L’Umana Reyer vince la Coppa Italiana Under 20 Femminile!

19 Maggio 2019

La “Coppa Italiana Under 20 Femminile – Trofeo Givova” è dell’Umana Reyer Venezia che, in un Palasport Zauli gremito, si impone sulla O.ME.P.S. Givova Battipaglia con il punteggio di 48-72.

La società si congratula con atlete, staff e dirigenti per il prestigioso trofeo, a coronamento di un lavoro svolto durante tutto l’arco della stagione. Complimenti anche a Battipaglia e alla Lega Basket femminile per l’organizzazione della manifestazione.
Le orogranata Sara Madera e Francesca Leonardi sono state inserite nel quintetto ideale mentre Andrea Da Preda è stato premiato come miglior coach.

Fonte Ufficio Stampa PB63

Finalissima Givova Battipaglia – Umana Reyer

Troppa la differenza tra le due compagini in un match che, di fatto, non dura che pochi minuti … quelli iniziali, gli unici in cui Battipaglia riesce a viaggiare allo stesso ritmo di una Reyer che, a partire dalla seconda metà del primo periodo, accelera in maniera vorticosa, scappa via e diventa rapidamente imprendibile. Venezia, al 10’, ha già messo una prima significativa ipoteca sulla vittoria finale (+12, 8-20) … ipoteca che diventa enorme all’intervallo lungo che vede le lagunari sul +25 (21-46) e, praticamente, già con le mani sul trofeo. Questo perché Venezia è solida in difesa e brillante in attacco … a differenza di una Battipaglia che, contratta, è molto imprecisa in fase offensiva e poco attenta in difesa. La musica non cambia di molto nel terzo quarto perché, se è vero che la O.ME.P.S. Givova fa leggermente meglio rispetto alle due frazioni precedenti, dall’altro lato c’è una Reyer molto concentrata e decisa a non concedere opportunità di riavvicinamento alle padrone di casa. Tutto ciò produce un periodo in cui le orogranata incrementano in proprio vantaggio di altre 4 lunghezze. Al 30’, Venezia è avanti di 29 (33-62). A match ampiamente deciso, l’ultimo quarto, come prevedibile, ha ben poco da dire … e serve, più che altro, per ritoccare le statistiche individuali, scivolando via senza particolari emozioni. Il trofeo va con pieno merito ad una Reyer che ha disputate tre partite eccellenti. Per Battipaglia, la conclusione amara di un torneo che, per la PB63, resta comunque positivo per l’ampia partecipazione popolare rispetto alla quale esprimiamo profonda riconoscenza nei confronti di chiunque, in questi giorni, ha scelto di vivere accanto a noi questa splendida manifestazione. Il finale, allo Zauli, è di 48-72.

O.ME.P.S. GIVOVA BATTIPAGLIA – UMANA REYER VENEZIA 48-72

O.ME.P.S. GIVOVA BATTIPAGLIA

Cremona, Scarpato 11, Opacic 4, Mattera 8, Del Pero8, Rossini 4, Sasso 3, Montiani, Panniello 2, Chicchisiola 8, De Rosa, Patanè. Coach: Ielasi.

UMANA REYER VENEZIA
Recanati 4, Leonardi 15, Gregori 9, Stangherlin, Madera 10, Cerchier, Marchi, Coffau 16, Grattini 2, Camporeale 4, Meldere 12, D’Este. Coach: Da Preda.

Semifinale

L’Umana Venezia è la prima finalista della “Coppa Italiana Under 20 Femminile – Trofeo Givova”.
In una semifinale bellissima, le lagunari si sono imposte sulla Libertas Basket School Udine raggiungendo l’atto finale della competizione in programma domenica sera a partire dalle ore 20:30 – diretta streaming su LBF TV
.
Primo quarto stellare tra due splendide squadre che, nei primi 10 minuti, segnano 50 punti complessivi regalando alla platea giocate di altissimo livello. Sono Ianezic e Madera (10 ed 11 punti rispettivamente nella prima frazione) ad azionare gli effetti speciali illuminando le rispettive squadre, la prima con soluzioni ad alto contenuto spettacolare (specie dalla distanza), la seconda con i suoi potenti e prepotenti mezzi fisici e tecnici. Al 10’, la Reyer è avanti di 4 (23-27). L’equilibrio che ha contraddistinto il primo periodo si interrompe bruscamente nel secondo parziale nel quale Venezia fa la voce grossa provocando il primo strappo nel match: oltre alla solita Madera, è Gregori ad essere determinante con i suoi tanti canestri. Dall’altra parte, Udine si disunisce perdendo brillantezza, specie in fase offensiva. All’intervallo lungo, le orogranata conducono con 13 lunghezze di vantaggio (38-51). Nel terzo quarto Udine ci prova a rientrare in partita, ma Venezia è solida e concentrata e non solo rintuzza prontamente ogni tentativo di rimonta operato dalla compagine friulana, ma riesce anche ad allungare ulteriormente. Al 30’, la Reyer è sul +14 (54-68). Udine ha cuore e orgoglio enormi e ci prova anche nell’ultimo quarto a ritornare in scia alle avversarie … ma Venezia e Madera (incontenibile) viaggiano ad una velocità insostenibile e volano, con pieno merito, in finale dove, domani, sfideranno la vincente del match tra la O.ME.P.S. Givova Battipaglia e il SANGA Milano. Il finale, allo Zauli, è 68-91. La migliore, del match e di Venezia, è la già citata Madera (29 punti e 14 rimbalzi). Per Udine, uscita dal campo a testa alta, ottima la prova di Ianezic, che chiude con 20 punti all’attivo.

LIBERTAS BASKET SCHOOL UDINE – UMANA REYER VENEZIA 68-91.

LIBERTAS BASKET SCHOOL UDINE
Ianezic 20, Ivas 5, Bric, Thiam 14, Vella 13, Seye 4, Lizzi 4, Condolo, Pezzella 2, Buttazzoni 4, Zanelli 2.Coach: Tomat.

UMANA REYER VENEZIA
Recanati, Leonardi 17, Gregori 18, Stangherlin 4, Madera 29, Cerchier, Marchi, Coffau 8, Grattini 3, Camporeale 4, Meldere 6, D’Este 2. Coach: Da Preda.

Quarti di finale

Nel primo quarto di finale della “Coppa Italiana Under 20 Femminile – Trofeo Givova”, in corso a Battipaglia, impressionante prova di forza offerta dall’Umana Reyer Venezia che si impone largamente sul San Raffaele Basket Roma qualificandosi per la semifinale (nella quale affronterà, domani pomeriggio alle ore 18, la vincente della sfida tra PMS Basketball e Libertas Basket School).

Il primo quarto racconta bene tutte le qualità fisiche e tecniche delle ragazze di coach Da Preda che, grazie a percentuali clamorose nel tiro da tre ed alla dominante fisicità di Madera, mette insieme 10 minuti di qualità eccelsa che permette loro di segnare ben 41 punti (a fronte dei soli 14 subìti). L’ampio margine messo da parte nella prima frazione permette a Venezia di effettuare un secondo quarto di gestione. All’intervallo lungo, la Reyer è avanti di 31 (29-60). Nel terzo e nel quarto periodo, però, Venezia torna a spingere forte facendo crescere esponenzialmente il proprio vantaggio. Al 30’, le oro-granata sono sul +37 (43-81). Al termine della contesa, i punti di margine saranno cresciuti ulteriormente (48) con Venezia che si toglie anche la soddisfazione di raggiungere e superare quota 100. Per le lagunari, espressesi tutte ad altissimi livelli, eccellenti le prestazioni di Leonardi (20 punti e 10 rimbalzi) e Madera (19 punti e 19 rimbalzi). Per San Raffaele, però, nonostante la sconfitta, la soddisfazione della brillante affermazione ottenuta ieri su Salerno: tra le romane, oggi, le migliori sono state Centomini e Garau con 10 punti ciascuna.

SAN RAFFAELE BASKET ROMA – UMANA REYER VENEZIA 53-101.

SAN RAFFAELE BASKET ROMA
Ciaccioni 9, Centomini 10, Bovenzi 5, De Santis 2, Borghi 2, Rama, De Angelis 2, Garau 10, De Marchi 7, De Pirro, Traversa 3, Belisario 3. Coach: Russo.

UMANA REYER VENEZIA
Recanati 2, Leonardi 20, Gregori 17, Stangherlin 4, Madera 19, Cerchier 8, Marchi 2, Coffau 10, D’Este 10, Grattini 6, Camporeale 3, Meldere N.E. Coach: Da Preda.

3 Commenti in questo articolo

  1. Paolo Miro

    Btaviddime! I miei complimenti. Viste più volte quest’anno. Se si mettono a far sul serio non ce n’è per nessuno.
    In bocca al lupo!

  2. Nitran-go

    Btaviddime!

  3. Nitran se in Napoetan.

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •