500 panchine con l’Umana Reyer per coach De Raffaele

22 Settembre 2021

In occasione della semifinale di Supercoppa con la Virtus Bologna coach Walter De Raffaele ha festeggiato 500 panchine con l’Umana Reyer di cui 182 da assistente e 318 da head coach (secondo di sempre nella storia Reyer dietro a Tonino Zorzi con 357).
Una “milestone” rarissima nello sport moderno, per coach Walter questa è l’undicesima stagione consecutiva con i colori orogranata.
Congratulazioni coach, e come recita lo slogan della Campagna Abbonamenti… Alta fedeltà!

Umana SpaErreàMaserIl GazzettinoOrler TvACTVDesparQuid Hotel Venice MestreSixtus ItaliaVilla CondlumerPM-InternationalIMPRESA PASQUAL ZEMIROIntesa San Paolo Rbm Salute

29 Commenti in questo articolo

  1. Bill

    Grande stima come uomo e come allenatore,da anni il nostro migliore acquisto…

  2. ve66art

    Il #1 in assoluto!

  3. Dado

    WALTER = Simply THE BEST!

    Che Allenatore.. e che Uomo! Professionalità, Classe, Umiltà, Rispetto, Un Icona per la città di Venezia!

  4. paper861

    uno cento mille grazie per quanto fatto a venezia e per le emozioni che ci hai regalato

  5. Ary

    Grazie Walter ! Grande uomo , sportivo come pochi e Signore come nessun altro! Spero con tutto il cuore che tu possa restare a vita marchiato Reyer !!!!

  6. alexmax52

    Il centro di gravità permanente.

  7. canestrelli

    Pietra d’angolo!

  8. BisteckONE

    Grande coach ma soprattutto grande uomo. Grazie Walter.

  9. fabrizio

    Addirittura pietra d’angolo da parte di Canestrelli: grande…………
    Complimenti comunque al coach per le 500 panchine.

  10. Abdul-Jabbar

    Allora io dico “pescatore di uomini”

  11. etttssso

    santo subito; scusate ma tutto cio’ mi sembra eccessivo.

  12. etttssso

    comunque si e’ dimostrato un buon allenatore, tanti complimenti.

  13. fabrizio

    Grande Abdul alias Paolo Miro……direi comunque pescatore di giocatori capaci di essere camaleonti e di sapersi adattare al suo sistema di gioco: se dovessi paragonare Wdr ad un allenatore di calcio direi Nereo Rocco, ovvero primo obiettivo non prenderle, secondo obiettivo catenaccio, terzo e obiettivo finale vincere!

  14. norm nixon

    Cerchiamo di contestualizzare anche la figura di Walter De Raffale al di là degli sconfinamenti biblici con richiami vagamente soprannaturali. Perchè avanti di questo passo qualcuno scriverà che è candidato a sedersi alla destra del Padre. In realtà la grande qualità di De Raffaele è aver compreso probabilmente prima di tanti altri il contesto in cui si trovava ad operare trovando il miglior modo per massimizzare il risultato. L’ ha fatto prima di tutto guardandosi attorno, in un momento di vuoto di potere assoluto nel campionato italiano (circa 8-9 anni), un torneo senza stelle ma con tanti buoni o discreti giocatori. E lì ha realizzato che per vincere in un campionato dove in attacco sono pochissimi i giocatori che possono fare la differenza, sarebbe servita al contrario solo o quasi una grandissima difesa, quella sì applicabile anche senza stelle. E si è concentrato su quella riuscendo anno dopo anno a raggiungere una dimensione (in questo preciso fondamentale) assoluta, di una qualità eccelsa che in Italia ha finito per fare la differenza. Questa è stata la vera grande intuizione di Wdr e della Reyer in generale. Occhio, non è che sia stato semplice, anzi! Dietro c’è un lavoro mica da ridere e che non tutti sono in grado di fare ma è fuori d’ogni dubbio che la Reyer tutto ciò che ha conquistato..l’ha conquistato grazie alla sua difesa. Per dire..se tu idealmente chiedi a diecimila appassionati di basket italiani, di tutte le Regioni, di tutte le età, se la Reyer in questi anni ha giocato mediamente un bel basket..probabilmente la grande maggioranza ti risponderà no! Perchè il concetto di bellezza si aggancia soprattutto ai giochi offensivi. E pochi vedono nel sistema difensivo…bellezza. Ed è per questo che il gioco della Reyer innervosisce molto il tifoso avversario, specie quello che valuta il basket a spanne. Ed è questo anche il motivo per cui io mi inca…da morire quando leggo qui dentro di gente scontenta per Phillip, per Tizio o per Caio…perchè non considerano che in fondo in fondo a wdr dei giochi offensivi frega il giusto. Ve lo ripeto per la millesima volta…dovete tararvi e parametrarvi per i giudizi solo o quasi sulla difesa. In Reyer funziona così. Ma vedo che tanti non l’hanno ancora capito. L’importante è che lo sappia De Raffaele..basta e avanza.

  15. mau60

    GRANDE NORM….. ed abbiamo portato a casa titoli con rettifiche in corsa prendendo il centrone a protezione del pitturato.
    Tanto per parlare di difesa.

  16. norm nixon

    Mau60…esatto.

  17. Ary

    Giustissimo norm ! Non fa una piega il tuo discorso. Wdr è questo e i risultati sono dalla sua parte. Speriamo in qualche regalo dal cielo e che arrivi un bel centrone. Echodas da 4 è fortissimo secondo me.

  18. fabrizio

    Beh, Norn, mi devi dare allora atto che col mio paragone con Nereo Rocco ho dato molto lustro a quello che hai ben descritto visto che il mitico Nereo del Padova resta ancora oggi il maestro della difesa (e contropiede).

  19. Dado

    Tutto bello vero e giusto.. poi a certi livelli hai bisogno magari anche dei ventelli dei vari Bramos, Daye, Watt, Haynes.. perchè non si riesce a vincere sempre 51-50.. specialmente se incontri una squadra come Bologna, che magari difende pure allo sfinimento.. ma attacca anche alla grande..

  20. Dado

    Mi sbilancio su di un parametro.. per quello che ho visto in questa Supercoppa.. la Virtus secondo me ha all’oggi una potenzialità di vincere su Milano con uno scarto tra i 5 e 10 punti, e con noi tra i 10 e i 15.

    E dico all’Oggi.. non ‘al domani’.. La vittoria di solo un punto contro di noi.. senza toglierci meriti, ma mi sembra derivata più da un assestamento di come potevano andarle le cose senza Udoh.. la Virtus della Finale sembrava ‘diversa’.. (certo.. ci sono i nostri meriti anche..)

  21. ve66art

    Norm, Mau, tutto vero, ma Phillip resta neto!

  22. norm nixon

    leggete stamattina cosa dice wdr di phillip..haynes..filloy e de nicolao. Per chi ha poca memoria…

  23. norm nixon

    Fabrizio…si. Il paragone ci sta tutto. Ovviamente con dei distinguo ma concettualmente calza. Primo…non prenderle.

  24. Ary

    Dado scrivi bene e la Virtus è l’esempio calzante di come il basket ad oggi impone di fare bene entrambi le fasi. Per questo certi giocatori come daye e Stone non corrispondono ai parametri imposti. Phillip è tutto fuorché Neto. E non lo era neanche Chappell… L’unico Neto xe Mazzola e lì non ci piove ! E lo era D’Ercole

  25. Dado

    Ci sono società che hanno scelto di avere un playmaker super-scorer.. da 40elli, 50elli, 60elli, tipo l’Harden dei Rockets o il Doncic dei Mavs.. e facendo ciò praticamente consegnavano alle difese avversarie ad ogni gara un protagonista sacrificale (e non hanno vinto nulla).

    Poi ci sono società che hanno invece scelto di avere un costruttore di gioco che giocasse e costruisse prevalentemente per la squadra ma anche con grandi doti di leadership.. e capace di salire in cattedra magari nei Terzi o Quarti quarti di partita.. per tirare su il punteggio con iniziative anche individuali e/o ribaltare l’energia (specialmente se e quando la squadra non girava più molto).. e per questi mi vengono in mente: Chacho, Teodosic, Larkin dello scorso anno, Haynes, DeNicolao.. ecco questi sono i Playmakers che hanno fatto vincere. E guarda caso.. sono playmakers che hanno spesso ‘ingrassato’ i loro tabellini preferibilmente negli ultimi quarti (non nei primi..).
    E’ chiari che la Reyer cerca questo secondo tipo di Playmaker (e li ha già avuti).. l’unica critica mossa a Phillip allora non deriva da sue inettitudini tecniche ‘presunte’ ma dal fatto di essersi defilato in 2 occasioni dal prendersi la squadra per mano, appunto da PLAY-MAKER,.. né con conduzione, né come energia, né con iniziative individuali a segno (triple attacchi del ferro, etc..) e lo ha dovuto fare come sempre De Nicolao. Ma siamo solo agli inizi.. quindi diamogli giustamente tempo..

  26. Dado

    Norm.. riguardo le Parole di WDR di questa mattina su tuttoveneziasport.it , le ho trovate assolutamente interessanti e giuste.

    Personalmente.., come appassionato, sempre questa mattina ho trovato interessanti anche le parole di Larkin relativamente ad Ataman, che è pur sempre il Coach che in 3 anni ha tirato su l’Efes dal fondo classifica a vincitrice dell’Eurolega e ha trasformato un anonimo Micic dello Zalgiris da 6-7 punti a partita a assoluto Top-Player MVP.

    https://sportando.basketball/larkin-ataman-aiuta-i-giocatori-a-migliorare-altri-coach-cercano-di-controllare-tutto/

    ‘Ataman riconosce il talento e fa in modo che i suoi giocatori mostrino in campo soprattutto i loro punti di forza. Molti allenatori in Europa cercano di controllare troppo il gioco. Ogni allenatore vuole determinare dove i suoi giocatori faranno questo o quello, come e quando tireranno. Di solito funziona, ma a volte può impedire ai giocatori di mostrare le parti più forti del loro gioco. I giocatori devono avere un certo livello di libertà per poter progredire. … L’allenatore ci permette di giocare liberamente e di raggiungere il nostro pieno potenziale..’

  27. etttssso

    per restare in tema, senza scomodare nereo rocco che frequentava un’altra parrocchia, un grande nel costruire difese impenetrabili e valorizzare al meglio la squadra che allenava, uno che ha contribuito nel passato al rilancio di Treviso e che e’ passato per un periodo anche a Venezia, e’ stato Mario De Sisti.

  28. Abdul-Jabbar

    Sì petò l’avrebbe capito anche non so chi che quando ho scritto “pescatore di uomini” facevo una battuta!

  29. ale70

    Complimenti coach WDR…. te le meriti tutte queste panchine che personalmente spero siano almeno altrettante….oltre all’aver saputo sfruttare i vuoti (a perdere) o pieni di potere… la forza di questa Reyer sta nel forte legame e fiducia che si è rafforzata negli anni tra WDR – CASARIN (padre) – BRUGNARO, la serietà e professionalità che è stata creata attorno a questa squadra… per un giocatore entrare in Reyer è sicuro come venir assunto in banca 🙂
    Ci manca solo un palazzetto degno di questa società!!!!! FORZA REYER

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •