EuroLeague Woman: UMMC Ekaterinburg – Umana Reyer Venezia 75 – 69

14 Ottobre 2021

Parziali: 21-17; 41-32; 60-45;

UMMC Ekaterinburg: Beliakova 2, Torrens 18, Kuziakina n.e., Shilova 2, Garanicheva n.e. , Bentley 9, Papova 5, Meesseman 15, Sidorova, Vadeeva 24 (All. Miguel Mendez)

Umana Reyer Venezia: Bestagno 10, Carangelo 3, Thornton 11, Anderson 15, Petronyte 14 , Madera 8, Smorto n.e., Attura 6, Rescifina n.e., Penna 2, (All.: Massimo Romano)

Totali di squadra:
UMMC Ekaterinburg: tiri da 2 23/47, tiri da 3 6/24, t.l. 11/13, rimb. dif. 28, rimb. off. 18, p.p. 9, p.r. 5, assist 22
Umana Reyer Venezia: tiri da 2 19/44, tiri da 3 8/20, t.l. 7/9, rimb. dif. 22, rimb. off. 7, p.p. 8, p.r. 4, assist 16

L’Umana Reyer va vicina all’impresa sul campo della plurititolata Ekaterinburg, il cui roster, a onor del vero, è costellato nell’occasione da numerose defezioni, Griner, Jones, Quigley, Stewart e Vandersloot, solo per citare le giocatrici assenti.
La gara inizia con il primo attacco portato da Anderson senza fortuna. Sono quindi le padrone di casa a colpire per prime con Meesseman. Rispondono Petronyte da sotto e Bestagno, quest’ultima con un 2/3 dalla lunetta. Ancora la capitana orogranata a stracciare la retina dalla lunga mentre Shilova accorcia dalla linea dei personali e Vadeeva, per due volte consecutive, consente di inserire la freccia del sorpasso (8-7 a -5,56). Anderson per il nuovo vantaggio veneziano prima del minibreak firmato da Meesseman e Vadeeva che allungano sul +5 (14-9 a -4,02). Yvonne Anderson e Torrens si sfidano dalla lunga e il duello termina in parità mantenendo invariato il distacco. Serie di canestri ad opera di Bentley, Petronyte e Papova prima della tripla scagliata dalla neo entrata Sara Madera che chiude la prima frazione su un “onorevole” 21 a 17.
Inizio veemente delle padrone di casa che trovano il bersaglio grosso da oltre l’arco con Bentley. Seguono in rapida successione i canestri di Petronyte, Beliakova e la “bomba di Carangelo che vale il 26 a 22. Vadeeva è una spina nel fianco della difesa lagunare e i suoi punti, unitamente alla tripla di Papova trascinano Ekaterinburg al primo vantaggio in doppia cifra (33 a 22 a -5,57). Penna e Torrens fanno correre il punteggio prima della “magia” di Attura nel pitturato avversario alla quale risponde l’onnipresente Vadeeva. Bestagno per non perdere definitivamente contatto ma ancora Vadeeva punisce qualsiasi distrazione difensiva (39-28 a -2,11). Nonostante la caparbietà di Gigi Petronyte, la lotta sotto i cristalli vede spesso prevalere Ekaterinburg che ottiene così secondi e terzi tiri da sotto misura. E’ proprio il centro veneziano a firmare il 41 a 32 accompagnando le formazioni all’intervallo lungo.
L’Umana Reyer sembra più convinta al rientro sul parquet con Kayla Thornton che riapre le danze e Petronyte che stoppa Meesseman. Torrens raffredda le ambizioni veneziane nonostante Thornton sembri un’altra giocatrice rispetto a quella poco incisiva della prima metà gara. Purtroppo Vadeeva continua a imperversare ed ecco nuovamente Thornton e Petronyte a siglare il 45 a 41. Il nuovo strappo delle russe è siglato dala belga Meesseman, per due volte a segno, e da Vadeeva (51-41 a -5,40). L’Umana continua a concedere troppi rimbalzi offensivi a Ekaterinburg che ne approfitta allungando ulteriormente con Vadeeva e, in due occasioni, con Bentley (58-41 a -3,19). Anderson, Torrens e Madera arrestano il punteggio del terzo periodo sul 60 a 45.
Sara Madera, con una tripla, apre gli ultimi 10′ ed è ancora lei a servire Thornton mandandola in lunetta dopo il fallo subito. La colored numero 6 lagunare aggiusta la mira dalla lunga ripristinando il -8. Meesseman insacca ma la tripla di Bestagno infonde nuova linfa alle ambizioni orogranata (62-55 a -7,05). Il semigancio di Petronyte viene subito ricambiato da Vadeeva ed è ancora la lunga veneziana e ristabilire il -5. Meesseman, Anderson e Torrens, quest’ultima dall’angolo estremo, per far lievitare il punteggio, quindi Attura e Anderson per il 69 a 65. Beatrice Attura vanifica i due tiri liberi di Torrens riavvicinando l’Umana a sole quattro lunghezze. La “linea della carità” premia Meesseman mentre lo schema suggerito durante il time out richiesto da coach Romano manda in lunetta Anderson che non fallisce. Stessa sorte per Torrens dopo il fallo antisportivo sancito ad Attura che fa scorrere i titoli di coda sul match dato che Ekaterinburg si accontenta della vittoria e non tenta di sfruttare l’ultimo possesso.
L’Umana Reyer rientrerà domani sera e dovrà preparare in sole 24 ore il derby che la vedrà impegnata sul parquet amico nel confronto con San Martino di Lupari.
(s.v.)

Umana SpaErreàMaserIl GazzettinoOrler TvACTVDesparQuid Hotel Venice MestreSixtus ItaliaVilla CondlumerPM-InternationalIMPRESA PASQUAL ZEMIROIntesa San Paolo Rbm Salute

40 Commenti in questo articolo

  1. Dado

    A caldissimo intanto Brave Ragazze! Almeno 20 minuti da VERE LEONESSE li avete giocati.. e avete voi stesse visto il risultato… peccato il vuoto del terzo quarto..

  2. Dado

    A mente un pò più fredda e sebbene la figura fatta in RUSSIA sia stata più che dignitosa, qualche considerazione andrebbe fatta. Riporto alcune cose notate e pensieri..

    1) L’ATTACCO –> Ci mancano moltissime (e moltissimo) delle soluzioni che riuscivamo ad eseguire molto bene lo scorso anno, che sono l’ABC del basket, e che non vedo in campo quest’anno.. tra cui: (a) P&R e POP –> I giochi Play-lungo.. non si vedono (cosa già detta).. a malapena I lunghi bloccano sul perimetro.. ma mai rollate vere per ricevere, mai passaggi al lungo per realizzare a seguito del P&R o POP.. lo scorso anno uscivano come il pane.. quest’anno nulla. Ce n’è stato uno questa sera.. tra Anderson con passaggio schiacciato per Bestagno e infatti ha funzionato! Ma poi sprecato da Bestagno nella realizzazione da sotto.. (b) PENETRA & SCARICA.. mi ricordo quelli dello scorso anno di Pan, ma anche Attura.. Carangelo.. Anderson.. pure Howard.. e in effetti servivano a sbilanciare e/o comprimere le difese, quest’anno nulla.. (c) SERVIRE le LUNGHE.. che non sia meramente dare palla quando sono in post basso e spalle a canestro.. Lo scorso anno I passaggi verticali dalla lunette dritto sotto canestro o i lob dall’arco (ricordo quelli di Pan, Natali, etc..) hanno risolto molte azioni.. ma non solo.. le triangolazioni tra lunghe.. particolarmente utili quando le difese collassavano addosso ad una.. etc.. Nulla. Anche questa sera.. quando una lunga ha la difesa collassata addosso.. non può tirare ma non vede neanche opzioni di passaggi.. e da cui sono venuti fuori tiri sugli spigoli superiori del tabellone allo scadere.. Inoltre non ci sono schemi per servire le lunghe che hanno buon tiro anche dal post alto, tipo Bestagno e Petronyte.. solo spalle a canestro.. e giù di Botte! (che Petronyte non sa neanche dare). (d) Schemi che consentano tagli per realizzare.. back doors, anche semplice dai e vai, frequentissimi lo scorso anno e rarissimi quest’anno.. (e) I passaggi lunghi per spingere la transizione.. mi ricordo I passaggi da quarterback lo scorso anno di Pan, Howard, Fagbenle, etc.. appunto.. chi spinge la transizione quest’anno? Chi fa passaggi anche lunghi e tesi senza perdere palla? Oppure Semplicemente palla a Carangelo/Anderson/Attura e via al trotto? (f) Le rimesse, fondo o lato che sia.. non una che sia disegnata per portare ad una realizzazione.. questo è costato tra l’altro qualche chance di vincere comunque la Supercoppa.. e a prescindere dall’avversario.. ci fa perdere molti palloni.. o comunque non utilizzare le rimesse anche per Segnare! Mi fermo qui.. ma ce ne sarebbero ancora diverse..
    Dico piùttosto che il non includere tutte queste ‘armi offensive’ già ci ha piazzato su dei fatturati di punti tra I 20 e 30 punti in meno dello scorso anno.. sono TANTI..
    2) IN DIFESA  Beh.. a prescindere da quale sia nello specific momento.. occorre INTENSITA’ inutile dirlo.. ma per 40’ non per 10. Solo qualche pensiero: (a) Con squadre forti come questa sera le giocatrici dopo il tiro non scappano nella loro metà di gioco.. ma stanno LI A PRENDERE IL RIMBALZO! Mai MAI MAI una volta che abbiamo fatto dei tagliafuori fisici e convincenti!!! Poi le difese PRESS che ci facevano recuperare molti palloni lo scorso anno sis ono appena scorte in alcuni frangenti… cosa aspettiamo? I P.OFF?
    La partita di questa sera è un chiaro esempio che se ci avessimo creduto un pò di più sin dall’inizio… potevamo portarla a CASA!

    P.S. Ma Romano fa I Time Out in Italiano? C’erano I microfoni aperti in uno e parlava italiano con Thornton, Anderson e Petronyte che guardavano comunque la lavagnetta.. ci avranno capito qualcosa? Sono dovute tornare in campo pochi secondi dopo..

    P.P.S Perchè non è stato chiamato un Time-Out nel terzo quarto per arginare il buco che si stava formando? Anche per arrestare il loro Momentum.., perchè no? Non ci credevamo già più a metà del terzo quarto?

  3. Dado

    Considerazioni su 2 giocatrici:

    PETRONYTE: Nonostante I fatturati apparentemente lusinghieri, mi ha profondamente deluso questa sera.. in Attacco si muove con la velocità di una Gru da Cantiere.. non ha stacco.. se spalle a canestro non sa usare né il proprio peso per arretrare né il proprio corpo magari per schermarsi per un gancio.. inoltre vista la lentezza è facilissima da collassare, e nonostante le lunghe braccia. Le volte che segna è grazie a macchinosi giri sul piede perno dei quali pure le avversarie non ci capiscono più molto.. e sembrano quasi passi.. quindi le resolve sulla ‘complicazione’ ma sono poche pure queste occasioni..
    In difesa è assolutamente nulla, a meno che non si giochi contro Costa Masnaga.. la VADEEVA è un buon centro di 193cm.. ma ogni squadra in EL ne ha almeno una di simile! Nel difenderla spalle a canestro non cercava neanche il contatto fisico.. per paura di essere elusa con giri rapidi sul fondo e/o sul centro? Per paura di farsi male? Mah.. fatto sta che per la Vadeeva due palleggi ed era sotto canestro.. poi sui taglia fuori a rimbalzo pure in difesa o sugli aiuti difensivi sulle esterne lasciamo stare va..
    In una partita che sarebbe stata anche fisica, tu centro come cacchio fai in 29 minuti a fare solo 1 FALLO?????!!!!!

    MADERA: Molto contento della sua prestazione! BRAVA!!! Che attitudine! E Si vede quanto le abbiano fatto bene gli allenamenti e le partite con la nazionale per il 3×3.. dove le azioni si sviluppano rapidissime nella metà campo.. dove tutte e tre le giocatrici devono saper fare anche un pò tutto.. etc.. ma SI VEDE! (a) Tira e ha l’attitudine di andare a prendere il suo rimbalzo.. e azzecca la posizione! (b) Sa passare anche a distanza ravvicinata in area.. come nel 3×3 (c) non si fa problemi ad attaccare in palleggio anche una guardia! (sempre dal 3×3..)..Pure il tiro dall’arco, e tante altre skills se volete da campetto.. ma cacchio se servono! In una squadra dove se si vedono dei giochi che funzionano è perchè derivano prevalentemente dal bagaglio personale delle giocatrici, caspita se l’esperienza del 3×3 è servita.. ho seguito tutte le sue partite.. e riconosco la giocatrice ora! BRAVA! Assolutamente 1000 passi avanti rispetto alla statica MELDERE!!!!

  4. fabrizio

    Contro queste russe che erano senza cinque titolari questa non e’ stata una sconfitta onorevole ma una vittoria mancata e una occasione clamorosamente sprecata, e’ inutile girarci intorno o addirittura fare i complimenti per aver perso di 6 punti, a maggior ragione visto che al termine del terzo quarto eravamo sotto di ben 15 punti con soli 45 punti segnati!
    Questa squadra manca di idee, sta facendo fatica con tutti (persino con Broni e Lucca), ha buttato nel c…..una Supercoppa gia’ vinta e Romano sembra totalmente inadeguato al ruolo e alle relative ambizioni.
    Quindi, non troviamo scuse e non facciamo i buonisti, oggi si doveva vincere visto le loro pesanti assenze, punto e basta e speriamo di non dover rimpiangere in futuro questi due punti persi.

  5. Nitran-go

    Vedo un Dado che somiglia a Miro-Abdul, un Fabrizio che somiglia a Fabrizio, un Ferruccio che si auto evoca, un Leonesso che latita, un Norm che soffre la latitanza di Leonesso.

  6. norm nixon

    effettivamente nitran sto soffrendo come un cane. Ci tengo alla salute di leonesso.

  7. Dado

    https://www.facebook.com/EuroLeagueWomen

    Pagina Facebook dell’Eurolega femminile.. si parla delle partite di ieri, di oggi.. ma non della nostra.. solo post e su Schio – Girona, Su Grudà che diventa 3za rimbalzista EL, su Bla bla bla.. della nostra partita scrivono nel post:’Alba Torrens with an offensive masterpiece tonight
    ➤ 18 PTS
    ➤ 8 REB
    ➤ 8 AST
    UMMC Ekaterinburg secure their first #EuroLeagueWomen home win of the season (75-69).

    Senza neanche riportare chi fosse la squadra contendente!!!

    Guardare per Credere… manco taggati/nominati.. Bel Trattamento!

  8. Dado

    https://www.youtube.com/watch?v=OG4RnCKDtJ4

    Quanto mi piace Martina Bestagno! Una combattente, Leonessa dentro e fuori..

    Ary, strano che non me lo domandi.. (ahahah) ma si, pure la nostra Martina l’ho vista in formissima questa sera!
    Visto che di recente sempre più si parla di pesi e corporature!

    P.S. Ma un corso di inglese accelerato per Romano? Ma riusciranno le straniere a capirlo?

  9. Leonesso

    Ciao a tutti. Nessuna latitanza, io ho già commentato in diretta durante la partita nella pagina della diretta streaming. Le cose che Dado ha descritto molto meglio di me relativamente ai giochi d’attacco le avevo scritte anch’io e sono contento che anche lui abbia visto quel che ho visto io. Insomma, non ho le traveggole e questa è già una mezza consolazione… 😉

  10. Ary

    Mah ragazzi io sono abbastanza deluso. Ha ben ragione Fabrizio a dire che è un’occasione sprecata. Loro avevano assenze pesanti . Non c’è gioco , mancassero Anderson e Thornton…. Da salvare Madera e bestagno poi troppo poco. Ecco ad attura non si può dire nulla perché il cuore lo mette sempre. Dado sono d’accordo Petronyte ha fatto male. Troppo lenta , compassata, difende poco e male, non ha mai ritmo. E purtroppo era così anche lo scorso anno…. Mi spiace ma quando entra ndour?

  11. Leonesso

    @Ary … Ndour-Fall sta giocando la finalissima del campionato WNBA. Serie al meglio delle 5 partite, ora sono 1-1 e stanotte c’è gara 3. L’eventuale 5a partita è schedulata per il 19/10, quindi in teoria dal 20/10 è “libera”.

  12. norm nixon

    arrivera’ molto carica! ahahahahahah

  13. Ary

    Speriamo bene grazie leonesso

  14. Dado

    Norm.. mah.. i minutaggi di Ndour-Fall nelle ultime 6 partite WNBA sono andati a decrescere così.. 25, 8, 4, 5, 1, 0..
    La serie è sull 1-1 ed e’ chiaro che non è lei che sta svolgendo un ruolo decisivo.. se sommiamo invece le cifre delle 3 giocatrici che si uniranno presto a UMMC (Quigley-Turner-Griner) solo nella partita di ieri: 56p, 20r, 5ass, vedremo dai.. pure Austin ha vinto un anello con gli Spurs..

  15. Dado

    Ary.. il punto è che questa squadra è andata avanti per troppi anni con Liberalotto, un Coach che aveva una mentalità da loser, da minors di provincia, dove: (a) Affronti le squadre ritenute ‘forti’ sempre con soggezione.. sebbene magari anche tu abbia un roster da Eurolega (b) Di tanto in tanto fai anche dell’imprese’ su delle singole partite.. ma poi ne sei talmente contento che le 2 partite successive sono un flop, (3) Non vinci mai quando veramente serve.. quando c’è qualcosa veramente in palio.. e quindi alla lunga (o alla corta) non vinci in sostanza mai niente.

    TICCHI in un paio d’anni era riuscito ad invertire questa mentalità rendendo le ragazze consapevoli delle proprie capacità e del proprio valore, al punto tale da brillare come non mai anche in Nazionale, e fare con noi in ambito nazionale ed europeo performances memorabili. Vincevamo di 40-50 punti con nonchalance e sempre mantenendo il focus per la partita seguente e sempre anche con massimo fair play e rispetto nei confronti dell’avversario.. eravamo veramente diventati un TOP TEAM europeo, ben sopra Schio per mentalità, efficacia e spesso anche per talento..

    Oggi sembriamo regrediti.. e siamo tornati ad essere felici e complimentosi se, schierando un roster da Eurolega, vinciamo di qualche punto contro squadre che schierano rosters di 7 giocatrici anonime. Che vuoi che ti dica.. questa è la musica di oggi..

  16. Dado

    Aggiungo.. le 4 squadre che hanno giocato ieri Reyer-UMMC-Schio-Girona, considerando le atlete che sono scese in campo (non chi deve arrivare).. se la potrebbero giocare tutta tra di loro in una ipotetica F4, non ho visto nessuna ‘svettare’. TUTTAVIA.. Schio ha commentato la propria sconfitta di 8 punti, sulla propria pagina FB: ‘Che serata storta!’

    https://www.facebook.com/familabasket.it/photos/a.10150269041215328/10165427022505328/

    Noi invece per la nostra sconfitta di 6pt ci siamo fatti i complimenti.. ora ok la trasferta, il freddo, il pedigree delle contendenti, tutto quello che volete.. ma questo è il discorso. E in ciò non posso che concordare con te e Fabrizio.

  17. Dado

    A proposito.. per gli appassionati delle vicende riguardanti la ‘Cittadella dello Sport’..

    Oggi il PD se ne viene fuori che con loro il progetto (con relativa richiesta fondi) non è mai stato discusso.. e ricomincia la ‘Ronda del Piacere’! ahahahahaha

    https://www.ilgazzettino.it/pay/venezia_pay/cittadella_dello_sport_progetto_mai_discusso-6258317.html

    Robe da matti..

  18. Nanevianello

    Vado in contretendenza. Le russe non avevano cinque Usa ma avevano Torrens ( la miglior giocatrice iberica ) e uno del monumenti del basket femminile : la belga . Quindi le russe più queste due . Tantissima roba .
    La Reyer oggi a mio parere non vale quella della scorsa stagione. In generale. In particolare :

    1) Petra a me pare in declino fisico . Da almeno due stagioni .

    2) Non so cosa abbia Penna in crisi post scudetto e fin dalla prima convocazione in Nazionale

    3) Howard era un’altra cosa .E non solo per la capacità di mettersi in proprio e di realizzare più del 50% del fatturato . Era Howard : affrontarla era per tutti in problema .

    4) Romano non ho idea se sia bravo o non lo sia.Ma non basta essere un vice per diventare primo coach. Non mi impressiona il fatto che non parli inglese. Mi impressiona il gioco stucchevole che propone

    5) Alla Reyer manca Pan ( oltre che la ” lunga” impegnata in Usa ) : vale a dire manca tanta roba, specie in difesa .

    6) Bestagno ok e squilli di tromba per Madera

    7) Bum Bumm Matilde ne ha messi altri 38 . Ecco, fossi la Reyer mi muoverei, prima che la giocatrice diventi non ” contendibile ” .

    8) L’Eurolega non ci fuma ? Cerchiamo di vincere e saranno cosretti a farlo .

    Salutoni

  19. Nanevianello

    Toccherebbe a Brugnaro rispondere ( al Pd ) . E non solo a Brugnaro.

  20. norm nixon

    dado…e allora? Perchè roba da matti? Non vedo cosa ci sia di strano. Specie le osservazioni nel finale di Grigoletto che trovo molto equilibrate.

  21. mau60

    Non si possono utilizzare questi fondi europei per una cittadella dello sport che non ha nulla di green. Le regole europee sono stringenti. E la UE vuole il risultato finale green.
    O un privato si mette in proorio con l’aiuto logistico del comune oppure come dicevamo ieri…… appuntamento al 2090

  22. Dado

    Norm.. premesso che non mi interessa addentrarmi nel ‘caso politico’ della questione.. Roba da matti è riferito al fatto che sembra si ‘caschi dal pero’ ogni volta.. ma il problema qual’è? Di comunicazione/coordinamento?

    Su quanto afferma Grigoletto.. relativamente agli standards green che il Pnrr richiederebbe..’C’è da chiedersi coma la Città Metropolitana possa contrabbandare l’intervento a Tessera come ‘green’, quando prevede la cementificazione di oltre 100 ettari di terreno agricolo.’ Premesso che anche qui non mi voglio addentrare.. e premesso che ‘green’ sono considerati quegli interventi che promuovono una quantità di parametri anche nell’ambito di sviluppi notevoli.. non solo quelli che lasciano prati e campi di grano..

    Mi dispiace solo l’atteggiamento di contrasto continuo.. che, anche se politicamente comprensibile nel gioco delle parti, ha buone possibilità di portare nuovamente al nulla.. e nel frattempo i centri commerciali e supermercati dilagano come funghi, il diradamento edilizio pure, la mancanza di poli di interesse impera, e la carenza di identità di una comunità sta divorando le poche iniziative ancora attive..

  23. Ary

    Hai ragione dado ! Io comunque non credo che si farà mai nulla. Voglio crederti a che su Liberalotto che non conosco ma , visti i roster che ha avuto a disposizione , non ha portato a casa nulla. Quindi perdente! Ticchi è una brava persona ed è riuscito a fare svoltare un gruppo che ha dovuto digerire molte amarezze. Concludo dicendo che se c’è un pezzo da novanta in Italia quella è Matilde! Un fenomeno ! Da prendere a occhi chiusi , una predestinata

  24. Abdul-Jabbar

    Ma cosa mettete a fare i links agli articoli che non si possono leggere?
    Uno mica si può abbonare a tutti i quotidiani eh…

  25. norm nixon

    Dado..ma chi casca dal pero? Chi? Questo è un nuovo atto della partita palasport e andava giustamente annotato e pubblicato. Poi se uno non conosce esattamente tutte le tappe che hanno portato a questo….beh si informi e non dia giudizi a spanne. Poi è chiaro che il lettore può schierarsi da una parte o dall’altra, ma questo è un altro conto.

  26. Dado

    Norm.. sempre nel ‘nulla’ comunque finiremo, giusto? E nelle nuove generazioni continueranno a cresce noia, rabbia, risentimento e comportamenti squilibrati (che giustificheremo comunque come derivanti dalla pandemia anche tra anni), verso una società che ha sempre meno da offrire loro, se non divertimenti ‘turistici’ in poche mete target.

  27. norm nixon

    dado….cosa vuoi che ti dica, ognuno vede e sente le cose a proprio modo. A me questa società e sistema crea sempre più insofferenza e anche parecchia rabbia interiore ma evidentemente ho un’età che presuppone dei parametri che nel tempo si sono fortemente modificati e che non mi piacciono nemmeno un po’, con l’aggravante, per come la penso io, che stanno sistematicamente peggiorando. Anno dopo anno. Ma ognuno hai i suoi..di parametri ma non credo di venir smentito se rivolgendomi alla mia generazione chiedo se anche loro provano le stesse mie sensazioni e il mio sconforto. Sono un inguaribile pessimista? Mah forse sì ma non cambio idea guardandomi attorno. Un tempo alla mensa dei poveri di via Cappuccina ci andavano solo i barboni e qualche extracomunitari, adesso in cosa ci sono tanti cittadini che un tempo almeno riuscivano ad arrivare a fine mese. Senza contare la continua trasformazione nei luoghi di lavoro dove la parola riconvertire mi fa semplicemente ribrezzo perchè falsa come a monea! Per 10, 20 o 30 che licenziano nel nome del progresso….ne riconvertono 5 o 6 e gli altri a spasso. E questo perchè il mercato funziona così. E questo lo chiamate progresso? Mah.

  28. Dado

    Caro Norm.. la penso come te, ma non penso sia nostalgia pseudo-senile, anzi sono confronti con ricordi vividi..

    Ma vabbè.. almeno adesso godiamoci EFES-Milano.. Ovvero la sfida tra una squadra che ha vinto l’EL lo scorso anno e che ora è ultima in classifica, con 3 partite perse di fila. Che ha dato via il suo centro strutturato (Sanli) per prendere un Petrussev leggero e danzatore.. come potrebbe essere un Echodas dimagrito. Dall’altra parte una Milano galvanizzata e avvelenata.. che ha fatto incetta di esterni e che proclama il ‘Regno delle Ali Grandi’.

    Curioso.. vedremo..

  29. Ary

    Hai ragione norm ! E le cose peggioreranno ancora di più vedrete

  30. norm nixon

    4 su 4 di milano….gioco in eurolega fantastico..Il piu’ bel campionato del mondo. Molto meglio della nba a livello di credibilita’ per l’intera stagione.

  31. Dado

    Assolutamente meglio dell’NBA. Efes completamente nel pallone in quest’inizio.. L’Utilizzo di Petrusev una volta ancora mi ricorda il nostro Echodas: Qualche buona soluzione offensiva e a tratti qualche fiammata di punti in sequenza, ma debole difensivamente, non particolarmente atletico MA SOPRATTUTTO non inserito ancora per niente all’interno dei giochi ed equilibri essenziali di una squadra che aveva trovato il suo Mantra vincente.. quindi nei momenti decisivi.. solo panca.

    Altra considerazione.. a prescindere dalla notevole intensità difensiva.. in attacco puoi permetterti di giocare così SOLO se disponi di giocatori dal talento offensivo esorbitante.. che ti mettono triple, tiri vari ed entrate impossibili.. se prova a prendersi quei tiri una squadra di medio livello di LBA, e marcata in quel modo, finisce con 35 punti o meno nel tabellino.

  32. Nanevianello

    Vista Milano : quarta vittoria in Eurolega grazie ad una superdifesa.Vanno fatti i complimenti. All’Olimpia , a Messina e a Giorgio Armani. Anche se troveremo Milano stanca per quanto speso stasera, sarà durissima. Può fare la differenza anche con i Ricci, gli Alviti e i Moraschini. Ma WDR ha detto che la Reyer va contro l’Olimpia per i due punti e quindi lui deve aver visto in allenamento cose che noi contro la Virtus non siamo risuciti a vedere . Forza Reyer e …speriamo

    Caro Norm ,

    Come darti torto ? Il mondo è peggiorato : non è una questione solo italiana. Per tanti motivi. Provo ad elencarne alcuni . La dissoluzione della ” famiglia ” . Una scuola che non è meritocratica. L’assunzione di un liberismo ingordo, che ha dimenticato i valori liberali, fondamento delle democrazie. L’imbarbarimento dei rapporti in politica. La follia mediatica. Televisioni, Radio e Giornali che disgustano per come lavorano . L’idea che anche al cinema solo la rappresentazione più cruda della realtà possa essere un valore .
    Una idea ” relativa ” dei valori . Non mi addentro, l’amico Ve potrebbe dire tanto sull’argomento : e meglio del sottoscritto.. Terra ,terra : si premia un film dove una donna fa sesso con un robot. Si compra un quadro che ” non esiste “. NOn parlo di Banksy grande provocatori artista. Parlo di sardo che espone ” spazi ” vuoti . Un presa per i fondelli al limite della truffa . Almeno Manzoni ti rifilava ” merda d’artista ” . Qualche cosa di solido .
    E poi la globalizzazione. L’idea che ” aprendo ” i mercati, tutti avrebbero tratto vantaggi. Invece è accaduto il contrario : i ricchi sono diventati sempre più ricchi, i poveri sono aumentati, la classe media praticamente non esiste più .
    E poi gli sprechi, le ruberie. Alitalia non esiste più. Ma Alitalia è costata nei decenni agli italiani ( quindi in quota parte anche a me e a te ) 13 miliardi di euro. E ancora non è finita. E per un tale disastro nessuno ha pagato. O meglio pagano i dipendenti : meglio , alcune categorie . Non i politici e certi sindacati di ” base ” ( come dimenticare i piloti e gli steward che dovevano iniziare a volare a Malpensa ma pretendevano da far cominciare l’orario di lavoro a Fiumicino ? ) che niente hanno pagato .
    Le code alla Mensa dei Poveri a Milano sono lunghissime. La città è piena di migranti clandestini che sopravvivono grazie ad espedienti e inevitabilmente a qualche furto. Ma la città è zeppa anche di senza dimora. Sempre di più . E nella fila ci sono persone ( sempre di più ) che avevano un lavoro, una casa, che rispettavano le leggi, che si fidavano della giustizia. Ma come fai a fidarti della giustizia , oggi, se persino il Capo dello Stato, presidente del Csm ( meglio tardi che mai, visto che il settennato sta scadendo ) invoca una ” profonda riforma ” ? Che teoricamente avrebbero appena licenziata . Molto, teoricamente .
    Ti devo dire che mi irrita sentir parlare di nuove zone residenziali, nuovi grattacieli, nuovo stadio, a Milano, questo e quello per le Olimpiadi del 2026, quando la realtà quotidiana è fatta di miseria che la politica ignora . La politica che è fatta di slogan, ” contro “. E mai a favore . Abito a Milano dal 1971 : l’ho vista cambiare tanto, troppo. Aveva una identità meneghina. Oggi è internazionale, la Galleria è zeppa di russi, cinesi e giapponesi che comprano i vari brand della moda. Ma si è drammaticamente impoverita . E ( ti dice niente il problema ) svuotata : i milanesi vanno ad abitare nell’hinterland perchè a Milano troppe zone costano abitativamente la ” luna ” . Sono arrivati gli arabi e i russi : che comprano interi piani dei grattacieli e di zone della città . Io abito in zona Magenta. Quando sono arrivato era una zona popolare . Oggi è residenziale a livelli astronomici . Oggi la casa che comprai ( con mutuo ) nel 1980, non potrei acquistarla .
    Sono anche io, pessimista. Perchè l’idea di progresso non può che essere solidale. Ma non lo è, nei fatti . Anche perchè continuano a pevalere le utopie. Il pianeta sta esplodendo, chi lo può negare ? E cosa fa la Cina ? : ha aumentato la produzione di carbone di quasi il 25 %. Effetto serra ? Non diciamolo a Pechino. Nè a loro, nè ai paesi che producono petrolio e neppure a quelli che il petrolio consumano. Vale a dire : patricamente tutti . Anche noi che abbiamo automobili che magari non sono nè ibride, nè elettriche. Non ci sono innocenti in circolazione. Nè vergini. Solo puttane, se mi consenti un’espressione che farà certamente sobbalzare sulla sedia Michela Murgia . La via da percorrere starebbe nel mezzo . Magari anche affidandosi ad un nucleare ” pulito ” . Perchè la più grande delle menzogne è quella veicolata dal Guitto, secondo il quale un paese potrebbe sopravvivere con i pannelli solari e le pale eloiche : surreale utopia .

    Ciao Norm : e scusa se mi sono allargato . Ancora una volta .

    Nota finale : a mio parere la maglia delle ragazze della Reyer, indossata in Russia relativamente al basket è un vero capolavoro . Ne ordinerò una : da incorniciare. Di chi ? Ma di Bestagno, ovviamente. Una che non tradisce . Sperando me la possa autografare . Qualcuno può darmi una mano ?

  33. Ary

    Nane magari qualche politico avesse la tua saggezza ! In Cina ci sono stato da poco e credimi non c’è nulla di green…. In India è anche peggio e i due continenti assieme sono quasi metà popolazione mondiale

  34. Abdul-Jabbar

    Bello schifo….

  35. Abdul-Jabbar

    Io ae vuoi Nane potrei tentare di farti autografare la maglietta che alle partite della femminile sono sempre vicino a bordo campo. Non ti assicuro al 100% però posso tentare di chiamare Martina.
    Ma la maglietta te la fai inviare?
    E dopo? Fammi sapere (3333300791).

  36. Leonesso

    @Nane … guardando la partita di EL delle ragazze ti giuro che il mio primissimo pensiero è stato: “ma quanto belle sono queste magliette!”

  37. Dado

    Leonesso, Nane.. confermo.. pure io. E devo dire che con gli scaldamuscoli neri sotto le facevano molto WNBA-Style.. molto Durant..

  38. Abdul-Jabbar

    Purtroppo sullo Store online non ci sono 🙁

  39. Nanevianello

    Intanto ( anche se la cosa è personale ), stamattina è stato emozionante parlare per telefono con Paolo Abdul .

    Da anni ci confrontiamo sul blog. Con un paio di voi mi sono scambiato qualche mail . E ognuno di voi un poco me lo sono ” immaginato “. Tenendo conto dell’ ” indole ” manifestata su questo sito. Delle attitudini ” tifose “. Del carattere ( calmo, esuberante, ironico, fumantino, controcorrente a seconda delle persone ) . La voce di Paolo che era alle prese con un problema … elettrico, ( se non ho capito male ) e che gentilmente mi ha dedicato qualche minuto del suo tempo, mi è ” parsa ” in sintonia con quanto di lui avevo immaginato . Prima o dopo a mia moglie passerà la paura del covid e torneremo a Venezia. Potendoci spero, come più volte abbiamo ipotizzato, incontrarci.

    Ora amici : la maglia che ci ha colpito come ha scritto Paolo, allo store non è disponibile. Magari essendo nuova la metteranno in vendita più avanti . Ma in qualche modo, qualche informazione, l’avremo .

    C’è uno store da contattare ( ho visto che lavora dal lunedì al venerdì ). E c’è un ufficio stampa ( mi pare che chi lo gestisce si chiami Rigo ) al quale chiedere qualche informazione .
    La maglia è talmente bella ( a mio parere, ma leggo che non solo il solo a pensarla così ) che vale la pena di saperne di più . Chi l’ha progettata, chi l’ha realizzata. Quale idea ci sia alla base .
    Vista così, dalle fotografie, sembra un ( mirabile ) insieme dei periodi artistici che hanno caratterizzato Venezia : bizantino, rinascimentale, rococò, liberty .
    La trovo geniale come concezione. E raffinata, per come si presenta .

    Un caro saluto e…. duribanchi .

    Ps : brutto arbitraggio per Armani – Efes . E il fischietto argentino, come minimo inadatto . Quando ci vuole, ci vuole .

  40. @ Nane- intervengo in ritardo causa problemi con internet. Difficile non trovarsi d’accordo con quanto scrivi. L’altro giorno ho potuto vedere solo il 4 tempo e quasi quasi potevano riuscire a fare il colpaccio. Ho notato anch’io la divisa. Molto bella, per me richiama il liberty di Fortuny. Complimenti a chi l’ha progettata. Un caro saluto e forza Reyer M/F

Scrivi un commento

Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Inserisci username e password oppure Registrati ora

  • Login

  •