Vanoli Cremona – Umana Reyer Venezia 80-65

05 Maggio 2019

Parziali: 18-15; 37-36; 60-58

Vanoli: Saunders 20, Gazzotti ne, Diener 4, Ricci 14, Ruzzier 8, Mathiang 21, Crawford 8, Aldridge 2, Stojanovic 3. All. Sacchetti.
Umana Reyer: Haynes 8, Kennedy 5, Stone 3, Bramos 8, Tonut 10, Daye 8, De Nicolao, Jerkovic ne, Biligha, Mazzola 5, Watt 18. All. De Raffaele.

L’Umana Reyer chiude la regular season al terzo posto, uscendo sconfitta 80-65 nel confronto diretto al PalaRadi contro la Vanoli Cremona, dopo un match in equilibrio fino all’ultimo quarto.
Giuri non recupera dal problema alla caviglia, c’è invece Stone (fuori nelle rotazioni Vidmar), che parte in quintetto con Haynes, Bramos, Mazzola e Watt. Fin dalle prime battute, con percentuali basse, c’è grande equlibrio. Nel 6-6 al 3’, per gli orogranata ci sono 4 di Watt e due di Mazzola, poi Cremona prova un piccolo allungo (10-6) a cavallo di metà quarto. La risposta dell’Umana Reyer è firmata da Tonut, che firma il primo vantaggio (10-11 al 6’30”) con cinque di fila. Daye firma il +2 dalla lunetta e poi impatta a quota 15, con la tripla finale di Ruzzier per il 18-15 al primo intervallo.
Ruzzier fa 2/3 dalla lunetta all’11’ per il massimo vantaggio Cremona (20-15), ma gli orogranata, dopo il time out, rispondono con la tripla di Tonut e il gioco da tre punti di Watt per il sorpasso sul 20-21 al 13’. L’Umana Reyer spende subito dopo il bonus e Cremona ne approfitta, poi arriva il momento di Kennedy (assist per la schiacciata di Watt e gioco da tre punti per il 25-26 al 15’30”). La partita resta molto tattica, con sorpassi e controsorpassi, con il terzo fallo di Mazzola al 16’30” e la Vanoli, trascinata da Saunders, che firma un parziale di 5-0 per il 34-30 al 18’. Daye schiaccia, Haynes mette un libero e Stone, sulla sirena, risponde con una tripla al canestro da 3 di Saunders, così si va all’intervallo lungo sul 37-36.
Saunders apre il secondo tempo con una tripla, poi commette antisportivo su Watt che fa 1/2, ma poi segna il 40-39 ed è Bramos, con una tripla, a impattare a quota 42 al 22’. L’Umana Reyer alza il livello difensivo e il gioco collettivo in attacco, firmando un break di 0-9 con Watt, Daye, Bramos (tripla che gli consente di uguagliare Dalipagic!) e Haynes: sul 44-51 a metà quarto, Sacchetti è costretto al time out. Cremona torna bene in campo (48-51 al 26’30”), con pronta interruzione stavolta per coach De Raffaele. Bramos segna in contropiede, poi Mazzola mette la tripla del 51-56 al 27’30”. Dopo il quarto fallo di Mazzola, Tonut mantiene il +5 con un’accelerazione, ma il finale di quarto è tutto di Cremona, che con un 7-0 va avanti 60-58 all’ultimo intervallo.
Poveri bagnate in avvio di ultima frazione, con Watt che impatta a quota 60 al 31’30”, ma Cremona risponde con due triple di Ricci intervallate da una schiacciata di Crawford e seguite da un gioco da tre punti di Mathiang per il 71-60 al 35’30”. Haynes interrompe il parziale di 11-0 con una tripla dall’angolo, ma la Vanoli non perde l’inerzia e allunga ulteriormente sempre con Mathiang e Crawford (75-63 al 36’30”). Watt schiaccia il 75-65 al 37’30”, ma anche Ricci, in contropiede, schiaccia il 77-65 a 103” dalla sirena. De Raffaele chiama time out, perché torna in ballo anche la differenza canestri nello scontro diretto. Daye è il terminale offensivo scelto dagli orogranata, ma non è fortunato; Mathiang fa invece 2/2 dalla lunetta a -1’11” (79-65). Ruzzier 1/2 sull’antisportivo di Daye a -20” e così finisce 80-65.

158 Commenti in questo articolo

  1. Ostregafioi

    Si, forza Reyer, per carità. Ma come posso essere ottimista per i p.o ? Adesso non ci credo più, ma ci spero soltanto.

  2. Io la vedo durissima anche solo per passare i quarti

  3. Tenuto botta per circa 32 minuti, poi finita la benzina, poca lucidità, vedi anche i diversi tiri da sotto cotti e mangiati, come siamo presi attualmente sarà molto difficile combinare qualcosa di buono ai p.o. vista la fisicità delle concorrenti, noi purtroppo ne abbiamo poca e recuperare energie dopo due giorni la vedo dura, speriamo che Colombini mi smentisca alla grande e in ogni caso non tutto è perduto, la Reyer in altri tempi ci ha abituato ad improvvise resurrezioni, ma , appunto altri tempi, notte a tutti e forza Reyer.

  4. ale70

    CHE TRISTEZZA!!!!!
    Al di la della sconfitta brucia vedere Cremona così come Trieste, Varese Brindisi che rispetto a noi hanno una marcia in più, hanno fisicità nemmeno paragonabile alla nostra.
    Peccato perché anche io ad inizio stagione mi ero illuso…LA REYER PIU’ FORTE DI SEMPRE….mai commento fu più miope!!!!
    Io l’abbonamento per i playoff naturalmente l’ho fatto e ci sarò anche con Brescia…ma con l’amaro in bocca.
    Forse adesso il primo dei nostri problemi è l’aver perso Haynes…in quanto senza di lui la squadra gioca in confusione e con pochissima fiducia e questo lo si vede specialmente nell’ultimo quarto

  5. ale70

    Dimenticavo…FORZA SEMPRE E COMUNQUE …DURI I BANCHI. e speriamo che WDR ci tenga le belle sorprese per i playoff

  6. askluca

    sempre forza reyer ma temo seriamente che saremo eliminati al primo turno contro trieste o trento!
    lo scudetto andrà a chi avrà forze residue da spendere e da quello che ho visto dura per milano….molto dura!
    urge una riflessione … hanno senso i po?

  7. byzone

    Ai p.o. non meriteremmo neanche di andarci…al momento siamo da nono posto.

  8. Mastro65

    Arrivati al momento topico della stagione nelle condizioni psico-fisico-tecniche peggiori,dopo un’involuzione lunga mesi.
    Milano a parte le altre squadre arrivano al meglio ai playoff,dopo un lungo lavoro che le ha portate ad avere un rendimento massimo per le loro potenzialità.
    Dispiace tantissimo…sempre forza Reyer

  9. steveburttsupestar

    Mah, ormai siamo l’armata Brancaleon: allo sbaraglio e allo sbando. Spiace e infastidisce vedere una certa mollezza e sbagliare dei tiri sotto canestro in quel modo. A questo livello è inammissibile per me. Purtroppo mi sa che anche il coach ha finito un ciclo qui da noi. Ho poca fiducia nel passaggio già del primo turno ai playoff. Adesso risulta veramente inconcepibile l’ultimo acquisto e il mancato arrivo del 4 fisico, oggi ci hanno ridicolizzato in area schiacciandoci in testa e prendendo rimbalzi in attacco. Dopo le ultime partite, gran delusione. E complimenti a Bologna per la conquista della Champions,con un po’ di organizzazione e di palle, poteva essere alla nostra portata…

  10. RaffaelePisu

    Parlando di PO la situazione mi pare di difficoltà fisica. Poca brillantezza che si è vista oltre che nei tiri con spazio mancati anche nelle perse dalla rimessa e ad esempio michael che pesta la linea due azioni di fila con annessa palla persa.
    Parlando di PO il problema è che metà roster non è tecnicamente e mentalmente focalizzato sul combinare qualcosa in campo.
    Biligha non fornisce nulla, è totalmente inutile e abulico, quez lasciamo stare è peggio di una piaga d’egitto, mazzola è pettinato come un tronista ed è un telepass dietro e in attacco ha la voglia
    di un vegano alla sagra del cinghiale.

    Io credo sempre che la colpa principale sia sempre di chi scende in campo.
    Ora abbiamo 15gg per arrivare mentalizzati e con benzina nelle gambe ai PO.
    Io ci credo sempre.

  11. Che amarezza! Commentare la partita di stasera è un po’come sparare sulla Croce Rossa. Non ha nemmeno senso commentare le singole prestazioni. È la squadra che non gira. Abbiamo nelle gambe e nella testa tre tempi. Mi sembra difficile recuperare condizione e gioco per i PO. Voglio comunque essere ottimista. A volte accadono i miracoli.
    Arbitraggio scadente ma eravamo in casa Sacchetti. Non abbiamo perso per questo .

  12. paper861

    Deluso…e tanto.ricordo solo che ad inizio campionato quando abbiamo fatto filotto giocava con noi un certo vidmar, ora esule in tribuna.se vuoi difendere il ferro qualcosa devi inventarti! Vedi cosa ha fatto POZ a SS, loro giocano per divertirsi, noi dimostriamo una fatica incredibile a fare tutto…sigh

  13. Giancarloc123456

    Ragazzi oramai è finita. Usciremo dai p.o. subito e…. tutti a casa. Forza Reyer……..sempre.

  14. BILIGHA e Mazzola due fantasmi. Per tacere di Haynes che ormai è un caso clinico…

  15. Temevo proprio il quarto quarto ma speravo visto l’andamento dei primi tre tempi. Poi tra palle perse e percentuali al tiro ridicole i 15 punti di differenza ci stanno tutti. Complimenti alla grande Virtus. Che batosta Trieste in casa.
    Ampelio

  16. Nitran-go

    Ben venga aver perso di 15 e non di 10, così almeno contro Brescia sarà partita inutile e, si spera, verranno lasciati in tribuna giocatori che hanno bisogno di andarci e saranno fatti giocare, si spera, quelli che non giocano mai. Con una giornata di anticipo finalmente si è concluso il campionato inutile. Sì, è vero, non sembriamo per niente in forma, ma voglio ricordare l’anno scorso com’è finita quando sembravamo più in forma e abbiamo concluso al primo posto. La bella in casa non conta niente. Quante ne ha vinte fuori casa questa stessa squadra quando giocava bene? Ora ai playoff conteranno prima di tutto i nervi, l’incazzatura che ho visto nel ritorno col Nizhni. Non dico niente, solo spero. Ah, a meno che non vinca a Milano, Trieste è fuori.

  17. Lemonboy

    Un’involuzione continua, settimana dopo settimana. Squadra senza grinta, spenta. Quando sbagli tre quattro canestri da sotto. Quando ti scivola continuamente la palla dalle mani. Quando subisci continui contropiedi con alley oop e schiacciate in testa, vuol dire che la luce si è spenta. Appena il ritmo si alza, appena le avversarie corrono un po’ di più appena aggrediscono, ci sciogliamo come neve al sole. Vedendo l’energia di squadre come Cremona, Sassari, Trento, Trieste, mi domando come potremo competere ad armi pari nei PO.

  18. ve66art

    Vinceremo lo scudetto! Vedrete! Nelle serie esce la squadra più forte e lunga. Finale Venezia Milano!

  19. askluca

    ve66art quanti spritz?
    siamo seri dai

  20. Cesco

    Ecco, io starei nel mezzo…sicuramente avremo un’altra faccia, i 40′ nelle gambe e la capacità di gestire la serie, ma abbiamo un enorme problema tecnico (Haynes) e uno strutturale (Il 4 che non c’è). Ce la giochiamo, non sbrachiamo di sicuro, ma si rischierà tanto già ai quarti, poco ma sicuro.

  21. RaffaelePisu

    Comunque PO altro basket, altra intensità, altra testa, altra esperienza.
    Domenica vs brescia probabilmente vedremo gasper e poi credo che ai PO ci sarà più di quanto ci si possa aspettare

  22. pope oe

    I commenti letti sono univoci
    La condizione fisica è preoccupante specialmente se abbinata a una squadra (la nostra) che non ha troppi”cuor di leone” in campo. Preoccupa involuzione di Paul( il nostro unico atleta potente)la nuda perenne di Quez è un Kennedy che forse è stato preso con troppa fretta. Ma questi abbiamo e proviamo a giocarcela .
    Qualità c’è. Anche se faremo
    molta fatica nei play off
    Ci giocheremo i15 gg di riposo e di allenamento che uniti alla nostra indubbia esperienza, potranno darci una mano a provare a superare i quarti .
    Fenomeni in giro comunque non ne vedo, le tanto osannate attento e Trieste son a rischio play off.
    Comunque semo rivai 3^ no 13 esimi , scudetto coppette e f4 varie ga fatto montar a testa a tanti pseudo tifosi che son diventati di botto degli esperti sopraffini. Godiamoci i play off e sosteniamo la squadra, poi a fine campionato tireremo somme

  23. ve66art

    @askluca
    Non sono mai serio su queste cose poiché sono altri i temi che impongono la serietà. Questo è sport, null’altro! E detto molto francamente, se non credessi in un risveglio, non lo scriverei mai giacché sarebbe inutile oltre che contro producente!

  24. Nanevianello

    Mi inchino ( ammirato per la fede incrollabile ) a chi ipotizza , nonostante tutto, traguardi stellari. Io purtroppo ( per me , sia chiaro ) sono abituato a commentare quello che vedo, non quello che sogno e vorrei .
    La stagione della Reyer ( società ) dal punto di vista dei traguardi sportivi ( donne e uomini) è stata finora fallimentare .
    Stasera era difficile fallire due volte : perdere e farsi rimontare gli 11 punti di vantaggio conquistati a Venezia. Difficile ma non per questa Reyer. La cui maglia è indossata da troppi fantasmi.
    Se invece la missione principale della Reyer è quella di formare i giovani, come cittadini del futuro più che come giocatori, allora l’ Umana Reyer ha anche questa stagione conquistato il suo ” scudetto “. Niente da dire.
    Ma anche così, non posso esimermi : ceterum censeo che Liberalotto debba essere accompagnato alla cassa .

  25. askluca

    ve66art … concordo al 200%

  26. PELLEGRINESCHI MAURIZIO

    Quanto ho masticato amaro questa domenica! Ho cominciato assistendo tra venerdì e oggi al dominio Virtus nella final four di Anversa , con che padronanza tecnica e fisica ha comandato il gioco ed ha dominato sia il Bamberg che Tenerife . E’ venuto fuori il Dna vincente di Bologna che ha dimostrato come si fa a vincere una finale ; vera mentalita’ da coppa .
    Noi invece lo sappiamo , sia uomini che donne , siamo perdenti . Il nostro Dna è questo ! Poi in serata ho continuato a masticare amaro , assistendo alla prevista sconfitta contro la Vanoli . Lo avevo gia’ pronosticato nel pomeriggio con un sms all’amico Alexmax52 , dicendo che avremo scontato la maggior energia e velocita’ di Cremona .
    Cosi’ è stato. Abbiamo tenuto botta in qualche modo fino al 60-60 del 32° minuto , per poi letteralmente sparire dal campo negli ultimi minuti , soverchiati dalla prestanza fisica e tecnica e dalla velocità della Vanoli che con un parziale di 20 a 5 ci ha mandati a nanna . Abbiamo dimostrato tutta l’inconsistenza della squadra di quest’anno che ormai non sa piu’ né attaccare ( siamo uno degli ultimi attacchi della serie A )né difendere ( quello che era il nostro marchio di fabbrica ) ; hanno giocato i soliti 3-4 , con tutti gli altri ad assistere impotenti ( Biligha , Mazzola e Haynes su tutti ) . Nell’ultimo quarto arriviamo sempre col fiatone , arranchiamo e ci infilano in volata . Quante volte ormai è successo ? Innumerevoli . A cominciare dalla coppa Italia . Penso dobbiamo ringraziare di questo anche il nostro preparatore atletico ; a sua discolpa , l’eta’ media alta della nostra squadra e i tanti infortuni che hanno impedito di raggiungere una forma omogenea tra tutti. Arriviamo male ai P.O. e per me la stagione ormai è compromessa . Fuori forma e con un gioco scadente , dove vuoi andare ? Se il campionato fosse finito oggi , credo avremmo incontrato Trento , non il miglior avversario ; ma tutte le squadre di questi P.O. sono in grado di farci la festa ai quarti ! La società deve fare mea culpa sia per gli acquisti iniziali ( Vidmar) che finali ( Kennedy) ; ma a cosa sono serviti ? Doveva prendere un 4 atletico che si facesse valere sotto i tabelloni e con punti nelle mani e non e’ arrivato nessuno ! era molto meglio tenersi Peric di cui conoscevamo la valenza tecnica . Per finire complimenti alla Vanoli , Sacchetti ci ha finalmente battuto ed ha in mano una squadra divertente che sa attaccare e anche difendere e che puo’ essere la mina vagante di questi P.O.

  27. alex68

    FORZA SEMPRE FINO ALLA FINE REYER VENEZIA MA COME GIÀ LETTO SCARICHI SENZA FORZE IN CONFUSIONE TOTALE IO CI CREDO SEMPRE ANCHE ORA MA ANCORA 15 GIORNI SPERO CHE SI RISOLVE QLKS MA HO MOLTI DUBBI,HAI P.O TI TROVI UN SASSARI UN TRIESTE UN CHI KE SIA NE PORTI A CASA 1 ILLUSSION E POI TRI APRONO LE CULATTE COME NA CAPASANTA.CMQ FORZA REYER IO CI CREDO ANCORA FORZA

  28. RaffaelePisu

    NB se Tn non vince a brindisi saluta la compagnia dei POff

  29. Nitran-go

    Ancora avanti con Trieste? Se non vince a Milano (!) è fuori. Credo anche Trento se perde a Brindisi. Io dico solo che nelle due partite dei quarti andrò a sedermi distante da chi sta già seppellendo il morto. Dovessimo passare i quarti (non è impossibile, non incontriamo squadre di Eurolega) voglio vedere i commenti di tutti questi becchini. Ripeto: l’anno scorso eravamo in forma (primi), abbiamo superato brillantemente il primo turno e poi notte fonda. Sarà un altro campionato, come ha dichiarato Giuri, non vedono l’ora che cominci. Aspettiamo e vediamo. Se poi finisce lì amen e possiamo prendere il badile.

  30. Ti aprono le culatte come na capasanta, grande alex68, in mezzo a questo tristume ti me gà alsà un po l’umor.

  31. RaffaelePisu

    Trento non possiamo prenderla al primo turno. Basta vedere le diverse combinazioni. Possiamo beccare una tra varese Cantù sassari o trieste.

  32. Paolo Miro

    Attualmente sarebbe Varese (ti sa che ben!).
    E sempre attualmente Avellino e Trento fuori (ma anche tra 7 gg se perdono nell’ultimo turno).
    Se tutto resta così (ed è molto probabile perché giocano tutte fuori casa su campi motivati) Trieste è settima e Cantù ottava. L’unica che giocherà su un campo dove i 2 punti non conteranno (ma con un morale altissimo) è Varese in quel di Bologna e perciò il sesto posto resterebbe tale con relativo incrocio con noi.
    Bisogna tener presente che la classifica avulsa e la contemporanea sconfitta di Trieste a favore di Sassari hanno permesso questa “intrusione” che premia i giocatori di Caja (che purtroppo sa come batterci).
    Tolta di mezzo Varese (se perdesse), Trieste passa sesta anche perdendo perché (sempre in classifica avulsa) è in vantaggio rispetto a Cantù e Trento. Quest’ultima èobbligata ad andar a vincere su un campo come Brindisi dove difenderanno con le unghie il quarto posto guadagnato espugnando Avellino (dopo tanti anni fuori dai P.O.) perché perdendo lo cederebbero a Sassari in vantaggio con loro negli scontri diretti e che ha una partita delicata in casa proprio contro Cantù, la wuale anche perdendo rimarrebbe ottava soffiando l’ultima posizione valida proprio a Trento se non vince.
    Rimane incredibile l’esclusione di Bologna invece!

  33. paper861

    Io vedo una squadra che gioca sotto ritmo e non si diverte,sembra che ai giocatori sia stata fatta una lobotomia e che prima di agire pensino troppo,una squadra senza istinto.quando siamo andati a più 7 l abbiamo fatto correndo e cercando soluzioni rapide. Per noi l azione inizia a 10 secondi dallo scadere e le soluzioni sono estemporanee soprattutto se manca watt! Tutte le altre squadre hanno un giocatore che penetra e fa arresta e tiro dal centro area…nella reyer hanno dimenticato tutti questo fondamentale..?Boh

  34. Paolo Miro

    Quello che invece è amaro contattare è che perlomeno l’anno scorso si discuteva tra chi era meglio incontrare e chi era meglio evitare Mentre quest’anno sembrerebbe che non facesse molta differenza purtroppo

  35. Paolo Miro

    Olevo dire “constatare” non contattare.
    @ VEart66: lo so che staltro unico illuso che ga dito che vinsemo el Scudetto so mi, ma visto che restemo gli unici “fora de testa” e a che a ti che ti xé pien de ua, almanco andemo sul serio a farse na birra! O no?

  36. Aspettiamo una settimana e vedremo chi andremo a incrociare. Il problema non sono gli altri, siamo noi. Speriamo che la macumba, che quest’quest’anno ha colpito Haynes e ha contagiato un po’ tutti, sparisca. Ma Vidmar, mi sapere dire, è sempre in squadra? Perché oltre a non giocare, non lo vedo neppure seduto in panchina. Mi sbaglio?

  37. Nitran-go

    Paolo, mi sembra facile ipotizzare una vittoria di Avellino a Pistoia (già retrocessa) e una di Varese a Bologna (dove tutti saranno ancora giustamente ebbri di festa). Non so se nei tuoi calcoli hai ipotizzato l’arrivo a 34 di Varese, Cantù, Sassari (perdente con Cantù) e a 32 di Avellino, Trento, Trieste (perdenti queste ultime due rispettivamente a Brindisi e Milano). Oppure, in caso di vittoria di Sassari, un bel gruppone a 32 composto da Avellino, Trento, Trieste, Cantù. Credo sia da perdere una giornata a calcolare tutte le possibili variabili e già così come ho fatto io, usando le scorciatoie dei risultati che ritengo scontati, abbiamo parecchie incertezze.

  38. seondi si nasce…terzi si diventa…un varrovellate troppo il cervello…i po saranno un altro campionato…

  39. RaffaelePisu

    Dopo vi darò le percentuali.

  40. Paolo Miro

    Sì sì hai ragione. Io ho detto 2 tra le secondo me più peobabili. Tu ne hai dette altre 2. Tenuto conto che per.e me Cantù non vince a Sassari neanche morta perché i Sardi sperano ancora nel 4to posto a spese di Brindisi che appunto per questo farà fuori Trento escludendola. Così come mentre tu pensi che a Bologna l’ebbrezza sarà deleteria, per me invece farà l’effetto contrario proprio per concludere in bellezza e dimostrare che non è stato un caso mettendo le basi per il rilancio. Ciò nonostante Varese è in vantaggio nella.classifica avulsa su Trieste e Cantù e gli alabardati arriverebbero sesti (incrociandoci) solo vincendo a Milano che peraltro essendo matematicamente prima potrebbe snobbare l’impegno.
    Avellino ha e avrebbe classifiche avulse negative anche se le altre perdessero (e bisogna che lo facciano tutte!).

  41. Paolo Miro

    Raffaele….basta che ti daghi le percentuali e no ti daghi i numeri 😀
    Claudio….e invece NON dovrebbe essere un ALTRO campionato, ma solo un allungamento della stagione regolare con le corrette attribuzioni dei meriti e dei risultati già ottenuti. Cosa che sembra un sacrilegio.

  42. Paolo Miro

    E poi Nitran prendendo in considerazione la tua classifica ipotetica Sassari resterebbe 5ta, Varese 6ta e Cantù 7ma; poi Trieste (come detto ieri) vincerebbe la corsa su Trento ed Avellino per l’ottava piazza, ma a a noi sempre Varese toccherebbe.

  43. Paolo Miro

    …il gruppone a 32 di 4 squadre alla Reyer non interessa un fico secco perché è per il settimo e ottavo posto.

  44. paolog

    Fine ciclo. Purtroppo anche il coach non sembra avere più stimoli ne li trasmette alla squadra. Incomprensibile l’accantonamento definitivo di Vidmar e il mancato acquisto di un sostituto. La Società probabilmente si è resa conto che la stagione è andata… malamente e non intende porvi rimedio. Speriamo che almeno l’estate porti consigli buoni, il DS non sarà mai sostituito con Brugnaro al timone. Per i Play off nessuna illusione. Qualunque squadra in questo momento ci è superiore. Resta anche l’amaro in bocca per una Champions buttata nel cesso così come la Coppa Italia. Stagione così… nerissima. Guardiamo avanti. Duri i banchi.

  45. Paolo Miro

    Ma come? Non hanno più il ciclo? Ma come?!? Proprio adesso! Ma gliel’hanno rubato? O sono in andropausa?

  46. Paolo Miro

    Paolog, vecchio mio….la. erità è che in Coppa Italia abbiamo pensato bene di risollevare gli animi a Sassari xhe pareva all’epoca defunta, affinché anche lei poverina potesse vincere la Europe Cup che avevamo vinto noi, mentre in Champions League sarebbe stato crudele togliere a Bologna la possibilità di vincerla se giungevamo in Final 4 anche noi, dato che dopo le batoste che aveva preso in campionato avrebbe avuto poche chances. Come fai a non capirlo?
    Scherzi a parte….se Giuri ha giurato che giurin giurello nei Play-Offs vedremo un’altra squadra e che non vedono l’ora che inizino un motivo ci sarà.
    Un po’ di ottimismo che diamine!

  47. Dado

    BENE.. MOLTO BENE.. finalmente una strategia raffinata da parte della Società. Ora però occorre completare l’opera: RASCHIARE DAVVERO IL FONDO, ma con intento terapeutico. E sono SERIO mentre scrivo.

    Contro Brescia occorre che vadano in campo: CERELLA, VIDMAR, GIURI, KIZLINK, MAZZOLA, JERKOVICH, piu i migliori delle Giovanili..Chiedere a loro di dare il massimo (prudentemente..) e accettere una sconfitta anche di 15-20 punti Occorre che invece che si riposino e osservino dalla tribuna: Haynes, Stone, Daye, Biligha, Bramos, etc..

    RAGIONI TERAPEUTICHE:

    (1) Chi non gioca ormai da troppe partite riprenderebbe confidenza e praticità con il campo, e si sentirebbe parte di QUESTA Reyer. Il Roster si ‘allungherebbe’ improvvisamente e di gente motivata..
    (2) I nostri Veterani che sono completamente ingolfati, fisicamente ma soprattutto mentalmente si riposerebbero e avrebbero l’occasione di vedere lo spettacolo da SPETTATORI, e quindi molto più lucidamente.
    (3) Considerati (1) e (2) la fame di Vincere salirebbe notevolmente.
    (4) Ai Play Off ci considererebbero già una squadra ‘finita’ ma in realtà stavamo solo caricando le pile.. e potremmo giocare fattori sopresa..

    Ovviamente questa terapia va coadiuvata con 2 settimane di allenamenti seri e che coinvolgono tutto il team, provando combinazioni non viste prima, incluso WATT+VIDMAR insieme in campo, etc..

    In pratica e ripristinare, questa volta intenzionalmente, tutte le dinamiche PRE-SEASON.. e poi esplodere come abbiamo fatto all’inizio della REGULAR SEASON e con vari fattori sorpresa.

    Quanto sopra.. sarebbe una PROVA DI FORZA!

    SBAGLIATO: e ripeto Assolutamente SBAGLIATO e prova di debolezza sarebbe affrontare Brescia, ancora con i migliori che abbiamo (scarichi e acciaccati) tentare di vincere di qualche punto e sperare che questo basti a dare carica e motivazione per il PO.

    PAOLO, NITRAN… Ai quarti SPERO DAVVERO che possiamo trovare la squadra più Ostica e difficile per noi tra tutte le combinazioni possibili.. e sono nuovamente serio.

    PERCHE’? Perchè se avremo fame di vincere ce l’avremo massima al primo turno (quarti) e poi se arrivasse.. alla serie finale.. e invece minima alle semifinali.. guarda lo scorso anno com’è andata, guarda il femminile di quest’anno.. e comunque è matematico.. dopo dei buoni quarti un pò ti siedi.. quindi CONTRO I PIU’ FORTI SUBITO!!! O Dentro o Fuori!

    FORZA REYER!!!

  48. Paolo Miro

    Dado….l’ho sempre intimamente sperato anch’io e così fqcendo mi hai tolto il gusto di postare la domanda:”se (e sottolineo se visto che qui siete tutti – eccettuati 2 – pessimisti)….se la Reyer supera i quarti battendo una dquadra a lei ostica (tipo Varese appunto che è la più pribabile), dopo ingrana la quinta e poi la sesta marcia?

  49. Paolo Miro

    Sul fronte turn overs invece sono scettico perché la Reyet è una Società sportiva dove inculcano fin dalle.giovanili il giocare solo per vincere e quindi per farlo dubito impiegheranno le “seconde linee” pur se il tuo ragionamento non fa una piega e che io auspicavo in termini di ben più ampie rotazioni fin da marzo.
    Giusto pet non finire come le donne….

  50. Nanevianello

    La passione è grande in molti. La ragione consiglierebbe di vedere le cose per come stanno. Per come si sono sviluppate nel corso della stagione . . Fine ciclo non piace ? Come non vedere cosa è diventato Haynes ?. Che giocatore sia oggi Stone, piagato dagli infortuni. Quale cifra tecnica abbia un Mazzola. Che tipo di acquisti siano stati Vidmar e Kennedy : ditelo voi che vedete sovente il bicchiere mezzo pieno .
    E ditemi se è stata una grande idea trattenere Biligha che voleva andarsene. Giuri è stato sfortunatissimo ma dei problemi fisici di Washington si sapeva.
    Al posto di WDR anche io nel finale avrei provato a cavalcare Daye. Ma dopo qualche gara in ripresa Daye ha nuovamente” tradito ” : 3-9 da due, o su 4 da tre . Fa 3 su 13 roba da minibasket
    In cinque minuti di terrore la Reyer ha sbracato. La coperta è corta : stavolta ha cominciato bene senza andare sotto di 20 come sovente le era capitato. Ha bracato nel finale con eguale risultato.
    I play off sono un altro sport ? E’ vero, è sacrosanto. E io mi inchino a chi scrive ” forza Reyer ” e spera in un buon finale stagione .
    Ma l’analisi della stagione ( settore maschile e soprattutto femminile ) certifica una stagione fallimentare. Con molto, a giugno, da cambiare. Cosa che pare non accadrà. Certi giocatori sono usurati e senza un solido futuro. Liberalotto è un allenatore visibilmente inadatto ad una squadra con le potenzialità della Reyer.
    Brugnaro ha investito e continua ad investire tanto. Ma sul mercato c’era di meglio ( di molto meglio ) a prezzi simili e accessibili.
    Per la prossima stagione Bolpin e Visconti potrebbero far parte del roster ? Lo chiedo a chi ne sa più di me , in materia .
    Ps : a forza di svillaneggiare, alla fine si arrischia di perdere per strada i Norm .
    Provate a confrontarvi senza preclusioni con chi non la pensa come voi. Con chi non sacrifica nel nome della ” fede ” la libertà di pensiero. Che non può mai essere archiviata, se è onesta, come semplice polemica. Un saluto da uno dei ” becchini ” .

  51. paolo.vedrai saranno scintille ai po…milano e venezia sono le favorite…poi cremona e trento(se entra) poi sassari..se hanno voglia di giocare milano e venezia su tutte

  52. Popobawa

    Se i vertici sono mediocri in si costruiscono cose mediocri ….e la mediocrita’ quest’anno ha portato a questi risultati punto .

  53. Quando penso ai nostri Eroi attuali, mi viene in mente l’Italia calcistica dei mondiali di Spagna, quando quasi per il rotto della cuffia superarono la prima fase e a distanza di parecchi anni ricordo il gioco penoso che esprimevano, poi sappiamo tutti come è andata a finire, mi piacerebbe che il miracolo si ripetesse, ma non di vincere lo scudetto, sarebbe troppo chiedere anche ai miracoli, ma una prima fase più che dignitosa e perché no un prosieguo altrettanto proficuo, ma questo rimane un mio sogno e chissà se mai si realizzerà, forza Reyer.

  54. Reggiani, se il tuo è un’augurio serio e si dovesse avverare, grigliata offerta dalla piccola curvetta.

  55. RaffaelePisu

    37.5% varese

    19% Sassari

    31% Trieste

    12.5% Cantù

    Questo è quanto

  56. Jacopo65

    Perché Trento non possiamo prenderla al primo turno?
    Se Trento vince e Varese Cantù e Trieste perdono allora Trento arriva sesta….

  57. RaffaelePisu

    I. Quel caso si…ma è difficile

  58. Jacopo65

    Non è così impossibile….vedo molto più improbabile trovare Sassari

  59. Paolo Miro

    Jacopo…tutto può accadere per carità, ma Brindisi in casa con un sudatissimo e meritato 4to posto da difendere scommetto che non perderà e dopo un bel po’ di anni sia Trento che Avellino nonché Brescia non prenderanno parte ai Play-Offs vedrai. Il ricambio mi sembra comunque più che buono e (latitanza di Bologna a parte) all’altezza dei risultati stagionali.
    Come scrive Pisu la nostra sparring-partner più probabile sarà Varese, anche se perde a Bologna perché contemporaneamente Trieste dovrebbe compier un’impresa a Milano oppure Cantù vincer in casa di una straripante Sassari letteralmente incontenibile ieri a Trieete e secondo me legittimamente miglior outsider dopo Cremona alla contesa della Finale alla quale ricordo io ho pronosticato non arriveranno Milano e Venezia assieme. Quindi, caro Reggiani, le nostre 2 squadre per me NON sono le favorite. Per niente.
    E quest’anno diviene difficile capire chi potrebbe giunger in fondo. I play-Offs potrebbero venir condizionati dagli infortuni se chi allena non darà atto alle opportune rotazioni (vero De Raffaele?).
    Ricordo che Milano giocherà (superata l’ottava cladsificata) quasi di sicuro contro la vincente di Brindisi-Sassari che sarà la Serie più appassionante ed incerta, mentre Cremona (se farà fuori la settima che se dovesse esser Trieste non sarebbe per nulla scontato) potrebbe dover giocare o di nuovo contro di noi oppure un infuocato derby Lombardo contro Varese.
    Chi risparmierà più energie guadagnerà la Finale:
    io ipotizzo Sassari – Cremona (anche se spero che una delle 2 possa essere la Reyer – certamente non QUESTA).

  60. Jacopo65

    Paolo, hai ragione, il tuo ragionamento non fa una piega e sono d’accordo con te che la nostra avversaria più probabile sarà Varese, dico solo attenzione a Trento che viene sempre fuori nei finali di stagione per cui non mi sorprenderei più di tanto se dovesse vincere a Brindisi.

  61. Michele DEste

    Questi play off possono essere vinti solo dalle prime 4/ 5 che hanno un livello in più rispetto alle altre.
    Sarà un altro campionato a parte. Ogniuna di esse lo merita a prescindere. Gli allenatori ed il tifo faranno sta volta la differenza.

  62. Dado

    Nane.. certamente sono tra quelli che sperano di vedere un fine stagione non certo rassegnato.. mi piacerebbe avere un tuo punto di vista su un fatto..

    La Reyer a fine Pre-season era una squadra decimata, Watt sembrava da rottamare subito (acquisto di un 5 urgentissimo) Washington da cassamalati, Mazzola fuori per parecchie settimane acciaccato, Tonut che sarebbe stato una scommessa, De Nic ancora a mezze tinte, Vidmar appena arrivato e spaesatissimo, Daye che risentiva ancora del carattere negativo dello scorso anno.. occorreva far giocare le giovanili per completare un roster che perdeva comunque con squadre di A2.. la peggior prospettiva da anni.. poi ad un tratto e’ cominciata la RS, e la Reyer ha dato due mesi e mezzo di puro spettacolo vincendo le prime 9 delle 11 gare di campionato e 8 delle prime 11 partite di coppa.. uno dei migliori inizi di sempre..

    La domanda e’.. a prescindere dal fuori Washington (su cui ci siamo basati sempre pochissimo per altro..) e dentro Kennedy.. e Giuri che sarà in campo presto nuovamente.. la Reyer di oggi non mi sembra per condizioni fisiche e strutturali di squadra messa molto peggio che appena prima di inizio stagione.. o no? Perché ritieni improbabile/impossibile un simile cambio di marcia per i PO?

  63. Paolo Miro

    Posso dire la mia di opinione?
    Semplicemente perché ora hanno sul groppone un bel numero di partite che prima non avevano e infatti si vede in più di un giocatore chiave.

  64. Dado

    Paolo.. e i giocatori delle altre squadre non c’è le hanno?

  65. gian

    Bene, Ve66art e Paolo Miro tra gli illusi ci sono anch’io. La birra la offro volentieri io.
    FORZA REYER

  66. paper861

    provo a rispondere io a Dado anche se l’avevo già anticipato in un post di ieri….VIDMAR giocava..e serviva!come per me serve oggi, anzi ancor di più proprio per difendere un ferro che ahimè Biligha non sa proprio cosa vuol dire.Ho giocato a basket nei campionati di più basso livello ma di basket ne ho visto molto e chi vince ai rimbalzi molte volte vince la partita. ieri abbiamo preso 4-5 rimbalzi in attacco, Vidmar in quel poco che giocava un paio li portava sempre a casa. Poi rimane da capire perchè a volte a rimbalzo non proviamo nemmeno ad andarci, quasi per paura o per scelta tecnica!

  67. Dado

    Paper.. si.. VIDMAR a inizio stagione partiva in quintetto.. oggi parte MAZZOLA.. , ok in posizioni diverse.. ma una bella differenza..

    Ma queste sono pure decisioni dello staff tecnico.. vogliamo un quintetto di rimbalzisti e fisico? Che entrino in Campo

    1. Stone
    2. Kennedy o Tonut
    3. Bramos
    4. Watt
    5. Vidmar

    E quando si tira si va a rimbalzo.. vediamo quanti ci stanno dietro..

  68. Nanevianello

    Caro Dado,

    su Giuri il giudizio non può che essere sospeso. Non sappiamo in effetti che giocatore sia, stante i suoi infortuni. E’ tutto vero quello dici. Ma forse non mi sono spiegato bene io .
    Ne faccio una questione complessiva nel quadro di una stagione deludente e complicata. Dove qualsiasi tipo di obiettivo da parte dei maschi e delle ragazze è stato fallito .
    Le ragioni sono diverse, a mio parere. Per le ragazze il principale problema è nel manico : Liberalotto. Ma anche loro hanno fallito ogni obiettivo : in Italia e in Europa .
    Ora alla Reyer onestamente si può chiedere solo un buon finale di stagione, visto che al netto di ogni possibile previsione Milano perde lo scudetto solo se si suicida. E può essere, per carità. Ma sulla carta non c’è storia .
    Venezia deve cercare di finire bene. Per capire, a mio parere, chi può restare la prossima stagione.
    Io vedo alcuni giocatori a fine corsa. Non so cosa ne pensi tu . Ipotizzare una Venezia scudettata mi sembra un sogno proibito, irrealizzabile. Ma , per carità, tutto può essere. Oggi Venezia sembra una squadra che ha perso certezze. Non è grave che abbia perso a Cremona. E’ grave che negli ultimi cinque minuti abbia imbarcato 15 punti di distacco, 5 in più di quanto avrebbe dovuto. Questo è grave. Questo non offre certezze. Poi, ti pare che se la Reyer nei p.o. rinascerà non sarò contento ? Mi chiedo ( oggi ) solo come . E di soluzioni ( oggi ) non ne vedo .
    Un caro saluto .

  69. Paolo Miro

    Dado….sì, ma molte/troppe delle squadre che possono anche averle (le partite sul groppone) hanno imparato come batterci e Varese è una di quelle 🙁

  70. Paolo Miro

    @ gian: bienvenido! Mi la vogio scura. Grassie!

  71. Paolo Miro

    Volevo aggiungere un dato a beneficio di tutti e di Nitran che ha suggerito l’ipotesi di una vittoria di Trento a Brindisi con contemporanee sconfitte di Varese, Trieste e Cantù.
    Premesso che anche a Trento vinse Brindisi, l’arrivo a pari merito con Varese premierebbe quest’ultima per differenza canestri e quindi le possibilità che non la incontriamo scendono ulteriormente (salvo vittoria di Trueste a Milano o di Cantù a Sassari che vedo molto difficili e sconfitta di Varese a Bologna). Coraggio!!!

  72. Paolo, so che ti speri tanto che Trento i vada fora dei maroni.
    p.s. no ti se l’unico.

  73. Paolo Miro

    Ahahahahahah! Vero. Proprio sto anno però che arivemo scarichi ai Play-Offs. Me va ben se i se qualifica soeo se i ariva ottavi. Indovina un fià perché…

  74. mau60

    Come sempre vi ho letto con attenzione e volevo fare un paio di considerazioni.
    Stranamente sto facendo l’abitudine alla sconfitta visto che ormai non mi incazzo più. Sembra diventata una cosa normale. Mi affianco a Nanevianello per essere come lui uno dei “becchini”. Non si tratta di essere ottimista e pessimista. E’ questa la realtà. Squadra senza identità in difesa. Nessuno dica che gli arbitri hanno fischiato male. Ogni 1vs1 siamo indietro di mezzo metro ed è sistematico il fallo (37 tiri liberi ieri). WDR si è fumato il cervello. Insiste sempre con i suoi principi. Ha rovinato lo spogliatoio (date un’occhiata ai giocatori) coinvolgendo sempre e solo i soliti noti. Preso per il sedere tutta la stagione il Bruno, non coinvolgendo Vidmar nei sistemi difensivi e d’attacco. Ed altro.
    I valori oggi espressi sono più vicini al fondo della classifica. Quindi qualsiasi percentuale sull’avversario è come aria fritta. Tutto dipende da loro.
    Magari come dite voi la squadra rivoluzionerà il suo atteggiamento fra 15 giorni.
    Comunque ho in tasca il miniabbonamento e come due anni fa mi son giocato 100 euro sulla vittoria dello scudetto della Reyer e altrettanti su Sassari. E se porto a casa lo scudetto cara curvetta……..birra pagata!!
    Ciao a tutti dal “becchino” n. 2.

  75. Dado

    Nane.. le questioni di cui scrivi sono varie.. difficile e non so neanche se utile cercare un denominatore comune.. provando individualmente..

    * Su Giuri.. dall’intervista all’intervallo di gioco di domenica pare intanto stia meglio e che possa rientrare presto, già con Brescia (?).. sul che giocatore sia, qualche anteprima l’ha data.. ma il punto (come per tutti gli altri) mi sembra sia.. che giocatore deve diventare o è diventato per il sistema Reyer? Vale molto anche per Kennedy..
    * Sul Femminile con Liberalotto alla guida.. si è già scritto molto.. i vari mancati obiettivi sono nella memoria (anche recente) di tutti.. le delusioni pure, ovviamente la società si muoverà di conseguenza, scritto da molti più volte, l’esonero non è scontato o l’unica opzione che De Zotti mi sembra stia valutando.
    * Su Milano che vinca lo scudetto pare l’opzione più probabile.. tuttavia questa ‘scontatezza’ contro squadre che invece daranno l’anima.. potrebbe anche giocare qualche scherzo. Soprattutto in una squadra scarica mentalmente, con un James infortunato contro Trento, un Nunnally con già qualche Km sulle gambe e senza nessun ulteriore mini Mamba in arrivo.
    * Sul Maschile invece.. e su come vorranno svolgere questo finale di stagione, sta molto alla squadra, a WDR e allo staff tecnico. Onestamente mi risulta che il 90% del team sia tutto sommato fisicamente integro.. e neanche troppo stancato visto il mancato appuntamento in coppa.. quindi non ci sarebbero scuse.. un cambio di atteggiamento è però doveroso.. e vedremo se e come verrà gestito..
    * Sul fatto che alcuni giocatori siano a fine corsa.. a mio avviso anagraficamente e fisicamente no.. ma per l’atteggiamento mentale ti direi di si.. La mia impressione è che alcuni giocatori vadano a giocare alle partite con lo stesso entusiasmo che avrebbero per andare a lavorare in un’azienda.. dove dopo alcuni anni è routine.. e va bene che sia così.. poi hai i Bramos.. che sono comunque degli impiegati modello, e hai gli Haynes che sono bravi ma se smonati fanno peggio degli altri..
    * Sull’anagrafica.. Haynes (per esempio) ha la stessa età (32 anni) di un Luca Vitali (e di molti altri).. ma vogliamo comparare con l’entusiasmo manifestato in campo? Con la determinazione del Coetaneo Chalmers vista con Bologna? o la determinazione del 33enne Peric, del 33enne poeta (17 punti domenica), l’entusiasmo del 35 enne Cavaliero, o l’energia del 37enne Diener, per questo dico non penso sia un fatto anagrafico.. Occorre far divertire i giocatori e farli rimanere appassionati.. Biligha quando gioca per Sacchetti è contento come una Pasqua.. ma almeno dal linguaggio del corpo e del viso non sembra altrettanto quando gioca con noi.. (a prescindere dalle prestazioni). e mi fermo qui.

    Come già detto.. mi attendo da WDR la capacità di generare un cambio di atteggamento simile al Pre-Season–> RS.. evitando di metterci una ‘toppetta’ già contro Brescia.. Partita che a mio avviso può essere ‘sacrificata’ pur di generare nelle prossime 2 settimane questo tipo di cambio mentale e tattico-tecnico.

  76. Dado

    Paolo.. su Varese.. a parte che se hai imparato come battere una squadra.. devi anche essere in grado di metterlo in pratica.. e 3 volte di fila in una settimana o poco più.. il che non è automatico.. (ance noi avevamo imparato a battere Cremona..)

    Ma in realtà c’è di vero.. che si.. dobbiamo cambiare registro.. introdurre novità, spiazzare un possibile approccio a noi già strutturato.

    Sicuramente (e lo scrivo per la 1029382047329 volta) non penso che squadre si siano preparato per avere noi con in campo Vidmar e Watt insieme, con Watt da 4..

    O ancora addirittura con pure Daye da 3.. e avere in area 3 elementi sui 2.10m.. e tutti e 3 con potenziali movimenti da 5, ma con caratteristiche molto diverse.. e con potenziali cambi di ruolo pure a seconda degli schemi.. e per sbilanciare le marcature..

    O ancora, con Tonut+Kennedy+Stone insieme ad attaccare il ferro ad ogni azione, similmente a quanto visto da Bologna con Punter (o Aradori) Chalmers (o Taylor) e Martin..

    Occorre lavoro sodo.. ci sono 2 settimane..

  77. RaffaelePisu

    Bah su che giocatore sia giuri lo dice la stagione e la carriera….poi se vogliamo far passare tutti come fenomeni va bene.

  78. fabrizio

    A mio parere troveremo Varese nei play off e usciremo mestamente perdendo 3 a 1!
    La nostra situazione fisica e tecnica è lampante sotto gli occhi di tutti da oramai due mesi a sta parte e certamente non può essere risolta o migliorata più di tanto in 15 giorni circa (a maggior ragione se De Raffaele comunica poi ogni volta un bollettino di morti e feriti di guerra da far rabbrividire) ma ancora più grave (e irrisolvibile ritengo) è la nostra situazione mentale: squadra e staff tecnico, infatti, li vedo con facce e soprattutto atteggiamenti e linguaggi del corpo di persone che non ci credono affatto nei propri mezzi e nelle proprie possibilità e probabilmente si sentono inferiori anche se non ne capiscono fino in fondo il motivo, che a mio parere comunque sta per una buona parte nelle insicurezze e nelle scarse motivazioni che il coach trasmette a tutti quelli che gli stanno attorno!
    Quindi, finisse come ipotizzo, giochi fatti e a Giugno si riparte da zero o quasi?
    Sarebbe ovviamente, sia nel femminile che nel maschile, la soluzione più corretta e anche ovvia da adottare ma, come dice anche il buon Nane, i sentori non sembrano andare comunque in quella direzione anche se i play off dovessero essere fallimentari e allora, a quel punto, vi sarà da capire (e la Società dovrà essere chiara almeno con noi tifosi una volta per tutte in modo che dopo non ci siano i se, i ma e i però del caso) se un determinato immobilismo è da attribuire a una perdita di entusiasmo e di voglia da chi dirige tutta questa splendida creatura da 13 anni o se le finanze non sono più quelle di una volta o comunque non si vuole più destinarle come nel passato e allora dovremmo farcene tutti una ragione, lasciando da parte qualsiasi velleità di risultati e tantomeno di nuove infrastrutture ma cercando di goderci o di farci bastare quanto abbiamo finchè dura!

  79. fabrizio

    Per Raffaele: Giuri, infortuni a parte, è un giocatore volenteroso e una brava persona ma di una modestia tecnica incredibile e con pochissimo talento e quindi se pensiamo che possa essere lui ad aiutarci a risolvere determinati problemi siamo veramente alla frutta più totale!
    Io a Luglio scorso sono stato attaccato da molti quando dicevo che non capivo e non condividevo l’acquisto di Giuri in quanto, visto la scarsezza tecnica, non comprendevo che tipo di contributo o valore aggiunto potesse dare a una squadra che ambiva a conquistare trofei come lo doveva essere (e aggiungo necessariamente visto il livello cui siamo oramai abituati) la nostra e l’unica spiegazione che mi davo era perchè costava poco!
    I fatti poi mi hanno dato ragione ma se la spiegazione del suo acquisto estivo (come pure quelli di Mazzola, del ceko o la conferma di Cerella) sono stati dettati, per l’appunto, da motivazioni economiche ecco che allora torniamo ai soliti discorsi altamente preoccupanti perchè per una Società che manifesta propositi di nuove arene e di grandi traguardi non può essere un problema l’acquisto di un Pascolo invece di un Mazzola o l’acquisto di un Abass invece della conferma di Cerella o l’acquisto di un Stefano Gentile piuttosto che di un Giuri, per cortesia!!

  80. paper861

    D’accordissimo con dado…pochissimo entusiasmo,solo cerella quando entra,purtroppo pochissimo, ed in parte tonut hanno un energia diversa!bisogna anche sorridere,sdrammatizzare e forse si salta più leggiadri!e concordo sempre di più sul provare vidmar ed anche kynsly,deve wdr riaccendere anche l entusiasmo di noi tifosi e sparigliare le gerarchie

  81. ve66art

    Quoto Reggiani alla stragrande!!! Bravo vecio mio! Ma voi credete veramente che ai play off i valori saranno quelli di fine stagione? Ma voi non avete capito nulla signori miei! Sarà un nuovo campionato e le squadre più lunghe di compatteranno trovando nuova linfa.
    A parte Sassari e Trieste, le altre squadre in una serie a 5 sono tutte battibili. Spero un Varese francamente stranetta!

  82. Dado

    Raffaele, Nane.. puramente a livello numerico Giuri lo scorso anno e’ stato un giocatore da 7.2p, 2.3ass, 2.7rim a partita, con noi invece quest’anno sulle partite giocate viaggia sui 4.4p, 1.8ass, 1rim a partita.
    Le prestazioni poco più che dimezzate sono chiaramente dettate anche da un minutaggio dimezzato.
    Personalmente, come Fabrizio, ero molto scontento a settembre per quest’ingaggio e me ne chiedevo l’utilita’.. devo però essere onesto.. nei primi due mesi mi ha fatto ricredere.. oltre all’ottima mano dall’arco di cui si sono accorti tutti, a mio avviso ha fatto vedere diverse altre buone cose..: (1) tiro molto morbido anche dai 3.5-5m, con palleggio arresto e tiro (2) senso della posizione in campo, buoni smarcamenti, tagli back door etc.. (3) buona visione di gioco se come play aggiunto (non unico), buon passatore.. si sono visti alcuni assists molto belli, il tutto senza scomporsi troppo.

    Peccato che questa sua fase sia durata solo 2-3 mesi.. per altro come per Haynes e Daye (solo di recente recuperato). Forse frutto di entusiasmo iniziale?

  83. fabrizio

    No Dado, per Giuri (come per altri) all’inizio della stagione la tensione è molto minore e la palla scotta quindi molto meno perchè i margini di errore sono più ampi così come l’intensità delle difese è ancora blanda e la scioltezza nei tiri e nei passaggi ne risentiva, pertanto, in maniera positiva.
    In più (e lo avevo evidenziato a tutti e a Norm in primis, quando la gente parlava di asfaltate che da parte nostra avremmo dato a destra e manca) a noi ha fatto malissimo l’inizio con le facili vittorie su Torino, Pistoia, Pesaro e, in quel momento, la derelitta Trento perchè ci aveva illuso (ma non il sottoscritto) di essere fortissimi: peccato che, come poi la classifica ha dimostrato, avevamo affrontato, con tutto il rispetto, quasi il nulla e quindi questo scherzo del calendario che nelle prime giornate ci ha messo di fronte le squadre più scarse del campionato ci ha fatto molto più male che bene!

  84. Nanevianello

    Dado,

    ottima la tua competente disamina. Chi allena la squadra femminile dovrebbe avere il buon gusto di dimettersi.Non ha solo perso, una o più gare. Ha fallito, mostrando limiti tecnici, caratteriali, gestionali.
    Quel ruolo sembra più grande di lui.
    La ” chimica ” in una squadra è basilare . Quella del passato, magari poteva perdere, ma la chimica sembrava giusta. Questa di oggi non ha solo alcuni ” smonati impiegati ” : ha giocatori che male sembrano combinarsi per caratteristiche individuali .E per la ” filosofia ” di WDR. Era uno dei punti sui quali, rammenterai, giustamente batteva Norm ( un saluto, sperando che l’Aventino sia agli sgoccioli ) .
    Faccio l’esempio di Watt, cresciuto tanto dopo un inizio di stagione complicato . Avrebbe bisogno di un centro molto verticale ( quello di Cremona, quello di Torino, esempi ) che consentisse alto-bassi con continuità.O che lo liberasse sovente per il tiro dalla media o da tre in post alto con la certezza che in caso di errore a rimbalzo qualcuno ci sarà. Dovrebbe farlo Daye. Ma è dalla scorsa stagione che aspettiamo la rinascita di Daye. Le piccole, buone cose viste ultimamente, sono state cancellate a Cremona .
    L’hai citato anche tu : al posto di Peric ( esempio ) è arrivato Mazzola. Dal sole alla notte .
    Ho forti dubbi che i play off saranno taumaturgici. Se ci arrivi giocando male, difficilmente conquisti la serie. Ma tutto può essere, per carità : anche che la Reyer ” sbocci ” come finora non ha saputo fare .Nessuno ne sarebbe più felice di me .

  85. Jacopo65

    Io invece sono un po’più ottimista e sono sicuro che se incontreremo Varese passeremo sicuramente noi, già la vedo più dura ma comunque sempre possibile con Trento o Trieste o Sassari ma non esiste proprio uscire ai quarti con Varese!

  86. RaffaelePisu

    No nane mazzola prende il posto di ress. Il posto di peric lo prese washington.

  87. Nanevianello

    Raffaele , grazie per la precisazione . Ma la sostanza non cambia. ” Rotto ” Washington, scarso Mazzola. Peric era un’altra cosa . Ciao

  88. Paolo Miro

    Forse….ma io ho visto Peric domePeri contro Sassari e nell’economia del gioco di Trieste poco ha contribuito.
    Anche lui quando i compagni cedono segue la scia.

  89. Cesco

    Ma infatti, è il cambio che ora è “transitivamente” diventato Kennedy/Peric che non torna per niente. Con tutto che DJ è buono e si renderà utile, ma siamo senza 4, ed è un buco che con questo roster non si tappa. Concordo pure io che il meno peggio sarebbe Watt 4 è Vidmar 5 ma li

  90. Cesco

    Commento partito per errore…ma lì allora saluti il gioco in transizione e apri un altro buco…

  91. Dado

    Fabrizio.. vero il fatto della minor pressione a inizio stagione (mischiata alla voglia di far bene, entusiasmo etc..) sul fatto delle partite.. beh.. ce ne sono state alcune davvero giocate bene, a prescindere da vittoria o sconfitta.. tipo andata e ritorno contro Tenerife, o comunque combattute.. tipo Holon, o comunque con Grandi rimonte tipo andata con Milano. Insomma tanti bei segnali soprattutto nella prima meta’ di stagione.. e non solo contro le ultime della classe..

  92. Dado

    Nane.. si.. siamo dove siamo.. il cambio di atteggiamento potrebbe avvenire come no. Io ci spero. Certamente a questo punto della stagione credo di piu’ in un cambio di attteggiamento complessivo.. (nuovamente tipo pre-season e RS) piuttosto che a miglioramenti fatti per piccoli passettini.. con sempre i soliti in campo.

  93. Dado

    Cesco.. dipende come organizzi il tutto.. io vedrei bene tre ‘razzi’ tipo Stone-Tonut e Bramos e due ‘torri’ tipo Watt+Vidmar.. riusciresti ad avere pressione in difesa sull’arco e sui portatori di palla, contropiedi veloci, attacco del ferro, ma anche solidita’ a rimbalzo.. avresti poi un rimorchio veloce con Watt per giochi dinamici.. e un Pivot pesante per attacchi in area con difesa schierata.

    Del resto le nostre lacune sono sempre state: (1) attacco del ferro, specialmente con difesa schierata (2) Rimbalzi in attacco e possibilita’ di seconde azioni e secondi tiri..

    Solo un Allenatore rassegnato non lavorerebbe in vista dei Play Off su questi elementi, e che ci hanno penalizzato durante l’anno. Per cui ottimisticamente mi aspetto da WDR e dal suo staff un bel lavoro su questi..

  94. Dado

    Nane.. comunque sono con te.. insieme a VIDMAR.. spererei di vedere anche NORM tornare in campo presto.. 😉

  95. RaffaelePisu

    Peric aveva fatto il suo tempo….volenti o nolenti.

  96. ve66art

    Ora ci sarà battaglia per arrivare al sesto posto ed incontrare la peggior squadra del campionato, ma che dico del campionato, d’europa!!! Vedrete che chi è quinto o quarto farà degli auto-canestri pur di perdere e piombare sesti!

  97. Leonesso

    mi collego all’ultimo commento di @ve66art: ma non è che anche i nostri han fatto due calcoli e tutto sommato il terzo posto è meglio del secondo dove c’era (o c’è ancora) il rischio di incontrare subito Trieste o (peggio) Trento che ci han sempre fatto soffrire?

  98. Dado

    Raffaele.. come la si voglia vedere.. Serie dello scorso anno contro Cremona ai quarti (3-0)

    Peric:
    Gara1 23p, 7r, in 22min –> 33 Valutazione
    Gara2 19p, 6r, in 22min –> 24 Valutazione
    Gara3 13p, 5r, in 15min –> 15 Valutazione

    MVP indiscusso dei quarti.. poi e’ stato panchinato alle semifinali (a dire il vero gia’ in Gara3 contro Cremona) per dare spazio a Daye [mossa eccellente] e probabilmente per prepararne l’uscita..

    All’oggi in squadra l’unico che potrebbe avvicinarsi a questi numeri potrebbe essere WATT.. a meno che di Grosse (ma GROSSE e ovviamente ben accette) sorprese..

  99. Dado

    Oggi invece se Mazzola butta dentro 2 triple e prende un paio di rimbalzi, bisogna dirgli Bravo..! Questa e’ la differenza..

  100. RaffaelePisu

    Bah potremmo richiamare alvin young o keekee clark….il problema di alcuni di voi è che avete più gusto nel lamento..come gli anziani che dicono: ai me tempi….
    Gli anni passano, i giocatori e gli allenatori anche, la scelta di non rinnovare peric era ed è tutt’ora ottima. Se poi si vuole criticare x il gusto di fare allora tutto ha poco senso ed è un gioco che non mi interessa.

  101. Popobawa

    …..C’e’ del Marcio in Danimarca …….

  102. Dado

    Raffaele.. Peric non e’ mai stato uno dei miei preferiti.. concordo con te, gli anni passano.. quindi che fai? Cambi il 33enne Peric per uno (Washington) che ha gli stessi anni e Km nelle gambe.. e tra l’altro per farlo giocare pochissimo?

    Alla fine della fiera.. quest’anno:

    il vecchio Peric ha fatto:
    304punti in 564 minuti giocati

    Il rimpiazzo Washington ha fatto:
    62 punti in 111 minuti giocati (e cosi’ pochi non solo per la spalla..)

    Il Veterano Daye ha fatto:
    318 Punti in 679 Minuti giocati

    Il Capitano Hanynes ha fatto:
    268 Punti in 725 minuti giocati

  103. Cesco

    @Popobawa: se interpreto bene però Shakespeare è l’ennesimo Cambio della Guardia…

  104. Tifosomediomona

    Qualcosa bolle in pentola…

  105. mau60

    Qualsiasi cosa bollesse in pentola oramai è troppo tardi. Le scelte fatte da WDR in questa stagione ha diviso lo spogliatoio. Tutti tristi mente offuscata gambe molli. Se ricordate situazione già vissuta qualche mese fa. L’esclusione di alcuni giocatori a favore di altri “da recuperare” ha completato il piano “partita”. Fuori Bruno, fuori Vidmar, Biliga accantonato, il Ceco che allo stato di fatto sarebbe stato forse meglio del Kennedy e di Haynes (ci vuol poco) perchè già inserito nei giochi, DeNik che è stato inserito per causa forza maggiore altrimenti anche per lui sarebbe stato anno sabbatico. Poi gli utilizzi da presa per il sedere di Bruno utilizzato per qualche scampolo, idem per Vidmar (andate a vedere l’ultima apparizione) che è l’unico che potrebbe dare una dimensione diversa a questa squadra. Qualsiasi sia il risultato finale per me WDR è arrivato alla fine dell’esperienza Reyer. Poi la proprietà lo confermerà come Liberalotto solo perchè ci saranno altre considerazioni che non hanno nulla a che vedere con obiettivi ambiziosi.

  106. Dado

    Mau.. il buongiorno lo si vedra’ dalla prossima alba bresciana.. se partiamo nuovamente con Stone-Haynes-Bramos-Mazzola-Watt, poi dopo 6 minuti fuori Mazzola dentro Daye.. etc.. piano che conoscono a memoria anche quelli del chioschetto del parcheggio.. allora nulla è probabilmente (ancora) cambiato..

  107. Dado

    Che Gara 3 Ragusa.. avevano davanti un avversario di taglia fisica superiore e di un certo talento.. e hanno giocato con grande intelligenza. Hanno perso ai rimbalzi.. solo 21 contro i 31 di Schio, ma hanno difeso fino allo stremo e vinto praticamente su tutto il resto:

    Schio 16 palle perse e 3 recuperate.
    Ragusa 9 palle perse e ben 10 recuperate.

    Ragusa 20 assist di squadra contro i 17 di Schio
    Commesso solo 10 falli e subiti 18…
    Tirato 7/10 ai liberi contro miseri 1/2 di Schio
    Finito con 85 di Valutazione contro 64 di Schio
    etc..

    Ma soprattutto grande lucidità e coraggio sul finale per tornare in vantaggio dopo la rimonta di Schio e di portare a casa la partita con caparbietà e carattere..

    Harmon e Hamby 39 minuti in campo.. monumentali..

    Recupido che sopra di 4 a 6.50 secondi dalla fine del secondo quarto chiama time out per capitalizzare ulteriori 2 punti.. Vittoria sapientemente costruita mattoncino dopo mattoncino e caparbiamente voluta.. BRAVE..

    Vada come vada lo scudetto.. questa sera un un altra grande prestazione di solidità e caparbietà..
    Meritano di giocarsi la finale.

    Mi Auguro anche Brugnaro, De Zotti, Casarin, e Walter de Raffaele abbiano visto.

  108. Paolo Miro

    @ Cesco: “ennesimo” ?!?!?

  109. Paolo Miro

    @@ Dado: quando sono andato a Schio per Gara 1 quelli di Schio mi hanno rombrottato perché avevano letto del mio augurio a Ragusa di vincere il titolo e da da Veneto non parteggiavo per loro. Qua non si tratra di parteggiare o di essere o no pro-Veneto (posto che avrei voluto vedere se ci fossimo stati noi al loro posto), bensì di riconoscere il grandissimo valore di roster e staff tecnico delle Siciliane che hanno loro permesso fdi vincer la Coppa Italia ai danni di 3 Venete e poi di esccludere dalla Finale quella forse più accreditata per lo Scudetto. Tutto ampiamente dimostrato sia in Gara 1 che in Gara 3. Ora sta a Schio dimostrare di meritare il Tricolore che noi abbiamo assurdamente evitato addirittura di contendere (Schio o Ragusa che fossero).
    Secondo me anche in quest’occasione andrà a Gara 5 che l’altr’anno premiò le arancioni.
    Sì, spero anch’io che la partita l’abbia vista chi di dovere ma non credo che ciò muterà le opinioni sulle cause dell’eliminazione che, purtroppo, è anche recidiva….

  110. Paolo Miro

    @ Mau60: tutto vero. Però vedi…errare (ammesso che di errori si tratti) è umano, perseverare è diabolico.
    Non foss’altro che per tentarle tutte. Se anche non ne.sono convinto perché ho credi differenti ma mi trovo con l’acqua alla gola e rischio di finire ignominiosamente la stagione con possibile addio sulle.ginocchia, vuoi che io allenatore non le proverei tutte? Al massimo non cambia granché ed allora mi sono costruito un alibi solido ed inattaccabile.
    Poi se invece come sospetti tu cioè che lo spogliatoio è diviso ed infiappito dalle frustranti scelte pro o a sfavore di questo o quel giocatore e non risponde più alle indicazioni, ai suggerimenti e ai piani partita allora stendiamo un velo pietoso sulla stagione cercando di tenere a mente almeno quelle bellissime prestazioni fornite quando tutto girava e che mi fanno allo stesso tempo sia incazzare che mantenere un po’ di speranza

  111. Cesco

    Paolo, ennesimo ultimo rinforzo stagionale nel ruolo di play/guardia, un dato di fatto, non un giudizio di merito. Peraltro non so nulla, ho solo giocato con l’indovinello di Popobawa…

  112. RobertoC

    Tifosomediomona, anche se qualcosa bollisse in pentola e se questo fosse riferito ad un giocatore nuovo, nelle esperte mani del preparatore sarebbe pronto verso settembre/ottobre…

  113. Paolo Miro

    Detto che dell’ENNESIMA gurdia non sappiamo che farcene e che come play abbiamo hià De Nic, Stone e all’occorrenza Tonut o Giuri, non comprendo perché qust’altro “rinforzo” dovrebbe anche lui esser fuori forma, da ripreparare etc etc etc. Mi risult che in innquesto periordo della stagione tutti gli atleti dovrebbero gia’ aver sulle gambe un tot di partite.
    Poi bisogna vedere quante e con chi….

  114. giama29

    O è un’occasionissima da non lasciarsi sfuggire, oppure una bocciatura clamorosa di Haynes

  115. ve66art

    @tifosomediomona

    In pentola non bolle bensì frigge il “fegato aea venessiana”!
    E se a continua cussi’ friggono pure i durei co a segoea!!!

  116. Popobawa

    La citazione si riferisce a stagione conclusa …..poi magari sbaglio, non vedo cambi in corsa –
    Che sara’ sara’ whatever will be will be –

  117. Dado

    Vedere che a Overtime di questa sera, nel quintetto ideale della settimana ci sono 2 giocatori di Cremona, Saunders e Mathiang, e sentendo le belle parole spese da Coach Michelini nei confronti di Ricci.. senza nulla togliere alle belle prestazioni dei 3.. ma fa capire quanto abbiamo difeso.. POCO e MALE..

    A consolazione una bella intervista a WATT.. con analisi della sua evoluzione, vari video.. e in rilievo il suo ruolo di Centro.

    Riguardo al femminile.. commento di Michelini: ‘in finale sono arrivate le piu’ forti’..

  118. Paolo Miro

    “Coach” Michelini eh? Ma si può sapere perché cacchio è stato mandato o è andato via a su tempo?
    Non è che ci potrebbe ripensare e far una rentrée? 🙂

  119. Paolo Miro

    @ dado: dai che bisogna lasciare anche alle avversarie o probabili tali un contentino! Sennò si abbattono…

  120. fabrizio

    Quoto tutto l’ultimo intervento di Mau60 al 100%!
    E la cosa, purtroppo, fa estremamente tristezza oltre che rabbia……..

  121. giama29

    Ero un fervente sostenitore di WDR, ma quest’anno qualcosa al di fuori della gestione tecnico-sportiva sta diventando prevalente facendo passare in secondo piano i risultati della squadra e influenzando diversi giocatori a livello motivazionale. Non ho ancora chiaro quanto WDR sia dentro questo meccanismo, ma le sue scelte a livello di rotazioni e minutaggi mi fanno intuire che faccia parte del gioco. Se WDR sia parte di un “Sistema Umana” si scoprirà presto. Sono convinto, infatti, che a prescindere dai risultati sportivi sarà l’allenatore della Reyer maschile per lungo tempo alla stessa stregua di Liberalotto per il basket femminile.

  122. Paolo Miro

    Vogio anca mi el “posto fisso”. Buuuu!

  123. fabrizio

    E allora Giama prepariamoci a tempi duri e ad annate senza alcuna soddisfazione se gli allenatori delle rispettive prime squadre saranno ancora De Raffaele e Liberalotto, gente invece arrivata oramai da tempo alla fine di cicli e veramente deludenti sto anno!

  124. Dado

    Paolo.. tranquio.. el posto fisso qui sul blog no teo cava nessuni!

  125. Dado

    Giama, Fabrizio.. dipende.. il WDR dello scorso anno era più condivisibile e meritocratico (escludendo i PO).. a parte poche cose.. tipo il sotto minutaggio di Bolpin.. anche più comprensibile nelle interviste.. Quest’anno invece troppe scelte non sono comprensibili.. poi anche questi ‘patterns’ di minutaggi che si ripetono partita dopo partita a prescindere dall’avversario e dalla loro efficacia.. e queste interviste dai contenuti inutili e posticci..

    Per quanto mi riguarda non minoccorrono molto segni.. finche’ vedrò Mazzola in quintetto e poi uscire al 6’ minuto e/o Vidmar in tribuna.. saprò che nulla e’ cambiato..

  126. Dado

    Paolo.. si.. Magari Michelini al femminile!!! Sicuramente darebbe qualche contenuto In più anche ai microfoni! E vuoi mettere i suoi balletti disco? TOP!
    Oltreche vera competenza, molta simpatia.

  127. Paolo Miro

    Sì Dado….De Raff: un comportamento di uno che sembra debba far da “paravento” a qualcosa o qualcun altro….

  128. Paolo Miro

    Comunque prepariamoci a un rinnovamento praticamente globale sia al maschile che al femminile..
    Dei rosters ovviamente

  129. Bill

    Ma ancora state a chiedervi chi “guida” realmente la squadra? Ma ve lo vedete Djordjevic al Taliercio farsi chiamare i time-out o i cambi? Ma dai….

  130. Cesco

    Boh…chiunque sia è bravo, Djordjevic da allenatore non ha mai vinto uno scudetto…:-)

  131. mau60

    E adesso ne dico un’altra. Opinione che da un paio di mesi mi fa pensare. E conferma alla fine le dichiarazioni fatte da gm ed allenatore femminile e Presidente e wdr. Tutti quattro sono stati giocatori navigati o professionisti di pallacanestro. Tutti e 4 giustificano motivazioni che non esistono perchè fanno parte delle loro scelte. Al femminile è andata male perchè è mancata una giocatrice? wdr dichiara di aver fatto 35 minuti notevoli per atletismo e di aver ceduto negli ultimi minuti? Che il team è discontinuo perchè non hanno tutti la stessa forma fisica? Che si sono infortuni che condizionano? Stessa linea del Presidente. Ma hanno visto le partite precedenti? e la partita domenica? 37 tiri liberi subiti, sempre superati sul primo passo su 1vs1, nessuno si è salvato,sovrastati in tutti i lati del campo. Ma io ho visto un’altra partita?. Giocatori e lo stesso WDR esprimono molta tristezza e rassegnazione. Questo vuol dire zero coesione in un team che dovrebbe adesso tirar fuori cosa? Cerella preso per i fondelli per mesi , Vidmar snobbato, Haynes con un minutaggio spoporzionato col rendimento, il ceco mai visto (forse ci siamo dimenticati di lui che dicono in allenamento portasse a spasso Haynes)

    In definitiva tutti stanno giustificando loro scelte sbagliate, atteggiamenti incomprensibili in una stagione fallimentare per tenersi ben stretta la poltrona. Tanto il vero finanziatore e presidente di questa squadra è troppo impegnato in cose ben più importanti della Reyer e del giocattolo se ne stanno occupando gli altri.

    Un’altra riflessione. Scusate se mi prolungo
    Prepariamoci per la prossima generazione (non prossimo anno ma generazione) ad essere comparse nel panorama cestistico.
    Bologna inizia con Teodosic ed ha a disposizione un budget per il prossimo anno che è pari a quello di Milano. Milano vorrà con Armani entrare prima o poi in final four sappiamo di cosa.
    Solo queste due realtà monopolizzeranno la prossima generazione.
    Abbiamo perso troppe occasioni.
    ciao a tutti a domenica sera

  132. Dado

    Mau..sulla tua prima serie di riflessioni.. occorre un cambio..
    Ora..il cambio più semplice sarebbe di atteggiamento/strategia di gioco, incluse rotazioni, minutaggi, quintetti.. Quello intermedio sarebbe di giocatori (non ormai per questa stagione..), Quello più pesante sarebbe quello di staff tecnico/dirigenza. Vedremo..

    Alla tua lista aggiungerei comunque anche gli aspetti di preparazione atletica.. i tempi troppo lunghi che i giocatori nuovi devono passare per essere in forma.. la fragilita’ incluse riacutizzazione di infiammazioni che manifestano, etc.. dopo il ritiro di Alleghe la squadra era fisicamente disintegrata.. Washington fuori uso, Watt infiammato.. ingolfati completamente.. Watt ha dovuto fermarsi 2-3 settimane per sfiammarsi e tornare utilizzabile.. pare normale?

    Sul livello invece che potrà avere anche Bologna il prossimo anno, staremo a vedere. Per fare bene occorre vincere oltreche spendere.

  133. Dado

    Schio ha Vinto.. Ragusa un pò stanca questa sera.. ma mai rassegnata.

    Interessante un fatto.. Schio ha tre giocatrici Pivot-Ala Grande Abbastanza equivalenti.. Lavender, Andrè, Gruda. Sull’1.93m, Tutte capaci di giocare in area ma anche fuori. Due di loro sempre presenti in campo (generalmente Lavender e Gruda) e abbastanza interscambiabili nei ruoli di 4 e 5.. Due ‘Torri’ sempre in campo e che hanno limitato moltissimo la capacissima Hamby, ma anche Harmon, Kuster, Cinili, etc..

    Tralasciando il nostro femminile.. dove abbiamo tutto ma lo usciamo male, Guardando al nostro maschile è sempre questo che manca.. un 4 e 5 entrambi forti e realizzativi.. (chiedere di essere interscambiabili sarebbe troppo..). Al momento siamo a Mazzola-Watt… la Speranza è sempre la solita.. che per i PO si elevi a WATT+VIDMAR .. che vorrebbe dire: (1) più punti, (2) più rimbalzi (3) più falli subiti e possibilità di segnare a cronometro fermo (4) Maggior difesa del ferro, (5) Maggior possibilità di attaccare difese schierate sia in post basso, ma anche su entrata degli esterni con taglia fuori dei 4/5 (vedi entrate fatte da Kennedy sia con tagliafuori di Vidmar [schiacciata e 2 punti] sia di Watt [canestro sbagliato ma fallo subito]).

    FINO ALLA FINE! (continuerò a ripeterlo..)

  134. mau60

    Ho seguito molto attentamente le tue riflessioni. Complimenti. Vorrei tanto vedere all’opera Vidmar. Sposando la tua prima opzione

  135. Nanevianello

    Michelini sovente sforna ovvietà . Non è vero che Ragusa è più forte della Reyer. E’ vero che Ragusa ha giocato meglio della Reyer. E soprattutto che Ragusa ha un allenatore : la Reyer non ce l’ha.
    Liberalotto ( patetiche le sue scuse sulla mancanza di una giocatrice ) abbia la dignità di dimettersi. O la società abbia la forza di licenziarlo. Liberalotto è dannoso. Il suo atteggiamento in panchina è dannoso. La sua inesistente lettura delle situazioni di gioco è dannosa. La sua ” rassegnazione ” appena le cose girano male è dannosa. La Reyer femninile non può ricominciare da lui : significherebbe l’ennesimo fallimento assicurato .
    Peric era alla ” frutta ” ? A Trieste ha detto finora ancora la sua. Non come nelle stagioni migliori alla Reyer ma l’ha detta . In ogni caso io non chiedevo la conferma di Peric. Io ho scritto che uno come Peric ( tipologia ) non poteva essere sostituito da uno come Mazzola o come Washington.
    Qualcosa bolle in pentola ? Qualsiasi cosa bolla è tardi, probabilmente. Solo un crack potrebbe ” ambientarsi ” in poco tempo e durante i p,o.Forse.
    In ogni caso ( dovesse davvero bollire ) spero non sia un play. Alla Reyer serve verticalità sotto canestro. Uno come Mathiang. Perchè Vidmar è grosso ma non è verticale. Servirebbe alla Reyer, a mio parere, uno che protegga il ferro e protegga Watt.Che stante la latitanza di Daye, l’opacità di Biligha, l’uso sporadico dello stesso Vidmar, l’incapacità di sbattersi di Mazzola è sistematicamente esposto alla fisicità avversaria.
    Io mi auguro un buon finale di stagione. Di più a questa squadra per come oggi è combinata non si può chiedere.
    Quanto alla ” generazione “, alla possibilità che Armani confermi la sua leadership e che la Virtus torni a grandi livelli ( Teodosic sulla carta non si discute ), le squadre non si fanno con i nomi. Cremona è la dimostrazione. Ma anche Varese. Per non parlare dell’abusato esempio Trento. Le squadre si fanno con una idea di gioco e con la chimica. L’idea di Wdr è nota. Discutibile magari, ma c’è. La chimica viceversa alla Reyer in questa stagione ha fatto difetto . Servirà per la prossima stagione scegliere bene. Vedendo e rivedendo i giocatori de visu, prima di ingaggiarli. In questa stagione, con il budget che avevano a disposizione non si può dire abbiano comprato bene.

  136. Paolo Miro

    A me piacerebbe tanto sapere da chi lo dice cosa si intende per “buon finale di stagione.
    Il raggiungimento della finale con amaro epilogo del titolo all’avversaria (qualunque essa sia)?
    L’otteninento del passaggio del primo turno con lotta.strenua sino a Gara 5 e cocente eliminazione dopo aver dato fondo a tutte le energie residue?
    O gagliarda Serie dei Quarti con gioco valido e divertente per far rideliziare gli amareggiati tifosi supetlr esaltati che non accettano di perdere, ma con resa finale a favore di una delle squadre indigeste a.De Raffaele che neanche se le incontta 100 volte trova le contromisure adatte?
    Ecco ditemi quale delle 3 opzioni corrisponde secondo voi a “buon ffnale di stagione”.

  137. Paolo Miro

    Ovviamente l’opzione 2 considerava la disputa delle semifinali.
    Ma ancora: perché mai il “finale di stagione” deve esser relegato alla mera partecipazione ai Play-Offs?!?
    La stagione regolare non conta davvero un cacchio come sembra obbligatorio nell’ottica malsana e miope della Lega Basket?!? Dove 7-8 mesi di duro lavoro vengono assurdamente fatti svanire ricominciando da zero e dove anche chi ha giocato così così ha di colpo tutte le chances (perché ormai il fattore campo all’eventuale bella sta facendo ridere i polli e tutto il bestiame domestico) a patto che si sia ben preparato atleticamente e non subisca infortuni sfigati tipo la”Nostra” Trento del 2017.
    A me basterebbe (perdonate l’eufemismo) rivedere il bel gioco, gli schemi funzionanti e l’affiatamento, per tacere del clima in campo visti fino a dicembre diciamo.
    Già questo per me potrebbe rappresentare un “buon finale di stagione”. Non tanto per resuscitare i cosiddetti morti (che secondo me non lo sono e non lo sono mai stati) o i presunti atleti “a fine corsa”, bensì per rigalvanizzare l’ambiente, assurdamente ed incomprensibolmente depresso solo perché più di una squadra ci ha inquadrato e ha trovato il modo di farci pelo e contropelo. Ma la colpa si sa qual’è e l’ho già scritta talmente tante volte che evito di ridirla, poi invece speriamo che il peccatorrle non sia solo uno ma più di uno o che nel caso della prima ipotesi abbia avuto le cosiddette “mani legate” e quindi sia assolvibile. Anche se e questo sì va rimarcato di nuovo: errare è umano, perseverare è diabolico.

  138. Paolo Miro

    Per Nane e Mau60: Vidmar non ha (vorrei tanto conoscerne i motivi) più di 15-18′ nelle gambe. Superwri i quali e ammesso che fosse possibile non venisse sostituito da chi ha Diritti di parquet immeritati, scoppia o comincia a perder palloni e arrivar in ritardo su raddoppi e blocchi.
    Comunque tentar non nuoce. Specialmente ora.

  139. Nanevianello

    Paolo, buon finale di stagione significa giocare bene. Giocare con una logica. Significa dare spazio anche a chi ha giocato poco e verificarne fino in fondo la qualità. Significa magari fare qualche esperimento. A me Stone da play non piace e non convince, ad esempio. Da guardia e e da ala piccola sì. Poi nessuno ha la sfera di cristallo.La filosofia dei p.o. è questa : quanto hai fatto in stagione conta relativamente. E anche se sei arrivato primo puoi al primo turno uscire.
    Vidmar lo abbia imparato a conoscere. Sappiamo i suoi limiti e i suoi ( pochi ) pregi. Ma ce l’hai. Tentare di utilizzarlo può essere una idea. se non altro perchè come tipologia di giocatore non hai alternative. Ma questo è un altro discorso. Mi sono sempre chiesto : chi sceglie i giocatori alla Reyer ? Brugnaro ? Casarin, WDR ? Collegialmente tutti ?. Ecco questo sarebbe interessante sapere. Per capire come si è mossa la società .

  140. Paolo Miro

    Quindi vieni sulle mie….mi fa piacere.

  141. Paolo Miro

    Sarebbe interessante sapere quante probabilità abbiamo di esser esauditi…
    Perché la “musica” rimane sempre quella che pur di vincere e a costo di frustranti replays di quanto già suonato, con l’aggravante della mancanza di coraggio nel provare qualcosa di “nuovo” che magari gli avversari non si aspettano (unico asso nella manica residuo secondo me) schemi, abbinamenti e impieghi temo rimarranno gli stessi con la conseguenza che 1) non hai tentato tutto il tentabile e 2) non hai a disposizione un chiaro quadro del valore e della possibile utilizzo futuro di taluni giocatori che non hanno reso secondo le aspettative in chiave riapprontamento del Roster 2019’2020 oltretutto senza magari aver capito da chi/cosa è dipeso.

  142. Dado

    Paolo.. sullo stato di forma di Vidmar non abbiamo più riferimenti.. e’ fuori da troppe partite.. non sappiamo come si stia allenando e con che risultati. Come lo stesso i potenziali minuti nelle gambe.. Finché giocava.. diciamo Gennaio.. avrei detto anche 25 o più (e in effetti in 3 occasioni fu in campo per 22 minuti facendo molto bene) ora non saprei.

    Personalmente lo preferirei in campo con Watt, rispetto a Mazzola, con qualunque stato di forma. Purché ovviamente stia bene.

  143. Dado

    Paolo.. che domande.. e’ chiaro cosa significhi un Buon finale di Stagione = Tutti in crociera Reyer con ricchi premi e cotillon a prescindere dai risultati ottenuti, WDR e Liberal8 confermati per la gioia di Fabrizio e Nane.

  144. Paolo Miro

    Cinico eh? 🙂

  145. ve66art

    Tristezza! La tristezza è il sentimento che mi pervade leggendo i vostri post. Non ce n’è uno, dico uno, che sia orientato verso un orizzonte, non dico sereno, ma quanto meno “possibilistico”. Queste “analisi matematiche” che non lasciano spazio alla variabile principale di ogni attività umana, ossia l’imprevedibilità e l’imponderabile, mi lascia esterrefatto e, ripeto, profondente triste.

  146. Paolo Miro

    Ma se io ho pronosticato che vinciamo lo scudetto! che diavolo dici?

  147. Paolo Miro

    Però per vincerlo consentimi Carissimo bisogna che vengano messe in atto quelle variabili di cui io e Dado abbiamo parlato sopra altrimenti è solo Aria Fritta

  148. Paolo Miro

    Comunque nell’assieme ti devo dar ragione e infatti tutto ciò altro non è e non dipende che dal Kharma.
    Leggi e dimmi se non ho ragione:

    KARMA: SIGNIFICATO LETTERALE. Karma, o kàrman è una parola che deriva dal sanscrito che, nella religione e filosofia indiana, indica il frutto delle azioni compiute da ogni vivente, che influisce sia sulla diversità della rinascita nella vita susseguente, sia sulle gioie e i dolori nel corso di essa. In molti si chiedono se può essere considerato un sinonimo di destino o fato, concetti legati alla nostra mentalità e cultura, ovviamente con le dovute considerazioni e differenze. Infatti, il Karma, al contrario del destino, che per noi è una forza arcana e misteriosa che decide e stabilisce le sorti della nostra esistenza, è un complesso di situazioni che l’uomo si crea mediante il suo operato. È perciò l’uomo stesso responsabile delle proprie azioni e non il destino: questo è il vero e intrinseco significato del termine karma.

    KARMA NEGATIVO: SIGNIFICATO. Il Karma è un concetto centrale nell’Induismo, nel Buddhismo e in altre religioni. Verso il XIX secolo cominciò a diffondersi in occidente sotto la spinta della società Teosofica e attualmente riveste un importanza centrale in numerose discipline New Age. Nella religione Induista il Karma si riferisce sia all’attività come agire in senso stretto, sia a tutte le conseguenze derivate dalle azioni che un individuo ha compiuto nel corso delle vite passate. Proprio per questo la parola può essere tradotta semplicemente come “agire”, anche se chiaramente, come abbiamo visto, il concetto e il significato sono molto, molto più ampi. Va da sé che se le azioni producono effetti negativi o si influenza negativamente il Dharma detto anche “Legge Universale” allora la conseguenza sarà un Karma negativo. Viceversa se si fa del bene, il Karma sarà positivo, sa nelle vite successive che in quella vissuta attualmente.

  149. Paolo Miro

    Aggiungo una constatazione: due anni fa incrociammo Cremona poi Avellino e infine trento, l’anno scorso Cremona e poi Trento, quest’anno probabilmente Varese poi sempre probabilmente Cremona e allora per quella famosa legge non scritta del “una volta sì e una volta No” quest’anno dovrebbe essere la volta si 😉

  150. Nitran-go

    Be’ Paolo, che dire? Anche tu segui il cambio modalità tra rs e po. Nella prima intervieni non costantemente, in vista della seconda direi che la cosa subisce un’impennata grandiosa. Per il discorso che fai, che non contano niente i 7-8 mesi di campionato perché poi svanisce tutto alla fine, mi trovi d’accordo, ma la nostra è una battaglia contro i mulini a vento. Io considero fallimentare la stagione se non arriviamo almeno in finale, non mi frega un’emerita minchia se giocheremo bene o male. Lo dico con un po’ di colore perché non sopporto l’ipocrisia (attendo ovviamente contro risposta) di chi dice che si augura bel gioco. Ma per piacere! Siamo onesti! Volete bel gioco e perdere la serie 3-0? È possibile, basta che l’avversario esprima un gioco ancora più bello del nostro. Lo scudetto l’abbiamo vinto col bel gioco? Siate sinceri, per cortesia, non vi crede nessuno.

  151. Paolo Miro

    Nitran….dai non mettermi in bocca parole che non intendevo dire. Il significato recondito (ma nemmeno troppo se leggi tra le righe o vai oltre le mere parole) di”….A me basterebbe (perdonate l’eufemismo) rivedere il bel gioco, gli schemi funzionanti e l’affiatamento, per tacere del clima in campo visti fino a dicembre….” era quello che automaticamente con QUEL gioco e quel tipo di combinazioni messe in campo le vittorie arriverebbero. E qui il condizionale, pur con tutto il mio ottimismo possibile, diviene d’obbligo se i giocatori e soprattutto chi li guida si son scordati tale periodo.

  152. Dado

    Ve66art.. io e Paolo (anche qualche altro) abbiamo certamente prospettato un futuro possibilistico. Come già scritto sopra, per me abbiamo 50% e 50% di fare bene oppure mediocremente-male. Quello che aggiungo e’ che mi sembra che l’80% di questa responsabilità sia in mano alla società (Dirigenza+Staff tecnico) e solo il 20% dei giocatori.

    Come per il Femminile, dove anche quest’ anno, il fallimento degli obiettivi e’ a mio (e non pare unico..) avviso attribuibile allo staff tecnico (e alla dirigenza per le rispettive conferme) più che alle giocatrici.

  153. Dado

    E come atteggiamento generale, con il mio mini abbonamento in tasca, spero con entusiasmo nel 50% che vede la società mettere in campo un cambio di atteggiamento-mentalità-strategie per spiazzare le avversarie.

  154. ve66art

    @Paolo Miro
    Non serve scomodare il costrutto di “karma” tanto confuso quanto poco applicabile in un contesto che non sia quello orientale.
    Da studioso ed appassionato della materia ti riporto al piu’ occidentale “inconscio collettivo” teorizzato da quel genio immenso, nonche’ incompreso, di jung.

  155. Tifosomediomona

    Alvin Jung, queo si che gera forte!

  156. Paolo Miro

    Ahahahahah! Paroe sante 🙂

  157. ve66art

    Ghsbr! Co vialtri xe come darghe el bransin al gato….

    Ahahahah

  158. Paolo Miro

    Daiiiii….no statea ciapar! Se no femo cussì qua dentro tocarà acender i lumini prima del tempo.

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •