Domenica 10 ottobre alle ore 17,00: Gesam Gas e Luce Lucca – Umana Reyer Venezia

09 Ottobre 2021

Dopo la prova convincente che ha contrassegnato il primo confronto di Euroleague, le orogranata si apprestano ad affrontare al Palatagliate la rinnovatissima formazione toscana. Anche per la Società dall’alberato cerchio, l’estate ha portato una vera rivoluzione che ha interessato sia le atlete che lo staff dirigenziale e tecnico. Per le prime, confermate infatti solo la giovane Elisabetta Azzi e la capitana Maria Miccoli, per la guida tecnica coach Iurlaro è stato avvicendato dal bolognese Luca Andreoli proveniente, insieme al suo vice Lorenzo Becciani, dalla Nico Basket, mentre anche la dirigenza si è rifatta il look con l’arrivo di Massimo Nerini e di Ennio Zazzaroni.
Roster quindi completamente rinnovato con i trasferimenti di Francesca Parmesani, lo scorso anno a Broni, Caterina Gilli, promettente ala diciannovenne reduce dalla stagione a Sesto S.Giovanni e di Giulia Natali che, dopo il debutto a soli quindici anni nella Massima Serie con Vigarano, con cui ha giocato altri due campionati, ha disputato lo scorso campionato nelle file veneziane.
Ulteriori innesti sono inoltre giunti da Firenze con la giovane Sara Valentino e, a seguire, proprio dalla Nico Basket, Carlotta Gianolla, figlia d’arte prodotto del vivaio Reyer e la ventenne guardia Sofia Frustaci, entrambe all’esordio in A1.
Già nel mese di maggio sono stati quindi perfezionati i contratti con tre titolate strangers quali Agnieszka Kaczmarczyk, solido centro polacco, dal 2011 nazionale del proprio Paese, che porta in dote esperienze in EuroLeague ed Eurocup e la statunitense Blake Dietrick, atterrata a fine settembre e che ha già respirato l’aria italiana cinque anni orsono giocando con ottimi risultati a Orvieto prima di migrare in Australia, Grecia e in terra basca. Per lei una lunga militanza in WNBA, di cui l’ultima ad Atlanta. A chiudere il trittico, la sua connazionale Sydney Wiese, che per una serie di intoppi burocratici sarà in forse anche domenica ed è alla sua quarta tappa oltre confine dopo quella spagnola, israeliana e australiana. Giocatrice dall’indubbio carisma, come l’altra USA, vanta un tiro mortifero da ogni posizione, anche da oltre l’arco, che le ha consentito, dopo la carriera universitaria, di garantirsi un posto al sole in WNBA con le Washington Mystycs e nelle quattro stagioni precedenti con le Los Angeles Sparks. Nella sua bacheca personale anche la medaglia d’oro conquistata con la sua Nazionale alle Universiadi del 2015.
Le toscane sono reduci dalla sconfitta patita nell’Opening Day contro Schio, in una disputa a due facce contrapposte, visto un primo tempo alquanto equilibrato e una seconda parte della gara in cui Lucca è capitolata di fronte alla fisicità delle pur incomplete scledensi e alla profondità del loro organico.
Non vi è dubbio quindi che, all’esordio di fronte al pubblico amico, le lucchesi cercheranno di contendere sino all’ultimo buzzer i due punti alle Campionesse d’Italia che subito dopo saranno impegnate nella lunga trasferta di EuroLeague contro la “corazzata” Ekaterinburg.
(s.v.)

Umana SpaErreàMaserIl GazzettinoOrler TvACTVDesparQuid Hotel Venice MestreSixtus ItaliaVilla CondlumerPM-InternationalIMPRESA PASQUAL ZEMIROIntesa San Paolo Rbm Salute

11 Commenti in questo articolo

  1. Leonesso

    Ciao ragazze, anche se la squadra maschile gioca quasi in contemporanea io guarderò la vostra partita.

    Forza Leonesse !!!

  2. norm nixon

    leonesso…certo che devi provare proprio amore per questa squadra…considerando che nel maschile c’e’ reyer-virtus.

  3. Dado

    Leonesso.. un paio di anni fa segnalai qui sul BLOG (al presidente Casarin) il fatto che per le 3 società che avevano sia le squadre maschili che femminili in A1, ovvero: Reyer, Dinamo, Virtus.. si sarebbe dovuto evitare di far giocare maschi e femmine lo stesso giorno e ora.. questo non avrebbe creato alcuna disparità (ovviamente) e avrebbe semplicemente aiutato il movimento e le tifoserie a poterle seguire (anche al limite con doppia trasferta). MA NULLA!

    Ora rinnovo l’invito al PRESIDENTE CASARIN (Capito Admin?), di far ben presente che queste concomitanze, soprattutto in stagioni già così ‘difficili’, impattano ulteriormente gli appassionati, le tifoserie e il movimento.

    Anche se però devo dire che seppur basterebbero magari ‘sforzi minimi’ per evitare queste ‘sovrapposizioni’.. le speranze di essere ascoltato sono poche.. Ma secondo TE, una organizzazione che ha oggi in Calendario RAYER-VIRTUS.. che è chiaramente ‘LA’ partita della terza giornata.. e che invece ti va a trasmettere come partita su Rai Sport: Fortitudo Bologna-Carpegna Prosciutto. Dimostra di capircene qualcosa?

    E’ come se ad una partita Juve-Milan o Milan-Napoli o Milan-Inter o Inter Juve, etc.. preferisse invece trasmettere in prima serata su RAI1: Sassuolo-Cagliari…

    Poi però non diciamo che il basket in televisione non lo guarda nessuno.. e per cui non va sulle TV Nazionali..

  4. Abdul-Jabbar

    Molto più semplicemente la RAI non ha potuto scegliere e la partita da trasmettere gliel’ha “imposta” Discovery.

  5. Leonesso

    Norm … secondo me – e molto più semplicemente – le ragazze hanno più bisogno dei ragazzi di sentire vicini i propri tifosi e questo per tutta una serie di motivi che hanno a che fare con lo sport femminile in generale e non sono specifici del basket.

    Ho già avuto modo di dirvi che per motivi personali conosco alla perfezione lo sport femminile (giovanile in particolare) e quanta passione, dedizione e fatica siano maggiormente necessarie per poterlo praticare.

    Viva le donne, quindi, e tanto meglio se si tratta delle nostre campionesse!

  6. Dado

    Paolo.. il risultato che produce purtroppo non cambia, se dovessi consigliare una partita del nostro campionato LBA da vedere ad una persona, e per appassionarsi, non suggerirei certamente Fortitudo-Pesaro.

    E non per spocchia, e perché bisogna solo vedere Olimpia-Virtus-Reyer, EL, NBA, ma semplicemente perché in questo momento ‘non ne hanno’.

    Una partita brillante, giocata ad alta intensità, e sempre in discussione per almeno 35′ è stata ieri Derthona-Brindisi, quella si la consiglierei.

  7. Leonesso

    Riesco a collegarmi solo al 5′ di Q3. Le ragazze sono sotto. Mannaggia.

  8. Leonesso

    Fine Q3 sul 60 pari. Forza ragazze !!!

  9. Zen1955

    Leonesso, ma Natali’ alla francese, mi sembra un po forte…

  10. Leonesso

    80 pari. Overtime!

  11. Leonesso

    Vittoria! Ma che fatica, tanta, troppa. Partita vinta all’overtime dalla sola Anderson autrice in tutto di 28 punti e miglior rimbalzista di squadra con 8 rimbalzi. Bene Thornton, mi pare che la ragazza abbia una buona efficacia in attacco. Da rivedere molte cose in difesa. Sull’attacco non saprei dire, non ho capito uno schema che sia uno…

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •