faccio fatica a capire è che, per adesso, in Europa, contro squadre anche forti, non abbiamo avuto problemi né ad attaccare il ferro né a difenderlo. Le ragazze purtroppo vanno male ovunque. Se anche i maschi facessero così sarebbe tutto più chiaro.

  200. paper861

    io penso che in coppa le squadre difendono equamente sui ns. giocatori,ovvero non fanno difese speciali sui ns. punti forti.a varese a bramos stavano attaccati ai pantaloncini, su watt triplicavano e psicologicamente a daye sanno come farlo andare fuori fase.ecco io penso che in Europa tutto ciò non succeda, almeno per ora. FORZA REYER

  201. norm nixon

    Paper….come dire…che i risultati ottenuti finora in Eurocup sono frutto non tanto della forza della Reyer quanto piuttosto della scarsa qualità delle difese degli avversari. Perchè questo si legge nel tuo intervento. E quindi per sillogismo ..nel momento in cui le difese avversarie alzeranno la loro qualità…anche in Eurocup vedremo la stessa Reyer del campionato. Perchè questo si legge nel tuo intervento.

  202. bagigio

    A proposito di Goudelock. Oggi pensavo a questo: e se la Reyer avesse voluto fare un investimento, rischioso ma non impossibile, non tanto per quest’anno ma per l’anno futuro? E immaginavo il possibile colloquio avvento tra le parti: Minimamba, sei fermo per un grave infortunio, noi ti diamo la possibilità di allenarti e riprenderti al meglio, ti diamo uno stipendio mensile e in cambio ci garantiamo, nel caso tu ti riprenda, il tuo ingaggio anche per l’anno prossimo. E se già per quest’anno guarisci da poter giocare meglio ancora. Alla fine Goudelock è comunque un ottimo giocatore, è seguito da uno staff medico, può guarire meglio ed entrambe le parti ne avrebbero un guadagno. Fantastico io? Mal che vada a fine anno ci si saluta e comunque lui non ha perso nulla e la Reyer ci ha rimesso dei soldi ma ne valeva la pena. Per quanto riguarda Haynes, boh, non riesco ad immaginarmi un suo ritorno. Certo è che di Quez , piacere o non piacere, si è vista la mancanza. O di uno come lui, come già avete scritto più volte. Solo che a differenza di un altro, lui già conosce la squadra e l’allenatore e viceversa. L’unico dubbio che ho è sulle motivazioni del giocatore. Mi direte che è un professionista, è vero, ma non uno che ha un futuro davanti da dire faccio bene questa stagione così l’anno prossimo trovo facilmente una squadra. Non lo so, vedremo. Fiducia nella società, che fino ad adesso ha sempre fatto bene. Un ultima cosa su Lorenzo Brown. Se non ricordo male non aveva passato le visite mediche e per questo la società non lo aveva preso. In compenso è arrivato il Pietra.

  203. bagigio

    E un altra cosa importante: ma l’amico Paolo Miro non si è più fatto vivo?

  204. Dado

    Bagigio… rilancio… Paolo dove sei??

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  • Reyer Store >