Umana Reyer U16 seconda al prestigioso “Trofeo Bruna Malaguti”

07 Gennaio 2019

L’Umana Reyer Venezia Under 16 si classifica al secondo posto all’ambito Trofeo Bruna Malaguti (2-6 gennaio) organizzato dalla società BSL San Lazzaro e che ha visto sfidarsi i migliori giovani italiani categoria Under 16. Di seguito il percorso degli orogranata che hanno ceduto in finale all’A|X Milano, un’esperienza che sarà utile per la seconda parte di stagione.

Fonte Area Comunicazione BSL – Matteo Airoldi

Girone di qualificazione

Umana Reyer Venezia – Victoria Libertas Pesaro 81-54

Umana Reyer Venezia: Bolpin 12, Casarin 22, Mafolino, Berdini 11, Cappellotto 5, Chapelli 4, Kovacs 11, Boglione 4, Cravero 7, Valentini 5, Grani 2. All.re Turchetto

Libertas Pesaro: Selvatici, Ferri 10, Donati, Rossi G. 4, Campagnoli 8, Mariotti 6, Pagnini 2, Sablich 14, Brocchi 2, Corbin 1, Formisano 2, Rossi M. 5. All.re Pentucci

Parziali: 17-11; 23-20; 17-12; 24-11

ABA Legnano – Umana Reyer Venezia 42-54

ABA Legnano: Darù, Fragonara 10, Genovese 3, Cassinerio 3, Gasparini, Luoni 2, Baggi, Bassani 10, Ferrario 7, Pisoni 7, Tornatore, Zuccoli. All.re Rocco, ass.te Agostinelli.

Reyer Venezia: Bolpin ne, Casarin 15, Mafolino, Berdini 27, Cappellotto, Chapelli, Kovacs 3, Boglione 2, Cravero 4, Valentini, Grani 2. All.re Buffo, ass.te Pravato.

Quarti di finale: Umana Reyer Venezia – Novipiù Campus Project 86-35

Umana Reyer: Bolpin 8, Casarin 15, Mafolino 6, Berdini 12, Cappellotto 6, Chappelli 5, Kovacs 15, Boglione 2, Cravera 8, Valentini 6, Grani 3. All.re Buffo, ass.te Pravato.

Novipiù Campus Project: Tinivella 2, Giovara 7, Bontempi 6, Scappini, Mauri 3, Sirchia, Ferrari A. 2, Ferrari F. 4, Okeke, Ghigo 3, Galli 4, Marchetti 4. All.re Fabrizi, ass.te Villa.

Semifinale: 86-67 Umana Reyer – ABA Legnano

La Reyer Venezia raggiunge l’Armani AX Milano nella finale del trentesimo “Trofeo Bruna Malaguti”. La formazione lagunare ha infatti battuto in semifinale l’ABA Legnano con un netto 86-67 e domani pomeriggio, alle 18.30, contenderà al PalaYuri il trofeo ai meneghini. A trascinare al successo gli orogranata sono state le prestazioni superlative di Casarin e Berdini che sono stati una vera e propria spina nel fianco della difesa di Legnano a cui non sono bastate le stilettate di Zuccoli, Genovese e Cassinerio. Sorretta dai punti di Cravero, la Reyer ha cercato l’allungo a cavallo tra primo e secondo quarto spingendosi a +7 (25-18), ma l’ABA è riuscita con prontezza a trovare le forze per rispondere e portarsi addirittura avanti grazie a Bassani e Zuccoli (31-27). Il vantaggio lombardo è però durato lo spazio di pochissimi istanti perché, all’improvviso, Venezia ha tirato fuori l’artiglieria pesante e ha iniziato a martellare il canestro avversario con Bolpin e Berdini che hanno propiziato un parziale di 14-0 che ha portato al +14 veneziano a fine primo tempo (46-32). Una fiammata che ha lasciato sul posto Legnano che, pur lottando con tutte le proprie forze, nel secondo tempo non è riuscita a raddrizzare la situazione finendo anche otre i 20 punti di distacco prima di poter alleggerire il passivo nel finale.

Umana Reyer Venezia: Bolpin 12, Casarin 25, Mafolino, Berdini 18, Cappellotto 5, Chappelli, Kovacs 11, Boglione 2, Cravero 10, Valentini, Grani 3, All.re: Buffo Alberto

ABA Legnano: Tornatore 2, Cassinerio 12, Zuccoli 17, Fragonara 4, Genovese 15, Luoni, Baggi 3, Ferrario, Cardani, Daru’ 4, Pisoni 2, Bassani 8, All.re: Rollo Enrico

Arbitri: Riccardi e Renga

Usciti per 5 falli. nessuno

MVP: Berdini (Reyer), Genovese (ABA)

Finale 1°/2° posto: Armani AX Milano – Umana Reyer 69-59

L’Armani AX Milano conquista la trentesima edizione del “Trofeo Bruna Malaguti” sconfiggendo 69-59 l’Umana Reyer Venezia al termine di una finale in cui lo spettacolo non è certo mancato e le squadre hanno dato vita ad una battaglia molto intensa. Orogranata privi di Berdini colpito da una sindrome influenzale. Mattatore del match è stato un immarcabile Francesco Gravaghi (nominato MVP del torneo) che ha chiuso con un bottino di 26 punti, uno in più di quelli mandati a segno dal dirimpettaio Akos Kovacs che fino all’ultimo ha cercato di tenere in piedi una Reyer mai apparsa rinunciataria. Dopo un primo quarto in cui su entrambi i fronti le polveri sono apparse piuttosto bagnate (12-12), Milano ha preso il sopravvento grazie ad un parziale di 15-2 alimentato dalle giocate di Tam e Gravaghi che hanno propiziato il 34-22 meneghino all’intervallo lungo. Un vantaggio cresciuto ulteriormente in uscita dagli spogliatoi quando Milano ha approfittato delle difficoltà offensive di Venezia colpendola con le stilettate di Gravaghi e di un Cassano più che posiitivo nel frangente, che hanno propiziato il +22 di fine terzo quarto (53-31). Pur soffrendo la fisicità meneghina però, Venezia è riuscita a riazare la testa e ha piazzato, anche grazie alla complicità di un antisportivo di Gravaghi su Bolpin, un parziale di 10-0 che l’ha riportata a -10 a pochi secondi dalla fine. Gli ultimi liberi di Gravaghi hanno però fermato l’emorragia facendo tirare un forte sospiro di sollievo a Milano e mettendo la ciliegina sulla torta del numero 20 milanese.

Armani AX Milano: Galicia 2, Cassano 5, Invernizzi 3, Vismara, Citterio 5, Sconohini, Erba, Gravaghi 26, Tam 13, Maioli 9, Romeo 2, Bonetti 3. All: Pampani.

Umana Reyer Venezia: Bolpin 2, Casarin 10, Mafolino, Cappellotto 6, Chappelli, Kovacs 25, Bogione, Cravero 8, Valentini 3, Grani. All.re Turchetto

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •