Passalacqua Basket Ragusa – Umana Reyer Venezia 83 – 60

09 Novembre 2019

Parziali: 17-16; 37-32; 63-47

Passalacqua Basket Ragusa: Romeo 3, Consolini 7, Kacerik 5, Gatti L. n.e., Stroscio n.e., Soli 5, Nicolodi, Walker 24, Hamby 34, Gatti V., Ibekwe 5 (All. Giovanni Recupido)

Umana Reyer: Anderson 8, Bestagno 4, Carangelo 9, Gorini 4, De Pretto 10, Steinberga 11, Petronyte 10, Pastore, Meldere n.e., Penna 4, Macchi (all. Giampiero Ticchi)

Totali di squadra:
Passalacqua Basket Ragusa: tiri da 28/43, tiri da 3 5/21, t.l. 12/19, rimb. dif. 28, rimb. off. 6, p.p. 9 , p.r. 11, assist 18
Umana Reyer Venezia: tiri da 2 14/34, tiri da 3 8/22, t.l. 8/12, rimb. dif. 28, rimb. off. 8, p.p. 21, p.r. 2, assist 14

L’Umana Reyer cade sotto i colpi poderosi della coppia Hamby/Walker e lascia il primato in solitaria alla Passalacqua Ragusa al termine di un confronto equilibrato per oltre 20 minuti in cui ha avuto indubbiamente peso la maggior freschezza atletica delle padrone di casa.
A Romeo, Kacerik, Walker, Hamby e Ibekwe, il tecnico orogranata risponde con Anderson, Bestagno, De Pretto, Gorini e Steinberga.
Primi tentativi a vuoto per entrambe le formazioni e tabellone sbloccato da Hamby che subito dopo infila anche un 1/2 dalla lunetta. Il 5 a 0 porta la firma di Walker. Dopo 2 minuti e mezzo, arriva il primo punto ad opera di De Pretto, efficace al 50% dalla lunetta. L’Umana stenta in fase offensiva e trova a metà quarto il primo canestro su azione con Gorini. Le orogranata sembrano rinfrancate e acciuffano la parità grazie a Steinberga (5-5 a -5,21). Carangelo subentra a Gorini, gravata da tre falli e Anderson dalla lunga si prende il primo vantaggio. Hamby per l’8 a 8 mentre entrano sul parquet Petronyte e Penna. L’ex Kacerik ha buona mira a cronometro fermo, poi Walker sigla il +4 dal vertice del pitturato. Petronyte mantiene in partita i propri colori ma sul fronte ibleo è sempre Hamby a mettere in difficoltà gli schemi difensivi veneziani. L’Umana non molla e, prima con Petronyte, poi con De Pretto, trova la forza per sorpassare nuovamente le avversarie riportandosi sul 14 a 16 a una manciata di secondi dal buzzer parziale. Immediata la risposta di Walker dai 6,75 e prima frazione che si chiude sul 17 a 16.
Il secondo periodo inizia con il testa a testa tra Walker e Petronyte e, a seguire, arriva il canestro di Consolini. Steinberga ha mano “torrida” da oltre l’arco e, ancora una volta, è Consolini a riportare avanti le compagne. Debora Carangelo risponde con la più tipica delle sue “bombe” ed è 23 a 24 dopo tre minuti. Altalena nel punteggio grazie a Soli, Petronyte e ancora Soli. Elisa Penna si esibisce in un elegante arresto e tiro ma altrettanto efficace è Consolini (30-28 a -4,17). La terna arbitrale punisce con un tecnico Giampiero Ticchi e la sanzione porta ad un nuovo strappo di Ragusa firmato da Romeo e Hamby (35-28 a -2,07). Per Penna solo retina e Macchi fa valere la propria esperienza impedendo prima a Nicolodi di depositare a canestro poi, nel prosieguo dell’azione, “smazzando” un assist d’oro a Bestagno. E’ comunque Hamby ad accompagnare le squadre all’intervallo lungo sul punteggio di 37 a 32.
Riapre le danze De Pretto con cinque punti in rapida successione, quindi spetta a Gorini attivare la freccia del nuovo sorpasso (37-39 a -7,37). Il time out richiesto da Gianni Recupido sortisce l’effetto desiderato e la reazione della sua squadra è a dir poco rabbiosa. Walker viene “ricambiata” da Bestagno ma Hamby, con tre canestri consecutivi, trascina Ragusa sul 45 a 41 di metà periodo. Dearica Hamby prosegue il suo show personale incrementando un divario che inizia a farsi pesante. Kacerik piazza una tripla e si infortuna ricadendo sul piede di Bestagno. Walker segna dalla stessa posizione portando il vantaggio per la prima volta in doppia cifra (53-41 a -3,15). Il centro USA di sponda siciliana non conosce pause e Walker conferma il suo “smalto” da oltre l’arco vanificando gli sforzi di Steinberga. Romeo fa alzare la propria panchina mentre la “preghiera” di Jolene Anderson chiude il terzo quarto sul 63 a 47.
Petronyte da sotto e Carangelo dai 6,75 ridanno fiducia alle compagne ma interviene la “solita” Hamby interrompendo la “striscia” lagunare. Il centro siciliano sembra immarcabile e impone la sua atleticità sotto i cristalli vanificando il tentativo di recupero lagunare. Anche Ibekwe, questa sera leggermente sottotono, si iscrive a referto per il 70 a 55. L’Umana Reyer accusa il colpo e non possiede l’energia per invertire l’inerzia del match consentendo alla Passalacqua di controllare agevolmente gli ultimi scampoli del confronto e di chiudere in bellezza tra l’entusiasmo dei propri sostenitori.
La “palla” passa ora alla Nazionale con ben cinque atlete reyerine convocate da coach Andrea Capobianco e una lunga sosta per le rimanenti orogranata.
(s.v.)

10 Commenti in questo articolo

  1. Dado

    Pessima partita sotto ogni profilo. A prescindere che qualcuno che gioca nel pitturato come Hamby non ce l’abbiamo, e tralasciando la serata stallare di Hamby e Walker, non abbiamo concluso davvero nulla. Di 3 Centri che abbiamo non riusciamo a farne 1. Petronite che quando entra sembra appena sbrinata dal freezer, Bestagno che gioca energeticamente ma conclude poco, Meldere che non entra neanche. Voragini defensive anche nei giochi più semplici di Ragusa, scarsa circolazione di palla, pochezza di gioco, assenza di lotta nel pitturato, 21 palle perse contro le 9 di Ragusa! Zero in TUTTO. Squadra stanca e svuotata.

    Ragusa ha avuto 2 protagoniste che ha cavalcato per tutta la partita, Hamby e Walker, e noi con tutto che di lunghe non manchiamo non siamo riusciti a contrastarle in alcun modo (Ticchi please facciamo qualcosa..). In Eurolega ci sono squadre che di giocatrici che giocano come Hamby ne hanno 2 o 3.. e meno male che Ibekwe non si è messa a segnare anche lei. Walker che sembrava Charles Barkley.. 24 punti, 10 rim, 4 ass, 3 p rec, 3 falli subiti.. che quando era da noi era una pippa. Vabbè mi fermo qui..

    La cosa che mi è dispiaciuta è l’infortunio di Kacerik.. le uniche cose piaciute invece la combattività di De Pretto e I palleggi arresto e tiro di Penna che li rivedrei in loop. Per il resto cestino tutto, ovviamente con affetto..

    FORZA FIE!!!!

  2. ve66art

    Sempre a stessa storia! Pasiensa

  3. norm nixon

    Ve66art…ma non è detto dai. Magari quest’anno finisce diversamente. Certo che questa è una brutta botta.

  4. ve66art

    Si. Finisce prima!

  5. norm nixon

    Ve66art….addirittura? Mi sembra che finora l’umana si fosse comportata egregiamente o mi sfugge qualcosa? Può essere eh.

  6. norm nixon

    Ve66art…sei tanto negativo quest’anno. O sbaglio? Anche con la squadra maschile ti ho visto poco possibilista. Mi fa specie. Non sono abituato a questo Ve66art.

  7. fabrizio

    Beh, Norm allora invece in Fabrizio, a differenza di ve66art, trovi la conferma, ovvero quindi dico alle ragazze semplicemente una cosa dopo le ultime due scoppole subite: VERGOGNATEVI!

  8. Elio Dei Rossi

    Penso che non si ha la forza di fare contemporaneamente due campionati. Poi una domanda….datosi la mia poco conoscenza….perché quando giocavano per noi certe straniere erano delle pipe e quando cambiano squadra si trasformano in mostri….

  9. Dado

    Bel punto Elio.. e non e’ solo questione della ‘rivincita della ex’.. vedi Cyesha Goree..tenuta per pochissimo ma che un mese fa, a momenti da sola, ci butta fuori dalle qualificazioni Eurolega..

  10. Speravo che con il cambio di allenatore le cose cambiassero invece siamo alle solite quando si alza l’asticella e le partite contano la squadra femminile scompare.A mio avviso è evidente che nel basket femminile gli equilibri vengono spostati dalle giocatrici straniere e le americane hanno una marcia in più sopratutto sotto canestro, la Reyer ha deciso di prendere altri tipi di giocatrici e queste sono le conseguenze. Spero di sbagliarmi ma senza correttivi anche quest’anno faremo un campionato discreto senza vincere nulla quindi un altro anno perso.

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •