Supercoppa Eurosport: Umana Reyer Venezia – Dolomiti Energia Trentino 78-75

14 Settembre 2020

Parziali: 21-15; 45-31; 57-51

Umana Reyer: Casarin 5, Stone 2, Bramos 10, Tonut 13, Daye 2, De Nicolao 13, Vidmar 2, Chappell 4. Mazzola 8, D’Ercole ne, Cerella, Watt 19. All. De Raffaele.

Dolomiti: Martin 2, Jovanovic ne, Pascolo 6, Conti ne, Browne 17, Forray 10, Sanders 11, Mezzanotte 2, Morgan 3, Williams 22, Ladurner 2. All. Brienza.

Battendo la Dolomiti Energia Trentino 78-75, l’Umana Reyer chiude il gruppo C della fase preliminare di Supercoppa 2020 al primo posto solitario e conquista così la qualificazione alle Final Four di venerdì e domenica a Bologna.
Vidmar torna a referto, preferito a Fotu nelle rotazioni degli stranieri, con De Nicolao, Tonut, Bramos, Mazzola e Watt in quintetto. L’approccio degli orogranata è di gran concentrazione e vale l’8-0 all’1’30” con le triple di De Nicolao e Bramos intervallate dal canestro di Tonut. Williams sblocca Trento con un gioco da tre punti ed è inizialmente l’unico degli ospiti a riuscire a far breccia nell’attenta difesa dell’Umana Reyer. La schiacciata di Watt, dopo un canestro di Bramos e un’altra tripla di De Nicolao, vale così il +10 (15-5) al 4’30”. Dal 17-7, sempre di Watt, Trento infila un minibreak di 0-6, rientrando sul 17-13 all’8’30”. Dopo 4’ senza canestri, gli orogranata tornano a sbloccarsi con Casarin, poi, nell’ultimo possesso, Stone mette i liberi del 21-15.

Casarin è protagonista nel nuovo +9 veneziano (24-15 al 12’), con la sfida che si alza di livello. Watt segna sia da 2 che da 3 (29-20 al 13’) e successivamente, dopo una tripla di Bramos, firma il nuovo massimo margine orogranata: 34-23 al 14’30”, sul quale la panchina trentina è costretta al nuovo time out, che però non interrompe l’inerzia. E’ Tonut ad aggiornare due volte il massimo divario, con la tripla del 37-23 al 16’30” e poi con i liberi del 39-23 al 17’. L’Umana Reyer tocca anche il +17 (45-28) al 18’30” grazie alle due triple di Mazzola, con Williams che lima solo parzialmente il ritardo trentino, attestato sul 45-31 all’intervallo lungo.

L’Umana Reyer non si ripresenta in campo con la stessa intensità del primo tempo, così coach De Raffaele chiama subito time out, dopo nemmeno 2’, sul 45-35. La scossa c’è: Mazzola sblocca con un tap-in, poi è Trento a dover chiamare time out al 23’ dopo i contropiede di Tonut e De Nicolao. Ancora Tonut e De Nicolao combinano alla perfezione, con il nuovo massimo margine: 53-35 al 23’30”. Il +18 arriva, sempre per mano di Tonut, anche al 24’30” (55-37), anche se la scelta di giocare senza centro di ruolo non paga, così Trento infila un parziale di 0-10 che riapre il match sul 55-47 al 27’. Il canestro di Chappell su assist di Vidmar per il 57-47 al 27’30” sarà l’unico orogranata nella seconda metà del periodo, con la Dolomiti a ridosso (57-51) all’ultimo intervallo.

L’approccio è decisamente migliore agli ultimi 10’: due liberi di Watt e un bel tap-in di Bramos fanno 61-51 al 31’30”; Chappell firma il 63-54 al 32’30”. Ma Trento non molla: al 33’30” è addirittura 63-59 in un match dall’intensità pazzesca. Un nuovo esperimento di coach De Raffaele (Vidmar e Watt insieme in campo) stavolta dà ottimi frutti: schiaccia Watt, De Nicolao segna in contropiede e ancora Watt, a metà quarto, ritrova la doppia cifra di vantaggio: 69-59. Nonostante qualche errore di troppo dalla lunetta, un Browne ispirato e una difesa spesso oltre i limiti degli ospiti, l’Umana Reyer riesce a tenere a distanza gli avversari. Il canestro di Daye (il primo della sua partita!) a -55” suona come quello della vittoria sul 75-68. Solo a fil di sirena, infatti, con la tripla di Sanders Trento riuscirà ad avvicinarsi a un solo possesso, chiudendo il match sul 78-75.

Umana SpaErreàSetten GenesioMaserIl GazzettinoAlleghe sul lagoOrler TvCucina NostranaACTVAntolini Motorsjesolo.itDesparMSCQuid Hotel Venice AirportSixtus ItaliaVilla CondlumerPM-InternationalJVF Jewel Virtual FairPalakissIMPRESA PASQUAL ZEMIROEuroLeague TVIntesa San Paolo Rbm Salute

89 Commenti in questo articolo

  1. Regolati i Trentini, mai domi fino alla fine, i nostri Eroi sempre avanti dall’inizio alla fine con alterne fiammate, grazie ad un Tonut strepitoso
    e ad un sontuoso(ciao Dali) Watt, bene Mazzola e Gasparone sempre utile in
    fase difensiva, non in grandissima serata Daye ma avrà voglia certamente di
    rifarsi, bene anche Ercole(ciao Nitran)a no, no gà sogà, un assist di Tonut
    insieme al paradenti di Daye che sfiora delicatamente la spalla di un suo
    compagno valgono il prezzo del biglietto, notte a tutti e forza Reyer.

  2. Ostregafioi

    Si sono viste cose belle che erano bellissime. Da imparare ancora a mantenere vigile l’attenzione per tutti i 40 minuti. Vedo Milano favorita purtroppo.

  3. Paolo Miro

    Fioi che suada! Ho calcolato che passavamo lo stesso anche perdendo di misura, ma le mie coronarie non son state contente. E domani vediamo…

  4. reyerinoabologna

    Dai, si è rivisto un Bramos degno.
    Tiri liberi da piangere…

  5. Si, maledetti tiri liberi si, il Capitano sta lentamente crescendo, termino con un buon Denik stasera.

  6. fabrizio

    Brutta Reyer ancora ma vincente a fatica ed era l’unica cosa che contava: ora, tenendo conto il fattore C di Wdr, avrei molto timore fossi in Milano e Bologna perche’ saremo comunque la mina vagante!
    Ma dovremo almeno tirare percentuali decorose ai liberi dove continuamo a far ridere ed essere più continui e meno approssimativi in molte fasi del gioco.
    Osceno oggi Austin Daye ma si rifara’ da venerdi’, dove, a pelle, troveremo Milano.

  7. Nitran-go

    Scommetto birra (Fabrizio e Paolo Miro) che non troveremo Milano. E scommetto anche che vedremo una Reyer diversa. D’Ercole (ciao Alex) mvp.

  8. Rab.

    Vinta da Tonut e Vidmar, con l’aiuto dei punti di Watt. Quindi prevalere in 2 contro 5 va anche bene, considerato che tutte le squadre giocano contro di noi a chiappe strette. Come succede sempre contro le grandi squadre.
    Io vorrei trovare Bologna. Occhio che partite secche in questo momento della stagione possono portare a grosse sorprese.

  9. Bill

    Ennesima riprova,se ce ne fosse ancora bisogno,di come Vidmar sia indispensabile a questa squadra,la mia impressione comunque è che giochino,inconsapevoli o meno,un “gradino” sotto a quanto al momento possono dare,venerdì la riprova….

  10. Leonesso

    Se non sbaglio Trieste ha preso 18 punti da Trento 3 giorni fa e 18 punti da Treviso stasera … e sono quelli, i triestini, che ci avevano quasi impensierito in ottica accesso alle final four. La storia insegna ancora una volta che la Reyer è la sola ed unica artefice delle proprie fortune e delle proprie sfortune.

  11. Dado

    Congratulazioni per la qualificazione alle F4! Che è quello che per ora conta.

    Riguardo la partita.. Affrontata con due spallate di grande energia date nei primi 5′ sia del primo tempo che del secondo tempo. Da quei 2 inizi ho pensato.. vuoi vedere che qui diamo il 30-40ello.. e invece poi la routine.. e pure a rischio di overtime.

    Sembriamo ancora un albero di Natale con le lucine che si accendono a fasi alterne.. Speriamo di sincronizzarci per le F4!

  12. Nanevianello

    Missione compiuta : sarà finale. Con Milano ? Non ho la sfera di cristallo di Fabrizio. Certo che al momento i Messina Boys appaiono di un altro pianeta. Comunque Reyer, più che brutta, Reyer rebus . Nel senso che ieri sembrava uno a corto di condizione, il giorno dopo quello fa pentole e coperchi e un altro che aveva brillato delude. Progressi per Casarin( bene ) , segnale di vita da Bramos. Un Daye di una serata da dimenticare. E’ vero : chi gioca con la Reyer gioca a chiappe strette. Ma la condizione della squadra non è ( e a mio parere neppure potrebbe essere ) ottimale . Vidmar ? Fondamentale. Ma non può, purtroppo, giocarle tutte .
    Vediamo cosa riserva il futuro. Affrontiamolo spensieratamente. Se sei leggero di testa, tutto riesce meglio.
    Ah : Trento mena il giusto ma gli va riconosciuto che non molla mai. Più che la solita imbarcata da 0-10 di ogni partita, quello che mi irrita è l’imprecisione ai liberi. E’ una malattia cronica.Che può essere curata. Allenamento , allenamento e ancora allenamento. Concentrati però. Allenamento con pressione. WDR li tenga lì finchè non migliorano. Ormai sono anni che ai liberi sono penosi. Ciao a tutti e buona notte .

  13. Paolo Miro

    @ Nitran: il fatto è che nemmeno io ho pronosticato Milano come avversaria bensì Bologna. Fabrizio ne è convinto. Come la mettiamo?

  14. RaffaelePisu

    Signori qua il problema può essere realmente presente. Speriamo non sia così ma i social network di daye non lasciano tranquilli.

  15. norm nixon

    Raffaele…ma quando mai daye ti far star tranquillo? E’ il suo “equilibrio” normale.

  16. claudio reggiani

    milano venezia e vi asfaltiamo con il rullo….

  17. RaffaelePisu

    Nono alt qua la cosa pare seriamente seria. Altro che le pare di Stone che fa cappelle e poi se ne pente….qua se ci sono problemi sono molto più profondi.
    Ah norm puoi togliermi una curiosità?

  18. Paolo Miro

    Poi alla fine come volevasi dimostrare Sassari ha perso contro Pesaro ed è passata per il quoziente canestri generale quando invece ci sarebbe dovuto prendere in considerazione solo la situazione tra sassari-brindisi e Pesaro

  19. Paolo Miro

    Scusate ma vi fate ancora condizionare da quanto uno scrive su un social network alla vostra età? ma per carità!

  20. RaffaelePisu

    Paolo se sei americano scrivi ciò che pensi-sent soprattutto x certi argomenti

  21. Paolo Miro

    claudio reggiani

    “Milano venezia e vi asfaltiamo con il rullo….”
    Reggiani lo sai come diceva la Titti al Conte mascetti nel film amici miei?
    ciao merdaiolo! 😀

  22. Paolo Miro

    Allora Raffaele vorrei sapere cosa avrebbe tanto da esser scontento saye

  23. Ary

    Ciao ragazzi contento per il passaggio del turno e a tratti anche di certe giocate. Vidmar fondamentale e non lo scopriamo ora, Tonut il migliore, veramente un gradino sopra tutti. Si , ora è un giocatore completo e vero. Risveglio di denik e iron Mike, buio profondo per daye.
    Leggo che ci sono dei problemi per AD9 . Chi sa può scriverlo ? Io nonostante sia un pazzo voglio bene ad Austin Daye

  24. Paolo Miro

    La situazione è dura per tutti ed è inutile che faccia tanto la vittima o che pretenda di aver sempre l’attenzione solo su di sé perché io ho col suo stipendio faccio vivere anche due generazioni future

  25. Paolo Miro

    Ste robe mi fanno girare le palle hanno anche il coraggio di lamentarsi Roba da matti

  26. RaffaelePisu

    Nono alt lui parla di depressione…

  27. Paolo Miro

    Esistono gli psicoterapeuti

  28. Paolo Miro

    e poi mi vien da ridere lo stesso lui è depresso Hahaha.

  29. RaffaelePisu

    Paolo non so se fossi tu che scrivevi messaggi preoccupanti nel blog durante il lockdown per varie tue situazioni. La realtà è che l’eventuale depressione non è uno stato o una malattia che si può avere solo a determinate condizioni economiche ma colpisce chiunque. Se poi vuoi buttarla in vacca fallo pure. Non mi pare che con te o altri si sia sminuito il problema.

  30. Paolo Miro

    Te ne do atto ma è sempre una malattia di origine psicologica è una persona che fa un lavoro che gli piace ed in più anche Ben remunerata quindi difficilmente dovrebbe avere depressioni E se poi derivano da altre problematiche l’ultima cosa che dovrebbe fare è parlarne su un social network ma farlo con i propri cari o amici

  31. Paolo Miro

    E non la sto buttando in vacca. Anzi.

  32. Rab.

    Perfettamente d’accordo con Raffaele. La depressione è una bruttissima bestia e può colpire chiunque e in qualsiasi situazione. Ed è esattamente come la descrive in poche parole Daye.
    Probabilmente un anno di m*rda come questo può anche fungere da innesco…
    Quindi sostegno incondizionato ad Austin, anche se gli servirà sicuramente un supporto, non è un qualcosa dal quale si può uscire da soli e senza una terapia.
    Duri i banchi vecio!! Un abbraccio!

  33. Paolo Miro

    Bah! Io se sono depresso non mi metto a scriverlo sui social network

  34. fabrizio

    Daye, da fuori, sembra che stia avendo le stesse problematiche psicologiche patite a un certo punto della pandemia da Ilicic, il fuoriclasse dell’Atalanta calcio che ha poi abbandonato la propria squadra a Luglio, nel bel mezzo del campionato e di una Champions League che forse con lui l’Atalanta, visto come giocava e visto che e’ andata comunque a un passo dall’eliminare il Paris Saint Germain, avrebbe addirittura potuto vincere.
    Orbene, siccome mi risulta che ancora non sia tornato, la Societa’ bergamasca lo ha capito e non gli sta facendo cause o altro aspettando che questa sua crisi psicologica gli passi e torni alla base: ora, io spero non sia la stessa cosa o lo stesso iter per Daye perche’ in quel caso io non sarei, da Titolare o Presidente di una Societa’ che fossi, cosi’ buono e rispettoso perche’ dovrei guardare, in primis, naturalmente da imprenditore, rispettoso dei contratti e dei pagamenti e che tiro fuori un sacco di soldi oltre che devo essere da esempio anche per gli altri dipendenti che comunque non se la passano serenamente o al meglio in una annata simile, agli obiettivi e agli interessi della Azienda che starei rappresentando e che un comportamento come quello di Daye potrebbe addirittura precludermeli in questa stagione!

  35. Rab.

    Fabrizio, scusa ma stai sbagliando tutto. Parli di “crisi psicologiche”, “comportamenti come quello di Daye”… stai confondendo le cose.
    La depressione è una patologia. E’ come se un dipendente ti dicesse che ha un cancro, gli fai causa o lo licenzi per quello? (ovviamente ragionando per assurdo, per fortuna non si può fare in uno stato civile).
    La depressione è una malattia, non un capriccio. Spero sia chiaro a tutti.

  36. fabrizio

    Rab, so bene che la depressione e’ una malattia e non un capriccio e ho avuto a che fare, purtroppo, con persone che conosco che sono entrate in questo vortice: massima solidarieta’ quindi ad Austin se sta attraversando un momento (spero passeggero) di questo tipo o di problematiche di altro genere, io volevo solo dire, pero’ e per ricollegarmi a quanto scritto da Paolo Miro, che non tutti gli imprenditori, per quanto umanamente se ne possono dispiacere, se ne hanno dei danni vanno oltre e possono accettare queste situazioni (che non sono come dici tu un cancro o una Sla, solo per fare due esempi diversi), potendosi permettere di aspettare il recupero e non dovendo ricorrere a certe azioni.
    Io non so come potrei reagire, ad ogni modo il primo a trovare la forza d’animo per uscire da questo momento dovra’ essere proprio il buon Daye e forse i compagni di squadra e tutto lo staff potranno aiutarlo in questo.

  37. ve66art

    Non voglio e non posso entrare nel tema, tuttavia invito tutti, ripeto tutti, ad astenersi dall’esprimere giudizi sommari su questioni che definire complesse è assai riduttivo. Lasciamo stare per cortesia e parliamo di basket.
    Qui non si parla di Covid, tema che riguarda la società tutta, ma di questioni personali.
    Rispetto!

    Ciao a tutti

  38. Ary

    Azz…. Non pensavo tale gravità. Assolutamente sono con il giocatore , l’esempio di Ilicic fatto da Fabrizio è perfetto. E mi spiace Paolo ma la depressione , come dice Rab , è una malattia e pure molto pesante. Colpisce indistintamente ricchi e poveri, belli e brutti… Solitamente non colpisce gli ottusi o i più stupidi forse perché non si fanno troppe domande. Questo è quello che ho constatato per mia esperienza personale.
    Mi spiace tantissimo , però ciò che dice Fabrizio non è del tutto sbagliato… Ossia ti aiuto, ti tengo in squadra ma ti decurto lo stipendio e devo per forza prendere un giocatore…. Difficile invece trovarne uno di pari valore ad Austin. Molto ma molto difficile

  39. Paolo Miro

    Talmente personali che le ha divulgate ai quattro venti

  40. Ary

    Spero ovviamente che non sia così e che recuperi quanto prima . Forza campione !

  41. Ary

    Hai ragione veart… Nessuno può capire cosa frulla per la testa altrui. Rispetto è dovuto

  42. Ary

    Paolo proprio perché è un professionista e non sta bene ha dovuto divulgare il suo stato .

  43. RICK DARNELL

    ragazzi la depressione è una malattia dovuta a carenza o ad alterata capacita di utilizzare un neurotrasmettitore . Non è una cosa psicologica o ambientale , è una vera e propria malattia organica quasi sempre cronica.
    La speranza è che Daye abbia usato la parola depressione per descrivere il suo stato d’animo depresso e non per dirci di avere la depressione.

  44. Nitran-go

    Mi associo all’intervento di Ve66art (che avrebbe la competenza per dire molto di più, ma giustamente non lo fa) e chiedo rispetto per le persone affette da malattie.

  45. Paolo Miro

    Ma cos’è sta storia che bisogna esser iscritti a FB per vedere il sorteggio delle Finals4?!? Vergogna!!!!

  46. Paolo Miro

    Credo e spero sia come dice Rick Darnell

  47. Paolo Miro

    Qualcuno sta vedendo il sorteggio?
    Cos’è uscito? Che nervoso!

  48. claudio reggiani

    VI ASFALTIAMO

  49. claudio reggiani

    COME BIRILLI

  50. Nitran-go

    A reggià, sei contento? Dai che finisce come a Pesaro. Bentornato anche da parte mia comunque!

  51. claudio reggiani

    ciao nitran…certo che sono contento vi aspettavo….poi tanto si perde noi..come sempre…siuro..siuro vincerete voi

  52. Paolo Miro

    Allora Reyer Milano? Ci vuole tanto a scriverlo?!?

  53. Paolo Miro

    Certo che metterla in chiaro e non solo per gli iscritti era il minimo. Fanc…

  54. claudio reggiani

    paolo sei sempre il solito brontolone….la dea bendata ci ha dato la squadra piu debole…meno male

  55. RaffaelePisu

    E fu milano

  56. fabrizio

    Avete visto che affrontiamo Milano?
    Spero sia stato un sorteggio regolare e non “pilotato” per far avere ai padroni di casa l’avversario più morbido e lasciare che si scannino i più fastidiosi…..comunque, io per questo dubbio pensavo da sempre che il sorteggio sarebbe stato questo.
    A pensar male si fa peccato ma molte volte ci si azzecca!!

  57. Nitran-go

    Ti vansi na bira Fabrissio.

  58. Paolo Miro

    Nitran ne toca pagarghe la birra a Fabrizio…

  59. Nitran-go

    No scometo più co eo. Vinse sempre.

  60. Bill

    Davvero pensavate in un esito diverso? Dai,adesso roviniamogli la festa!

  61. Nitran-go

    Certo reggià che quest’anno c’avete proprio lo squadrone. Se non vincete qualcosa quest’anno è proprio da spararsi nel culo.

  62. norm nixon

    Sorteggio ideale…cio’ che mi auguravo. Accoppiamento perfetto. Lo desideravo milto. Su Daye non mi allineo nemmeno con ve66art. In sostanza non posso dare alcun peso a parole che leggo e che potrebbero essere tutto e niente.

  63. Nanevianello

    Quindi Milano : come aveva previsto Fabrizio che essendo ” malfidente ” quasi sempre come Andreotti ci ” azzecca “. E’ chiaro che il sorteggio è stato ” acconciato” . E’ chiaro che una squadra di casa in finale doveva arrivare. E’ chiaro che fosse uscito un Milano- Bologna, la finale sarebbe stata a rischio. Per Bologna. Sono troppo vecchio per non conoscere i ” magheggi” dei Palazzi. Come nel calcio : Inter e Juve avvio da incubo. Milan in corrozza ( derby a parte alla quarta ) per otto giornate.
    In ogni caso gara da giocare senza pressioni. Milano è più forte. Della Reyer e di qualsiasi altro avversario. Questa stagione sembra , non solo sulla carta. Poi il parquet emette la sentenza. Usciremo ? Probabile. Ci asfalteranno come dichiara la l’imbucato reggianno ? Spero di no. Perdere con dignità a volte fortifica più che vincere di chiappa .
    Daye è depresso ? Andrei cauto con i giudizi. La depressione è una brutta bestia. Difficile da curare. Spero si tratti solo di un momento. E non solo perchè Daye è fondamentale per la Reyer. Lo spero per l’uomo. In bocca al lupo ad Austin.

  64. Paolo Miro

    Io contavo sul remake della Coppa Italia 🙁

  65. Paolo Miro

    Infatti Norm Nixon: io ho avuto mia mamma che ha iniziato con uno stato depressivo che poi si è tramutato in esaurimento nervoso e alla fine ne è morta e ti assicuro che quando si è in quello stato si ha voglia di tutto il contrario che parlarne con gli altri. Ci si chiude in sè stessi e si rifiutano contatti ed aiuti.

  66. Paolo Miro

    Quanto alla.Coppa….come.dicevo gioeni fa a Fabrizio esiste la regola che invertendo i fattori il prodotto non cambia 😉

  67. RaffaelePisu

    @Norm puoi rispondere a questo mio tarlo…quando daye era vicino al taglio, nell’anno dello scudetto, tu hai parlato di treno in partenza per fare riferimento a un nuovo 4/5 che sarebbe dovuto arrivare. Ora che sono passati 18 mesi puoi scrivere il nome. Credimi che non ci ho dormito….

  68. Paolo Miro

    Eh no! Norm ha una regola del silenzio di durata 24 mesi. 😀

  69. norm nixon

    Raffaele….lo sai meglio di me chi doveva arrivare. Poi quell’infortunio in corsa ha scombinato i piani e la societa’ ha virato su un esterno. E’ un giocatore che wdr appeezzava molto

  70. ve66art

    Norm, ovvio, neppure io ho letto ciò che ha scritto Daye, e francamente non me ne importa più di tanto, ma tant’è, parlare (o straparlare) di “faccende” personali in un blog sportivo, ritengo sia stupido, fuori luogo, insensato e pure scorretto. Quindi, seguiamo il consiglio del buon Husserl, che mona non era, e asteniamoci dal giudizio.

  71. norm nixon

    Ve66art…personali non direi visto che le ha postate pubblicamente. Ma detto questo…per me rimangono solo parole.

  72. Paolo Miro

    Appunto

  73. norm nixon

    E qui sono d’accordo con paolo. Se sono realmente cose delicate e personali…te le tieni per te. Cosi’ funziona a casa mia.

  74. ve66art

    Norm, ti pensavo più acuto!
    Casa tua non è uguale alla mia…o mi sbaglio?

  75. norm nixon

    Ve66art…per cortesia…non mistificare il concetto. Se una cosa come dite voi e’ personale…io non la posto. Quindi se l’ha fatto…non e’ personale. E questo a casa mia come a casa di tutti. E fino a prova contraria restano parole dal peso piu’ che sospetto…nel senso che dicono tutto e niente.

  76. Rab.

    Spiacente, ma sbagliate. Sbagli tu Ve66art a dire che è una cosa personale senza aver letto cosa ha scritto. L’ha reso pubblico, quindi non è più una cosa personale (come può essere un lutto o qualsiasi altra forma di dolore), ma un grido d’aiuto.
    Io come tifoso posso solo rendere a mia volta pubblico tramite questo mezzo il mio sostegno, se lo incontro lo abbraccio pure (covid permettendo). E sicuramente la società Reyer avrà raccolto la sua richiesta di aiuto e saprà cosa fare.
    Sbaglia pure norm, quelle parole dicono tutto, per chi ha avuto modo di conoscere questa problematica da vicino.
    Detto questo, sul tema ho finito di dire la mia. Forza Austin! Forza!

  77. Dado

    Sorteggio avvenuto.. è chiaro che da la possibilità di vedere in una presunta finale le due potenze multimilionarie del campionato a confronto. Tutto il resto è fuliggine.
    Si vogliono far uscire le due protagoniste delle ultime Finali scudetto (hanno già dato.. ma soprattutto cenerentole di questo quartetto).. e spalancare le porte ai due club più blasonati con nostalgico ardore. Vedremo come finirà.

    Su Milano.. avrei sperato che perdesse a Kaunas per almeno scalfire quella sensazione di onnipotenza.. al tempo stesso l’avere sempre vinto può dare sensazioni di sazietà.. mah..

    Certamente dai nostri sono necessari almeno 35 minuti sul pezzo..triple almeno al 35% e liberi almeno al 70%.. Sotto questi numeri, per bene che potremmo difendere sarebbe dura svangarla, anche perché difenderanno bene anche loro.

    E’ qui che Vidmar dovrà farsi sentire bene. Necessario il quintetto con Watt-Vidmar per una discreta parte della gara.. (e magari DeNic-Tonut-Stone/Bramos come esterni).

  78. RaffaelePisu

    Nono norm non so chi sarebbe dovuto arrivare….chiedo perché non so….

  79. Leonesso

    Per come interpreto io il tweet di Daye, potrebbe riferirsi a chiunque. Perfino a Bramos, tanto per parlare di uno che pare a tutti noi – almeno in campo – l’ombra di se stesso.

  80. Nanevianello

    Di qualsiasi cosa si tratti e di ” chiunque ” si tratti vi inviterei ad essere prudenti. La depressione è una cosa grave . Difficile da risolvere. Può durare mesi, anche anni. Nei casi più acuti può essere non risolvibile. Chi ha avuto a che fare, anche marginalmente, con questo tipo di situazione sa che non esagero.

  81. norm nixon

    Esattamente….potrebbe aver espresso un pensiero che con se stesso non ha nulla a che vedere. Anzi…trovo molto improbabile che una persona sbandieri un problema cosi’ intimo postandolo sui social. Senza contare che milioni di persone dicono “so depresso”…senza conoscere il reale significato della parola. Ripeto le variabili in quella twittata sono talmente tante che personalmente non mi procura particolari riflessioni.

  82. Ary

    Sono riuscito a trovare e leggere il tweet di Austin. Darei ragione a Rab , ma effettivamente non dice a chi è rivolto e successivamente scrive che tutti i soldi del mondo non fanno la felicità ! Spero anche io che sia inteso come dice norm ma sembrerebbe rivolto a se stesso e se così fosse sarebbe un grido di aiuto …. In ogni caso forza Austin la Reyer e tutti noi abbiamo bisogno della tua stella !!!!

  83. Nitran-go

    Non posso certo impedirvi di continuare con questo discorso, ma nemmeno voi a me di dirvi che avete proprio rotto. Prima il Covid, adesso questo. Ma parlare di basket è diventato obsoleto?

  84. norm nixon

    Nitran…eccoti servito. Come avevo tranquillizzato tutti sulla vittoria contro trieste..e come non mi ero invece pronunciato prima del match con treviso (e non a caso…a buon intenditor poche parole)..ora pronostico un lungo intervento di fabrizio dopo il match con milano. Matematico.

  85. Nitran-go

    Ma quello me lo prendo anche. Mi prendo tutte le chiacchiere, comprese le mie, di basket da bar sport. Ma non di altri argomenti.

  86. norm nixon

    Nitran…peccato…volevo parlarti dell’attivita’ delle formiche jack jumper australiane. Interessantissimo.

  87. Ary

    Nitran tu pensi che la reyer possa fare a meno di Austin Daye? Io ti dico che senza di lui arriverebbe con fatica a fare 70 punti…..

  88. Nitran-go

    Ary, questo è un altro discorso. Da quando è tornata in A1 la Reyer ha fatto delle scelte di mercato a volte buone, altre buonissime e altre non buone. Nel complesso ciò ha portato a conquistare inaspettati trofei, a prescindere dalla presenza o meno di un singolo giocatore senza il quale, ricordo, abbiamo vinto lo scudo, con il quale abbiamo vinto ma anche perso.

  89. Paolo Miro

    Però dai Nitran è un vero peccato.
    Avevo delle chicche sulla vita sessuale dei koala nella Cina meridionale che valevano la pena….

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •